Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
idro



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioOggetto: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 12:23 am

Premessa: Non si tratta di un post tecnico-burocratico. Non parlerò di punteggi e graduatorie, ma di scuola, di pedagogia.

A dieci anni dalla mia abilitazione SSIS, a 16 dal mio diploma magistrale sperimentale, e dopo 14 anni di insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado (dalla scuola materna all'Università), mi rendo conto che le parole didattica, pedagogia e psicologia sono assolutamente sconosciute e, se usate, usate male all'interno della scuola.
Ogni giorno, a scuola, vedo riperpetuarsi le classiche situazioni didattiche che alla ssis ci hanno insegnato a condannare. Non solo, a chiunque abbia una minima nozione di psicologia e pedagogia non può passare inosservato quello che succede. A livello didattico il trionfo del nozionismo, sempre di più ( io insegno in un liceo e questo è quello che vedo e quello che viene chiesto non solo dai genitori ma addirittura dagli studenti stessi). Ogni tentativo d'innovazione sembra sempre difficile da applicare e, alla fine, gli unici obiettivi continuano ad essere il raggiungimento del programma e il superamento con buoni esiti dei test invalsi. In questi giorni di nomine dei commissari esterni per la maturità vedo il panico più assoluto non solo tra gli studenti ( a volte motivato), ma anche e soprattutto tra gli insegnanti, con la paura di essere giudicati dai colleghi. E vogliamo parlare dell'ansia respirata quotidianamente dagli insegnanti che ogni giorno studiano la lezione come se dovessero esporla all'esame per l'abilitazione? Ripetendo parola per parola gli appunti dell'università e pretendendo che gli studenti facciano altrettanto, per poi dimenticarsela il giorno dopo? La cosa che più mi avvilisce è che questo modo di insegnare, che reputo privo di qualsiasi sano obiettivo, viene ancora spacciato per essere il modo migliore. Nei ranking clandestini che assegnano valori ai docenti vale ancora la regola che più bastoni più sei rispettabile, più hai un possesso nozionistico dell'argomento più sei un bravo insegnanti, più sei autistico più sei un genio. Quando mi confronto con insegnanti stranieri, soprattutto con gli insegnanti di quei paesi dove le cose vanno bene, mi rendo conto che apparteniamo a due razze diverse. La scuola e l'insegnamento, in quei paesi, sono un'altra cosa. Non c'è l'idea di essere degli esercitatori, ma dei formatori.
Cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 2:17 am

Concordo pienamente con ciò che scrivi e anch' io mi rendo conto che molti hanno dimenticato che siamo in primo luogo formatori, educatori. Nella scuola c'è una corsa agli ostacoli, si pensa al nozionismo, alla nota; a fine anno ho visto studenti dover argomentare su 30/40 capitoli in varie materie, pena la bocciatura, non si prova a recuperare, promuovere il successo scolastico, ma si tende ad affossare.
Vige ancora l' idea che miglior docente sia chi castiga, chi punisce e avvilisce.
Tutto quello che la miglior didattica e la miglior pedagogia decanta, nella scuola è ignorato! Forse perchè molti docenti non sono più al passo con i tempi o perchè vivono arroccati sulla loro posizione acquisita, ormai dimentichi che il nostro primo dovere è perseguire il successo scolastico degli alunni.
Chi è diverso, chi cerca di formare, di far crescere il ragazzo, chi adotta metodi nuovi, è visto come un marziano, magari criticato anche.
Trovavo le Ssis ben organizzate, hanno contribuito a formare docenti aperti, preparati da vari punti di vista, che forse potranno far crescere la scuola in futuro.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25644
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 8:34 am

Sono d'accordo finché si parla di un liceo.

Lo sarò per le altre tipologie di scuole, soprattutto per il professionale, quando qualcuno mi spiegherà come è possibile seguire in modo efficace classi rumorose, completamente disinteressate, spesso maleducate soprattutto quando da parte dei piani alti non c'è nessun aiuto.

Ripeto, finché si insegna al liceo si vive su un altro mondo, molto bello ma altro.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6193
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 3:43 pm

Cioè, il problema delle nostre scuole è che si trasmettono TROPPI contenuti e che non si concede abbastanza spazio alle sperimentazioni alternative? Oltre, naturalmente, al fatto che si è troppo severi, che si boccia troppo, e che si è troppo selettivi, che si impongono regole troppo rigide... e che non c'è mai nessuno che dà il sia pur minimo aiutino tenendo conto delle delicatissime costituzioni psicologiche di questi ragazzi tanto smarriti e tanto fragili?

Scusate la banalità, ma E' UNO SCHERZO???????

E cosa dovremmo fare, ANCORA, per svendere il livello dell'insegnamento ancora di più di quanto sia stato già svenduto? Abolire completamente qualsiasi forma di contenuto e qualsiasi forma di valutazione, e lasciare i ragazzi liberi di esprimere pienamente le loro esigenze di autoapprendimento personale, sostituendo, che so, la trigonometria con la"libera autocostruzione di gnomi di cartapesta", o la sintassi latina con il gioco di ruolo "diventa anche tu legionario romano", o la biologia con un'ora di "laboratorio esperienziale di coccole al gatto"?

Ma io mi chiedo se chi fa questi discorsi sia davvero un insegnante, e conosca concretamente la realtà quotidiana della scuola, o se magari c'è pure qui qualche infiltrato dell'ambiente dei giochi di ruolo che vuole fare un esperimento nascosto...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6193
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 3:44 pm

Ah, a scanso di equivoci, io il gatto ce l'ho, e lo coccolo spesso e volentieri, ma NON quando faccio lezione.
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 3:59 pm

I contenuti ci devono essere, è ovvio!Semplicemente non serve una scuola che ponga al primo posto il nozionismo come al tempo di mio nonno e badi solo a quello, ma bisogna rinnovarsi, lasciare spazio ad una didattica aperta a nuove prospettive, ad alimentare lo spirito critico vivo,volta a formare compiutamente il cittadino di domani.
Parlo di qualcosa di più coinvolgente per i ragazzi, una scuola che sia davvero il luogo del sapere, ma anche del piacere.
Abiuro il nozionismo sterile, pedante,che non approda a nulla.


Ultima modifica di angie il Mar Giu 03, 2014 11:02 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6193
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 4:05 pm

Scusa, ma DOVE LO VEDI, nella realtà concreta della scuola di oggi, 'sto famigerato "nozionismo al primo posto"?????

Io vedo esattamente il contrario, ovvero che, a forza di voler demolire a tutti i costi il nozionismo e di privilegiare le nuove prospettive, si è eliminata quasi del tutto qualsiasi trasmissione di contenuti, oltre che naturalmente qualsiasi forma di selezione sui RISULTATI. Ossia, si insegna poco, pochissimo, sempre di meno... e comunque, anche quel poco che si insegna, chi lo impara e chi non lo impara vengono promossi lo stesso senza alcuna differenza!

E c'è pure qualcuno che si lamenta perché questa demolizione non è ancora abbastanza, e bisognerebbe spingerla ancora oltre, fino a non insegnare assolutamente più nulla?

Ma boh... se era veramente questo che insegnavano alla SSIS, sono felicissima di essere abbastanza vecchia da essermela scampata!
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 6:27 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, ma DOVE LO VEDI, nella realtà concreta della scuola di oggi, 'sto famigerato "nozionismo al primo posto"?????

Io vedo esattamente il contrario, ovvero che, a forza di voler demolire a tutti i costi il nozionismo e di privilegiare le nuove prospettive, si è eliminata quasi del tutto qualsiasi trasmissione di contenuti, oltre che naturalmente qualsiasi forma di selezione sui RISULTATI. Ossia, si insegna poco, pochissimo, sempre di meno... e comunque, anche quel poco che si insegna, chi lo impara e chi non lo impara vengono promossi lo stesso senza alcuna differenza!

E c'è pure qualcuno che si lamenta perché questa demolizione non è ancora abbastanza, e bisognerebbe spingerla ancora oltre, fino a non insegnare assolutamente più nulla?

Ma boh... se era veramente questo che insegnavano alla SSIS, sono felicissima di essere abbastanza vecchia da essermela scampata!

Evidentemente la tua realtà è diversa.....ma rispetto la tua opinione.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15851
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 10:19 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
....... o la biologia con un'ora di "laboratorio esperienziale di coccole al gatto"?......
Attività interdisciplinare:
Botanica, coltivazione della cannabis
Matematica, suddivisione dei quantitativi di cannabis in unità di "modica quantità"
Economia, commercio della cannabis
Educazione fisica, uso della cannabis.

I miei alunni avrebbero tutti 10
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 10:31 pm

avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
....... o la biologia con un'ora di "laboratorio esperienziale di coccole al gatto"?......
Attività interdisciplinare:
Botanica, coltivazione della cannabis
Matematica, suddivisione dei quantitativi di cannabis in unità di "modica quantità"
Economia, commercio della cannabis
Educazione fisica, uso della cannabis.

I miei alunni avrebbero tutti 10

C'è anche un'altra scuola, quella in cui gli studenti lavorano, non coltivano nulla e nè coccolano i gatti..............................per fortuna!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 10:33 pm

non si puo' sviluppare senso critico senza conoscere concetti, opinioni, fatti diversi. la mente, le emozioni, le esperienze ci fanno elaborare opinioni proprie. non e' possibile fare nuove ricerche se non si hanno le basi, anche se nozionistiche. non posso formulare teorie economiche nuove se non parto dalla conoscenza del modello economico esistente per poi analizzarlo, criticarlo e costruirne uno nuovo. il problema e' che i nostri alunni, se tutto va bene, si fermano prima.
io non so qual è il motivo. troppi giochini? famiglie che non educano ai sentimenti? poca stima nei confronti della scuola e dei docenti? un mondo del lavoro che non stimola? mah....forse tutto questo. ma io mi ricordo quando a scuola 20 anni fa e anche piu' io e i miei compagni ci dividevamo tra monetaristi e neo keynesiani.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6193
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 11:27 pm

angie ha scritto:

C'è anche un'altra scuola, quella in cui gli studenti lavorano, non coltivano nulla e nè coccolano i gatti..............................per fortuna!

Appunto, si tratta delle (poche) scuole dove si perde meno tempo possibile con la fuffa fritta della pedagogia alternativa e dei progetti postmoderni, dove ci si concentra prevalentemente sul trasmettere contenuti validi, e dove si pretende impegno serio.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Azzurra83LU



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 22.05.14
Età : 33
Località : Toscana

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 12:00 am

scusate se intervengo nella discussione ma fra il puro nozionismo (che indubbiamente è prevalente) e la pedagogia alternativa o postmoderna, come è stata appellata, c'è tutto un campo di psicologia scolastica che viene completamente ignorato dalla scuola. Questo personalmente mi fa pensare molto soprattutto perchè la scuola è fatta di persone prima che di insegnamenti. Senza motivazione e ambiente stimolante ( ovvero relazioni stimolanti alunno-docente) l'apprendimento e la serietà non passano. Ho sperimentato personalmente i "danni" (passatemi il termine) di insegnamenti rigidi, sterili e puramente nozionistici. Se l'apprendimento non passa per l'esperienza è buttato nel cestino automaticamente. La domanda dovrebbe essere piuttosto qual è lo scopo della mio insegnamento?
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 12:07 am

E' proprio cosi' Azzurra.
Tornare in alto Andare in basso
idro



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 10:55 am

Paniscus, nel mio intervento introduttivo non ho detto assolutamente nulla rispetto a quanto tu sottolinei.

Si è sempre bravi a sottolineare come nel passato le cose andassero meglio, allora vi chiedo come mai, con una scuola straordinaria come quella di 20-30-40 anni fa in cui ci si divideva tra kenesiani e monetaristi, siamo riusciti a creare un paese straordinario, che non riesce a superare la crisi economica, con un sistema burocratico stritolante, con l'incapacità di competere e con una straordinaria casistica di realtà eccellenti che, escluse dalla scuola, sono riuscite a realizzarsi e di molte altre che, inclusi dalla scuola, hanno contribuito a disgregare e annientare un Paese. Un Paese è quello che i suoi cittadini sono. I cittadini, se non sbagliano, diventano tali dopo essere stati formati da una scuola, che a mio avviso non forma ma istruisce e basta.
Prendete un buon neuropsichiatra infantile e un team di psicoterapeuti e fategli vedere qualche "filmato" di come insegnano la maggior parte dei docenti. Provate, poi vediamo cosa dicono.

Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 11:08 am

Aspetta di vedere cosa combineranno le nuove generazioni cresciute nella scuola di oggi...
Non capisco perchè il neuropsichiatra infantile e gli psicoterapeuti dovrebbero aver voce sulle modalità di insegnamento. Se si sentono in diritto di esprimere giudizi, io pretendo quello di esprimermi su come fanno le diagnosi e curano i loro pazienti.
Tornare in alto Andare in basso
Azzurra83LU



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 22.05.14
Età : 33
Località : Toscana

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 11:36 am

Infatti io le parlo da psicologa inserita in team che collabora con la scuola e direi che i metodi di insegnamento di oggi non sono validi in parte come quelli di 40 anni fa. E sottolineo in parte perchè c'è anche del buono cosi come ci sarebbero atteggiamenti da rivedere. La scuola non è l'unica a creare cittadini, prima viene la famiglia. Che cos'è cambiato? La storia ce lo dice, la cultura, la politica ecc ecc
Tornare in alto Andare in basso
Azzurra83LU



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 22.05.14
Età : 33
Località : Toscana

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 11:43 am

Infatti Dec non è questione di giudizi..... É questione di riflettere su alcune modalitá di essere prima del ruolo di docente. Se parliamo di diagnosi è un altro discorso: io prima di vedere un banbino che cade in depressione per motivi scolastici due o tre domandine all'insegnante gliele farei (esempio estremo), ma non per giudicare per trovare una soluzione migliore per lui, per la classe, per l'insegnante, per la famiglia. Ripeto esempio estremo ma poco lontano dalla realtá. Lo avrete sperimentato sicuramente con gli alunni DSA.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7548
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 11:56 am

io faccio parte della "generazione di mezzo"...
troppo giovane per poter parlare di rigore scolastico, di nozioni imparate a memoria e a bacchettate...ma anche troppo in anticipo per aver fatto la scuola dell'imparare è bello, divertiamoci tra i banchi, esprimiamo idee e liberi concetti in dotte disquisizioni polemiche ma senza studiar troppo perchè per il sapere ormai ci son libri, biblioteche e pc consultabili...
son figlia degli anni '70 appena nati, figli a loro volta del '68... la contestazione ha cambiato la scuola dei miei genitori e mi ha fatto trovare una scuola che stava appena riconoscendo i fallimenti di quei cambiamenti...
la generazione di mezzo appunto, carne pesce...macchè...ma manco contorno sono.
ho studiacchiato a memoria quando ho incontrato docenti anziani, della vecchia scuola...
ho ampliato le mie capacità di esprimere idee, concetti astratti in totale e spesso dissacrante libertà, attingendo ai libri letti per piacere e per dovere ma anche avendo la grossa fortuna di avere al mio fianco persone "nozionisticamente formate".
avete presente quando vi sfugge quel particolare....cribbio avete lì sulla punta della lingua la connessione di tutto un ragionamento...ma moooorire che vi venga in mente...
eccomi allora, un ricordo costante, rivolgermi agli adulti che avevo vicino...loro i bacchettati, i costretti a memorizzare i re di roma (ora chiedete ad un qualsiasi ragazzino delle medie il numero esatto...se vi va bene si mtterà a contare le casate di harry potter o del trono di spade, se avete grossa fortuna e avete davanti a voi un ragazzino comunque illuminato)...
i bacchettati costretti a forza ad inculcarsi nozioni spesso apparentemente assurde...sapevano tutto.
ma tutto davvero.
mio padre in questo è sempre stato un portento...mai finita l'università causa lavoro, superiori fatte al serale chè già si lavorava...elementari sotto il duce ("ahh quando c'era lui" verrebbe da dire in certi casi -sigh).
persone, viste oggi, davvero di un altro mondo.
persone capaci di muoversi in vari ambienti, in spazi molto differenti tra loro...capaci di reagire agli stimoli rimodulandosi e riqualificandosi secondo necessità...
noi non siam già più così, nemmeno i migliori di noi...non vogliatemene...
già noi della generazione di mezzo abbiamo almeno la grande fortuna di saper utilizzare la meglio gli strumenti moderni...non so=cerco (ovunque, in rete, ma so muovermi tra biblioteche con testi medievali e mi è capitato di far ricerche in sperdute sacrestie imboscate...)
i nostri figli...i nostri alunni...
dalla memoria poco allenata (meno male che c'è goku...almeno qualche caxxata l'hanno imparata a memoria), dall'inventiva ridotta allo zero, dal piacere della ricerca e della scoperta stessa pressocchè inesistenti...
i nostri ragazzi che si perdono non in un bicchier d'acqua ma in una provetta da esami del sangue...non sanno ragionare, non sanno cercare, non sanno apprezzare, non sanno nemmeno di non sapere...anzi son sempre stracerti di saper tutto...
il nostro futuro, signori, è fottuxo.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7548
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 12:05 pm

aggiungo postilla alla mia già lunga considerazione:
da precaria storica mi son già accorta della deriva non solo dell'insegnamento ma delle classi e delle scuole stesse...
e cambi approccio...e rimodifichi il linguaggio...io ho anche imparato a truccarmi un po' da 'occola quando ho notato che avere il look giusto, in certi ambienti, aiuta la comunicazione... ti stimo (per quel trucco sfumatissssimo) prof quindi ti ascolto (-sigh), diventi simpatico o assertivo, un po' dittaotre quando serve, serio ma sorridente...giocoso eppur docente...un ossimoro vivente.
li puoi conquistare in qualche caso...affascinare in altri rari casi...quando va bene ti tollerano.
ma alla fine come avete già ben notato... didattica, metodi di spiegazione, di approccio alla materia, psicologia applicata ecc...non servono a nulla quando ti trovi davanti 30 e passa ragazzini che di umano ormai non han nemmeno più le sembianze...
il problema non siamo (solo) noi docenti.
certo siamo, purtroppo, gli unici a doversene far carico.
p.s. e io la siss manco l'ho fatta...ma i vari corsi propedeutici all'insegnamento, i corsi in itinere tenuti da questo e da quello, elaborati letti e riletti, stampati e copiati...giudici in cattedra a giudicar noi...quando loro in una cattedra vera non eran mai nemmeno stati... ci siam passati tutti comunque, concorsisiti, sissini, tieffini e passisti (ehm si chiaman così?)
Tornare in alto Andare in basso
idro



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 12:42 pm

non servono a nulla quando ti trovi davanti 30 e passa ragazzini che di umano ormai non han nemmeno più le sembianze... ....e se fossimo noi a non aver le sembianze degli umani? Non so, ma molti colleghi che conosco fuori dalla scuola non potrebbero veraente andare da nessuna parte, manco a lavare le scale (come mi disse una mia ex collega che aveva paura di perdere il posto e già si immaginava donna delle pulizie).

Rilancio la questione originaria, sintetizzando in questo modo, e ricondandovi che io insegno lettere e che quindi il mio ragionamento è legato soprattutto alle materie umanistiche.

SAPERE, CAPIRE, SENTIRE.

Come in un climax, questo è quello che si cerca di ottenere dai nostri studenti. La scuola italiana è concentrata sul SAPERE e, spesso, nemmeno quello si ottiene. Per sapere intendo il conoscere Poi, nei migliori dei casi, entra il gioco il CAPIRE. Se si arriva a consentire il capire, siamo già molto soddisfatti. Quasi mai, si da spazio al SENTIRE.
Io, per me, preferisco invertire i termini, facendolo diventare un climax discendente.
In letteratura, prima che imparino a memoria le date di nascita e le definizioni sul pessimismo di Leopardi, mi interessa che comprendano il significato dei suoi versi e, ancora di più. mi interessa che riescano a SENTIRE il suo messaggio e la sua poesia. Per fare questo ho bisogno di usare altri metodi, non quelli tradizionali. Poi, onestamente, se non sanno quando è nato Leopardi, non me ne frega nulla. Preferisco che ne colgano il messaggio, che ci riflettano e che magari possano diventare un po' meno stronzi da grandi. Altrimenti abbiamo degli stronzi che sanno, ed è molto peggio.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8346
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 12:52 pm

beh, avevo scritto un post lunghissimo riprendendo le stesse parole di tellina.

Forse è stato il fato che mi ha indotta in errore nell'invio, così vi risparmierete di leggerlo.

La conclusione del mio discorso era proprio questa:

con questi alunni non umani qual'è l'obbiettivo del vostro lavoro?

la mia risposta era esattamente quella che hai dato tu, Idro.

Importa abbastanza poco che sappiano quando è nato leopardi, quello lo vedono in un click sullo smartphone
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Azzurra83LU



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 22.05.14
Età : 33
Località : Toscana

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 1:17 pm

Ma per bambini non umani di cosa stiamo parlando scusate? Io ringrazio ogni giorno insegnanti come indro perchè il punto è proprio questo: a cosa serve sapere le date di nascita, il teorema di pitagora, le equazioni, le poesie a memoria? lo scopo è sapere veramente a memoria una regola oppure per quanto riguarda la matematica utilizzare questo per ragionare, riflettere, trovare soluzioni a problemi concreti della vita e per l'italiano appunto SENTIRE sulla propria pelle l'effetto di poesie, sentire cosa è giusto o no? di certo la nostalgia del duce non aiuta la situazione e anche questo mi fa pensare ancora una volta: ma qual è lo scopo della scuola creare dei soldatini? dei tuttologi? o persone frustrate perchè non riescono a imparare a memoria qualcosa? e chi non ce la fa? oppure quello di accendere l'interesse per materie che questi ragazzi potranno scegliere nel futuro? TUTTI I BAMBINI SONO UMANI ma purtroppo sono le relazioni che creano a non esserlo. Non è un giudizio sugli insegnanti badate bene, ma è un riflessione su un sistema scolastico che purtroppo ragiona per invalsi e non per cosa è giusto o meno per questi ragazzi. Il sistema scolastico, a mio avviso, è qualcosa che cala dall'alto e che deve essere "indossato" per forza sia per alunni sia per insegnanti. Allora io mi chiedo e vi chiedo, c'è la possibilità di aprire spazi di riflessione, condivisione con questi ragazzi? io mi ricordo che alle medie la mia insegnante di italiano prima di iniziare le lezioni, portava in classe il giornale e i discuteva anche per ore su ciò che avveniva nel mondo, una specie di dibattito dove noi alunni, chiaramente sapedone poco, riuscivamo per lo meno ad esprimerci a sentire su di noi le ingiustizie. Questo è apprendimento per esperienza: mettermi nei panni delle persone e sentire che effetto mi fa. Mi fa stare bene? mi fa stare male? cosa sento? E' chiaro che tutto questo è molto difficile da integrare con le esigenze di programmi scolastici e diventa un problema etico di ruolo di insegnante: cosa è giusto che sappiamo i miei studenti?
e ripeto non è una predica ma una riflessione dato il fallimento
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8346
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 1:31 pm

Alunni non umani, per come la intendo io, che sono solo una mamma, significa alunni che non sono più come quelli che i docenti si aspettano, non sono più come quelle cose cui i vari corsi che hanno fatto li hanno preparati.


Condivido in pieno il tuo intervento. E quella è la scuola che vorrei per i miei figli che, ripeto, se hanno bisogno di sapere quando è nato Leopardi recuperano l'informazione prima ancora che io abbia pensato che per saperlo potrei andare a fare una ricerca sul web.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7548
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 1:40 pm

il momento del giornale c'è ancora ma appunto non sempre e non per molto...
per leggere un giornale lo devi prima capire, comprendere la lingua e qui già molti ragazzini affrontano il primo problema...e no, purtroppo non parlo solo di quelli stranieri.
poi devi comprendere le parole...poi i significati dei messaggi, quelli tra le righe, il dico non dico...
alle medie!? se va bene riescono a capire a che ora trasmettono amici...se va bene.
a cosa serve conoscere il teorema di pitagora? a cosa serve sapere quando è nato leopardi?
ancora a questi discorsi provocatori stiamo!? speravo d'averli superati (affronto queste domande ogni giorno a scuola, se me le fanno dei ragazzini sorrido e mi diverte anche parecchio dimostrar loro l'utilizzo pratico delle tanto disprezzate nozioni), ma doverle quasi giustificare con adulti di chiara e dichiarata preparazione scolastica, confesso...mi imbarazza un pochetto...
ma mi piace comunque ricordare che per far quelle due caxxo di tendine che lasciassero spazi di passaggio per il cane in terrazza pitagora mi ha dato una mano...e che avendo letto da ragazzina "una donna" della aleramo, lo avevo trovato curiosamente scontato e noioso....solo una volta finito il libro e guardata la data di nascita dell'autrice mi eran venuti i brividi...quindi cari miei...anche le tanto sorpassate date di nascita fan parte delle nozioni non inutili che permettono di comprendere realmente la portata dirompente di un'idea che decontestualizzata...potrebbe apparire, appunto, scontata e noiosa... e sarebbe un vero peccato, per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
 
Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 7Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» un ateo può rifiutare di giurare sulla bibbia??
» macchie sulla pelle
» Cosa non fare dopo transfer
» cosa posso regalare ho bisogno di consigli
» cosa fare e non fare durante il pt?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: