Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
idro



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioOggetto: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 12:23 am

Promemoria primo messaggio :

Premessa: Non si tratta di un post tecnico-burocratico. Non parlerò di punteggi e graduatorie, ma di scuola, di pedagogia.

A dieci anni dalla mia abilitazione SSIS, a 16 dal mio diploma magistrale sperimentale, e dopo 14 anni di insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado (dalla scuola materna all'Università), mi rendo conto che le parole didattica, pedagogia e psicologia sono assolutamente sconosciute e, se usate, usate male all'interno della scuola.
Ogni giorno, a scuola, vedo riperpetuarsi le classiche situazioni didattiche che alla ssis ci hanno insegnato a condannare. Non solo, a chiunque abbia una minima nozione di psicologia e pedagogia non può passare inosservato quello che succede. A livello didattico il trionfo del nozionismo, sempre di più ( io insegno in un liceo e questo è quello che vedo e quello che viene chiesto non solo dai genitori ma addirittura dagli studenti stessi). Ogni tentativo d'innovazione sembra sempre difficile da applicare e, alla fine, gli unici obiettivi continuano ad essere il raggiungimento del programma e il superamento con buoni esiti dei test invalsi. In questi giorni di nomine dei commissari esterni per la maturità vedo il panico più assoluto non solo tra gli studenti ( a volte motivato), ma anche e soprattutto tra gli insegnanti, con la paura di essere giudicati dai colleghi. E vogliamo parlare dell'ansia respirata quotidianamente dagli insegnanti che ogni giorno studiano la lezione come se dovessero esporla all'esame per l'abilitazione? Ripetendo parola per parola gli appunti dell'università e pretendendo che gli studenti facciano altrettanto, per poi dimenticarsela il giorno dopo? La cosa che più mi avvilisce è che questo modo di insegnare, che reputo privo di qualsiasi sano obiettivo, viene ancora spacciato per essere il modo migliore. Nei ranking clandestini che assegnano valori ai docenti vale ancora la regola che più bastoni più sei rispettabile, più hai un possesso nozionistico dell'argomento più sei un bravo insegnanti, più sei autistico più sei un genio. Quando mi confronto con insegnanti stranieri, soprattutto con gli insegnanti di quei paesi dove le cose vanno bene, mi rendo conto che apparteniamo a due razze diverse. La scuola e l'insegnamento, in quei paesi, sono un'altra cosa. Non c'è l'idea di essere degli esercitatori, ma dei formatori.
Cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mer Giu 04, 2014 11:39 pm

carla75 ha scritto:
Ire ha scritto:
Citazione :
regole appropriate per ogni luogo. semplice = convivenza civile. che è materia di insegnamento.

Sono più per il calcolo  costi/benefici

Quel braccio di ferro è costato tempo e rabbia   sottraendo lezione agli altri e non necessariamente inducendo il "ridimensionato" a capire l'antifona o  a seguire la lezione.

a terra ci sarebbe stato non più di un'ora  (è scomodo stare a terra inoltre non vedi i visi dei compagni e non sai cosa stiano pensando di te), non vi avrebbe indotte ad un umiliante braccio di ferro con un bambino che vi ha tenute in scacco fino a quando non ha deciso di sedersi avreste continuato la lezione  nonostante lui.
la volta successiva si sarebbe seduto al banco
ma lui era di fronte alla classe non di spalle! senno' come poteva fare lo splendido? e non e' un bambino, ha 17 anni. e ti assicuro che si sarebbe alzato dopo 5 minuti ma per rompere  le scatole in altro modo. se a 17 anni vieni a scuola a limare l'anima dei docenti forse e' anche troppo tardi per intervenire, almeno la scuola forse puo' fare poco. ma io no posso permettere che passi l'idea in classe che si possa fare quello che si vuole, perché il giorno dopo ti si mangiano.  

concordo, diamo loro dei limiti, facciamoli rispettare, sempre, senza deroghe e senza ma, e faremo di loro dei ragazzi più consapevoli. dei limiti ragionevoli, umani, logici. mica delle imposizioni fuori dal mondo.
ma "a scuola si sta seduti al banco e in posizione corretta" non è un'imposizione da lager. "stai seduto pure a terra finchè non sei stanco" non ottiene nulla perchè tanto non sarà mai stanco: poi si metterà sdraiato prono, poi supino, poi in ginocchio etc... finchè l'attenzione della classe sarà tutta su di lui, e su quelli che intanto gli si saranno affiancati.

trattamento equo, paritario e fermo.
io ad esempio non prendo nessuno alla cattedra perchè tutti non li posso prendere.
ma mica li abbandono al loro destino, mi muovo io, affianco ora l'uno ora l'altro... loro stanno seduti.
Tornare in alto Andare in basso
Azzurra83LU



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 22.05.14
Età : 33
Località : Toscana

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 12:20 am

Signora Lisa, io parlo per esperienza della mia realtá e ci speravo che non fosse così ovunque.. Signora Carla, se scorri indietro capirai che anch'io la penso come te proprio perchè dicevo che la matematica dovrebbe servire a ragionare. Le nozioni di cui parliamo, purtroppo/perfortuna, gli studenti durante la loro carriera scolastica perdono perché è fisiologico così. Son ben dentro alla realtá scolastica come insegnante e come psicologa: mi occupo di disturbi dell'apprendimento ed è per questo che la mia attenzione verso gli studenti è particolare. Sperimento insieme a loro le frustrazioni che subiscono e la fatica a volte buttata perchè non riconosciuta. Per me prima delle nozioni, necessarie certo a superare delle prove, vengono le persone. Una nozione si puó sempre recuperare ad ogni etá e con tutti gli strumenti possibili ma la frustrazione invece fa danni a lungo termine e questo vale per Dsa e non.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 12:39 am

Azzurra83LU ha scritto:
Signora Lisa, io parlo per esperienza della mia realtá e ci speravo che non fosse così ovunque.. Signora Carla, se scorri indietro capirai che anch'io la penso come te proprio perchè dicevo che la matematica dovrebbe servire a ragionare. Le nozioni di cui parliamo, purtroppo/perfortuna, gli studenti durante la loro carriera scolastica perdono perché è fisiologico così. Son ben dentro alla realtá scolastica come insegnante e come psicologa:

Ok, trollometro a fondo scala.

Più di due righe non ci spendo più, avanti il prossimo.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 12:50 am

purtroppo e' vero e chiedo scusa, non ho letto gli interventi di tutti.
pero' azzurra, io penso che nessun docente di matematica al mondo si fermi a valutare l'alunno solo sulle formule e definizioni. tanto che i compiti in classe, nel 99% dei casi sono sugli esercizi! il problema e' che molti ragazzi hanno smesso proprio di ragionarci sopra!
che le nozioni si perdano e che nessun studente forse ricordera' Caracalla questo e' chiaro, quanti nomi di alunni abbiamo dimenticato? eppure li abbiamo chiamati tutti i giorni.
pero' per comprendere prima bisogna conoscere, e se la conoscenza si perde la modalita' con cui si arriva a comprendere un problema no. io creo un modello per vedere un problema e risolverlo quando mi capitera', forse con dati nuovi, forse cristallizzando abilita' metacognitive, ma sempre partendo da conoscenze. e' inevitabile.

Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7548
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 8:37 am

lenar ha molto ben ribadito un problema che, più o meno tutti qui dentro ma anche a scuola, abbiam sempre sollevato: chi forma i formatori? cioè noi?
nei vari corsi seguiti negli anni...volti diversi, anche nomi importanti... didattica, metodi, nuovi sistemi, ora è il momento dei paroloni in inglese che fa cooooool...
ma stringi stringi solo tante belle parole dette, pensate, organizzate da chi, se va bene, ha insegnato (poco) in università.
prima un anno di lavoro con noi come colleghi...con i nostri alunni come tuoi alunni...a condividere e a provar sulla tua pelle i problemi pratici tipo "stai seduto, non chiacchierare col vicino, non toccare il cuxo alla compagna, non gettar roba dalla finestra, restituisci i soldi rubati al ragazzetto della classe di fianco, non palpar le tette alla compagna, non menare il compagno solo perché è arrivato a palparle prima di te e no, non gli puoi sterminar l"intera famiglia solo perché lui ti ha insultato la madre...ma manco i lannister lo fanno....ehm ok loro forse sì".
un anno e uno solo passato così proprio perché siam buoni e non vogliamo infierire...
ire la vita è brutta con piccoli ed inaspettati momenti di gioia.
noi formiamo anche a reggere tutti i momenti brutti.
la vita è dolore sofferenza e fastidio...impara a reggere il primo limitandolo al massimo, compremdi come gestire la seconda e trasforma il fastidio in routine che manco più noterai... impara a vivere insomma.
studiare è spesso noioso, fattene una ragione, serve comunque.
fare i compiti è sempre una palla pazzesca, falli bene senza distrarti e fai in modo che ti siano davvero utili...e poi vai a giocare o a far shopping!
stare a scuola, alle medie, è un obbligo, per tutti, anche per gli adulti che ci lavorano...e spesso vorrebbero davvero stare altrove...ma o così si torna al periodo della pietra...wilma passami la clava!

i ragazzi van motivati? bene ognuno di noi lo farà con il proprio stile...
il mio prevede calciincuxo, fossero anche solo metaforici...parecchie risate, anche se amare...e poche coccole. a quelle ormai ci pensa la famiglia...o meglio...è l'unica cosa che fa...puccipucci povero il mio bambino tanto incompreso...
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 8:51 am

carla75 ha scritto:
purtroppo e' vero e chiedo scusa, non ho letto gli interventi di tutti.
pero' azzurra, io penso che nessun docente di matematica al mondo si fermi a valutare l'alunno solo sulle formule e definizioni. tanto che i compiti in classe, nel 99% dei casi sono sugli esercizi! il problema e' che molti ragazzi hanno smesso proprio di ragionarci sopra!

Infatti. Caso tipico: stai a ragionare su questo e quello e un alunno chiede "sì, ma quale formula devo applicare?". Secondo molti di loro conta solo sapere quale formula devono usare, non quale ragionamento devono fare per arrivare a scoprirla.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8348
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 9:04 am

Citazione :
ire la vita è brutta con piccoli ed inaspettati momenti di gioia.

La vita è bella con grandi o piccoli, previsti o inaspettati momenti di scazzo, di problemi o di malattia passati i quali si torna a gioire.

Questo è per me e questo è quello che vivono i miei figli.

Al mondo si sta bene, quando ci sono problemi ci si rimboccano le maniche


Solo così si va avanti altrimenti meglio finirla in gloria e buonanotte ai suonatori, cara mia :-)



Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8348
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 9:11 am

Tanti discorsi, regole, calci in xxulo........................ eppure non siete contenti perchè ragazzini e genitori vi mangiano sulla testa a meno che non siate voi ad impedirlo rovinandovi il fegato (e ottenendo poco)

Mah, altra briciola della mia filosofia di vita:

quando qualcosa non va si cambia, fosse anche necessario rivedere le convinzioni di una vita.

Ma io sono io (e tra l'altro i miei bei problemi li ho non ne sono immune di sicuro, anzi...) ma li affronto quali sono: problemi e basta. Problemi che si risolvono e che non mi tolgono il gusto di vivere e di credere che farlo sia bello.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15861
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 3:20 pm

tellina ha scritto:

a cosa serve conoscere il teorema di pitagora? a cosa serve sapere quando è nato leopardi?
ancora a questi discorsi provocatori stiamo!? speravo d'averli superati (affronto queste domande ogni giorno a scuola, se me le fanno dei ragazzini sorrido e mi diverte anche parecchio dimostrar loro l'utilizzo pratico delle tanto disprezzate nozioni), ma doverle quasi giustificare con adulti di chiara e dichiarata preparazione scolastica, confesso...mi imbarazza un pochetto...
ma mi piace comunque ricordare che per far quelle due caxxo di tendine che lasciassero spazi di passaggio per il cane in terrazza pitagora mi ha dato una mano...e che avendo letto da ragazzina "una donna" della aleramo, lo avevo trovato curiosamente scontato e noioso....solo una volta finito il libro e guardata la data di nascita dell'autrice mi eran venuti i brividi...quindi cari miei...anche le tanto sorpassate date di nascita fan parte delle nozioni non inutili che permettono di comprendere realmente la portata dirompente di un'idea che decontestualizzata...potrebbe apparire, appunto, scontata e noiosa... e sarebbe un vero peccato, per tutti.
C'è nozionismo e nozionismo.

Quando è stata scoperta l'America ?
a)12/10/1492 b)10/12/1492 c)11/02/1492

Quando è stata scoperta l'America ?
a)1492 b)1592 c)1942

Nel primo caso siamo in presenza del nozionismo più inutile, buono solo per vincere a rischiatutto; nel secondo caso si richiedono nozioni utili (se non fondamentali) per la comprensione del mondo.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 4:08 pm

il teorema di Pitagora ci dice che un solo uomo, Pitagora, e' riuscito a formalizzare un pensiero matematico, se vogliamo anche semplice, che ci spiega la perfezione della forma e, quindi, della natura.
scusami se e' poco.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15861
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 4:10 pm

mac67 ha scritto:
carla75 ha scritto:
purtroppo e' vero e chiedo scusa, non ho letto gli interventi di tutti.
pero' azzurra, io penso che nessun docente di matematica al mondo si fermi a valutare l'alunno solo sulle formule e definizioni. tanto che i compiti in classe, nel 99% dei casi sono sugli esercizi! il problema e' che molti ragazzi hanno smesso proprio di ragionarci sopra!

Infatti. Caso tipico: stai a ragionare su questo e quello e un alunno chiede "sì, ma quale formula devo applicare?". Secondo molti di loro conta solo sapere quale formula devono usare, non quale ragionamento devono fare per arrivare a scoprirla.
Triste realtà.
Ti sei chiesto perchè ? La risposta che io mi sono dato è che per loro lo scopo della scuola è prendere 6-- nella verifica; si può fare applicando la giusta formula.
Nessuno capisce che la scuola prepara alla vita e che la verifica è una semplice "prova a campione"; nessuno capisce che finalizzare lo studio al superamento della verifica (con 6--) fa male a se stessi.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 4:15 pm

Ire ha scritto:
Tanti discorsi, regole, calci in xxulo........................ eppure non siete contenti perchè ragazzini e genitori vi mangiano sulla testa a meno che non siate voi ad impedirlo rovinandovi il fegato (e ottenendo poco)

Mah, altra briciola della mia filosofia di vita:

quando qualcosa non va si cambia, fosse anche necessario rivedere le convinzioni di una vita.

Ma io sono io (e tra l'altro i miei bei problemi li ho non ne sono immune di sicuro, anzi...) ma li affronto quali sono: problemi e basta. Problemi che si risolvono e che non mi tolgono il gusto di vivere e di credere che farlo sia bello.

quindi la tua soluzione qual e'? permettere che i ragazzi a scuola facciano quello che vogliono? perché a 15 se l'adulto te lo consente e' ovvio che fai quello che vuoi! magari mio padre mi avesse dato la possibilita' di rientrare tutte le mattine alle 5!
credi che accogliendo la sfida e mettendosi al pari dei ragazzi le cose migliorino?
Tu sei una mamma che ha tre figli. noi vediamo classi da trenta tutti i giorni. l'anno scorso avevo di fianco una classe con docenti, diciamo "moderni".... i ragazzi pomiciavano, si buttavano per terra, facevano lezioni "alternative". quest'anno hanno chiesto l'intervento dello psicologo della scuola che ha dichiarato mestamente che forse e' troppo tardi per intervenire...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8348
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 4:33 pm

No, la soluzione, in tutte le cose, a parere mio, è chiedersi:

cosa voglio? cosa devo fare? cosa è davvero importante?

Stare seduti a terra non impedisce l'ascolto
pomiciare o buttarsi a terra ripetutamente durante la lezione sì-

sono discorsi, Carla, mentre le situazioni sono situazioni e sono tutta un'altra cosa.

A me piace il calabrone, che vuoi che ti dica, mi fa una tenerezza e mi da una forza incredibile pensarci: non sa niente lui, non sa che non può volare e vola beatamente, muove le ali e va.

Non è semplice lo so ma il discorso più sbagliato che si possa fare quando si cerca di comunicare qualcosa ad una altra persona che non è (ancora) pari a noi è quella di pretendere da lei che si alzi al nostro livello - io sono e faccio da te pretendo che tu sia e tu faccia. Piano piano, carla, abbassandosi al suo livello, togliendoci un po' di dosso il io sono e pensando "io ti voglio dare, come faccio a fartelo prendere"
Arriveranno a capire più avanti che non dovrebbe funzionare così ma lo capiranno solo se ora qualcuno avrà dato loro qualche strumento che ora non hanno.

(un po' come quando fai i bagagli per mandarli in viaggio - fino a che sono piccoli sei tu adulto che ti preoccupi di mettere dentro allo zaino la tachipirina, anche se loro non la vogliono - capiranno più avanti che per fortuna c'era la tachipirina perchè quella notte di febbrone, altrimenti.................. da grandi saranno loro a preoccuparsi di metterla nel beauty )

Che non sia facile, Carla, lo sanno anche i sassi e, figurati, lo so anche io............ ;-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 5:14 pm

Che interessante che è questo topic...!
Però devo dire che la sua lettura mi ha provocato un po' di desolazione e di frustrazione..
So che è legittimo e sacrosanto che ognuno abbia la propria idea, ci mancherebbe, ma mi spiace molto vedere una contrapposizione così forte tra due idee tanto diverse di istruzione/educazione..così profonda da risultare insanabile..
Questo è un grosso problema a mio avviso. Questa così grossa differenza di vedute. Solitamente la differenza di vedute è una ricchezza, una risorsa; ma in questo contesto scolastico, in cui convivono tanti soggetti (docenti, genitori, alunni) la vedo solo come problema :-(

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 5:29 pm

Ire ha scritto:
A me piace il calabrone, che vuoi che ti dica, mi fa una tenerezza e mi da una forza incredibile pensarci: non sa niente lui, non sa che non può volare e vola beatamente, muove le ali e va.)

Che il calabrone non possa volare è semplicemente FALSO, credevo che la cosa fosse stata già chiarita da un pezzo.

Il calabrone può benissimo volare, solo che fino a pochi anni fa gli umani non avevano capito come facesse a farlo, mentre adesso l'hanno capito. Ma può volare, e poteva volare anche prima, e nessuno ha mai detto che "il calabrone non può volare", nemmeno quando ancora non si sapeva come facesse. Gli unici che si sono compiaciuti per decenni di ripetere qusta frase sono i pecioni sdolcinati new age che ce l'hanno a morte con la mentalità scientifica, e che si ostinavano a ripetere che "gli scienziati dicono che il calabrone non può volare", mentre non è mai stato vero che gli scienziati lo dicessero.

E poi non è un calabrone ma è un BOMBO, sono due specie diverse.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8348
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 5:37 pm

il problema non è la differenza di vedute, che è sempre risorsa.

Il problema è che in questo contesto (non sul forum - non solo sul forum) le differenze rimangono tali perchè alcuni di noi difendono non la propria idea ma la propria categoria.

Poi, disorientata, ci sono le persone, che anche in un contesto come questo sanno di essere persone e parlano insieme per raggiungere l'obbiettivo comune. E si creano capolavori
(ce ne sono tanti in giro sai, nonostante noi)

Non sentirti frustrata, ogni incontro di differenze crea qualche reazione, chi si arrocca, chi si ammorbidisce e prova a cambiare gli occhiali. solo questi ultimi sono importanti. Non si andrebbe avanti se non fosse vero.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 5:48 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, su quali basi e su quali prove tu sostieni che le risposte che hai ricevuto siano dovute a semplice "sfogo di frustrazioni"?

Non può essere semplicemente che chi ti ha risposto in modo critico lo ha fatto perché VERAMENTE la pensa così, e non ha nessuna frustrazione da sfogare, ma solo normalissime opinioni ragionate da esprimere?

Il fatto che tu sia psicologa non ti autorizza a fare diagnosi a distanza su persone che non conosci e che non hanno affatto scelto di rivolgersi a te come psicologa. Se sei venuta su questo forum per cercare clienti per il tuo studio professionale, o per fare qualche esercitazione di laboratorio per le tue "simulazioni di situazioni", credo che tu abbia decisamente sbagliato indirizzo.

L.  
:-)
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 5:48 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mac67 ha scritto:
carla75 ha scritto:
purtroppo e' vero e chiedo scusa, non ho letto gli interventi di tutti.
pero' azzurra, io penso che nessun docente di matematica al mondo si fermi a valutare l'alunno solo sulle formule e definizioni. tanto che i compiti in classe, nel 99% dei casi sono sugli esercizi! il problema e' che molti ragazzi hanno smesso proprio di ragionarci sopra!

Infatti. Caso tipico: stai a ragionare su questo e quello e un alunno chiede "sì, ma quale formula devo applicare?". Secondo molti di loro conta solo sapere quale formula devono usare, non quale ragionamento devono fare per arrivare a scoprirla.
Triste realtà.
Ti sei chiesto perchè ?

Sarà che sono abituati ad avere vita facile e a non dovere fare alcuna fatica? Mi riferisco non solo all'educazione ricevuta dai genitori, ma anche al lavoro di alcuni colleghi.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 5:51 pm

Azzurra83LU ha scritto:
comunque si può avere anche opinioni diverse se che gli altri tentino per forza di convincerci.. è partita come riflessione e siamo arrivati allo sfogo di frustrazioni.. di sicuro siamo tutti d'accordo che c'è da cambiare qualcosa.
Ecco una sana autocritica!!!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 5:56 pm

Azzurra83LU ha scritto:
Si vabbè, non è proprio il mio intento paniscus guarda. Sono sfoghi di frustrazioni non le tue, ma mi riferisco al fatto che capisco che il tempo sia poco e gli obiettivi alti ma mi pare che abbiamo iniziato a fare una riflessione su cosa potrebbe cambiare e che questa sia precipitata proprio in altro, tutto qui. E come voi sono un'insegnate.
Un'insegnante che, però, non risponde alle domande che le vengono poste!!!.....del resto si trattava di riflettere insieme sulla validità delle metodologie didattiche, niente di astratto, ma solo concretezza....ribadisco "pazienza"!!
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 5:57 pm

Ire ha scritto:
No, la soluzione, in tutte le cose, a parere mio, è chiedersi:

cosa voglio? cosa devo fare? cosa è davvero importante?

Stare seduti a terra non impedisce l'ascolto
...

No, ma non è questo il punto: una cosa è se il docente decide che siccome è il primo giorno di bel tempo di primavera prende la classe e la porta fuori, a sedersi tutti per terra e fare lezione godendosi un bel sole. Altra cosa è se il cretino di turno decide di fare lo show, perché di questo si tratta, nel caso specifico in esame.

Se un docente ha alunni maturi e responsabili, li lascia alzarsi, bere, anche andare in bagno senza chiedere niente (ho un alunno straniero in mobilità di studio che fa così perché così si usa dalle sue parti, per non disturbare). Ma è chiaro che è una situazione che si presenta raramente, e certo non era il caso concreto di cui si discute.

Ire ha scritto:

A me piace il calabrone, che vuoi che ti dica, mi fa una tenerezza e mi da una forza incredibile pensarci: non sa niente lui, non sa che non può volare e vola beatamente, muove le ali e va.

Ancora con questo povero calabrone? Lasciamolo volare in pace.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:03 pm

Ire ha scritto:
Faceva ridere i compagni perchè vi sfidava e voi  vi siete fatte prendere per il naso. Avete fatto esattamente quello che voleva  lui.

Sinceramente ti senti presa in giro se  tu spieghi alla lavagna e i tuoi alunni ti ascoltano seduti a terra?
Secondo me ti prendono più in giro se tu spieghi alla lavagna e loro fanno altre cose seduti ai banchi.
E' mai possibile Ire che fraintendi volutamente ciò che ti viene risposto??? Rileggi il post, Carla ti ha detto altro, e lo ha detto in modo chiaro, ma tu.......
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8348
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:09 pm

Citazione :
Ancora con questo povero calabrone? Lasciamolo volare in pace.


Poveretto è diventato il mio faro.
Lo vedo tanto come me, mac.

Non so (fare) un accidenti ma siccome non lo so faccio mille cose e novecento le faccio anche bene. (cento me lo dico io, ottocento ho riscontri da altri)
e se lo pongo alla scuola penso sempre che voi sappiate (fare) tante cose e vi siate fissati che vadano fatte solo così.

a me sto calabrone piace troppo


(comunque si chiama metafora, quindi non ha nemmeno importanza che sia un calabrone o un bombo)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:14 pm

Ire ha scritto:

(comunque si chiama metafora,  quindi non ha nemmeno importanza che sia un calabrone o un bombo)

Non è una metafora, è una falsità.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8348
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:15 pm

giovanna onnis ha scritto:

E' mai possibile Ire che fraintendi volutamente ciò che ti viene risposto??? Rileggi il post, Carla ti ha detto altro, e lo ha detto in modo chiaro, ma tu.......


O volutamente o magari sono scema davvero o magari non sono io che fraintendo, chissà, mai mettere limiti alle sfumature della vita
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 7Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» un ateo può rifiutare di giurare sulla bibbia??
» macchie sulla pelle
» Cosa non fare dopo transfer
» cosa posso regalare ho bisogno di consigli
» cosa fare e non fare durante il pt?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: