Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
idro



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioOggetto: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Mar Giu 03, 2014 12:23 am

Promemoria primo messaggio :

Premessa: Non si tratta di un post tecnico-burocratico. Non parlerò di punteggi e graduatorie, ma di scuola, di pedagogia.

A dieci anni dalla mia abilitazione SSIS, a 16 dal mio diploma magistrale sperimentale, e dopo 14 anni di insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado (dalla scuola materna all'Università), mi rendo conto che le parole didattica, pedagogia e psicologia sono assolutamente sconosciute e, se usate, usate male all'interno della scuola.
Ogni giorno, a scuola, vedo riperpetuarsi le classiche situazioni didattiche che alla ssis ci hanno insegnato a condannare. Non solo, a chiunque abbia una minima nozione di psicologia e pedagogia non può passare inosservato quello che succede. A livello didattico il trionfo del nozionismo, sempre di più ( io insegno in un liceo e questo è quello che vedo e quello che viene chiesto non solo dai genitori ma addirittura dagli studenti stessi). Ogni tentativo d'innovazione sembra sempre difficile da applicare e, alla fine, gli unici obiettivi continuano ad essere il raggiungimento del programma e il superamento con buoni esiti dei test invalsi. In questi giorni di nomine dei commissari esterni per la maturità vedo il panico più assoluto non solo tra gli studenti ( a volte motivato), ma anche e soprattutto tra gli insegnanti, con la paura di essere giudicati dai colleghi. E vogliamo parlare dell'ansia respirata quotidianamente dagli insegnanti che ogni giorno studiano la lezione come se dovessero esporla all'esame per l'abilitazione? Ripetendo parola per parola gli appunti dell'università e pretendendo che gli studenti facciano altrettanto, per poi dimenticarsela il giorno dopo? La cosa che più mi avvilisce è che questo modo di insegnare, che reputo privo di qualsiasi sano obiettivo, viene ancora spacciato per essere il modo migliore. Nei ranking clandestini che assegnano valori ai docenti vale ancora la regola che più bastoni più sei rispettabile, più hai un possesso nozionistico dell'argomento più sei un bravo insegnanti, più sei autistico più sei un genio. Quando mi confronto con insegnanti stranieri, soprattutto con gli insegnanti di quei paesi dove le cose vanno bene, mi rendo conto che apparteniamo a due razze diverse. La scuola e l'insegnamento, in quei paesi, sono un'altra cosa. Non c'è l'idea di essere degli esercitatori, ma dei formatori.
Cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:17 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

(comunque si chiama metafora,  quindi non ha nemmeno importanza che sia un calabrone o un bombo)

Non è una metafora, è una falsità.


va bene, allora lascio stare il calabrone e parlo di dumbo.

dumbo essendo un elefante non potrebbe volare ma non lo sa e vola ugualmente.

Va bene così?


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:19 pm

Ire ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:

E' mai possibile Ire che fraintendi volutamente ciò che ti viene risposto??? Rileggi il post, Carla ti ha detto altro, e lo ha detto in modo chiaro, ma tu.......


O volutamente o magari sono scema davvero o magari non sono io che fraintendo, chissà, mai mettere limiti alle sfumature della vita
Ma quali sfumature Ire??? Qui è scritto tutto nero su bianco e, a meno che non venga modificato o cancellato, ogni intervento si può rileggere!!! Può capitare a tutti di fraintendere, ma non bisogna ostinarsi a non ammetterlo mai!!!
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:20 pm

Però Ire...non volermene, io come vedi scrivo poco e non mi piace molto accalorarmi sui forum (come nella vita, ma non sempre riesco), dicevo, però Ire... onestamente, si capisce troppo bene che non sopporti la categoria degli insegnanti. Si sente che non ci sopporti, che vedi in noi sempre il lato negativo (l'incompetenza, o la malafede, o la pigrizia).
Può essere che sia anche normale, ci sta... Io ho delle amiche con cui non posso permettermi di dire mezza frase che riguardi il mio lavoro, che loro sono pronte a scagliarmi addosso mille improperi rivolti a tutta la categoria. Ci sta, magari è un gioco delle parti.
Però si vede dai che non hai alcuna stima di noi.....
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:24 pm

Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

(comunque si chiama metafora,  quindi non ha nemmeno importanza che sia un calabrone o un bombo)

Non è una metafora, è una falsità.


va bene, allora lascio stare il calabrone e parlo di dumbo.

dumbo essendo un elefante non potrebbe volare ma non lo sa e vola ugualmente.

Va bene così?



Di fronte alla potenza logica di questo ragionamento mi ritiro.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Gio Giu 05, 2014 6:26 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

(comunque si chiama metafora,  quindi non ha nemmeno importanza che sia un calabrone o un bombo)

Non è una metafora, è una falsità.


va bene, allora lascio stare il calabrone e parlo di dumbo.

dumbo essendo un elefante non potrebbe volare ma non lo sa e vola ugualmente.

Va bene così?



Di fronte alla potenza logica di questo ragionamento mi ritiro.

:-))))
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 8:38 am

disorientata ha scritto:
Ci sta, magari è un gioco delle parti.
Però si vede dai che non hai alcuna stima di noi.....


mah!

Scusami, ma di voi  chi?

Chi siete voi?  dammi un nome, un cognome o un nick e ti dirò se ho stima di quel personaggio.

Per me il voi non esiste così come non esiste il noi.

Ho stima di te, di lei o di lui.
O non ho stima di te di lei o di lui

Ho mai parlato, rivolgendomi a te, in modo che tu possa pensare che non TI stimo?
Non credo, visto che ho di te una idea positiva.

Ho mai parlato rivolgendomi ad  altri qui sul forum in modo che si possa pensare che non li stimo?
Assolutamente sì, perchè così è.
Non sono mai stata bannata, io, e questo significa che non sono persona che insulta. Non sono nemmeno persona che mente e se dalle mie parole appare che io disistimi qualcuno evidentemente è così.

Non certo la categoria, però.  Solo alcune persone che ne fanno parte.

Se non fosse così, disorientata, non sarei qui a dialogare con voi, sarei senz'altro a fare danni in posti dove la spinta fosse per mandarvi via tutti.  Credo che la scuola sia l'unico veicolo attraverso il quale si raggiunge il futuro, e penso che in questa scuola che non mi piace ci siano ottime persone, davanti alle quali mi devo solo inchinare e tacere per ascoltarle ed imparare. Queste voglio nella scuola del mio Paese, le altre, decisamente, a lavare i vetri sperando che siano in grado di non graffiarli.

Ma dicendo così penso a persone precise non alla categoria.

Credo e spero che anche tu possa dire altrettanto dei genitori che incontri: alcuni da bruciare, altri con possibilità, qualcuno neutro e  mi auguro e ti auguro qualcuno davvero grande.

Se hai la pazienza di leggere i miei sgrammaticati post sicuramente ti accorgi di come io mi ponga diversamente nei confronti delle persone. Quelle che stimo (e ce ne sono tante qui) e quelle che considero letture interessanti ai fini della comprensione del sistema (e ce ne sono tre o quattro)

Non per piaggieria ma tu sei tra quelle che ho indicato per prime (quelle che stimo)

L'ho detto, lo ripeto, ne sono convinta e se appare il contrario non so cosa farci:  non esiste nel mio dna la parola categoria con riferimento alla stima.

Io stimo o disistimo persone.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 8:45 am

giovanna onnis ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

(comunque si chiama metafora,  quindi non ha nemmeno importanza che sia un calabrone o un bombo)

Non è una metafora, è una falsità.


va bene, allora lascio stare il calabrone e parlo di dumbo.

dumbo essendo un elefante non potrebbe volare ma non lo sa e vola ugualmente.

Va bene così?



Di fronte alla potenza logica di questo ragionamento mi ritiro.


:-))))


o coleottero?!?!?!? http://www.youtube.com/watch?v=MGzE2y1bsQI

scusate, non potevo resistere, mi era proprio venuta in mente questa canzone!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 8:53 am

che discola :-D
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 10:42 am

@Ire
Quando si vede la scuola dall'esterno o la si vive dall'interno solo occasionalmente, si fa fatica a capire l'importanza della quotidianità.
Quando faccio vedere un film lascio che i miei alunni si siedano sui banchi, quando facciamo esercizi di TPR con le canzoni creiamo spazio al centro della classe e ci mettiamo tutti in piedi, quando ci sono gli interventi dello psicologo i ragazzi spostano i banchi e sistemano le sedie in cerchio, quando il sindaco viene a presentare il lavoro del consiglio comunale dei ragazzi ci mettiamo tutti nell'atrio seduti per terra. Ed è vero, si ascolta benissimo anche cosí. Ma queste sono appunto situazioni particolari. L'occasione si presta ad un 'organizzazione' della classe diversa dal solito, ma comunque uguale per tutti gli alunni.
Nella quotidianità serve altro. E serve per tutti gli alunni. E soprattutto serve che TUTTi gli alunni imparino a distinguere le situazioni e a rispettarne le regole. E se non lo fanno é necessario interrompere la spiegazione e 'sistemare' la cosa. I ragazzi avranno perso una lezione di francese, ma avranno avuto una lezione di vita. La lezione di francese si recupera, quella di vita no.

Scusate l'OT.
Ora forse é meglio che lasciamo spazio a chi ha frequentato la SISS in modo che possa raccontarci la sua esperienza. A me interesserebbe molto.
;-)
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 10:52 am

Valerie, sono una persona tanto inquadrata che figurati non ho mai nemmeno preso una multa nemmeno per divieto di sosta in oltre trent'anni di guida.

Credi che non sappia a cosa serve l'ordine e la regola?

Il fatto è che secondo me ci sono cose che qualcuno ha già appreso e che qualcuno evidentemente no. Se ad una certa età evolutiva non le si sono ancora apprese fa parte della normalità e qualcuno le deve insegnare. Non è detto a parere mio (e la realtà dei fatti lo conferma) che la rigidità del perchè io sono e tu mi devi sia il modo migliore per insegnarle.

Ma come sempre tu sai ridimensionare :-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:14 am

Codice:
Il fatto è che secondo me ci sono cose che qualcuno ha già appreso e che qualcuno evidentemente no. Se ad una certa età evolutiva non le si sono ancora apprese fa parte della normalità e qualcuno le deve insegnare.
questo direi che vale benissimo anche per l'educazione alla convivenza civile, alle regole cui ci si deve attenere in ambienti pubblici vari, al dovere dello studente di ascoltare, studiare o almeno...lasciare che i compagni possano farlo in libertà.

se in prima media mi vedo arrivare ragazzi che non sanno scrivere...farà parte del mio insegnamento spiegar loro l'uso di H, G, GH, V...le doppie, i congiuntivi (e lo farò maledicendo le loro maestre delle elementari che o si sono arrese o non son riuscite a fare il loro lavoro o in qualsiasi caso non han fermato un ragazzino che aveva evidente bisogno di almeno un altro anno alle elementari).
se in seconda media un ragazzino non saprà ancora come studiare, cosa, come estrapolare i concetti chiave...sarà in parte colpa mia se l'ho avuto come alunno l'anno precedente....bene, si corre ai ripari e gli si insegna anche questa parte organizzativa del lavoro.
se in terza media mi ritrovo con alunni-animali che tutto fanno tranne che il loro dovere...significa che non l'hanno ancora appreso? tu mi insegni... che devo insegnare.
bene...si torna alle regole: questo non lo fai, questo non lo puoi fare, questo non ti azzardare nemmeno a pensare di farlo.
perché? cocco mio....sei in terza se ancora mi chiedi la motivazione...a questo punto dovrai necessariamente affidarti ad una risposta unica: perché lo dico io.
aggiungerei un "ecchecaxxo" ma solo mentale, giuro.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:25 am

tellina ha scritto:

se in terza media mi ritrovo con alunni-animali che tutto fanno tranne che il loro dovere...significa che non l'hanno ancora appreso? tu mi insegni... che devo insegnare.
Se così fosse allora si potrebbe fare anche dopo, arriveremmo all'assurdo che se si scopre che un ottantenne fa stronzate di tipo fiscale dovremmo considerarlo recuperabile ed inviarlo ai servizi sociali, magari facendogli fare assistenza agli anziani .... ops ...... che paese di merda il nostro !
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:36 am

ire ha scritto:
Se ad una certa età evolutiva

E' vero, tutte le età sono evolutive. Anche gli ottanta (magari non e- ma in- volutiva ;-) )

Generalmente si indica però con età evolutiva quella di chi ancora non sa bene come porsi nel mondo.
Ce ne sono tanti di questi personaggi ma molti di loro sono abusivi.

Quelli autorizzati arrivano fino ai 18-20 anni.



Sul chiedere il perchè delle regole?

Ci sono due periodi indicativamente in cui si chiede il perchè:

intorno ai due anni
nell'adolescenza

Intorno ai due anni si chiede perchè non si può mettere la mano sul fuoco o perchè se si mangia poi si riesce a correre altrimenti no regole concrete

nell'adolescenza si chiede la spiegazione delle regole astratte

Le possibili risposte sono: perchè lo dico io
perchè si fa così
se alla tua età non l'hai ancora imparato non lo impari più

oppure: perchè la posizione migliore per vedere la lavagna mentre spiego non è da terra ma dal banco, perchè se devi prendere appunti sei più comodo, perchè in questo modo permetti anche ai compagni di seguire senza essere distratto da te che fai cose che li disturbano...........

con la prima serie di risposte andranno inevitabilmente a cercarsi il motivo da soli e per farlo dovranno provare quello che è vietato

con la seconda serie di risposte, se si sentono presi sul serio e non derisi o ingannati, può anche essere che si convincano sulla fiducia

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:41 am

Ire, parliamoci chiaro: la spiegazione viene data sempre e comunque. Prima. La ribellione é tale proprio perché c'é consapevolezza. Altrimenti non é ribellione, é ignoranza.
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:47 am

...ahhahha muoiooooo avido...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:49 am

Ire, penso che quel tipo di comportamenti non sia da catalogare sotto la voce "non so perchè non si debba fare, spiegamelo tu", ma sotto la voce "voglio fare il trasgressivo, so che questo comportamento lo è e penso che tu non riesca a trovare un motivo inoppugnabile per impedirmi di adottarlo, penso che ti ridurrai a darmi un ordine".
Sotto questa voce troviamo gli occhiali da sole in classe, il cappellino in classe, i pantaloni a mezzoculo ecc.

Gli adolescenti hanno due problemi: i brufoli e la trasgressività; si dice che i primi vadano via con il sesso e la seconda con le mazzate, ma secondo me sono entrambe falsità.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:51 am

Il problema non è quando il ragazzino CHIEDE la spiegazione di una regola.

Il problema è quando, dopo averla chiesta, e dopo che gli è stata già data, ribatte che lui non è d'accordo con la spiegazione data, e conclude che, siccome lui non è d'accordo, allora ha il diritto di non rispettare la regola. Oppure, più economicamente, non ribatte nemmeno, ma si limita a non rispettarla lo stesso, solo perché appunto a lui non piace, non è d'accordo, non crede alla spiegazione ricevuta, opure ci crede ma se ne frega lo stesso.

E io francamente non penso che, in un ambiente pubblico e collettivo, qualsiasi regola debba essere oggetto di contrattazione individuale, o tantomeno che debba passare l'idea che "se condivido la motivazione della regola la rispetto, altrimenti no".

La regola c'è, tu hai tutto il sacrosanto diritto di chiederne una spiegazione, ma una volta che la spiegazione ti è stata data, la regola la rispetti ANCHE se non ti piace, o ANCHE se non la condividi.

Non mi pare un concetto tanto insostenibile.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:57 am

avidodinformazioni ha scritto:
i pantaloni a mezzoculo
Ah ah ah! Li chiamavo in un altro modo, ma questa definizione mi piace un casino! La adotto subito!
:-))))

avidodinformazioni ha scritto:
Gli adolescenti hanno due problemi: i brufoli e la trasgressività; si dice che i primi vadano via con il sesso e la seconda con le mazzate, ma secondo me sono entrambe falsità.
Quindi? Mazzate per i brufoli e sesso per la trasgressività?!?!
:-)))))

Ok, basta, non dico più niente.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 11:59 am

paniscus_2.0 ha scritto:
La regola c'è, tu hai tutto il sacrosanto diritto di chiederne una spiegazione, ma una volta che la spiegazione ti è stata data, la regola la rispetti ANCHE se non ti piace, o ANCHE se non la condividi.

Non mi pare un concetto tanto insostenibile.

L.
Mi accontenterei anche di un comportamento "secondo tradizione" ovvero che se non vuoi rispettare una regola lo fai di nascosto e cerchi di non farti beccare, come fanno tutti i ladri e gli assassini che si "rispettino".

Se non la rispetti in maniera plateale è perchè l'obiettivo è apparire trasgressivo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 12:00 pm

valerie ha scritto:
Ire, parliamoci chiaro: la spiegazione viene data sempre e comunque...


Sicura, Valerie?

Certo, qualcuno la dà, e da quanto ho visto da certi filmati di ricette, riesce anche a far lavorare i ragazzi ottenendo molto, Non tutti, Valerie (almeno questo me lo concedi?)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 12:05 pm

Valerie ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
i pantaloni a mezzoculo
Ah ah ah! Li chiamavo in un altro modo, ma questa definizione mi piace un casino! La adotto subito!
:-))))
noi li chiamiamo a cagarella
avidodinformazioni ha scritto:
Gli adolescenti hanno due problemi: i brufoli e la trasgressività; si dice che i primi vadano via con il sesso e la seconda con le mazzate, ma secondo me sono entrambe falsità.
Quindi? Mazzate per i brufoli e sesso per la trasgressività?!?!
:-)))))

Ok, basta, non dico più niente.


che schifoooooooo ...
Valerie ti è mai capitato di vedere su utube il filmato del brufolo più grosso del mondo?

Ok, basta, non dico più niente

Perdonate ma mi è venuto in mente e visto che è l'ultimo giorno di scuola me lo sono concessa ;-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 12:15 pm

avido ha scritto:
Ire, penso che quel tipo di comportamenti non sia da catalogare sotto la voce "non so perchè non si debba fare, spiegamelo tu",

eppure........ quanti "non sapevo" mi hanno colpita quest'anno.

Voglio trovare un accordo con te:

un terzo è non sapevo
un terzo è non ci avevo pensato
un terzo è vediamo cosa fai per non farmelo fare

a meno che non si tratti di un ordine talmente convincente da impedire la disobbedienza (tipo quello che ti stritolo lì in mezzo se non fischi - una volta lo facevano i nonni alle reclute nei militari) è meglio spiegare nei primi due casi, lasciar perdere e sorprendere nel terzo.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 12:24 pm

Ire ha scritto:

Voglio trovare un accordo con te:

un terzo è non sapevo
un terzo è non ci avevo pensato
un terzo è vediamo cosa fai per non farmelo fare
Indubbiamente la "generazione Play station" non sa e non ha pensato a molte cose, quindi ovviamente esistono tutte le categorie che hai indicato.

Da "scientifico" rimando ogni giudizio sulla tripartizione equa ad una "misura" sul campo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Scuola70



Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 2:46 pm

Che cosa mi ha dato la SSIS? Sono costretto purtroppo a rispondere: MOLTO POCO. Il tutto per un motivo molto semplice: i corsi sono stati gestiti da professori universitari che sapevano molto poco della realtà concreta scolastica e, pur avendo una preparazione ammirevole, erano prigionieri della loro stessa cultura accademica. Insomma, erano persone sicuramente da stimare per preparazione e anche per l'impegno che mettevano nel trasmetterla, tuttavia erano come chiuse in una specie di torre d'avorio.
Non solo, l'impostazione era decisamente contraddittoria: da un lato infatti gli insegnanti ci spingevano a sperimentare nuove metodologie didattiche, dall'altra però spesso e volentieri non facevano che ripetere i contenuti già assimilati nella formazione universitaria, e gli esami vertevano soprattutto sulle conoscenze tecniche piuttosto che sulla valutazione di come trasmetterle ad una classe.
Agli esami SSIS quasi MAI gli insegnanti ci hanno chiesto come per noi sarebbe stato opportuno spiegare un contenuto, volevano anzi che noi sapessimo le nozioni e basta.
Io ho imparato come insegnare sul campo e facendo errori ed andando per innumerevoli tentativi, la SSIS ha contribuito forse solo al 3% (è dir tanto...) del mio bagaglio professionale attuale.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.   Ven Giu 06, 2014 3:03 pm

grazie per la testimonianza diretta scuola70...come già detto non ho fatto la siss e quindi basandomi sul solo "sentito dire" a tratti mi trovavo quasi "mancante". cribbio, pensavo..io 'ste cose non le so...come si compila un registro, come scrivere un progetto con finalità ecc...la parte delle valutazioni, le competenze...
mi dicevano che, almeno questo, alla siss lo spiegavano e non mi pareva già male come idea...

ma da concorsista selezionata quindi solo sulle mia preparazione (sto per rasentare la villania fatevene una ragione), guardando alla preparazione di molti sissini (che come amo masochisticamente ricordare, parlando dei colleghi del primo ciclo, son stati bocciati al concorso ma mi han poi sorpassato grazie al punteggio siss...), guardando ai tanti, tantissimi svarioni...io andavo comunque invocando quello che, fortunatamente proclami:
Codice:
Agli esami SSIS quasi MAI gli insegnanti ci hanno chiesto come per noi sarebbe stato opportuno spiegare un contenuto, volevano anzi che noi sapessimo le nozioni e basta.
nozioni.
se non le sai non le puoi passare.
se non le conosci non le puoi insegnare.
si torna sempre al nodo centrale: studiare anche a memoria sì/no/perché.
un docente deve prima di tutto essere preparato.
e su questo non transigo.
e deve parlare bene l'italiano...e deve scriverlo ancor più correttamente...e deve anche conoscere ormai ben più delle basi di informatica e, possibilimente e io qui mi cospargo il capo di cenere, deve parlicchiare l'inglese a livello almeno comprensibile se non proprio fluente.
un insegnante deve aver studiato.
tanto.
prima di entrare in classe.

poi purtroppo...come hai ben ammesso anche tu...i docenti universitari delle siss (ma come ho già detto in altri momenti anche quelli dei tfa, dei pas, dei vari corsi fatti negli anni...ecc), purtroppo dopo aver valutato la tua preparazione avrebbero dovuto immaginare il percorso perfetto che dovrebbe prevedere la metodologia della didattica...che è variabile a seconda dell'ordine e del grado di scuola.
e se non sei mai entrato in una classe elementare non potrai insegnare ad una persona preparata a diventar maestra...e no cari miei, non lo potrani nemmeno fare se magari hai anche cinque figli tutti in età di scuola elementare e frequentanti...no perché i figli tuoi li educhi e li gestisci tu e te li becchi a rate, loro e al massimo i loro amichetti...ma entrare in una classe di 28 figli tuoi che tuoi non sono...diversamente educati, differentemente preparati, alternativamente interessati...è davvero tutto un altro paio di maniche.
e lo stesso si può dire di chi arriva armato di ottima volontà e propone, da esterno, vari progetti spesso realmente ben ideati, molto spesso realmente interessanti ma tragicamente eltrettanto spesso ad impatto immediato...alto ma bassissimo nel breve e lungo termine.
perché le ire (utilissime sia chiaro), comunque passano..comunque non rimangono e possono anche godere, se ne hanno il tocco e per fortuna di ire penso proprio lei ce l'abbia, posson contare sull'effetto sorpresa e novità "oh che bello finalmente una faccia nuova, una voce diversa, meno palle e più divertimento ....oh se ci sta...", ma poi chi rimane in quelle classi siam sempre noi...a volte a raccogliere i frutti maturati anche grazie a questi passaggi...altre volte semplicemente a schivare i frutti marci che ci piovono in testa.
Tornare in alto Andare in basso
 
Cosa ci ha dato la SSIS? Riflesisone sulla didattica e sull'essere insegnante.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 7Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» un ateo può rifiutare di giurare sulla bibbia??
» macchie sulla pelle
» Cosa non fare dopo transfer
» cosa posso regalare ho bisogno di consigli
» cosa fare e non fare durante il pt?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: