Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 insegnare alle superiori

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
butterfly222



Messaggi : 211
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: insegnare alle superiori   Mer Giu 18, 2014 5:43 pm

salve a tutti,
ho chiesto il passaggio di ruolo alle superiori (inglese),per poter rientrare nella mia provincia di residenza e dopo 15 anni di insegnamento alla scuola media.
mi dicono tutti che insegnare alle superiori sia molto difficile e logorante psicologicamente (ragazzi sempre più indisciplinati e che avanzano pretese in continuazione).
qual è il vostro parere?
grazie a chi vorrà rispondermi.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Mer Giu 18, 2014 7:38 pm

Insegno alle superiori (mat e fis), non conosco il mondo della scuola media, quindi è difficile fare paragoni.

Di scuola superiore, poi, ce n'è una gran varietà: licei, tecnici, professionali. Le differenze tra queste possono essere enormi.

Come diceva non so chi: piuttosto che darti consigli, è meglio che sbagli da sola. Augurandoti di non sbagliare, s'intende!
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Mer Giu 18, 2014 7:43 pm

Il mio parere è lo stesso che ti hanno dato.
Dai licei ai professionali i ragazzi diventano sempre più indisciplinati.
E alle loro pretese devi aggiungere anche quelle dei genitori e del Dirigente Scolastico, i quali spesso incolperanno te se non riesci a farti rispettare dai tuoi studenti.
Purtroppo però, anch'io come mac, non avendo mai insegnato alle medie, non ho nessun termine di paragone.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Mer Giu 18, 2014 9:01 pm

Personalmente so che mi troverei in grosse difficoltà a passare alla media inferiore. Questo non implica che la media superiore sia migliore. Si tratta di realtà differenti a cui prendere le misure per poi adattarsi fino a riuscire a gestirle. In qualsiasi caso è comunque necessario cambiare mentalità.
Tornare in alto Andare in basso
butterfly222



Messaggi : 211
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 10:43 am

grazie infinite a tutti voi!
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 12:17 pm

Ciao, io ho insegnato alle medie per anni poi alle superiori.
Io non credo che si possa fare un discorso generale che valga per tutti perchè ci sono tante variabili; anzitutto il tipo di utenza che si ha alla scuola media, poi il tipo di scuola superiore in cui si andrà a finire, e soprattutto l'inclinazione di ognuno di noi.
Io sono molto felice di essere passata alle superiori, ma ammetto di essere ora in un tecnico in cui l'utenza è abbastanza gestibile; i primi anni, quando mi trovavo in un istituto professionale a prevalenza maschile ti posso dire che ho seriamente pensato di tornare da dove ero venuta.
Sono felice di essere dove sono perchè ho trovato colleghi amici, perchè, come ti ho già detto, le classi sono tutto sommato gestibili, pur non trattandosi di certo una scuola blasonata, sono felice perchè mi trovo meglio con i sedicenni piuttosto che con gli undicenni.
Però questo passaggio ha comportato per me un aggravio del lavoro. Senza alcun dubbio posso affermare di lavorare molto di più; prima di tutto perchè ho una classe in più di italiano, secondo poi, perchè ho moltissimi compiti da correggere e verifiche di vario tipo che mi ostino a fare per arrivare alla fine dell'anno con valutazioni che se devono essere negative e comportare eventualmente una bocciatura, devono essere precise, be strutturate e corrette in modo ineccepibile.
Inutile dire che alle medie era praticamente vietato bocciare; almeno questa è stata la mia esperienza. Era vietato prendere in considerazione il fatto che un alunno potesse forse avere bisogno di lavorare di più e rifare un anno, quindi, francamente, eravamo arrivati tutti al punto che se anche alla fine dell'anno fosse stata fatta una verifica in meno, pazienza...Ecco, questa per me è stata la molla fondamentale che mi ha spinto a cercare di cambiare. Io non sono una giustizialista, ma lavorare in classi di 28 alunni, portare a termine un programma, preparare percorsi ma nel contempo vedere un'impunità diffusa e disarmante, specie nei confronti di quegli alunni che, avendo capito l'andazzo, si prendevano gioco di me e dei compagni più diligenti ecco... questa situazione per me stava diventando intollerabile.
Oggi posso dire di essere più appagata sul piano professionale, posso fare cose anche più stimolanti sul piano dei contenuti, ho un rapporto diretto con i miei alunni, che mi piacciono, sì mi piacciono tanto, ma lavoro tanto tanto di più.


Tornare in alto Andare in basso
butterfly222



Messaggi : 211
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 3:08 pm

disorientata71 ha scritto:
Ciao, io ho insegnato alle medie per anni poi alle superiori.
Io non credo che si possa fare un discorso generale che valga per tutti perchè ci sono tante variabili; anzitutto il tipo di utenza che si ha alla scuola media, poi il tipo di scuola superiore in cui si andrà a finire, e soprattutto l'inclinazione di ognuno di noi.
Io sono molto felice di essere passata alle superiori, ma ammetto di essere ora in un tecnico in cui l'utenza è abbastanza gestibile; i primi anni, quando mi trovavo in un istituto professionale a prevalenza maschile ti posso dire che ho seriamente pensato di tornare da dove ero venuta.
Sono felice di essere dove sono perchè ho trovato colleghi amici, perchè, come ti ho già detto, le classi sono tutto sommato gestibili, pur non trattandosi di certo una scuola blasonata, sono felice perchè mi trovo meglio con i sedicenni piuttosto che con gli undicenni.
Però questo passaggio ha comportato per me un aggravio del lavoro. Senza alcun dubbio posso affermare di lavorare molto di più; prima di tutto perchè ho una classe in più di italiano, secondo poi, perchè ho moltissimi compiti da correggere e verifiche di vario tipo che mi ostino a fare per arrivare alla fine dell'anno con valutazioni che se devono essere negative e comportare eventualmente una bocciatura, devono essere precise, be strutturate e corrette in modo ineccepibile.
Inutile dire che alle medie era praticamente vietato bocciare; almeno questa è stata la mia esperienza. Era vietato prendere in considerazione il fatto che un alunno potesse forse avere bisogno di lavorare di più e rifare un anno, quindi, francamente, eravamo arrivati tutti al punto che se anche alla fine dell'anno fosse stata fatta una verifica in meno, pazienza...Ecco, questa per me  è stata la molla fondamentale che mi ha spinto a cercare di cambiare. Io non sono una giustizialista, ma lavorare in classi di 28 alunni, portare a termine un programma, preparare percorsi ma nel contempo vedere un'impunità diffusa e disarmante, specie nei confronti di quegli alunni che, avendo capito l'andazzo, si prendevano gioco di me e dei compagni più diligenti ecco... questa situazione per me stava diventando intollerabile.
Oggi posso dire di essere più appagata sul piano professionale, posso fare cose anche più stimolanti sul piano dei contenuti, ho un rapporto diretto con i miei alunni, che mi piacciono, sì mi piacciono tanto, ma lavoro tanto tanto di più.



ciao,
ti do pienamente ragione! pensa che quest'anno avevamo bocciato un ragazzo, intelligente, ma che non ha mai studiato e il preside ha riconvocato il consiglio per farlo promuovere e alla fine l'abbiamo promosso!
insegno inglese e, sicuramente, il programma sarà molto impegnativo alle superiori, ma questo non mi preoccupa. la gratificazione che si ha alle superiori, credo sia maggiore...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 4:10 pm

Non sono d'accordo se si ha gratificazione la si ha alla scuola superiore come alla scuola media.
Parlo da insegnante di scuola superiore che con un precariato di 5 anni esclusivamente nella scuola superiore, immessa in ruolo nel lontano a.s.1991/92 alla scuola superiore, dopo 20 anni di servizio alla scuola superiore, essendo diventata DOP, è stata utilizzata d'ufficio alla scuola media. Era l'a.s. 2005/06, l'anno del Portfolio e delle grandi "novità" che riguardavano la scuola media. Mi sono ritrovata catapultata, mio malgrado, in un mondo che non conoscevo e che non avevo richiesto. Ho pianto tanto quell'anno, ho dovuto mettere in discussione tutta la mia metodologia, ritrovandomi a lavorare con una fascia d'età con la quale non avevo mai lavorato, io che ero abituata con ragazzi del triennio della scuola superiore e anche con adulti (in diversi casi anagraficamente più grandi di me) avendo lavorato diversi anni nei corsi adulti e corsi serali.
Mi sono rimboccata le maniche, ho lavorato tanto e dopo un 1° quadrimestre che consideravo fallimentare per i risultati che non arrivavano, improvvisamente le cose sono cambiate, i ragazzini hanno incominciato a rispondere positivamente alle mie sollecitazioni e alla fine dell'anno le soddisfazioni ottenute sono state enormi con la gioia degli studenti e delle loro famiglie....il bouquet di roselline che mi fu recapitato in classe da un fioraio, durante la lezione, che mi fece piangere come una bambina quando lessi il biglietto dal quale capii che me lo donavano i miei studenti, ormai è secco ma gelosamente conservato nelle mie cose più care.

Dopo l'anno in questione sono stata utilizzata per 6 anni consecutivi alla scuola media e con cognizione di causa posso dire che non è vero che l'impegno è inferiore rispetto alla scuola superiore, è solo diverso, perchè diversa è l'età degli studenti e, quindi, le modalità di approcciarsi a loro, gli strumenti e la metodologia devono essere ovviamente adeguati alla loro fascia d'età e non sempre questo è semplice.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 6:01 pm

giovanna onnis ha scritto:
è solo diverso, perchè diversa è l'età degli studenti e, quindi, le modalità di approcciarsi a loro, gli strumenti e la metodologia devono essere ovviamente adeguati alla loro fascia d'età e non sempre questo è semplice.
Verga diametro 12 anzichè diametro 20; la carne è più tenera !

Mi scappava, non sono riuscito a trattenermi; scusate.
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 6:25 pm

Scusate, questa è stata la mia esperienza.
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 6:27 pm

Ho anche premesso che non è giusto generalizzare. Da una parte e dall'altra.
Alla domanda della collega ho risposto sulla base del mio vissuto. Non rinnego niente, ma per ora devo dire che mi trovo meglio dove sono adesso. E personalmente il mio lavoro è molto aumentato. Ma magari dipende anche dalla scuola in cui ero e da quella in cui sono ora.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 6:48 pm

avidodinformazioni ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
è solo diverso, perchè diversa è l'età degli studenti e, quindi, le modalità di approcciarsi a loro, gli strumenti e la metodologia devono essere ovviamente adeguati alla loro fascia d'età e non sempre questo è semplice.
Verga diametro 12 anzichè diametro 20; la carne è più tenera !

Mi scappava, non sono riuscito a trattenermi; scusate.
Sei sempre simpatico!! :-)
Tornare in alto Andare in basso
butterfly222



Messaggi : 211
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 19, 2014 6:53 pm

giovanna onnis ha scritto:
Non sono d'accordo se si ha gratificazione la si ha alla scuola superiore come alla scuola media.
Parlo da insegnante di scuola superiore che con un precariato di 5 anni esclusivamente nella scuola superiore, immessa in ruolo nel lontano a.s.1991/92 alla scuola superiore, dopo 20 anni di servizio alla scuola superiore, essendo diventata DOP, è stata utilizzata d'ufficio alla scuola media. Era l'a.s. 2005/06, l'anno del Portfolio e delle grandi "novità" che riguardavano la scuola media. Mi sono ritrovata catapultata, mio malgrado, in un mondo che non conoscevo e che non avevo richiesto. Ho pianto tanto quell'anno, ho dovuto mettere in discussione tutta la mia metodologia, ritrovandomi a lavorare con una fascia d'età con la quale non avevo mai lavorato, io che ero abituata con ragazzi del triennio della scuola superiore e anche con adulti (in diversi casi anagraficamente più grandi di me) avendo lavorato diversi anni nei corsi adulti e corsi serali.
Mi sono rimboccata le maniche, ho lavorato tanto e dopo un 1° quadrimestre che consideravo fallimentare per i risultati che non arrivavano, improvvisamente le cose sono cambiate, i ragazzini hanno incominciato a rispondere positivamente alle mie sollecitazioni e alla fine dell'anno le soddisfazioni ottenute sono state enormi con la gioia degli studenti e delle loro famiglie....il bouquet di roselline che mi fu recapitato in classe da un fioraio, durante la lezione, che mi fece piangere come una bambina quando lessi il biglietto dal quale capii che me lo donavano i miei studenti, ormai è secco ma gelosamente conservato nelle mie cose più care.

Dopo l'anno in questione sono stata utilizzata per 6 anni consecutivi alla scuola media e con cognizione di causa posso dire che non è vero che l'impegno è inferiore rispetto alla scuola superiore, è solo diverso, perchè diversa è l'età degli studenti e, quindi, le modalità di approcciarsi a loro, gli strumenti e la metodologia devono essere ovviamente adeguati alla loro fascia d'età e non sempre questo è semplice.


ciao giovanna,
sono convinta che tu avrai soddisfazione in qualsiasi scuola tu decida di insegnare, perché sei estremamente disponibile e gentile con tutti!
approfitto per ringraziarti per tutto l'aiuto che mi hai dato fino ad ora. un abbraccio
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Ven Giu 20, 2014 3:27 pm

Grazie cara Butterfly, un abbraccio anche a te! :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Dom Giu 22, 2014 4:53 pm

Io ho insegnato per anni alle superiori e poi sono entrata di ruolo in una media in un quartiere difficile della mia città. I primo tempi non sapevo da che parte rifarmi poi ho ingranato. Alle superiori avrai un naturale momento di sconvolgimento e dovrai prendere le misure dei ragazzi più grandi. Ma vedo che sei responsabile e ci tieni, sei preparata e ti poni domande. per cui presto o tardi raccoglierai i frutti !
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Dom Giu 22, 2014 4:53 pm

Io ho insegnato per anni alle superiori e poi sono entrata di ruolo in una media in un quartiere difficile della mia città. I primo tempi non sapevo da che parte rifarmi poi ho ingranato. Alle superiori avrai un naturale momento di sconvolgimento e dovrai prendere le misure dei ragazzi più grandi. Ma vedo che sei responsabile e ci tieni, sei preparata e ti poni domande. per cui presto o tardi raccoglierai i frutti !
Tornare in alto Andare in basso
marcella79



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 01.06.11

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Mar Giu 24, 2014 11:06 am

Ciao, io credo che inizialmente il cambiamento sarà impegnativo e ti porterà a lavorare molto di più. Ciò non perché io ritenga che insegnare alle medie sia meno faticoso, anzi, ma perché dovrai prendere le misure con programmi nuovi, libri di testo differenti, metodologie didattiche cui non sei abituata. Questo avverrebbe, comunque, anche se andassi a insegnare alle elementari: è il cambiamento in sé che,inizialmente, porterà fatica :-)
Personalmente ho insegnato alle superiori (in un liceo,però) e alle medie e, per me, la mole di lavoro è in assoluto molto maggiore alle medie, soprattutto perché ci sono da fare grandi sforzi per la differenziazione della didattica e, ad esempio, per ogni verifica scritta ne devi predisporre ogni volta 3-4 versioni :-) Ma insegnando inglese immagino tu lo sappia benissimo!
Vedrai che dopo un primo periodo molto impegnativo (che, a scuola,può essere quantificato in...qualche anno!) riuscirai ad assestarti bene. In bocca al lupo!
Tornare in alto Andare in basso
butterfly222



Messaggi : 211
Data d'iscrizione : 02.01.13

MessaggioOggetto: Re: insegnare alle superiori   Gio Giu 26, 2014 7:01 pm

grazie mille ragazze! speriamo bene!
Tornare in alto Andare in basso
 
insegnare alle superiori
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» dove lavorare con A246 - A245 ecc 3 fascia gi??
» Compensazione tra sostegno alle superiori
» Calcolo stipedio di un part-time da 12 ore alle superiori
» METODI PER INSEGNARE GEOGRAFIA NELLE SCUOLE MEDIE
» LASCIARSI ANDARE ALLE EMOZIONI

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: