Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 1:54 pm

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti e scusate se non ho visto un topic già esistente... ma non ho trovato nulla.
Vorrei avere le vostre esperienza in merito al problema che ho citato nel titolo. In realtà forse la parola che ho usato non è del tutto esatta, magari adesso vi spiego meglio cosa intendo.
A parte le problematiche relative a Facebook e ai vari forum (ask.fm, per esempio), adesso sta diventando molto diffuso il problema relativo all'instant messaging, whattsapp nella fattispecie, attraverso cui gli alunni creano gruppi di compagni con cui chattare.
Peccato che questi gruppi diventino fonte di problemi che io non so se si possono considerare espressamente problemi di cyberbullismo, ma in pratica succede che i ragazzi si facciano prendere la mano e si offendano. Quest'anno la questione è stata sollevata alla fine della scuola, e io adesso sto ragionando anche per il futuro.
Come gestite voi queste situazioni?
Nel caso un genitore venisse a dirvi che il figlio viene offeso in un gruppo whattsapp, voi che fate/fareste?
Come verificate la cosa?
Aggiungiamo anche che non sempre ci sono i fondi e i tempi per avviare progetti mirati al problema e condotti da esperti.. Io intendo proprio come gestite la situazione al momento..

Grazie dei suggerimenti, se ne avete
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 5:38 pm

disorientata71 ha scritto:
Molto più borderline la situazione per la quale in un gruppo di classe ce la si prende con un compagno, non tanto con  offese vere e proprie ma con piccole prese in giro, o sciocchezze che ai nostri occhi non significano nulla, ma che magari fanno tutt'altro effetto alla "vittima".
Mica tanto borderline. Un insegnante attento coglie al volo questi contesti e si regola di conseguenza. Diciamo che esiste un limite fisiologico se non conosci una classe è difficile cogliere le sfumature, ma dopo alcuni mesi sei in grado di leggere fra le righe delle dinamiche relazionali all'interno di un gruppo classe. Altrimenti è meglio cambiare mestiere ;-)

Citazione :
Io mi chiedevo anche un'altra cosa: posto che un genitore mi faccia avere le stampe, o gli screenshot di conversazioni collettive, può essere accusato, dal genitore di uno qualsiasi dei partecipanti al gruppo, di violare la privacy del figlio?
A mio parere no. Il trattamento di quelle informazioni fa parte del nostro segreto professionale. E' nostro compito dimenticarci di queste informazioni una volta che hanno esaurito il loro scopo e, soprattutto, non divulgarle.

Citazione :
In tutto questo volevo precisare che, pur avendo io un profilo FB, non ci penso nemmeno lontanamente di andare a "controllare" quello che dicono i miei alunni,che tra l'altro hanno l'accortezza di creare dei gruppi chiusi nei quali di certo io non posso, e non voglio, entrare.
Sto parlando di whattsApp, e sto parlando di richieste dei genitori.
Grazie a tutti per i suggerimenti
Non so cosa sia whattsapp, dal momento che uso un cellulare anteguerra ed è mia ferma intenzione continuare ad usarlo fino a quando non si rompe materialmente. Gli ultimi 500 euro spesi in "nuove tecnologie" li ho spesi un mese e mezzo fa per assemblarmi un nuovo pc, visto che quello vecchio si era "rotto", e da talebano informatico ho optato per la classica scatola a cui collegare con i classici fili un monitor 22", una tastiera qwerty, un mouse, un cavo ethernet. Le macchinette mobilli le lascio a chi ha tempo e voglia di cazzeggiare con l'innovazione ipertecnologica.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 5:42 pm

carla75 ha scritto:
carla75 ha scritto:
gian ha scritto:
carla75 ha scritto:
se non sbaglio esistono dei sistemi per oscurare i cellulari. basterebbe installali a scuola.
E' vietato ;-)
da chi?

Articoli 340 e 617 del codice penale. Soprattutto il 617 (e bis). Il 340 entra in ballo quando il jammer interferisce con un pubblico servizio.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 5:46 pm

Quindi si sostiene che l'insegnante abbia il dovere etico di iscriversi a un social network di cui non gliene importa niente, o di mettersi a frequentare qualsivoglia altro ambiente che non gli piace e che non gli interessa, o imparare l'uso di accessori e tecniche che non condivide e non approva (magari spendendoci anche soldi di tasca propria e sottraendo tempo alla propria vita privata fuori dal lavoro)... per sorvegliare quello che fanno i suoi alunni nel tempo libero che non ha niente a che fare con l'attività scolastica?

Oppure, addirittura, come ha detto qualcuno...

Citazione :
Il problema molto spesso è che i genitori magari hanno il "sentore", o meglio, hanno visto di sfuggita alcuni messaggi, o i loro figli hanno detto qualcosa, ma non hanno, nel contempo, la piena conoscenza dei messaggi "incriminati" perchè i loro figli custodiscono gelosamente il telefono e non vogliono fare emergere del tutto queste situazioni.

...gli insegnanti dovrebbero sopperire al fatto che i genitori si sentono impotenti perché non riescono a controllare i cellulari o i computer dei loro figli?

Ma siamo completamente FUORI?

Chi glieli ha comprati, tali ammennicoli, ai ragazzi?
Chi paga regolarmente per loro gli abbonamenti, le ricariche, e le connessioni alle reti?
Chi firma al posto loro i contratti, se non sono ancora maggiorenni?

Vuoi vedere che anche quella è responsabilità degli insegnanti???????

Come a dire che se il genitore ha accettato di iscrivere il figlio a un corso di calcio, e poi ha il sospetto che nella squadra di calcio ci siano delle dinamiche di bullismo o di molestie, allora spetta all'insegnante (che non si è mai interessato di calcio in vita sua) entrare a sua volta nella società di calcio, diventare esperto di calcio, e indagare al posto del genitore, perché lui poverino non ne ha le possibilità.

Oppure, se il genitore sa che il figlio frequenta una certa discoteca, e poi ha il sospetto che in quella discoteca ci siano dei traffici poco chiari, allora spetta all'insegnante (a cui, magari, non sono mai piaciute le discoteche nemmeno da giovane e che non ci mette piede da 30 anni), infiltrarsi a frequentare quella discoteca e indagare al posto del genitore, perché lui poverino non saprebbe come fare.

Ma che se n' andassero tutti a magnà er sapone, va'...

Se il genitore accetta di mettere in mano al figlio, che è ancora sotto la sua responsabilità parentale, uno strumento che poi lui (genitore) non sa controllare e non ha idea di come funzioni o non gli interessa farlo, sono esclusivamente cavoli suoi, da gestire in famiglia!

Ma vogliamo realmente sostenere una deresponsabilizzazione totale anche su questo?

Io non credo ai miei occhi, scusate...

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mar Lug 01, 2014 8:42 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 5:49 pm

gian ha scritto:
carla75 ha scritto:
carla75 ha scritto:
gian ha scritto:
carla75 ha scritto:
se non sbaglio esistono dei sistemi per oscurare i cellulari. basterebbe installali a scuola.
E' vietato ;-)
da chi?

Articoli 340 e 617 del codice penale. Soprattutto il 617 (e bis). Il 340 entra in ballo quando il jammer interferisce con un pubblico servizio.

E se a scuola è vietato comunque l'uso del cellulare, quale sarebbe esattamente il pubblico servizio contro il quale si interferisce?

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 5:56 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Quindi si sostiene che l'insegnante abbia il dovere etico di iscriversi a un social network di cui non gliene importa niente, o di mettersi a frequentare qualsivoglia altro ambiente che non gli piace e che non gli interessa, o imparare l'uso di accessori e tecniche che non condivide e non approva (magari spendendoci anche soldi di tasca propria e sottraendo tempo alla propria vita privata fuori dal lavoro)... per sorvegliare quello che fanno i suoi alunni nel tempo libero che non ha niente a che fare con l'attività scolastica?

Oppure, addirittura, come ha detto qualcuno...

Citazione :
Il problema molto spesso è che i genitori magari hanno il "sentore", o meglio, hanno visto di sfuggita alcuni messaggi, o i loro figli hanno detto qualcosa, ma non hanno, nel contempo, la piena conoscenza dei messaggi "incriminati" perchè i loro figli custodiscono gelosamente il telefono e non vogliono fare emergere del tutto queste situazioni.

...gli insegnanti dovrebbero sopperire al fatto che i genitori si sentono impotenti perché non riescono a controllare i cellulari o i computer dei loro figli?

Ma siamo completamente FUORI?

Chi glieli ha comprati, tali ammennicoli, ai ragazzi?
Chi paga regolarmente per loro gli abbonamenti, le ricariche, e le connessioni alle reti?
Chi firma al posto loro i contratti, se non sono ancora maggiorenni?

Vuoi vedere che anche quella è responsabilità degli insegnanti???????

Come a dire che se il genitore ha accettato di iscrivere il figlio a un corso di calcio, e poi ha il sospetto che nella squadra di calcio ci siano delle dinamiche di bullismo o di molestie, allora spetta all'insegnante (che non si è mai interessato di calcio in vita sua) entrare a sua volta nella società di calcio, diventare esperto di calcio, e indagare al posto del genitore, perché lui poverino non ne ha le possibilità.

Oppure, se il genitore sa che il figlio frequenta una certa discoteca, e poi ha il sospetto che in quella discoteca ci siano dei traffici poco chiari, allora spetta all'insegnante (a cui, magari, non sono mai piaciute le discoteche nemmeno da giovane e che non ci mette piede da 30 anni), infiltrarsi a frequentare quella discoteca e indagare al posto del genitore, perché lui poverino non saprebbe come fare.

Ma che se andassero tutti a magnà er sapone, va'...

Se il genitore accetta di mettere in mano al figlio, che è ancora sotto la sua responsabilità parentale, uno strumento che poi lui (genitore) non sa controllare e non ha idea di come funzioni o non gli interessa farlo, sono esclusivamente cavoli suoi, da gestire in famiglia!

Ma vogliamo realmente sostenere una deresponsabilizzazione totale anche su questo?

Io non credo ai miei occhi, scusate...

L.

Quoto al 100%.
C'è un limite paludoso che separa l'ambito delle responsabilità relative all'esercizio della nostra funzione e quello delle responsabilità di un genitore. Il fatto che in mezzo ci sia una palude non implica che dobbiamo/possiamo usare sempre e comunque il nostro hovercraft per invadere gli isolotti dei genitori.
Tornare in alto Andare in basso
disorientata71



Messaggi : 254
Data d'iscrizione : 14.01.14

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 5:58 pm

Grazie a tutti per i vostri contributi :-)

Preciso infine che il caso da me presentato non sta certo succedendo in questo momento. Si stava profilando una situazione simile negli ultimi giorni di scuola, e facendo affidamento soprattutto sulla mia esperienza, visto che a scuola nessuno mi ha dato suggerimenti validi, sulla mia capacità di valutazione, e consolidando il dialogo con i genitori, ho gestito la situazione. Quindi fiùùù... ancora per un po' non devo cambiare lavoro :-)
Stavo però pensando all'anno prossimo, quando probabilmente certe cose torneranno fuori, e mi chiedevo come le gestite voi...
Grazie a tutti :-)
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 6:02 pm

Ire ha scritto:
Direi che si ricomicia con discorsi che è inutile affrontare di nuovo.
Mi interessava rispondere a disorientata perchè avevo risposte alle sue domande non dovute a mia interpretazione ma a qualcosa di più-

Lei valuterà chi e cosa ascoltare e come e quando muoversi.

Per te Mac un piccolo suggerimento: mettiti in contatto con i tuoi colleghi, ad esempio di Reggio Emilia, coinvolti, e chiedi loro a che titolo, nella devastazione del suicidio della ragazzina offesa su wapp intorno a febbraio marzo.
Chiedi loro se stanno passando momenti sereni o se invece la loro vita, tutta, non sia ora rivoltata come un calzino dagli investigatori che stanno cercando le responsabilità-

Poi decidi se la tua percezione di ciò che si deve o non deve, di ciò che compete a chi corrisponde al codice penale.
se si citano fatti poi bisogna descriverli con dovizia. sono stati denunciati per qualche responsabilita' specifica? se si, di cosa? a denunce sono seguiti atteggiamenti di bullismo a scuola? a quale titolo questi colleghi dovevano intervenire?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 6:08 pm

disorientata71 ha scritto:
Grazie a tutti per i vostri contributi :-)

Preciso infine che il caso da me presentato non sta certo succedendo in questo momento. Si stava profilando una situazione simile negli ultimi giorni di scuola, e facendo affidamento soprattutto sulla mia esperienza, visto che a scuola nessuno mi ha dato suggerimenti validi, sulla mia capacità di valutazione, e consolidando il dialogo con i genitori,  ho gestito la situazione. Quindi fiùùù... ancora per un po' non devo cambiare lavoro :-)
Stavo però pensando all'anno prossimo, quando probabilmente certe cose torneranno fuori, e mi chiedevo come le gestite voi...
Grazie a tutti :-)

Il fatto che hai "gestito" la situazione secondo coscienza esaurisce il problema. Hai fatto quello che dovevi o credevi di dover fare e, probabilmente, questo ha consentito o per lo meno contribuito a risolvere un'emergenza (più o meno grave).

I problemi scaturiscono in genere da un dolo o da una negligenza oppure dall'ignoranza di un contesto. Nel primo caso si può parlare di dolo o negligenza se si liquida sempre il problema fregandocene. Ma non si può certo parlare di dolo o negligenza se non c'è conoscenza di fatti che non si esauriscono all'interno della scuola: la culpa in vigilando dell'insegnante, in questi casi, ha dei paletti fisiologici e, al contrario, coinvolge in modo particolare i genitori.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 6:11 pm

carla75 ha scritto:
se si citano fatti poi bisogna descriverli con dovizia. sono stati denunciati per qualche responsabilita' specifica? se si, di cosa? a denunce sono seguiti atteggiamenti di bullismo a scuola? a quale titolo questi colleghi dovevano intervenire?
tipico esempio di quanto sia facile estrapolare una legge fisica dall'osservazione empirica di un fenomeno delineato nel suo contesto. Noi italiani siamo campioni in questo sport.
Tornare in alto Andare in basso
Tah-Dah!



Messaggi : 903
Data d'iscrizione : 02.01.12

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 6:19 pm

quoto paniscus.grazie!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 6:19 pm

gian, per carità, ma di cosa si sta parlando? cosa quoti?

Non si tratta di investigare o punire o che, per quello c'è una autorità di pubblica sicurezza che all'ordine ed in sinergia con l'autorità giudiziaria interviene efficacemente quando a conoscenza del reato.

Chiunque non appartenente a quelle categorie intervenga con qualcosa di più della comune diligenza del buon padre di famiglia può incorrere in reato e vi incorre di sicuro se il suo intervento di risoluzione fallisce.

Qui si sta parlando di come gestire la notizia del reato da parte di un pubblico ufficiale che ne venga a conoscenza, essendo un insegnante un pubblico ufficiale non solo per i suoi alunni.

Il fatto che tu non sappia cosa sia wapp non ti giustifica nel non intervento: qualcuno ti dice che da qualche parte sul web (o sulla portante telefonica) una persona, per di più minorenne, viene bersagliato da offese minacce e altro..........
trai un po' le tue conclusioni.




Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Paolo Santaniello



Messaggi : 1791
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 6:23 pm

E' già vietato usare il cellulare a scuola, ma il VERO problema, che tutti qui conosciamo ma che stranamente nessuno ha citato è che questo divieto viene sistematicamente infranto, non viene fatto rispettare nel 99% dei casi con la motivazione che si da per scontato che sia impossibile impedire, in orario scolastico, l'uso di smartphone in aula.
Io credo che non sia impossibile, e che se si vuole si può. Anzi, si deve.
Chiaramente è necessaria l'alleanza dei genitori...
... se un genitore venisse da me lamentando denigrazioni cyberbullistiche del figlio come primissimo consiglio gli darei quello di TOGLIERE INTERNET a suo figlio! Ed è un consiglio che do sempre anche ai genitori di alunni che non studiano perchè continuamente distratti con il cellulare. Dopo non mi venissero a dire che non abbiamo offerto una soluzione. Ad un problema molto semplice c'è una soluzione molto semplice. Se poi uno non la VUOLE applicare allora non pretenda poi da me una soluzione alternativa che sfiora l'impossibile!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 6:41 pm

gian ha scritto:
carla75 ha scritto:
se si citano fatti poi bisogna descriverli con dovizia. sono stati denunciati per qualche responsabilita' specifica? se si, di cosa? a denunce sono seguiti atteggiamenti di bullismo a scuola? a quale titolo questi colleghi dovevano intervenire?
tipico esempio di quanto sia facile estrapolare una legge fisica dall'osservazione empirica di un fenomeno delineato nel suo contesto. Noi italiani siamo campioni in questo sport.

Beh, ragazzi, facendo in amicizia due chiacchiere su un forum una imboccatina l'avete avuta. Decidete voi, secondo sensibilità, coscienza e buonsenso se valga o meno la pena di approfondire un po'.

Io non ho fatto altro che stare in vostra piacevole compagnia.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 6:49 pm

Ire ha scritto:
gian ha scritto:
carla75 ha scritto:
se si citano fatti poi bisogna descriverli con dovizia. sono stati denunciati per qualche responsabilita' specifica? se si, di cosa? a denunce sono seguiti atteggiamenti di bullismo a scuola? a quale titolo questi colleghi dovevano intervenire?
tipico esempio di quanto sia facile estrapolare una legge fisica dall'osservazione empirica di un fenomeno delineato nel suo contesto. Noi italiani siamo campioni in questo sport.

Beh, ragazzi, facendo in amicizia due chiacchiere su un forum una imboccatina l'avete avuta. Decidete voi, secondo sensibilità, coscienza e buonsenso se valga o meno la pena di approfondire un po'.

Io non ho fatto altro che stare in vostra piacevole compagnia.

io navigo sul forum per avere informazioni. non per fare due chiacchiere.

se una persona mi dice che c'e' una responsabilita' del docente allora mi dica di cosa puo' essere accusato. se un genitore viene da me per dirmi che, fuori dal contesto scolastico il figlio ha subito vessazioni io ho il compito di invitarlo a fare denuncia. La responsabilita' educativa e di sorveglianza del ragazzo fuori dalla scuola e' del genitore. a limite posso informare della cosa il DS che e' il responsabile legale della scuola. se parliamo di obbligo morale, questo e' un altro campo dove nessun giudice puo' intervenire, o meglio, nessun giudice in nessuno Stato democratico.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 7:24 pm

Ire ha scritto:

Per te Mac un piccolo suggerimento: mettiti in contatto con i tuoi colleghi, ad esempio di Reggio Emilia, coinvolti, e chiedi loro a che titolo, nella devastazione del suicidio della ragazzina offesa su wapp intorno a febbraio marzo.
Chiedi loro se stanno passando momenti sereni o se invece la loro vita, tutta, non sia ora rivoltata come un calzino dagli investigatori che stanno cercando le responsabilità-

Poi decidi se la tua percezione di ciò che si deve o non deve, di ciò che compete a chi corrisponde al codice penale.

Esempio decisamente fuori luogo. E anche un bel colpo basso. Non ci fai una bella figura.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 7:26 pm

Appunto: se poi viene fuori, come è abbastanza frequente, che gli stessi genitori che sono sempre pronti a difendere il figlio contro l'eccessiva severità della scuola o dell'insegnante che osano sanzionarlo per aver usato il cellulare in classe (in base al principio dell' "e che sarà mai, so' 'ragazzi, e tanto poi oggi il cellulare lo usano tutti 24 ore su 24, che vuoi che ci sia di male, e non venitemi a dire che i professori non lo fanno anche loro!")... poi sono gli stessi che vengono a piagnucolare che se i loro figli si mandano i messaggini offensivi o minacciosi è colpa degli insegnanti che non controllano!
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 7:40 pm

Finché ci confrontiamo con opinioni diverse sul da farsi, la diversità delle posizioni è buona cosa.

Qui però stiamo parlando di risvolti penali del lavoro di un docente e per di più siamo su un forum che fornisce un prezioso aiuto al mondo della scuola, anche sul versante normativo.

Allora chiedo a qualcuno dei moderatori di intervenire chiarendo quali sono i limiti delle responsabilità dei docenti nei casi considerati. Giusto per evitare che un lettore di passaggio tragga conclusioni errate leggendo affermazioni fantasiose.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 8:00 pm

carla ha scritto:
io navigo sul forum per avere informazioni. non per fare due chiacchiere.

Allora, scusami, ma sbagli.

Che le chiacchiere siano finalizzate ad ottenere informazioni questo è valido per tutti.


Se le informazioni ricevute qui e le utilizzi nella tua vita senza ulteriori controlli od approfondimenti ti piace il rischio.
Anche gli ottimi moderatori informati sulla normativa e sulle dinamiche scolastiche o su tutto quello che vuoi sono moderatori di un ottimo forum di discussione. anche fossero legali nell'esercizio della loro professione il loro parere sarebbe senz'altro un buon punto di riferimento ma troveresti pareri diversi chiedendo ad altri.
Sapere che c'è chi in base a questo sostiene che
ma c'è anche chi in base a quest'altro sostiene che
è importante per sapere come regolarsi, non credi?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 8:13 pm

@Carla, e tutti, permettimi una rettifica di quanto ho detto nell'ultimo post perchè mi rendo conto possa essere interpretato in modo diverso da quanto io intendessi dire.

Cerchi informazioni sul forum dove intervengono centinaia di persone, in percentuale sicuramente maggiore rispetto agli interventi dei moderatori.
Desumo che le tue informazioni tu le raccolga anche dagli utenti visto che continui anche tu come me e come noi a intervenire anche in assenza degli interventi di risposta dei moderatori.


Moderatori che sono ottimi e sicuramente informati.

Poi confermo quanto detto prima-
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 8:19 pm

paolo santaniello ha scritto:
Chiaramente è necessaria l'alleanza dei genitori...
... se un genitore venisse da me lamentando denigrazioni cyberbullistiche del figlio come primissimo consiglio gli darei quello di TOGLIERE INTERNET a suo figlio! Ed è un consiglio che do sempre anche ai genitori di alunni che non studiano perchè continuamente distratti con il cellulare. Dopo non mi venissero a dire che non abbiamo offerto una soluzione. Ad un problema molto semplice c'è una soluzione molto semplice. Se poi uno non la VUOLE applicare allora non pretenda poi da me una soluzione alternativa che sfiora l'impossibile!

Sai cosa ottieni?

1) che nessun ragazzo confiderà più i suoi problemi ad un genitore perchè se il risultato è che gli viene tolto internet, che per lui è importante come l'aria che respira perchè è il contatto con il suo mondo, i suoi problemi se li gestisce da sè nel modo in cui è capace.

2) non fai certo smettere le offese al ragazzo cui hai tolto internet perchè i compagni ce l'hanno sempre e il bullo è felice del fatto che la sua vittima sappia dagli amici che ci sono offese contro di lui e non possa vederle standone malissimo.
L'andare in giro per una scuola chiedendosi se tutti sanno che ti prendono in giro e chiedendosi se magari solo un minuto fa tutti si sono fatti una risata alle tue spalle ti fa impazzire.

E i ragazzi impazziscono molto più facilmente di noi adulti per queste cose.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 8:24 pm

Ire ha scritto:
Il fatto che tu non sappia cosa sia wapp non ti giustifica nel non intervento:  qualcuno ti dice che da qualche parte sul web (o sulla portante telefonica) una persona, per di più minorenne, viene bersagliato da offese minacce e altro..........
trai un po' le tue conclusioni.

Quindi anche se uno mi dice che suo figlio è stato contattato dagli ufi (plurale di ufo), e pretende che ci pensi io a sorvegliare quello che gli ufi gli comunicano, e se io gli dico che non posso intervenire perché non conosco alcun modo di intromettermi nei contatti alieni, sono perseguibile penalmente per non essere intervenuta attivamente a salvare il ragazzo da un possibile rapimento spaziale?

O se uno mi dice che suo figlio è insidiato dal diavolo, e pretenderebbe che ci pensassi io a cacciare via il diavolo, e se io gli dico che non posso intervenire perché non credo al diavolo, sono perseguibile penalmente per non essere intervenuta attivamente a salvare il ragazzo dalla possessione demoniaca?

A parte le provocazioni, ma se un genitore viene a dirmi che suo figlio è preso di mira da qualche malintenzionato in un contesto che io non conosco, che io non frequento, e di cui non capisco niente, in cui non mi interessa entrare, e che soprattutto non fa parte della scuola...

...io che razza di responsabilità avrei, se non eventualmente quella di consigliargli di rivolgersi alle forze dell'ordine (in caso di sospetto di reati) o a un operatore sanitario o sociale (in caso di sospetto di problemi che hanno a che fare con la salute fisica o psicologica)?

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mar Lug 01, 2014 9:03 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 8:29 pm

Ire ha scritto:
2) non fai certo smettere le offese al ragazzo cui hai tolto internet perchè i compagni ce l'hanno sempre e il bullo è felice del fatto che la sua vittima sappia dagli amici che ci sono offese contro di lui e non possa vederle standone malissimo.
L'andare in giro per una scuola chiedendosi se tutti sanno che ti prendono in giro e chiedendosi se magari solo un minuto fa tutti si sono fatti una risata alle tue spalle ti fa impazzire.

Cioè, esattamente quello che è sempre successo quando internet non c'era? Ossia, che la vittima delle prese in giro veniva presa in giro alle spalle senza avere alcun modo di saperlo, oppure venendo a saperlo incidentalmente dalla soffiata di qualcuno?

Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 9:39 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

A parte le provocazioni, ma se un genitore viene a dirmi che suo figlio è preso di mira da qualche malintenzionato in un contesto che io non conosco, che io non frequento, e di cui non capisco niente, in cui non mi interessa entrare, e che soprattutto non fa parte della scuola...

Pare sia troppo difficile da comprendere, o da accettare.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1791
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 9:40 pm

Se vuoi dare a tuo figlio lo smartphone, devi prenderti la responsabilità di controllare come lo usa, non puoi certo scaricare questa responsabilità sulla scuola!

Per il tempo che il ragazzo è a scuola, la soluzione è molto semplice: lo smartphone NON lo usa. Problema risolto.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?   Mar Lug 01, 2014 10:18 pm

@Ire
Se le informazioni ricevute qui e le utilizzi nella tua vita senza ulteriori controlli od approfondimenti ti piace il rischio.

e infatti ti ho chiesto di approfondire o di darmi spunti per farlo da sola. non ascolto chi semplicemente mi dice che se non faccio una cosa poi ci pensano i giudici e basta!
Tornare in alto Andare in basso
 
come gestire i problemi di cyberbullismo o simili?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Problemi con la mia amica
» volantini o simili
» problemi con la sorella
» Problemi con smalto semipermanente Layla
» Iniziano i primi problemi della gravidanza gemellare!!!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: