Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Lun Lug 07, 2014 3:33 pm

Promemoria primo messaggio :

Vi vorrei porre qualche domanda rispetto alle dichiarazioni di Reggi:

- cosa intende per "valore aggiunto" quando parla delle supplenze brevi?

- come intende realizzare, praticamente e senza chiacchiere inutili, il progetto di assegnare le supplenze brevi ai docenti di ruolo?
1. riscrivere l'orario di tutto l'istituto ogni volta che qualcuno si ammala?
2. andare avanti per settimane o addirittura mesi coprendo le ore con un tappabuchi diverso per ogni ora?  
io non vedo alternative a queste due, e non mi sembra fattibile nessuna, ditemi se sbaglio!

- quale presunto "valore aggiunto" deriverebbe da questo caos?

Mha!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 10:24 am

che scenario: tutti a a spasso fuori dalle Gi!!! è una cosa da brivido!!!
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47857
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 10:25 am

Stellastellina1975 ha scritto:
Già adesso capita a volte che non venga nominato un supplente per pochi giorni e che, in mancanza di un docente di ruolo disponibile, i ragazzi rimangano da soli in classe per un'intera ora. Quindi, se a causa di una disorganizzazione dovuta alla mancanza dei supplenti esterni, questo capiterà ancora più spesso, credete che importerà qualcosa a chi ci governa? Certamente no.

Finchè qualcuno non si fa male seriamente... Dopo comincerà ad importare loro. Con questo non voglio dire che dobbiamo augurarcelo.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25635
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 10:48 am

Dec ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Già adesso capita a volte che non venga nominato un supplente per pochi giorni e che, in mancanza di un docente di ruolo disponibile, i ragazzi rimangano da soli in classe per un'intera ora. Quindi, se a causa di una disorganizzazione dovuta alla mancanza dei supplenti esterni, questo capiterà ancora più spesso, credete che importerà qualcosa a chi ci governa? Certamente no.

Finchè qualcuno non si fa male seriamente... Dopo comincerà ad importare loro. Con questo non voglio dire che dobbiamo augurarcelo.


Già ora, se dovesse succedere qualcosa, il DS ne risponderebbe civilmente e penalmente.
Tornare in alto Andare in basso
elisaPA



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 16.03.13

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 10:55 am

Dec ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Già adesso capita a volte che non venga nominato un supplente per pochi giorni e che, in mancanza di un docente di ruolo disponibile, i ragazzi rimangano da soli in classe per un'intera ora. Quindi, se a causa di una disorganizzazione dovuta alla mancanza dei supplenti esterni, questo capiterà ancora più spesso, credete che importerà qualcosa a chi ci governa? Certamente no.

Finchè qualcuno non si fa male seriamente... Dopo comincerà ad importare loro. Con questo non voglio dire che dobbiamo augurarcelo.

Si deve impedire che passi la legge, non andare ad augurarsi che succeda il male dopo.
E niente consigli. Gli spezzoni sono e devono restare ai precari.

Renzi a metà luglio deve dare all'Europa certezza di fare le riforme. Ecco perchè anche alla carlona e con modi da macelleria sociale si sta dando da fare per scassare la scuola e anche il Senato.
Prima se ne ritorna a Firenze con le pive nel sacco, meglio sarà.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47857
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 11:01 am

gugu ha scritto:
Dec ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Già adesso capita a volte che non venga nominato un supplente per pochi giorni e che, in mancanza di un docente di ruolo disponibile, i ragazzi rimangano da soli in classe per un'intera ora. Quindi, se a causa di una disorganizzazione dovuta alla mancanza dei supplenti esterni, questo capiterà ancora più spesso, credete che importerà qualcosa a chi ci governa? Certamente no.

Finchè qualcuno non si fa male seriamente... Dopo comincerà ad importare loro. Con questo non voglio dire che dobbiamo augurarcelo.


Già ora, se dovesse succedere qualcosa, il DS ne risponderebbe civilmente e penalmente.

Lo so.
Tornare in alto Andare in basso
L'ALTRO POLO



Messaggi : 4205
Data d'iscrizione : 24.01.14

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 11:27 am

Dec ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
Già adesso capita a volte che non venga nominato un supplente per pochi giorni e che, in mancanza di un docente di ruolo disponibile, i ragazzi rimangano da soli in classe per un'intera ora. Quindi, se a causa di una disorganizzazione dovuta alla mancanza dei supplenti esterni, questo capiterà ancora più spesso, credete che importerà qualcosa a chi ci governa? Certamente no.

Finchè qualcuno non si fa male seriamente... Dopo comincerà ad importare loro. Con questo non voglio dire che dobbiamo augurarcelo.


A cosa alludi per esempio? Se uno studente dovesse farsi male fisicamente in un ora in cui la classe era scoperta per mancanza di docente di ruolo che coprisse la supplenza?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47857
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 11:33 am

Sì.
Tornare in alto Andare in basso
flowerqueen



Messaggi : 238
Data d'iscrizione : 08.07.14
Età : 41

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 11:46 am

Ciao a tutti dopo quanto letto sull'argomento sono rimasta alllibita. Si parla tanto di lotta alla disoccupazione e poi si tagliano fuori migliaia di persone?
Se si elimineranno le graduatorie d'istituto chi come me non ha un'altra alternativa lavorativa cosa farà?
sono abilitata in prima fascia e mi domando come farò ad accumulare punteggio?
il sottosegretario e il ministro non potevano perlomeno lasciare solo la prima fascia per darci modo di avvicinarci all'immissione in ruolo.
Altra domanda come intenderebbero esurire le graduatorie ad esurimento e secondo quali criteri?
Spero vivamente che rivedano un pò il tutto e non pensino solo a risparmiare a discapito di tantissimi precari. Cosa si fa si sacrificha pochi per il bene collettivo?
scusate , ma il mio è uno sfogo non posso credere che di qui a tre anni avendo più di 40 anni rimarrò disoccupata.

ciaqo flowerqueen
Tornare in alto Andare in basso
elisaPA



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 16.03.13

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 12:00 pm

Cara collega flowerqueen, questo significa che devi chiedere conto personalmente  di ciò che sta succedendo sia a chi hai votato, che (soprattutto) al tuo sindacato.

Inoltre, sei pronta ad andare a manifestazioni di protesta organizzati da chiunque (e anche a metà luglio) ed a inviare lettere  al Governo e alla VII Commissione istruzione?


Stefania Giannini
http://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Attsen/00029211.htm
https://www.facebook.com/stefania.giannini.54

Roberto Reggi
https://it-it.facebook.com/roberto.reggi

VII Commissione istruzione Camera

http://www.camera.it/leg17/99?shadow_organo_parlamentare=2081
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 12:41 pm

flowerqueen ha scritto:
Ciao a tutti dopo quanto letto sull'argomento sono rimasta alllibita. Si parla tanto di lotta alla disoccupazione e poi si tagliano fuori migliaia di persone?
Se si elimineranno le graduatorie d'istituto chi come  me non ha un'altra alternativa lavorativa cosa farà?
sono abilitata in prima fascia e mi domando come farò ad accumulare punteggio?
il sottosegretario e il ministro non potevano perlomeno lasciare solo la prima fascia per darci modo di avvicinarci all'immissione in ruolo.
Altra domanda come intenderebbero esurire le graduatorie ad esurimento e secondo quali criteri?
Spero vivamente che rivedano un pò il tutto e non pensino solo a risparmiare a discapito di tantissimi precari. Cosa si fa si sacrificha pochi per il bene collettivo?
scusate , ma il mio è uno sfogo non posso credere che di qui a tre anni avendo più di 40 anni rimarrò disoccupata.

ciaqo flowerqueen

Non soltanto chi lavorava dalla prima fascia GI rimarrà disoccupato. Con il taglio del quinto anno delle superiori rimarranno a casa anche tutti coloro che si trovano in cima alle GaE. Quindi tutta gente di 40 - 45 anni almeno, con figli a carico. Un esercito di persone che si sono fatte il mazzo per assicurarsi un futuro (dopo la vecchia laurea e la SSIS, molti di noi hanno anche il dottorato) e adesso il governo pensa di buttarci tutti in mezzo alla strada!
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 12:57 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Avete presente quel motto che diceva "Lavorare meno, lavorare tutti" ?
Ecco, qui l'idea è fare tutto il contrario: meno lavoratori, con più ore di lavoro! Perchè dare lavoro a un precario o ad un disoccupato quando possiamo spremere al massimo chi è già in servizio?

Vero, la società sta andando verso questa direzione in tutti i settori, con il risultato che chi lavora è super-stressato, mentre i disoccupati sono disperati.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 1:03 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
flowerqueen ha scritto:
Ciao a tutti dopo quanto letto sull'argomento sono rimasta alllibita. Si parla tanto di lotta alla disoccupazione e poi si tagliano fuori migliaia di persone?
Se si elimineranno le graduatorie d'istituto chi come  me non ha un'altra alternativa lavorativa cosa farà?
sono abilitata in prima fascia e mi domando come farò ad accumulare punteggio?
il sottosegretario e il ministro non potevano perlomeno lasciare solo la prima fascia per darci modo di avvicinarci all'immissione in ruolo.
Altra domanda come intenderebbero esurire le graduatorie ad esurimento e secondo quali criteri?
Spero vivamente che rivedano un pò il tutto e non pensino solo a risparmiare a discapito di tantissimi precari. Cosa si fa si sacrificha pochi per il bene collettivo?
scusate , ma il mio è uno sfogo non posso credere che di qui a tre anni avendo più di 40 anni rimarrò disoccupata.

ciaqo flowerqueen

Non soltanto chi lavorava dalla prima fascia GI rimarrà disoccupato. Con il taglio del quinto anno delle superiori rimarranno a casa anche tutti coloro che si trovano in cima alle GaE. Quindi tutta gente di 40 - 45 anni almeno, con figli a carico. Un esercito di persone che si sono fatte il mazzo per assicurarsi un futuro (dopo la vecchia laurea e la SSIS, molti di noi hanno anche il dottorato) e adesso il governo pensa di buttarci tutti in mezzo alla strada!

Vero, se riuscissero ad applicare entrambe le riforme (36 ore +  4 anni superiori) praticamente quasi tutti i precari diventerebbero disoccupati.
Tornare in alto Andare in basso
Online
flowerqueen



Messaggi : 238
Data d'iscrizione : 08.07.14
Età : 41

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 1:07 pm

Ciao elisa pa al di la di lettere e manifestazioni penso che la cosa migliore sia affidarci ai sindacati che sapranno certamente interpretare le nostre esigenze e mediare com il governo per ottenere una soluzione equa.

Stella stellina non sono proprio in cima alla graduatoria ma anche io ho una figlia e una famiglia spero che alla fine tengano conto della nostra realtà altrimenti la vedo proprio buiia. Con la mia laurea purtroppo non si trova niente e l'insegnamento è la mia grande speranza per il futuro.

robert bruce speriamo per tutti che non succeda

flowerqueen
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 1:17 pm

Non volevo certamente sminuire la tua situazione (anch'io non sono affatto in cima alla graduatoria!!!!!!), volevo soltanto far notare che è a rischio il lavoro di TUTTI I PRECARI e non solo di quelli senza abilitazione che lavorano soltanto sulle supplenze brevi (come qualcuno vorrebbe far credere!).
Tornare in alto Andare in basso
flowerqueen



Messaggi : 238
Data d'iscrizione : 08.07.14
Età : 41

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 1:26 pm

stella stellina non volevo dire che mi hai sminuito anzi volevo dire che  anche io dalla mia posizione non troppo elevata in graduatoria sono preoccupata.  Sono in prima fascia G.I. e ho iniziato da poco a lavorare sul serio con le supplenze e vorrei percorrere anche io il tuo cammino per arrivare un giorno nella scuola materna, questo è il mio ambito,  ad ottenere supplenze annuali.
Scusa,ma forse non mi ero spiegata bene
ciao
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6173
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 1:31 pm

Perplessa ha scritto:
Nel mio istituto la seconda è pratica consolidata. Si fa un orario provvisorio di tre ore al giorno per 6 settimane, calendarizzando a ciascun docente un orario settimanale ridotto (chi si ritrova 12/18, chi 14, qualche fortunato 16...) e poi si racconta la favola che quelle ore vanno recuperate durante l'anno, naturalmente con le supplenze. Per cui, miracolo, le sostituzioni orarie i docenti le fanno gratis (6 ore in meno per sei settimane fanno 36 ore da recuperare durante l'anno...) e si è risolto il problema.

Scusa, ma...durante l'orario provvisorio stesso, le supplenze chi le fa? Normalmente, in tutte le scuole NORMALI, l'orario provvisorio con tempi di lezione ridotti è solo per le classi, mentre gli insegnanti devono GIA' garantire la presenza in servizio con orario pieno, proprio perché (nonostante la riduzione oraria) ci saranno ancora un sacco di classi con ore scoperte perché non sono ancora stati nominati i supplenti annuali. Io durante le prime settimane ho sempre fatto 14 o 15 ore invece di 18 con le classi MIE, ma quelle tre o quattro ore restanti venivano SEMPRE impegnate per sostituzioni in classi che avevano l'orario pieno di buchi per mancanza totale di insegnante nominato!
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6173
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 1:47 pm

trilussa ha scritto:
In che senso "fattibile"?
Fattibile per loro o per noi?
Perché se passa questa proposta, ci suicidiamo tutti dopo due mesi. 24 ore settimanali, di cui 4 o 5 di supplenza!!!

Tra l'altro, teoricamente dovrebbero cambiare il contratto.
Forse invece, stanno pensando di ridurre le ore a 55 o a 50 minuti, cosa che già avviene in molte scuole, e di sfruttare le ore ritagliate per le supplenze. Al limite, questo sarebbe fattibile!
Del resto, tempo fa si parlava di "flessibilità" dell'orario docenti.

Ma porca l'oca, la vogliamo capire che questa è GIA' illegale????

Che se alle classi deve essere garantito un monte ore di lezione effettiva, che so, di 30 ore alla settimana, e invece gli se ne offrono solo 25 perché si fa la furbata di ridurre le ore a 50 minuti facendole recuperare solo agli insegnanti e non alle classi, questa è una violazione gravissima del diritto allo studio PER L'UTENZA??????

Se è vero che ci sono scuole dove è prassi fare così, innanzi tutto mi meraviglio che nessuna famiglia protesti (visto che, a quanto pare, il babysitteraggio dei ragazzini per più ore al giorno possibile è una delle rivendicazioni sociali e didattiche più diffuse, indipendentemente da cosa facciano in quelle ore), e poi, soprattutto, è mai possibile che nessun collegio docenti sia sia mai opposto?

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 1:48 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Perplessa ha scritto:
Nel mio istituto la seconda è pratica consolidata. Si fa un orario provvisorio di tre ore al giorno per 6 settimane, calendarizzando a ciascun docente un orario settimanale ridotto (chi si ritrova 12/18, chi 14, qualche fortunato 16...) e poi si racconta la favola che quelle ore vanno recuperate durante l'anno, naturalmente con le supplenze. Per cui, miracolo, le sostituzioni orarie i docenti le fanno gratis (6 ore in meno per sei settimane fanno 36 ore da recuperare durante l'anno...) e si è risolto il problema.

Scusa, ma...durante l'orario provvisorio stesso, le supplenze chi le fa? Normalmente, in tutte le scuole NORMALI, l'orario provvisorio con tempi di lezione ridotti è solo per le classi, mentre gli insegnanti devono GIA' garantire la presenza in servizio con orario pieno, proprio perché (nonostante la riduzione oraria) ci saranno ancora un sacco di classi con ore scoperte perché non sono ancora stati nominati i supplenti annuali. Io durante le prime settimane ho sempre fatto 14 o 15 ore invece di 18 con le classi MIE, ma quelle tre o quattro ore restanti venivano SEMPRE impegnate per sostituzioni in classi che avevano l'orario pieno di buchi per mancanza totale di insegnante nominato!
Da noi l'organico è sempre completo dal I di settembre, i pochi spezzoni liberi sono generalmente coperti da AP o, al massimo, ma è raro, da supplenze da GE. E' questa la cosa scandalosa: si fa un orario provvisorio fino ad oltre la metà di ottobre con l'organico completo sin dal primo giorno di scuola! Le eventuali sostituzioni le fanno, cmq, i docenti che hanno in orario (provvisorio) ore a disposizione (chi due, chi tre, chi una e chi nessuna). Orario fatto alla prick of dog, per parlare fine, con la maggior parte delle classi che vedi per un mese e mezzo con un'ora invece che due (insegno II lingua) e qualcuna magari una sola volta, perché ce l'hai solo nel'orario della prima settimana di scuola, solitamente a due ore giornaliere, mentre nel secondo orario, dalla settimana seguente( a tre ore) non ce le hai più... Ma a nessuno è richiesto di stare a scuola per le 18 ore stabilite (cosa che tra l'altro non mi è mai capitata in nessuno degli istituti in cui ho insegnato). Figurati, vanificherebbe l'intento...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6173
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 1:59 pm

E allora, scusa, ma come viene giustificato alle famiglie il fatto che ci sia un orario ridotto per un periodo così lungo, se l'organico è già completo? Con la favola che i ragazzini, rientrati dalle vacanze, hanno bisogno di un reinserimento graduale perché altrimenti si traumatizzano e si stancano troppo?

20 o 30 anni fa era abbastanza normale, perché preparare l'orario pieno era materialmente difficilissimo, ma adesso che si fa tutto con sistemi informatici dove sta il problema?

Nelle scuole che ho conosciuto io, nel giro di 20 giorni l'orario era pieno per tutti, magari non proprio definitivo e suscettibile ancora di qualche cambiamento, ma pieno, con le ore di lezione delle singole materie tutte a posto... l'UNICA motivazione per mantenere l'orario ridotto fino a novembre è stata, eccezionalmente, quando ci sono stati dei ritardi clamorosi nella nomina dei supplenti, come è successo nella mia provincia un paio d'anni fa, ma appunto è un'eccezione, non la norma!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 2:16 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
E allora, scusa, ma come viene giustificato alle famiglie il fatto che ci sia un orario ridotto per un periodo così lungo, se l'organico è già completo? Con la favola che i ragazzini, rientrati dalle vacanze, hanno bisogno di un reinserimento graduale perché altrimenti si traumatizzano e si stancano troppo?

L.
infatti i genitori erano infuriati, soprattutto perché l'orario di uscita delle 11.00 era scomodissimo per chi lavora (della didattica gli importa poco...).
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Mar Lug 08, 2014 5:09 pm

In verità il sistema che propone Reggi è già parzialmente in uso in molte scuole. Gli insegnanti della scuola si fanno anche le supplenze brevi nei seguenti modi: con pagamento extra, con recupero sulle ore di programmazione, con recupero sulle ore di giugno, con ore ad hoc di recupero prefissate a inizio anno, col lavoro degli insegnanti di sostegno, tramite il sistema di divisione delle classi...
Del resto mettere nelle scuole l'organico funzionale, ovvero personale in più rispetto a quello necessario alla gestione delle singole classi, è già in previsione da alcuni anni ed è già sistema sperimentato alla scuola primaria, dal momento che da quando sono state tolte le compresenze è rimasto comunque personale in più alle scuole ed è stato lasciato all'autonomia scolastica il compito di ridistribuirlo in base alle esigenze di contesto...
Il sistema quindi è stato collaudato in modo implicito, l'unica vera differenza sarà che verrà legalizzato.
A mio parere si tratta di un errore. Fino ad oggi i singoli potevano rifiutarsi di svolgere ore in altre classi o potevano contrattarle come "favori"... In futuro, se la cosa diverrà la norma, se non si farà la propria parte si verrà considerati male dai colleghi e dal dirigente.
L'idea di svolgere una media di 6 ore a settimana in più (a partire da un orario base di 24) per fare supplenze in altre classi (e magari plessi e scuole) è malsana.
Uno le proprie classi le conosce, ha imparato a gestirle, potrebbe invece ritrovarsi in classi gestite male da altri e in situazioni sempre nuove e in orari inaspettati a dover svolgere un servizio che diverrebbe a quel punto obbligatorio (perché non credo che una volta data la disponibilità a inizio anno, dopo essere stati via via stressati, si possa all'improvviso tornare sui propri passi).
La vedo male sia per le persone che lavorano a scuola da molto tempo, che sono state abituate a un'altra idea di scuola, che soprattutto per i più giovani, che verranno spremuti fino all'osso per ottenere uno stipendio comunque minore di quello dei colleghi in servizio da molti anni...
Tornare in alto Andare in basso
Hyla



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 13.01.13

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Lun Lug 14, 2014 1:15 am

dami ha scritto:
In verità il sistema che propone Reggi è già parzialmente in uso in molte scuole. Gli insegnanti della scuola si fanno anche le supplenze brevi nei seguenti modi: con pagamento extra, con recupero sulle ore di programmazione, con recupero sulle ore di giugno, con ore ad hoc di recupero prefissate a inizio anno, col lavoro degli insegnanti di sostegno, tramite il sistema di divisione delle classi...


Io ho visto di peggio e più volte....la classe affidata all'educatore....
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Lun Lug 14, 2014 1:26 pm

Per me l'eliminazione delle GI è improponibile. Da GI in molte cdc si assegnano cattedre vacanti e spezzoni su posto vacante.  Forse si potranno caricare i docenti di ruolo ma solo per supplenze brevissime di pochi giorni (ma questo già accade,non è una novità), ma per le maternità o supplenze lunghe non sarà assolutamente fattibile. Gli spezzoni/cattedre al 30/06 (che si ostinano a chiamare supplenze temporanee) andranno per forza ai precari delle GI.
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Lun Lug 14, 2014 2:22 pm

mara88 ha scritto:
Per me l'eliminazione delle GI è improponibile. Da GI in molte cdc si assegnano cattedre vacanti e spezzoni su posto vacante.  Forse si potranno caricare i docenti di ruolo ma solo per supplenze brevissime di pochi giorni (ma questo già accade,non è una novità), ma per le maternità o supplenze lunghe non sarà assolutamente fattibile. Gli spezzoni/cattedre al 30/06 (che si ostinano a chiamare supplenze temporanee) andranno per forza ai precari delle GI.
io credo che al momento di previsioni non se ne possano fare, però, a rigor di logica, tenderei a rovesciare il tuo ragionamento. Aumentando il carico orario settimanale degli insegnanti, mettiamo da 18 a 24, come proponeva Profumo, sarebbe più facile attribuire ai docenti di ruolo spezzoni e cattedre vacanti piuttosto che affidare a loro le supplenze brevi. Facciamo l'esempio di un docente di inglese alle medie, che attualmente ha sei classe (3 ore alla settimana per classe), portando l'orario a 24 ore gli toccherebbero due classi in più e (diritti e qualità della didattica a parte) festa finita. altra storia sarebbe pensare che un docente di ruolo con 6 classi possa andare a sostituire, per altre sei ore, un collega che si assenti per due mesi, visto che sarebbe necessario rifare completamente l'orario scolastico ad ogni malattia di un docente. Per cui, è evidente che alla GI rimarrebbero solo ed esclusivamente gli ambiti per i quali erano state pensate, e cioè le supplenze brevi e, al massimo, le sostituzioni di docenti in astensione per gravidanza o aspettativa non annuale. Non si traterebbe quindi di eliminarle, ma di renderle funzionali agli interessi del sistema e non certamente alle prospettive professionali degli iscritti. Che per chi è in GI rappresenterebbe una fregatura altrettanto grande.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi    Lun Lug 14, 2014 2:27 pm

Perplessa ha scritto:

io credo che al momento di previsioni non se ne possano fare, però, a rigor di logica, tenderei a rovesciare il tuo ragionamento. Aumentando il carico orario settimanale degli insegnanti, mettiamo da 18 a 24, come proponeva Profumo, sarebbe più facile attribuire ai docenti di ruolo spezzoni e cattedre vacanti piuttosto che affidare a loro le supplenze brevi. Facciamo l'esempio di un docente di inglese alle medie, che attualmente ha sei classe (3 ore alla settimana per classe), portando l'orario a 24 ore gli toccherebbero due classi in più e (diritti e qualità della didattica a parte) festa finita. altra storia sarebbe pensare che un docente di ruolo con 6 classi possa andare a sostituire, per altre sei ore,  un collega che si assenti per due mesi, visto che sarebbe necessario rifare completamente l'orario scolastico ad ogni malattia di un docente. Per cui, è evidente che alla GI rimarrebbero solo ed esclusivamente gli ambiti per i quali erano state pensate, e cioè le supplenze brevi e, al massimo, le sostituzioni di docenti in astensione per gravidanza o aspettativa non annuale. Non si traterebbe quindi di eliminarle, ma di renderle funzionali agli interessi del sistema e non certamente alle prospettive professionali degli iscritti. Che per chi è in GI rappresenterebbe una fregatura altrettanto grande.

concordo
Tornare in alto Andare in basso
 
Il "valore aggiunto" di Reggi e le supplenze brevi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» terzo prelievo. valore beta 152
» Il valore della vita
» valore tsh basso
» valore fsh tsh
» Domanda su valore minimo beta ...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: