Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Mer Lug 09, 2014 8:27 pm

Promemoria primo messaggio :

Scusate se ho copia/incollato l'articolo, ma a volte capita che queste pagine vengono stranamente "offuscate" .... magari sparirà anche da qui ..... XD

Mamma di una diplomanda picchia il presidente di commissione

La mamma di una diplomanda dell’Istituto Comprensivo Statale di Caltanissetta Pietro Leone ha schiaffeggiato il presidente di commissione, gridando furiosamente queste parole: “Ha distrutto il percorso sanitario costruito in tre anni con i medici dell’Asp. Mia figlia non è violenta ma andava tutelata“. Una vicenda incredibile, che ha sconvolto la dirigente dell’istituto, che oltretutto ha dovuto ricorrere alle cure sanitarie dopo il gesto violento della donna e non ha potuto presiedere la commissione il giorno dopo.

La mamma della ragazza ha inoltre minacciato la commissione di rivolgersi alle istituzioni e di procedere per vie legali, in quanto consapevole che la figlia non avrebbe potuto conseguire il diploma ma, così sostiene la donna, la sua ragazza avrebbe dovuto essere tutelata proprio dalle istituzioni scolastiche. Invece alla studentessa è stata inviata una comunicazione chiara e precisa che non avrebbe dovuto presentarsi per svolgere la seconda prova d’esame.

La madre ha dichiarato che la figlia è in cura terapeutica presso il Centro di Salute Mentale dell’Asp, ma non è una ragazza violenta ed è assolutamente innocua. “Mia figlia soffre d’ansia, una patologia ben nota alla stessa Vincenza Mancuso, presidente di commissione, considerato che il 13 giugno, poco prima dell’avvio delle sessioni d’esami di stato, sono stata costretta a consegnare una certificazione medica per il particolare stato di salute di mia figlia. Accorgimenti apparentemente ignorati da tutto il corpo docenti che non sarebbe intervenuto per sedare lo stato d’animo di mia figlia”. Queste le dichiarazioni della donna che vuole in tutti i modi proteggere la figlia da ulteriori danni psicologici che le provocherebbe l’esclusione dagli esami, cosa che invece sarebbe un’occasione per infondere fiducia nella ragazza a proseguire con più tranquillità e fiducia in sé stessa.

Le opinioni sono divergenti, e quelle della presidente di commissione non combaciano con quelle affermate dalla mamma della ragazza. Certo, in uno stato di patologia particolare riconosciuto e certificato, qualche attenuante potrebbe esserci nella valutazione di un esame scolastico, e la ragazza aveva fornito tutta la documentazione necessaria a far procedere regolarmente le cose. Attendiamo di sapere come finisce e se il gesto della mamma avrà ripercussioni legali, intentate magari dalla stessa presidente di commissione.

fonte

altra fonte

Ho tante domande: perchè la mamma ha dichiarato (ammesso che l'abbia realmente fatto) che la figlia non è una ragazza violenta ed è assolutamente innocua?

Cosa avrebbero dovuto fare i docenti per sedare la crisi d'ansia?

Come fa a sapere che non hanno fatto nulla?

Perchè soffrendo di "ansia da prestazione" (qui mi ricordo un post di avido che mi fa ancora ridere!!) la comunicazione viene consegnata solo il 13 giugno?

A fronte di tale comunicazione (che poi è l'unica cosa seria della faccenda) come ci si deve comportare?

A voi se volete le risposte o altre domande
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Ven Lug 11, 2014 6:26 pm

Hai dimenticato di inserire che il giudice lo fa "in scienza e coscienza" come hai sostenuto prima .....alla faccia della legge, aggiungo io.... con tutto quello che potrai ribattere!!!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Ven Lug 11, 2014 7:32 pm

Si ripete solo per chi non capisce.


E tra l'altro, tu mi insegni, si ripete una, due, tre volte, poi si pensa che chi ascolta non ne voglia sapere e visto che qui non si danno voti...... va bene anche così-
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Ven Lug 11, 2014 8:18 pm

???? risposta sibillina, come spesso ti capita di dare Ire!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Ven Lug 11, 2014 8:30 pm

Nel prossimo forum mi registrerò come Sibilla
Non avevi fatto domande
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6160
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Ven Lug 11, 2014 8:56 pm

Scusa un attimo... tu hai praticamente inteso dire che esisterebbero DUE leggi opposte, una che dice che si può copiare e una che dice che non si può copiare, e che solo il giudice può decidere volta per volta quale delle due deve essere seguita.

Se pensi realmente questo, ti pregherei almeno di citare con precisione quale sarebbe la fantomatica legge che dice che si può copiare, visto che quella che dice che NON si può copiare l'hai già citata correttamente...
Tornare in alto Andare in basso
Online
elisaPA



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 16.03.13

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Ven Lug 11, 2014 10:39 pm

Ma, alla fine, che si fa?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 8:17 am

Che vuoi fare?

Occhi e mente aperti, diligenza del buon padre di famiglia, cautela e precauzione, conoscenza dei fondamentali del diritto italiano, diplomazia, ironia e autoironia ma, soprattutto................. un ottimo avvocato!

Dice il saggio: il bravo avvocato conosce le leggi
l'avvocato vincente conosce il giudice.

Buona giornata, Elisa PA, spero tu abbia ripreso a dormire la notte.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 8:45 am

Non esistono nel sistema italiano due leggi opposte. Esiste la gerarchia delle fonti e il principio temporale. Nessun giudice dispone e edecide secondo coscienza. Non siamo nel medioevo. Ci sono giudici che applicano male le leggi e per questo ci sono tre gradi di giudizio.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 9:59 am

Sono sempre più convinta che lo studio dei fondamentali del diritto soprattutto da parte di chi ha un qualche ruolo istituzionale dal quale dipendono le sorti di altri a lui affidati sia indispensabile.
Sorattutto ma non in via esclusiva. se ognuno di noi conoscesse almeno un po' i meccanismi giurdici e giudiziali si vivrebbe con maggiore tranquillità.

Solo un breve articolo che spero ti faccia venire voglia, Carla, di andare a verificare come il giudice perviene a sentenza.
Quali siano i suoi obblighi e quali i suoi immensi poteri.

http://www.overlex.com/leggiarticolo.asp?id=2055
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 10:07 am

Non sono convinta che non esistano due leggi opposte, non dovrebbero ma sono pronta a scommettere che tra le decine di migliaia di leggi che vigono nel nostro Paese qualcuna contrastante sia anche scappata.

Ma il discorso non è quello, il discorso è che applicando di qua, prendendo di là, dichiarando inapplicabile questo e attacandosi a quello il giudice ha il potere di confezionare una sentenza ad hoc per ogni caso in esame.

E questo fa di noi la Culla del Diritto

Il resto è materia da legulei,(Principi del Foro o azzeccagarbugli) come giustamente dice Mac. E questo fa di noi la patria dell'incertezza del diritto.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 12:10 pm

Ire ha scritto:
Sono sempre più convinta che lo studio dei fondamentali del diritto soprattutto da parte di chi ha un qualche ruolo istituzionale dal quale dipendono le sorti di altri a lui affidati sia indispensabile.
Sorattutto ma non in via esclusiva.  se ognuno di noi conoscesse almeno un po'  i meccanismi giurdici e giudiziali si vivrebbe con maggiore tranquillità.

In ambito scolastico, è il DS che ha la responsabilità che delinei. Pretenderlo dai docenti è eccessivo.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 12:13 pm

Ire ha scritto:
Nel prossimo forum mi registrerò come Sibilla
Non avevi fatto domande
Infatti, non ti ho fatto nessuna domanda Ire. La tua è stata una risposta al mio intervento, risposta che ho definito "sibillina".
Da diversi post tra noi c'è uno scambio di opinioni, sai come si dice "botta e....risposta"!!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 12:19 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Sono sempre più convinta che lo studio dei fondamentali del diritto soprattutto da parte di chi ha un qualche ruolo istituzionale dal quale dipendono le sorti di altri a lui affidati sia indispensabile.
Sorattutto ma non in via esclusiva.  se ognuno di noi conoscesse almeno un po'  i meccanismi giurdici e giudiziali si vivrebbe con maggiore tranquillità.

In ambito scolastico, è il DS che ha la responsabilità che delinei. Pretenderlo dai docenti è eccessivo.

Perchè?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15813
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 12:39 pm

Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Sono sempre più convinta che lo studio dei fondamentali del diritto soprattutto da parte di chi ha un qualche ruolo istituzionale dal quale dipendono le sorti di altri a lui affidati sia indispensabile.
Sorattutto ma non in via esclusiva.  se ognuno di noi conoscesse almeno un po'  i meccanismi giurdici e giudiziali si vivrebbe con maggiore tranquillità.

In ambito scolastico, è il DS che ha la responsabilità che delinei. Pretenderlo dai docenti è eccessivo.

Perchè?
Si può pretendere che tu conosca qualcosa di ben definito o si può consentire che tu non lo conosca, non si possono avanzare pretese intermedie.
Se chiedo che tu sappia qualche capitale tu impari Roma e Parigi, io ti chiedo Berlino e ti frego.

Nella scuola si pretende che il DS sappia tutto ("tutto" è ben definito) di normativa, è il suo lavoro, può anche non sapere (aver dimenticato) tutto di didattica, ma sulla normativa non ha scusanti.

Se si pretendesse lo stesso dai docenti questi risulterebbero più professionalizzati dei DS e meriterebbero uno stipendio superiore.

Al docente può essere fornito un documento sintetico e si può pretendere che lo impari; nulla di più.
Tornare in alto Andare in basso
Online
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 1:04 pm

[quote="Ire"]Sono sempre più convinta che lo studio dei fondamentali del diritto soprattutto da parte di chi ha un qualche ruolo istituzionale dal quale dipendono le sorti di altri a lui affidati sia indispensabile.
Sorattutto ma non in via esclusiva.  se ognuno di noi conoscesse almeno un po'  i meccanismi giurdici e giudiziali si vivrebbe con maggiore tranquillità.

Solo un breve articolo che spero ti faccia venire voglia, Carla, di andare a verificare come il giudice perviene a sentenza.
Quali siano i suoi obblighi e quali i suoi immensi poteri.

http://www.overlex.com/leggiarticolo.asp?id=2055
[/quote. Avendo una laurea in giurisprudenza non mi servono articolati per leggere quello che si già. Il libero convincimento è sulla ricostruzione del fatto, non sulla applicazione della norma. Se poi vuoi darmi maggiori delucidazioni sono pronta ad ascoltare.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 1:06 pm

Scusate ma sono in treno Ei culla
Mentre scrivo
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 1:33 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Sono sempre più convinta che lo studio dei fondamentali del diritto soprattutto da parte di chi ha un qualche ruolo istituzionale dal quale dipendono le sorti di altri a lui affidati sia indispensabile.
Sorattutto ma non in via esclusiva.  se ognuno di noi conoscesse almeno un po'  i meccanismi giurdici e giudiziali si vivrebbe con maggiore tranquillità.

In ambito scolastico, è il DS che ha la responsabilità che delinei. Pretenderlo dai docenti è eccessivo.

Perchè?
Si può pretendere che tu conosca qualcosa di ben definito o si può consentire che tu non lo conosca, non si possono avanzare pretese intermedie.
Se chiedo che tu sappia qualche capitale tu impari Roma e Parigi, io ti chiedo Berlino e ti frego.

Nella scuola si pretende che il DS sappia tutto ("tutto" è ben definito) di normativa, è il suo lavoro, può anche non sapere (aver dimenticato) tutto di didattica, ma sulla normativa non ha scusanti.

Se si pretendesse lo stesso dai docenti questi risulterebbero più professionalizzati dei DS e meriterebbero uno stipendio superiore.

Al docente può essere fornito un documento sintetico e si può pretendere che lo impari; nulla di più.

E già questo non è da sottovalutare. E non è scontato.


Non sono d'accordo sul resto del discorso. Ciò che deve differenziare il DS da un docente non è la conoscenza o meno della norma ma il fatto che sulle spalle del ds ricadono responsabilità dirigenziali che un docente non ha.

Come può funzionare una organizzazione nella quale le componenti individuali che ne sono la forza motrice non conoscono le norme che la regolano?



Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15813
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 2:53 pm

Ire ha scritto:
Come può funzionare una organizzazione nella quale le componenti individuali  che ne sono la forza motrice non conoscono le norme che la regolano?
Come si può guidare un'automobile senza conoscere la meccanica ? Con l'approccio funzionale ! Giri lo sterzo e la macchina gira; fregatene del giunto cardanico.

Come si decide in collegio docenti ? Uno propone e tutti alzano la mano, la mozione con più alzate di mano vince; ma il collegio è valido ? Ha raggiunto il numero minimo di partecipanti ? Quant'è il numero minimo di partecipanti ? Risposta: chi se ne frega ! Non mi hanno detto di tornare a casa quindi il collegio è valido, se non fosse stato valido il preside sarebbe diventato blu ed invece è ancora marroncino chiaro.

Ovvio che un minimo di regole bisogna conoscerle, prima fra tutte che non si possono picchiare gli alunni nessuna delle innumerevoli volte che te ne viene voglia; ma questi sono i rudimenti che (quasi) tutti i docenti hanno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 3:04 pm

Però puoi farti picchiare. O almeno, sarà il giudice a deciderlo.....
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 5:05 pm

carla75 ha scritto:
                  Avendo una laurea in giurisprudenza non mi servono articolati per leggere quello che si già. Il libero convincimento è sulla ricostruzione del fatto, non sulla applicazione della norma. Se poi vuoi darmi maggiori delucidazioni sono pronta ad ascoltare.

Game, set, match.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 5:07 pm

Ire ha scritto:

Non sono d'accordo sul resto del discorso. Ciò che deve differenziare il DS da un docente non è la conoscenza o meno della norma ma il fatto che sulle spalle del ds ricadono responsabilità dirigenziali  che un docente non ha.

La responsabilità del DS sta proprio nel fare in modo che le norme (che non coincidono con le leggi) vengano applicate correttamente.
Tornare in alto Andare in basso
elisaPA



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 16.03.13

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 8:25 pm

Ire ha scritto:
Che vuoi fare?  

Occhi e mente aperti, diligenza del buon padre di famiglia, cautela e precauzione, conoscenza dei fondamentali del diritto italiano, diplomazia, ironia e autoironia ma, soprattutto.................  un ottimo avvocato!

Dice il saggio: il bravo avvocato conosce le leggi
l'avvocato vincente conosce il giudice.

Buona giornata, Elisa PA, spero tu abbia ripreso a dormire la notte.

Ora sì, Ire. Ho messo il condizionatore a casa.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 9:48 pm

elisaPA ha scritto:
Ire ha scritto:
Che vuoi fare?  

Occhi e mente aperti, diligenza del buon padre di famiglia, cautela e precauzione, conoscenza dei fondamentali del diritto italiano, diplomazia, ironia e autoironia ma, soprattutto.................  un ottimo avvocato!

Dice il saggio: il bravo avvocato conosce le leggi
l'avvocato vincente conosce il giudice.

Buona giornata, Elisa PA, spero tu abbia ripreso a dormire la notte.

Ora sì, Ire. Ho messo il condizionatore a casa.

Brava! Dormendo di notte anche l giorno sembra più roseo, vero?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 9:54 pm

mac67 ha scritto:
carla75 ha scritto:
                  Avendo una laurea in giurisprudenza non mi servono articolati per leggere quello che si già. Il libero convincimento è sulla ricostruzione del fatto, non sulla applicazione della norma. Se poi vuoi darmi maggiori delucidazioni sono pronta ad ascoltare.

Game, set, match.

Indubbiamente :-D

Evidentemente la professione diversa poi indirizza gli interessi e le conoscenze verso competenze di altro tipo.
come è giusto che sia.


Ultima modifica di Ire il Sab Lug 12, 2014 10:22 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"   Sab Lug 12, 2014 10:15 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ire ha scritto:
Come può funzionare una organizzazione nella quale le componenti individuali  che ne sono la forza motrice non conoscono le norme che la regolano?
Come si può guidare un'automobile senza conoscere la meccanica ? Con l'approccio funzionale ! Giri lo sterzo e la macchina gira; fregatene del giunto cardanico.

Come si decide in collegio docenti ? Uno propone e tutti alzano la mano, la mozione con più alzate di mano vince; ma il collegio è valido ? Ha raggiunto il numero minimo di partecipanti ? Quant'è il numero minimo di partecipanti ? Risposta: chi se ne frega ! Non mi hanno detto di tornare a casa quindi il collegio è valido, se non fosse stato valido il preside sarebbe diventato blu ed invece è ancora marroncino chiaro.

Ovvio che un minimo di regole bisogna conoscerle, prima fra tutte che non si possono picchiare gli alunni nessuna delle innumerevoli volte che te ne viene voglia; ma questi sono i rudimenti che (quasi) tutti i docenti hanno.

Beh, sai avido, più conosci il funzionamento dell'auto meno il meccanico ti frega quando la porti a riparare.
Se non sai nulla ti può agevolmente far credere che per ripristinare la funzionalità di un faro cieco sia stato necessario cambiare tutto il faro non solo la lampadina da 5 euri.

Inoltre il danno che provochi non conoscendo la meccanica in linea di massima colpisce te stesso, mentre il danno che provochi nel tuo ambito professionale che non è individuale, può fare molto male anche ad alltri.


Sul picchiarli sembra in effetti che proprio non si possa. Peccato ;-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Genitori violenti in nome della "giustizia scolastica"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» In Nome della SS.Trinita' e del Pontefice REGNANTE.
» La psicologa, il lutto della sterilità, siamo genitori di serie b..(lungo)
» STATUTO DEGLI AMBASCIATORI della Repubblica Fiorentina presso la Serenissima Repubblica di Venezia e della Serenissima Repubblica di Venezia presso la Repubblica fiorentina.
» Per essere membri della chat (non considerare questo post si riferisce alla chat precedente)
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: