Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
lunatica2014



Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 07.07.14

MessaggioOggetto: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Mer Lug 16, 2014 9:54 am

Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole

Il ministro Giannni congela il progetto delle 36 ore annunciato dal sottosegretario Reggi. Ma apre a un Patto di valutazione per gli Istituti


di SALVO INTRAVAIA


Passo indietro del governo sull'aumento dell'orario degli insegnanti, ma valutazione d'istituto ormai dietro l'angolo. La scorsa settimana, il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini ha congelato il suo sottosegretario Roberto Reggi che si era spinto nell'ipotesi di un incremento dell'orario di lavoro dei docenti fino a 36 ore settimanali. "Non è un tema in agenda", ha detto la ministra liquidando la questione che tiene in apprensione mezzo milione di professori. Ma la stessa Giannini, in occasione della presentazione dei risultati dei test Invalsi, ha premuto l'acceleratore sulla valutazione d'istituto che dovrebbe partire a settembre.

Le indiscrezioni che circolano in questo momento sul Patto per la scuola alla vigilia della sua discussione in consiglio dei ministri sono tante. Al suo interno il mondo della scuola potrebbe trovare da una consistente fetta di quello che è stato anticipato con dichiarazioni nelle ultime settimane a qualche timido intervento. I soliti ben informati giurano che il governo non farà passi più lunghi della gamba. L'anticipazione del sottosegretario Reggi, che a Repubblica ha detto che gli insegnanti italiani lavorano meno dei colleghi europei e che, su base volontaria, il loro impegno potrebbe aumentare fino a 36 ore settimanali, sembra ormai archiviata.

L'ipotesi di uno sciopero generale a settembre o ad ottobre è più di una semplice eventualità. Perché dopo l'intervista del sottosegretario a Repubblica le reazioni di sindacati, studenti e esponenti politici non si sono fatte attendere. Così, dopo quasi due settimane lo stesso Reggi aveva fatto un passo indietro, sostenendo di essere stato frainteso. Ma che sull'orario di lavoro dei docenti occorre comunque intervenire per riconoscere il lavoro sommerso degli insegnanti. Sul fronte delle supplenze brevi il governo sembra invece intenzionato a concretizzare l'idea di affidare le supplenze brevi agli insegnanti di ruolo.

Un intervento che cancellerebbe di botto quasi 300mila precari inseriti nelle graduatorie d'istituto. Quello che sembra invece ormai certo è che a partire dal prossimo mese di settembre le scuole attiveranno le attività di autovalutazione che porterà alla pagella per ogni istituto. Nella maggioranza, alcuni vorrebbero rendere pubblici alla fine del percorso di valutazione i risultati per ogni singola scuola. In questo modo le famiglie potrebbero scegliere la scuola anche in base ai risultati della valutazione che dovrebbe seguire la falsariga della sperimentazione Vales lanciata da Francesco Profumo.

Fra un mese e mezzo, le scuole dovranno elaborare un Piano di valutazione che - utilizzando i risultati dei test Invalsi, ma anche tutti gli altri dati messi a disposizione dal sistema informativo del ministero dell'Istruzione o in possesso della scuola - individui i punti forti, ma soprattutto i punti deboli, dell'istituzione scolastica. Al quale dovrà seguire un Piano di miglioramento - che la scuola potrà eventualmente elaborare con l'ausilio dell'Indire (l'Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) - per correggere le criticità emerse col Piano di valutazione. E dopo avere atteso gli interventi contenuti nel Piano di miglioramento, arriverà la cosiddetta Rendicontazione dei progressi fatti che prevede anche il controllo esterno da parte degli ispettori ministeriali.

Non è ancora del tutto chiaro il ruolo e le modalità di intervento dei nuclei ispettivi. Quello che sembra ormai certo è che la valutazione partirà per tutte le scuole e che concluderà questa prima applicazione nel 2018. Sembra che il ristretto gruppo che sta elaborando il Patto da presentare al premier Renzi voglia inserire all'interno della valutazione d'istituto qualche meccanismo premiale per i docenti "più bravi" e per la valutazione dei dirigenti scolastici. Ma su questo punto, che potrebbe costituire la novità della proposta, vige il più assoluto riserbo. Perché proprio sui premi agli insegnanti la Gelmini prese uno scivolone: si trovò di fronte il rifiuto della categoria e dopo pochi mesi il progetto venne abbandonato.


http://www.repubblica.it/scuola/2014/07 ... ef=HREC1-9
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1778
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Mer Lug 16, 2014 4:31 pm

Si era capito che volevano fare la distinzione fra "buoni" e "cattivi" ma finora è solo aria fritta, fino a quando non sarà messo bene in chiaro quali sono esattamente i premi per i buoni e le punizioni per i cattivi, nè chi e come avrà il potere di distinguere gli uni dagli altri.
Tornare in alto Andare in basso
L'ALTRO POLO



Messaggi : 4202
Data d'iscrizione : 24.01.14

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Mer Lug 16, 2014 4:52 pm

lunatica2014 ha scritto:
Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole

Il ministro Giannni congela il progetto delle 36 ore annunciato dal sottosegretario Reggi. Ma apre a un Patto di valutazione per gli Istituti


di SALVO INTRAVAIA


Passo indietro del governo sull'aumento dell'orario degli insegnanti, ma valutazione d'istituto ormai dietro l'angolo. La scorsa settimana, il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini ha congelato il suo sottosegretario Roberto Reggi che si era spinto nell'ipotesi di un incremento dell'orario di lavoro dei docenti fino a 36 ore settimanali. "Non è un tema in agenda", ha detto la ministra liquidando la questione che tiene in apprensione mezzo milione di professori. Ma la stessa Giannini, in occasione della presentazione dei risultati dei test Invalsi, ha premuto l'acceleratore sulla valutazione d'istituto che dovrebbe partire a settembre.

Le indiscrezioni che circolano in questo momento sul Patto per la scuola alla vigilia della sua discussione in consiglio dei ministri sono tante. Al suo interno il mondo della scuola potrebbe trovare da una consistente fetta di quello che è stato anticipato con dichiarazioni nelle ultime settimane a qualche timido intervento. I soliti ben informati giurano che il governo non farà passi più lunghi della gamba. L'anticipazione del sottosegretario Reggi, che a Repubblica ha detto che gli insegnanti italiani lavorano meno dei colleghi europei e che, su base volontaria, il loro impegno potrebbe aumentare fino a 36 ore settimanali, sembra ormai archiviata.

L'ipotesi di uno sciopero generale a settembre o ad ottobre è più di una semplice eventualità. Perché dopo l'intervista del sottosegretario a Repubblica le reazioni di sindacati, studenti e esponenti politici non si sono fatte attendere. Così, dopo quasi due settimane lo stesso Reggi aveva fatto un passo indietro, sostenendo di essere stato frainteso. Ma che sull'orario di lavoro dei docenti occorre comunque intervenire per riconoscere il lavoro sommerso degli insegnanti. Sul fronte delle supplenze brevi il governo sembra invece intenzionato a concretizzare l'idea di affidare le supplenze brevi agli insegnanti di ruolo.
Un intervento che cancellerebbe di botto quasi 300mila precari inseriti nelle graduatorie d'istituto. Quello che sembra invece ormai certo è che a partire dal prossimo mese di settembre le scuole attiveranno le attività di autovalutazione che porterà alla pagella per ogni istituto. Nella maggioranza, alcuni vorrebbero rendere pubblici alla fine del percorso di valutazione i risultati per ogni singola scuola. In questo modo le famiglie potrebbero scegliere la scuola anche in base ai risultati della valutazione che dovrebbe seguire la falsariga della sperimentazione Vales lanciata da Francesco Profumo.

Fra un mese e mezzo, le scuole dovranno elaborare un Piano di valutazione che - utilizzando i risultati dei test Invalsi, ma anche tutti gli altri dati messi a disposizione dal sistema informativo del ministero dell'Istruzione o in possesso della scuola - individui i punti forti, ma soprattutto i punti deboli, dell'istituzione scolastica. Al quale dovrà seguire un Piano di miglioramento - che la scuola potrà eventualmente elaborare con l'ausilio dell'Indire (l'Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) - per correggere le criticità emerse col Piano di valutazione. E dopo avere atteso gli interventi contenuti nel Piano di miglioramento, arriverà la cosiddetta Rendicontazione dei progressi fatti che prevede anche il controllo esterno da parte degli ispettori ministeriali.

Non è ancora del tutto chiaro il ruolo e le modalità di intervento dei nuclei ispettivi. Quello che sembra ormai certo è che la valutazione partirà per tutte le scuole e che concluderà questa prima applicazione nel 2018. Sembra che il ristretto gruppo che sta elaborando il Patto da presentare al premier Renzi voglia inserire all'interno della valutazione d'istituto qualche meccanismo premiale per i docenti "più bravi" e per la valutazione dei dirigenti scolastici. Ma su questo punto, che potrebbe costituire la novità della proposta, vige il più assoluto riserbo. Perché proprio sui premi agli insegnanti la Gelmini prese uno scivolone: si trovò di fronte il rifiuto della categoria e dopo pochi mesi il progetto venne abbandonato.


http://www.repubblica.it/scuola/2014/07 ... ef=HREC1-9

Da cosa si deduce?
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Ven Lug 18, 2014 10:43 am

Paolo Santaniello ha scritto:
Si era capito che volevano fare la distinzione fra "buoni" e "cattivi" ma finora è solo aria fritta, fino a quando non sarà messo bene in chiaro quali sono esattamente i premi per i buoni e le punizioni per i cattivi, nè chi e come avrà il potere di distinguere gli uni dagli altri.

Benissimo! Chi stabilirà i buoni e chi i cattivi?? Chi designa gli amici degli amici???
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Sab Lug 19, 2014 9:04 am

E se i docenti "pagano" perché il DS è "cattivo"? E se viceversa? E se il docente/ la scuola è " buona" perché non boccia e non assegna troppi compiti? Ci rendiamo conto dell' assurdo?
Tornare in alto Andare in basso
Online
miranda



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Sab Lug 19, 2014 10:58 am

La mia scuola ha partecipato al progetto sperimentale Vales, che dovrebbe essere esteso, con alcune modifiche a tutte le scuole. Niente di tragico. A parte il grosso lavoro che io, come Ds, ho dovuto fare per riempire moduli molto dettagliati e, stranamente direi, abbastanza intelligenti, tutto si è svolto tranquillamente. Dopo aver mandato la prima modulistica, è stato richiesto a docenti, genitori e alunni di rispondere ad un altro questionario on line, del quale io non potevo vedere né le eventuali critiche, né i risultati (molto corretto). Successivamente mi hanno contattato due inviati dal MIUR, di cui uno era un docente sperto in didattica e l'altro un ingegnere gestionale che si sono fatti mandare POF, programma annuale, contratto, ecc. Dopo circa un mese sono venuti per due giorni e hanno intervistato Dsga, vari docenti, alunni delle medie, genitori. Hanno anche chiesto copia di alcuni documenti che loro consideravano eccellenze da proporre in altre scuole (i documenti di passaggio e la certificazione delle competenze). Alla fine ci hanno inviato un dettagliatissimo report, dove, per ogni voce, venivano evidenziati i punti di forza e quelli di criticità, con alcuni consigli. Nel complesso abbiamo avuto una valutazione buona, con alcuni punti di forza nella mia gestione didattica e economica e nei docenti della scuola media. Alcune criticità, se pur non gravi, nella scuola primaria e nella costruzione dei curricoli in verticale non ancora terminati. Attendiamo un'altra visita per concordare il piano di miglioramento, anche se abbiamo già risolto molte delle criticità.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4600
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Dom Lug 20, 2014 12:36 am

Che bello, Miranda.
Tornare in alto Andare in basso
Online
elisaPA



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 16.03.13

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Dom Lug 20, 2014 1:59 am

Anche io (docente) entro questo mese di luglio devo rispondere ad un questionario on line sulla mia scuola.
Pur diffidente (non mi aspetto ormai più nulla di buono, purtroppo) spero tanto in un miglioramento vero delle scuole e anche di tutta l'organizzazione del MIUR.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Dom Lug 20, 2014 8:12 am

Sono importanti la raccolta dei dati interni e la loro analisi dall'esterno. Da lontano si riesce ad avere un quadro complessivo migliore e si riesce meglio ad individuare la strada da percorrere. Il ritorno all'interno che trovi disponibilità e voglia di migliorare a qualcosa di buono porta di sicuro. Per il bene di tutti.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Dom Lug 20, 2014 2:17 pm

Perdinci , pure gli ingegneri gestionali! La modernizzazione sta facendo passi da gigante.Le istituzioni hanno pensato che il valido contributo di psicologi e psicopedagogisti, benemeriti indagatori del disagio sociale e scolastico, imprescindibili coadiuvatori di bargelli, legulei, imprenditori, dovesse essere integrato da quello degli ingegneri gestionali.Lo so, qualche passatista potrebbe osservare che forse le nostre scuole hanno piu' bisogno di ingegneri edili che gestionali, ma il Progresso non si lascia fermare da si' prosaiche obiezioni.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5356
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Lun Lug 21, 2014 3:16 pm

Non capisco come le "istituzioni" possano ignorare tali altissime obiezioni.
Vedo già orde fameliche di estimatori delle "magnifiche sorti e progressive" affinare i dentoni e ridacchiare leggendo contributi eruditi e ficcanti come quello di chi chiede laterizi quale misura sufficiente ad abbattere il "disagio scolastico", a raddrizzare i nostri giovani educandi.
Argomento tra l'altro di straordinaria versatilità, più di un completo scuro, di sicuro successo, più dello zuccotto al pranzo domenicale. Chi ne negasse l'evidenza o, come in questo caso, la pertinenza potrebbe a ragione essere tacciato di collaborazionismo con le odiate "istituzioni", perfino di bellico disfattismo, di cinico disinteresse verso la sicurezza sul lavoro.
Pare poi che ci sia in giro chi sostiene che visto che c'è la crisi, parlare di cultura e finanziare la scuola quando la "ggente" non arriva a fine mese sia un'eresia!
D'altra parte ormai la categoria degli insegnanti si sta polarizzando tra le due tipologie del "medico pietoso", buon samaritano che considera la professione una missione e predilige l'empatia e l'indagine pietosa della devianza alla trasmissione di contenuti; e quella opposta del "piagnone", spesso sardonico osservatore di come le cose non vadano, occasionale laudator temporis acti, strenuo oppositore di innovazioni che non siano sostanziate dal buon senso di una volta, querulo questuante di gessetti.
Tra le due, non saprei dire quale sia la prediletta di pedagogisti e fuffologhi, e a quale pensi il buon padre di famiglia che viene a scuola a recriminare col tortore in mano...
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Lun Lug 21, 2014 11:46 pm

Se ti riferisci a me, cara collega ultratitolata, inflessibile reclamatrice di punizioni esemplari per gli aguzzini che impongono verifiche sulla lezione del giorno prima, non ho mai scritto che i laterizi risolvono il "disagio
scolastico":quello e' un obiettivo al disopra persino di un genio come te o
l'esperta di psicopedagogia moderna.Piu' che altro si tratta di evitare che nel nostro paese ad alto rischio sismico i soffitti delle scuole crollino sulle teste di alunni, ata e docenti.Fai pure battute sui laterizi, ma ogni tanto succede e non dovrebbe succedere.Orbene, tu dividi i docenti in "missionari" e "piagnoni":tu in quale di queste due categorie ti collochi?Secondo me tu fai parte della seconda, dato che non fai che menarla su un sistema che non valorizza adeguatamente il tuo sontuoso curriculumme.Perche' non fai la dirigente , cosi'rivolteresti la tua scuola come un calzino, diventando il terrore dei prof tralignanti e nutrendo in questo modo il tuo esigentissimo Ego? Ad ognimodo la fuffa aziendalistica non mi incanta e senza essere un laudator temporis acti ritengo che la scuopa di una volta fosse meno peggio di quella attuale.Certo che di fronte all'acidita'di certa gente, non placata nemmeno dal solleone , il sangue di Alien sembra un innocuo brodino.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5356
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Mar Lug 22, 2014 12:07 am

Che si debba ricorrere a una mia personale antologia per rispondere a un rilievo lo trovo quasi commovente, sicuramente appagante per il mio ego, del quale ripercorri gentilmente le tappe.
L'accusa di disfattismo vedo non è andata disattesa. Ma si sa: c'è chi vuole che le scuole crollino sulla testa dei "nostri ragazzi" e chi si adopera ogni giorno, come immagino tu faccia in ogni sede (che altrimenti potrebbe ai maligni sembrare un pretesto, ma diononvoglia...), per salvare le nuove generazioni del rischio sismico.
E' di questo infatti che si parlava. Consiglio di taglincollare l'intervento in ogni discussione, starà bene ovunque. Esempio: che riformiamo a fare le cdc, le scuole crollano; che cambiamo a fare il libro di grammatica, le scuole crollano; che aggiorniamo a fare le graduatorie, le scuole crollano; perfino che interroghiamo a fare, le scuole crollano. Che cinismo il mio, meno male che c'è chi ha realmente a cuore il problema!
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Mar Lug 22, 2014 2:04 am

Non e'questione di antologizzare;il fatto e' che ,pur non avendo piu' una grande memoria , certe sciocchezze e pompose vanterie tendono a restarmi impresse.Non e'cinismo il tuo, bensi' la deplorevole e infantile abitudine di

mettere in bocca agli altri cose che non hanno mai detto (nel nostro caso, scritto).Stavolta, pero',ti sei
superata.Dove avrei mai scritto che non si deve interrogare "perche' le scuole crollano"?Anche se le scuole sono spesso fatiscenti e hanno tanti altri guai, io ritengo giusto interrogare, anche sulla lezione del giorno prima, pensa un po',e se il prof che si comporta in questo modo trova un collega che lo redarguisce villanamente, ha tutto il diritto di mandare a quel paese il collega importuno.Hai scritto una nuova grammatica ?Benissimo, ma io non devo sentirmi obbligato ad adottarlo, se mi trovo meglio con quella di prima.Non ho bisogno di tirare in ballo gli annosi problemi della scuola italiana per non fare una cosa che non mi convince.Mi sembra proprio che tu , forse per le conseguenze del solleone, sia partita per la tangente.Comunque, a costo di deluderti, ti assicuro che la notte riesco a dormire anche se le nostre scuole cadono a pezzi ;sara' il fatalismo italico?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5356
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole   Mar Lug 22, 2014 3:22 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Non e'questione di antologizzare;il fatto e' che ,pur non avendo piu' una grande memoria , certe sciocchezze e pompose vanterie tendono a restarmi  impresse.Non e'cinismo il tuo, bensi' la deplorevole e infantile abitudine di  

mettere in bocca agli altri cose che non hanno mai detto (nel nostro caso, scritto).Stavolta, pero',ti sei
superata.Dove avrei mai scritto che non si deve interrogare "perche' le scuole crollano"? Anche se le scuole sono spesso fatiscenti e hanno tanti altri guai, io ritengo giusto interrogare, anche sulla lezione del giorno prima, pensa un po',e se il prof che si comporta in questo modo trova un collega che lo redarguisce villanamente, ha tutto il diritto di mandare a quel paese il collega importuno.Hai scritto una nuova grammatica ?Benissimo, ma io non devo sentirmi obbligato ad adottarlo, se mi trovo meglio con quella di prima.Non ho bisogno di tirare in ballo gli annosi problemi della scuola italiana per non fare una cosa che non mi convince.Mi sembra proprio che tu , forse per le conseguenze del solleone, sia partita per la tangente.Comunque, a costo di deluderti, ti assicuro che la notte riesco a dormire anche se le nostre scuole cadono a pezzi ;sara' il fatalismo italico?



Più che il solleone è la spinosa questione della sismicità del belpaese che turba le mie notti come, sono certa, le tue.
Suvvia, non fare il duro, sono sicura che il tuo riposo sia guastato da incubi di crolli, altrimenti non avresti mai sollevato la "prosaica obiezione" a rischio di farti accusare da un'acida come me si scarsa pertinenza con l'argomento trattato e di facile retorica!  
"Dove avrei mai scritto che non si deve interrogare "perche' le scuole crollano"?"
Contestazione leggermente fuori bersaglio ma sono certa che una più attenta lettura unita a una rispolveratina ai concetti di "ironia" e "iperbole" possa sanare l'incomprensione. L'immagine di te che interroghi col caschetto in un'aula fatiscente è eroica, di quel bell'eroismo da insegnante missionario: ti immagino enorme e barbuto, con un seno scoperto come la libertà di Delacroix.

Comunque si fa pour parler caro collega, non ti arrabbiare che siamo in ferie e se se ne accorge l'ingegnere gestionale ci toglie pure quelle e ci mette a fare il collaudo dei banchi o, come fece con me una simpatica dirigente con il pallino dell'efficienza, il controllo delle firme nei verbali di consigli e commissioni!
Tornare in alto Andare in basso
 
Stop a più ore per i prof ma arriva la pagella per le scuole
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Stop del 4° tentativo
» ROMA - POLICLINICO umberto I -prof. aragona .
» dott. Filicori e prof. Antinori
» risposta prof alessandra graziottin sull'ovodonazione
» Krumpendorf (AUSTRIA) Prof. Szalay

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: