Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Dobbiamo difendere il Liceo classico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 10:13

Nella mia provincia di iscrizione in GaE, ho scoperto che il Liceo classico ha subito un drammatico calo delle iscrizioni, e mi dicono che questo è un trend nazionale.
Dopo molte riflessioni ho capito che - al di là di profonde analisi sociologiche - il problema ha una base più semplice: l'orientamento. Poiché infatti praticamente tutti i classici sono stati accorpati, gli istituti non fanno più "marketing" di questo indirizzo, ma solo in favore elle iscrizioni nella propria scuola, dove magari ci sono anche indirizzi che - agli occhi di un quattordicenne di oggi - hanno più appeal: sportivo, scienze applicate...
Anche perché non esiste un "Focus" sulla filologia, o un servizio del Tg1 che spieghi che il contropiede derivi dalla seconda parte del coro nella tragedia greca, grazie alla genialità di Giani Brera.
Poiché io penso che, al di là di un mero discorso di cattedre, ci sia un bisogno incredibile di cultura classica, anche per fare imprenditoria vincente in un mondo sempre più complesso (quella che negli Stati Uniti chiamano "educazione liberale") , apro questo topic per elaborare strategie di rilancio di una scuola che, dove vivo io, produce ancora delle eccellenze e dei talenti di livello altissimo. Durante l'anno prossimo voglio organizzare degli incontri a livello provinciale, perché qui la situazione è particolarmente tragica.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 10:20

Ti offro un'altra chiave di lettura: ai giovani interessa lavorare, si sono accorti che negli Stati Uniti, Inghilterra, Germania, Cina, India, le economie vanno meglio che da noi, che i ragazzi volenterosi hanno più opportunità che da noi, che il progresso avanza più che da noi.
Si sono accorti che i paesi scandinavi sono più civili dei nostri e che lì la giustizia è più efficiente.

Si sono accorti che in nessuno dei paesi che ho citato la "cultura classica" è rinomata quanto lo è da noi, lì è fenomeno di nicchia.

Hanno fatto 2+2 e ne hanno tratto la conclusione che la cultura classica ti chiude tante porte senza aprirti la mente; ed hanno agito di conseguenza.

Potrebbe essere ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 10:23

Jankele ha scritto:
Poiché io penso che, al di là di un mero discorso di cattedre, ci sia un bisogno incredibile di cultura classica, anche per fare imprenditoria vincente in un mondo sempre più complesso (quella che negli Stati Uniti chiamano "educazione liberale")
Quanto sarebbe stato bello trasformare questo pensiero in una sequenza di argomentazioni coerenti, tipo concetto primitivo, assioma, teorema, dimostrazione e cvd. come classicamente si usava in Grecia.
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 11:27

Infatti, i grandi medici che cercano di salvare l'umanità, così come i Ceo delle principali aziende americane, hanno fatto tutti l'alberghiero...
Ti va bene come risposta?
Non credo che abbiamo molto da dirci io e te, col massimo rispetto. Comunque il "progresso" non lo sentivo invocare dal tardo Ottocento. In ogni caso anche a quei tempi, non era una cosa che si potesse misurare col rapporto deficit/PIL, e credo - pur amando l'India - che attualmente in Italia si stia molto, ma molto meglio che in India. E forse non lo sai ma la classe dirigente indiana conosce i Veda A MEMORIA.
Ho soggiornato in passato negli Stati Uniti, certo non a New York o a San Francisco, e ti dico che sono rimasto allibito dalle ingiustizie, dalle diseguaglianze, dall'individualismo e dalle sacche di miseria che vi regnano. Sulla cultura stendo un velo pietoso, ma tanto per te non credo sia un valore, ma solo un qualcosa da vendere, per essere più "competitivi", secondo quel sistema economico e di pensiero che ci sta portando alla rovina.
Comunque questo topic parte dall'ipotesi che il classico vada salvato; se volete mettere in discussione quest'ipotesi apritene un altro. Qui si discute del come. Che Platone valga più di Bill Gates o degli chef della TV sul piano pedagogico non è qui argomento di discussione.
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 11:45

Credi che la struttura delle argomentazioni logiche si impari meglio facendo versioni di latino o di greco, oppure imparando come si lavano i piatti e come ci si inchina davanti al Signore tedesco di turno, o magari studiando le "tecniche della comunicazione" per intortare un cliente (la scuola insegna la manipolazione a ragazzi minorenni, l'ho visto coi miei occhi lavorando sul sostegno)? Comunque, chi vuole mettere in discussione il valore educativo della cultura classica non partecipi a questo topic.
Ti informo, se ti piacciono le scienze, come almeno spero, che De Broglie ha curato l'edizione anastatica dei Cahiers di Valéry, che Bohr e Heisenberg erano sofferti lettori di Kierkegaard, che Einstein avrebbe potuto tenere una lezione sulla musica di Schubert o di Brahms, che tutti i Nobel in fisica, chimica, medicina e in economia hanno una solida cultura classica alle spalle, anche quelli di oggi.
Un ragazzo uscito dal classico, te lo dico perché l'ho visto più volte, può imparare in circa un anno tutto quello che c'è da sapere sulla ristorazione e l'attività alberghiera, se lo vuole. Un ragazzo uscito dal professionale o dall'alberghiero, per quel che ho visto io, non è in grado di leggere un quotidiano. Però magari trova lavoro a tre euro l'ora in un call center e non si lamenta, perché non sa di avere anche dei diritti.
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 12:21

da insegnante precario di Latino e greco condivido l'importanza della formazione classica....ma da passato da archeologo....dico che è tutta aria fritta, un mantra che ci diciamo per voler difendere una nostra visione del mondo e delle cose...purtroppo ci sono molte persone (non solo insegnanti) che ti dicono che il mondo moderno è economia, informatica, sport(??? hanno fatto pure un liceo sportivo....quando perfino a Cuba lo sport è uno degli ambiti più selettivi al mondo e da noi un modo per fare iscrizioni a didattica zero!!! Oltre al fatto che il gymnasion è nato in Grecia....), ma dove va un popolo che non conosce le sue radici???? Fregandosi da solo: abito in Maremma e sapete quanto i nostri conterranei conoscono degli Etruschi? nulla....eppure sapete quanti corsi nascono per esperti del territorio e della storia locale o quante offerte ci sono (ovviamente tutte offerte per under 30)....ebbene non ci sono mai candidati e non se ne fa di nulla...e la cosa va avanti da anni...in un paese pieno di storia e arte (vivete a Roma e poi mi raccontate il degrado dei monumenti o andate a Firenze e a parte gli Uffizi quanti musei sono pieni di turisti???? e POmpei???? e i Bronzi di Riace che fine hanno fatto???!!!! il massimo i miei compaesani fra poco nemmeno sanno chi è Caravaggio eppure qua c'è morto e gli fanno pure una tomba che non attira manco un cane per farci la pipì...alla faccia del pallino per il commercio!!!). Quindi in sostanza non è che noi dobbiamo difendere il classico...il classico è cultura e selezione, come lo è lo scientifico...(mi perdonino se non cito i vari Licei o ITI o professionali...), purtroppo oggi non c'è più nè cultura nè selezione!!! Se perfino a noi docenti ci dicono "dovete insegnare senza nozionismi" e minchiate varie e poi ai vari TFA e concorsi giù con quiz e esami da settimana enigmistica!!!!
Conosco classici dove per continuare a esistere si è arrivati a limitare all'osso le traduzioni, dove non si legge Dante o Manzoni o un testo in traduzione ...perchè annoiano i ragazzi!!! Effetto: chiudono lo stesso, attira di più i bimbominchia lo sportivo o lo scienze applicate....in fondo è sempre un liceo, ti dicono! Poi all'Università segano al primo colpo, spauriti di fronte al mondo selettivo (e anche un pochino corrotto) delle Università....ma stessa cosa posso dire per Licei Scientifici dove il Latino è meno di zero, la Matematica un'ossessione dell'Insegnante psicopatico che vuole torturare i poveri alunni (puoi prendere una somma senza calcolatrice??!!)....Licei dove l'attività dominante è fare attività parascolastiche (assemble, gite, concerti, festival, e minchiate varie!!!!), dove uno sa l'inglese se fa una recita dei Blues Brothers e biascica tre parole in inglese (lo giuro è successo e non potete immaginare le risate che mi sono fatto in consiglio!)....insomma se nella mens populi (ma soprattutto per il MEF!!!!) la selezione e la fatica sulle sudate carte è un abominio, il classico è per antonomasia la scuola da abbattere!!!! E poi se i nostri capocci politici ci dicono che con la cultura non si mangia, se POmpei frana sempre più....c'è da sperare solo nel Vesuvio che ricopra tutta Pompei di nuovo e in qualche orda di barbari o di spagnoli che riporti l'Italia alla beata ignoranza manzoniana: gli Italiani sono furbi è vero per fregare il prossimo (basta vedere come ci scanniamo su questi forum tra noi!!!) ma alla fine come diceva il Marchese del Grillo "voi non siete un ca...o!!!" E qui chiudo scusandomi per la prolissità e garantendo che non interverrò più nella discussione! Me ne vo al mare (alla faccia di chi ci vuol male), perchè anche i docenti di latino e greco amano il mare, divertirsi, ecc.!!!
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 12:35

Jankele ha scritto:

Ti informo, se ti piacciono le scienze, come almeno spero, che De Broglie ha curato l'edizione anastatica dei Cahiers di Valéry, che Bohr e Heisenberg erano sofferti lettori di Kierkegaard, che Einstein avrebbe potuto tenere una lezione sulla musica di Schubert o di Brahms, che tutti i Nobel in fisica, chimica, medicina e in economia hanno una solida cultura classica alle spalle, anche quelli di oggi.

Senza volerlo, hai fornito un argomento contro di te. Infatti nella stragrande maggioranza dei casi non vale il viceversa: laureati in lettere e cultori della filosofia hanno conoscenze vaghe e confuse di scienza, economia, tecnologia (al di là del semplice uso).

Questa supposta (molto supposta) superiorità del liceo classico è smentita dai fatti. Basta guardare la nostra classe dirigente, che in buona parte esce proprio da lì. Il resto del mondo fa altri percorsi di studi: non mi sembrano messi tutti peggio di noi.

Il liceo classico è destinato per la sua struttura a essere scuola con pochi iscritti, fattene una ragione. Non è né un bene, né un male, di per sè. Ma davvero non capisco perché degli adolescenti dovrebbero correre in massa a studiare latino e greco. A qualcuno piacerà, e buon per lui/lei.
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 13:31

Caro Mac67, quella formazione classica i grandi citati in precedenza se l'erano fatta durante gli anni liceali, e questo li ha permesso di raggiungere i risultati che hanno raggiunto. Il problema non è se piace o no fare latino o greco ai ragazzi, ma quanto siano disposti a trattenere il godimento immediato per acquisire una forma mentis di livello straordinario dopo. Altrimenti ai quattordicenni dovremmo insegnare il wrestling... Comunque basta, non sono disposto a scendere ancora a questo piano di discussione. Evidentemente secondo voi Masterchef ha più valore formativo di Dante. Meno male che ci sono anche persone che la pensano diversamente.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 13:58

Jankele ha scritto:
Caro Mac67, quella formazione classica i grandi citati in precedenza se l'erano fatta durante gli anni liceali, e questo li ha permesso di raggiungere i risultati che hanno raggiunto. Il problema non è se piace o no fare latino o greco ai ragazzi, ma quanto siano disposti a trattenere il godimento immediato per acquisire una forma mentis di livello straordinario dopo. Altrimenti ai quattordicenni dovremmo insegnare il wrestling... Comunque basta, non sono disposto a scendere ancora a questo piano di discussione. Evidentemente secondo voi Masterchef ha più valore formativo di Dante. Meno male che ci sono anche persone che la pensano diversamente.

Posso farti notare che esiste "anche" un liceo scientifico (per tacere degli altri)?

"Liceo" non significa "liceo classico". E stai tranquillo che uno scienziato diventa tale per la formazione scientifica che riceve, non per avere studiato l'aoristo. Non sono solo latino e greco a dare una "forma mentis". Questa spocchia dei "classici" è davvero insopportabile.
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 14:58

Ma se dall'usp e dal sindacato mi dicono che nella mia provincia le scuole sono rimaste più o meno a iscrizioni invariate, tranne un crollo del classico e un raddoppio dell'alberghiero, io sono obbligato a pensare a un travaso diretto. Quindi lo scientifico non è proprio oggetto di discussione. Pensare che oggi i ragazzi optino per lo scientifico invece che per il classico sarebbe ingenuo, perché un buon scientifico è estremamente duro, spesso anche più del classico. Il monte ore nelle materie umanistiche nell'indirizzo tradizionale (che infatti sta crollando) resta piuttosto alto, e si basa come tutte le grandi scuole su una ristretta cerchia di discipline approfondite e metabolizzate.
In soldoni: i ragazzi che ieri andavano al classico oggi vanno all'alberghiero...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 15:05

Jankele ha scritto:
Infatti, i grandi medici che cercano di salvare l'umanità, così come i Ceo delle principali aziende americane, hanno fatto tutti l'alberghiero...
Ti va bene come risposta?

No, non i va. I grandi medici stranieri non studiano greco e latino nei loro paesi, ma rimangono grandi medici.
I nostri grandi medici hanno frequentato il liceo classico quando se non lo facevi non ti potevi iscrivere a medicina. Papa Ratzinger è stato nella gioventù hitleriana non perchè fosse un nazista convinto, solo perchè a quel tempo per i bambini tedeschi era d'obbligo.


Non credo che abbiamo molto da dirci io e te, col massimo rispetto.

Potrei spiegarti che in elettronica non si perde tempo a far comunicare due dispositivi che hanno già le stesse informazioni, ma si cedono le risorse ai dispositivi che devono trasferirsi le informazioni che non condividono; temo però che l'esempio non attecchirebbe, pertanto ho selezionato un testo classico alla tua portata che dovrebbe farti comprendere che devono parlarsi coloro che hanno qualcosa da dirsi perchè non la pensano allo stesso modo:

"Insomma, io proclamo che Atene è la scuola dell’Ellade e che ogni ateniese cresce sviluppando in sé una felice versalità, la fiducia in se stesso, la prontezza a fronteggiare qualsiasi situazione ed è per questo che la nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero.

Qui ad Atene noi facciamo così."



Comunque il "progresso" non lo sentivo invocare dal tardo Ottocento.

Quando avrai 90 anni e ti diagnosticheranno un tumore al fegato potrai farti due domande ugualmente intelligenti
1)come mai greci e latini, che parlavano greco e latino meglio di noi e che avevano una storia di civiltà greca e latina plurisecolare alle spalle, schiattavano mediamente a 40 anni ed io che vivo in una società così decadente sono arrivato a 90 anni ?
2)se il progresso avesse trovato una cura contro il cancro mi avrebbe fatto schifo ?

Chi non venera (non penso di esagerare con questo termine) il progresso non apprezza l'umanità


In ogni caso anche a quei tempi, non era una cosa che si potesse misurare col rapporto deficit/PIL, e credo - pur amando l'India - che attualmente in Italia si stia molto, ma molto meglio che in India. E forse non lo sai ma la classe dirigente indiana conosce i Veda A MEMORIA.
Ho soggiornato in passato negli Stati Uniti, certo non a New York o a San Francisco, e ti dico che sono rimasto allibito dalle ingiustizie, dalle diseguaglianze, dall'individualismo e dalle sacche di miseria che vi regnano.

La cultura classica in Italia è fatto nuovo ? Immagino che andasse per la maggiore anche negli anni del fascismo !
Due cose che stanno nello stesso luogo e nello stesso tempo non sono necessariamente una la causa dell'altra


Sulla cultura stendo un velo pietoso, ma tanto per te non credo sia un valore, ma solo un qualcosa da vendere, per essere più "competitivi", secondo quel sistema economico e di pensiero che ci sta portando alla rovina.
Comunque questo topic parte dall'ipotesi che il classico vada salvato; se volete mettere in discussione quest'ipotesi apritene un altro. Qui si discute del come. Che Platone valga più di Bill Gates o degli chef della TV sul piano pedagogico non è qui argomento di discussione.

Io infatti ti ho proposto il mio punto di vista come possibilità alternativa, non come verità rivelata; sai a volte uno insegue falsi miti e solo tardivamente si rende conto di avere sbagliato; a volte un buon consiglio tempestivo ..... ma non è certo il mio caso.
Forse hai ragione tu, sarà Platone a stimolare l'imprenditoria.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 15:09

Jankele ha scritto:
Ma se dall'usp e dal sindacato mi dicono che nella mia provincia le scuole sono rimaste più o meno a iscrizioni invariate, tranne un crollo del classico e un raddoppio dell'alberghiero, io sono obbligato a pensare a un travaso diretto.
Ma che stai a dire !!!!!
Da che mondo è mondo i ragazzi migliori sono sempre stati spinti ad andare al classico, i più svogliati all'alberghiero, parliamo di due popolazioni completamente diverse .... immiscibili.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 15:15

Io ho avuto un alunno tra i più brillanti che è passato dal liceo linguistico all'alberghiero (e mi è dispiaciuto tantissimo), ma in linea di massima hai ragione tu: un travaso diretto è impossibile oppure quel classico aveva abbassato i livelli (come diceva Aresgr) al punto tale da essere percepito come una scuola formativa (dal punto di vista della cultura classica) tanto quanto l'alberghiero e allora è meglio che chiuda.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 15:36

(Non ho il dono della sintesi, ma ho scritto un intervento veramente troppo lungo e pesante, ci riprovo:

Fatto il classico anch'io, è solo che mi viene l'orticaria quando sento le argomentazioni pro-classico riconducibili al "ti apre la mente" e che ritengo profondamente sbagliate come punto di partenza per attirare i ragazzi. Credo che si debba cambiare la linea argomentativa in favore degli studi classici, puntando non sugli "effetti secondari" ma sul valore inerente a quelle discipline.)


Ultima modifica di Chocolate il Agosto 1st 2014, 18:54, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 16:49

Jankele ha scritto:
Ma se dall'usp e dal sindacato mi dicono che nella mia provincia le scuole sono rimaste più o meno a iscrizioni invariate, tranne un crollo del classico e un raddoppio dell'alberghiero, io sono obbligato a pensare a un travaso diretto. Quindi lo scientifico non è proprio oggetto di discussione. Pensare che oggi i ragazzi optino per lo scientifico invece che per il classico sarebbe ingenuo, perché un buon scientifico è estremamente duro, spesso anche più del classico. Il monte ore nelle materie umanistiche nell'indirizzo tradizionale (che infatti sta crollando) resta piuttosto alto, e si basa come  tutte le grandi scuole su una ristretta cerchia di discipline approfondite e metabolizzate.
In soldoni: i ragazzi che ieri andavano al classico oggi vanno all'alberghiero...

E io che pensavo che fosse una discussione alta, su che cosa è la cultura e sul suo valore. Invece è solo il calo degli iscritti nella tua città...
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 16:53

sta storia del liceo classico che apre la mente nun se pò sentì...ho fatto il classico e ho la mente talmente ristretta da riuscire a guardare con entrambi gli occhi dal buco della serratura! :-)
Tornare in alto Andare in basso
L'ALTRO POLO



Messaggi : 4205
Data d'iscrizione : 24.01.14

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 16:59

La mente può essere aperta tanto dal Liceo classico quanto da un qualunque istituto professionale se affrontati seriamente.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 17:27

Premetto che, IMHO, il classico è ancora oggi La Scuola con due maiuscole. Però le ragioni del declino di tale istituto, IMHO, vanno di pari passo con la progressiva perdita di valore che, nel narrato comune, possiede la scuola. Tanto per abbassare un attimo il tono della discussione mi piace citare Checcho Zalone "Tu studi? Lo sai che in Italia non serve a un cazzo?". In questa battuta, al di la della volgarità, si nasconde, per così dire, la vox populi, non distillata dai filtri del politically correct. D'altra parte le migliori prove a supporto della "tesi Zalone", per così dire, sono le migliaia di cervelli in fuga verso l'estero e le file chilometriche fuori dalle sedi delle prove preselettive per il TFA.

In un periodo in cui il valore dell'istruzione viene messo in dubbio ma nel quale, comunque, avere un titolo di studio viene considerato "un male necessario", mi pare ovvio che la clientela cerchi strade meno impegnative del classico. Poi, siccome un diploma dell'ITIS o del professionale, in determinati contesti, non è abbastanza di prestigio, non mi sorprende che furoreggino scuole che, pur disponendo di una bella insegna colorata e luminescente con la scritta "Liceo" in bella vista, sono solo lontanissimi parenti (a volte illegittimi) del Classico.

Lenar
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 18:17

Per adesso rispondo a mac67. è una città in cui mi sono trasferito, e in cui ormai resto per motivi extralavorativi. Ma mi hanno assicurato che riflette un trend nazionale, e ho cercato su internet per avere conferma. La città in cui sono nato invece è in controtendenza. Sulla provincia dove vivo ci sarebbe da fare un discorso particolare, di vero e proprio disprezzo per la cultura ogni sua forma non immediatamente monetizzabile.
Quindi il problema non è della mia provincia: vi sembrerà strano ma sembra proprio che le iscrizioni si siano spostate dal classico all'alberghiero. Non voglio criticare l'alberghiero, ma difendere il valore educativo del liceo classico.
All'inizio avevo pensato a una specie di catena, ovvero un travaso dal classico allo scientifico, dallo scientifico alle scienze applicate, e così via, ma più persone dentro il mondo scolastico mi hanno garantito che - almeno nella mia provincia - non è così.
Tornare in alto Andare in basso
Cesarina1



Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 12.03.14

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 18:22

Il mio vecchio professore del liceo diceva: "In verità il latino e il greco non servono a niente: sono gli schiavi che servono, e le lingue classiche sono lingue per persone libere ". E io, citando il mio vecchio insegnante, ripeto ancora le sue parole ai miei alunni.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 19:23

Jankele ha scritto:
Per adesso rispondo a mac67. è una città in cui mi sono trasferito, e in  cui ormai resto per motivi extralavorativi. Ma mi hanno assicurato che riflette un trend nazionale, e ho cercato su internet per avere conferma. La città in cui sono nato invece è in controtendenza. Sulla provincia dove vivo ci sarebbe da fare un discorso particolare, di vero e proprio disprezzo per la cultura ogni sua forma non immediatamente monetizzabile.
Quindi il problema non è della mia provincia: vi sembrerà strano ma sembra proprio che le iscrizioni si siano spostate dal classico all'alberghiero. Non voglio criticare l'alberghiero, ma difendere il valore educativo del liceo classico.
All'inizio avevo pensato a una specie di catena, ovvero un travaso dal classico allo scientifico, dallo scientifico alle scienze applicate, e così via, ma più persone dentro il mondo scolastico mi hanno garantito che - almeno nella mia provincia - non è così.

Ok, allora torniamo a farne un discorso astratto, di principio.

Ancora una volta: "cultura" e "liceo classico" non sono sinonimi. E aggiungo che tra un buon cuoco e un mediocre diplomato di liceo (ce ne sono in abbondanza) preferisco il primo, come docente, come cittadino.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 20:10

Cesarina1 ha scritto:
Il mio vecchio professore del liceo diceva: "In verità il latino e il greco non servono a niente: sono gli schiavi che servono, e le lingue classiche sono lingue per persone libere ". E io, citando il mio vecchio insegnante, ripeto ancora le sue parole ai miei alunni.
Greco e latino erano le lingue degli schiavisti.
Fatta la facile battuta, greco e latino erano lingue punto e basta.
La loro importanza non è legata alla loro struttura o al loro lessico ma alle opere che sono state scritte usando quella lingua.
Le opere che sono state scritte con quella lingua, se tradotte, conservano tutto il loro valore (eccetto le poesie in rima).
Il valore di quelle opere, per altro, spesso è legato alla loro vetustà e non ai reali contenuti.
Aristotele è Aristotele perchè al suo tempo lui era un grande; se oggi qualcuno scrivesse quello che ha scritto lui verrebbe giustamente mandato a cagare.

Ma santo cielo, chi di voi ha studiato il francese per meglio comprendere il pensiero di Voltaire ? Eppure paragonare Voltaire ad Aristotele è come paragonare la merda col risotto (per usare un aulica espressione torinese); ed Aristotele non è il risotto.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 20:14

Jankele ha scritto:

All'inizio avevo pensato a una specie di catena, ovvero un travaso dal classico allo scientifico, dallo scientifico alle scienze applicate, e così via, ma più persone dentro il mondo scolastico mi hanno garantito che - almeno nella mia provincia - non è così.
E come potrebbero fare un'affermazione così ? I ragazzi predestinati al liceo hanno 5 nei con i solidi platonici in fronte ?
Oppure si è notato che adesso i migliori ragazzi, gli studiosi più infaticabili, si trovano all'alberghiero ?

C'è il travaso a catena, e lo scientifico per le scienze applicate si è preso una bella fetta.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 21:00

avidodinformazioni ha scritto:

Aristotele è Aristotele perchè al suo tempo lui era un grande; se oggi qualcuno scrivesse quello che ha scritto lui verrebbe giustamente mandato a cagare.

Ma santo cielo, chi di voi ha studiato il francese per meglio comprendere il pensiero di Voltaire ? Eppure paragonare Voltaire ad Aristotele è come paragonare la merda col risotto (per usare un aulica espressione torinese); ed Aristotele non è il risotto.

Non la penso come te. Ma comunque ti stimo tantissimo:)

Lenar

P.S.

Io ho fatto ingegneria... e credo di poter dire che nelle tue entrate a gamba tesa con lessico, per così dire, coprofilo, IMHO, si nota il tuo background ingegneristico:)
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Dobbiamo difendere il Liceo classico   Agosto 1st 2014, 21:10

avidodinformazioni ha scritto:
Greco e latino erano le lingue degli schiavisti.
Fatta la facile battuta, greco e latino erano lingue punto e basta.
La loro importanza non è legata alla loro struttura o al loro lessico ma alle opere che sono state scritte usando quella lingua.
Le opere che sono state scritte con quella lingua, se tradotte, conservano tutto il loro valore (eccetto le poesie in rima).

Magari ci aggiungiamo pure che per gli italiani lo studio del latino ha motivazioni particolari (storia, discendenza linguistica).
Tornare in alto Andare in basso
 
Dobbiamo difendere il Liceo classico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» 13 ore in un liceo paritario
» Programmi ministeriali liceo linguistico
» Rimanere svegli
» Ricordiamoci di loro: a chi dobbiamo questa meraviglia di legge 40
» Esperimento semipermanente con smalto normale

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: