Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Piano delle attività

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Piano delle attività   Mar Set 02, 2014 6:52 am

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti. Dal 1 settembre al 15 agosto quindi quando ancora non ci sono i bambini a scuola, quante sono le ore quotidiane/settimanali che ci competono obbligatorie? Non ci è stata fornito nessun piano delle attività con il programma e le relative ore.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Dom Set 07, 2014 9:41 pm

Metto in evidenza le ultime due righe che avevo scritto:

Consiglio: al fine di velocizzare il riscontro e diluire l'effetto di eventuali ripercussioni di ripicca, 10 firme sono più efficaci di una e 100 firme più efficaci di 10.

Traduco: se l'istanza viene inoltrata da un solo insegnante, quell'insegnante farà bene a prepararsi ad un trasferimento salutare perché sarà bersagliato dal mobbing vendicativo (orari disagiati, ordini di servizio in occasione del giorno libero, permessi negati, procedimenti disciplinari in occasione di eventuali mancanze, ecc.). Se l'instanza viene inoltrata da gran parte del corpo docente, i sorci verdi li vede il dirigente scolastico. Potrà anche scatenare una guerra contro l'intero corpo docente, ma tempo qualche anno e sarà costretto a fare le valigie per incompatibilità ambientale. Sono pochi i DS che riescono a reggere un conflitto ad oltranza con un corpo docente compatto. Il problema è che è raro trovare un corpo docente compatto.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 665
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Dom Set 07, 2014 11:14 pm

Appunto come vedere un fulmine globulare.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Lun Set 08, 2014 5:59 am

Mi rivolgo a Gian...: ma tu sostieni che se l'istanza e' solo uninsegnante a farla , si prepari al "mobbing vendicativo (orari disagiati, ordini di servizio in occasione del giorno libero, permessi negati, procedimenti disciplinari in occasionale di eventuali mancanze, ecc.)". RIENTRA NELLE SUE POSSIBILITÀ DI FARE TUTTO CIÒ O MEGLIO, LA LEGGE GLIELO CONSENTE O CI SI PUÒ PARARE ?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Lun Set 08, 2014 6:33 am

E' sua facoltà e ci si può parare solo chiedendo il trasferimento.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Lun Set 08, 2014 6:59 am

Per esempio:
1) il giorno libero non è un diritto acquisito ma solo una diffusissima consuetudine. Se per esigenze didattiche non è possibile applicare un orario che contempli il giorno libero per un insegnante, quello deve farsi i canonici 6 giorni su 6 di lezione. Non ci vuole molto, per ritorsione, a fare un orario ad hoc che ignori del tutto i desiderata di un insegnante o, peggio, gli toglie pure il giorno libero. E' del tutto legale.
2) A maggior ragione le convocazioni in occasione del giorno libero. Hai il mercoledì? bene, convoco tutte le riunioni di mercoledì e ti faccio saltare il 40% dei tuoi giorni liberi in tutto l'anno scolastico.
3) Hai esaurito i tuoi giorni di permesso per motivi famigliari? bene, se vuoi un permesso perché l'ASL ti ha fatto la prenotazione per un'ecografia il 6 di maggio non te lo concede perché non è possibile sostituirti senza gravare sui costi dell'amministrazione. A questo punto se non vuoi saltare l'ecografia devi chiedere il permesso non retribuito.
4) Hai commesso una mancanza? un ritardo a causa di un guasto all'auto, un evento in cui entra in gioco un allentamento della vigilanza, una programmazione inadeguata o presentata oltre il termine, ecc. Sono fatti che rientrano nell'ordinarietà e coinvolgono spesso anche l'insegnante più ligio al dovere. Di solito i dirigenti scolastici chiudono l'occhio su fatti occasionali o perché non riescono a controllare tutto, ma se prendono di mira un insegnante hanno buon gioco. Si inizia dalla lettera di censura per poi passare di volta in volta a provvedimenti più pesanti. Fino alla segnalazione all'USR e la richiesta di un'ispezione ministeriale.

Insomma, alla fine, dopo uno o due anni scolastici scopri di essere sull'orlo dell'esaurimento nervoso e ti chiedi per quale motivo sei andata a cercarti rogne per guadagnare 4 giorni di vacanza a settembre. I tuoi colleghi ne hanno beneficiato senza subire conseguenze, tu paghi lo scotto di avere avuto un po' più di coraggio facendo anche il capro espiatorio.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Lun Set 08, 2014 8:50 am

gian ha scritto:
Per esempio:
1) il giorno libero non è un diritto acquisito ma solo una diffusissima consuetudine. Se per esigenze didattiche non è possibile applicare un orario che contempli il giorno libero per un insegnante, quello deve farsi i canonici 6 giorni su 6 di lezione. Non ci vuole molto, per ritorsione, a fare un orario ad hoc che ignori del tutto i desiderata di un insegnante o, peggio, gli toglie pure il giorno libero. E' del tutto legale.
2) A maggior ragione le convocazioni in occasione del giorno libero. Hai il mercoledì? bene, convoco tutte le riunioni di mercoledì e ti faccio saltare il 40% dei tuoi giorni liberi in tutto l'anno scolastico.
3) Hai esaurito i tuoi giorni di permesso per motivi famigliari? bene, se vuoi un permesso perché l'ASL ti ha fatto la prenotazione per un'ecografia il 6 di maggio non te lo concede perché non è possibile sostituirti senza gravare sui costi dell'amministrazione. A questo punto se non vuoi saltare l'ecografia devi chiedere il permesso non retribuito.
4) Hai commesso una mancanza? un ritardo a causa di un guasto all'auto, un evento in cui entra in gioco un allentamento della vigilanza, una programmazione inadeguata o presentata oltre il termine, ecc. Sono fatti che rientrano nell'ordinarietà e coinvolgono spesso anche l'insegnante più ligio al dovere. Di solito i dirigenti scolastici chiudono l'occhio su fatti occasionali o perché non riescono a controllare tutto, ma se prendono di mira un insegnante hanno buon gioco. Si inizia dalla lettera di censura per poi passare di volta in volta a provvedimenti più pesanti. Fino alla segnalazione all'USR e la richiesta di un'ispezione ministeriale.

Insomma, alla fine, dopo uno o due anni scolastici scopri di essere sull'orlo dell'esaurimento nervoso e ti chiedi per quale motivo sei andata a cercarti rogne per guadagnare 4 giorni di vacanza a settembre. I tuoi colleghi ne hanno beneficiato senza subire conseguenze, tu paghi lo scotto di avere avuto un po' più di coraggio facendo anche il capro espiatorio.

Meno male che hai chiarito. Perché secondo me, non a tutti era chiaro che non stavi veramente suggerendo di presentare protesta scritta.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Lun Set 08, 2014 12:39 pm

mac67 ha scritto:
Meno male che hai chiarito. Perché secondo me, non a tutti era chiaro che non stavi veramente suggerendo di presentare protesta scritta.

Veramente io qualche reclamo scritto, in passato, l'ho inoltrato, pur con il supporto delle firme di altri colleghi. Fino ai primi anni 2000 ero un rompiballe ai collegi, poi mi sono stancato di fare battaglie campali contro i mulini a vento.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 665
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Lun Set 08, 2014 3:06 pm

Beh, adesso non esageriamo .Il giorno libero non e'un diritto acquisito , ma se un dirigente lo toglie a un solo insegnante, guardacaso quello che ha inoltrato una protesta scritta o non ha ottemperato a un decreto imperiale, si configura un fumus persecutionis assai spesso.Un magistrato del lavoro che abbia un minimo di coscienza ci mette poco a fare 2+2.La cassazione ha precisato che per parlare di Mobbing non e' nemmeno necessario che il Capo compia nei confronti del suo sottoposto azioni illecite.E' "sufficiente" che il giudice ravvisi una condotta ostile e persecutoria da parte del superiore nei confronti del subordinato.Purtroppo si tratta
di imbarcarsi in una causa legale lunga, costosa e dall'esito incerto, dato che non tutti i magistrati sono uguali.


Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Lun Set 08, 2014 3:17 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Purtroppo si tratta
di imbarcarsi in una causa legale lunga, costosa e dall'esito incerto, dato che non tutti i magistrati sono uguali.

Appunto: ne vale la pena per recuperare 4 giorni di vacanza a settembre?
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 2:15 pm

Ciao Gian, quando dici che "In seguito, volta per volta, devono essere fatte formalmente le convocazioni, con affissione all'albo, almeno cinque giorni prima ", cosa significa: che ogni 5 gg che precedono una convocazione ho il dovere di recarmi in segreteria per verificare all'albo la conferma? Mentre le convocazione urgenti come devono essere comunicate: telefonicamente sono valide?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 4:45 pm

Marina santoro ha scritto:
Ciao Gian, quando dici che "In seguito, volta per volta, devono essere fatte formalmente le convocazioni, con affissione all'albo, almeno cinque giorni prima ", cosa significa: che ogni 5 gg che precedono una convocazione ho il dovere di recarmi in segreteria per verificare all'albo la conferma?  Mentre le convocazione urgenti come devono essere comunicate: telefonicamente sono valide?

Si presume che cinque giorni sia un termine di preavviso congruo, dal momento che una condizione ordinaria è che l'insegnante vada al lavoro quasi tutti i giorni e non un giorno la settimana. Certo, ci sono le eccezioni, ma si possono gestire in modo sostenibile.
In ogni modo sussiste il dovere dell'impiegato a informarsi in merito alle scadenze. Siamo grandi, siamo vaccinati, siamo laureati e salvo qualche evento imprevisto non possiamo appellarci a stupide scuse che spesso dilagano in molte scuole, della serie "non ho visto la circolare". Soprattutto quando la circolare viene emanata ben prima dei canonici 5 giorni dalla scadenza. Ne ho visto e sentite di tutti i colori.

In moltissime scuole le circolari sono pubblicate da anni nell'albo online e ci si può informare comodamente anche senza dover vagare per l'istituto alla ricerca di una circolare smarrita. Certo, ci sono dei margini di miglioramento, magari un giorno qualche dirigente illuminato adotterà un servizio di newsletter che inoltra automaticamente le circolari ai nostri indirizzi di posta elettronica o un sms ai nostri numeri di cellulare, ma con un po' di buon senso il servizio di informazione e pubblicazione è già sostenibile di suo con un po' di buona volontà da parte di tutti. Quando entro a scuola, la mattina, la prima cosa parola che rivolgo alla collaboratrice scolastica è "buongiorno", seguita dalla frase "ci sono novità?". Quando so che un collega viene un giorno la settimana, mi preoccupo di avvisarlo in merito ad una scadenza oppure incarico la collaboratrice scolastica se sono impossibilitato a farlo.
In merito alle convocazioni d'urgenza, sono eventi che capitano una o due volte l'anno, in questi casi ci si adopera, da parte dell'amministrazione, di avvisare tutti in modo tempestivo. Compreso l'avviso al telefono che, in un passato remoto, quando ancora non esistevano le email e i fax, era una forma di comunicazione ufficiale chiamata "fonogramma" altenativa alla comunicazione scritta.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 7:54 pm

Non si tratta di "stupide scuse", ma credo che molti insegnanti che si trovino nelle condizioni di "pararsi le spalle" da colleghi/e nonchè da presidi, abbiano la necessità di conoscere molto bene e soprattutto a fondo tutte le normative riguardo i doveri ma anche le modalità per esplicarli in modo trasparente. Ti garantisco che esistono tante circostante dove fanno di tutto perchè il passaggio delle informazioni non avvenga così da coglierti in castagna addebitando sanzioni disciplinari.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 8:24 pm

Beh, sono circostanze che non ho mai incontrato. In 24 anni mi è capitato di saltare (raramente) una riunione o di arrivare in ritardo a causa di una mia negligenza o trascuratezza. Quando è successo ho chiesto scusa assumendomi anche la responsabilità. Non sono mai incorso in sanzioni disciplinari.
Una sola volta mi è arrivata una lettera in cui mi si chiedeva, con tono minaccioso, di fornire una solida giustificazione in merito ad una mia assenza in occasione della riunione di una commissione GLH (di cui non facevo parte) a cui erano tenuti a partecipare, secondo circolare, anche tutti i docenti della classe dell'alunno interessato. Ho risposto immediatamente in forma scritta dichiarando di non aver partecipato in quanto mi ritenevo dispensato dalla partecipazione a titolo gratuito ad un'attività aggiuntiva non contemplata fra gli obblighi contrattuali e che ho ritenuto opportuno assolvere ad impegni concomitanti nella mia vita privata di cui non ero tenuto a fornire alcuna giustificazione. Il tutto è finito lì, senza incorrere in sanzioni disciplinari.
Sono stato alle dipendenze di 12 presidi/dirigenti scolastici, qualcuno corretto, qualcuno meno, ma non mi sono mai trovato in circostanze del genere e, in tutta sincerità, un dirigente scolastico ha l'imbarazzo della scelta per cogliere in castagna un insegnante che ha preso di mira al fine di sanzionarlo, senza dover ricorrere a trucchetti finalizzati a costringerlo ad un'assenza ingiustificata.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 8:39 pm

Al contrario. il mio è un caso diverso ed è per questo che desidero conoscere bene ciò che è necessario sapere per adempiere ai miei obblighi. Anche solo accedere all'albo è necessario sapere come formulare le parole per poterlo visonare......
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 9:02 pm

Marina santoro ha scritto:
Al contrario. il mio è un caso diverso ed è per questo che desidero conoscere bene ciò che è necessario sapere per adempiere ai miei obblighi.  Anche solo accedere all'albo è necessario sapere come formulare le parole per poterlo visonare......

ma non avete un sito dove pubblicate le circolari?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 9:19 pm

Marina santoro ha scritto:
Al contrario. il mio è un caso diverso ed è per questo che desidero conoscere bene ciò che è necessario sapere per adempiere ai miei obblighi.  Anche solo accedere all'albo è necessario sapere come formulare le parole per poterlo visonare......
Questo è proprio fuori dalla mia immaginazione. E' inammissibile che l'accesso all'albo debba sottostare a chissà quali procedure burocratiche! Per definizione, l'albo deve avere una sua pubblicità. Se si vuole risparmiare sui costi della carta e mantenere una sola copia delle circolari si pubblicano in forma digitale, ma in ogni modo devono essere fruibili senza alcuna difficoltà di accesso.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 10:21 pm

Si. Ed è stato anche detto, ridetto al collegio oltre ad essere stato verbalizzato: peccato poi che sul sito non compare nulla. Infatti pensavo di scrivere due parole di chiarimento e farle protocollare....
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Ven Set 12, 2014 11:32 pm

Marina santoro ha scritto:
Si. Ed è stato anche detto, ridetto al collegio oltre ad essere stato verbalizzato: peccato poi che sul sito non compare nulla. Infatti  pensavo di scrivere due parole di chiarimento e farle protocollare....
Dal 1 gennaio 2013 le scuole hanno l'obbligo di pubblicare sull'albo pretorio online tutte le comunicazioni che hanno valore legale. Non sono esperto in materia, ma a mio parere la convocazione del collegio dei docenti, essendo un organo collegiale con funzione deliberativa, debba essere pubblicata sull'albo pretorio. Se ce la faccio domani o dopo cercherò di documentarmi, tenuto conto che forse siamo ancora in una fase transitoria di passaggio dal cartaceo al digitale e in questi contesti succede di tutto.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Sab Set 13, 2014 4:24 am

D'accordo attendo. Ti ringrazio molto.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Sab Set 13, 2014 4:53 am


Nel frattempo mi sono documentata un po' anch'io e ti giro quanto segue: il nostro sito NON rispetta tutto ciò ed è per questo che gradivo prevenire con due righe ....

L’art.32, comma 1 della Legge n.69 del 18 giugno 2009 ha sancito che: “a far data dal 1º gennaio 2010 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati”.Il successivo comma 5 dello stesso art. 32 precisa che “a decorrere dal 1º gennaio 2010 e, nei casi di cui al comma 2, dal 1º gennaio 2013, le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale”. Il termine per la pubblicazione telematica degli atti è stato prorogato con la Legge n. 25 del 26 febbraio 2010 al 1º gennaio 2011.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Sab Set 13, 2014 4:55 am

Nel frattempo mi sono documentata un po' anch'io e ti giro quanto segue: il nostro sito NON rispetta tutto ciò ed è per questo che gradivo prevenire con due righe ....

L’art.32, comma 1 della Legge n.69 del 18 giugno 2009 ha sancito che: “a far data dal 1º gennaio 2010 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati”.Il successivo comma 5 dello stesso art. 32 precisa che “a decorrere dal 1º gennaio 2010 e, nei casi di cui al comma 2, dal 1º gennaio 2013, le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale”. Il termine per la pubblicazione telematica degli atti è stato prorogato con la Legge n. 25 del 26 febbraio 2010 al 1º gennaio 2011.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Sab Set 13, 2014 8:55 am

Attenzione, Marina, gran parte dell'informativa comunemente passata a mezzo circolare interna non è soggetta agli obblighi della legge 69. L'albo pretorio interessa i contratti con fornitori, il bilancio, le convocazioni e i verbali del consiglio d'istituto, le graduatorie, ecc. Le circolari di servizio non sono perciò di pertinenza dell'albo pretorio. Ho solo un dubbio per quanto riguarda gli atti del collegio dei docenti, in quanto organo deliberativo, che hanno valore legale e a mio parere dovrebbero (attenzione al condizionale) essere pubblicati nell'albo pretorio.

Ciò non toglie che un buon servizio dovrebbe pubblicare anche le circolari di servizio nel sito Web.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Sab Set 13, 2014 9:12 am

Hai perfettamente ragione non occorre usare il condizionale: noi docenti all'interno del sito abbiamo l'accesso ad una area riservata con tanto di pw. È lì che vengono pubblicate le circolari, i verbali dei collegi, il piano annuale delle attività, i dipartimenti ecc ecc. Lo scorso anno 2013-2014 infatti non ho avuto problemi a tenermi informata. Al contrario quest'anno nonostante sia stato verbalizzato, sulla posta elettronica non vi compare nulla: ed è per questo che ho bisogno di sapere come muovermi.
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Sab Set 13, 2014 9:14 am

Quali sono gli obblighi della legge 69?
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Piano delle attività   Sab Set 13, 2014 9:19 am

Scusami ma ho sbagliato a porti la domanda precedente: qual'è l'alternativacalla lg 69 per il passaggio delle circolari al fine di assicurarsi la presa visione?
Tornare in alto Andare in basso
 
Piano delle attività
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» Genesi delle leggi e influenze culturali
» la repubblica delle banane
» ciao stesteeeee!!!!!passa delle belle vacanze!!!!
» 03 - Codice Penale del Regno delle Due Sicilie

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: