Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
bomaria



Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Sab Set 06, 2014 2:24 pm

Promemoria primo messaggio :

Cosa significa "libertà dei presidi di scegliersi i docenti come meglio credono all'interno di un mercato di soggetti contemporaneamente abilitati e vincitori di concorso"?

Secondo voi ciò significa che, anche se sei di ruolo in una scuola, il preside può mandarti via se non è contento del tuo operato (tipo se sei troppo severo e bocci troppo)?



E per "attenuazione degli scatti di anzianità con relativi risparmi"?

Secondo voi significa che se sei già allo scatto 9 ti riportano indietro (con perdita dello stipendio) e si incomincia tutti da zero, o ciò riguarderà solo le cose da qui in avanti per i neo immessi in ruolo?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 7:20 pm

insula ha scritto:
jeppo14 ha scritto:
gugu ha scritto:
bomaria ha scritto:
Traformare l'organico di fatto in organico di diritto e introdurre il concetto di organico funzionale solo perché si teme una sentenza europea di condanna non mi pare giusto. Ogni scelta dovrebbe essere mediata nella logica del buon senso e, proprio per questo, confido che la corte europea valuti anche le conseguenze negative dovute all'assorbimento in massa di tutti i precari. Conseguenze per gli insegnanti di ruolo (mobilità, assegnazioni provvisorie), conseguenze per i ragazzi (climi sfavorevoli che si andrebbero a creare con tanto di malcontento generale), conseguenze per i professori del domani che troverebbero l'ambiente scuola saturo per anni e anni. Quello che voglio dire è che la Corte Europea dovrebbe, in primis, comprendere il nostro meccanismo e la nostra organizzazione e non imporre qualcosa secondo logiche generaliste e non sempre traslabili sul caso specifico. Io dico no all'immissione in massa dei precari e propongo il mantenimento dell'attuale sistema


Dopo aver letto questa frase io dico SI' all'ammissione e SI' alla riduzione dell'ipermobilità che crea un clima destabilizzante, cambi di docenti, malcontento generale.
Dopo aver letto questa frase io di NO alla solidarietà con chi vuole fregarti a proprio vantaggio e vuole un posto di ruolo pagato con i miei soldi!!!!

Io sono di ruolo e dico SI alla stabilizzazione dei precari ed nella pagina 5 ho detto come. E dico SI ad unire le forze tra docenti di ruolo e precari da stabilizzare perchè il "dividi et impera" è un ragionare da stupidi e fa comodo al Governo.
Siamo tutti docenti e non è vero che la coperta è corta. I soldi per i loro (dei politici) porci comodi e per le lobby ci sono, è la gente stupida che li vota e dà loro sicurezza. A partire dall'Emilia Romagna finiamola di votare i partiti che ci stanno portando al macello e invece di votare scheda bianca diamolo a chi avversano perchè sono onesti.

Jeppo, non siamo tutti quelli di ruolo a pensarla come bomaria. E comunque non ci conviene a nessuno con il sale in zucca ad essere disuniti.
Sto avendo qualche dubbio: non è che nei forum vi è qualcuno pagato per mettere zizzania e far apparire TUTTI i  docenti di ruolo e TUTTI quelli precari da stabilizzare in conflitto fra loro?
Oramai con la stampa e i mezzi di comunicazioni inquinati da censure e da false notizie, mi aspetto di tutto e anche nei forum.
Qui mi pare che si faccia finta di non capire o non so cosa.
1)Se tu sei di ruolo posso sapere come hai ottenuto il ruolo stesso??
2) Per quanto mi riguarda il governo può immettere in ruolo anche tutte le gi di seconda fascia dato che sono abilitati anche loro, può immetere in ruolo anche un milione di persone, non è affare mio!!! Diventa un mio affare quando lo si vuole fare con i miei soldi!!! Non mi sembra così difficile da capire!! Io non posso unirmi certo a chi vuole entrare in ruolo e farsi pagare lo stipendio con i miei soldi, se tu lo vuoi fare sei padronissima di farlo ma non credo che molti docenti ruolo la pensino come te.


Ultima modifica di jeppo14 il Dom Set 21, 2014 7:25 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 7:24 pm

massimiliano.malgieri ha scritto:
Io credo che ci sia qualcosa che non vi è chiaro. Non è che "essere a favore con riserva" alla stabilizzazione dei precari sia una nota di merito, e non è che "essere contrari" sia una posizione civile e legittima, su cui discutere.  Qui si sta parlando del fatto che ci sono *decine di migliaia* di persone che *per anni* fanno il vostro stesso lavoro, con i vostri stessi orari (anzi cui spesso voi riservate gli orari di lavoro peggiori) e viene pagato meno, ha la metà dei diritti, ed è lasciato a casa ogni anno per due mesi e mezzo. Sapete come si chiama questo? D I S C R I M I N A Z I O N E. Proprio come i neri in america, negli anni '50 e '60, facevano gli stessi lavori dei bianchi, a stipendio ridotto, e con meno diritti. Noi non siamo negri, ma siamo lo stesso riconoscibili: i nostri nomi sono scritti nelle Graduatorie ad Esaurimento. Non per niente, la corte presso cui l'Italia sta per essere condannata, è una corte per i *diritti umani*. Non so come possiate dormire, sapendo che ciò avviene, qui, in Italia, nel 2014.

Per cui, capite, essere contrari alla stabilizzazione dei precari è un po' come essere contrari all'abolizione dell'apartheid, o della tortura. Per carità, è una posizione possibile, ma se avete queste idee fareste meglio a stare zitti, a tenere i vostri meschini pensieri discriminatori per voi stessi, nel chiuso delle vostre stanze. Certo, è la stessa posizione che lo stato italiano ha tenuto finora; ed è infatti proprio per questa posizione che lo stato italiano sta per essere dichiarato criminale. si parla di *quattro miliardi di euro* di multa, non vi sembra una cifra alta? Forse, perchè è un crimine contro i diritti umani, mica sforare le quote latte.

Per quarto riguarda insula, che cerca di "mediare", caro/a insula, la tua idea "di pagina 5" in poche parole è una pia illusione che rischia di danneggiare ciò che davvero si può fare, e presto: stabilizzare i precari sull'organico funzionale. Tempo prolungato, divisioni di classi lasciando immutato il sistema,  farebbero esplodere i conti non risolvendo nemmeno il problema del precariato storico, ma creandone sempre di nuovo. Sogni banali e irrealizzabili, che non servono che ad offuscare la realtà.
Quindi tu ti senti trattato come un negro ai tempi della schiavitù?? ma non di pare di stare un po' esagerando con le lagne?? la conosci la storia?? credo proprio di no visto che fai dei paragoni assurdi!!! In quanto alla discriminazione qui se c'è qualcuno discriminato sono i docenti di ruolo che hanno lo stipendio bloccato da anni e adesso gli si vuole togliere definitivamente gli scatti di anzianità per immettere in ruolo 150mila persone!! Per me il governo ne immetta pure un milione ma non con i miei soldi!!
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 7:30 pm

ulisse2000 ha scritto:
procedere alle assunzioni in maniera alternativa a quella proposta dal governo è possibile ...

io vorrei far considerare che nei prossimi anni ci sarà un aumento cospicuo dei pensionamenti (circa 100.000 nei prossimi 2 o  3 anni ) ;

se oltre a queste cattedre lasciate libere si aggiungessero anche solo la metà delle 90.000 cattedre tagliate dalla Gelmini   si potrebbero assorbire i precari in  2 o 3 anni senza distruggere la scuola pubblica  ma al contrario migliorandola...

la proposta di riforma di Renzi invece porterebbe una valanga di effetti collaterali deleteri per tutti...

assunzioni in cambio di diminuzioni di diritti e salario non è una proposta volta a migliorare la scuola
ma solo una truffa per attuare gli ennesimi tagli  e rendere le scuole simili ad aziende con docenti ulteriormente impoveriti , privati della loro libertà d' insegnamento e  ricattabili dalla dirigenza e dai privati che investirebbero nelle scuole.


conviene a TUTTI non abboccare al tranello teso dal governo  e rimanere UNITI per salvare la scuola pubblica e ottenere il GIUSTO per tutti.
Il tuo nikname ti si addice......il re dell'astuzia non avrebbe mai abboccato.
Concordo.
Tornare in alto Andare in basso
massimiliano.malgieri



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 06.07.12

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 7:37 pm

jeppo14 ha scritto:
Quindi tu ti senti trattato come un negro ai tempi della schiavitù?? ma non di pare di stare un po' esagerando con le lagne?? la conosci la storia??

Caro amico,

Per prima cosa, non sai leggere, perchè io non ho scritto "come un negro ai tempi della schiavitù". Ho scritto, e lo confermo, "come i neri in america, negli anni '50 e '60, facevano gli stessi lavori dei bianchi, a stipendio ridotto, e con meno diritti". Se pensi che negli anni '50 e '60 del '900 ci fosse la schiavitù, sei tu a non conoscere per niente la storia. C'era, però, la *discriminazione*: stesso lavoro, stipendi e diritti inferiori, esattamente come quello che noi precari delle GAE stiamo subendo da anni.

Perchè, caro amico, prima di dire che io "voglio il posto di ruolo coi tuoi (?) soldi", potresti spiegarmi cos'hai tu in più di me, qual è il motivo per cui io, insegnando da dieci anni, non posso accedere a scatti di anzianità, e devo essere disoccupato a luglio agosto e metà settembre? Se hai una spiegazione razionale trovala perchè, caro amico, per la corte Europea dei diritti dell'uomo, la spiegazione razionale non c'è, e si tratta semplicemente di discriminazione di alcuni lavoratori rispetto ad altri, che svolgono identiche mansioni. Esattamente, anche se l'idea ti pare così strana, come chi era discriminato su base razziale. Attendo a breve una risposta, su quali sarebbero secondo te le ragioni che rendono razionale questa forma di discriminazione. Se le trovi, spediscile in cc anche a Bruxelles, potrebbe essere una svolta per il governo italiano.
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 7:42 pm

massimiliano.malgieri ha scritto:
Caro amico,

Per prima cosa, non sai leggere, perchè io non ho scritto "come un negro ai tempi della schiavitù". Ho scritto, e lo confermo, "come i neri in america, negli anni '50 e '60, facevano gli stessi lavori dei bianchi, a stipendio ridotto, e con meno diritti". Se pensi che negli anni '50 e '60 del '900 ci fosse la schiavitù, sei tu a non conoscere per niente la storia. C'era, però, la *discriminazione*: stesso lavoro, stipendi e diritti inferiori, esattamente come quello che noi precari delle GAE stiamo subendo da anni.

Perchè, caro amico, prima di dire che io "voglio il posto di ruolo coi tuoi (?) soldi", potresti spiegarmi cos'hai tu in più di me, qual è il motivo per cui io, insegnando da dieci anni, non posso accedere a scatti di anzianità, e devo essere disoccupato a luglio agosto e metà settembre? Se hai una spiegazione razionale trovala perchè, caro amico, per la corte Europea dei diritti dell'uomo, la spiegazione razionale non c'è, e si tratta semplicemente di discriminazione di alcuni lavoratori rispetto ad altri, che svolgono identiche mansioni. Esattamente, anche se l'idea ti pare così strana, come chi era discriminato su base razziale. Attendo a breve una risposta, su quali sarebbero secondo te le ragioni che rendono razionale questa forma di discriminazione. Se le trovi, spediscile in cc anche a Bruxelles, potrebbe essere una svolta per il governo italiano.

La ragione è una sola che la tua mente piccola non comprenderà mai: io ho vinto un concorso che mi ha dato il ruolo e tu no!!!! ecco da dove nasce la tua frustrazione!! quindi io ho diritto agli scatti di anzianità come previsto dal contratto che riguarda me (e non te) e tu no!!!  Chiaro??? Poi qualcuno di ruolo mi dice pure che devo essere solidale con questo arrogante?? Ma va la!!
Tornare in alto Andare in basso
massimiliano.malgieri



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 06.07.12

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 7:52 pm

jeppo14 ha scritto:
La ragione è una sola che la tua mente piccola non comprenderà mai: io ho vinto un concorso che mi ha dato il ruolo e tu no!!!! quindi io ho diritto agli scatti di anzianità come previsto dal contratto che riguarda me (e non te) e tu no!!!  Chiaro??? Poi qualcuno di ruolo mi dice pure che devo essere solidale con questo arrogante?? Ma va la!!

BEEP, risposta sbagliata. Ci ha provato anche lo stato italiano, a usare questo argomento, ma purtroppo c'è il piccolo problema che in questo paese per 13 anni non sono stati fatti concorsi, e quando finalmente ne è stato fatto uno, era per pochissimi posti, non in tutte le regioni, non in tutte le classi di concorso. E a quel punto, c'era una schiera di persone, con famiglia, che lavoravano nella scuola da 10-15 anni. Discriminate. Che tipicamente hanno studiato più di te (almeno, in media: noi abbiamo due anni di SSIS, quindi esami di pedagogia, didattiche generali e disciplinari, storia delle istituzioni scolastiche...) ops lo stato italiano sta discriminando in negativo persone che tipicamente hanno un livello di istruzione SUPERIORE a quelli già in ruolo, e non hanno avuto possibilità di concorrere per entrare... non va bene, non va bene. Mi dispiace, amico caro, puoi provare a inviare a Bruxelles la tua spiegazione razionale del perchè noi siamo discriminati, ma temo che non sarà risolutiva.


Ultima modifica di massimiliano.malgieri il Dom Set 21, 2014 7:59 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
marcob



Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 12.08.11

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 7:59 pm

Senza polemica: la SSIS è stata un percorso impegnativo, ci mancherebbe, ma non è paragonabile a un concorso... e lo dico a ragion veduta, avendo fatto sia la ssis, sia il tfa (una versione ancor più annacquata della ssis) e avendo vinto il concorso.
Ogni tanto si tira fuori il fatto che la ssis ha valore concorsuale: ci mancherebbe, è vero, ma da qui all'affermare che chi ha l'abilitazione ssis è meritevole tanto quanto chi ha vinto un concorso, ce ne passa. Dal punto di vista legale sarà anche così, ma dire che ciò sia giusto è un'altra cosa... giustizia e legalità non sempre coincidono.
Tornare in alto Andare in basso
massimiliano.malgieri



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 06.07.12

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 8:03 pm

marcob ha scritto:
Senza polemica: la SSIS è stata un percorso impegnativo, ci mancherebbe, ma non è paragonabile a un concorso... e lo dico a ragion veduta, avendo fatto sia la ssis, sia il tfa (una versioen ancor più annacquata della ssis) e avendo vinto il concorso.
Ongi tanto si tira fuori il fatto che la ssis ha valore concorsuale: ci mancherebbe, è vero, ma da qui all'affermare che chi ha l'abilitazione ssis è meritevole tanto quanto chi ha vinto un concorso, ce ne passa. Dal punto di vista legale sarà anche così, ma dire che ciò sia giusto è un'altra cosa... giustizia e legalità non sempre coincidono.

Io al concorso 2012, l'unico che ho potuto fare, sono risultato idoneo, dovendo comunque farlo in un'altra regione, con migliaia e migliaia di candidati. Cosa sarebbe successo se avessi potuto fare un concorso ogni due-tre anni? Nessuno può dirlo, ma probabilmente moltissimi di noi sarebbero entrati, e ora questi discorsi "chi ha vinto un concorso merita" avrebbero qualche senso. Ora non ne hanno alcuno.

E comunque i test della SSIS erano, nella mia materia, molto selettivi, a mio parere al livello dello scritto del concorso.
Tornare in alto Andare in basso
marcob



Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 12.08.11

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 8:07 pm

Come idoneo, verrai assunto da concorso. Si scorreranno le graduatorie degli idonei; perché auspicare l'ennesima sanatoria, quando hai titolo per l'assunzione da concorso... sanatoria che per giunta avverrà in contropartita a diritti che una volta persi non avrai mai più?

Fossi in te mi batterei per evitare l'oscena proposta di riservare il 90% dei posti alla ge e solo il 10% a concorso, in barba alla legge che prevede il 50-50.
Tornare in alto Andare in basso
massimiliano.malgieri



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 06.07.12

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 8:19 pm

Non so da dove entrerei prima. Non ho più voglia di scommettere a caso. Quest'anno se avessi messo i punti di servizio in un'altra graduatoria sarei diventato secondo in quella graduatoria GAE, ma ho avuto paura dell'invasione dal sud (che nella mia regione poi non c'è stata, non so perchè) e ho messo i punti di servizio nell' altra, in cui li avevo sempre messi. Credo di averci rimesso almeno tre anni, con una scelta tipo roulette al momento di fare la domanda di aggiornamento. Sono veramente stufo di tutte queste cose, e non ho più nessuna voglia di fare i calcoli se entrerei prima da GAE prima graduatoria, da GAE seconda graduatoria, o da idoneo del concorso. E' un sistema assurdo e umiliante, e non voglio esserci in mezzo un anno di più.
Tornare in alto Andare in basso
marcob



Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 12.08.11

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 8:28 pm

Umanamente ti posso anche capire, ma il prezzo da pagare è troppo alto, non solo per te, ma per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
massimiliano.malgieri



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 06.07.12

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 8:38 pm

E allora mobilitati e sciopera, tu con gli altri due nella tua scuola che sono di ruolo e hanno meno di 55 anni. Auguri!
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 9:01 pm

massimiliano.malgieri ha scritto:
jeppo14 ha scritto:
La ragione è una sola che la tua mente piccola non comprenderà mai: io ho vinto un concorso che mi ha dato il ruolo e tu no!!!! quindi io ho diritto agli scatti di anzianità come previsto dal contratto che riguarda me (e non te) e tu no!!!  Chiaro??? Poi qualcuno di ruolo mi dice pure che devo essere solidale con questo arrogante?? Ma va la!!

BEEP, risposta sbagliata. Ci ha provato anche lo stato italiano, a usare questo argomento, ma purtroppo c'è il piccolo problema che in questo paese per 13 anni non sono stati fatti concorsi, e quando finalmente ne è stato fatto uno, era per pochissimi posti, non in tutte le regioni, non in tutte le classi di concorso. E a quel punto, c'era una schiera di persone, con famiglia, che lavoravano nella scuola da 10-15 anni. Discriminate. Che tipicamente hanno studiato più di te (almeno, in media: noi abbiamo due anni di SSIS, quindi esami di pedagogia, didattiche generali e disciplinari, storia delle istituzioni scolastiche...) ops lo stato italiano sta discriminando in negativo persone che tipicamente hanno un livello di istruzione SUPERIORE a quelli già in ruolo, e non hanno avuto possibilità di concorrere per entrare... non va bene, non va bene. Mi dispiace, amico caro, puoi provare a inviare a Bruxelles la tua spiegazione razionale del perchè noi siamo discriminati, ma temo che non sarà risolutiva.
ahahah risposta sbagliata??? uuuuaaaaa le risposte sbagliate seconde me le hai date tu al conc9orso ecco perchè non sei di ru9olo!!! mi spiace per te ma la risposta è giusta!! tu sei un pluribocciato che pretende pure il ruolo a spese mie!! io devo inviare a bruxelles cosa?? sei tu che pretendi il ruolo mica io!! io l'ho già ottenuto vincendo un concorso cosa che come ho già detto la tyua mente piccola non comprende!! in quanto alla preparazione da siss ma va a farti un giro va che tutti sanno bene come funzianava la siss ed io stesso su questo forum ho già espresso le miei opinioni in merito , mi sa che solo tu non le hai lette. l'intervento di questo signore dimostra il perchè costoro non potranno mai avere la solidarietà della maggioranza chi è di ruolo. cmq è inutile che sbraiti perchè a quanto pare il tuo amico renzie non dura molto.
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 9:06 pm

marcob ha scritto:
Umanamente ti posso anche capire, ma il prezzo da pagare è troppo alto, non solo per te, ma per tutti.
Non so da quanto sei nella scuola e di ruolo ma ti assicuro che io ci sono già da un bel pò e non c'è assolutamente nulla da capire tranne il fatto che costoro pretrendono un posto a scapito e danni di altri.....i sissini in modo particolare sono arroganti e credono di essere gli unti dal signore mentre non so tu quanti anni hai ma i miei anni mi permettono di sapere con estrema certezza comke si entrava in certe siss....quindi amico mio lascia perdere, non hai nulla da capire se non la loro arroganza per un posto che spero gli arroganti come questo qui non avranno mai a mie e tue spese!!
Tornare in alto Andare in basso
massimiliano.malgieri



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 06.07.12

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 9:17 pm

jeppo14 ha scritto:
le hai date tu al conc9orso ecco perchè non sei di ru9olo!!! la tyua mente piccola non comprende!! sanno bene come funzianava. costoro pretrendono...comke si entrava


Non hai più rispetto per te stesso, scrivi cose inumane, e manco le rileggi, sembri il cattivo dei fumetti che parla sbavando e con interiezioni tipo "Har! Har! Har!" Chissà come sei in classe, mi vergogno per te.

Ti saluto
Tornare in alto Andare in basso
insula



Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 30.08.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Dom Set 21, 2014 10:40 pm

jeppo14 ha scritto:

Qui mi pare che si faccia finta di non capire o non so cosa.
1)Se tu sei di ruolo posso sapere come hai ottenuto il ruolo stesso??
2) Per quanto mi riguarda il governo può immettere in ruolo anche tutte le gi di seconda fascia dato che sono abilitati anche loro, può immetere in ruolo anche un milione di persone, non è affare mio!!! Diventa un mio affare quando lo si vuole fare con i miei soldi!!! Non mi sembra così difficile da capire!! Io non posso unirmi certo a chi vuole entrare in ruolo e farsi pagare lo stipendio con i miei soldi, se tu lo vuoi fare sei padronissima di farlo ma non credo che molti docenti ruolo la pensino come te.

Mi sono accorta che in questo forum si gioca a chi fa il  sordo che non vuol sentire e c'è anche chi ha le idee confuse.

Il mio ruolo me lo sono guadagnato con un concorso a cattedra.

Io ho solo detto nei miei interventi qui in forum che I SOLDI PER STABILIZZARE ci sono e sono quelli che i signori politici non vogliono toccare, ossia quelli dell'evasione fiscale, della mafia e similari, degli sprechi e delle tangenti.
Per cui non vi è bisogno di andare a togliere gli scatti ai docenti di ruolo per assumere i precari.

Ho anche ricordato che lo Stato italiano investe nell'istruzione solo l'uno per cento a fronte del cinque per cento della Germania e di altre nazioni.

A QUEI precari che fanno il gioco del governo (NON SONO TUTTI. C'è gente sana con sale in zucca) e che si augurano di togliere gli scatti a quelli di ruolo per far assumere loro (e che addirittura accettano i saldi invariati del governo e di non andare a far prendere altrove le somme) , consiglio una bella visita dallo psichiatra e il ritiro immediato della tessera elettorale (fanno danno).
Sono gente autolesionista che si da la mazzata sui piedi: ma non si rendono conto che anche loro da docenti di ruolo saranno dei morti di fame tali e quali a noi?
Non è meglio aspettare che il governo venga messo alle strette dalla Corte europea per farsi assumere?
Tanto manca poco.
Renzi o altri saranno costretti a farlo. Quindi non è da considerare una regalia. Con Renzi non vi è nulla da contrattare, ma solo di pretendere.
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 5:42 pm

massimiliano.malgieri ha scritto:
jeppo14 ha scritto:
le hai date tu al conc9orso ecco perchè non sei di ru9olo!!!  la tyua mente piccola non comprende!! sanno bene come funzianava. costoro pretrendono...comke si entrava  


Non hai più rispetto per te stesso, scrivi cose inumane, e manco le rileggi, sembri il cattivo dei fumetti che parla sbavando e con interiezioni tipo "Har! Har! Har!" Chissà come sei in classe, mi vergogno per te.

Ti saluto

ah ah ah al massimo puoi dire che non ho rispetto per te visto che sei tu che devi leggere il mio messaggio....cmq sono io che ti saluto....io in classe di sicuro sono meglio di te che sei un pluribocciato a qualunque selezione e pretendi pure il ruolo (che spero non avrai mai) ti vergogni di chi??? sono io che mi vergogno di te e del fatto che oggi un pluribocciato come te possa pretendere il ruolo!! ma dove arriveremo?? mah ...ciao ciao...
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 5:48 pm

insula ha scritto:
jeppo14 ha scritto:

Qui mi pare che si faccia finta di non capire o non so cosa.
1)Se tu sei di ruolo posso sapere come hai ottenuto il ruolo stesso??
2) Per quanto mi riguarda il governo può immettere in ruolo anche tutte le gi di seconda fascia dato che sono abilitati anche loro, può immetere in ruolo anche un milione di persone, non è affare mio!!! Diventa un mio affare quando lo si vuole fare con i miei soldi!!! Non mi sembra così difficile da capire!! Io non posso unirmi certo a chi vuole entrare in ruolo e farsi pagare lo stipendio con i miei soldi, se tu lo vuoi fare sei padronissima di farlo ma non credo che molti docenti ruolo la pensino come te.

Mi sono accorta che in questo forum si gioca a chi fa il  sordo che non vuol sentire e c'è anche chi ha le idee confuse.

Il mio ruolo me lo sono guadagnato con un concorso a cattedra.

Io ho solo detto nei miei interventi qui in forum che I SOLDI PER STABILIZZARE ci sono e sono quelli che i signori politici non vogliono toccare, ossia quelli dell'evasione fiscale, della mafia e similari, degli sprechi e delle tangenti.
Per cui non vi è bisogno di andare a togliere gli scatti ai docenti di ruolo per assumere i precari.

Ho anche ricordato che lo Stato italiano investe nell'istruzione solo l'uno per cento a fronte del cinque per cento della Germania e di altre nazioni.

A QUEI precari che fanno il gioco del governo (NON SONO TUTTI. C'è gente sana con sale in zucca) e che si augurano di togliere gli scatti a quelli di ruolo per far assumere loro (e che addirittura accettano i saldi invariati del governo e di non andare a far prendere altrove le somme) , consiglio una bella visita dallo psichiatra e il ritiro immediato della tessera elettorale (fanno danno).
Sono gente autolesionista che si da la mazzata sui piedi: ma non si rendono conto che anche loro da docenti di ruolo saranno dei morti di fame tali e quali a noi?
Non è meglio aspettare che il governo venga messo alle strette dalla Corte europea per farsi assumere?
Tanto manca poco.
Renzi o altri saranno costretti a farlo. Quindi non è da considerare una regalia. Con Renzi non vi è nulla da contrattare, ma solo di pretendere.
Io non faccio il sordo e tutto quello che hai detto io lo approverei pure se non fosse per il fatto che le cose mi pare che non stiamo andando come tu suggerisci di fare. Allo stato attuale delle cose qui si vogliono finanziare 150mila immissioni in ruolo con i soldi di chi è già di ruolo.

P.S. concordo completamente sul consiglio per la visita specialistica ma credo che sarà difficile farlo capire a chi pretende il ruolo.
Tornare in alto Andare in basso
massimiliano.malgieri



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 06.07.12

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 6:07 pm

jeppo14 ha scritto:
te che sei un pluribocciato a qualunque selezione

Idoneo, ti informo, non significa bocciato. Sei tu, semai, che a giudicare da come ti esprimi avrai fatto un concorso riservato, di quelli facilitati per minus habens. La paura dell'arrivo della valutazione del merito per quelli come te è tangibile. Sono proprio quelli come te, che mi fanno sostenere questa riforma, per non farvi più aumentare lo stipendio di un euro.


Ultima modifica di massimiliano.malgieri il Mar Set 23, 2014 8:59 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 6:47 pm

massimiliano.malgieri ha scritto:
jeppo14 ha scritto:
te che sei un pluribocciato a qualunque selezione

Io non sono mai stato bocciato ad un esame in vita mia. Sei tu, semai, che a giudicare da come ti esprimi avrai fatto un concorso riservato, di quelli facilitati per minus habens. La paura dell'arrivo della valutazione del merito per quelli come te è tangibile. Sono proprio quelli come te, che mi fanno sostenere questa riforma, per non farvi più aumentare lo stipendio di un euro.
io mi sono laureato con 110 e lode e il concorso che ho fatto è quello del '99 vinto su due classi di concorso, altro che riservato (magari è lo stesso al quale ti hanno bocciato). Sei tu che hai paura del merito dato che sponsorizzi la maxi sanatoria del tutti in ruolo da gae!! il tuo amico renzie non la farà mai perchè tanto il suo partito già lo sta cucinando!! puoi stare tranquillo. In quanto alla tua ultima citazione sarei d'accordo sul non aumentare lo stipendio ai non meritevoli a patto che i pluribocciati come te si vadano a trovare un lavoro invece di pretendere il posto di ruolo a nostre spese. Infine io ho comunque più rispetto di chi ha fatto un concorso riservato che di te, almeno loro un concorso lo hanno fatto!! trovati un lavoro e guadagnati i tuoi soldi...non i miei!! Per ora stai precario!!! saluti

P.S. Visto che sei a favore di questa riforma fai come ti ha suggerito insula: vai a prenotarti una visita dallo psichiatra, ne hai davvero bisogno.
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2000



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 7:00 pm

jeppo14 e massimilano.malgieri , come potete vedere, rappresentano i due estremismi contrapposti di certe posizioni...

in questo modo non si arriva da nessuno parte... faremo il loro gioco e perderemo tutti!

io propendo per le vie di mezzo, se vogliamo vincere e fare il bene dei docenti, della scuola e della società ognuno deve fare un passo indietro e trovare un compromesso ...

dobbiamo trovare una posizione condivisa e restare UMANI  e uniti .

voglio continuare a credere che la logica del mors tua vita mea non debba appartenere ad una società civile (a tutti i livelli).
Tornare in alto Andare in basso
81anna



Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 12.10.10

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 7:49 pm

bomaria ha scritto:
Traformare l'organico di fatto in organico di diritto e introdurre il concetto di organico funzionale solo perché si teme una sentenza europea di condanna non mi pare giusto. Ogni scelta dovrebbe essere mediata nella logica del buon senso e, proprio per questo, confido che la corte europea valuti anche le conseguenze negative dovute all'assorbimento in massa di tutti i precari. Conseguenze per gli insegnanti di ruolo (mobilità, assegnazioni provvisorie), conseguenze per i ragazzi (climi sfavorevoli che si andrebbero a creare con tanto di malcontento generale), conseguenze per i professori del domani che troverebbero l'ambiente scuola saturo per anni e anni. Quello che voglio dire è che la Corte Europea dovrebbe, in primis, comprendere il nostro meccanismo e la nostra organizzazione e non imporre qualcosa secondo logiche generaliste e non sempre traslabili sul caso specifico. Io dico no all'immissione in massa dei precari e propongo il mantenimento dell'attuale sistema
bomaria sono d'accordissimo con te semplicemente perché i fondi per le immissioni in ruolo verrebbero dal blocco scatti e stipendio di noi docenti e in secondo luogo perché ciò porterebbe l'aumento delle ore che Reggi aveva preannunciato e che poi in estate é andato scemando ma che in realtà esiste!
Tornare in alto Andare in basso
jeppo14



Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 01.05.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 8:05 pm

ulisse2000 ha scritto:
jeppo14 e massimilano.malgieri , come potete vedere, rappresentano i due estremismi contrapposti di certe posizioni...

in questo modo non si arriva da nessuno parte... faremo il loro gioco e perderemo tutti!

io propendo per le vie di mezzo, se vogliamo vincere e fare il bene dei docenti, della scuola e della società ognuno deve fare un passo indietro e trovare  un compromesso ...

dobbiamo trovare una posizione condivisa e restare UMANI  e uniti .

voglio continuare a credere che la logica del mors tua vita mea non debba appartenere ad una società civile (a tutti i livelli).
Questa logica non mi appartiene , i miei toni come hai potuto notare erano rivolti verso chi pretende quacosa a discapito di altri. Non so tu ma io non sono disposto a rinunciare ad un solo centesimo di quel che mi spetta da contratto per permettere l'ingresso in ruolo di un solo docente delle gae. Credo che l'analisi di insula (compreso il consiglio di tipo sanitario) sia corretto. i miei toni sono orientati contro chi pretende qualcosa a scapito di altri senza averne alcun diritto ed oltretutto sbandierando un merito che solo loro vedono.
Queste persone sono frustrate da anni di precariato ma non sarà certo con il mio stipendio che dovranno avere il posto di ruolo. La maggior parte di loro non ha mai superato un concorso e stai a vedere che con questa riforma qualcuno di loro dovrà giudicare se io sono meritevole?? Non ci siamo per nulla. Non posso restare unito a chi sta cercando di prendersi i miei scatti di anzianità per avere il ruolo, piuttosto sarei favorevole ad un aumento su base volontaria delle ore di insegnamento dei docenti di ruolo (ovviamente retribuite). se tre docenti di ruolo accettassero 6 ore ciascuno uno di questi signori come il soggetto con cui ho avuto a che fare prima rimarrebbe a casa e finalmente andrebbe a cercarsi un lavoro invece di pretendere il finanziamento da parte nostra del suo stipendio. In ultimo mi rivolgo a tutti coloro che di ruolo già lo sono: noi (intendo noi di ruolo) dobbiamo restare uniti perchè la manovra il signor renzie (che nessuno a votato!!!) tenterà di tutto per farla passare....e se passa ricordatevi chi l'ha fatta passare quando andrete a votare ( sempre ammesso che ci faranno votare ancora)
Tornare in alto Andare in basso
81anna



Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 12.10.10

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 8:19 pm

jeppo14 ha scritto:
ulisse2000 ha scritto:
jeppo14 e massimilano.malgieri , come potete vedere, rappresentano i due estremismi contrapposti di certe posizioni...

in questo modo non si arriva da nessuno parte... faremo il loro gioco e perderemo tutti!

io propendo per le vie di mezzo, se vogliamo vincere e fare il bene dei docenti, della scuola e della società ognuno deve fare un passo indietro e trovare  un compromesso ...

dobbiamo trovare una posizione condivisa e restare UMANI  e uniti .

voglio continuare a credere che la logica del mors tua vita mea non debba appartenere ad una società civile (a tutti i livelli).
Questa logica non mi appartiene , i miei toni come hai potuto notare erano rivolti verso chi pretende quacosa a discapito di altri. Non so tu ma io non sono disposto a rinunciare ad un solo centesimo di quel che mi spetta da contratto per permettere l'ingresso in ruolo di un solo docente delle gae. Credo che l'analisi di insula (compreso il consiglio di tipo sanitario) sia corretto. i miei toni sono orientati contro chi pretende qualcosa a scapito di altri senza averne alcun diritto ed oltretutto sbandierando un merito che solo loro vedono.
Queste persone sono frustrate da anni di precariato ma non sarà certo con il mio stipendio che dovranno avere il posto di ruolo. La maggior parte di loro non ha mai superato un concorso e stai a vedere che con questa riforma qualcuno di loro dovrà giudicare se io sono meritevole?? Non ci siamo per nulla. Non posso restare unito a chi sta cercando di prendersi i miei scatti di anzianità per avere il ruolo, piuttosto sarei favorevole ad un aumento su base volontaria delle ore di insegnamento dei docenti di ruolo (ovviamente retribuite). se tre docenti di ruolo accettassero 6 ore ciascuno uno di questi signori come il soggetto con cui ho avuto a che fare prima rimarrebbe a casa e finalmente andrebbe a cercarsi un lavoro invece di pretendere il finanziamento da parte nostra del suo stipendio. In ultimo mi rivolgo a tutti coloro che di ruolo già lo sono: noi (intendo noi di ruolo) dobbiamo restare uniti perchè la manovra il signor renzie (che nessuno a votato!!!) tenterà di tutto per farla passare....e se passa ricordatevi chi l'ha fatta passare quando andrete a votare ( sempre ammesso che ci faranno votare ancora)
Bravo jeppo14,permettimi una tua sola riflessione che non condivido:le ore in più ....solo perché da volontario si passerà ad obbligatorio....per il resto d'accordo con te e soprattutto adoperiamoci per rimanere uniti e che nn passi assolutamente!
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2000



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?   Lun Set 22, 2014 8:28 pm

anche io non sono d' accordo  con gli abbassamenti salariali che varranno sia per i precari , futuri ruolisti che per gli attuali ruolisti

ma non credo nelle divisioni anzi non credo che queste due siano categorie differenti, sono solo momenti diversi dello stesso percorso della stessa categoria.

io però mi sento molto solidale ai precari (tutti siamo stati precari)... credo che non si debba lasciare indietro nessuno.

credo che bisogna trovare il modo per salvare capra e cavoli, magari facendo ognuno un passo indietro,

credo che i precari vadano stabilizzati  magari non in un solo anno ma nemmeno in tempi lunghi!

nessuno ha avuto il ruolo subito,

credo in un piano di assunzioni di 3 (massimo 4 anni) fatto però senza togliere molto a tutta la categoria già fortemnte penalizzata da moltissimi anni di tagli e blocchi.

non credo nel ricatto stabilizzazione lavorativa in cambio di tagli di salario, diritti e libertà.

credo nella scuola pubblica e indipendente e non soggetta ai privati (esperienza ormai fallimentare in America ),

credo nella libertà d' insegnamento e nell' indipendenza del sapere,

credo in un sapere caratterizzato dalla centralità dell' "umanità" e dal senso critico e non soltanto

funzionale alla prestazione lavorativa,

credo che debba essere favorito e tutelato il diritto di spostarsi  liberamento sul territorio nazionale come prevede la costituzione,

credo in una comunità scolastica dove il processo di apprendimento-insegnamento sia motore di una crescita collettiva,

e non teatro di miserabili  rivalità individualistiche incentivate da un "presunto" e "finto" merito nella realtà impossibile da valutare senza incorrere in errore umano,



credo che dobbiamo rimanere uniti per ottenere di più per tutti e questo va al di là della scuola che comunque deve essere un esempio...


Ultima modifica di ulisse2000 il Lun Set 22, 2014 8:50 pm, modificato 7 volte
Tornare in alto Andare in basso
 
Conseguenze riforma Renzi. Perdita di stipendio ed instabilità?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 10Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
 Argomenti simili
-
» Quegli 80 euro di Renzi
» I veri obiettivi del Governo Renzi
» perdita di sangue al 10 pt
» Nuovi dosaggi ormonali e conseguenze stimolazione!!!
» Perdita rosa :(

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: