Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 L'ora alternativa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Paolo Santaniello



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 2:03 pm

In uno dei collegi di inizio anno (definizione del POF) di questo periodo, ho proposto alla mia scuola di inserire nell'offerta formativa l'ora di insegnamento alternativo alla religione cattolica; ricordando che l'avevo fatto anche l'anno scorso e la risposta era stata "non ci sono i soldi" mi sono premurato quest'anno di sottolineare che l'attivazione di un insegnamento alternativo è un obbligo per la scuola e che la circolare del MEF del 2011 chiarisce anche quali sono le regole secondo le quali quelle ore devono essere pagate (e sono comunque non a carico della scuola).
Nonostante il clima di generale consenso del collegio, il preside ha ribadito che "secondo la sua esperienza chi farà l'ora alternativa rischia di non essere pagato", facendo il calcolo che se un alunno per  classe decidesse di avvalersi dell'insegnamento alternativo il numero di ore di docenza da pagare sarebbe esorbitante; se poi lo facessero tutte le scuole d'Italia sarebbe insostenibile per lo Stato.
Alla fine il collegio ha comunque inserito nel POF l'offerta di un'ora alternativa con un corso sui diritti umani, cosa che io personalmente considero una grande vittoria (è da quando ero studente che mi batto per ottenere l'insegnamento alternativo)! Ma mi ha lasciato comunque perplesso il discorso che i docenti dell'ora alternativa rischiano di non essere pagati... perchè non ci sono i soldi... mi sono domandato: ma se per pagare i docenti di religione (e di ogni altra materia) i soldi ci sono, perchè per i docenti di alternativa non dovrebbero esserci??? La legge dice che "non ci deve essere alcuna forma di discriminazione" quindi perchè tante difficoltà?


Ultima modifica di Paolo Santaniello il Sab Set 13, 2014 10:28 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 3:36 pm

Siccome la legge è chiarissima sul fatto che i fondi per pagare il docente di alternativa possono essere richiesti agli uffici regionali SENZA gravare sul bilancio della scuola, e sul fatto che tali uffici siano OBBLIGATI a soddisfare la richiesta senza alcun filtro e senza alcuna possibilità di dire di no, non mi spiego per quale motivo il dirigente debba remare contro e fare di tutto per scoraggiare la richiesta. Posso capire di più che la resistenza provenga dal personale delle segreterie, perché rappresenta uno sbattimento in più, o perché non sanno nemmeno loro che la cosa sia possibile e non hanno voglia di studiarsi la normativa, ma perché il dirigente dovrebbe avere interesse ad affossare questa possibilità?

Lasciando perdere le ipotesi sul complotto ideologico clericale fatto apposta per sabotare l'insegnamento laico... ho il sospetto che esistano effettivamente pressioni dall'alto sui dirigenti, esclusivamente a fini di risparmio, perché SCORAGGINO i collegi dei docenti e le segreterie dal presentare tali richieste, e facciano in modo che vengano presentate il meno possibile, PROPRIO perché se fossero presentate non sarebbe possibile dire di no. E i dirigenti che si adeguano, per poter riuscire nell'intento, devono inventandosi le peggio balle per convincere gli insegnanti e le segreterie che non valga la pena di richiederle (dal "rischio di non essere pagati" al "numero minimo di richieste"), contando sul fatto che la gente non conosca la normativa e che si beva qualsiasi pretesto del genere...

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 4:20 pm

Potresti citare la normativa? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 4:48 pm

qui ci sono un po' di riferimenti, poi se trovo qualcosa di più preciso lo segnalo:

http://www.uaar.it/uaar/campagne/progetto-ora-alternativa/faq#01
Tornare in alto Andare in basso
Online
coccy



Messaggi : 297
Data d'iscrizione : 10.11.10

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 4:50 pm

Lo sapete vero che l'ora di alternativa non vale punteggio in 2 e 1 fascia?
http://www.istruzione.it/allegati/2014/prot8479_14.pdf
http://www.orizzontescuola.it/speciali/supplenze-attivit-alternative-alla-religione-cattolica-miur-deve-garantire-punteggio-nelle-
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 7:40 pm

Si, la normativa la conoscevo. Non solo ci sono un paio di circolari recenti che spiegano dettagliatamente chi deve pagare e come, ma la legge vera e propria, che risale all'epoca del nuovo concordato, sancisce chiaramente un diritto inalienabile all'insegnamento alternativo che non può essere condizionato alla presenza o meno di fondi.

Il mio preside è laico e l'unico motivo che può avere per scoraggiare l'ora alternativa è di carattere burocratico. Perchè io credo che egli ABBIA RAGIONE nel dire che i costi dell'ora alternativa sono qualcosa che lo Stato Italiano, al momento, non si può assolutamente permettere! E che l'unico modo di evitare il problema è quello di scoraggiare il più possibile queste attività per evitare una situazione di bancarotta che inevitabilmente farebbe ritardare i pagamenti.

Un po' come le banche, insomma,... tutti sappiamo che se ogni risparmiatore pretendesse di riscuotere il suo denaro fallirebbero all'istante, perchè il denaro per pagare tutti non c'è (anche se ognuno di loro ne ha pieno diritto). Il sistema si regge sulla "speranza" statistica che non tutti i risparmiatori riscuotano i soldi contemporaneamente... e il sistema dell'ora alternativa mi da' l'impressione di essere simile in quanto i soldi per pagarla su scala nazionale non ci sono, quindi si spera che se ne attivino il meno possibile , pur sancendo il sacrosanto diritto e dovere a farla in ogni scuola.
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 8:56 pm

com'è possibile che non ci sia stata l'ora di alternativa nella tua scuola? cosa facevano gli alunni che non si avvalevano di irc?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 10:21 pm

Nella mia scuola (primaria) l'ora alternativa non c'è e non c'è mai stata. Si cerca di mettere religione alle prime o alle ultime ore, così gli alunni che non si avvalgono di IRC arrivano più tardi o escono prima. Se ciò non è possibile, l'alunno va in un'altra classe e fa i compiti per casa o legge; se ha la fortuna di andare in una classe dove insegna una delle sue maestre gli vengono assegnate delle attività di recupero/potenziamento ...ma questo capita di rado, per cui la maggior parte delle volte sta lì senza fare niente!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 11:25 pm

per perla13:

Siete consapevoli che questo è assolutamente ILLEGALE, e che se qualcuno si decidesse a prendere in mano i documenti e ad agire formalmente come si deve, la scuola sarebbe sonoramente multata?

Diciamo che alle superiori lo stesso andazzo (anche se è irregolare lo stesso) è "tollerato" perché i ragazzi sono abbastanza grandi per essere lasciati un'ora da soli, e della loro sorveglianza non frega più niente a nessuno... ma alle elementari è completamente fuori da qualsiasi normativa immaginabile.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Ven Set 12, 2014 11:55 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
per perla13:

Siete consapevoli che questo è assolutamente ILLEGALE, e che se qualcuno si decidesse a prendere in mano i documenti e ad agire formalmente come si deve, la scuola sarebbe sonoramente multata?

Diciamo che alle superiori lo stesso andazzo (anche se è irregolare lo stesso) è "tollerato" perché i ragazzi sono abbastanza grandi per essere lasciati un'ora da soli, e della loro sorveglianza non frega più niente a nessuno... ma alle elementari è completamente fuori da qualsiasi normativa immaginabile.

L.
Paniscus io ti dò ragione: nella mia scuola siamo tutti favorevoli ad attivare le attività alternative alla religione cattolica, purtroppo il preside ci dice che non ci sono i fondi. Però non ho mai detto che gli alunni vengono lasciati da soli (rileggi il mio post)... ci mancherebbe: entrano più tardi, escono prima... o vanno in un'altra classe sotto la sorveglianza/responsabilità di un'insegnante. Nell'ultimo caso, se hanno la fortuna di capitare in una classe dove c'è una loro maestra, fanno attività di recupero... altrimenti stanno lì a non far niente...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 12:10 am

perla13 ha scritto:
Paniscus io ti dò ragione: nella mia scuola siamo tutti favorevoli ad attivare le attività alternative alla religione cattolica, purtroppo il preside ci dice che non ci sono i fondi.

E appunto, io, e anche Paolo, ti abbiamo spiegato che il preside dice balle, e che invece i fondi ci sono, e che l'ufficio scolastico regionale sarebbe OBBLIGATO a concederli, se solo il preside si degnasse di chiederli.

E che probabilmente il preside non vuole chiederli solo perché ha paura di rendersi impopolare presso l'ufficio medesimo, e quindi si inventa delle scuse insostenibili per farvi credere che i fondi non ci siano.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 9:24 am

paniscus_2.0 ha scritto:
per perla13:


Diciamo che alle superiori lo stesso andazzo (anche se è irregolare lo stesso) è "tollerato" perché i ragazzi sono abbastanza grandi per essere lasciati un'ora da soli, e della loro sorveglianza non frega più niente a nessuno... ma alle elementari è completamente fuori da qualsiasi normativa immaginabile.

L.

Da noi qualche anno fa i genitori di un alunno, che non si avvaleva dell'IRC e che era stato assegnato all'attività alternativa, hanno preteso, sentenze alla mano, che il figlio venisse dall'attività alternativa, in quanto non obbligatoria. Non chiedermi su quali sentenze hanno fatto forza, non sono il DS, ma lo so per certo.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 10:11 am

Ma non vedo in che modo questo contraddirebbe ciò che ho detto io.

Lo so che nemmeno l'attività alternativa è obbligatoria per lo studente, si può benissimo scegliere di non fare nessuna delle due e uscire proprio di scuola, oppure fare un'ora di studio individuale libero. Non è certo quello, ad essere irregolare.

Quello che è irregolare è che la scuola NON OFFRA l'attività alternativa nemmeno a chi la vuole (e che lo faccia anche inventandosi balle)!

Per cui, non mi stupisce che nella tua scuola sia andata così (ovvero, i genitori avevano tutte le ragioni a far togliere il figlio dall'attività alternativa se non l'avevano richiesta, e hanno giustamente portato normative e sentenze che davano loro ragione)... ma è vero anche il contrario, ossia se la scuola non attiva affatto l'insegnamento di materia alternativa e qualcuno protesta perché la vuole, ha ragione lui! So per certo che ci sono stati dei casi in cui la scuola è stata multata per non averlo fatto. Certo, ci vuole che qualche famiglia determinatissima abbia voglia di andare avanti fino in fondo con le azioni legali, il che non capita spesso, ma quando capita le normative sono chiarissime!
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 10:25 am

Ma la risposta che comunemente riceviamo (a quanto pare non solo io) dai presidi, cioè "non ci sono i fondi" non vuol dire che sono carenti i fondi della scuola! Visto che a quanto pare non paga la scuola, ma direttamente il tesoro, anzi il MEF per la precisione.
Vuol dire che non ci sono i fondi nemmeno nel MEF... in altre parole la maggior parte delle scuole NON ha l'ora alternativa per il semplice fatto che se l'avessero tutte non basterebbero i soldi per pagarle!
La contraddizione quindi è a livello nazionale, i fondi globali per l'istruzione ci sono MA a quanto pare l'ora di religione viene pagata PRIORITARIAMENTE rispetto all'ora alternativa. Questa è una forma di discriminazione che va denunciata : se i due tipi di insegnamento devono essere equivalenti non è giusto che il pagamento di uno di essi sia privilegiato rispetto all'altro!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 10:58 am

Quello che si sta contestando è che i dirigenti scolastici avallino questa situazione, e che lo facciano anche raccontando bugie agli utenti.

Perché, se io genitore chiedessi l'attività alternativa per mio figlio, e mi sentissi rispondere dal preside che non la si può attivare perché non ci sono i fondi, come minimo pretenderei che INTANTO il preside facesse comunque il suo dovere, che è quello di attivare la pratica per la nomina dell'insegnante di attività alternativa, e inviare regolarmente la richiesta al MEF (o agli uffici regionali competenti). Se poi è vero che il MEF gli dice di no, e che glielo dice per iscritto, allora il preside mostrerà tale documentazione a me, e sarò io, se ho tempo e voglia, a ricorrere direttamente contro il MEF.

Quello che non è accettabile è che i presidi si rifiutino a priori di attivare la pratica, senza nemmeno sapere se è vero o no che sarà respinta (anzi, sapendo benissimo che NON PUO' essere respinta, perché c'è una legge che prevede così), e che liquidino le richieste delle famiglie inventandosi scuse implausibili, e contando sul fatto che la gente se le beva, o che comunque non sia abbastanza determinata da avere voglia di insistere. In tali casi, la scorrettezza da parte delle scuole c'è eccome, indipendentemente da quanti fondi ci siano al MEF.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 11:06 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma non vedo in che modo questo contraddirebbe ciò che ho detto io.

Lo so che nemmeno l'attività alternativa è obbligatoria per lo studente, si può benissimo scegliere di non fare nessuna delle due e uscire proprio di scuola, oppure fare un'ora di studio individuale libero. Non è certo quello, ad essere irregolare.

Quello che è irregolare è che la scuola NON OFFRA l'attività alternativa nemmeno a chi la vuole (e che lo faccia anche inventandosi balle)!

Per cui, non mi stupisce che nella tua scuola sia andata così (ovvero, i genitori avevano tutte le ragioni a far togliere il figlio dall'attività alternativa se non l'avevano richiesta, e hanno giustamente portato normative e sentenze che davano loro ragione)... ma è vero anche il contrario, ossia se la scuola non attiva affatto l'insegnamento di materia alternativa e qualcuno protesta perché la vuole, ha ragione lui! So per certo che ci sono stati dei casi in cui la scuola è stata multata per non averlo fatto. Certo, ci vuole che qualche famiglia determinatissima abbia voglia di andare avanti fino in fondo con le azioni legali, il che non capita spesso, ma quando capita le normative sono chiarissime!

OK, quindi la scuola è obbligata a fornire l'ora alternativa, l'alunno non è obbligato a frequentarla. Chiarito.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 11:23 am

Adesso non sono sicura di come funzioni con l'iscrizione online, ma fino a un paio d'anni fa, quando si faceva tutto con i moduli di iscrizione cartacei, ce n'era uno apposito per esprimere la scelta di cosa fare in quell'ora. Anzi, i fogli erano due, uno in cui si doveva solo dichiarare se iscriversi a religione o no, e nell'altro (che veniva compilato SOLO da chi diceva di no) si sceglieva tra le varie opzioni.

E il modulo, che era ministeriale e uguale per tutti (e che quindi non avrebbe dovuto essere suscettibile di variazioni tra una scuola e l'altra), riportava chiaramente tutte e quattro le scelte: attività didattica alternativa, studio individuale assistito, studio individuale libero o uscita dalla scuola. Tutte e quattro erano perfettamente legittime, con qualche variante a seconda del grado scolastico e dell'età dei ragazzi (per esempio, alle elementari non era previsto lo studio individuale libero senza sorveglianza). Anzi, ricordo che ci furono delle polemiche pesanti perché alcune scuole, illegittimamente, modificavano il modulo per far credere alle famiglie che l'attività alternativa non fosse prevista.

Adesso non sono sicura di come sia fatto il modulo elettronico, ma la legge non è cambiata, quindi se c'erano tutte quelle opzioni prima, devono esserci anche adesso.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 12:37 pm

Il paventato rischio di "non essere pagati" però non passa attraverso un rifiuto della scuola o del USR o del ministero. Ti dicono tutti di si, che l'ora si può attivare e che l'insegnante si può nominare, però ti dicono che poi i soldi NON ARRIVERANNO.
Cioè, io insegnante di alternativa lavoro e rimango creditore, a tempo indeterminato, nei confronti dello stato .... perchè la cassa è vuota. ("sono finite le caramelle" direbbe qualcuno)


Ultima modifica di Paolo Santaniello il Dom Ott 19, 2014 12:06 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6149
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 12:52 pm

Ok, e allora perché lo stesso problema non si pone anche per quelli di religione (o comunque, anche se si pone, la cosa non viene sbandierata al pubblico, e non viene considerata un motivo sufficiente per non attivare l'insegnamento di religione)?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: L'ora alternativa   Sab Set 13, 2014 1:41 pm

Esatto. Io alla storia del paese che non si può permettere l'ora alternativa ci posso anche credere. Ma allora non si può permettere nemmeno l'ora di religione! Oppure le risorse disponibili si ripartiscono, non è che un insegnamento ha il pagamento sicuro e l'altro solo "forse", ovvero "se avanza qualcosa" ... così non è una alternativa alla pari, ma è una alternativa di serie B, cosa chiaramente vietata dalla legge che prevede un perentorio "senza alcun tipo di discriminazione"!!!!
Tornare in alto Andare in basso
 
L'ora alternativa
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» chat alternativa
» Insegnate di Alternativa IRC e voto in condotta
» protocollo ricevente
» DOVE PARTORIRE IN PIEMONTE
» VASOSUPRINA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: