Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 insegnare in carcere

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: insegnare in carcere   Mar Set 23, 2014 10:09 pm

Qualcuno ha esperienza di insegnamento in carcere? Come ci si trova?
E' una realtà molto diversa dalla solita scuola? Suppongo di sì.............
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Mar Set 23, 2014 10:40 pm

So che è il posto più tranquillo del mondo, ancora più dei serali, ma hai spesso gente che non parla neanche l'italiano.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Mer Set 24, 2014 8:35 am

Non spesso, avido.

Tutte le attività nelle carceri sono a richiesta degli utenti (poi naturalmente devono essere vagliate, sono concesse più o meno come premi ecc ecc ecc o sono proposte dagli educatori che però sono sempre molto attenti nella scelta di chi possa fare cosa)

Mi dicono che, a parte l'impatto emotivo fortissimo che si affronta quando si entra per le prime volte in quell'ambiente, il lavoro in carcere è tranquillo e soddisfacente. Non si è mai soli e nessuno degli allievi si permette di fare mezza, o men che mezza, cosa che non vada.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Mer Set 24, 2014 4:01 pm

Sull'argomento potrebbe essere utile e interessante questa testimonianza e questo vademecum
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Mer Set 24, 2014 9:09 pm

Grazie mille!!
Siete preziosissimi!!! Ero curiosa di conoscere questa realtà!!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 12:05 pm

Angie, un annetto in carcere fa bene a chiunque ;-)

Credimi, è una realtà sconvolgente, non ci sono tempi, modi e regole equivalenti a quelli che ci sono fuori. E' una visuale insolita ed inaspettata dalla quale osservare il mondo.

(non sono mai stata carcerata, eh!!)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 1:27 pm

Allora, la conclusione è che chi ci tiene ad affermare di non essere mai stato carcerato, e che di sicuro non ha mai insegnato in carcere (avendo sempre dichiarato di non aver mai fatto l'insegnante in assoluto), si sente in diritto di spiegare a qualcun altro come si svolge l'insegnamento in carcere, come funziona, cosa comporta e cosa si prova a farlo.

Evidentemente è un caso mirabile di conoscenza olistica diffusa.

Che meraviglia!

L.
Tornare in alto Andare in basso
L'ALTRO POLO



Messaggi : 4205
Data d'iscrizione : 24.01.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 1:38 pm

sette anni di OSA in comunità terapeutica per le tossicodipendenze mi bastano ed avanzano
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 2:11 pm


@angie, se ti interessa l'esperienza che ho con il carcere ti lascio la mia mail.

Mi dispiace non poter dire qualcosa a tutti ma sono certa che chi è informato di come funzionino le cose avendo a che fare con i carcerati capisca perfettamente il perchè io non possa farlo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 2:13 pm

@ l'altro polo, concordo: hai già dato per quanto riguarda l'osservazione della realtà da un punto di vista diverso
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 3:31 pm

...e ti pareva che non si rivogasse automaticamente sull'ammiccamento del "lo so ma non lo posso dire" e del "chi è abbastanza illuminato mi capisce, e gli altri si attacchino"?

Io mi chiedo sinceramente che cosa ci si venga a fare, su un forum pubblico, se poi alla prima richiesta di trasparenza e di chiarezza, l'unica reazione possibile è questa.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 3:54 pm

Chi ha una formazione specifica per l'ingresso in carcere capisce senz'altro.



Quasi tutti gli altri, pensandoci un attimo, facendo mente locale sull'ambientino che comunque si frequenta, sulle esigenze dei carcerati e delle loro famiglie e sulla attitudine di molti di loro a soddisfare le proprie esigenze prendendosi quello che serve andando a cercare dov'è e senza chiedere troppi permessi (e parlo di tutt'altro che di sesso) possono senz'altro capirlo, e se hanno dubbi ho dato disponibilità a parlarne in privato.


quello che resta dal quel quasi tutti, mi dispiace, ma se desidera attaccarsi può farlo tranquillamente.
anzi,
a questo proposito e per fare un sorriso
a bologna si dice

"@@@@@@ cumpagn un gat tachè ai maron" Beh, mai detto dialettale fu più azzeccato di ora :-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 7:22 pm

Certo che in questo topic si sta impostando un dialogo molto utile e costruttivo......vediamo se qualcuno riesce a farlo chiudere, come è successo per molti altri topic.

Ritengo legittima e molto sensata la richiesta di Angie che può rappresentare uno spunto per affrontare e approfondire un argomento sul quale molti di noi sono totalmente digiuni.
La testimonianza che ho postato puo rappresentare una importante introduzione che puo stimolare gli interventi di chi conosce questa realtà avendone avuto esperienza diretta in qualità di insegnante.
Che senso ha intervenire facendo capire di conoscere questa realtà, ma di non poterne parlare, ma di poterlo fare solo privatamente?
Che senso ha partecipare ad un forum con questa ottica? Tanto vale intervenire...a cosa e a chi serve?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 8:21 pm

Giovanna, su, un piccolo sforzo di fantasia, rileggiti ciò che hai postato (che mi piace davvero molto) e vedrai, piano piano anche tu riuscirai a capire il senso.

Tra l'altro non ho affatto detto di non poter parlare del lavoro in carcere.


Ho detto che non posso pubblicamente dichiarare quale sia la mia esperienza in questo settore.
In privato posso farlo, così magari chi nutre dubbi, alimentati dalle voci che girano sul forum, si può rendere conto di chi io sia e di cosa io faccia. Che dici, è accettabile?

Nessuno ancora ha contestato ciò che ho detto, ed è un bel record. Magari significa che non ho detto stupidaggini ma ho rappresentato la realtà dei fatti?

Via, su, provaci a capire.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 9:17 pm

Ire ha scritto:
Ho detto che non posso pubblicamente dichiarare quale sia la mia esperienza in questo settore.

...che è esattamente quello che dici SEMPRE, di qualunque attività si parli e di qualunque settore si parli.

Si parla dell'argomento X, dell'argomento Y, dell'argomento Z?

Tu sei sempre in prima fila ad assicurare che hai una lunga e consolidata esperienza personale proprio su quell'argomento, però metti immediatamente le mani avanti per specificare che non puoi dire nulla sul come e sul perché ce l'hai, non puoi dire nulla su che titoli specifici hai per poterti ritenere competente, né tantomeno puoi dire che cosa hai fatto nel concreto sul tema in questione.

Poi viene fuori casualmente un'altra discussione sull'argomento K, totalmente nuovo e diverso rispetto ai precedenti, e, sorpresa! tu sei esperta anche di quello, ma altrettanto "casualmente" non puoi dire il perché.

Mi pare molto comodo atteggiarsi così... ma penso anche che non possa poi durare molto, e che dopo un po' la gente si stufi di stare a sentire le tue pretese di tuttologa indefinita che ha sempre un parere espertissimo su tutto, ma che si diverte a lanciare il sasso e nascondere la manina.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 9:56 pm

avidodinformazioni ha scritto:
So che è il posto più tranquillo del mondo, ancora più dei serali, ma hai spesso gente che non parla neanche l'italiano.
Certo che questa non mi sembra una risposta molto costruttiva! Se uno è informato risponde, altrimenti legge e passa oltre...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 10:22 pm

Il mio collega ITP dell'anno scorso ci lavorava e mi ha detto che non volava una mosca ma molti erano a livello sottozero, anche per problemi di lingua; in carcere ci sono un sacco di extracomunitari, non tutti parlanti italiano.
Questo so e questo dico.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 10:34 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Il mio collega ITP dell'anno scorso ci lavorava e mi ha detto che non volava una mosca ma molti erano a livello sottozero, anche per problemi di lingua; in carcere ci sono un sacco di extracomunitari, non tutti parlanti italiano.
Questo so e questo dico.
Ti chiedo scusa, avevo interpretato male la tua risposta... mi sembrava una presa in giro... Ora mi è chiaro quello che volevi dire!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Gio Set 25, 2014 11:21 pm

Ire ha scritto:
Giovanna, su, un piccolo sforzo di fantasia, rileggiti ciò che hai postato (che mi piace davvero molto) e vedrai, piano piano anche tu riuscirai a capire il senso.

Tra l'altro non ho affatto detto di non poter parlare del lavoro in carcere.


Ho detto che non posso pubblicamente dichiarare quale sia la mia esperienza in questo settore.
In privato posso farlo, così magari chi nutre dubbi, alimentati dalle voci che girano sul forum, si può rendere conto di chi io sia e di cosa io faccia. Che dici, è  accettabile?

Nessuno ancora ha contestato ciò che ho detto, ed è un bel record. Magari significa che non ho detto stupidaggini ma ho rappresentato la realtà dei fatti?

Via, su, provaci a capire.
Ascoltami bene Ire perchè purtroppo qui nel forum non hai la possibilità di leggere il mio labiale che forse ti aiuterebbe a capire meglio, ma con tutta calma e pacatezza ti dico una volta per tutte "MA COME TI PERMETTI??" CHI TI CREDI DI ESSERE per pensare e ritenere di essere l'unica e la sola ad avere il dono dell'intelletto? L'unica e la sola a capire ed essere in grado di farlo, mentre noi e, in questo caso, considerando la tua risposta , io sarei una "povera deficiente" che posta qualcosa che non ha capito, quindi non saprei neanche cosa ho postato, ma "se mi sforzo, piano piano anche io riuscirò a capire il senso", magari con il tuo aiuto dal momento che la tua capacità di comprensione non è sicuramente paragonabile alla mia.
Chiedo scusa a chi leggerà e anche ai moderatori del Forum, ma mi sono letteralmente rotta le scatole di chi parla solo per il gusto di parlare, recitando il ruolo del giudice o della "maestrina" senza titoli per poterlo fare.
Tanti di noi Ire (se vuoi qualche esempio ti cito qualche nome, Mac, Paniscus, Gian, Dec, Avido, Giobbe ecc. ecc. perchè la lista diventerebbe veramente troppo lunga) abbiamo cercato in tutti modi di farti capire che il confronto tra persone civili non può realizzarsi in questi termini, che non è possibile che in uno scambio di opinioni che possono anche essere contrastanti, pur di avere ragione, quando ti si fa notare che stai sbagliando, neghi e smentisci quanto hai appena detto e se te lo fanno notare "apriti cielo", guai criticarti, non esiste la possibilità che tu possa ammettere un errore, perchè tu sai tutto, sei informata su tutto, anzi sai più tu del mondo della scuola di quanto ne sappiamo noi, considerando che una parte di noi ci lavora da una vita nella scuola.
Fammi una grande, anzi grandissima cortesia Ire non essere mai più offensiva in modo gratuito nei confronti di chi non ti ha mai offeso e ha sempre cercato con te un punto di incontro, cercando di capire la tua posizione, cosa che tu non hai fatto con noi e con me o meglio ti sei trovata in sintonia sempre e soltanto con chi ti ha sempre detto "quanto sei brava Ire", "quante cose sai Ire", "sono d'accordo con te Ire".....non so se ho reso l'idea!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Ven Set 26, 2014 12:08 am

Oltre a quotare Giovanna, aggiungo: se dopo tutti questi anni ancora non hai capito che questo non è affatto l'ambiente adatto per cercare consensi di massa per le tue (ormai evidentissime) intenzioni, che sono quelle di fare solo ed esclusivamente gli interessi delle famiglie che contestano e denigrano la scuola, e di raccogliere un seguito di famiglie interessate solo a quello, allora per forza va a finire che nessuno sa più che dirti.

Perché perdi tempo ed energie a prenderti delle tranvate sistematiche qui, e non te ne vai invece a fare la tua propaganda su forum di altro genere e di altro tema, frequentati da altre categorie di interlocutori, dove sicuramente troverai un corteggio di seguaci entusiasti molto più numeroso e molto più compiacente che non qui?

La rete italiana è strapiena di forum, blog, mailing list, pagine facebook e siti vari che raccolgono un pubblico assortito di genitori infuriati che ce l'hanno a morte con gli insegnanti (nonché di tuttologi improvvisati che devono difendere le loro illuminate teorie alternative contro il Sistema Cattivo che le boicotta). I frequentatori di tali consessi sarebbero prontissimi a pendere dalle tue labbra e a venerarti come una profetessa illuminata, che li gratifica al massimo, elargendo loro proprio esattamente quello che vogliono GIA' sentirsi dire. Ti loderebbero sperticatamente a tutte le ore, e non si sognerebbero mai di contraddirti.

Per cui, che aspetti a scavarti la nicchia lì, e che ci stai a fare qui in questo covo di ottusi intransigenti irrecuperabili che ti fanno tanto indignare?

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Ven Set 26, 2014 8:27 am

Nel rispetto degli utenti del forum, che davvero immagino non ne possano più di leggere questi inutili battibecchi, ho solo passato gli occhi su quello che avete scritto, per impormi di non rispondervi a tono.

Non ha senso, non serve a nessuno e dal mio punto di vista avete proprio reso.


Solo una cosa: cercate Luca 6,41 e pensateci.

Nessuno è perfetto, io no di sicuro, non so voi.




Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Ven Set 26, 2014 6:04 pm

Ire ha scritto:
Nel rispetto degli utenti del forum, che davvero immagino non ne possano più di leggere questi inutili battibecchi, ho solo passato gli occhi su quello che avete scritto, per impormi di non rispondervi a tono.

Non ha senso, non serve a nessuno e dal mio punto di vista avete proprio reso.


Solo una cosa:  cercate Luca 6,41 e pensateci.

Nessuno è perfetto, io no di sicuro, non so voi.
Devi avere gli occhi molto molto grandi Ire per ritenere che la tua sia solo una pagliuzza e come al solito hai voluto "finire in bellezza", ma forse, e dico forse, non ci sei riuscita!
Mi dispiace molto essere arrivati a questo punto, ma il forum ha un altro spirito ed io partecipo con un altro spirito, non certo per dimostrare a te che sono in grado di capire e che quando sostengo una qualsiasi cosa lo faccio SEMPRE con cognizione di causa, altrimenti ammetto la mia ignoranza sull'argomento e se sbaglio chiedo scusa senza dovermene vergognare.
Ammettere i propri errori è sinonimo di intelligenza, mentre voler avere sempre ragione equivale ad ottusità!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Ven Set 26, 2014 11:14 pm

Giovanna, benvenuta nel club!

Finora ero solo io quella che veniva schifata e disprezzata ad ogni replica, con tanto di precisazione accurata di "rivolgersi solo a quelli con cui c'è ancora qualche speranza di dialogare", al contrario dei demoniaci reprobi come me...

...ma vedo che ormai siamo in parecchi ad essere stati bollati con lo stesso stigma  : )

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8323
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Sab Set 27, 2014 8:51 am

Citazione :
cut dei demoniaci reprobi come me... cut

No, non hai le caratteristiche
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
boston



Messaggi : 700
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: insegnare in carcere   Lun Set 29, 2014 6:44 pm

Tornando al tema del topic Angie ti dico la mia visto che in carcere ho insegnato 3 anni e anche qs anno ho avuto l'incarico in casa circondariale quindi ho un po' di esperienza diretta che condivido volentieri. Cmq solitamente la scuola prima di iniziare le lezioni fa un incontro preliminare coi docenti e spiega loro un po' di cose, cosi dovrebbe essere almeno. In primis il codice comportamentale da tenere in classe e con gli assistenti, cioe' gli agenti carcerari. Rispetto e cordialita' che non deve mai trascendere in confidenza personale, non sei a scuola, sei in un carcere fra uomini reclusi spesso da molti anni. L'insegnante diventa la figura esterna che duventa anche un po' assistente sociale. I detenuti tendono a vampirizzarti psichicamente, devi essere molto brava all'inizio a chiarire bene il tuo ruolo. Sei li x trasmettere loro qualcosa non per fare l'amicona o la psicologa anche se loro tendono ad essere seduttivi e un po' manipolatori. Le lezioni non seguiranno pedissequamente i programmi ministeriali, ti adatterai al loro livello con grande elasticita', vedrai che le classi sono molto eterogenee, la didattica deve sapersi adeguare, incoraggiali e stimolali, gratificali, fai sentire loro che possono imparare qualcosa anche se spesso sono 20 anni che non studiano. Io insegno attualmente sia ai detenuti di alta sicurezza che su comuni, e anche ai protetti. Insomma non mi faccio mancare niente!! Adotta con tutti lo stesso atteggiamento di viva cordialita' e professionalita' , loro sono i tuoi studenti, tu la loro insegnante, stop. Mai favoritismi o esternazioni di simpatia verso uno o l'altro, sono attentissimi a qs cose e molto suscettibili. Siano ben chiari i ruoli SEMPRE. Resta seduta in cattedra, non girare tra i banchi, sii sempre visibili agli agenti assistenti che magari fanno capolino ed entrano a controllare. Spesso i detenuti ti chiedono piccoli favori ma tu specifica dall'inizio che non puoi dare loro nulla e che sei li per lavorare, chiedi loro di rispettare il tuo lavoro e di non dire o fare nulla che possa metterti a disagio. Dillo sorridendo magari, ma dillo!! Loro ti rispetteranno e vedrai che lavorerete benissimo. Ovviamente attenzione anche all'abbigliamento, sobrieta' mi raccomando!! Sara' un'esperienza forte umanamente ed ed emotivamente e anche professionalmente vedrai. In bocca al lupoooooo!!!!
Tornare in alto Andare in basso
 
insegnare in carcere
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» insegnare una lingua straniera al bimbo
» Una morte in carcere: cartelle cliniche e normative alla mano per comprendere quanto è accaduto.
» METODI PER INSEGNARE GEOGRAFIA NELLE SCUOLE MEDIE
» Insegnare all'Estero
» Utah. Condannato a morte

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: