Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Flipped classroom. La lezione capovolta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Flipped classroom. La lezione capovolta    Dom Set 28, 2014 7:00 pm

Promemoria primo messaggio :

La nostra redazione lancia il primo degli e-book gratuiti di didattica innovativa. Sapevate che grazie alle nuove tecnologie è possibile far seguire agli studenti una lezione a casa ed usare le ore a scuola per esercitarsi? Scopriamo insieme come, con Erasmo Modica.

http://www.orizzontescuola.it/guide/flipped-classroom-lezione-capovolta-guida-gratuita-orizzontescuola
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 10:30 pm

silver76 ha scritto:
... un altro, come ha fatto valerie, risponde semplicemente "è migliore perché di sì"
Scusa Silver, ti prego di non mettermi in bocca parole che non ho detto.
Non ho detto che il flipped teaching è migliore. Ho semplicemente detto che per la mia materia e nelle mie classi l'ho usato con successo.
Non ho detto 'perché di sì'. Ho detto che mi ha permesso di raggiungere buoni risultati in metà tempo. La mia era solo la constatazione di un'esperienza personale. Non ho cercato di dare una spiegazione teorica o filosofica perché non ce l'ho. So solo che ha funzionato, ma non so perché. Quindi, ho concluso, leggerò con piacere il testo del prof. Modica poiché spero mi possa aiutare a capire.
Tra l'altro il mio messaggio non era in risposta a quello di Paniscus che non avevo ancora letto poiché, mentre scrivevo io, scriveva anche lei, in contemporanea.
È giusto avere opinioni diverse, ma per favore non travisiamo.


Ultima modifica di Valerie il Lun Set 29, 2014 10:33 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 10:31 pm

dai Valerie, spiegaci meglio!

oggi sono parecchio giù per quella classe terza di cui dicevo prima...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 10:36 pm

Non dimentichiamoci che Valerie è un'insegnante di lingue, una disciplina che meglio si presta - a mio parere - per l'adozione di alcune metodologie non convenzionali (mi scuso per il termine) e che probabilmente (parere mio) ha beneficiato di un più diffuso collaudo di tecniche innovative. Nella mia esperienza ho sempre visto i colleghi di lingua straniera più adattati a "innovazioni" metodologiche.

Nelle mie materie ci sono senza dubbio argomenti in cui si potrebbe applicare una metodologia del tipo flipped classroom, ma in molti ambiti è estremamente necessaria l'interazione in classe, presumo quella a cui si riferiva paniscus in qualche intervento precedente. I miei studenti, ad esempio, apprezzano i miei tentativi, talvolta patetici, talvolta anche divertenti, nel cercare di superare le difficoltà di apprendimento di un concetto appena introdotto: quando uno studente alza la mano e dice "non ho capito", mi dispiace e mi compiaccio allo stesso tempo. Mi dispiace perché mi rendo conto che c'è un ostacolo che devo superare forse dovuto ad un mio limite, forse dovuto ad altre cause, ma in ogni modo devo sforzarmi. Mi compiaccio perché l'attività didattica si delinea sull'interazione docente-discente e non su un flusso comunicativo unidirezionale. Per esperienza diffido delle lezioni che si svolgono senza ostacoli apparenti con un "avete capito?" finale seguito da un "si" corale.

Con una buona classe il flipped classroom sarebbe per me l'ideale perché mi permetterebbe di procedere velocemente. Con una classe ordinaria (nel mio ambiente) in cui molti ragazzi hanno limiti strutturali (di strumenti intrinseci, di risorse tecniche, di competenze di base, ecc.), il flipped classroom sarebbe un passaggio in più che beneficerebbe solo le poche eccellenze, costringendole, al tempo stesso, ad un lavoro ripetitivo. Spero di essermi spiegato.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 10:37 pm

Sì sì, Laura, ti spiego volentieri cosa faccio. Nulla di eccezionale in realtà. Tutto molto più semplice di quello di cui si è accennato finora nei vari post. Ve lo avevo già spiegato in un vecchio topic sulla didattica delle lingue straniere. Solo che ora sono ko per il raffreddore e ho anche un pacco di verifiche da correggere. Ti racconto tutto domani, ok?
;-)

P.s. Sì Gian, sono d'accordo, la mia materia si presta bene. Ma vi racconto tutto domani.


Ultima modifica di Valerie il Lun Set 29, 2014 10:40 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 10:39 pm

Valerie ha scritto:
Non ho detto che il flipped teaching è migliore. Ho semplicemente detto che per la mia materia e nelle mie classi l'ho usato con successo.

Mi rincuora questa affermazione, perché forse conferma l'idea che ho cercato di esprimere nell'ultimo mio intervento.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 10:41 pm

Valerie ha scritto:
P.s. Sì Gian, sono d'accordo, la mia materia di presta bene. Ma vi racconto tutto domani.

OK, pendiamo dal tuo naso, pardòn, dalla tua tastiera.
Con calma :-)
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 10:42 pm

Valerie ha scritto:
Sì sì, Laura, ti spiego volentieri cosa faccio. Nulla di eccezionale in realtà. Tutto molto più semplice di quello di cui si è accennato finora nei vari post. Ve lo avevo già spiegato in un vecchio topic sulla didattica delle lingue straniere. Solo che ora sono ko per il raffreddore e ho anche un pacco di verifiche da correggere. Ti racconto tutto domani, ok?
;-)

ma certo, quando vuoi. non intendevo proprio adesso ;-)


Gian: anche io insegno inglese e per me l'interazione in classe è fondamentale. Soprattutto tra compagni, ovviamente deve essere ordinata, altrimenti non si capisce più niente...

ad es. stamattina in una prima media "ripassavamo" le wh- questions. Chiedevo agli alunni quali si ricordavano o quali riuscivano a ricavare dal dialogo e chiedevo loro di dire delle frasi con queste parole interrogative che poi io scrivevo alla lavagna. Potrebbe essere qualcosa del genere la "flipped classroom"?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 10:52 pm

Ma scusate, adesso sembra che il semplice fatto di fare esercitazioni guidate in classe si chiami "flipped classroom" e sia un'innovazione assoluta. Ma non è ovvio che la quasi totalità di noi le faceva GIA', e che non hanno nulla di alternativo?

Non so se si tratta di un'incomunicabilità di fondo dovuta alla differenza strutturale tra una materia e l'altra... ma secondo voi è materialmente possibile insegnare matematica SENZA fare esercitazioni in classe (singole o collettive) e senza adottare TUTTI I GIORNI una modalità continua di dialogo fitto, domande, risposte, chiarimenti, suggerimenti e approfondimenti esptemporanei?

Adesso non si chiamano più "esercizi in classe" ma si chiama "flipped classroom"?
Buono a sapersi, un sacco di gente non lo sapeva ma la utilizzava già!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 11:13 pm

Laura70 ha scritto:
ad es. stamattina in una prima media "ripassavamo" le wh- questions. Chiedevo agli alunni quali si ricordavano o quali riuscivano a ricavare dal dialogo e chiedevo loro di dire delle frasi con queste parole interrogative che poi io scrivevo alla lavagna. Potrebbe essere qualcosa del genere la "flipped classroom"?

mah, io lo vedo più come un brain storming strutturato :-D

scherzi a parte, con il flipped classroom un'attività come quella che hai descritto sarebbe molto efficace: finissaggio dell'apprendimento, verifica dell'efficacia della "lezione anticipata", confronto reciproco, ecc. Sempre che il flipped classroom sia recepito e sfruttato ad hoc dagli studenti

Comunque domani ne parlo con la mia collega di inglese, visto che viaggiamo assieme, sono curioso di conoscere il suo parere in merito, dal momento che è sempre una fonte di informazioni in merito a tecniche "alternative"
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 11:19 pm

gian ha scritto:
Laura70 ha scritto:
ad es. stamattina in una prima media "ripassavamo" le wh- questions. Chiedevo agli alunni quali si ricordavano o quali riuscivano a ricavare dal dialogo e chiedevo loro di dire delle frasi con queste parole interrogative che poi io scrivevo alla lavagna. Potrebbe essere qualcosa del genere la "flipped classroom"?

mah, io lo vedo più come un brain storming strutturato :-D

scherzi a parte, con il flipped classroom un'attività come quella che hai descritto sarebbe molto efficace: finissaggio dell'apprendimento, verifica dell'efficacia della "lezione anticipata", confronto reciproco, ecc. Sempre che il flipped classroom sia recepito e sfruttato ad hoc dagli studenti

Comunque domani ne parlo con la mia collega di inglese, visto che viaggiamo assieme, sono curioso di conoscere il suo parere in merito, dal momento che è sempre una fonte di informazioni in merito a tecniche "alternative"

bravo! poi ci dici

io sono però sempre convinta che ciò che serve è la motivazione, perchè se gli studenti non sono nè motivati nè interessati è difficile proporre molte delle attività che vogliamo fare.
La mia collega di francese (nuova della classe) diceva che "con loro ci vuole la frusta" :-)
Fate conto che ho dato delle letture consigliate e facoltative, come mi era stato detto l'anno prima (testi carini per ragazzi in versione facilitata): su 23 solo 2 hanno letto i libretti :-( Che delusione! (hanno detto di non aver avuto tempo!)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 11:21 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma scusate, adesso sembra che il semplice fatto di fare esercitazioni guidate in classe si chiami "flipped classroom" e sia un'innovazione assoluta. Ma non è ovvio che la quasi totalità di noi le faceva GIA', e che non hanno nulla di alternativo?

Non so se si tratta di un'incomunicabilità di fondo dovuta alla differenza strutturale tra una materia e l'altra... ma secondo voi è materialmente possibile insegnare matematica SENZA fare esercitazioni in classe (singole o collettive) e senza adottare TUTTI I GIORNI una modalità continua di dialogo fitto, domande, risposte, chiarimenti, suggerimenti e approfondimenti esptemporanei?

Adesso non si chiamano più "esercizi in classe" ma si chiama "flipped classroom"?
Buono a sapersi, un sacco di gente non lo sapeva ma la utilizzava già!

L.
ehm... Lisa non travisiamo: il flipped classroom non è l'esercitazione in classe, è l'interazione in classe che segue un approccio autonomo, basato però su una rimodulazione dell'attività didattica che taglierebbe una fase per dare più spazio ad un'altra. Mi spiego con un disegnino:

1) metodologia convenzionale:
a) spiego in classe
b) studi a casa
c) ci esercitiamo in classe

2) metodologia flipped classroom
a) -
b) spiego in differita a distanza mentre studi a casa
c) ci esercitiamo in classe

E' chiaro che un uso ottimale della seconda metodologia permetterebbe di guadagnare tempo dedicandolo di più alla fase c). Se il sistema funziona è sicuramente più efficace sia nei tempi sia nella produttività. Peccato che se non funziona diventa un ulteriore fattore di disturbo che genera fancazzismo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 11:29 pm

Laura70 ha scritto:
La mia collega di francese (nuova della classe) diceva che "con loro ci vuole la frusta" :-)
Oddìo, la frusta no, ma qualche calcio dove dico io e come ho dato negli anni novanta non sarebbe del tutto deprecabile

Citazione :
Fate conto che ho dato delle letture consigliate e facoltative, come mi era stato detto l'anno prima (testi carini per ragazzi in versione facilitata): su 23 solo 2 hanno letto i libretti :-( Che delusione! (hanno detto di non aver avuto tempo!)
cavolo, mi ricordi le lamentele della collega d'inglese a proposito di schede su autori che aveva assegnato a cranio in una classe disastrata che avevamo l'anno scorso. Mi ha fatto du'alle così durante i viaggi a proposito di queste schede, trascinate a stento per tutto l'anno. Alcuni giorni fa, mentre andavamo a scuola ha accennato a quelle famose schede (che dici, gli faccio fare le schede anche alla quinta di quest'anno) e brutalmente l'ho bloccata sul nascere con uno sbrocco: ARRRRGGG! EBBBASTA CON QUESTE SCHEDEEEEE! :-D
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 11:29 pm

Citazione :
2) metodologia flipped classroom
a) -
b) spiego in differita a distanza mentre studi a casa
c) ci esercitiamo in classe


Metodologia flipped classroom nella pratica:

a) - nulla (perché la spiegazione in classe non è proprio prevista)
b) - nulla (perché lo studente NON segue la spiegazione differita a distanza e NON studia a casa)
c) - l'insegnante propone di esercitarsi in classe, ma non ci si può esercitare (perché pochissimi hanno seguito la spiegazione in differita e quasi nessuno ha studiato a casa).

conseguenza concreta, due sottocasi:

c1) l'insegnante si rassegna a far fare esercizi in classe solo a quei due gatti e mezzo che hanno effettivamente provato a seguire la spiegazione in differita e perfino a studiare, e quindi quei due gatti e mezzo capiscono, mentre gli altri no:

oppure

c2) l'insegnante si rassegna a rispiegare da capo in classe l'intera lezione che i ragazzi avrebbero dovuto seguire in differita da casa e provare a studiare da soli, tornando alla metodologia tradizionale in cui "si spiega in classe".

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Lun Set 29, 2014 11:34 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 11:33 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Citazione :
2) metodologia flipped classroom
a) -
b) spiego in differita a distanza mentre studi a casa
c) ci esercitiamo in classe


Metodologia flipped classroom nella pratica:

a) - nulla (perché la spiegazione in classe non è proprio prevista)
b) - nulla (perché lo studente NON segue la spiegazione differita a distanza e NON studia a casa)
c) - l'insegnante propone di esercitarsi in classe, ma non ci si può esercitare (perché pochissimi hanno seguito la spiegazione in differita e quasi nessuno ha studiato a casa).

L.


Non ci si esercita in classe, metterla in questi termini è molto fuorviante.
Posso solo ripetermi: guarda il video che ho segnalato. Vedrai che non è necessariamente come dici tu.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Lun Set 29, 2014 11:34 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Citazione :
2) metodologia flipped classroom
a) -
b) spiego in differita a distanza mentre studi a casa
c) ci esercitiamo in classe


Metodologia flipped classroom nella pratica:

a) - nulla (perché la spiegazione in classe non è proprio prevista)
b) - nulla (perché lo studente NON segue la spiegazione differita a distanza e NON studia a casa)
c) - l'insegnante propone di esercitarsi in classe, ma non ci si può esercitare (perché pochissimi hanno seguito la spiegazione in differita e quasi nessuno ha studiato a casa).

E questo è quello che in genere succede nella realtà ordinaria. E' per questo motivo che il flipped classroom non mi sfagiola per niente neppure a me!

L.

Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 9:07 am

Credo che Gian abbia ben riassunto il principio su cui si basa il flipped teaching (gli alunni arrivano a scuola dopo aver già 'assaggiato' l'argomento e non completamente digiuni) e con quali tappe si svolge (in pratica c'è un passaggio in meno).

Come già accennato qui sopra, avevo già raccontanto la mia esperienza qui sul forum, più di un anno fa. La trovate qui:
http://www.orizzontescuolaforum.net/t55265-flipped-teaching?highlight=Flipped+teaching
Ai tempi il topic era passato quasi inosservato.
Come vedete non sono io quella che non spiega e dice 'perché di sì'! ;-)

Laura, visto che insegni lingue anche tu, se ti servono esempi più dettagliati, fammi sapere. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 1:49 pm

Valerie ha scritto:
Credo che Gian abbia ben riassunto il principio su cui si basa il flipped teaching (gli alunni arrivano a scuola dopo aver già 'assaggiato' l'argomento e non completamente digiuni) e con quali tappe si svolge (in pratica c'è un passaggio in meno).

Guarda che in linea teorica l'avevamo capito, ma l'obiezione rimane sempre la stessa: questa tesi presuppone che i ragazzi si mettano effettivamente a studiare in anticipo il materiale inviato prima della lezione.

Ma siccome, in quasi tutte le classi veramente esistenti nella realtà, la maggioranza degli studenti già studia pochissimo anche DOPO aver assistito alla spiegazione, e quindi sarà ancora meno incline a farlo addirittura PRIMA...

...il risultato concreto sarà che, al momento di rivedersi a lezione "per discutere dei contenuti indicati", NON ci si troverà affatto davanti a un uditorio che ha già assimilato un assaggio dell'argomento, bensì davanti a un uditorio in cui la maggioranza non ha nemmeno aperto il materiale e non ha idea di quale sia l'argomento stesso, e qualcun altro l'ha appena aperto distrattamente e ne ha solo un'idea vaghissima e confusa.

Per cui, o si rispiega l'intera lezione da capo come se non si fosse mai inviato nulla, e quindi la preparazione della lezione virtuale è stata perfettamente inutile... oppure si fa una (altrettanto inutile) sfuriata alla classe, ingiungendole di prepararsela bene per la prossima volta, e quindi si è persa un'ora di potenziale lezione utile, e si è fatto slittare l'argomento di due o tre giorni rispetto alla programmazione prevista. In entrambi i casi, per affrontare quell'argomento si è impiegato il doppio del tempo previsto. Se questo succede più volte durante l'anno, si finisce col dimezzare il programma.

E' per questo che continuo a chiedermi: ma siamo sicuri che valga la pena?????

L.
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 1:49 pm

Valerie: ieri sera avevo poi trovato quel tuo vecchio messaggio.

- non ho la LIM in classe (solo in 2 su 6)
- quando dico ai ragazzi di ascoltarsi il dvd mi dicono di non averlo (strano perchè è allegato al libro di testo, però chi lo compra usato non lo ha veramente)
- oggi ho provato a dare il dialogo da fare a casa da soli (ma solo perchè prima non ho avuto tempo di farlo in classe).
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 1:53 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

E' per questo che continuo a chiedermi: ma siamo sicuri che valga la pena?????
Se ci sono i presupposti sì, ne vale la pena.
Questo non implica che si debba adottarla come metodologia perfetta sempre e comunque. Se ci fossero le condizioni io l'adotterei, ma non mi sono mai trovato in queste condizioni.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 2:21 pm

La mia obiezione INFATTI è rivolta al fatto che tale presunta innovazione rivoluzionaria venga sugggerita e caldeggiata proprio come rimedio generale al fatto che "la didattica tradizionale non sia più efficace".

Siccome la motivazione principale della presunta inefficacia della didattica sta nel fatto che gli studenti NON STUDIANO, o studiano il meno possibile... scusate se ipersemplifico, ma non vedo in che modo si possa risolvere il problema cambiando lo stile della didattica, visto che la maggior parte degli studenti continuerebbe comunque a non studiare o a studiare il meno possibile.

Non sto contestando il fatto che uno stile di insegnamento possa essere DI PER SE' più efficace di un altro da un punto di vista teorico.

Sto semplicemente osservando che, se comunque gli alunni non studiano, uno stile vale l'altro, e qualunque tentativo di cambiare la didattica sbatterà sempre contro l'inamovibile evidenza di fatto che tali alunni non studiano. E non studierebbero comunque, indipendentemente da quale sia il metodo didattico proposto.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 2:29 pm

Gli alunni, nelle mie classi e per la mia materia, studiano di più o meglio rispetto a prima perché la lezione che poi seguiranno in classe è per loro più stimolante. È come se dovessero partecipare a un gioco. Chi non si prepara resta escluso, si sente isolato, quindi è più stimolato a prepararsi. Anche i soliti refrattari, che ci sono sempre, sono in numero minore e sono meno recalcitranti.
Ripeto che la mia materia si presta ad un lavoro di questo genere. Per le altre non posso pronunciarmi.

Non accetto scuse tipo non ho il cd o altro poiché a inizio anno dedico un paio di lezioni all'approntamento/reperimento dei materiale. Faccio anche una circolare per i genitori in cui spiego il metodo e l'importanza del materiale. Dico loro di dirmi subito se ci sono problemi, così posso risolverli. Per es. chi non ha il cd può scaricare i files audio dal mio blog, chi non ha nemmeno internet può caricare i files su una chiavetta usb, un ipod o lettore mp3 o cellulare. Poi ci sono sempre le biblioteche: qui in zona offrono collegamento a internet.

Se trovo il video del prof di lettere di Torino ve lo posto. Lui se qualcuno non era preparato NON spiegava. Aveva tutta una strategia per far sentire un verme il malcapitato di turno. Devo proprio cercare il video...
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 2:41 pm

Certo, non si può pensare che a priori un metodo possa risolvere i problemi della scuola o essere sempre e comunque efficace in ogni scuola e per ogni alunno.
Credo però che utilizzare diversi metodi, provarli, testarli per cogliere i lati positivi di ognuno e magari poi mischiarli per inventarsi uno stile proprio sia il minimo per chi svolge la nostra professione.
Come non mi piacciono le acclamazioni di successo a priori, così non mi piacciono i rifiuti a priori.
Mi piace provare di tutto, anche cose nuove o che non avrei mai pensato di utilizzare. La didattica in fondo è come il maiale, non si butta via niente.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 2:42 pm

Ecco il video:
http://m.youtube.com/watch?v=qP6MwyutZ6c
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 2:54 pm

Valerie ha scritto:
Se trovo il video del prof di lettere di Torino ve lo posto. Lui se qualcuno non era preparato NON spiegava. Aveva tutta una strategia per far sentire un verme il malcapitato di turno. Devo proprio cercare il video...

Occhio che mo' arriva qualche empatizzante buonista coccoloso, e strilla che la flipped classroom NON E' INCLUSIVAAAAAAA!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Flipped classroom. La lezione capovolta    Mar Set 30, 2014 3:03 pm

ma no, noto che crescendo i più menefreghisti e meno studiosi non si sentono per niente dei "vermi". neppure quando prendono insufficienze. Oggi a due ragazzine non gliene poteva fregà de meno! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
 
Flipped classroom. La lezione capovolta
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» [articolo] Lezione di sesso troppo esplicita
» Oggi prima lezione del corso pre-parto al S.Raffaele
» oggi prima lezione di power yoga
» prima lezione di acquagym
» oggi prima lezione al corso preparto

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: