Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 classe di concorso A37 Filosofia e storia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
licisca_27



Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 26.11.10

MessaggioOggetto: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Mar Mag 17, 2011 10:51 pm

Non sono abilitata, attendo con ansia il Tfa e con altrettanta ansia spero di vincere un concorso che immagino di difficoltà estrema.
intanto nell'inserirmi nelle graduatorie d'istituto avete da consigliarmi una città, un regione dove le speranze di essere chiamata non siano pari a 0?
grazie a chi vorrà aiutarmi
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Sab Mag 21, 2011 3:20 pm

In verità, in verità ti dico:
la situazione della A37 è piuttosto brutta, almeno da 5 anni, e non esistono differenze significative tra provincie del nord e del sud: i punteggi di chi lavora sono di solito a tre cifre; le ragioni di queste penuria cronica sono le seguenti:
1) La A37 è una materia d'èlite, si insegna solo ai licei e quindi è gettonatissima da chi è di ruolo in altra materia (ad esempio A50, insegnata ai professionali) e vuole un incarico più tranquillo.
2) La A37 può assurdamente insegnare storia, ma solo al triennio dei licei, quindi non al biennio dei licei e non ai professionali.
3) La A37 divide le cattedre di filosofia con la A36 per quanto concerne i pedagogici (ma anche la A36 è devastata, forse attualmente è persino peggiore).
4) Le GM della A37 sono ancora molto lontane dall'essere esaurite, quindi il 50% dei ruoli va alla graduatoria di merito regionale del 1999
Qualche punto di forza, sul lungo periodo può derivare da:
1) Gli istituti d'arte con la riforma si trasformeranno in licei artistici, ove viene insegnata filosofia (sono comunque poche cattedre a provincia)
2) La A37 avrà l'esclusiva della filosofia, non più in condominio con la A36 (provvedimento ingiusto perchè danneggia dei colleghi nel solito modo feroce tipico del MIUR). Anche in questo caso si tratta comunque di pochissimi posti in più in Italia.
Per quanto riguarda invece le provincie in cui insegnarla come ti ho detto non c'è molto da dire: la A37 presenta sempre punteggi altissimi, non c'è l'eldorado... Bologna è una delle peggiori perchè già gli abilitati del VII ciclo non lavoravano... io sono a Ravenna e in 4 anni ho fatto 1 mese su A37 e due anni su sostegno.
Tornare in alto Andare in basso
licisca_27



Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 26.11.10

MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Sab Mag 21, 2011 9:06 pm

grazie per la pronta risposta....anche dettagliata.
e se dovessi fare un paragone con altre classi di concorso - ad es. la 50 51 e 43 - trovi che la 37 sia tanto messa peggio?
sto smarrendo ogni speranza.............
grazie per la gentilezza e la competenza
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Sab Mag 21, 2011 9:22 pm

Purtroppo con la A50, A51 e A43 non c'è alcun confronto, nonostante gli oggettivi tagli a cui queste cdc sono state sottoposte; tieni conto che almeno a Ravenna il rapporto di A37 e A43 è uno a venti, di A37 e A51 è circa uno a cinque e di A37 e A51 è uno a dieci.
Per quanto concerne la A52 invece è nella stessa situazione della A37: nel caso di Ravenna entrambe all'inizio dell'anno avevano solo 9 ore, e in quasi tutte le provincie la situazione è paragonabile... diciamo che se sei interessata a entrare nella scuola potresti prendere la A37 e poi il sostegno AD02. Tieni conto che il rapporto tra A37 e AD02 è di uno a trenta e si lavora quindi in modo adeguato, sebbene non in tutte le provincie... si spera un aumento delle nostre possibilità con la fusione delle aree di sostegno annunciata da almeno tre anni (le aree di sostegno sono attualmente 5 e noi possiamo accedere alla AD02).
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47876
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Dom Mag 22, 2011 12:51 am

Nella mia provincia (in Veneto) la situazione della A051 è molto simile a quella della A052 e della A037 (una decina tra cattedre e spezzoni negli ultimi anni, qualcuna in meno nella A052, dove ci sono però anche molti meno iscritti). Leggermente meglio va nella A050, mentre ci sono decisamente più posti nella A043, dove però ci sono molti più iscritti proprio perchè in molti, anche dalle superiori, si sono spostati su questa cdc o hanno puntato subito su di essa intravvedendo migliori possibilità occupazionali. Parlo sempre di abilitati; naturalmente per chi non è abilitato e in più non ha punteggio di servizio è piuttosto dura e bisogna adattarsi alle supplenze brevi, a viaggiare molto e a cambiare spesso scuola; magari un anno si può anche essere fortunati e beccare la supplenza lunga, ma si sa già che l'anno prossimo potrebbe andare molto peggio. Per fare questa vita bisogna non avere una necessità immediata di mantenersi e poter aspettare i primi mesi dell'anno scolastico che tutti gli abilitati e quelli con più punteggio si sistemino, sapendo che il momento potrebbe anche non arrivare mai. Le possibilità migliori comunque sono sicuramente su A043 o sostegno, soprattutto quello delle medie, ma tutto sommato anche quello delle superiori, dove si può essere chiamati anche senza specializzazione (anche qui però la A037 è sfavorita perchè non sono molti i licei con insegnanti di sostegno, anche se soprattutto negli artistici e nei licei delle scienze umane cominciano ad essercene).
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Dom Mag 22, 2011 9:44 am

Dec ha messo in luce un elemento molto doloroso per i miei ricordi di supplente; i primi due anni ero inserito in gae A37 e attendevo inutilmente le supplenze nel Ravennate. Fatto sta che vi erano numerosi miei colleghi che erano nella stessa condizione ma di materie letterarie, solo che loro potevano essere chiamati per supplenze su sostegno anche senza titolo di specializzazione su sostegno e io no. Perchè? Perchè, una volta esaurito l'elenco di specializzati su sostegno le scuole possono e devono scorrere le loro graduatorie di istituto di materie affini.
Il problema è che se un alunno studia in un professionale, filosofia non è in nessuna graduatoria di istituto di quella scuola (perchè è solo ai licei) e quindi in nessun caso si può essere chiamati lì (finchè non si prende il titolo di sostegno).
La questione dei licei artistici in effetti è importante: tutti i ragazzi certificati presenti negli istituti d'arte e nei professionali grafici stanno progressivamente confluendo in sezioni di liceo artistico, ed essendoci a quel punto gli A37 nella graduatorie di istituto (visto che appunto nel liceo artistico vi è la A37) puoi essere chiamata anche senza titolo.
In ogni caso però il titolo sul sostegno è l'unica possibilità per lavorare in modo continuativo... il più è sapere come e quando verrà bandito
Nicola
Tornare in alto Andare in basso
Marcos2k



Messaggi : 4249
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Dom Mag 22, 2011 1:53 pm

E non e' detto che parta il tfa per a037, vista la situazione...
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47876
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Dom Mag 22, 2011 3:36 pm

Il problema, Dallolio, è che licisca non essendo abilitata non può nemmeno prendere il titolo del sostegno, ammesso che parta nel prossimo anno accademico (o in quello successivo), perchè il requisito di accesso sarà verosimilmente l'abilitazione disciplinare. In effetti le sue possibilità sono limitate: o punta su una provincia molto disagiata (ma non saprei dire quale e, se esiste, è difficile che qualcuno ne parli qui sul forum, perchè non vorrà attirare persone con più punteggio), sapendo però che rischia di non lavorare lo stesso, o tanto vale rimanere nella sua provincia (almeno non avrà spese di affitto o di viaggio) e sperare che prima o poi la situazione si sblocchi; potrebbe mettere le gi nella sua provincia e mandare mad in giro per l'Italia, tanto se arrivano a chiamarla con il solo punteggio della laurea potrebbero chiamarla anche da fuori graduatoria.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Dom Mag 22, 2011 4:09 pm

Dec ha scritto:
Il problema, Dallolio, è che licisca non essendo abilitata non può nemmeno prendere il titolo del sostegno, ammesso che parta nel prossimo anno accademico (o in quello successivo), perchè il requisito di accesso sarà verosimilmente l'abilitazione disciplinare. In effetti le sue possibilità sono limitate: o punta su una provincia molto disagiata (ma non saprei dire quale e, se esiste, è difficile che qualcuno ne parli qui sul forum, perchè non vorrà attirare persone con più punteggio), sapendo però che rischia di non lavorare lo stesso, o tanto vale rimanere nella sua provincia (almeno non avrà spese di affitto o di viaggio) e sperare che prima o poi la situazione si sblocchi; potrebbe mettere le gi nella sua provincia e mandare mad in giro per l'Italia, tanto se arrivano a chiamarla con il solo punteggio della laurea potrebbero chiamarla anche da fuori graduatoria.

Naturalmente; infatti ha detto che farà il Tfa... dopo al Tfa (se partirà) conseguirà la specializzazione sul sostegno (se partirà)...
Tornare in alto Andare in basso
licisca_27



Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 26.11.10

MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Dom Mag 22, 2011 4:25 pm

grazie a tutti.....informazioni preziosissime.
intanto attendo questo chimerico tfa ben sapendo che forse qui al sud per la A37 posti non ce ne saranno proprio e qualche posticino in numeri ristretti potrà forse essere messo a concorso in regioni del nord....e al nord andrò a concorrere.
cmq ho maturato 24 punti in una scuola paritaria (so che è ingiusto e fa schifo la cosa a molti, ma mi sono adeguata...in un mondo dove imbrogliano tutti se decidi tu solo di non essere connivente resti indietro).
intanto faccio un dottorato (senza borsa) in filosofia medievale.
studio come una folle come se poi per quei posti risicati che verranno messi a concorso avessi possibilità....
insomma mi nutro di illusioni, non ho soldi in tasca e non mi faccio passare gli sfizi (difficoltà economiche che immagino riguarderanno molti di voi), i miei genitori mi aiutano.
a mio modo forse sono fortunata....ma nel lungo periodo rischio di morirmi di fame
perdonate e lo sfogo e grazie a tutti davvero
Tornare in alto Andare in basso
licisca_27



Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 26.11.10

MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Dom Mag 22, 2011 4:28 pm

Marcos2k ha scritto:
E non e' detto che parta il tfa per a037, vista la situazione...
in numeri risicati al nord dovrebbe partire....e poi considera che reclutamento e abilitazione sono, purtroppo, cose differenti....quindi ti abiliti....e poi ti lasciano in mezzo alla strada.
ma almeno ti abiliti cavolo
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Dom Mag 22, 2011 9:32 pm

Fai bene, anche io ho sempre cercato senza successo di entrare alle paritarie, se riesci a prendere l'abilitazione potrai tornarci o cercare in altra privata: è difficilissimo ma non è impossibile...
Ciao!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Ven Giu 03, 2011 1:07 pm

Cara/o collega, anch'io sono abilitato e vincitore di concorso in primis per A037 (classe di concorso per la quale mi sono speso di più all'Università), ma da altrettanto vincitore per la classe di concorso A050 mi è venuto più facile all'inizio lavorare con quest'ultima classe di concorso. Per la verità nel 2008 fui convocato come vincitore di concorso per A037, ma la sede era distante e disagiata. Quindi, rifiutai l'immissione in ruolo dato che ero già titolare su A050 e, per giunta, nella mia stessa città. Con la Riforma Gelmini, purtroppo, anche questa certezza è saltata, tant'è che nel 2009 sono risultato soprannumerario nella mia scuola e, a domanda condizionata, trasferito a 25 Km di distanza dalla mia città. Adesso, visto che è saltato il banco, preferisco viaggiare con la mia classe di concorso preferita, cioè la A037. Per questo motivo, oltre alla normale domanda di trasferimento ho chiesto il passaggio di cattedra da A050 ad A037. Sinceramente non credo probabile tale passaggio, viste le ristrettezze complessive dei posti disponibili in organico per Filosofia e storia. Pertanto, specialmente a te che sei precaria/o, ti consiglio di muoverti in acque più sicure e tranquille che, ad oggi, è rappresentata dalla classe di concorso A043. Sicuramente una classe di concorso più impegnativa e meno "prestigiosa" (si fa per dire), ma che ti dà PANE. Ciao, spero di esserti stato utile.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25643
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: classe di concorso A37 Filosofia e storia   Ven Giu 03, 2011 1:41 pm

licisca_27 ha scritto:

cmq ho maturato 24 punti in una scuola paritaria (so che è ingiusto e fa schifo la cosa a molti, ma mi sono adeguata...in un mondo dove imbrogliano tutti se decidi tu solo di non essere connivente resti indietro).
intanto faccio un dottorato (senza borsa) in filosofia medievale.


Più che ingiusto...ti hanno pagata? Avevi una cattedra?
Tornare in alto Andare in basso
 
classe di concorso A37 Filosofia e storia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» storia dell'ateismo
» vi racconto una storia ...
» la storia di Gesù è vera o no?
» Perché laurearsi in Filosofia? Che pezzo di carta è?
» I migliori album della storia del rock

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: