Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 preghiera si o preghiera no

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
franci



Messaggi : 234
Data d'iscrizione : 07.02.11

MessaggioOggetto: preghiera si o preghiera no   Mar Ott 14, 2014 2:15 pm

Promemoria primo messaggio :

non faccio fare la preghiere ai miei bambini perché non è mio compito e non è il luogo dove farle, le altre insegnanti non mi guardano più in faccia, ed è un continuo mormorio............questa situazione è così da circa un mese......come dovrei reagire secondo voi?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Mer Ott 15, 2014 11:23 pm

Cioè, non pensi che l'evoluzione biologica sia un FATTO, dimostrato oltre ogni ragionevole dubbio?

Che ci possa essere qualche controversia (e molti punti incerti) sui DETTAGLI delle modalità con cui l'evoluzione sia avvenuta, è un altro discorso, ma pensi davvero che il fatto che l'evoluzione sia avvenuta (anzi, che stia continuando ad avvenire tuttora) sia assimilabile a "un'idea" e non a un'evidenza concreta?

Come a dire... anche se non siamo sicurissimi di tutti i dettagli di cosa sia successo ogni singolo giorno della durata dell'impero romano, non è che per questo mettiamo in dubbio che l'impero romano sia esistito!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 12:02 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Cioè, non pensi che l'evoluzione biologica sia un FATTO, dimostrato oltre ogni ragionevole dubbio?
Un fatto si, oltre ogni ragionevole dubbio no. L'evoluzionismo verte su alcuni cardini che sono poco più di assiomi. Se metti in discussione questi cardini metti in discussione l'intera idea dell'evoluzionismo. Cosa che non implica assolutamente mettere in discussione i dettagli.
Questi dettagli, tuttavia, possono essere inquadrati in un'idea di fondo che può avere impostazioni drasticamente differenti (non mi riferisco certo al creazionismo, per carità, quelle sono favolette).

Citazione :
Che ci possa essere qualche controversia (e molti punti incerti) sui DETTAGLI delle modalità con cui l'evoluzione sia avvenuta, è un altro discorso, ma pensi davvero che il fatto che l'evoluzione sia avvenuta (anzi, che stia continuando ad avvenire tuttora) sia assimilabile a "un'idea" e non a un'evidenza concreta?

L'evoluzionismo, nato come una teoria ampiamente documentata da osservazioni empiriche, peraltro attentamente e cautamente valutate dallo stesso Darwin. prima della pubblicazione del suo lavoro, si può intendere oggi come un assemblato di osservazioni empiriche, di ricostruzioni e di conferme sperimentali che in linea di massima "attestano" la teoria evoluzionistica nei suoi dettagli, ma manca il cosiddetto "quid".
Soprattutto permangono ancora troppe e profonde incertezze sui processi che hanno effettivamente portato all'origine della vita e ad alcune tappe fondamentali della macroevoluzione. Certo, ci sono indizi che attestano la pertinenza delle ipotesi, ma da qui a renderle inconfutabili ce ne passa. Non c'è nessuna evidenza inconfutabile sull'anello di collegamento tra l'evoluzione organica del brodo primordiale alla comparsa delle prime vere e proprie cellule (la protocellula è solo un'ipotesi priva di qualsiasi fondamento sperimentale). Non c'è alcuna evidenza inconfutabile del processo che ha portato all'evoluzione degli Eucarioti, al di là dell'osservazione di alcune forme di endosimbiosi e della similitudine nei processi di "traduzione" del codice genetico. Negli ultimi decenni la biologia molecolare ha sicuramente portato ad un rafforzamento sostanziale della teoria evoluzionistica, ma restano comunque lati oscuri e, se, torniamo indietro di 60 anni, l'evoluzionismo era solo una teoria suffragata fondamentalmente da modelli descrittivi basati sull'osservazione empirica.
Il problema degli antievoluzionisti è che ancora si soffermano a mettere in discussione la validità di quei modelli, senza rendersi conto che nel frattempo tutta la biologia si sta specializzando nei suoi vari comparti nell'applicazione delle idee di fondo dell'evoluzionismo senza preoccuparsi troppo di dimostrare che l'evoluzionismo è un dato di fatto.

In ogni modo evito quasi sempre di parlare di questi aspetti, è come disquisire sull'origine dell'universo o sull'effettiva struttura dell'atomo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15791
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 12:24 am

paniscus_2.0 ha scritto:
gian ha scritto:
 Eppure non mi sono mai permesso di interferire con la loro evoluzione ideologica, ho sempre cercato di deviare dai sentieri pericolosi, solo raramente, se chiamato in causa dai miei stessi studenti, espongo una mia idea, facendo ben presente che in quel momento sto uscendo dai panni del formatore e dell'educatore, ma mi sto rapportando da pari a pari. L'unica debolezza, se tale può definirsi, che mi concedo è quella di essere uno strenuo assertore dell'evoluzionismo.

In tal caso, non vedo cosa c'entri con l'ideologia o con la paura di condizionare la loro formazione ideologica: l'evoluzione non è mica un'ideologia, è un dato di fatto.

Io mica mi sento a disagio per la paura di "condizionare la loro evoluzione ideologica" se racconto loro che il flusso del campo elettrostatico segue il teorema di Gauss, per il semplice motivo che è VERO, e che è stato dimostrato al di là di ogni ragionevole dubbio, mica perché è la mia posizione ideologica...
Purtroppo non è così semplice.
L'evoluzione non è messa (più) in discussione se non dai più bigotti (testimoni di Geova); quel che viene messo in discussione un po' da tutti i credenti è che l'evoluzione avvenga ad opera della selezione naturale anzichè dalla volontà di Dio.
E' dimostrato che l'evoluzione esista, è sperimentato che si basi sulla selezione, ma che questa sia naturale e che Dio non c'entri nulla non è dimostrato e non è dimostrabile.
Ecco perchè l'evoluzione non si scrollerà mai di dosso l'appellativo di teoria, ecco perchè non avremo mai pace.
Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 12:36 am

Ire ha scritto:
Non è certo un motivo di preghiere quello per il quale si dovrebbero sentire in imbarazzo ogni tanto le due utenti che ho nominato,  a mio parere, naturalmente.

Io non sono in imbarazzo a dire che prego, non sono in imbarazzo con chi non prega e non vedo perchè una qualsiasi opinione sull'argomento dovrebbe essere imbarazzante anche se diversa dalla mia o da quella di chiunque altro.

L'imbarazzo cui faccio riferimento io è quello che queste due persone, questa volta come tante altre, arrivano lancia in resta a contrastare qualcosa che non è assolutamente contrario a quello che pensano anche loro. Solo che non l'hanno letto.

E non è che lo fanno solo con me.  Questo dovrebbe mettere in imbarazzo, imho
Cara Ire adesso sei arrivata al totale delirio, cosa farei io, mi inventerei le cose per il gusto di andarti contro?? E questo lo avrei fatto anche con altri?? Mi dispiace, mi dispiace veramente sentirmi definita da te con "le due utenti" o ancora meglio con "queste due persone" frasi che dimostrano quasi il disprezzo che provi nei miei confronti e non ne capisco il motivo. Ho sempre cercato di capire i tuoi interventi, ogni volta che ti ho mosso delle critiche l'ho fatto senza offenderti, non ti ho mai mancato di rispetto, cosa che tu da un po di tempo fai assiduamente solo perchè non mi trovo d'accordo con le tue affermazioni.
Sai cos'è? Tu probabilmente non rileggi quanto scrivi e spesso sostieni una cosa che fa a pugni con quanto dirai in un post successivo. Spesso intervieni per il gusto di polemizzare e anche provocare prevedendo quali saranno le nostre reazioni. Bada bene dicendo "nostre" non intendo solo le mie e quelle di Paniscus, perchè la lista è lunga e non sto qui a citare tutti i nomi che mi vengono in mente e che sai bene dal momento che ti sei scontrata con loro più di una volta. Qualcuno di loro mi ha detto più volte di lasciare perdere, ma io con te ho sempre insistito proprio per cercare di capire le tue motivazioni. Questo, però tu non lo hai mai voluto capire e ogni volta che ti ho fatto una domanda hai evitato di rispondere (perchè?), anzi hai reagito in modo del tutto fuori luogo senza con questo arrivare mai ad un chiarimento.
Nel momento in cui tu sostieni questo:
Ire ha scritto:
Non è giusto rivolgersi in questo modo ai bambini.

A loro un adulto di riferimento, o più adulti, hanno insegnato che si deve dare il buongiorno a Gesù e pensano di conseguenza sia giusto farlo.

Che gli adulti se la vedano tra di loro, che le risposte caustiche se le diano tra di loro e che si presentino poi davanti ai bambini con una voce compatta. A casa come a scuola.
e io ti rispondo così:
giovanna onnis ha scritto:
Non entro nel merito del "giusto o non giusto", ma ti chiedo Ire, se un adulto da insegnamenti sbagliati ai bambini, gli altri adulti devono adeguarsi a questi insegnamenti perchè i bambini lo ritengono giusto in quanto insegnato loro dall'adulto di riferimento?
Concordo che gli adulti devono presentarsi ai bambini con voce compatta, ma nessuno deve prevaricare e le decisioni devono come minimo essere concordate
Mi spieghi dove mi sarei inventata le tue considerazioni e quali sarebbero i motivi che dovrebbero farmi sentire in imbarazzo?
Se avessi frainteso basta dirlo nei dovuti modi e argomentarlo in modo civile e rispettoso, ma come vedo non ci riesci e me ne dispiacio per te.
Mi piacerebbe a questo punto che tu rispondessi a questa domanda (lo farai?): Perchè e con quali scopi e motivazioni partecipi a questo forum frequentato da insegnanti e da chi lavora nella scuola, dal momento che dimostri scarsa stima e rispetto nei nostri confronti?....a questo punto non riesco proprio a capirlo!
Aspetto la tua risposta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15791
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 12:40 am

OK, vedo che anche se in termini diversi ne avevate già parlato.

La mia visione delle cose è la seguente: in principio c'era l'uomo ignorante, che non capiva il fuoco, il vento, il terremoto, ecco perchè l'uomo ha creato il dio del fuoco il dio del vento il dio del terremoto.
Poi l'uomo ha cominciato a capire un po' di cose ... ed a rinnegare i propri dei.
Ancora oggi l'uomo non si spiega l'origine di tutto e come se non bastasse gli girano le scatole che lui debba morire, ecco perchè c'è ancora spazio per un Dio creatore dell'universo e garante del perdurare delle anime.

Temo non scrolleremo mai questo fardello.

Lo sapete perchè la chiesa ha osteggiato tanto a lungo l'idea di evoluzione (non solo selezione naturale) ?
Il papa e la chiesa sarebbero delegati a governare gli uomini direttamente da Gesù, Gesù sarebbe il redentore, ci dovrebbe salvare, tutti, dal peccato originale.
Il peccato originale deriverebbe da Adamo ed Eva ed è credibile solo in ambito creazionistico.

Niente creazionismo niente peccato originale, niente peccato originale, niente redenzione, niente redenzione niente redentore, niente redentore ...... niente chiesa e papa.

Poi si sono dovuti arrendere all'idea, ma hanno glissato brillantemente e sono ancora lì.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 12:59 am

Ok, e che c'entra questo con il comportamento di un insegnante della scuola pubblica che infrange platealmente le leggi, e che qualcuno si ostina ancora a difendere, o comunque a trovargli delle attenuanti, aggredendo invece chi FA NOTARE che quello infrange le leggi?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 1:11 am

avidodinformazioni ha scritto:
Poi si sono dovuti arrendere all'idea, ma hanno glissato brillantemente e sono ancora lì.

Don't accept the chauvinistic tradition that labels our era the age of mammals. This is the age of arthropods. They outnumber us by any criterion – by species, by individuals, by prospects for evolutionary continuation. (Stephen Jay Gould, 1989)

Che dire, gamberi, granchi, insetti, ragni, millepiedi esistono da centinaia di milioni di anni, se condideriamo i loro nonni andiamo oltre il mezzo miliardo di anni. L'uomo esiste appena da 200 mila anni e l'idea di Dio è forse anche più recente. Probabilmente siamo all'apice del nostro percorso evolutivo (quello del genere Homo, sia chiaro) e ben presto finiremo per estinguerci. E con noi anche l'idea di Dio.

Nel frattempo, larve di insetti banchetteranno sulle nostre mummie e roderanno le icone in legno che rappresentano le nostre divinità. Alla fine resteranno loro, o meglio, i loro discendenti, adattati ad un nuovo ambiente in attesa della comparsa di una nuova forma di vita "intelligente" (impropriamente definita come "evoluta"), magari con una nuova idea che rappresenti un'entità astratta dalla cui illuminazione si sarebbe generato l'universo e, nel suo seno, quei singolari sistemi termodinamici definiti "organismi viventi", che altro non sono che macchine biochimiche che convertono l'energia in un differenziale di entropia tra le due facce opposte di una membrana di fosfolipidi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 1:14 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ok, e che c'entra questo con il comportamento di un insegnante della scuola pubblica che infrange platealmente le leggi, e che qualcuno si ostina ancora a difendere, o comunque a trovargli delle attenuanti, aggredendo invece chi FA NOTARE che quello infrange le leggi?
niente, a mezzanotte le persone normali vanno a letto e finalmente si scatenano le cazzeggianti disquisizioni panfuffistiche sui massimi sistemi e dintorni :-)
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 10:59 am

avidodinformazioni ha scritto:

Ecco perchè l'evoluzione non si scrollerà mai di dosso l'appellativo di teoria, ecco perchè non avremo mai pace.

Veramente in campo scientifico "teoria" non significa "ipotesi non suffragata da fatti", ma tutt'altro.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15791
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 4:08 pm

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Ecco perchè l'evoluzione non si scrollerà mai di dosso l'appellativo di teoria, ecco perchè non avremo mai pace.

Veramente in campo scientifico "teoria" non significa "ipotesi non suffragata da fatti", ma tutt'altro.
Certo che no, significa ipotesi molto ben documentata, coerente con il resto del quadro e per cui non si è ANCORA trovato un controesempio.
Le persone ragionevoli la considerano "verità attuale".
Quel che dovrebbe far pendere la bilancia a favore della teoria dell'evoluzione, e sfavore della teoria del disegno intelligente (disegno divino) è il rasoio di Occam; è molto più semplice una spiegazione che non richieda l'esistenza di Dio piuttosto che una che la richieda, visto che l'esistenza di un essere onnipresente, onnipotente, onnisciente, esistente da prima che esistesse l'esistenza ..... e che si fa i fatti suoi, è decisamente complesso come paradigma.
Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 6:59 pm

cricco84 ha scritto:
si torna sempre al solito scontro.

giovanna io ti ammiro ma temo stavolta tu abbia preso un granchio. se si legge x bene, si capisce che l'imbarazzo nasceva dal fatto che, dopo una premsessa erronea, ire diceva quel che dicevate voi.
so che ire il più delle volte è inopportuna, ma bisgna anche non partire prevenuti
Ti ringrazio per la stima Cricco!:-)
Considerando quanto ho sottolineato del tuo intervento, ti rispondo che può essere che io abbia "preso un granchio", capita a tutti di fraintendere e se mi succede chiedo scusa. Cosa costava a Ire far notare la cosa civilmente e non nei modi che ho contestato, soprattutto se la premessa del discorso di Ire che tu stesso hai definito "erronea", fa poi a pugni con quanto scritto dopo?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1774
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 7:26 pm

Una teoria scientifica è tale proprio perchè falsificabile. In pratica è valida perchè ha resistito alle prove a cui è stata e viene continuamente sottoposta. Se un giorno una nuova prova dovesse smentire cadrebbe e andrebbe modificata o sostituita con un'altra.
Una affermazione dogmatica invece è INFALSIFICABILE, in altre parole non si può dimostrare nè che sia vera nè che sia falsa, resiste a qualsiasi prova e si accetta per fede.

A me sembra molto più solida la verità di tipo scientifico, perchè non è assoluta e indiscutibile, ma è stata messa in piedi attraverso un metodo sperimentale e i dubbi di tante persone. Una verità di tipo dogmatico, al contrario, mi ispira diffidenza perchè è mantenuta solo dal sacro rispetto che impedisce di metterla in discussione e spinge ad accettarla per pura fede.

Chiusa questa piccola parentesi "evoluzionistica", qua il discorso era di laicità e di ambiente di lavoro, quindi -a parer mio- molto più pratico! Io fossi in Franci una diffida la farei...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5347
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 9:42 pm

Premetto che non ho letto tutta la discussione.
I dati ci dicono che l'adesione all'ora di religione ha un vero e proprio crollo nel passaggio dai gradi inferiori a quelli superiori di istruzione.
Scarto l'ipotesi di improvvisi attacchi di laicismo verso i 13/14 anni (o i 45/50 di un genitore medio) e rilevo che, al di là del caso macroscopico che ci viene sottoposto, ci sia un problema che riguarda la scuola del primo ciclo di istruzione (forse un po' meno la secondaria di primo grado) e che genera poi gli abomini che leggiamo qui. Di fronte a un'adesione così plateale capisco che a qualche collega vandeana possano venire ispirazioni del genere!  
Mi rifiuto di pensare che la preghiera sia pratica diffusa, ma, ad esempio, manca spesso nella scuola dell'infanzia una didattica alternativa all'ora di religione, come prescriverebbe la legge. Le famiglie aderiscono perchè messe di fronte all'alternativa tra un allontanamento del bambino dalla classe per pasturare nei corridoi con la maestra o rimanere in classe con i propri compagni a lavorare. Anche quando non c'è connivenza c'è comunque sottovalutazione del tema, quasi che allontanare un bimbo di 4 anni dalla preghiera sia una pratica fanatica: che fa se impara il padre nostro, se per lui varrà come quel mazzolin di fiori?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 9:45 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Io fossi in Franci una diffida la farei...
io fossi in Franci prenderei ciascuna delle sue amate colleghe in disparte e in assenza di testimoni le direi "sticazzi, ma pagare un bravo psicanalista invece di devolvere i tuoi risparmi al parroco, no?"
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 10:05 pm

lucetta10 ha scritto:
Scarto l'ipotesi di improvvisi attacchi di laicismo verso i 13/14 anni (o i 45/50 di un genitore medio) e rilevo che, al di là del caso macroscopico che ci viene sottoposto, ci sia un problema che riguarda la scuola del primo ciclo di istruzione (forse un po' meno la secondaria di primo grado) e che genera poi gli abomini che leggiamo qui. Di fronte a un'adesione così plateale capisco che a qualche collega vandeana possano venire ispirazioni del genere!  

Il problema consiste nel fatto che a quell'età la gente si preoccupa molto di più della sorveglianza che della didattica. Non appena i ragazzi sono abbastanza grandi per essere lasciati un'ora da soli, non frega più niente a nessuno né della religione né dell'attività alternativa.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1774
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 10:08 pm

L'intervento sarebbe doveroso perchè contemporaneamente si presenta un problema di diritti del lavoratore e di tutela della laicità della scuola.
Il padrenostro non è "quel mazzolin di fiori" se viene ripetuto quotidianamente a ore precise e con gesti codificati, diventa invece un rituale. Non è più insegnamento, ma atto di culto. Ed è per questo che la legge lo vieta! Io cercherei un'alleanza con i genitori, è impossibile che questa preghiera sita bene a tutti i genitori... non ce n'è nessuno non credente, diversamente credente... o almeno "un po' laico"?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 10:36 pm

E comunque, il problema non c'entra niente nemmeno con quello dell'attività alternativa: le preghiere in classe sarebbero vietate ANCHE durante l'ora di religione, e sarebbero vietate ANCHE se in classe fossero tutti cattolici, e tutti consenzienti...

Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 11:08 pm

ma... non ho capito una cosa.
Nell'orario della primaria è prevista l'articolazione dell'attività in ore "disciplinari" come nella secondaria?
E ammesso che sia così, Franci è un'insegnante di religione? Da quello che ho capito non lo è, quindi non ho capito perché cacchio debba fare la preghiera nelle sue ore: è previsto nelle linee guida del ministero? No? e allora, le pie colleghe che cacchio vogliono?
Tutto questo, naturalmente, per non dover scomodare la Costituzione, riserviamola a contesti più seri e più drammatici, evitando di spossarla anche per fronteggiare la delirante demenza quotidiana.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Gio Ott 16, 2014 11:41 pm

gian ha scritto:
Nell'orario della primaria è prevista l'articolazione dell'attività in ore "disciplinari" come nella secondaria?
E ammesso che sia così, Franci è un'insegnante di religione? Da quello che ho capito non lo è, quindi non ho capito perché cacchio debba fare la preghiera nelle sue ore: è previsto nelle linee guida del ministero? No?

Ma ANCHE se fosse un'insegnante di religione, la preghiera nelle sue ore sarebbe vietata lo stesso!!!!!!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Ven Ott 17, 2014 12:03 am

paniscus_2.0 ha scritto:
gian ha scritto:
Nell'orario della primaria è prevista l'articolazione dell'attività in ore "disciplinari" come nella secondaria?
E ammesso che sia così, Franci è un'insegnante di religione? Da quello che ho capito non lo è, quindi non ho capito perché cacchio debba fare la preghiera nelle sue ore: è previsto nelle linee guida del ministero? No?

Ma ANCHE se fosse un'insegnante di religione, la preghiera nelle sue ore sarebbe vietata lo stesso!!!!!!

L.

m'porc... :'-(
concentra lo sguardo sulla luna, non sul dito!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Ven Ott 17, 2014 12:21 am

Non vedo perché la mia argomentazione dovrebbe avere a che fare col dito-invece-della-luna.

A me pare che il fatto OGGETTIVO che gli atti di culto in classe siano vietati sia il punto più importante e più significativo, che dovrebbe avere la precedenza su qualsiasi altra argomentazione.

Chi se ne frega dei dettagli (cioè, appunto, del dito)?

Il punto fondamentale è quell'altro (ossia, la luna): il fatto che quelle colleghe di franci stanno violando una legge dello stato, e che in questo momento lei è l'unica che cerca di farlo notare e di ripristinare la regolarità.

Cosa ci sarebbe di "più importante"?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Ven Ott 17, 2014 12:47 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Cosa ci sarebbe di "più importante"?

Di più importante nulla, semplicemente un modo schietto di far capire alle invasate che sotto l'aspetto tecnico la stanno facendo letteralmente fuori dal pitale.
Coinvolgere argomentazioni che chiamano in causa la laicità della scuola pubblica o i principi della Costituzione, a mio parere equivale a dare una certa importanza alle loro argomentazioni e intavolare un confronto sul piano dell'etica e del diritto.

No, bisogna scendere al livello terra-terra: a queste "insegnanti" si deve far capire senza mezzi termini che sono incompetenti e negligenti in quanto impiegano il loro orario di servizio per svolgere attività che esulano dagli obiettivi educativi e formativi primari: la catechesi non rientra tra i contenuti delle linee guida ministeriali.
Tornare in alto Andare in basso
anny



Messaggi : 186
Data d'iscrizione : 13.10.09

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Ven Ott 17, 2014 12:58 am

franci ha scritto:
non faccio fare la preghiere ai miei bambini perché non è mio compito e non è il luogo dove farle, le altre insegnanti non mi guardano più in faccia, ed è un continuo mormorio............questa situazione è così da circa un mese......come dovrei reagire secondo voi?


Non è una cosa rara all'asilo, credo...

Mio figlio è in una scuola comunale e le sue maestre fanno recitare la preghierina nei due stessi momenti segnalati dalla collega....

....Da atea, no comment....
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Ven Ott 17, 2014 1:54 am

anny ha scritto:
franci ha scritto:
non faccio fare la preghiere ai miei bambini perché non è mio compito e non è il luogo dove farle, le altre insegnanti non mi guardano più in faccia, ed è un continuo mormorio............questa situazione è così da circa un mese......come dovrei reagire secondo voi?


Non è una cosa rara all'asilo, credo...

Mio figlio è in una scuola comunale e le sue maestre fanno recitare la preghierina nei due stessi momenti segnalati dalla collega....

....Da atea, no comment....

Ma come sarebbe a dire, che "non è una cosa rara"?
Ma su che pianeta vivete?

Per me non è nemmeno immaginabile una cosa del genere, se fosse capitato nella scuola dei miei figli, sarebbe partita la denuncia nel giro di due giorni, con sputtanamento allucinante sui media, e non necessariamente solo da parte mia, ma da parte della quasi totalità dell'utenza, compresi i cattolici osservanti! Anzi, non si sarebbe nemmeno fatto in tempo a far partire la denuncia da parte dell'utenza, ci avrebbero pensato direttamente le altre maestre molto prima!

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1774
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: preghiera si o preghiera no   Ven Ott 17, 2014 7:53 am

Scusa, perchè "da atea, no comment"?
Mi suonava meglio "da atea, gli faccio una diffida"!

Potete scaricare il modulo di diffida e tutte le informazioni da qui:
http://www.uaar.it/laicita/visite-pastorali
Tornare in alto Andare in basso
 
preghiera si o preghiera no
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 8Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ho l'aids? Tra preghiera e Camus
» preghiera
» Preghiera mattutina...
» La Preghiera dell'Ignorante (poesia)
» L'angolo della preghiera...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: