Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Storia alle scienze applicate

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Storia alle scienze applicate   Mer Ott 15, 2014 9:12 pm

Mi spiegate questa cosa per favore ?
Nella classe di mio figlio l'anno scorso la storia veniva insegnata da un prof che faceva anche filosofia; quest'anno li hanno tenuti senza docente fino a pochi giorni fa, nonostante la disponibilità dello stesso prof, perchè deve essere cambiato qualcosa nella normativa; ora è arrivata una prof che forse è abilitata in italiano, ma a loro non lo insegna, che per sua stessa ammissione di storia ne sa poco.

Ma cosa è successo con le classi di concorso ?
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 832
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Mer Ott 15, 2014 9:25 pm

è successo che nei licei la A037 (filosofia e storia) e la A051 (italiano e latino) sono classi atipiche, quindi le materie afferenti alle due classi di concorso che si sovrappongono (cioè la storia) devono/possono essere attribuite a una o l'altra quando si formano le cattedre, avendo semplicemente cura di non creare esubero nella scuola. probabilmente a scuola di tuo figlio uno o più docenti A051 rischiavano di perdere il posto e per evitarlo il DS ha dovuto assegnare a quella cdc alcune ore di storia. è possibilissimo che la nuova insegnante sappia poco di storia, anche perché non l'avrà mai insegnata al triennio, tuttavia il suo titolo di studio le dà titolo a ricoprire quell'insegnamento (infatti un docente A051 è a cascata abilitato anche per A050, cioè italiano e storia nell'intero quinquennio di tecnici, professionali e licei delle scienze umane).
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Mer Ott 15, 2014 10:37 pm

Grazie, ma la docente che è arrivata credo sia una precaria; forse quello che dici tu ha innescato un balletto di cattedre volto a salvare la cattedra di altri e che poi ha avuto come effetto collaterale che avanzassero quelle poche ore di storia.

Al solito, ufficio complicazione affari semplici; grazie ancora.
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 832
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Gio Ott 16, 2014 7:09 am

Non importa se è precaria, bisogna vedere chi è il titolare della cattedra. Se ad esempio è in assegnazione provvisoria, o in part time o cose così la cattedra deve essergli fatta ugualmente con lo stesso impegno di non creare esubero...


Ultima modifica di silver76 il Gio Ott 16, 2014 1:38 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4689
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Gio Ott 16, 2014 10:55 am

I docenti della A051 possono insegnare storia al secondo biennio? Questa mi giunge nuova.
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 832
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Gio Ott 16, 2014 1:39 pm

non solo possono, ma devono se le ore di storia concorrono a formare cattedre con cui si evita la soprannumerarietà.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4689
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Gio Ott 16, 2014 2:04 pm

silver76 ha scritto:
non solo possono, ma devono se le ore di storia concorrono a formare cattedre con cui si evita la soprannumerarietà.

Saranno felici i docenti della A036 ...
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47757
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 12:47 am

Della A037. Quelli della A036 non possono insegnare storia.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4689
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 9:03 am

Dec ha scritto:
Della A037. Quelli della A036 non possono insegnare storia.

Giusto. Le confondo sempre.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 9:20 am

avidodinformazioni ha scritto:
ora è arrivata una prof che forse è abilitata in italiano, ma a loro non lo insegna, che per sua stessa ammissione di storia ne sa poco.


nonchè ingenua a dire una cosa del genere agli alunni, dal momento che l'insegnamento di letteratura è strettamente correlato a quello di storia/storia dell'arte/ storia di... si potrebbe proseguire
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 11:11 am

lallaorizzonte ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
ora è arrivata una prof che forse è abilitata in italiano, ma a loro non lo insegna, che per sua stessa ammissione di storia ne sa poco.


nonchè ingenua a dire una cosa del genere agli alunni, dal momento che l'insegnamento di letteratura è strettamente correlato a quello di storia/storia dell'arte/ storia di... si potrebbe proseguire
Si ma un conto è conoscere i contesti storici, un altro è padroneggiare le sequenze esatte degli avvenimenti, i luoghi dove sono avvenuti ed i fatti minori che hanno regolato la vita dei potenti e non quella del popolo.
La rivoluzione francese ha influito sulla cultura (anche) letteraria europea, la pace di Vestfalia no; un buon docente di italiano deve conoscere la prima, può invece non ricordarsi della seconda.
La pace di Vestfalia può essere correlata invece al diritto internazionale ed alla filosofia.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 11:51 am

avidodinformazioni ha scritto:
lallaorizzonte ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
ora è arrivata una prof che forse è abilitata in italiano, ma a loro non lo insegna, che per sua stessa ammissione di storia ne sa poco.


nonchè ingenua a dire una cosa del genere agli alunni, dal momento che l'insegnamento di letteratura è strettamente correlato a quello di storia/storia dell'arte/ storia di... si potrebbe proseguire
Si ma un conto è conoscere i contesti storici, un altro è padroneggiare le sequenze esatte degli avvenimenti, i luoghi dove sono avvenuti ed i fatti minori che hanno regolato la vita dei potenti e non quella del popolo.
La rivoluzione francese ha influito sulla cultura (anche) letteraria europea, la pace di Vestfalia no; un buon docente di italiano deve conoscere la prima, può invece non ricordarsi della seconda.
La pace di Vestfalia può essere correlata invece al diritto internazionale ed alla filosofia.

e la filosofia alla letteratura :-)

a mio parere un buon insegnante di lettere conosce la pace di westfalia anche se l'argomento non fa direttamente parte della porzione di "programma" di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 12:12 pm

lallaorizzonte ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
lallaorizzonte ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
ora è arrivata una prof che forse è abilitata in italiano, ma a loro non lo insegna, che per sua stessa ammissione di storia ne sa poco.


nonchè ingenua a dire una cosa del genere agli alunni, dal momento che l'insegnamento di letteratura è strettamente correlato a quello di storia/storia dell'arte/ storia di... si potrebbe proseguire
Si ma un conto è conoscere i contesti storici, un altro è padroneggiare le sequenze esatte degli avvenimenti, i luoghi dove sono avvenuti ed i fatti minori che hanno regolato la vita dei potenti e non quella del popolo.
La rivoluzione francese ha influito sulla cultura (anche) letteraria europea, la pace di Vestfalia no; un buon docente di italiano deve conoscere la prima, può invece non ricordarsi della seconda.
La pace di Vestfalia può essere correlata invece al diritto internazionale ed alla filosofia.

e la filosofia alla letteratura :-)

a mio parere un buon insegnante di lettere conosce la pace di westfalia anche se l'argomento non fa direttamente parte della porzione di "programma" di insegnamento.
Quindi un buon insegnante di lettere conosce bene la fisica galileiana, altrimenti come potrebbe apprezzare il dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo; quindi in Italia ci saranno due o tre buoni docenti d'italiano.

"Sarebbe bello conoscere" e "è indispensabile che si conosca" sono due cose molto diverse.
Per quello che un docente d'italiano viene pagato è già tanto se sa che Leopardi è nato a Recanati; dove sia Recanati .....
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 7:44 pm

Negli psicopedagogici, storia al triennio è (o almeno era) di afferenza esclusiva della A051, dunque non vedo stranezze (e, come già si è osservato, per la A050 storia al triennio è la norma); mi urta leggere che il docente in questione affermi di "saperne poco": apra un libro e studi, visto che la storia, volente o nolente, ha fatto parte per forza del suo curriculum universitario.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 8:03 pm

Woland ha scritto:
Negli psicopedagogici, storia al triennio è (o almeno era) di afferenza esclusiva della A051, dunque non vedo stranezze (e, come già si è osservato, per la A050 storia al triennio è la norma); mi urta leggere che il docente in questione affermi di "saperne poco": apra un libro e studi, visto che la storia, volente o nolente, ha fatto parte per forza del suo curriculum universitario.
Immagino che lo farà.
Poi bisogna vedere cosa intende per "poco", potrebbe essere molto esigente .... anche da se stessa.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Dom Ott 19, 2014 11:43 pm

E' inconcepibile che un'insegnante che dovrebbe insegnare una materia dica ai suoi studenti che di quella materia non ne sa quasi niente. Quale credibilità potrà avere nel corso dell'anno agli occhi degli studenti?
Lalla la definisce "ingenua", io avrei una definizione più colorita perchè se dice candidamente questo alla classe per me significa che non ha intenzione di impegnarsi per superare e colmare le sue carenze....ma che si metta a studiare, ma tanto, tanto perchè come dice Lalla, che sicuramente è più esperta di me, non si può insegnare in modo decente la letteratura senza conoscere la storia
Tornare in alto Andare in basso
Erodoto



Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioOggetto: Re: Storia alle scienze applicate   Lun Ott 20, 2014 12:20 am

lallaorizzonte ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
lallaorizzonte ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
ora è arrivata una prof che forse è abilitata in italiano, ma a loro non lo insegna, che per sua stessa ammissione di storia ne sa poco.


nonchè ingenua a dire una cosa del genere agli alunni, dal momento che l'insegnamento di letteratura è strettamente correlato a quello di storia/storia dell'arte/ storia di... si potrebbe proseguire
Si ma un conto è conoscere i contesti storici, un altro è padroneggiare le sequenze esatte degli avvenimenti, i luoghi dove sono avvenuti ed i fatti minori che hanno regolato la vita dei potenti e non quella del popolo.
La rivoluzione francese ha influito sulla cultura (anche) letteraria europea, la pace di Vestfalia no; un buon docente di italiano deve conoscere la prima, può invece non ricordarsi della seconda.
La pace di Vestfalia può essere correlata invece al diritto internazionale ed alla filosofia.

e la filosofia alla letteratura :-)

a mio parere un buon insegnante di lettere conosce la pace di westfalia anche se l'argomento non fa direttamente parte della porzione di "programma" di insegnamento.

Un buon insegnante di lettere è anche un insegnante di storia, quindi volente o nolente la pace di Westfalia la deve conoscere. Poi è ammissibile che nelle vastità del programma di letteratura e di storia ci si possa non ricordare nello specifico di alcune implicazioni, ma le due discipline vanno possedute perché ci si abilita in entrambe!

avidodinformazioni ha scritto:

Quindi un buon insegnante di lettere conosce bene la fisica galileiana, altrimenti come potrebbe apprezzare il dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo; quindi in Italia ci saranno due o tre buoni docenti d'italiano.

Presente! :-P
Tornare in alto Andare in basso
 
Storia alle scienze applicate
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» storia dell'ateismo
» LASCIARSI ANDARE ALLE EMOZIONI
» ho fatto ovitrelle alle 21 e...
» vi racconto una storia ...
» Saluti alle zie da Gimmy Timmy e Tommy

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: