Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Mer Ott 15, 2014 10:10 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/news/legge-stabilit-un-miliardo-stabilizzare-149mila-precari-e-80-euro-misura-definitiva
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
boston



Messaggi : 700
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Gio Ott 16, 2014 11:40 pm

Dagli appennini alle Ande. Il grande esodo dei docenti. La transumanza per entrare in ruolo!! Dove andremo a finire? Pedalando tutti sulle nostre biciclette....
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Gio Ott 16, 2014 11:47 pm

sconcertato1 ha scritto:
gian ha scritto:
MARTINA2009 ha scritto:
benzina-gasolio andremo a piedi o in bici con giovamento alla nostra salute
Mi conservo il link al tuo intervento per riportartelo il giorno in cui ti lagnerai di essere assegnata ad una sede che dista 100 km dalla tua residenza.

speriamo in altra regione.
oddìo, mi sfugge la differenza tra 100 km che si estendono all'interno di una regione e 100 km che si estendono su due diverse regioni. Dalle mie parti è impossibile fare 100 km e cambiare regione, al più si rischia di annegare
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2001



Messaggi : 95
Data d'iscrizione : 28.09.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 3:04 am

beh in effetti l' annegamento rappresenterebbe un modo come un altro per risolvere il problema del precariato... l' importante è il pareggio di bilancio se non l' attivo per le casse dello stato...

ma poi, in effetti, l importante è andare di ruolo .. vivi , morti o feriti è solo un aspetto marginale della riforma con cui il PD di Renzi passerà alla storia per avere trovato "la soluzione finale" al precariato.
Tornare in alto Andare in basso
patty20



Messaggi : 2631
Data d'iscrizione : 26.01.12

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 8:26 am

ma lo capite che ci sono classi che a causa dei tagli della Gelmini e Profumo non andrebbero di ruolo neppure fra 20 anni? secondo voi non dovrebbero essere felici? O si sta a fare i pignoli perchè ti mettono su classe affine? non mi sembra che quando sono stati fatti tagli delle ore di scuola quelli di ruolo abbiano protestato tanto siete stati tutti sistemati con le utilizzazioni. Quella era una "buona scuola"? Forse sì perchè tagliava i precari e lasciava indenni quelli di ruolo
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 12:18 pm

ulisse2001 ha scritto:
mi sa che non hai capito molto di quello che comporta la riforma...

Può essere, però mi spiegheresti tecnicamente quale punto della riforma ti impedirebbe di svolgere in modo efficace la tua bella lezione? Perché sei assunto e pagato per quello...
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2001



Messaggi : 95
Data d'iscrizione : 28.09.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 4:31 pm

sono assunto per "svolgere efficacemente la mia bella lezione" esercitando il diritto alla libertà d' insegnamento conferitami dalla specificità del ruolo docente per cui mi sono formato superando nella mia vita innumerevoli esami e selezioni sin dalla tenera età.

non sono assunto per compiacere un preside-padrone o un fantomatico arteriosclerotico docente mentor presumibilmente scelto tra i senior che, ad esempio, altrettanto presumibilmente, poco masticano di nuove tecnologie applicate alla didattica...

non devo preoccuparmi di compiacere il preside o il controllore di turno, la didattica è un campo talmente ampio ed esistono varie scuole di pensiero... un presidepadrone potrebbe condividere le mie impostazioni , un altro preside-padrone no;

a seconda del preside-padrone che incontrerò la mia carriera potrà prendere una piega invece che un' altra....

se non piacerò a quel determinato preside (mentre un altro mi avrebbe venerato) tale preside avrà la facoltà di spostarmi sull'organico funzionale impedendomi di svolgere la mia "bella lezione"...

tale preside potrà non assegnarmi gli scatti stipendiali, anche solamente perchè preferirà favorire una prof più carina e più simpatica di me... (spero a questo punto di far colpo  con la mia avvenenza sulla preside di turno  :-P)

un preside "ostile" potrà decidere di sbattermi nella ormai famosa e ridente cittadina di Pinerolo a non so quale distanza dalla mia città....

sarò a questo punto stanco, sfiduciato verso l' istituzione scolastica, depresso per le implicazioni che tali decisioni del preside avranno avuto sulla mia vita personale affettiva, sociale ed economica.


credi che tutta questo non influisca in qualche modo sulla mia "bella lezione"?
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 4:39 pm

ulisse2001 ha scritto:
sono assunto per "svolgere efficacemente la mia bella lezione" esercitando il diritto alla libertà d' insegnamento conferitami dalla specificità del ruolo docente per cui mi sono formato superando nella mia vita  innumerevoli esami e selezioni sin dalla tenera età.

non sono assunto per compiacere un preside-padrone o un fantomatico arteriosclerotico docente mentor presumibilmente scelto tra i senior che, ad esempio, altrettanto presumibilmente, poco masticano di nuove tecnologie applicate alla didattica...

non devo preoccuparmi di compiacere il preside o il controllore di turno, la didattica è un campo talmente ampio ed esistono varie scuole di pensiero... un presidepadrone potrebbe condividere le mie impostazioni , un altro preside-padrone no;

a seconda del preside-padrone che incontrerò la mia carriera potrà prendere una piega invece che un' altra....

se non piacerò a quel determinato preside (mentre un altro mi avrebbe venerato) tale preside avrà la facoltà di spostarmi sull'organico funzionale impedendomi di svolgere la mia "bella lezione"...

tale preside potrà non assegnarmi gli scatti stipendiali, anche solamente perchè preferirà favorire una prof più carina e più simpatica di me... (spero a questo punto di far colpo  con la mia avvenenza sulla preside di turno  :-P)

un preside "ostile" potrà decidere di sbattermi nella ormai famosa e ridente cittadina di Pinerolo a non so quale distanza dalla mia città....

sarò a questo punto stanco, sfiduciato verso l' istituzione scolastica, depresso per le implicazioni che tali decisioni del preside avranno avuto sulla mia vita personale affettiva, sociale ed economica.


credi che tutta questo non influisca in qualche modo sulla mia "bella lezione"?

CLAP CLAP CLAP!!! MILLE APPLAUSI!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 5:01 pm

Beh se la metti così è ovvio che influisca, ma nel tuo post non si parla di insegnamento, solo di figure che in classe non ci sono.
Io vedo la questione da una prospettiva opposta. Se entro in classe e faccio una bella lezione (e per far questo aver superato mille selezioni ed esami non basta certo) i ragazzi saranno contenti, i loro genitori ancor di più e presidi e mentor non vedo cosa potranno avere da obiettare.
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2001



Messaggi : 95
Data d'iscrizione : 28.09.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 8:28 pm

mi sembri quasi ingenuo;  ti ricordi quella canzoncina:" sei bello e ti buttano le pietre , sei brutto e ti buttano le pietre..."  la questione della  valutazione e dei i valutatori è qualcosa di molto delicato; l' effettivo valore di un docente potrebbe non coincidere con la benevolenza dei ragazzi e a cascata di tutti gli altri;

un docente molto simpatico, accondiscendente e generoso con i voti sarebbe la gioia dei  ragazzi che parlerebbero bene di lui ai genitori  anche se la sua lezione non fosse così "buona" ;

al contrario un docente bravo ma molto esigente , uno che pretende molto dai suoi alunni e che li fa lavorare sodo potrebbe risultare meno simpatico ai ragazzi che addirittura potrebbero parlare male di lui ai genitori;

il modello che proponi tu è  in sostanza la valutazione dei docenti da parte dei loro alunni; e sinceramente non mi sembra il caso far dipendere la nostra carriera da questo.

e in ultima analisi il preside-padrone potrebbe infischiarsene del parere e della simpatia che tu riscuoti tra genitori e alunni e far prevalere una simpatia o antipatia sua nei tuoi confronti o semplicemente potrebbe favorire altri docenti piuttosto che te per motivi anche meno nobili.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 9:47 pm

ulisse2001 ha scritto:
mi sembri quasi ingenuo;  ti ricordi quella canzoncina:" sei bello e ti buttano le pietre , sei brutto e ti buttano le pietre..."  la questione della  valutazione e dei i valutatori è qualcosa di molto delicato; l' effettivo valore di un docente potrebbe non coincidere con la benevolenza dei ragazzi e a cascata di tutti gli altri;

un docente molto simpatico, accondiscendente e generoso con i voti sarebbe la gioia dei  ragazzi che parlerebbero bene di lui ai genitori  anche se la sua lezione non fosse così "buona" ;

al contrario un docente bravo ma molto esigente , uno che pretende molto dai suoi alunni e che li fa lavorare sodo potrebbe risultare meno simpatico ai ragazzi che addirittura potrebbero parlare male di lui ai genitori;

il modello che proponi tu è  in sostanza la valutazione dei docenti da parte dei loro alunni; e sinceramente non mi sembra il caso far dipendere la nostra carriera da questo.

e in ultima analisi il preside-padrone potrebbe infischiarsene del parere e della simpatia che tu riscuoti tra genitori e alunni e far prevalere una simpatia o antipatia  sua nei tuoi confronti o semplicemente potrebbe favorire altri docenti piuttosto che te per motivi anche meno nobili.

Concordo solo in parte. In realtà nel lungo termine sono apprezzati dalla generalità degli studenti e delle famiglie proprio gli insegnanti esigenti ma che svolgono bene il loro lavoro, mentre finiscono per essere messi in discussione proprio i lassisti. Questo, almeno, in un contesto ordinario, non in condizioni di marginalità sociale ed economica. In ogni modo le qualità vincenti che vengono apprezzate da famiglie e studenti sono la coerenza, la disponibilità, la correttezza formale, l'autorevolezza, la competenza didattica e un certo margine di elasticità (da non confondere con il lassismo, eh). Sono qualità che personalmente ho sviluppato con il passare degli anni e ho sempre guadagnato la stima di una percentuale elevatissima sia dei genitori sia degli studenti. I conflitti individuali che ho vissuto negli ultimi 20 anni si contano sulle dita di una mano.
Ieri sono arrivato in largo anticipo a scuola e sono andato al bar a fare colazione, c'era uno studente che mi ha pagato la colazione mentre la consumavo (a mia insaputa perché non glielo avrei permesso). Lo stesso studente mi ha aiutato a portare computer e proiettore in classe dal momento che stavo camminando con il bastone a causa di una brutta distorsione. E' lo studente che tratto peggio di tutti perché tenta di marciare alla grande, tant'è che proprio ieri gli ho imposto di mettere il cellulare sulla cattedra (nonostante mi avesse pagato la colazione e fatto da volenteroso portatore) e proprio ieri gli ho detto che lui potrebbe essere uno degli studenti a rischio per l'esame di stato. Eppure è uno studente che non è assolutamente in conflitto. Non parliamo del padre, un carabiniere gentilissimo e affabile, sempre a disposizione per qualsiasi problema. L'ultima volta che l'ho convocato, l'anno scorso, abbiamo condotto il colloquio al bar.

Personalmente non avrei alcuna remora ad accettare un sistema di valutazione basato sul giudizio di studenti e genitori. Probabilmente salirei nel gotha dei migliori insegnanti del regno italico :-D

In ogni modo credo che sarebbe auspicabile un sistema di valutazione composito e che applichi correttivi oggettivi che tengano conto dei tanti fattori di distorsione. Se c'è onestà intellettuale e sale in zucca nel legislatore si può fare. Purtroppo in campioni di competenza e onestà intellettuale come il burlone fiorentino e la tardona ossigenata c'è ben poco da sperare.
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2001



Messaggi : 95
Data d'iscrizione : 28.09.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Ven Ott 17, 2014 10:03 pm

in tutti i casi , nella "buona scuola" che ci stanno propinando saranno i presidi-padroni con i loro fedeli "mentor" a giudicare, valutare e disporre delle nostre carriere a loro piacimento per quanto riguarda l' aspetto economico, le mansioni e la mobilità.
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Sab Ott 18, 2014 5:27 pm

Concordo in toto col post di gian, si vede che fa questo lavoro con competenza e dedizione.
Invece i post di ulisse non sembrano neanche scritti da un insegnante, sindacalese puro della peggior specie.
Anche a me non convince questa riforma ma le critiche che leggo mi sembrano dettate solo da corporativismo.
Ulisse, dici che "la questione della  valutazione e dei i valutatori è qualcosa di molto delicato". ma forse in classe te ne freghi e dai i voti che ti pare senza neanche dare spiegazioni, forse non lo fai ma io ho visto decine di insegnanti farlo... insegnanti così prodighi di buoni consigli verso ragazzi adolescenti, "devi crescere, le interrogazioni sono una sfida, non badare a lui se ti prende in giro..." ma insegnanti che appena sentono odore di valutazione, sono incapaci di gestire anche la più piccola pressione "ahhh il preside, il tutor, il mentor, i mostri lanciati da Vega"
All'improvviso il preside e i docenti con cui collabori oggi diventeranno dei mostri in grado di distruggere le nostre vite. La coordinatrice di plesso con cui prendevi il caffè si trasformerà nella regina Himika
Se fai bene il tuo lavoro, cioè ti comporti coi ragazzi nel modo descritto da gian, nessuno potrà romperti le scatole e, nel caso, con le persone ci parli, trovi soluzioni, è incredibile come gli insegnanti abbiano il terrore di ogni critica, persino potenziale.
Ah poi il confronto docente simpatico e accondiscendente vs docente esigente è una bufala inventata dagli insegnanti incapaci di stabilire una relazione sana con gli alunni. Bella visione hai, ulisse, degli alunni, entri in classe e pensi di avere degli idioti davanti a te? "uno che pretende molto dai suoi alunni e che li fa lavorare sodo potrebbe risultare meno simpatico ai ragazzi che addirittura potrebbero parlare male di lui ai genitori" invece i ragazzi sono perfettamente in grado di apprezzare un insegnante esigente ma che abbia "la coerenza, la disponibilità, la correttezza formale, l'autorevolezza, la competenza didattica e un certo margine di elasticità (da non confondere con il lassismo)",  alunni che giustamente odiano i docenti che spiegano male e che usano i voti come armi improprie perchè confondono l'essere esigenti con l'essere intransigenti, forti della loro intoccabilità. Intoccabilità che diventa indisponibilità ad ogni cambiamento e non solo. Due anni fa ero in una media con trenta classi, solo la mia ha fatto una gita di più giorni "ma chi te lo fa fare, no la responsabilità non me la prendo, bla bla" detto proprio da chi blatera ogni giorno a degli adolescenti che devono essere responsabili ahah.
Forse l'organico funzionale, se studiato e applicato a dovere potrebbe aiutare a rendere un po' più flessibile la categoria.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Sab Ott 18, 2014 8:07 pm

Humboldt stai parlando di qualcosa che non esiste cioè la valutazione dei docenti fatta dagli alunni;

la proposta del governo invece riguarda la valutazione(legata agli scatti stipendiali) dei docenti fatta da "presidi-padroni" e "mentor",

questa prevederebbe l' infallibilità del giudizio dei valutatori cosa che è impossibile da ottenere ;

ecco uno dei mille motivi per cui questa riforma fa schifo.
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 10:31 am

mirco81 ha scritto:
Humboldt stai parlando di qualcosa che non esiste cioè la valutazione dei docenti fatta dagli alunni;

eheh non c'è nella riforma vuoi dire,
perchè la valutazione da parte degli studenti esiste eccome :-)
quello che voglio dire è che se un docente è stimato dai ragazzi difficilmente avrà qualcosa da temere da un ipotetico dirigente incapace, quando mai un preside si mette contro studenti e genitori.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 10:41 am

Humboldt ha scritto:
mirco81 ha scritto:
Humboldt stai parlando di qualcosa che non esiste cioè la valutazione dei docenti fatta dagli alunni;

eheh non c'è nella riforma vuoi dire,
perchè la valutazione da parte degli studenti esiste eccome :-)
quello che voglio dire è che se un docente è stimato dai ragazzi difficilmente avrà qualcosa da temere da un ipotetico dirigente incapace, quando mai un preside si mette contro studenti e genitori.

questo però non garantisce che sia un bravo insegnate, e siamo di nuovo punto e a capo :-)
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 11:00 am

ahah in effetti :-)
in tutti i mestieri è piuttosto facile stabilire se un lavoro è fatto bene o male,
nella scuola siamo all'assurdo: a valutare un insegnante ci può essere un dirigente che non ha mai assistito ad una sua lezione ahah
I più credibili alla fine sono gli alunni,
gli unici che possono vedere il lavoro effettuato :-)
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 11:08 am

Humboldt ha scritto:
ahah in effetti :-)
in tutti i mestieri è piuttosto facile stabilire se un lavoro è fatto bene o male,
nella scuola siamo all'assurdo: a valutare un insegnante ci può essere un dirigente che non ha mai assistito ad una sua lezione ahah
I più credibili alla fine sono gli alunni,
gli unici che possono vedere il lavoro effettuato :-)

nella scuola primaria, nella scuola dell'infanzia?!
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 11:20 am

beh sì mi riferivo alla secondaria, però si dice che i bambini di oggi crescono in fretta :-)
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 3:56 pm

ok allora mettiamo le nostre carriere , stipendio, mobilità e funzioni nelle mani degli alunni : wow (x chi non afferra l' ironia specifico che la mia  la affermazione è ironica : )
Tornare in alto Andare in basso
iaiataf



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 4:21 pm

Sarebbe più giusto essere giudicati da studenti e famiglie... Soprattutto per un docente che non ha chi lo raccomandi ai presidi. Ma ormai parlare di giustizia è diventato tristemente ridicolo.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 4:31 pm

sarebbe più giusto evitare valutazioni impossibili e lasciare gli scatti d' anzianità.
Tornare in alto Andare in basso
iaiataf



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 4:45 pm

Concordo
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 5:28 pm

mirco81 ha scritto:
ok allora mettiamo le nostre carriere , stipendio, mobilità e funzioni nelle mani degli alunni

sono già nelle loro mani, l'insegnante senza gli alunni non l'ho ancora visto :-)
ma esattamente in cosa consisterebbe la "carriera" di un docente?

mirco81 ha scritto:
evitare valutazioni impossibili

oh, finalmente la verità viene fuori :-)
uno dei mestieri più difficili del mondo deve essere esente da qualsiasi valutazione...
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2002



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 18.10.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 5:57 pm

l'impraticabilità della valutazione  nasce dal fatto che è impossibile avere la certezza della infallibilità dei valutatori e delle loro valutazioni.

la formazione e selezione dei docenti deve essere fatta in ingresso;

una volta assunti i docenti devono essere lasciati liberi di svolgere il loro lavoro liberamente e con dignità in virtù della specificità del loro ruolo; fermo restante che già adesso esiste la possibilità di sanzionare in maniera anche pesante coloro che dovessero manifestare comportamenti professionalmente scorretti e nei casi estremi di dichiararli "inidonei" all'insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo    Dom Ott 19, 2014 6:39 pm

ulisse2002 ha scritto:
la formazione e selezione dei docenti deve essere fatta in ingresso;

eheh facile dirlo quando già sei entrato...
peraltro sarei anche d'accordo solo che anche in ingresso come si farebbe ad avere"la certezza della infallibilità dei valutatori e delle loro valutazioni"?
di sicuro per capire se uno potrà essere un buon insegnante non basta che abbia preso lauree a pieni voti, dottorati e conosca a memoria Dante o Shakespeare etc...
Come farla dunque 'sta selezione in ingresso?
Al solito mi sembra che il fine ultimo di ogni protesta serva a garantire l'intoccabilità degli insegnanti, come è sempre stato, anche per questo non abbiamo mai avuto stipendi alti, e così sarà anche in futuro, non vi preoccupate, in cambio, giustamente, di soldi ce ne daranno ancora meno.
Tornare in alto Andare in basso
 
Legge di stabilità. Soldi per le immissioni in ruolo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Quando ci saranno le immissioni in ruolo in Campania??
» assenza convocazioni per immissioni in ruolo GaE
» 134000 immissioni in ruolo
» Nuovo disegno di legge e corsi per onicotecnici
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: