Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Fantaman



Messaggi : 1307
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioOggetto: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Gio Ott 16, 2014 2:10 pm

Promemoria primo messaggio :

Nella legge di stabilità per il 2015 vengono stanziati 500 milioni di € ( a deficit) + 500 milioni provenienti da tagli alla stessa scuola (tra le voci: abolizione commissari esterni, blocco degli scatti di anzianità, eliminazione delle supplenze brevi, etc).

Ricordo agli utenti del forum che il Decreto Carrozza del 2014 prevedeva 69 mila immissioni in 3 anni (di cui 26mila di sostegno). Questo piano veniva finanziato con 400 milioni di euro.

Ora mi chiedo, a prescindere dal fatto che i restanti 500milioni necessari, derivati dai tagli alla spesa del MIUR, sono tutti da verificare e da attuare e che, per farlo, sarà necessario modificare profondamente l'attuale assetto normativo, come farà il MIUR a preparare, entro AGOSTO 2015 (meno di un anno!), una riforma così epocale che:

- va a modificare il contratto degli insegnanti

- si propone di assumere tutti gli abilitati gae (150mila) in uno stesso anno, a fronte di sole 50mila cattedre vacanti. = 100mila insegnanti in organico funzionale a fare fotocopie?

- va a modificare l'esame di maturità

- va a modificare i meccanismi di mobilità e il sistema delle classi di concorso (con quali criteri?)

- modifica il Testo Unico

- crea un organico sovradimensionato che dovrà essere "mantenuto" almeno fino alla pensione di chi viene assunto nel 2015

- prevede ulteriori assunzione di 40mila unità ogni due anni tramite concorso


Sono tutti punti oltremodo oscuri della riforma annunciata.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Gio Ott 16, 2014 8:58 pm

gugu ha scritto:
gian ha scritto:
pepe ha scritto:
Ho grossi dubbi, purtroppo, che ricorrano all'OFU del '99, è troppo, passatemi il gioco di parole, "funzionale" per i tempi che corrono (mala tempora). Ciò che si prospetta, a mio avviso, a settembre 2015 è qualcosa di caotico.

Traggo spunto dalla tua riflessione. Non ricordo dove l'ho letto, fra ieri e oggi, ma fra le tante "idee" di spending review, quella finalizzata a produrre i 500 milioni che contribuiscono al famoso miliardo previsto nella LdS, rientra anche l'eliminazione dell'esonero dei collaboratori del DS. Ovviamente non è questo il problema centrale, ma lo cito come esempio che rafforza la tua riflessione.


Se avessi letto l'intero pdf della LdS non avresti mai scritto quanto sopra visto che la stessa afferma che l'esonero è soppresso proprio in virtù dell'organico dell'autonomia, che quindi vedrà libera la scuola di utilizzare le ore in più come vuole, anche esonerando totalmente un docente per fargli fare il vicepreside o il collaboratore o l'aiutante.

Se invece di limitarti a leggere ti impegnassi anche a fare due più due potresti trarre utili informazioni. Ti faccio un calcoletto semplice semplice di esempio, quanto basta per illustrare il concetto:
1) situazione attuale: 1 euro di risorse finanziarie + 10 ore di organico di diritto + 1 ora di esonero per il collaboratore del preside = 11 ore di organico di fatto + 1 euro destinato al potenziamento dell'offerta formativa.
2) prospettiva: 1 euro di risorse finanziarie + 10 ore di organico di diritto + 1 ora di organico funzionale - 1 ora di esonero per il collaboratore - 50 centesimi di taglio alle risorse = 11 ore di organico di vattelapesca + 50 centesimi destinati al potenziamento dell'offerta formativa.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25644
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Gio Ott 16, 2014 9:04 pm

gian ha scritto:
gugu ha scritto:
gian ha scritto:
pepe ha scritto:
Ho grossi dubbi, purtroppo, che ricorrano all'OFU del '99, è troppo, passatemi il gioco di parole, "funzionale" per i tempi che corrono (mala tempora). Ciò che si prospetta, a mio avviso, a settembre 2015 è qualcosa di caotico.

Traggo spunto dalla tua riflessione. Non ricordo dove l'ho letto, fra ieri e oggi, ma fra le tante "idee" di spending review, quella finalizzata a produrre i 500 milioni che contribuiscono al famoso miliardo previsto nella LdS, rientra anche l'eliminazione dell'esonero dei collaboratori del DS. Ovviamente non è questo il problema centrale, ma lo cito come esempio che rafforza la tua riflessione.


Se avessi letto l'intero pdf della LdS non avresti mai scritto quanto sopra visto che la stessa afferma che l'esonero è soppresso proprio in virtù dell'organico dell'autonomia, che quindi vedrà libera la scuola di utilizzare le ore in più come vuole, anche esonerando totalmente un docente per fargli fare il vicepreside o il collaboratore o l'aiutante.

Se invece di limitarti a leggere ti impegnassi anche a fare due più due potresti trarre utili informazioni. Ti faccio un calcoletto semplice semplice di esempio, quanto basta per illustrare il concetto:
1) situazione attuale: 1 euro di risorse finanziarie + 10 ore di organico di diritto + 1 ora di esonero per il collaboratore del preside = 11 ore di organico di fatto + 1 euro destinato al potenziamento dell'offerta formativa.
2) prospettiva: 1 euro di risorse finanziarie + 10 ore di organico di diritto + 1 ora di organico funzionale - 1 ora di esonero per il collaboratore - 50 centesimi di taglio alle risorse = 11 ore di organico di vattelapesca + 50 centesimi destinati al potenziamento dell'offerta formativa.


In una scuola di medie dimensioni 180 ore in più rispetto ad oggi. Non c'è spazio per un vicepreside?
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Gio Ott 16, 2014 9:09 pm

gian ha scritto:
pepe ha scritto:
Ho grossi dubbi, purtroppo, che ricorrano all'OFU del '99, è troppo, passatemi il gioco di parole, "funzionale" per i tempi che corrono (mala tempora). Ciò che si prospetta, a mio avviso, a settembre 2015 è qualcosa di caotico.

Traggo spunto dalla tua riflessione. Non ricordo dove l'ho letto, fra ieri e oggi, ma fra le tante "idee" di spending review, quella finalizzata a produrre i 500 milioni che contribuiscono al famoso miliardo previsto nella LdS, rientra anche l'eliminazione dell'esonero dei collaboratori del DS. Ovviamente non è questo il problema centrale, ma lo cito come esempio che rafforza la tua riflessione.
Secondo la mia concezione (che non credo sia marziana) l'organico funzionale sarebbe per definizione uno strumento che permette un'allocazione ottimale (in quanto funzionale) delle risorse umane. Mi sbaglio?
Allora non capisco quale siano gli obiettivi di questa istituzione dal momento che si propongono interventi all'insegna della pura schizofrenia: un'allocazione funzionale delle risorse umane implicherebbe che il collaboratore sia impiegato a fare il collaboratore, vuoi con l'esonero totale vuoi con l'esonero parziale, coprendo l'attività didattica tagliata dall'esonero con le risorse umane provenienti dall'organico funzionale. E' in questo modo, a mio parere, che si potenzia l'offerta formativa: chi entra in classe entra per fare lezione, non per essere interrotto tre volte in un'ora perché il DS è a una conferenza ma c'è una rogna urgente da sbrigare. Chi viene impiegato a surrogare il DS fa il collaboratore, non per sbrigare contemporaneamente due rogne mentre hai la testa impegnata con un'interrogazione o una spiegazione che hai interrotto lasciandola in sospeso.
Detto questo, ribadisco, vedo schizofrenia allo stato puro: si vogliono stabilizzare 150 mila insegnanti, per farlo ci si è inventato l'escamotage dell'organico funzionale e dell'adeguamento dell'organico di diritto all'organico di fatto, ma al tempo stesso si propongono soluzioni che da un lato sono contradditorie con il concetto di organico funzionale e da un altro riducono l'organico di fatto.
Domanda: a che servono questi organici funzionali? Come e dove vogliamo impiegare questi 150 mila neoassunti? Non mi si venga a dire che serviranno per coprire i posti vacanti perché sappiamo benissimo che ogni anno molti iscritti alle GAE non lavorano perché per molte classi di concorso non ci sono posti a disposizione. Non mi si venga a dire che serviranno per tagliare sulle supplenze temporanee perché la mia intelligenza si rifiuta di pensare ad uno scenario di 10 insegnanti tenuti a rigirarsi i pollici in panchina pronti a sostituire il malato di turno mentre un loro collega deve sdoppiare continuamente la sua personalità ricoprendo contemporaneamente due ruoli, quello di insegnante in classe e quello di collaboratore del DS.

E' evidente che il substrato fondamentale di questa fantomatica "riforma" consiste in un aggregato di idee confuse basate su non si sa bene quale fondamento o, in alternativa, in un gioco di carte appositamente studiato e finalizzato esclusivamente a tagliare con conseguente peggioramento strutturale del sistema scolastico.

La sostanza di questo "investimento" di un miliardo: 500 milioni andranno a debito, che, nel breve periodo produrrà ulteriori oneri per tagli lineari alla spesa pubblica e/o incremento della fiscalità "occulta" (accise, imposte indirette, tasse sui servizi di pubblica utilità, ecc.), gli altri 500 milioni saranno ricavati da tagli diretti sulla scuola. A fronte si introduce una blanda idea di potenziamento degli organici delle scuole. Come tutto questo si tradurrà in un miglioramento della qualità del sistema scolastico è un totale mistero.

Questa riforma è una maschera propogandistica per effettuare tagli nel medio-lungo periodo.
Si assumono un bel po' di insegnanti senza compiti definiti e in contemporanea si rinuncia a parte del personale ATA.
Non mi stupirei se venissero assegnate agli insegnanti funzioni di segreteria o peggio...
E vi ricordate, qualche anno fa, quando c'erano da tutelare gli insegnanti che avevano perso il posto, dove li avevano messi?
Ho visto insegnanti d'inglese delle medie venire a fare le mense alla primaria.
Io di questa gente non mi fido. Vogliono creare caos per distruggere... E poi ci ritroveremo con le scuole private al posto di quelle pubbliche...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Gio Ott 16, 2014 9:27 pm

gugu ha scritto:
In una scuola di medie dimensioni 180 ore in più rispetto ad oggi. Non c'è spazio per un vicepreside?

Un vago rumor di raschiar d'unghie sui vetri mi fa capire che hai capito il senso del mio intervento. Parafrasando Al Pacino, che te lo dico a fa'.
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Gio Ott 16, 2014 9:29 pm

beh le scuole pubbliche con i nuovi esami di Stato (tra l'altro decisi senza consultare nè docenti nè alunni....alla faccia della buona scuola) sono diplomifici a tutti gli effetti!
Tornare in alto Andare in basso
Fantaman



Messaggi : 1307
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioOggetto: Re: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Ven Ott 17, 2014 9:54 am

Gian concordo al 100% con le tue considerazioni.
Tornare in alto Andare in basso
GG82



Messaggi : 929
Data d'iscrizione : 08.08.13

MessaggioOggetto: Re: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Ven Ott 17, 2014 11:19 am

gugu ha scritto:
Il calcolo dell'organico funzionale esiste dal 1999, e l'ho postato già in passato:

http://www.edscuola.it/archivio/norme/decreti/dm105_00b.pdf

ogni scuola avrebbe diritto a circa il 10% in più di docenti, o meglio di monte ore. Per cui una scuola con 100 docenti avrebbe a disposizione altre 180 ore.
Per quanto possa ipotizzare presumo che il grosso verrà usato per stabilizzare su cattedra spezzoni disponibili (es. 12 ore di materia in classe + 6 ore di recupero, miglioramento offerta, funzioni strumentali). Questo permetterebbe un effettivo assorbimento stabile del personale su materia (o su materie affini, per quanto mi riguarda sarebbe un'ottima scelta).

il risultato che viene applicando quelle formule sarebbe il monte ore previsto nel 1999 come organico funzionale da assegnare alle scuole oppure il numero di docenti da assegnare come organico funzionale?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25644
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi   Ven Ott 17, 2014 12:51 pm

GingerLaG82 ha scritto:
gugu ha scritto:
Il calcolo dell'organico funzionale esiste dal 1999, e l'ho postato già in passato:

http://www.edscuola.it/archivio/norme/decreti/dm105_00b.pdf

ogni scuola avrebbe diritto a circa il 10% in più di docenti, o meglio di monte ore. Per cui una scuola con 100 docenti avrebbe a disposizione altre 180 ore.
Per quanto possa ipotizzare presumo che il grosso verrà usato per stabilizzare su cattedra spezzoni disponibili (es. 12 ore di materia in classe + 6 ore di recupero, miglioramento offerta, funzioni strumentali). Questo permetterebbe un effettivo assorbimento stabile del personale su materia (o su materie affini, per quanto mi riguarda sarebbe un'ottima scelta).

il risultato che viene applicando quelle formule sarebbe il monte ore previsto nel 1999 come organico funzionale da assegnare alle scuole oppure il numero di docenti da assegnare come organico funzionale?


Il numero di docenti in più, o meglio l'incremento di organico che poi ogni scuola può gestire. Ad ogni docente in più corrispondono 18 ore che la scuola ha a disposizione; tutti gli spezzoni (ottenuti dal risultato) superiori a 9 ore vengono trasformati in posti da 18 ore. Quelli inferiori rimangono tali.
Tornare in alto Andare in basso
 
Alcune riflessioni sulle coperture e sulla fattibilità del piano Renzi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» Considerazioni sulla Bibbia
» riflessioni sul forum e su fb e sulla famiglia del cuore
» Riflessioni Esistenzialiste
» Ragazze ricordate lo speciale sulla fecondazione che era in onda su Sky?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: