Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Sab Ott 18, 2014 7:53 pm

Promemoria primo messaggio :

Sono in 2° fascia GI, abilitata ma non beneficerò delle prossime immissioni in ruolo e sto pensando di partecipare alle prossime selezioni per partecipare ai corsi di sostegno per la secondaria 1° o 2° grado,ma mi chiedo, con la riforma "La buona scuola" che partirà da settembre 2015, ha ancora senso ? Con le immissioni in ruolo dei 148000 in GAE, parte dei quali credo lavorerà anche sul sostegno senza titolo di specializzazione, come organico funzionale, i posti sul sostegno saranno saturi ? Un precario in 2° GI avrà possibilità di essere chiamato ? Vale la pena prendere anche questo titolo o sono soldi buttati ? Che consiglio mi date ? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Sab Nov 01, 2014 10:20 am

E quindi non c'entrano nulla con il docente di sostegno. Che gran confusione! Quelli da voi definiti corsettini saranno dei corsi di aggiornamento sulle tematiche dell'H. Ma nulla a che vedere con la specializzazione odierna del docente di sostegno.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Sab Nov 01, 2014 10:42 pm

Eppure (linko di nuovo l'articolo) la sostanza sembrerebbe diversa:

http://www.orizzontescuola.it/news/posti-sostegno-saranno-90032-nel-2015-formazione-degli-insegnanti-precari-e-ruolo

Non si parla di aggiornamento, ma di percorsi formativi in vista dei posti di sostegno. Oppure ho capito male?
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Dom Nov 02, 2014 10:44 am

In che punto cita la tua frase "percorsi formativi in vista dei posti di sostegno" ?.
Il corso di specializzazione sarà per specializzarsi sul sostegno. Infatti si parla di formazione INIZIALE:
Cito: "Per la formazione iniziale degli insegnanti sono in fase di svolgimento i percorsi previsti dal decreto ministeriale n. 249 del 2010 per l’acquisizione del titolo di specializzazione".
Per la formazione CONTINUA invece:
"per la formazione continua e specialistica dei docenti in servizio, è stato predisposto un piano nazionale di formazione sui disturbi specifici di apprendimento (DSA), nell’ambito del quale sono stati organizzati, a livello nazionale, 35 master universitari finanziati dal Ministero.Riferisce, inoltre, che sono stati previsti nuovi percorsi formativi rivolti a docenti e dirigenti scolastici su specifiche tematiche e che nei prossimi mesi saranno attivati corsi di perfezionamento e master su autismo, sindrome ADHD, ritardo maturativo e mentale, rieducazione psicomotoria e disabilità sensoriali. Si tratta di ulteriori 40 master per una platea di docenti superiore alle 11.000 unità.

Quindi la seconda parte riguarda corsi di specializzazione e master, ma non sono corsi di specializzazione per diventare docenti di sostegno.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Dom Nov 02, 2014 2:30 pm

Davide ha scritto:
Quindi la seconda parte riguarda corsi di specializzazione e master, ma non sono corsi di specializzazione per diventare docenti di sostegno.

E a cosa serviranno questi corsi e master allora?

il recente decreto ministeriale n. 762 del 2 ottobre 2014 ha dato attuazione all’articolo 16 del citato decreto-legge n. 104, che prevede percorsi di formazione e aggiornamento obbligatorio in servizio, con priorità per coloro che operano nelle classi con alunni con disabilità, al fine di fornire le competenze necessarie alla presa in carico del progetto inclusivo nelle singole classi e nell’intera comunità scolastica.

con queste competenze acquisite cosa ci faranno? Ci peleranno le castagne? Non serviranno per tamponare i posti di sostegno senza ulteriori oneri per l'erario al fine di evitare di chiamare appositamente supplenti? Mi sembra sospetta tutta questa profusione di masterini et similia quando esistono docenti specializzati.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Dom Nov 02, 2014 7:20 pm

Non devi confondere CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER IL SOSTEGNO con tutti i master e specializzazioni che sono sempre esistiti.SPECIALIZZAZIONE SU SOSTEGNO è diverso dai corsi DI SPECIALIZZAZIONE. Entrambe le tipologie sono sempre esistite, ma non sono certo la stessa cosa. Attento a non confonderti e a non confondere le idee ai lettori.

Il docente di sostegno non è presente sull'alunno per tutto l'orario didattico.
Questi master (che tra l'altro sono sempre esistiti e non stanno proliferando proprio ora)serviranno ai docenti di sostegno, ma ancor di più a quelli curricolari per saper affrontare una didattica inclusiva anche quando il docente di sostegno non è in servizio. Il docente di sostegno alle elementari c'è per 11 ore di solito (su 40) e alle medie per 9 ore (su 30 mi pare), parlo di un orario di casi standard e non di forte gravità. Nel resto delle ore quando l'alunno non è coperto da sostegno ci saranno i docenti curricolari FORMATI grazie a master e perfezionamenti (che forse saranno obbligatori, cosa che oggi non sono) per attuare l'inclusione.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Dom Nov 02, 2014 9:07 pm

Speriamo che sia veramente così, perché non mi sembra che sia stato ufficialmente chiarito.
Io non voglio confondere nessuno, anzi, da mesi sto cercando di farmi chiarezza nella giungla di assurdità e contraddizioni che si stanno aprendo con quest'ennesimo sfascio ai danni della scuola italiana. Il sostegno ha bisogno di docenti specializzati e di un regolamento per l'attribuzione delle supplenze che sia chiaro, univoco e senza interpretazioni. Invece per l'ennesima volta non si è fatto e non si farà niente e ciascuna segreteria interpreterà a modo suo le cose.
Una volta per tutte: SERVE UNA GRADUATORIA PROVINCIALE DEGLI SPECIALIZZATI ANCHE IN II FASCIA GI, come è nella Gae. Basta con gli incroci, le aree applicate da qualcuno sì e da qualcuno no, le scelte cabalistiche in base alla materia di appartenenza (c'è, non c'è, c'era), le MAD che qualcuno considera e qualcuno no (e in che ordine poi??) e via dicendo.
Per il Sostegno dev'essere prioritaria la specializzazione, punto e basta! Chi ne è in possesso dovrebbe automaticamente essere presente nelle graduatorie d'istituto di tutte le scuole della provincia di quel grado. Altro che corsettini, masterini e chiacchiere renziane.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Dom Nov 02, 2014 9:22 pm

Tu sei specializzato? O vuoi provare il test TFA SOSTEGNO che uscirà prossimamente?
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Lun Nov 03, 2014 7:51 am

Davide ha scritto:
Tu sei specializzato? O vuoi provare il test TFA SOSTEGNO che uscirà prossimamente?

Sto frequentando il corso di specializzazione. E sono terrorizzato all'idea di vedermi sbarrare la strada anche lì.

http://www.orizzontescuola.it/news/corsi-specializzazione-sostegno-docenti-esubero-marted-4-novembre-commissione-potrebbe-essere-c

Ecco: qui si parla di corsi diretti a docenti "in esubero": come interpretare?
Tornare in alto Andare in basso
andromeda29



Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 27.08.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Lun Nov 03, 2014 1:15 pm

Per coloro i quali insegnano su discipline in esubero, già di ruolo credo. Affinché possano reinventarsi sul sostegno e non essere, ogni anno,in esubero appunto. È una possibilità di cui già sentivo parlare anni fa...
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Lun Nov 03, 2014 2:46 pm

Semplici corsi di aggiornamento eh ???? Leggete qui e non facciamoci fregare almeno stavolta !

http://www.orizzontescuola.it/news/corsi-specializzazione-sostegno-docenti-esubero-marted-4-novembre-commissione-potrebbe-essere-c
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Lun Nov 03, 2014 5:47 pm

mara88 ha scritto:
Semplici corsi di aggiornamento eh ???? Leggete qui e non facciamoci fregare almeno stavolta !

http://www.orizzontescuola.it/news/corsi-specializzazione-sostegno-docenti-esubero-marted-4-novembre-commissione-potrebbe-essere-c

Letto, Mara. L'avevo già linkato io sopra, è una cosa scandalosa.
Praticamente sono dei Pas di sostegno. Non potendoli fare apertamente in quanto non è una cdc si sono inventati questo escamotage. In pratica specializzeranno tutti quelli di ruolo e ci chiuderanno per l'ennesima volta le porte in faccia. E nel frattempo ci hanno fatto sborsare 3000 euro per il corso di specializzazione. Scandaloso!
Tornare in alto Andare in basso
andromeda29



Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 27.08.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Lun Nov 03, 2014 7:02 pm

Sinceramente non la vedo così nera. Se pensi che tutti i colleghi di ruolo sulla curricolare stiano scalpitando dal desiderio di passare sul sostegno ti sbagli di grosso. E comunque non dovrebbe essere per tutti, ma solo per le cdc in esubero. Sinceramente specializzarsi dopo il ruolo, se è una scelta consapevole e non solo strumentale, non mi sembra così grave. Coraggio, abbiamo ben altro da affrontare...
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Lun Nov 03, 2014 7:47 pm

Ma che confusione che fate! Andromeda hai ragione, tu si che hai letto bene le notizie. Per i sovrannumerari se ne parla da anni di riconvertirli su sostegno, ma quello non è una novità! Anzi, i poveri colleghi non hanno ancora avuto la possibilità di farlo, e ripeto dei docenti SOVRANNUMERARI che non hanno possibilità di insegnare la loro materia. Penso grosso modo inglobi la 075 076 e ed. musicale alle superiori.
Tornare in alto Andare in basso
Davide



Messaggi : 3372
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Lun Nov 03, 2014 7:52 pm

Onofrio piuttosto, vorrei chiederti informazioni e pareri sul corso che tu stai frequentando... Almeno puoi aiutarci a capire qualcosa di più, per tutti coloro che sosterranno nei prossimi mesi i test per il sostegno....
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mar Nov 04, 2014 6:14 pm

Scusate ma ho pochissima dimestichezza con il burocratese relativo alle supplenze. Qualcuno potrebbe gentilmente aiutarmi a capire questo passaggio riguardante le MAD per Sostegno? Parliamo di II fascia GI.

1)Pertanto, in base all’art. 6, comma 2 D.M. 131/2007 e istruzioni operative annuali in materia di supplenze, se un docente che ha inoltrato la messa a disposizione è in possesso del titolo di specializzazione (anche se conseguito successivamente all’aggiornamento delle graduatorie d’istituto) ed è incluso in una graduatoria che sia I, II o III fascia, può essere individuato per il contratto prima che siano scorsi gli elenchi delle scuole viciniori.
Tali docenti, che verranno inseriti in coda agli elenchi di sostegno della fascia di pertinenza delle graduatorie di istituto, possono inviare la domanda in carta libera di cui abbiamo detto solo per le sedi scolastiche che a loro volta hanno prescelto con l’apposito modello di domanda (modello B).

2)È dunque escluso che un docente, anche se in possesso del titolo di specializzazione, possa essere interpellato, prima della consultazione degli elenchi delle scuole viciniori, nel caso abbia presentato la messa a disposizione anche dove non risulta incluso nelle graduatorie di circolo e di istituto delle scuole della provincia (es. messa a disposizione per altre scuole della stessa provincia, non scelte nel modello B, oppure di altre province).
Il D.M. 131/2007 e le istruzioni operative in materia di supplenze emanate dal Ministero non lo prevedono.


Mi riferisco in particolare alle righe evidenziate in neretto. Io ho capito così:

1) Conseguita la specializzazione sul Sostegno, lo si comunica alla scuola capofila che provvede a diramare l'informazione alle scuole prescelte nel modello B (Domanda: se nel detto modello fossero state incluse, per arrivare a 20, anche alcune scuole in cui non è presente la propria cdc, si viene inclusi per il Sostegno anche lì in virtù della specializzazione?). Dunque, se si invia MAD alle scuole del modello B si può essere considerati per una supplenza di Sostegno prima dello scorrimento delle graduatorie delle scuole viciniori?

2) Se l'aspirante invia MAD a scuole non presenti nel modello B NON PUO' essere considerato per una supplenza di sostegno prima dello scorrimento delle viciniori. (RiDomanda: si intendono in questo caso le scuole indicate nel modello B in cui non è presente la propria cdc e nelle cui GI non si è presenti? Oppure scuole assolutamente non indicate nel modello e contattate unicamente con MAD?.

Dubbio extra: cosa si intende per "personale specializzato non presente nelle graduatorie d'istituto di alcuna provincia"? Se sono specializzati devono essere anche abilitati, e quindi essere presenti in una graduatoria.

Scusatemi ma sono un po' nel pallone con tutti questi regolamenti. Grazie anticipate a chi vorrà aiutarmi.
Tornare in alto Andare in basso
andromeda29



Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 27.08.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mar Nov 04, 2014 8:33 pm

Io interpreto così: si ha la priorità sulle scuole viciniori solo per le gi delle scuole incluse nel modello b. Per quanto riguarda le altre scuole presso le quali si è liberissimi di presentare mad non si gode di tale priorità (che spetta a chi è inserito in quella gi).
Risposta alla domanda: certo, anche se non esiste la tua cdc verrai inserito nell' elenco del sostegno.
Risposta alla ridomanda: scuole non presenti nel modello b e contattate esclusivamente attraverso mad.
Risposta alla domanda extra: non so... forse non è scontato aver presentato modello e domanda a tempo debito... quindi non essere inclusi nelle graduatorie ma avere comunque la possibilità di presentare mad.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mar Nov 04, 2014 9:02 pm

Per Onofrio Del Grillo:
Concordo con Andromeda29: si ha priorità su sostegno nelle GI in cui si è inclusi, dal momento in cui si invia informazione di avere acquisito il titolo (anche se ci si trova in terza fascia si dovrebbe avere priorità su uno di seconda, senza titolo).
Terrei a precisare che la precedenza dovrebbe valere anche per le altre scuole in cui si è presentata la MAD, in coda a coloro che sono iscritti nelle GI e che abbiano titolo per il sostegno. Siccome però la legge è ambigua su questo punto, molte scuole fanno come vogliono.
Comunque la MAD conviene sempre mandarla, perché il sostegno non lo accettano mica tutti: non pensate che sia così ambito. Ci sono scuole che hanno grosse difficoltà nel trovare candidati per ricoprire questa tipologia di incarico.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mar Nov 04, 2014 10:40 pm

Grazie Andromeda e Dami, siete stati gentilissimi. :-)

In effetti il regolamento sulle supplenze, sebbene contorto, sembrerebbe prevedere la precedenza agli specializzati ovunque si trovino, e solo alla fine, esauriti costoro, le scuole attingerebbero ai non specializzati. Però la questione non è normata con chiarezza, tanto è vero che ho raccolto pareri discordanti: qualcuno sostiene che si resterebbe legati alla presenza o meno della propria cdc anche da specializzati, il che sarebbe grave, specie per chi come me si trova in una cdc presente in poche scuole. Per quest'anno mi sono ormai rassegnato a non lavorare, sto già pensando al prossimo anno... sperando sia come abbiamo detto.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 7:05 am

Comunque sono d'accordo con voi: l'anno venturo MAD a raffica, anche se basterebbe una riga in più sul regolamento per evitare ambiguità e sbattimenti. Ma figuriamoci, in Italia...
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 12:04 pm

Non è così, la MAD sul sostegno è residuale e riguarda solo chi non è inserito in nessuna graduatoria.

http://www.flcgil.it/scuola/precari/supplenze-docenti-nomine-su-sostegno-e-messa-a-disposizione.flc

Ecco il fac-simile del modello MAD da inviare, al punto h) bisogna autocertificare di non essere inclusi in alcuna graduatoria in base alla propria abilitazione/titolo di studio:

http://www.flcgil.it/sindacato/documenti/scuola/fac-simile-domanda-messa-a-disposizione-sostegno.flc
Tornare in alto Andare in basso
ale1287



Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 25.08.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 12:26 pm

Ma sta cosa mi suona strana, per qualsiasi altra cc le MAD si possono inviare ovunque e in qualsiasi momento, non vedo pk il sostegno debba far eccezione. Quello che si è certo, è che si puo conteggiare il punteggio maturato in una sola provincia
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 12:40 pm

Per le cdc curricolari la MAD non è normata, per il sostegno ci sono dei vincoli.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 1:26 pm

Andate a leggere il documento originale:https://docs.google.com/viewer?url=http%3A%2F%2Fwww.istruzione.it%2Fallegati%2F2014%2Fprot8481_14.pdf
Dato che il riferimento è sempre la L. 104/92, si dice esplicitamente che gli insegnanti con specializzazione devono sempre avere la precedenza sugli altri.
Del resto come potrebbe una semplice Nota deviare dall'intento originario della Legge?
Non è che nel predisporre il foglio di messa a disposizione la FLC abbia preso una cantonata?
Comunque quel che è certo è che chi ha la specializzazione precede nelle GI in cui è inserito tutti i non specializzati, anche in fascia più alta rispetto a lui. Inoltre, dopo aver consultato gli specializzati delle scuole viciniori, se da lì non si trovano insegnanti specializzati disponibili, nulla osta che si possa ricorrere alle MAD di nuovi specializzati. Infatti, se tutti possono fare domanda di messa a disposizione nella propria provincia di riferimento, in scuole aggiuntive rispetto a quelle in cui ci si è inseriti in GI, perché non dovrebbero fare la stessa cosa anche gli insegnanti specializzati? A meno che non sia più possibile fare questa cosa in linea generale...
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 2:32 pm

Ma infatti credo proprio che il documento linkato da Mara (che avevo letto anch'io ieri) riguardi specificamente questo famigerato "personale non incluso in alcuna graduatoria": potrebbero essere abilitati che hanno conseguito il titolo di specializzazione durante il triennio di vigenza delle GI e che comunicano alla scuola capofila l'acquisizione del titolo, venendo inseriti in coda. In pratica, la graduatoria cui si accenna sarebbe quella del Sostegno e non della cdc... può essere?
Ad ogni modo, le Mad per il sostegno si possono fare eccome, soprattutto da specializzati (speriamo)!
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 3:02 pm

Ecco, forse qui c'è la risposta:

http://www.orizzontescuola.it/news/supplenze-differenze-messa-disposizione-sostegno-e-classe-curricolare-conseguenze-delle-nuove-n

A me sembra che il valore delle MAD presentate dagli specializzati inclusi nelle graduatorie di una determinata provincia sia talmente scontato che non abbiano ritenuto opportuno sottolinearlo. Il problema riguarda solo chi si specializza a GI già aggiornate e che entra "in corsa".

Però qui la questione si ingarbuglia:

http://www.orizzontescuola.it/news/supplenze-anteprima-indicazioni-las-201415-messe-disposizione-sostegno

Supplenze su sostegno. Le domande di messa a disposizione (presentate da coloro che non sono iscritti nelle graduatorie) potranno essere utilizzate solo dopo aver consultato ed esaurito gli elenchi delle graduatorie di istituto delle scuole di tutta la provincia.

Anche per l'a.s. 2014/15, come già avvenuto lo scorso anno, sarà possibile dichiarare di aver conseguito il titolo dopo la scadenza per la presentazione delle domande di aggiornamento delle graduatorie (data ultima per la domanda dovrebbe essere il 10 settembre 2014).

Domande di messa a disposizione. I dirigenti scolastici potranno assumere per le supplenze personale docente fornito del titolo di specializzazione su sostegno che abbia presentato domanda di messa a disposizione, purchè non sia inserito nelle graduatorie di circolo e di istituto di alcuna provincia.


Potrebbe essere che si dia per scontato che chi è già in graduatoria non abbia bisogno di inviare MAD?

Cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
 
Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Avrò sbagliato?
» il mio senso della vita
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» da materia utilizzo sostegno
» Pagamento ore "progetto sostegno"

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: