Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Sab Ott 18, 2014 7:53 pm

Promemoria primo messaggio :

Sono in 2° fascia GI, abilitata ma non beneficerò delle prossime immissioni in ruolo e sto pensando di partecipare alle prossime selezioni per partecipare ai corsi di sostegno per la secondaria 1° o 2° grado,ma mi chiedo, con la riforma "La buona scuola" che partirà da settembre 2015, ha ancora senso ? Con le immissioni in ruolo dei 148000 in GAE, parte dei quali credo lavorerà anche sul sostegno senza titolo di specializzazione, come organico funzionale, i posti sul sostegno saranno saturi ? Un precario in 2° GI avrà possibilità di essere chiamato ? Vale la pena prendere anche questo titolo o sono soldi buttati ? Che consiglio mi date ? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ale1287



Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 25.08.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 6:06 pm

bhe si è strano normalmente le MAD si possono inviare ovunque e quando si vuole, quindi secondo me si riferisce a chi non è inserito negli elenchi
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 8:18 pm

Questa frase è veramente strana:
Domande di messa a disposizione. I dirigenti scolastici potranno assumere per le supplenze personale docente fornito del titolo di specializzazione su sostegno che abbia presentato domanda di messa a disposizione, purchè non sia inserito nelle graduatorie di circolo e di istituto di alcuna provincia.
Quindi se uno non fosse inserito in alcuna graduatoria allora avrebbe più possibilità di lavoro perché potrebbe mandare la propria disponibilità a destra e a manca?
A me sembra un controsenso.
Qui ci vorrebbe proprio un moderatore-esperto a dipanare la questione.

Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 8:59 pm

E questa?

1-    se il docente specializzato messosi a disposizione non ha presentato domande in altre scuole, può ottenere la nomina, altrimenti ne è escluso;

http://www.orizzontescuola.it/news/supplenze-sostegno-messa-disposizione-quanta-confusione-determinata-dalle-circolari-ministerial

Cioè... non si possono mandare MAD contemporaneamente a più scuole? Una e o la va o la spacca?? Ditemi che ho capito male... Qui più che un moderatore ci vorrebbe un esorcista!

P.S. Comunque mi fa molto piacere che questa discussione si sia animata e che possiamo confrontarci un po', da mesi tentavo di capirci qualcosa in più... magari insieme riusciamo.
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 10:02 pm

Allora, fino a due anni fa le MAD sul sostegno potevano essere inviate senza limitazioni per tutti perchè c'era la scadenza limite entro la quale comunicare alla propria scuola capofila l'avvenuto conseguimento del titolo, ricordate ? Questa data era all'incirca il 10 settembre di ciascun anno. Dall'anno scorso questa scadenza non esiste più, si può comunicare in qualunque momento l'avvenuto conseguimento del titolo alla capofila, chiedendo l'inserimento in coda negli elenchi delle 20 scuole prescelte. Di conseguenza, non si ha più bisogno di mandare MAD perchè tanto si verrà sicuramente chiamati nelle 20 scuole. Hanno insomma reso la questione più ordinata, evitando per quanto possibile nomine fuori elenco.
Quanto all'essere inseriti in GI, si intende nelle proprie materie/cdc in base alla propria abilitazione/titolo di studio, l'ho spiegato prima. Tutto chiaro ?
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 11:01 pm

mara88 ha scritto:
Allora, fino a due anni fa le MAD sul sostegno potevano essere inviate senza limitazioni per tutti perchè c'era la scadenza limite entro la quale comunicare alla propria scuola capofila l'avvenuto conseguimento del titolo, ricordate ? Questa data era all'incirca il 10 settembre di ciascun anno. Dall'anno scorso questa scadenza non esiste più, si può comunicare in qualunque momento l'avvenuto conseguimento del titolo alla capofila, chiedendo l'inserimento in coda negli elenchi delle 20 scuole prescelte. Di conseguenza, non si ha più bisogno di mandare MAD perchè tanto si verrà sicuramente chiamati nelle 20 scuole.  Hanno insomma reso la questione più ordinata, evitando per quanto possibile nomine fuori elenco.

Sì, direi che fin qui ci siamo, anche se (ripeto) se lo dicessero chiaramente ed ufficialmente sarebbe meglio. Quindi, stando così le cose, se nel mio modello B ho 10 scuole con la cdc presente ed altre 10 in cui la cdc non è presente, nelle seconde 10 sarò comunque incluso in coda all'elenco di Sostegno come specializzato. Musica per le mie orecchie.

mara88 ha scritto:
Quanto all'essere inseriti in GI, si intende nelle proprie materie/cdc in base alla propria abilitazione/titolo di studio, l'ho spiegato prima. Tutto chiaro ?

Questa cosa continua però ad apparirmi meno chiara, Mara. Se una persona è specializzata vuol dire che è anche abilitata in una o più cdc, quindi come può non essere inserita in graduatoria di alcuna provincia? Forse non avendo presentato il modello B?
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 05, 2014 11:50 pm

Onofrio Del Grillo ha scritto:
mara88 ha scritto:
Allora, fino a due anni fa le MAD sul sostegno potevano essere inviate senza limitazioni per tutti perchè c'era la scadenza limite entro la quale comunicare alla propria scuola capofila l'avvenuto conseguimento del titolo, ricordate ? Questa data era all'incirca il 10 settembre di ciascun anno. Dall'anno scorso questa scadenza non esiste più, si può comunicare in qualunque momento l'avvenuto conseguimento del titolo alla capofila, chiedendo l'inserimento in coda negli elenchi delle 20 scuole prescelte. Di conseguenza, non si ha più bisogno di mandare MAD perchè tanto si verrà sicuramente chiamati nelle 20 scuole.  Hanno insomma reso la questione più ordinata, evitando per quanto possibile nomine fuori elenco.

Sì, direi che fin qui ci siamo, anche se (ripeto) se lo dicessero chiaramente ed ufficialmente sarebbe meglio. Quindi, stando così le cose, se nel mio modello B ho 10 scuole con la cdc presente ed altre 10 in cui la cdc non è presente, nelle seconde 10 sarò comunque incluso in coda all'elenco di Sostegno come specializzato. Musica per le mie orecchie.

Sì, è così. Potrai comunicare il conseguimento in qualunque momento e verrai incluso subito negli elenchi delle tue 20 scuole.

mara88 ha scritto:
Quanto all'essere inseriti in GI, si intende nelle proprie materie/cdc in base alla propria abilitazione/titolo di studio, l'ho spiegato prima. Tutto chiaro ?

Questa cosa continua però ad apparirmi meno chiara, Mara. Se una persona è specializzata vuol dire che è anche abilitata in una o più cdc, quindi come può non essere inserita in graduatoria di alcuna provincia? Forse non avendo presentato il modello B?

Per la secondaria in effetti è molto difficile che dal conseguimento del titolo di studio - abilitazione - specializzazione non si apra un aggiornamento triennale, però qualcuno potrebbe aver dimenticato di aggiornare o non essere riuscito a terminare la procedura, in quel caso può inviare MAD se specializzato. Probabilmente la nota fa riferimento più che altro alla primaria/infanzia, dove conseguimento di titolo di studio/abilitazione/specializzazione avvenivano contestualmente fino a poco tempo fa, quindi possibile che ci si ritrovasse specializzati ma non inseriti ancora in nessuna Graduatoria.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 06, 2014 7:11 am

mara88 ha scritto:
Per la secondaria in effetti è molto difficile che dal conseguimento del titolo di studio - abilitazione - specializzazione non si apra un aggiornamento triennale, però qualcuno potrebbe aver dimenticato di aggiornare o non essere riuscito a terminare la procedura, in quel caso può inviare MAD se specializzato. Probabilmente la nota fa riferimento più che altro alla primaria/infanzia, dove conseguimento di titolo di studio/abilitazione/specializzazione avvenivano contestualmente fino a poco tempo fa, quindi possibile che ci si ritrovasse specializzati ma non inseriti ancora in nessuna Graduatoria.

Ah perfetto... ora è tutto chiaro. Grazie infinite.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 06, 2014 5:22 pm

Mi raccomando ragazzi, manteniamo vivo questo topic e aggiorniamoci qui... le tematiche e problematiche sul Sostegno sono importantissime e nel forum trovano pochissimo riscontro. Chi ha novità le posti qui.
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Mer Nov 12, 2014 11:58 pm

Eccoti servito l'aggiornamento, caro Onofrio... ammettono in sovrannumero gli idonei non ammessi al 1° ciclo !! Il titolo varrà davvero carta straccia,salta ogni numro chiuso. Ecco il DM del 10/11:

Art.2
(Istituzione e attivazione dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno)
1. I corsi sono istituiti e attivati  dalle Università, anche in modalità interateneo. La loro istituzione è subordinata, oltre che al rispetto delle prescrizioni contenute dal decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 30 settembre 2011 e relativi allegati, anche all’acquisizione del parere favorevole del Comitato regionale di coordinamento, d’intesa con il Direttore dell’USR, che valuta la coerenza della proposta con il d.m. n. 249 del 2010 e con quelli di cui al citato d.m. 30 settembre 2011.
2. Resta ferma la distinzione dei percorsi tra scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado.
3. Detti Comitati procedono ad allineare l’offerta formativa ai contingenti previsti dal decreto di cui all’articolo 5, comma 1, del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 10 settembre 2010, n. 249 e alla suddivisione per gradi di scuola disposta dagli USR. La delibera è trasmessa alla Direzione generale al personale scolastico al fini della predisposizione del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca che autorizza l’attivazione dei suddetti percorsi.


Art. 3
(Norme transitorie e finali)
1. I candidati inseriti nelle graduatorie di merito del I ciclo dei percorsi di specializzazione sul sostegno, ma non collocatisi in posizione utile ai fini della frequenza del relativo percorso, sono ammessi in soprannumero ai percorsi oggetto del presente decreto, istituiti ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 16 maggio 2014, n. 312.
2. I candidati che, per qualsiasi motivo, abbiano sospeso la frequenza dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno, possono a domanda riprendere la frequenza del percorso in un ciclo successivo, col riconoscimento dei crediti già acquisiti.



IL MINISTRO
Stefania Giannini


Ma come mai OS non ne ha dato notizia ?
Tornare in alto Andare in basso
ale1287



Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 25.08.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 12:20 am

e gia lo avevo letto, pero nn ho ancora cpt se saranno tanti o pochi
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 4:47 pm

http://www.orizzontescuola.it/news/riconvertire-sostegno-4800-insegnanti-esubero-miur-pronto

A questo punto non resta che rassegnarsi.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 5:27 pm

Siamo stati truffati per l'ennesima volta. Mi auguro che il TFA per il sostegno a questo punto venga disertato... risparmiateli i soldi, ragazzi. Noi siamo stati fregati, voi se potete evitate. Renzie punta a chiudere la partita con gli insegnanti di ruolo e quelli delle Gae, per il resto non ci sarà spazio.
Ora non vedo l'ora di sentire cosa diranno gli ottimisti ad oltranza.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 8:44 pm

Nonostante tutto, secondo me ci sono ancora speranze.
Punto uno: non è detto che chi era intenzionato a fare il corso prima che venisse promossa la nuova riforma voglia ancora farlo. Infatti perché dovrebbero, dal momento che potranno ora rientrare nell'organico funzionale?
Punto due: i posti di sostegno da assegnare il prossimo anno sono veramente tanti. Già quest'anno in molte regioni non sono riusciti a coprirli tutti. Se attivano questi corsi è perché hanno bisogno di personale di sostegno, più che necessità di riconvertire gli esuberi.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 9:07 pm

dami ha scritto:
Nonostante tutto, secondo me ci sono ancora speranze.
Punto uno: non è detto che chi era intenzionato a fare il corso prima che venisse promossa la nuova riforma voglia ancora farlo. Infatti perché dovrebbero, dal momento che potranno ora rientrare nell'organico funzionale?
Punto due: i posti di sostegno da assegnare il prossimo anno sono veramente tanti. Già quest'anno in molte regioni non sono riusciti a coprirli tutti. Se attivano questi corsi è perché hanno bisogno di personale di sostegno, più che necessità di riconvertire gli esuberi.

Dici? Guarda che 4800 sono tanti, e poi sono tutti di ruolo, quindi ci sopravanzeranno. Io invece provo quasi la tentazione di applaudire la scientifica, perversa meccanicità che hanno studiato: prima promettono, illudono, incamerano soldi, abilitano e, mentre i corsi sono in svolgimento, si industriano per rendere inefficaci quei titoli. Gente a dir poco diabolica, li odio.
Tornare in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3238
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 9:23 pm

Concordo con Onofrio, 4800 sono tanti, sono già di ruolo ma in esubero, faranno il corso per tornare in sedi vicine. Oltre a questo, c'è il fatto ancora più grave, ho postato il DM sul TFA sostegno, emanato in questi giorni dal MIUR, dove vengono ammessi gli idonei non ammessi al 1° ciclo, e sono veramente tanti, migliaia di persone, salta ogni numero chiuso, vi rendete conto ? Questo è anche peggio delle riconversioni.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 9:42 pm

mara88 ha scritto:
Concordo con Onofrio, 4800 sono tanti, sono già di ruolo ma in esubero, faranno il corso per tornare in sedi vicine. Oltre a questo, c'è il fatto ancora più grave, ho postato il DM sul TFA sostegno, emanato in questi giorni dal MIUR, dove vengono ammessi gli idonei non ammessi al 1° ciclo, e sono veramente tanti, migliaia di persone, salta ogni numero chiuso, vi rendete conto ? Questo è anche peggio delle riconversioni.

Ovvio che salta ogni numero chiuso, Mara... a parte i corsetti per la riconversione che saranno gratuiti perché a carico dello Stato, immaginiamoci quanti soldi incasseranno le università con questa marea di nuovi specializzandi... questo è un meccanismo perverso che non si fermerà mai, altro che calcolo del fabbisogno.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 10:33 pm

Ma ormai che è chiaro che faranno la riforma, perché delle persone dovrebbero impegnarsi in un corso, con un costo sia economico che in termini di impegno di tempo, per convertirsi su sostegno, quando potrebbero essere ripristinati i vecchi posti di lavoro in organico funzionale? Che vantaggio avrebbero nel fare il corso questi insegnanti? L'organico funzionale dovrebbe essere presente in ogni scuola e quindi il concetto di "esubero" non dovrebbe più valere, se non in realtà molto particolari. Immagino che chi ha diritto al "ritorno" verso una scuola, lo manterrà. Questi corsi, ricordiamoci, sono a carattere volontario: non vi è un obbligo a farli.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 10:40 pm

dami ha scritto:
Ma ormai che è chiaro che faranno la riforma, perché delle persone dovrebbero impegnarsi in un corso, con un costo sia economico che in termini di impegno di tempo, per convertirsi su sostegno, quando potrebbero essere ripristinati i vecchi posti di lavoro in organico funzionale? Che vantaggio avrebbero nel fare il corso questi insegnanti? L'organico funzionale dovrebbe essere presente in ogni scuola e quindi il concetto di "esubero" non dovrebbe più valere, se non in realtà molto particolari. Immagino che chi ha diritto al "ritorno" verso una scuola, lo manterrà. Questi corsi, ricordiamoci, sono a carattere volontario: non vi è un obbligo a farli.

Ma sono due cose diverse: chi frequenterà i corsi di riconversione lo farà gratuitamente (il costo è a carico del ministero... curioso, in un Paese dove scarseggiano i soldi per pagare le pensioni, paghiamo i corsi di specializzazione... boh), mentre i sovrannumerari che saranno ammessi al TFASos2 pagheranno la salata quota come i colleghi che supereranno ex novo le selezioni.
Tornare in alto Andare in basso
ale1287



Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 25.08.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Gio Nov 13, 2014 11:36 pm

idoneo non vincitore ma k diavolo significa ahahah solo nel mondo della scuola succedono queste cose. All estero e nelle facoltà devi ripresentarti se non rientri nei vincitori. Non ce l ho con loro,che una selezione per lo meno l hanno superata, però se il ministero vuole fare così che lo faccia sin dall inizio, ammettendo al corso tutti gli idonei. Oltre a questa prima presa x i fondelli si aggiunge la seconda dei perdenti posto. Non si fa che parlare di meritocrazia e poi si prende come metro di giudizio l anzianità. Non è tanto il risultato, quanto il modo con il quale ci prendono in giro. Dico io che ci vuole a essere onesti fin dall inizio? A questo punto spero solo nella riapertura delle GAE altrimenti si fa davvero dura
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Ven Nov 14, 2014 1:37 pm

Infatti, è inutile istituire selezioni e numeri chiusi di facciata se poi fai entrare tutti.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Ven Nov 14, 2014 3:43 pm

Onofrio Del Grillo ha scritto:
dami ha scritto:
Ma ormai che è chiaro che faranno la riforma, perché delle persone dovrebbero impegnarsi in un corso, con un costo sia economico che in termini di impegno di tempo, per convertirsi su sostegno, quando potrebbero essere ripristinati i vecchi posti di lavoro in organico funzionale? Che vantaggio avrebbero nel fare il corso questi insegnanti? L'organico funzionale dovrebbe essere presente in ogni scuola e quindi il concetto di "esubero" non dovrebbe più valere, se non in realtà molto particolari. Immagino che chi ha diritto al "ritorno" verso una scuola, lo manterrà. Questi corsi, ricordiamoci, sono a carattere volontario: non vi è un obbligo a farli.

Ma sono due cose diverse: chi frequenterà i corsi di riconversione lo farà gratuitamente (il costo è a carico del ministero... curioso, in un Paese dove scarseggiano i soldi per pagare le pensioni, paghiamo i corsi di specializzazione... boh), mentre i sovrannumerari che saranno ammessi al TFASos2 pagheranno la salata quota come i colleghi che supereranno ex novo le selezioni.  

Dei costi di frequenza li hanno anche i docenti in esubero, anche se minori rispetto a quelli previsti per i TFA.
Inoltre, visto che il censimento delle richieste l'hanno fatto tempo fa, quando ancora non si parlava di riforma nei termini attuali, non credo che sia ancora attendibile.
Per questi insegnanti fare sostegno non rappresentava un'aspirazione, bensì era un ripiego, una scappatoia e tale rimane sicuramente ancora oggi, che invece è il momento buono per un riutilizzo nell'organico funzionale.
Vi posso assicurare che di posti di sostegno da assegnare ce ne sono ancora tanti, in quanto a quelli previsti per le assunzioni del prossimo anno vanno aggiunti un'altro 20/25% almeno, che attualmente fanno parte dell'organico di fatto.
Degli insegnanti di sostegno hanno ancora bisogno e, se a uno questo tipo di lavoro piace, non vedo motivi di disillusione imminenti. Non farebbero di certo una legge che obbliga a permanere su sostegno con cattedra separata, se non avessero il problema opposto, ovvero un bisogno effettivo proprio di questo tipo di insegnanti.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Ven Nov 14, 2014 8:10 pm

dami ha scritto:

Dei costi di frequenza li hanno anche i docenti in esubero, anche se minori rispetto a quelli previsti per i TFA.
Inoltre, visto che il censimento delle richieste l'hanno fatto tempo fa, quando ancora non si parlava di riforma nei termini attuali, non credo che sia ancora attendibile.
Per questi insegnanti fare sostegno non rappresentava un'aspirazione, bensì era un ripiego, una scappatoia e tale rimane sicuramente ancora oggi, che invece è il momento buono per un riutilizzo nell'organico funzionale.
Vi posso assicurare che di posti di sostegno da assegnare ce ne sono ancora tanti, in quanto a quelli previsti per le assunzioni del prossimo anno vanno aggiunti un'altro 20/25% almeno, che attualmente fanno parte dell'organico di fatto.
Degli insegnanti di sostegno hanno ancora bisogno e, se a uno questo tipo di lavoro piace, non vedo motivi di disillusione imminenti. Non farebbero di certo una legge che obbliga a permanere su sostegno con cattedra separata, se non avessero il problema opposto, ovvero un bisogno effettivo proprio di questo tipo di insegnanti.

Spero con tutto il cuore che il tuo ottimismo sia ben riposto, Dami. Purtroppo i fatti in itinere mi fanno immaginare uno scenario ben diverso... vedi anche l'emendamento proposto sulle certificazioni informatiche e linguistiche per i futuri assunti... altri bei soldini freschi freschi per chi organizzerà questi corsi... i nostri cari governanti sanno bene che i veri soldi si fanno sui disperati, su chi non può permettersi di scegliere...
Ma vedremo, spero davvero che abbia ragione tu.
Tornare in alto Andare in basso
ale1287



Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 25.08.13

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Ven Nov 14, 2014 9:56 pm

ciao Dami siccome ti vedo ben informata, che tu sappia questi fantomatici perdenti posto sono distribuiti in modo omogeneo su tutto lo stivale o, visto il calo delle nascite e della continua emigrazione, si concentrano maggiormente al sud?
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Sab Nov 15, 2014 12:49 pm

ale1287 ha scritto:
ciao Dami siccome ti vedo ben informata, che tu sappia questi fantomatici perdenti posto sono distribuiti in modo omogeneo su tutto lo stivale o, visto il calo delle nascite e della continua emigrazione, si concentrano maggiormente al sud?

In realtà sono abbastanza ben distribuiti su tutto lo stivale. Dato che la principale causa degli esuberi è stata la riforma Gelmini, il taglio di posti, soprattutto degli insegnanti tecnico pratici, ha colpito ovunque (un terzo dei posti degli ITP è sparito dappertutto).
Poi chiaramente una delle regioni che ha più perdenti posto è la Sicilia, son messe male anche Campania e Calabria. Però ci sono tantissimi perdenti posto anche in Lombardia, Lazio, Piemonte. Dove ci sono grosse città e scuole secondarie di secondo grado, soprattutto tecnici e professionali, lì ci sono stati i cali.
Puoi vedere dove sono concentrati in particolare i tagli (e le relative analisi dei dati) nelle tabelle e relazioni pubblicate dai sindacati (ad es. GILDA, FLC-CGIL), ma anche su OS.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?   Sab Nov 15, 2014 2:42 pm

Comunque aver tirato fuori questa cosa delle riconversioni proprio mentre sono in svolgimento i corsi di specializzazione, e ne stanno per partire di nuovi, è un atto CRIMINALE.

Ah già, dimenticavo, a pagarla saremo solo noi fessi tieffini in II fascia... figli di nessuno... peggio per noi, a chi interessa la nostra posizione...?
Tornare in alto Andare in basso
 
Specializzarsi su sostegno: avrà ancora senso con la riforma ?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Avrò sbagliato?
» il mio senso della vita
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» da materia utilizzo sostegno
» Pagamento ore "progetto sostegno"

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: