Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Gio Ott 23, 2014 10:00 pm

Promemoria primo messaggio :

Situazione tipica: ragazzotti che riprendono in classe, senza che l'insegnante se ne accorga perchè distratto da situazioni turbolente, e poi pubblicazione in facebook del video con vari commenti poco benevoli (anzi insultanti) verso compagni ripresi in classe la cui unica colpa è quella di essere dei "fragili". Poi successiva denuncia dei genitori  del ragazzo bullizzato presso la Questura. Poi ancora: successiva espulsione di più giorni dei ragazzi dalla classe. Infine chiamata in correo dell'insegnante e della scuola.

Ma cosa può fare  un insegnante, il Ds e la scuola se ci si ritrova in tali situazioni?

Con i futuri tablet in classe assegnati in comodato d'uso agli alunni, cosa succederà?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 2:44 pm

avidodinformazioni ha scritto:
isula. ha scritto:
Il mio istituto presto li avrà. Ci stiamo preparando.
uno per ragazzo ? 500 alunni e 50 € a tablet (primo prezzo) sono 25000 €, poi c'è l'infrastruttura wireless capace di far collegare ad internet almeno 200 utenti contemporaneamente; dove li prendete i soldi ?

I primi ad averlo saremo noi delle medie inferiori. Solo successivamente quelli delle primarie, mentre l'infanzia non è prevista.
Gli unici tablet per gli insegnanti dell'infanzia e delle Primarie saranno quelli per il registro elettronico.
In fin dei conti non ci saranno grandi numeri e le strutture scolastiche sono divise e di già fornite del servizio internet.
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 2:45 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Basta che i tablet per la didattica siano privi di fotocamera.
"La tecnologia non si può fermare" non significa che ne dobbiamo essere schiavi o vittime.
La tecnologia ci da, ad esempio, le armi. Eppure è ancora proibito portare le armi a scuola.

Questa è una bella proposta. A scuola chiederò lumi e speriamo che la gara per l'appalto non sia di già troppo avanti e non li abbiano ormai comprati.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 2:52 pm

Ire ha scritto:
gian ha scritto:
Quando ci si renderà conto che intere generazioni resteranno senza impronte digitali a furia di far slittare i polpastrelli sul vetro, gli smarfon e i tabelette diventeranno un problema di ordine pubblico, allora qualcuno inizierà a vietarli seriamente, in attesa di perfezionare l'affidabilità del test del dienneà.


Il divieto non ha mai fermato nessuno.

Non si può fermare la tecnologia così come non si può invertire la tendenza, arriveremo ad avere generazioni intere senza impronte digitali o con lo smartphone integrato.  E allora?

Proposte operative?

Ce ne sono , ma molti docenti si oppongono

(....)

Se c'è la volontà si fa, se ci sono solo parole fritte.  Non è certo necessario che io finisca la frase.

Evidentemente qui si parte da due presupposti:

a) che il divieto non abbia mai fermato nessuno;

b) che certi provvedimenti di prevenzione qui caldeggiati funzionino MEGLIO del divieto.

Se questi presupposti fossero veri, ben venga la grande svolta epocale di eliminare del tutto qualsiasi divieto e sostituirli integralmente con tali provvedimenti di prevenzione.

Peccato che i due postulati siano completamente falsi, tutti e due.

a) che "i divieti non abbiano mai fermato nessuno": BALLE.

E' vero, verissimo, che i divieti non fermino "tutti", ma intanto hanno l'effetto, parziale ma sempre meglio che niente, di fermarne la maggior parte.

La maggior parte delle persone che rinunciano a fare una cosa che A LORO PIACEREBBE FARE MA CHE NON SI DEVE FARE, non è che rinunciano "perché sanno che è moralmente riprovevole"... ma rinunciano solo perché sanno che è vietato, e perché sanno che se trasgredisci e ti beccano rischi grosso. Non parlo di quelli che non la farebbero comunque perché non sono interessati a farla in assoluto, eh... parlo appunto di quelli che la farebbero volentieri ma che rinunciano per necessità esterne.

b) che "la prevenzione funzioni meglio del divieto": anche qui, BALLE.

La prevenzione funziona solo su quella piccola percentuale di persone che sarebbero già sensibili all'aspetto morale della faccenda, ma che finora non ci avevano pensato solo perché non avevano sufficienti informazioni tecniche in materia. Ma su quelli che si divertono a violare la regola per puro e semplice egoismo e prepotenza, la prevenzione non serve a un cavolo di niente.

Ogni volta che c'è un'azione "controversa" che potrebbe creare danno ad altri, i potenziali atteggiamenti di fronte ad essa sono sostanzialmente quattro:

- c'è una percentuale di gente (chiamiamola gruppo A) che non la farebbe comunque, perché non è proprio interessata a farla;
- un altro gruppo (B) a cui piacerebbe farla, ma potrebbe essere frenato da considerazioni morali sul fatto che sia dannosa;
- un altro gruppo ancora (C) a cui piacerebbe farla, e a cui non frega niente delle considerazioni morali, ma che finisce col non farla, solo per paura di essere beccato, e perché pensa che non valga la pena rischiare;  
- e infine, uno zoccolo duro  (gruppo D) a cui non frega niente né delle considerazioni morali e tantomeno del divieto, ma che fa di tutto per provare a farla lo stesso, e magari la fa anche esaltandosi il doppio o il triplo, proprio perché prova gusto a violare il divieto, o magari prova anche gusto a infliggere umiliazione e fastidio agli altri.

Esempio terra terra: tutta la cronistoria degli ultimi 50 anni in materia di divieti e limitazioni sul fumo.

Una volta era considerato normalissimo fumare nei cinema, fumare nei ristoranti, fumare negli uffici pubblici e perfino fumare a scuola. Eppure lo si sapeva già allora, non solo che il fumo facesse male a chi lo usa per sé, ma si sapeva anche allora che facesse male anche a chi era costretto a respirare il fumo altrui, e che comunque molta gente lo trovasse fortemente sgradevole. E ci si arrivava benissimo anche allora, a capire che costringere altre persone a respirare il proprio fumo fosse un sopruso, perché significava esporle a un danno per la salute e anche a un grosso fastidio. POI hanno cominciato a porre gradualmente dei divieti, e oggi l'abitudine è praticamente sparita, tranne qualche singolo egoista e cialtrone che si ostina a provarci comunque a farlo lo stesso... ma comunque in generale possiamo dire che è quasi sparita.

Ma secondo te, l'abitudine è sparita perché "ha funzionato l'opera di prevenzione", o perché hanno funzionato I DIVIETI????

Secondo te, se non ci fossero stati i divieti, e se non ci fosse stata la concreta prospettiva di essere sonoramente multati o anche denunciati... l'abitudine sarebbe sparita spontaneamente lo stesso solo perché "hanno funzionato" le buone parole affettuose di prevenzione educativa? Se non ci fossero stati i divieti, la gente avrebbe smesso spontaneamente di fumare nei cinema o di fumare a scuola ? Ma col cavolo, basta pensare a con quanta rabbia e ribellione sono state accolte, ogni volta, le introduzioni dei divieti o le loro restrizioni ulteriori... se il divieto di fumare nei ristoranti venisse improvvisamente abolito, e non si rischiasse più la multa, secondo te la gente continuerebbe a rispettarlo spontaneamente perché ormai è stata convinta dall'effetto educativo dei buoni discorsi di prevenzione? Ma con lo stracavolo... se il divieto venisse abolito, ci ritroveremmo con le orde di fumatori che si fregano le mani dalla soddisfazione e ricominciano a impestare di fumo qualsiasi sala pubblica!

Poi è chiaro che c'è gente che non fumerebbe comunque perché non è interessata a farlo, e quindi è irrilevante chiedersi se non fuma al ristorante "perché sa che è vietato" o se non fuma al ristorante "perché sa che è fastidioso per gli altri": semplicemente, non fuma al ristorante  perché non fuma nemmeno fuori, e perché non gliene frega nulla di fumare. Ma tra quelli che vorrebbero fumare al ristorante ma non lo fanno, quanti ce n'è che rinunciano per convinzione etica, e quanti invece che rinunciano (malvolentieri) solo perché si sentono costretti a rispettare il divieto? Vuol dire che il divieto funziona eccome!

Altro esempio... quanti rispetterebbero un criterio ragionevole sulle velocità per strada, se non ci fossero dei limiti di legge, e se non sapessero che la probabilità di essere beccati è piuttosto alta, e che si viene beccati c'è la multa SICURA? Quindi, non è affatto vero che i divieti non fermano nessuno: i divieti fermano una NOTEVOLE parte dei potenziali trasgressori, poi è verissimo che non li fermano TUTTI, ma ne fermano già la maggioranza. Dire che i divieti "non servono a niente" o che "non fermino nessuno" è un'assurdità plateale. Il fatto che non siano risolutivi in maniera completa, è vero, ma INTANTO servono a ridurre di parecchio il fenomeno.

Quindi, tornando alla mia classificaizone improvvisata...

...il gruppo A non ci interessa perché non lo farebbe comunque; sul gruppo C potrebbe funzionare la prevenzione, e "non esserci bisogno del divieto"; sul gruppo B la prevenzione non fa alcun effetto, ma funziona il divieto, eccome se funziona; e sul gruppo D non funziona né l'uno né l'altra, e continueranno sistematicamente a oltranza a fare di tutto per violare la norma lo stesso, qualunque sia il tipo di intervento ipotizzato.

Ma illudersi che il divieto non serva a nulla e che la prevenzione risolva tutto, francamente, mi sembra solo patetico....

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Sab Ott 25, 2014 5:17 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 2:54 pm

Ire ha scritto:
Il divieto non ha mai fermato nessuno.

Non si può fermare la tecnologia così come non si può invertire la tendenza, arriveremo ad avere generazioni intere senza impronte digitali o con lo smartphone integrato.  E allora?
E allora tenetevi il cyberbullismo, non è un problema mio finché non si svolge all'interno della mia scuola.

Citazione :

Proposte operative?

Ce ne sono , [cut]
Capito, soliti bla bla bla ma senza nulla di concreto.

Visto che ci sono esperti che lo risolvano loro il problema. A iniziare da te che sembri molto esperta.

Ad majora
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 4:44 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Per Ire:

isula. ha scritto:
.......Infine chiamata in correo dell'insegnante e della scuola.

Ma cosa può fare  un insegnante, il Ds e la scuola se ci si ritrova in tali situazioni?

Con i futuri tablet in classe assegnati in comodato d'uso agli alunni, cosa succederà?

isula non dice che fuori dalla scuola possono anche ammazzarsi, isula sicuramente mette in atto tutto quello che serve per dare il suo contributo educativo, solo che isula è una persona ancor prima di essere una docente, e come tale si preoccupa di non "finire male".

L'oggetto di quest

o topic è "come posso evitare di finire male ?".

Volendo si può aprire un altro topic, di validità più ampia, nel quale discutere come evitare il cyber bullismo o ancora piò ampia su come evitare che "facciano i cattivi".

.


Lo so cosa ha chiesto isula. E ha ragione a chiederlo.

Alle volte mi fa rabbia che un docente, come singolo individuo, sia correo di atti compiuti dagli alunni, soprattuto di atti di bullismo che sicuramente non ha stimolato lui, ma che cavolo c'entra lui..... eppure..... eppure un docente è la persona cui sono affidati i minori delle azioni dei quali è responsabile, in solido con i genitori se si tratta di minori in grado di intendere, addirittura come unico responsabile se il minore non è in grado di intendere.

Mi fa rabbia, alle volte, e per capire il motivo di questa responsabilità grossa devo fermarmi davvero a pensare.

Alle volte anche pensando e ripensando arrivo alla conclusione che si è superato il limite della decenza attribuendo colpe al docente che sono da imputare al caso o direttamente al ragazzo, nessuna colpa quindi, ma cose che succedono vivendo.

Proviamo a rispondere a isula?

Come non farti male in caso di cyberbullismo a scuola?
Non puoi

non puoi perchè la norma dice che sei responsabile



Non potete sequestrare i cellulari se non nelle ore di lezione e solo se vi accorgete di un uso improprio ma quando ve ne accorgete il danno è fatto.

lo dice la norma, non lo dico io.

Ci sarà l'adozione dei tablet, non li collegate ad internet, ma poi le classi vanno in aula di informatica..Tra l'altro, mi viene da dire, che anche non collegati ad internet, una volta a casa si può postare il video fatto in classe.

Non si può, non si può non farsi male solo contando sul fatto che i ragazzi non abbiano modo di mettere in atto comportamenti dannosi su internet.

Per questo, avido, mi sono lanciata nella mia tomella sulla formazione e prevenzione. E' l'unico modo di essere abbastanza tranquilli: avere ragazzi consapevoli di quello che fanno. E adesso non lo sono nella maniera più assoluta-

Giustamente dici che qualsiasi azione educativa per quanto valida non arriva al 100% del risultato. Ma questo fa parte della vita.

Per gli irriducibili ci sono le pene. E il docente che ne venga coinvolto, beh, è bene che sia assicurato.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 4:52 pm

Ire ha scritto:

Lo so cosa ha chiesto isula.  E ha ragione a chiederlo.
[...]
Proviamo a rispondere a isula?

Come non farti male in caso di cyberbullismo a scuola?
Non puoi

non puoi perchè la norma dice che sei responsabile

Non potete sequestrare i cellulari se non nelle ore di lezione e solo se vi accorgete di un uso improprio ma quando ve ne accorgete il danno è fatto.

lo dice la norma, non lo dico io.

Ci sarà l'adozione dei tablet, non li collegate ad internet, ma poi le classi vanno in aula di informatica..Tra l'altro, mi viene da dire, che anche non collegati ad internet, una volta a casa si può postare il video fatto in classe.

Non si può, non si può non farsi male solo contando sul fatto che i ragazzi non abbiano modo di mettere in atto comportamenti dannosi su internet.

Per questo, avido, mi sono lanciata nella mia tomella sulla formazione e prevenzione.  E' l'unico modo di essere abbastanza tranquilli: avere ragazzi consapevoli di quello che fanno.  E adesso non lo sono nella maniera più assoluta-

Giustamente dici che qualsiasi azione educativa per quanto valida non arriva al 100% del risultato.  Ma questo fa parte della vita.

Per gli irriducibili ci sono le pene. E il docente che ne venga coinvolto, beh, è bene che sia assicurato.

E partire con la controdenuncia al ragazzo che delingue ( o ai ragazzi) per danni e al Ds per non rispetto della legge sulla sicurezza no?

Sopra sono stata molto chiara su cosa penso sia giusto fare: denunciare, denunciare, denunciare e così farsi un piccolo gruzzoletto per la pensione ed inoltre dare un bello esempio di prevenzione per il futuro. :-)
Inoltre, dare un esempio ai colleghi per come ci si guadagna un po' di soldi per la pensione.
In questo modo il cyberbullismo a scuola verrà stroncato perchè troppo controproducente per i ragazzi.
Di già mi immagino gli schiaffoni e le pedate nel sedere ai ragazzi in questione da parte di tanti genitori.
Ho già visto come è andata a finire ad un ragazzo viziosetto i cui genitori sono stati costretti a pagare per una sedia rotta, figurati per somme molto superiori. Quando si tocca la tasca ai genitori, essi diventano i migliori educatori del mondo!
Idem per i Ds!

Altro che assicurazione!

Purtroppo, Ire, ha ragione paniscus e gli altri: se non dai una bella randellata a qualcuno come esempio per presente e futuro per tutti (insieme alle buone raccomandazioni) i ragazzi così come gli adulti sono portati a fare di testa loro, perchè tanti sono restii a tutte le buone parole e raccomandazioni nostre.

Bastone e carota devono andare di pari passo: divieti, con relative punizioni, insieme alle buone raccomandazioni.


Ultima modifica di isula. il Sab Ott 25, 2014 5:10 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:10 pm

Non sono sicura ti scagioni, visto che se eri in classe tu sei tu responsabile dell'illecito compiuto dal minore.

Ti funzionerebbe il discorso se invece di chiamarti a rispondere dei un atto di cyberbullismo ti chiamassero a rispondere perchè un ragazzino buttandosi dalla finestra quando tu sei in classe, ha rotto un vetro?

Pensi che potresti denunciare il ragazzino per il danneggiamento del vetro o che tu saresti denunciata per mancata sorverglianza?


Si può arrivare anche alla denuncia, sai, in alcuni casi si deve arrivare alla denuncia, ma non credo che la denuncia serva a togliere il docente dai guai.




Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:14 pm

Ire ha scritto:
Non sono sicura ti scagioni, visto che se eri in classe tu sei tu responsabile dell'illecito compiuto dal minore.

Ti funzionerebbe il discorso se invece di chiamarti a rispondere dei un atto di cyberbullismo ti chiamassero a rispondere perchè un ragazzino buttandosi dalla finestra quando tu sei in classe,  ha rotto un vetro?

Pensi che potresti denunciare il ragazzino per il danneggiamento del vetro o che tu saresti denunciata per mancata sorverglianza?


Si può arrivare anche alla denuncia, sai, in alcuni casi si deve arrivare alla denuncia, ma non credo che la denuncia serva a togliere il docente dai guai.

Dici? Per intanto un insegnante fa la denuncia e poi si vede.
Al limite si soffrirà in parecchi: l'insegnante (che come dici tu non ha sorvegliato) e il ragazzo e i genitori del ragazzo che delingue.
Poi, alla fine, oltre ai genitori del ragazzo che delingue, chiederò i danni anche al Ds e alla scuola per mancata prevenzione delle leggi sulla sicurezza riguardo a me lavoratrice.

Ma del resto la legge dice che se io dimostro che non ho potuto evitare il comportamento delinguenziale del ragazzo, non sono perseguibile.
Per cui alla fine a pagare tutte le conseguenze sarà il ragazzo ( e i suoi genitori) che oltre a perdere l'anno per il cinque in condotta dovrà risarcire parecchia gente, cambiare scuola e prendersi i calci nel sedere e gli schiaffoni.
Un ottimo esempio di prevenzione per il futuro per gli altri.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:23 pm

gian ha scritto:
Visto che ci sono esperti che lo risolvano loro il problema. A iniziare da te che sembri molto esperta.
Ad majora

Ma lei sostiene di avere in mano la soluzione ideale per risolverlo, ma che purtroppo non la può mettere in pratica solo perché gli insegnanti brutti e cattivi e l'istituzione scolastica ottusa e immobilista rifiutano a priori di ascoltare il suo punto di vista e di accettare il suo aiuto... se solo si lasciasse campo libero a lei e alle sue soluzioni ideali, il problema sarebbe già risolto!
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:24 pm

Comunque, Ire, sono di già veterana di due casi di danneggiamento in classe e di uno di aggressione di un alunno verso un altro alunno.
In tutti i casi ho stilato la mia relazione protocollata al Ds e riferito che, nonostante i miei interventi e precauzioni, non ho potuto assolutamente evitare quello che è successo. Le denunce dei genitori sono partite colpendo chi di dovere ed io non sono stata minimamente toccata.
Cosa vuol dire questo?
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:36 pm

Ire ha scritto:


Ti funzionerebbe il discorso se invece di chiamarti a rispondere dei un atto di cyberbullismo ti chiamassero a rispondere perchè un ragazzino buttandosi dalla finestra quando tu sei in classe,  ha rotto un vetro?

Guarda che anche nel caso in cui si buttasse un ragazzo dalla finestra è molto difficile andare a dare la colpa all'insegnante che in quel momento era in classe, figurati per la rottura del vetro.
Se l'insegnante non ha potuto prevenirlo e addirittura non se lo aspettava oppure non ha potuto fare nulla per bloccarlo, non ha nulla da temere a riguardo presunte accuse di "mancanza di sorveglianza".
Al massimo sara shoccato come tutti gli altri per il gesto inconsulto del ragazzo.
E questa è la legge, cara Ire.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:42 pm

isula ha scritto:
Cosa vuol dire questo?


Dimmelo tu perchè non sono certa di aver capito

Nei tre casi che hai citato hai fatto la cosa giusta: relazione al ds su quanto accaduto e attesa degli eventi.

Quindi, la risposta alla tua domanda iniziale, cioè: cosa si può fare per non farsi male, è: quando succede qualcosa scriviamo un rapporto dettagliato su quanto successo e non avremo problemi?

E' una buona strategia per quando succede qualcosa.

Se uniamo la mia strategia di prevenire si chiude il cerchio, non credi?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:50 pm

Se vuoi chiudiamo, Ire, con la massima che con i ragazzi ci vuole "il bastone e la carota". Ok? :-)
come ho detto prima da una parte la prevenzione dall'altra alla Cesare Beccaria "la certezza della pena".
Ho capito che sei d'accordo.

Però ancora non ho la piena risposta a riguardo come predisporre il tutto per evitare che gli alunni facciano dei video in classe e poi li postino creando a noi a scuola disagi.
Un ottimo consiglio è quello di far comprare alla scuola dei tablet che non hanno fotocamera (ma esistono???)

A riguardo il che fare dopo se gli alunni sbagliano se non erro la procedura è quella che ho detto io, ma vi sono varianti oppure aggiunte oppure errori?
Rispondetemi per piacere.


Ultima modifica di isula. il Sab Ott 25, 2014 5:51 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:51 pm

Quello che ti si stava chiedendo è come mai tu sia tanto sicura dell'efficacia assoluta di tale strategia di prevenzione, e della sua superiorità rispetto a qualsiasi altra possibilità.
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 5:53 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Quello che ti si stava chiedendo è come mai tu sia tanto sicura dell'efficacia assoluta di tale strategia di prevenzione, e della sua superiorità rispetto a qualsiasi altra possibilità.

Beh! :-)
Facciamo rispondere lei.
Io non so fare dietrologia, anzi sono abbastanza sfornita di questa bella qualità.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 6:09 pm

@ isula fermiamoci a quello che ci siamo dette noi e lasciamo perdere il resto: sono @azzate del sabato pomeriggio.

Per quanto riguarda la procedura successiva al fattaccio: secondo me la tua è quella corretta.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Scuola70



Messaggi : 574
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 6:57 pm

Comunque tutto si può prevenire, basta osservare attentamente. Ad esempio se in classe il ragazzo ha un'espressione particolare e tiene un oggetto chiamato telefono in verticale davanti a sè sta riprendendo, l'importante è guardare con la coda dell'occhio e fingere di guardare da un'altra parte per coglierlo all'improvviso sul fatto.
Se le mani del ragazzo non sono sul banco ma sono sotto forse sta copiando durante una verifica, sta prendendo qualcosa che non deve, anche le mani sono importanti per verificare tutto.
Insomma, voglio dire questo: se il CONTESTO non è quello normale, cioè ragazzi seduti a seguire con le mani sul banco, gatta ci cova, o non è così?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 8:18 pm

Scuola70 ha scritto:
Comunque tutto si può prevenire, basta osservare attentamente. Ad esempio se in classe il ragazzo ....
Dovesse mai capitare che in classe ci fosse più di un ragazzo ? Se ce ne fossero 25 - 30 o 34 ?
Dovesse mai succedere che il docente fosse impegnato a scrivere alla lavagna o ad interrogare un altro ragazzo o stesse cazziando con veemenza un gruppo di ragazzi che parlava o fosse impegnato con un gruppo di ragazzi al PC dentro un laboratorio ?
Converrai con me che la sorveglianza non è sempre cosa banale.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Sab Ott 25, 2014 9:12 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Converrai con me che la sorveglianza non è sempre cosa banale.
Non scordiamoci poi lo scopo primario dell'essere in classe: insegnare e aiutare ad apprendere. Che qualità dell'insegnamento si può pretendere da una persona che deve concentrarsi continuamente su quello che succede sotto i banchi o dietro gli astucci?
Un sacco di cazzate sull'importanza della comunicazione e poi si pretende che un insegnante interloquisca con un alunno senza degnarlo di uno sguardo perché sta dirigendolo ad un angolo di 90° per vedere cosa succede in quella direzione. Che credibilità può avere un insegnante che non ti guarda in faccia mentre parla con te?
Solo gli imbecilli possono credere che si possa fare una didattica di qualità con il cervello e gli organi di senso in multitasking. Ah si, ci dobbiamo ipertecnologizzare e trasformarci in cyberteacher. Domani lezione con prof. T-1000
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Dom Ott 26, 2014 10:54 am

avidodinformazioni ha scritto:

Pensate che bello 10 avidodinformazioni che spareranno cazzate a raffica su 10 sezioni diverse di questo forum.

L'umanità ha un futuro radioso davanti .... e non vi dico che cosa ha di dietro.

Beh se l'avido 2, 3, 4...... 10 fossero in alternativa, io ci farei la firma.

Almeno sarebbero cazzate intelligenti.

E sarebbe davvero un bel cambio
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Lun Ott 27, 2014 6:40 pm

Ho cercato in ogni dove dei tablet senza fotocamera e non ve n'è traccia.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Lun Ott 27, 2014 6:57 pm

isula. ha scritto:
Ho cercato in ogni dove dei tablet senza fotocamera e non ve n'è traccia.
Infatti temo non ce ne siano.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Lun Ott 27, 2014 6:59 pm



prendete un ereader con collegamento ad internet.

Ma non è la soluzione per evitare azioni di cyberbullismo a scuola fino a quando avranno i telefonini con loro.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15801
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Lun Ott 27, 2014 7:10 pm

Ire ha scritto:


prendete un ereader con collegamento ad internet.

Ma non è la soluzione per evitare azioni di cyberbullismo a scuola fino a quando avranno i telefonini con loro.  
Per prendere un ereader tanto vale usare i libri; il bello dei tablet è l'uso delle app (ma bisogna avere l'occasione di usarle).
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe   Lun Ott 27, 2014 7:52 pm

Ire ha scritto:


prendete un ereader con collegamento ad internet.

Ma non è la soluzione per evitare azioni di cyberbullismo a scuola fino a quando avranno i telefonini con loro.  

E allora l'unica possibilità per evitare tale azioni di cyberbullismo è appunto quella di impedire categoricamente che portino i telefonini a scuola, o almeno imporre che all'inizio delle lezioni li consegnino in un luogo protetto e non accessibile, e se li riprendano solo alla fine.

E questo c'è qualche speranza di ottenerlo SOLO imponendo divieti ferrei (anzi, facendo semplicemente rispettare i divieti che esistono già) e prevedendo sanzioni severissime per chi viene beccato a trasgredirli... con eventuali ripercussioni dirette anche sui genitori, responsabili di non aver vigilato sul comportamento del figlio, oppure, peggio ancora, di averlo esplicitamente incoraggiato a trasgredire.

Ad esempio, se si cominciasse a sanzionare le trasgressioni con delle MULTE salate, che poi ovvviamente sarebbero i genitori a dover pagare, vuoi vedere che qualche effetto si otterrebbe?

Prima di indignarsi perché "non è giusto multare dei ragazzini", invito a riflettere sul fatto che è esattamente quello che si fa tutti i giorni, in tutto il resto del mondo civile, per qualsiasi trasgressione delle norme che avviene in qualsiasi altro luogo che non sia la scuola. Se un minorenne viene beccato a viaggiare sull'autobus senza biglietto o a infrangere i limiti di velocità col motorino, la multa gliela fanno eccome, e i genitori i soldi sono tenuti per legge a scucirli comunque, e nessuno si scandalizza. Poi, su come chiarire le cose col figliolo, la palla passa a loro.

Quindi, non vedo perché una soluzione del genere sia tanto improponibile e tanto spaventevole. Anzi, per altre trasgressioni, tipo quella del divieto di fumo, la multa è GIA' prevista e viene GIA' applicata, anche a scuola.

Dove starebbe il problema?

L.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Lun Ott 27, 2014 11:13 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
 
Cyberbullismo con videoriprese in classe e denunce dei genitori. Tablet in classe
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Elezione rappresentante di classe
» vacanze per genitori single
» Mantenere i proprio genitori
» Avete visto il servizio delle Iene di ieri dei bambini tolti ai genitori?
» Genitori Cattolici - Tsunami spirituale

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: