Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 la "mala scuola"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
ulisse2002



Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 18.10.14

MessaggioOggetto: la "mala scuola"   Mar Ott 28, 2014 8:28 pm

" 1) Renzi promette 150.000 assunzioni, come ‘generosa concessione’. In realtà, il Governo è obbligato ad assumere i precari da una sentenza della Corte di Giustizia Europea, che minaccia per l’Italia 4 miliardi di multa. Gli unici ‘beneficiari’ sarebbero i precari delle GAE (pure quelli che rifiutano incarichi da anni): tutti gli altri (anche con più anni di servizio), dovrebbero semplicemente cambiare lavoro. Ma gli assunti risulteranno infine molti di meno anche rispetto alle GAE (e verranno ‘regolarizzati’, però saranno sempre licenziabili, senza l’articolo 18), perché il Governo ha deciso di far “sparire” i posti vacanti ed alla fine assumerà solo sul turnover dei pensionati, obbligando il personale di ruolo a sostituire gratis gli assenti (calcolo a debito dei giorni di chiusura delle scuole). Quando le scuole non saranno aperte agli alunni entreranno in quella che Renzi chiama “banca delle ore”: così ogni docente dovrà restituirli integralmente lavorando in più (prevalentemente supplenze gratuite) in periodi decisi dal Dirigente o, se serve, anche durante le vacanze natalizie, pasquali ed estive, con mansioni diverse da quelle didattiche (La buona scuola, pp. 51 ss.).

2) Tutti i docenti perderanno la titolarità sull’istituto: con l’ ‘organico funzionale’ si verrà assegnati ad “una rete di scuole”, e uno dei Dirigenti di queste deciderà in quale si lavorerà e con che mansioni. Se necessario, il dirigente potrà obbligare il docente a sostituire gli assenti, anche in scuole diverse (La buona scuola, pp. 14 ss.).

3) Si potrà essere spostati su di un piano interprovinciale, oppure su cattedre relative a materie diverse dalla propria (purché “affini”!) (La buona scuola, pp. 27 ss.). Un gruppo di “esperti” del Governo definirà (in tre mesi - sic!) le “competenze dei docenti” (La buona scuola, pp. 45 ss.).

4) Gli insegnanti passeranno la vita a raccogliere ‘crediti’ da inserire in un PORTFOLIO “vagliato” discrezionalmente dal ‘Nucleo di Valutazione’ di ogni scuola, che potrà operare in modo diverso dai ‘nuclei’ delle altre (La buona scuola, pp. 51 ss.).

5) Aboliti tutti gli scatti di anzianità, rimarrà solo lo stipendio-base. Ogni 3 anni, se ‘graditi ai superiori’, avremmo (ammesso che ci siano i fondi) una mancia di €. 60 (meno per Medie e Primaria). Altrimenti, nemmeno quella. Infatti, solo 2 Docenti su 3 ne avrebbero diritto. Verrebbe stilata una classifica pubblicata on-line e solo i primi due terzi della classifica avrebbero quella mancia (La buona scuola, pp. 51 ss.).

6) Per premiare i “meritevoli” non viene stanziato un euro: è tutto autofinanziato con lo scippo degli scatti automatici. Il primo scatto di ‘merito’ si avrebbe solo nel 2018 grazie al recupero di quelli non pagati nel frattempo (La buona scuola, pp. 55 ss.).

7). Il Dirigente avrebbe fidati esecutori e controllori, chiamati mentor, scelti solo fra chi risultasse ‘meritevole’ per 3 ‘volte’ consecutive (ottenendo la ‘elargizione’ dei 60 € per 9 anni). I ‘mentor’ sarebbero al massimo il 10% della categoria, e guadagnerebbero una “indennità di posizione”, oltre agli scatti di merito (La buona scuola, pp. 57 ss.).

Cosa che non succede in nessun paese del mondo, il dirigente (che non ha i requisiti di terzietà richiesti) avrà mano totalmente libera nello scegliere fra docenti ed ata, premiando o penalizzando come meglio crede.

9) Le scuole private avranno più soldi e con più facilità.

10) Le Scuole Statali riceverebbero soldi da “Enti Locali, famiglie e privati”, che ne determinerebbero la linea educativa.

11) Il dirigente chiamerebbe nella propria scuola i docenti che vuole, scegliendoli dal Registro nazionale senza vincolo di graduatoria o diritti acquisiti, esattamente come nelle scuole private.

12) I Decreti Delegati, che nel 1974 hanno introdotto la democrazia elettiva nella scuola, verrebbero aboliti. Il Collegio dei Docenti diverrebbe un Consiglio meramente consultivo, adibito solo alla programmazione didattica. Tutto il potere andrebbe al Dirigente e al “Consiglio dell’Istituzione scolastica”, al quale parteciperebbero con diritto di voto i finanziatori privati. Insomma, esattamente quanto era già previsto dal disegno di legge Aprea di Forza Italia. Nella scuola, l’eliminazione dell’art. 18 per i neo-assunti s’incastra perfettamente con il piano di gestione privatistica che vuole Renzi, tutto incentrato sullo strapotere dei dirigenti, eliminando di fatto libertà d’insegnamento e d’apprendimento."


Ultima modifica di ulisse2002 il Mar Ott 28, 2014 10:05 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mar Ott 28, 2014 9:19 pm

chiaro ed esaustivo, come sempre.
Tornare in alto Andare in basso
pepe



Messaggi : 1516
Data d'iscrizione : 15.03.11

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mar Ott 28, 2014 10:38 pm

Intanto, se si spulcia il DDL di stabilità alla pagina 101 della tabella 7) si scopre che nei prossimi 3 anni è prevista una crescita della spesa dei contratti a tempo determinato: http://www.tecnicadellascuola.it/item/7112-legge-di-stabilita-mezzo-miliardo-di-euro-in-meno-per-la-scuola.html.
Ma i costi delle supplenze non dovrebbero essere abbattuti viste immissioni in ruolo?
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mar Ott 28, 2014 11:08 pm

Una riforma che fa veramente paura...
Tornare in alto Andare in basso
tatinarm



Messaggi : 237
Data d'iscrizione : 19.10.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 7:03 am

Quanto scritto relativamente l art 18 é però impreciso.nello specifico settore esiste una disciplina speciale che regolamenta gli esuberi, a questa ci si deve riferire. Pertanto fermo restando che l art 18 trova applicazione nel pubblico come nel privato, i risultati tra i due comparti son ben differenti. Nel primo si andrà in mobilità secondo quanto già oggi previsto, nel secondo a casa.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 9:12 am

pepe ha scritto:
Intanto, se si spulcia il DDL di stabilità alla pagina 101 della tabella 7) si scopre che nei prossimi 3 anni è prevista una crescita della spesa dei contratti a tempo determinato: http://www.tecnicadellascuola.it/item/7112-legge-di-stabilita-mezzo-miliardo-di-euro-in-meno-per-la-scuola.html.
Ma i costi delle supplenze non dovrebbero essere abbattuti viste immissioni in ruolo?

http://www.orizzontescuola.it/news/legge-stabilit-si-taglia-sullistruzione-aumenteranno-precari-no
Tornare in alto Andare in basso
Odisseo76



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 29.10.14

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 9:34 am

Coumunque mi risulta che dall'Europa sia stata chiesta una correzione alla Legge di Stabilità del valore di circa 4 miliardi, e che ora al Governo stiano facendo i conti su come e dove recuperare questi "spiccioli".

Andrei piano con gli allarmismi, ma andrei piano anche con le rassicurazioni, indipendentemente da cosa speriate che succeda.
Tornare in alto Andare in basso
corepreciatu



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 29.12.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 9:57 am

Pare, sentendo ieri le trasmissiobi tv, che abbiano trovato coperture esterne alla scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Odisseo76



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 29.10.14

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 10:47 am

Sfortunatamente ciò che viene dichiarato in TV e i numeri reali spesso differiscono enormemente.
Non ci resta che aspettare.

Per non andare troppo off-topic, aggiungo che la sintesi dei punti salienti sulla "Buona Scuola" postata qui sopra dal mio omonimo, mi pare molto chiara e meriti una seria riflessione da parte di tutti, anche e soprattutto da chi pensa di beneficiare di più da questa "riforma".
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 12:24 pm

vorrei far notare che , a questi 12 punti  che mettono in evidenza l' inaccettabilità di questa riforma, si debba aggiungere anche un' altro importantissimo e devastante effetto :

la immorale "messa sul lastrico" di tutti i precari non iscritti nella graduatoria a esaurimento;

è assolutamente pazzesco costringere buona parte dei precari a cambiare lavoro ; colleghi meno fortunati che hanno avuto l ' unica colpa di non aver potuto accedere alle graduatorie a esaurimento ;  questa riforma  gli toglierebbe anche la possibilità di lavorare sulle supplenze ; questi colleghi hanno contribuito per anni al funzionamento della scuola e hanno concentrato tutti gli sforzi di una vita (come tutti gli altri colleghi ) per raggiungere l' obiettivo di lavorare come docenti nella scuola ed ora gli si dice di cambiare lavoro ; questa immane ingiustizia e discriminazione non è assolutamente accettabile in un paese civile e ferisce profondamente il senso di appartenenza ad una comunità evoluta se non la nostra dignità.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 1:00 pm

Questa riforma renderà la categoria degli insegnanti molto ricattabile.
Già a scuola si hanno problemi di tutti i tipi, oggi, non voglio pensare a cosa succederà a partire dal prossimo settembre. Infatti: quanto tempo ci vuole a costituire una rete di scuole? Quanto tempo ci vuole a elaborare un corretto sistema di valutazione? Quanto tempo per una giusta allocazione delle nuove risorse umane? Quanto tempo per la predisposizione di un sistema informatico funzionante che gestisca tutto il sistema incrociato delle supplenze? Come far fronte alle varie richieste di spostamento e trasferimento che inevitabilmente fioccheranno da tutte le parti? Come funzionerà e chi deciderà la nuova distribuzione dei compiti? Come funzioneranno le segreterie con meno addetti? Come verranno aperte le scuole per far fronte agli eventuali progetti e dopo-scuola vari? Come verrà ridistribuito il personale interno sui nuovi incarichi e le nuove mansioni? Come verrà riformulato l'orario di servizio di ogni insegnante e soprattutto: avremo ancora un orario di servizio? Quanto potere avranno gli esterni alla scuola sulle scelte educative e didattiche? Chi finanzierà progetti e aperture suplettive dei plessi scolastici?
Di domande ne possono venir fuori quante se ne vuole. Il problema è che solo una classe politica rottamatrice con manie di onnipotenza come quella che ci ritroviamo può partorire una riforma che non ha capo né coda come questa. Per risolvere dei problemi medi o minuscoli, comunque affrontabili con i meccanismi e le regole vigenti e un piccolo investimento finanziario, creeranno problemi enormi a non finire. Sono avvilita.
Tornare in alto Andare in basso
Odisseo76



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 29.10.14

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 3:00 pm

Ma sventolando la bandierina delle 148000 assunzioni, fanno passare anche tutto il resto.

Basta un poco di zucchero e la pillola va giù.
Tornare in alto Andare in basso
Indignazione



Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 11.04.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 3:35 pm

Ma TUTTI perderanno la titolarità? Anche quelli di ruolo da trent'anni e primi nella graduatoria interna? E così pochi aderiscono agli scioperi?

Tutti pensano di essere "gli unti" del dirigente?

Ma come si fa a partorire certe czzte?

E Renzie ha pure la moglie insegnante! Ma che insegnante é? C'é da preoccuparsi per le sorti della scuola!
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 3:59 pm

Indignazione ha scritto:
Ma TUTTI perderanno la titolarità? Anche quelli di ruolo da trent'anni e primi nella graduatoria interna? E così pochi aderiscono agli scioperi?

Tutti pensano di essere "gli unti" del dirigente?

Ma come si fa a partorire certe czzte?

E Renzie ha pure la moglie insegnante! Ma che insegnante é? C'é da preoccuparsi per le sorti della scuola!

Infatti, parlando con i colleghi, la maggioranza non ha una chiara idea di cosa succederà realmente dopo l'approvazione della riforma. Il problema è che o agiamo ora oppure sarà veramente troppo tardi.
Tornare in alto Andare in basso
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 5:37 pm

E' difficile peggiorare la scuola così com'è, ma Renzi è un genio.
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
tellina



Messaggi : 7488
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 7:12 pm

...ma TUTTI perderanno titolarità o solo i nuovi ruoli?

no perché...diciamocelo...se così fosse voglio essere io a dirlo alle colleghe fossilizzate da secoli nella stessa scuola, che dico...nella stessa classe e sulla stessa cattedra di legno ormai stinto con sopra l'impronta dei loro gomiti...
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio8



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 25.11.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 7:53 pm

tellina ha scritto:
...ma TUTTI perderanno titolarità o solo i nuovi ruoli?

no perché...diciamocelo...se così fosse voglio essere io a dirlo alle colleghe fossilizzate da secoli nella stessa scuola, che dico...nella stessa classe e sulla stessa cattedra di legno ormai stinto con sopra l'impronta dei loro gomiti...

^_^
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 8:14 pm

tellina ha scritto:
...ma TUTTI perderanno titolarità o solo i nuovi ruoli?

no perché...diciamocelo...se così fosse voglio essere io a dirlo alle colleghe fossilizzate da secoli nella stessa scuola, che dico...nella stessa classe e sulla stessa cattedra di legno ormai stinto con sopra l'impronta dei loro gomiti...

Mi sembra di vederle...
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 8:32 pm

tellina ha scritto:
...ma TUTTI perderanno titolarità o solo i nuovi ruoli?

no perché...diciamocelo...se così fosse voglio essere io a dirlo alle colleghe fossilizzate da secoli nella stessa scuola, che dico...nella stessa classe e sulla stessa cattedra di legno ormai stinto con sopra l'impronta dei loro gomiti...

La demonizzazione della vita altrui ormai è lo sport nazionale. Il rispetto è un valore che si riesce solo a pretendere ma non a darlo, assolutamente.L'anzianità' di servizio non è più un motivo di vanto e sinonimo di esperienza ma un male da debellare. L'anzianità anagrafica motivo per sfottere. Questa per me è solo miseria umana.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 8:39 pm

sconcertato1 ha scritto:
tellina ha scritto:
...ma TUTTI perderanno titolarità o solo i nuovi ruoli?

no perché...diciamocelo...se così fosse voglio essere io a dirlo alle colleghe fossilizzate da secoli nella stessa scuola, che dico...nella stessa classe e sulla stessa cattedra di legno ormai stinto con sopra l'impronta dei loro gomiti...

La demonizzazione della vita altrui ormai è lo sport nazionale. Il rispetto è  un valore che si riesce solo a pretendere ma non a darlo, assolutamente.L'anzianità' di servizio non è più un motivo di vanto e sinonimo di esperienza ma un male da debellare. L'anzianità anagrafica motivo per sfottere. Questa per me è solo miseria umana.

Non arrabbiarti: il discorso era, credo, inteso nel senso che alcuni pensano che non verranno mai toccati...
Se c'è qualcosa, invece, di sicuro in questa riforma è che toccherà proprio tutti, anche gli attuali "intoccabili".
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7488
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 8:55 pm

tranquillo sconcertato...
posso permettermi di dire certe cose proprio perché ho anzianità di servizio, seppur precario e, purtroppo, ormai anche anzianità anagrafica...sigh.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 9:24 pm

;-) scusa se mi sono arrabbiato ma ho capito che vi era buona fede nelle tue parole. In effetti io, pur essendo di ruolo, non ho moltissima anzianità di servizio (e anagrafica ) ma per impostazione culturale ho sempre portato rispetto per le persone che mi hanno preceduto, qualunque settore esso sia.
Tornare in alto Andare in basso
jeppo16



Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 18.10.14

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 10:28 pm

Indignazione ha scritto:
Ma TUTTI perderanno la titolarità? Anche quelli di ruolo da trent'anni e primi nella graduatoria interna? E così pochi aderiscono agli scioperi?

Tutti pensano di essere "gli unti" del dirigente?

Ma come si fa a partorire certe czzte?

E Renzie ha pure la moglie insegnante! Ma che insegnante é? C'é da preoccuparsi per le sorti della scuola!
è una docente una bocciata all'ultimo concorso.....e abbiamo detto tutto....tieni presente che è lei che per sua stessa ammissione ha suggerito questa riforma al marito. probabilmente ha capito che solo con una infornata del genere sarebbe entrata in ruolo.
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 10:33 pm

jeppo16 ha scritto:
è una docente una bocciata all'ultimo concorso.....e abbiamo detto tutto....tieni presente che è lei che per sua stessa ammissione ha suggerito questa riforma al marito. probabilmente ha capito che solo con una infornata del genere sarebbe entrata in ruolo.

Sul fatto che sia stata bocciata al concorso... non è certo un elemento di merito, tuttavia può capitare di essere bocciati ad un concorso, nessuno è infallibile, l'importante è prenderne atto ed aspettare il prossimo turno.
La cosa invece veramente allarmante e pericolosa è che la first lady si permetta di suggerire al Primo Ministro in carica una riforma così importante come quella della scuola solo sulla base di interessi particolari e personali. In un paese civile solo questo sarebbe scandolo e le opposizioni avrebbero già chiesto l'impeachment.
Tornare in alto Andare in basso
Emiliano M.



Messaggi : 258
Data d'iscrizione : 22.01.12

MessaggioOggetto: Re: la "mala scuola"   Mer Ott 29, 2014 10:34 pm

Devo dire che questa riforma preoccupa molto anche me. Lo dico da precario in GaE (e neanche in una posizione alta) e che quindi, almeno in teoria, avrebbe "benefici" dal progetto.

Ovviamente la prospettiva di avere finalmente uno stipendio sicuro ogni mese, anno per anno, senza dover rivivere ogni anno l'angoscia delle convocazioni è molto allettante, non posso negarlo. Ma non mi pare questa la scuola dove sognavo di diventare di ruolo.
Tornare in alto Andare in basso
 
la "mala scuola"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» Cacciare via mala sorte...
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...
» SEM-Scuola Estetica Moderna (To)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: