Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Migliorare generalizzando gli argomenti?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Lamb



Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 04.11.14

MessaggioOggetto: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Mar Nov 04, 2014 3:50 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve a tutti, sono uno studente di quarta superiore.
Sebbene sia a conoscenza che questo forum funga come connettivo tra voi insegnanti, ho da un po' di tempo un problema con una professoressa, che purtroppo insegna le mie due materie preferite: italiano e storia. I primi due anni ho avuto il meglio che si potesse desiderare come insegnante: gentile, disponibile, seria. Ci teneva al suo lavoro, sebbene avesse tutta una serie di problemi di salute e fosse in procinto della pensione. La mia passione per la storia salì alle stelle, quella per la letteratura ancor di più (non che già non ne fossi appassionato, eh). Era una professoressa che ignorava il fatto che fossimo un tecnico, una "scuola di serie B" (così come molti pensano). Frequento un ITC, dunque biennio comune e triennio di indirizzo. Dalle stelle alle stalle, tanto per capirci. Professoressa poco interessata nel fare approfondimenti, che probabilmente reputa superfluo lo studio delle sue materie in un Tecnico Commerciale. L'anno scorso si divertiva a fare riassunti, di italiano o storia che fossero. È rimasta indietro con il programma, nonostante non fosse quasi mai stata assente e/o avesse perso lezioni. Quest'anno le cose sono nettamente peggiorate: ha preferito sacrificare lo studio del 1500- 1600 (per entrambe le materie, ovviamente) a favore del XVIII secolo, che sta facendo oggettivamente male (di Italiano, ci siamo ritrovati al Secolo dei lumi; di storia, invece, dalla scoperta dell'America al '700, XVI e XVII esclusi). Non so se sia un metodo didattico, ma si rifà continuamente della lettura del libro: entra in classe, perde qualche minuto ed inizia a leggere pagine su pagine del libro. Alla fine della lettura, sintetizza ciò che ha letto in maniera molto approssimata, a volte anche con evidenti difficoltà. A me sinceramente non interessa il fatto che sappia le cose o meno, bensì vorrei che venisse a lezione "preparata" e che potessimo, noi insieme "classe", trarre vantaggio dai suoi insegnamenti.
Quest'insegnante praticamente mi detesta; alcuni miei compagni di classe pensano sia invidiosa (spero di no, sinceramente!) di ciò che so, di come lo espongo. Cerca sempre di sminuire ciò che faccio, talvolta dandomi consigli paradossali (ad esempio, cercare di generalizzare gli argomenti e non entrare nello specifico; utilizzare un lessico più "terreno", evitando di utilizzare termini ampollosi o comporre proposizioni troppo lunghe e artificiose...). Non so proprio come reagire, sono spiazzato. Anche quando devo affrontare interrogazioni orali con questa insegnante, sono abbastanza intimorito. Dirle due date in più, o esporre in maniera coerente e dettagliata un'opera o il pensiero di chissà quale autore, ormai mi sembra esattamente uguale allo spararsi un colpo al piede!
Please, help me! Vi ringrazio in anticipo per eventuali consigli che, gentilmente, mi offrirete.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 6:44 pm

Lamb, come avrai dedotto dai miei interventi, hai tutta la mia comprensione! :-)
Tornare in alto Andare in basso
Lamb



Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 04.11.14

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 7:05 pm

Ti ringrazio, Giovanna. Ovviamente, ciò non vuol dire che io non abbia insegnanti a cui davvero piace fare il loro mestiere. Anzi, da alcuni proprio si denota la passione mentre spiegano, sia di essere insegnanti, sia di essere davvero appassionati riguardo ciò che insegnano. Con la domanda che ho posto, non voglio screditare la categoria "insegnanti" (così come ho visto scrivere da alcuni...) - però, a mio avviso, non si può nemmeno pensare che tutto ciò che luccichi sia oro -, come del resto non voglio risultare un giustiziere morale.



ufo polemico ha scritto:

A mio avviso è sbagliato incoraggiare Lamb a seguire una propria proiezione fantasmatica, confrontando la vecchia professoressa, della quale magari era anche un po' il "cocco", con la nuova. [...]
Inoltre credo che da parte dell'insegnante può essere sensato dare meno spazio al primo della classe, per ascoltare e motivare tutti ed evitare che si adagino sul genietto.

Non ero nella maniera più assoluta il "cocco" della vecchia professoressa. Era rigida, nell'insegnamento e nei voti, ma - come anche già scritto - gentile e disponibile. Le valutazioni tendevano sempre a ribasso, con tutti e sempre. La ragione che mi ha portato ad idolatrare quella donna è stata la sua passione, l'amore che trasmetteva insegnando, non di certo essere il "cocco" della professoressa. Ed è stato grazie a lei che mi sono sempre più appassionato alle materie umanistiche, sicuramente non grazie all'insegnante di ora. Poi, infine, non per commentare tutto ciò che hai scritto - Ufo polemico - però non sto rivendicando approfondimenti paradossali e utopici, ma semplicemente che venga svolto normalmente il programma scolastico.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47876
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 7:32 pm

Io capisco il tuo punto di vista e da studente l'avrei anche condiviso, ma da insegnante mi rendo conto che a volte, per ragioni varie (impegni familiari, carico di lavoro, lacune in determinate materie che derivano da come è strutturata l'università e che non è facile colmare neanche se si passano tutti i pomeriggi a studiare), non si riesce ad essere al 100% e a dare quanto si vorrebbe; e questo può essere percepito come mancanza di passione per le proprie materie o di professionalità nello svolgere il proprio lavoro. Non dico che in certi casi non possa esserci anche questo - è chiaro che le mele marce ci sono anche tra gli insegnanti, come in tutte le categorie - ma è anche vero che l'insegnante è sempre in prima linea e sottoposto al controllo di 20-30 ragazzi ipercritici e spesso pieni di energie fisiche e, almeno nel tuo caso, anche mentali. In altre professioni è più facile "nascondersi" un po' quando si sta male o ci sono dei problemi o, avendo a che fare con degli adulti, a volte (non dico sempre) ci si può confidare e chiedere un po' di pazienza finchè non si ingrana la marcia e le cose non migliorano. Insomma un po' di tolleranza ci vorrebbe anche da parte vostra. In fondo mi pare che, quando voi state male o avete qualche problema, noi dobbiamo essere sempre disposti a non interrogare, a rinviare verifiche programmate, a mandarvi in infermeria, a lasciarvi stare distratti se non è giornata; la cosa potrebbe anche essere reciproca ogni tanto.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 7:40 pm

Dec ha scritto:
Io capisco il tuo punto di vista e da studente l'avrei anche condiviso, ma da insegnante mi rendo conto che a volte, per ragioni varie (impegni familiari, carico di lavoro, lacune in determinate materie che derivano da come è strutturata l'università e che non è facile colmare neanche se si passano tutti i pomeriggi a studiare), non si riesce ad essere al 100% e a dare quanto si vorrebbe; e questo può essere percepito come mancanza di passione per le proprie materie o di professionalità nello svolgere il proprio lavoro. Non dico che in certi casi non possa esserci anche questo - è chiaro che le mele marce ci sono anche tra gli insegnanti, come in tutte le categorie - ma è anche vero che l'insegnante è sempre in prima linea e sottoposto al controllo di 20-30 ragazzi ipercritici e spesso pieni di energie fisiche e, almeno nel tuo caso, anche mentali. In altre professioni è più facile "nascondersi" un po' quando si sta male o ci sono dei problemi o, avendo a che fare con degli adulti, a volte (non dico sempre) ci si può confidare e chiedere un po' di pazienza finchè non si ingrana la marcia e le cose non migliorano. Insomma un po' di tolleranza ci vorrebbe anche da parte vostra. In fondo mi pare che, quando voi state male o avete qualche problema, noi dobbiamo essere sempre disposti a non interrogare, a rinviare verifiche programmate, a mandarvi in infermeria, a lasciarvi stare distratti se non è giornata; la cosa potrebbe anche essere reciproca ogni tanto.
Ogni tanto Dec e Lamb ci potrà informare se, per la sua insegnante, si tratterà di "ogni tanto" o dell'intero anno scolastico. Io al riguardo mi sono fatta una certa idea, spero di sbagliarmi!
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47876
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 7:49 pm

Ci sono anche situazioni che durano per l'intero anno scolastico o per più anni. Penso, per esempio, a genitori anziani che hanno bisogno di continua assistenza, a bambini piccoli che hanno dei problemi, a problemi di salute personale o, come dicevo, anche a difficoltà specifiche con una certa materia (quando se ne devono insegnare quattro o cinque). E' chiaro che in quest'ultimo caso ci si deve dare da fare per colmare le proprie lacune e in tutti gli altri si deve fare in modo che i problemi personali non influiscano troppo sul proprio lavoro, ma non è sempre così facile. Ho presente alcune persone che conosco nella vita reale, per questo ho voluto scriverlo.
Quanto all'idea che ci possiamo fare, ricordati che abbiamo sentito sempre una sola campana e non l'opinione della professoressa, che avrebbe diritto a dare la sua versione dei fatti prima di essere giudicata.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 8:00 pm

Sicuramente hai ragione Dec, abbiamo sentito solo la versione di Lamb e su questa mi baso nelle risposte, dando per scontato che in un Forum non avrebbe motivo di inventarsi niente, ci chiede solo dei consigli ritenendoci esperti in quanto docenti.
Ribadisco che una metodologia che crea malcontento tra gli studenti, che non li stimola nello studio della disciplina, DEVE essere necessariamente rivista e corretta, del resto per chi lavoriamo se non per loro e abbiamo tutto l'interesse nel rendere le nostre lezioni più interessanti, così come abbiamo il dovere di ascoltare le loro richieste e lamentele. Perchè no?
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 8:02 pm

Dec ha scritto:
Ci sono anche situazioni che durano per l'intero anno scolastico o per più anni. ....
E' vero, ne conosco anche io di situazioni simili, ma non devono andare a discapito degli studenti
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47876
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 8:08 pm

Ti ripeto, io sono convinto della buona fede di Lamb e ti ho detto che alla sua età avrei ragionato come lui. Ora però (con gli anni e passando dall'altra parte della barricata) la penso diversamente e sono diventato più tollerante sia con me stesso (poco) sia soprattutto con gli altri, studenti e anche colleghi. Considera che agli studenti non possiamo dire tutto quello che ci capita: se tu avessi uno dei problemi a cui accennavo, ne parleresti apertamente in classe?
Per quanto riguarda le richieste degli studenti, dei loro rappresentanti in consiglio di classe e delle loro assemblee, sto diventando invece meno tollerante, perché mi rendo conto che tirano sempre acqua al loro mulino per fare il meno possibile (non sarà il caso di Lamb, ma in generale è così) e puntare il dito per ottenere qualcosa in cambio: umano e comprensibile anche in considerazione della loro età, ma non necessariamente giusto.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47876
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 8:10 pm

giovanna onnis ha scritto:
Dec ha scritto:
Ci sono anche situazioni che durano per l'intero anno scolastico o per più anni. ....
E' vero, ne conosco anche io di situazioni simili, ma non devono andare a discapito degli studenti

L'ho scritto anch'io, ma mi sono sentito di fare questo invito alla tolleranza. Mi fermo qui perché finirei solo per ripetermi e in fondo non abbiamo elementi per dire di più.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Lun Nov 10, 2014 9:47 pm

Lamb ha scritto:
...non capisco perché io debba farmi un bagno di umiltà!
Perchè l'umiltà è merce rara, oggi più che mai; fa bene a me, a te ed a chiunque altro; di umiltà bisogna bagnarsi tanto più quanto più si è giovani.

"So di non sapere" lo diceva un vecchio che ne sapeva una più del diavolo e tra le cose che sapeva c'era che c'è sempre da imparare e che è meglio apparire umili.

Hai molto da imparare mio giovane padawan ! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Migliorare generalizzando gli argomenti?    Mar Nov 11, 2014 5:27 am

Caro Lamb,
nelle sezioni che mi sono affidate ci sono alcune insegnanti di italiano che personalmente reputo in maniera molto negativa; addirittura attribuisco loro una grossa responsabilità sull'atteggiamento generale della classe, sulla scarsa motivazione allo studio, sulla (in)disciplina.

Ma nonostante questo non farei mai da sponda a studenti o genitori che se ne vogliano lamentare, e io stesso evito accuratamente di polemizzare con loro, anche quando ne avrei motivo diretto. Perché sono un adulto e, avendo fortunatamente perso la hybris giovanile, so di potermi sbagliare e so di non conoscere esattamente come stanno le cose per poter giudicare.

Inoltre dai tuoi post traspare una impostazione culturale che, sebbene diffusa tra molti colleghi del forum, è a mio avviso totalmente da rigettare: l'idea cioè che lo studente sia un utente in grado e in diritto di contestare chi gli offre il servizio , come uno che va al ristorante ha il diritto di lamentarsi della cottura della bistecca.

Per come la vedo io lo studente non è solo un portatore di diritti, ma anche di doveri (tra cui, oltre all'impegno, anche il rispetto di chi ha la responsabilità di guidarlo); allo stesso modo l'insegnante ha anche dei diritti, tra cui fondamentale quello al rispetto, e non può essere visto solo come un portatore di doveri: insegnare, farlo nella maniera migliore possibile, mettere possibilmente buoni voti, non urtare la sensibiltà dei ragazzi, praticare una didattica interessante ed inclusiva, essere disponibile con alunni e genitori, partecipare a defatiganti riunioni ecc. ecc. ecc.

Evidentemente non puoi saperlo, ma ti garantisco che insegnare è un mestiere faticosissimo, che richiede di "starci con tutti i sentimenti" ben più che per le 18 ore di lezione o le 40 ore di un impiegato o di un operaio.
Tornare in alto Andare in basso
 
Migliorare generalizzando gli argomenti?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» argomenti per un dibattito Ateo-Religioso, dal punto di vista storico.
» Argomenti del cazzo
» Qualche parola di conforto?
» La vita in diretta
» Paleoantropologia - novità

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: