Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Essere chiamati PROF invece che professori

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
idro



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioOggetto: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 10, 2014 12:40 am

Promemoria primo messaggio :

Forse ad alcuni sembrerà una questione futile, ma per me non lo è per nulla.
Da qualche anno a questa parte, infatti, sembra sempre più difficile essere chiamati PROFESSORI.
Gli studenti, ma spesso anche i genitori, e addirittura i dirigenti, invece che utilizzare il termine corretto "professore" usano il diminutivo prof. Se una quindicina d'anni fa, quando ero liceale, avessi chiamato prof un mio insegnante non oso immaginare cosa sarebbe potuto accadere. Nella scuola in cui insegno quest'anno, un liceo, sto facendo una fatica assoluta a far comprendere ai miei alunni che non voglio essere chiamato prof, ma professore. Prof è un diminutivo, toglie rispetto e importanza, è una concessione che eventualmente può essere data dall'insegnante, ma certamente non scelta dallo studente. Il mio avvocato non lo chiamo avv, il mio medico non lo chiamo dott o doc, il mio psicanalista non lo chiamo psico e il mio commercialista non lo chiamo comm. Perchè gli insegnanti delle medie e superiori devono farsi chiamare prof? All'università non esiste (mi auguro) che uno studenti chiami prof un docente. Forse noi valiamo di meno? E da quando? A me sembra che questo fenomeno sia diffuso ormai da 4-5 anni.
L'altro ieri ero ad una riunione con alcuni membri di Confindustria, una riunione sull'orientamento in uscita. Al mio arrivo l'organizzatrice mi accoglie dicendomi "Buongiorno, lei è un prof?". Sono rimasto tramortito.
Sono i media che hanno facilitato questo spostamento, questa trasformazione linguistica? Il prof è un docente meno importante di un professore? Un docente a metà? Perchè io mi sto rendendo conto che ad essere chiamati prof sono anche alcuni intoccabili pezzi grossi di qualche scuola, giaccacravattati e stimatissimi, considerati magari come insegnanti molto duri e formali.
Ai miei nuovi studenti di prima sto riuscendo a far passare la questione, si stanno abituando. Ma a quelli di seconda, terza, quarta e quinta no. Nonostante l'abbia detto in modo molto chiaro e determinato fin dal primo giorno. Complici i colleghi ai quali non da fastidio. Non lo so, forse mi formalizzo su questioni stupide, ma a mio avviso è una questione simbolica.
Cosa sta accadendo?
E soprattutto, anche se dovesse essere una mia fissa, come comportarsi con chi continua, nonostante le mie continue e ripetute sollecitazione, a chiamarmi prof? Una nota disciplinare è esagerate? Perchè comunque io mi sento offeso. Potrebbe diventare un problema per me reagire con una nota?
Grazie per i chiarimenti e per le vostre idee.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 10:45 pm

Scuola70 ha scritto:
La verità è solo una: si possono dire le peggiori cattiverie ad una persona mantenendo rigorosamente il LEI, anzi, l'effetto del lei (associato alle offese) potrebbe essere ancora peggiore, perchè rivestirebbe di sarcasmo ogni aspetto della comunicazione ed il lei in questo caso significherebbe voler stabilire una barriera totale nella comunicazione.

Pienamente d'accordo! Sono il primo a farlo.

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 10:46 pm

Aresgr ha scritto:
a parte che il mondo è bello perché è vario; non mi sembra patetico o grottesco dare del Lei a una persona che non conosco e che potrebbe essere mia madre o mia nonna...e comunque farò come dice il poeta: "E se i duri mortali A lui voltano il tergo, Ei si fa, contro a i mali, De la costanza sua scudo ed usbergo"
Nel senso che si fa scudo con la sua fidanzata chiamata Costanza ?
Che codardo !
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2234
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 10:49 pm

[quote="avidodinformazioni"]
Aresgr ha scritto:
a parte che il mondo è bello perché è vario; non mi sembra patetico o grottesco dare del Lei a una persona che non conosco e che potrebbe essere mia madre o mia nonna...e comunque farò come dice il poeta: "E se i duri mortali A lui voltano il tergo, Ei si fa, contro a i mali, De la costanza sua scudo ed usbergo"
Nel senso che si fa scudo con la sua fidanzata chiamata Costanza ?
Che codardo ![/quotes

ora siamo tutti! Se certe battute ti vengono spontanee hai un futuro da cabarettista!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6114
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 11:05 pm

Sempre meglio di quel mio alunno che nella relazione di fisica sosteneva che lo scopo dell'esperienza di laboratorio era quello di era "conoscere la Costanza della Molla". Gli chiesi se per caso si trattava di una nobildonna da corteggiare...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 11:09 pm

Aresgr ha scritto:
a parte che il mondo è bello perché è vario; non mi sembra patetico o grottesco dare del Lei a una persona che non conosco e che potrebbe essere mia madre o mia nonna...e comunque farò come dice il poeta: "E se i duri mortali A lui voltano il tergo, Ei si fa, contro a i mali, De la costanza sua scudo ed usbergo"

Questione di percezioni.
Essere colleghi implica un rapporto di piena collaborazione o di confronto dialettico ma su posizioni paritetiche e il miglior modo per avviare questo rapporto è quello di rimuovere qualsiasi barriera nel protocollo di comunicazione. Se mi incrocio con un supplente di 25 anni è importante chiarire da subito che il nostro è un rapporto paritetico, malgrado ci separi quasi un terzo di secolo dal punto di vista anagrafico. Madri o nonne non contano un accidente in questi contesti. Mi interessa, invece, che il giovane collega riconosca e confidi nella mia esperienza senza tuttavia sentirsi inibito da un'ingiustificabile forma di reverenza o subalternità nell'offrire il suo contributo. E' il requisito fondamentale della reciproca collaborazione.
Al contrario, nei confronti di persone che occupano ruoli differenti, è fondamentale e corretto impostare un rapporto di cordialità ma al tempo stesso di formale rispetto a prescindere dalla scala gerarchica. E questo lo faccio con tutte le figure che operano nella scuola, dal genitore al collaboratore scolastico, dall'operatore amministrativo al dirigente scolastico, a meno che non si instauri una convenzione esplicita. Solo con gli studenti uso spontaneamente il "tu". Ma per un semplice motivo: per il modo di rapportarsi dei giovani, usare il "lei" equivale a evidenziare un distacco comunicativo. E io ci tengo affinché un ragazzo non mi veda distaccato, tant'è che cerco di memorizzare da subito il nome e non il cognome. Parimenti, se un ragazzo si rivolgesse a me usando il "tu" ma palesando il rispetto del ruolo, mi sentirei gratificato. Per questo motivo mi mette di buonumore un ragazzo che mi saluta rispettosamente con un "ciao prof".
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 11:11 pm

Aresgr ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Aresgr ha scritto:
a parte che il mondo è bello perché è vario; non mi sembra patetico o grottesco dare del Lei a una persona che non conosco e che potrebbe essere mia madre o mia nonna...e comunque farò come dice il poeta: "E se i duri mortali A lui voltano il tergo, Ei si fa, contro a i mali, De la costanza sua scudo ed usbergo"
Nel senso che si fa scudo con la sua fidanzata chiamata Costanza ?
Che codardo ![/quotes]

ora siamo tutti! Se certe battute ti vengono spontanee hai un futuro da cabarettista!
Gente allegra il ciel l'aiuta ...... ed io non lascio nulla d'intentato.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 11:13 pm

Aresgr ha scritto:
ora siamo tutti! Se certe battute ti vengono spontanee hai un futuro da cabarettista!
Ben vengano le battute sdrammatizzanti di Avido. Mi sentirei onorato di averlo come collega: sono sicuro che ci divertiremmo un sacco facendo seriamente il nostro lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 11:23 pm

Aresgr ha scritto:
chiedo venia se ho offeso vossignoria, ma a parte l'utilità del forum non ritengo che questo tipo di comunicazione virtuale possa considerarsi un dialogo "reale" sottoposto pertanto alle regole civili del mondo "reale".
Scusami, ma oggi come oggi il rispetto è un valore pienamente apprezzato anche quando nella comunicazione non ci si guarda negli occhi e si è separati da una serie di router. La comunicazione scritta, se ben veicolata, è in grado di trasmettere anche sensazioni che possono surrogare quelle affidate, negli incontri ravvicinati del terzo tipo, ad altri sensi.
Penso che tra persone che si autodefiniscono insegnanti, questi "ostacoli" non dovrebbero esistere.

Non dobbiamo certo abbracciarci virtualmente, ma se ci si vuole confrontare civilmente "via internet" è umanamente concepibile che si parta da un presupposto: riconoscere che l'interlocutore dall'altra parte del server che ospita uno spazio di comunicazione sia una persona fisica. Altrimenti tanto vale che si installi nel proprio computer un emulatore di personalità e si dialoghi con lui, risparmiando banda e costi di connessione ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 11:25 pm

Aresgr ha scritto:
per la cronaca faccio doppio lavoro e la vostra stizza come dicono a Roma me rimbalza proprio! Ossequi.
Doppio lavoro!? che c'entra?
Stizza!? ohibò

credo di aver perso del tempo :-\
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 11:32 pm

gian ha scritto:
Aresgr ha scritto:
ora siamo tutti! Se certe battute ti vengono spontanee hai un futuro da cabarettista!
Ben vengano le battute sdrammatizzanti di Avido. Mi sentirei onorato di averlo come collega: sono sicuro che ci divertiremmo un sacco facendo seriamente il nostro lavoro.
Troppe volte ci facciamo del male perchè ci prendiamo troppo sul serio, ci sembra che se le cose non vanno come riteniamo giusto possa cascare il mondo.
E dire che ce lo insegnano fin da piccoli: "casca il mondo casca la terra, tutti giù per terra" e poi si ride.

Qualcuno parla di "saggezza dei bambini".
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Dom Nov 23, 2014 11:38 pm

gian ha scritto:
Altrimenti tanto vale che si installi nel proprio computer un emulatore di personalità e si dialoghi con lui, risparmiando banda e costi di connessione ;-)
Stai parlando di Siri ?

https://www.youtube.com/watch?v=vti6yzyuy1I

dopo il primo minuto
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2234
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 12:08 am

[quote="gian"]
Aresgr ha scritto:
a parte che il mondo è bello perché è vario; non mi sembra patetico o grottesco dare del Lei a una persona che non conosco e che potrebbe essere mia madre o mia nonna...e comunque farò come dice il poeta: "E se i duri mortali A lui voltano il tergo, Ei si fa, contro a i mali, De la costanza sua scudo ed usbergo"

Questione di percezioni.
Essere colleghi implica un rapporto di piena collaborazione o di confronto dialettico ma su posizioni paritetiche e il miglior modo per avviare questo rapporto è quello di rimuovere qualsiasi barriera nel protocollo di comunicazione. Se mi incrocio con un supplente di 25 anni è importante chiarire da subito che il nostro è un rapporto paritetico, malgrado ci separi quasi un terzo di secolo dal punto di vista anagrafico. Madri o nonne non contano un accidente in questi contesti. Mi interessa, invece, che il giovane collega riconosca e confidi nella mia esperienza senza tuttavia sentirsi inibito da un'ingiustificabile forma di reverenza o subalternità nell'offrire il suo contributo. E' il requisito fondamentale della reciproca collaborazione.
Al contrario, nei confronti di persone che occupano ruoli differenti, è fondamentale e corretto impostare un rapporto di cordialità ma al tempo stesso di formale rispetto a prescindere dalla scala gerarchica. E questo lo faccio con tutte le figure che operano nella scuola, dal genitore al collaboratore scolastico, dall'operatore amministrativo al dirigente scolastico, a meno che non si instauri una convenzione esplicita. Solo con gli studenti uso spontaneamente il "tu". Ma per un semplice motivo: per il modo di rapportarsi dei giovani, usare il "lei" equivale a evidenziare un distacco comunicativo. E io ci tengo affinché un ragazzo non mi veda distaccato, tant'è che cerco di memorizzare da subito il nome e non il cognome. Parimenti, se un ragazzo si rivolgesse a me usando il "tu" ma palesando il rispetto del ruolo, mi sentirei gratificato. Per questo motivo mi mette di buonumore un ragazzo che mi saluta rispettosamente con un "ciao prof".[/quote]

de gustibus....a me farebbe accapponare la pelle e mi chiederei che razza di docenti e genitori ha questo povero figlio. Trovo invece estremamente gratificante un "buongiorno professore" anche fuori dal contesto scolastico...ma il bello di queste cose è che sono talmente soggettive che è bello anche sapere che esistono persone che non le apprezzerebbero. Non vi parlo dell'alzarsi o fare silenzio quando un docente entra...evidentemente sarebbe fantascienza....ora nanna...buona notte a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 12:11 am

avidodinformazioni ha scritto:
gian ha scritto:
Aresgr ha scritto:
ora siamo tutti! Se certe battute ti vengono spontanee hai un futuro da cabarettista!
Ben vengano le battute sdrammatizzanti di Avido. Mi sentirei onorato di averlo come collega: sono sicuro che ci divertiremmo un sacco facendo seriamente il nostro lavoro.
Troppe volte ci facciamo del male perchè ci prendiamo troppo sul serio, ci sembra che se le cose non vanno come riteniamo giusto possa cascare il mondo.
E dire che ce lo insegnano fin da piccoli: "casca il mondo casca la terra, tutti giù per terra" e poi si ride.

Qualcuno parla di "saggezza dei bambini".

Grande! :-)

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 12:19 am

avidodinformazioni ha scritto:
gian ha scritto:
Altrimenti tanto vale che si installi nel proprio computer un emulatore di personalità e si dialoghi con lui, risparmiando banda e costi di connessione ;-)
Stai parlando di Siri ?

https://www.youtube.com/watch?v=vti6yzyuy1I

dopo il primo minuto

LOL!
I'm sorry, I don't undestand "crr crr"
micidiale la voce della tipa :-D
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 2:53 pm

gian ha scritto:
Aresgr ha scritto:
ogni modo dare del tu a colleghi al primo giorno di lavoro in qualsiasi posto di lavoro non è un bel biglietto da visita. Da responsabile del personale se in 10 anni mi è capitato a colloquio o sul lavoro qualcuno che si sia azzardato a dare del tu a me o ad una qualsiasi segretaria non ha mai avuto vita lunga in azienda!
Tranne il mio primo giorno, a scuola ho sempre dato del tu a tutti i colleghi. Lo faccio anche per telefono quando mi metto in contatto con colleghi mai conosciuti. Per coerenza ho sempre messo immediatamente dei paletti a colleghi che si rivolgono nei miei confronti dandomi del lei. L'ho chiarito subito anche a due mie ex studentesse che ho avuto come colleghe. Trovo patetico e grottesco che tra colleghi ci si rivolga dandosi del lei, magari usando anche il titolo "professore".
Discorso diverso, invece, per quanto concerne i ruoli differenti: al personale ATA, al DSGA e al DS mi sono sempre rivolto usando il lei in assenza di un esplicito comune accordo.

Scusa, ognuno ha le sue preferenze ed abitudini, sii più rispettoso. Non è patetico e grottesco parteggiare per la formalità, può esserlo, dipende dalle motivazioni. Allo stesso modo parteggiare per l'informalità può essere volgare, violento e dozzinale...


Ultima modifica di Dulcamara il Lun Nov 24, 2014 7:43 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 3:07 pm

si, hai ragione
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6114
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 3:28 pm

Scusate, ma qua non è una questione di preferenze e gusti personali. Qui c'è qualcuno che è arrivato a pontificare col ditino alzato pretendendo di avere elle certezze assolute sull'ordine universale, e che ha reagito in maniera arrogante (e ridicola) quando gli è stato fatto notare che la sua visione era quantomeno parziale e limitata.

Scusate, ma a me uno che sostiene che "in tutti gli ambienti di lavoro sia normale darsi del lei tra colleghi", fa semplicemente ridere.

Vuol dire che di ambienti di lavoro ne conosce veramente pochi, e probabilmente tutti molto strani.

L.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 3:45 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Sempre meglio di quel mio alunno che nella relazione di fisica sosteneva che lo scopo dell'esperienza di laboratorio era quello di era "conoscere la Costanza della Molla". Gli chiesi se per caso si trattava di una nobildonna da corteggiare...
Parlando di Fisica, la "Costanza della Molla" è fortissimo...mi hai fatto ridere di cuore Paniscus :-)
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 3:48 pm

gian ha scritto:
Aresgr ha scritto:
a parte che il mondo è bello perché è vario; non mi sembra patetico o grottesco dare del Lei a una persona che non conosco e che potrebbe essere mia madre o mia nonna...e comunque farò come dice il poeta: "E se i duri mortali A lui voltano il tergo, Ei si fa, contro a i mali, De la costanza sua scudo ed usbergo"

Questione di percezioni.
Essere colleghi implica un rapporto di piena collaborazione o di confronto dialettico ma su posizioni paritetiche e il miglior modo per avviare questo rapporto è quello di rimuovere qualsiasi barriera nel protocollo di comunicazione. Se mi incrocio con un supplente di 25 anni è importante chiarire da subito che il nostro è un rapporto paritetico, malgrado ci separi quasi un terzo di secolo dal punto di vista anagrafico. Madri o nonne non contano un accidente in questi contesti. Mi interessa, invece, che il giovane collega riconosca e confidi nella mia esperienza senza tuttavia sentirsi inibito da un'ingiustificabile forma di reverenza o subalternità nell'offrire il suo contributo. E' il requisito fondamentale della reciproca collaborazione.
Al contrario, nei confronti di persone che occupano ruoli differenti, è fondamentale e corretto impostare un rapporto di cordialità ma al tempo stesso di formale rispetto a prescindere dalla scala gerarchica. E questo lo faccio con tutte le figure che operano nella scuola, dal genitore al collaboratore scolastico, dall'operatore amministrativo al dirigente scolastico, a meno che non si instauri una convenzione esplicita. Solo con gli studenti uso spontaneamente il "tu". Ma per un semplice motivo: per il modo di rapportarsi dei giovani, usare il "lei" equivale a evidenziare un distacco comunicativo. E io ci tengo affinché un ragazzo non mi veda distaccato, tant'è che cerco di memorizzare da subito il nome e non il cognome. Parimenti, se un ragazzo si rivolgesse a me usando il "tu" ma palesando il rispetto del ruolo, mi sentirei gratificato. Per questo motivo mi mette di buonumore un ragazzo che mi saluta rispettosamente con un "ciao prof".
Condivido!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 3:50 pm

gian ha scritto:
Aresgr ha scritto:
ora siamo tutti! Se certe battute ti vengono spontanee hai un futuro da cabarettista!
Ben vengano le battute sdrammatizzanti di Avido. Mi sentirei onorato di averlo come collega: sono sicuro che ci divertiremmo un sacco facendo seriamente il nostro lavoro.
Anche a me farebbe piacere far parte della vostra comitiva, non sarebbe per niente male avervi ambedue come colleghi!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 3:57 pm

gian ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
gian ha scritto:
Aresgr ha scritto:
ora siamo tutti! Se certe battute ti vengono spontanee hai un futuro da cabarettista!
Ben vengano le battute sdrammatizzanti di Avido. Mi sentirei onorato di averlo come collega: sono sicuro che ci divertiremmo un sacco facendo seriamente il nostro lavoro.
Troppe volte ci facciamo del male perchè ci prendiamo troppo sul serio, ci sembra che se le cose non vanno come riteniamo giusto possa cascare il mondo.
E dire che ce lo insegnano fin da piccoli: "casca il mondo casca la terra, tutti giù per terra" e poi si ride.

Qualcuno parla di "saggezza dei bambini".

Grande! :-)

Ironia e dolcezza allo stesso tempo...grande Avido!!:-)
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2234
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 11:45 pm

per la cronaca oggi in consiglio di classe ho scoperto che una collega da del Lei ai ragazzi e loro ne sono ben contenti perchè si sentono trattati come i grandi...quindi torno a dire il mondo è bello perchè è vario!
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2234
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Lun Nov 24, 2014 11:49 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusate, ma qua non è una questione di preferenze e gusti personali. Qui c'è qualcuno che è arrivato a pontificare col ditino alzato pretendendo di avere elle certezze assolute sull'ordine universale, e che ha reagito in maniera arrogante (e ridicola) quando gli è stato fatto notare che la sua visione era quantomeno parziale e limitata.

Scusate, ma a me uno che sostiene che "in tutti gli ambienti di lavoro sia normale darsi del lei tra colleghi", fa semplicemente ridere.

Vuol dire che di ambienti di lavoro ne conosce veramente pochi, e probabilmente tutti molto strani.

L.

ringraziando il Signore non ho avuto mai bisogno di girare tanti posti di lavoro...ognimodo tengo a precisare che non intendevo cambiare l'idea di nessuno nè propormi come detentore del Verbo...come già specificato dell'opinione altrui non me ne curo oltre la cortese attenzione di una lettura. Poi ognuno in classe sua fa quello che vuole e ci mancherebbe che così non fosse.
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Mar Nov 25, 2014 9:04 pm

Aresgr ha scritto:
per la cronaca oggi in consiglio di classe ho scoperto che una collega da del Lei ai ragazzi e loro ne sono ben contenti perchè si sentono trattati come i grandi...quindi torno a dire il mondo è bello perchè è vario!

Se mi capiterà una supplenza alle superiori lo farò anche io!
Tornare in alto Andare in basso
Woland



Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 01.09.13

MessaggioOggetto: Re: Essere chiamati PROF invece che professori   Mar Nov 25, 2014 10:38 pm

Come ho scritto molti post fa, a me non è mai passato per l'anticamera del cervello di dare del tu a uno studente, e a nessuno di essi ha mai dato fastidio; credo che almeno in questo ognuno debba regolarsi come crede, senza per altro criticare, deridere o biasimare le scelte - diciamo così - pronominali dei colleghi.
Tornare in alto Andare in basso
 
Essere chiamati PROF invece che professori
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 8Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
 Argomenti simili
-
» Per essere membri della chat (non considerare questo post si riferisce alla chat precedente)
» Chi vuol essere Navy Seal contro il fanatismo cattolico?
» Buttiglione: "essere gay è sbagliato"
» nn per essere petulante ma...
» Essere vegetariana in gravidanza

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: