Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Lun Nov 17, 2014 6:48 am

Promemoria primo messaggio :

In ogni classe delle medie c'è almeno un alunno certificato per disturbi specifici dell'apprendimento, cioè quello che l'istituzione scuola, i genitori e i medici (i medici???) si ostinano (o si affrettano) a etichettare come DSA.
Il più delle volte si tratta di disturbi della grafia e spesso questi alunni si portano appresso la diagnosi dalle elementari, a volte anche dai primissimi anni: le brave maestre delle elementari, rilevando una certa difficoltà reciproca di insegnamento/apprendimento, anche nelle famose "stanghette", hanno ritenuto di chiamare i genitori, esporre loro la situazione e proporre il bimbo per una visita premio dal medico specialista. Molti anni più tardi, di fronte al collegio, il bravo professore avrebbe preso atto della diagnosi e redatto il suo bel PDP, mettendo tutte le crocette giuste; e pazienza se in ogni classe ci sono almeno 5-6 alunni non certificati che scrivono peggio di quello certificato e che non avranno strumenti compensativi e dispensativi, se non in via surrettizia e lasciata al buon senso (e alla buona volontà) del docente e del collegio.
Oddio mi scrive male! Oddio mi va male in matematica! Oddio non mi riesce a tenere l'attenzione per più di un minuto! Oddio ha degli scatti d'ira! E per placare il senso di inadeguatezza nel constatare la mancata corrispondenza del pargolo ai desiderata propri e sociali, il bravo genitore demanda al medico tutto ciò che potrebbe essere risolto, o attenuato, dalla famiglia e dalla scuola e, soprattutto, dall'alunno stesso mediante il proprio impegno nel superare i propri limiti; e confinando il minore in una confortevole e deresponsabilizzante nicchia di inadeguatezza DOC.
E' la stessa cultura della dis-integrazione che pretende una didattica personalizzata per ogni alunno, che ha inventato l'ADHD e ha somministrato Ritalin in dosi massicce a bambini colpevoli di vivacità, che definisce malattie lo scarso interesse allo studio, o l'idiosincrasia nei confronti della matematica o di esercizi di grafia noiosi e ripetitivi.
Tutto ciò in spregio a quei ragazzi che realmente hanno difficoltà di lettura o di scrittura o di concentrazione.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Lun Nov 24, 2014 2:55 pm

Se avessi letto quello che ho scritto, invece di darmi addosso a prescindere, ti saresti accorta che non si stava parlando strettamente di dsa, ma si stava parlando di quei casi in cui si è diffusa la prassi di stilare una diagnosi vaga di disturbi non meglio specificati ma che NON rientrano nella lista dei dsa, e di consigliare automaticamente anche per loro gli stessi identici strumenti di ausilio che sono previsti per i dsa.

Per cui, dare il compito di lunghezza ridotta, o consentire di portarsi dietro il formulario, a chi NON HA realmente un dsa ma ha solo un "vago disagio scolastico generale che non si sa come classificare e quindi facciamogli il bes" è esattamente la stessa cosa che "concedere una facilitazione".

Non volerlo ammettere mi sembra veramente un'arrampicata sugli specchi spudorata...

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 7:27 am

La legge 170 regola i disturbi specifici dell'apprendimento, che sono dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia. La direttiva del 2012, oltre a introdurre il concetto di alunno BES, amplia la casistica DSA, a patto che le problematiche specifiche (dalla disprassia all'afasia al lieve autismo) siano accompagnate da "competenze intellettive nella norma"; inoltre introduce le categorie degli alunni adhd e quelli con comportamento cognitivo limite, o border-line.
La circolare del novembre 2013 tenta di rimettere un minimo d'ordine e distingue tra difficoltà, gravi difficoltà e disturbi dell'apprendimento; le difficoltà di apprendimento hanno un carattere temporaneo, le "gravi difficoltà" un carattere semi-stabile e infine i "disturbi dell'apprendimento" hanno "carattere permanente su base neurobiologica".
Il combinato disposto di tutto ciò si traduce nell'aumento esponenziale di "casi particolari" da trattare formalmente e conseguenti PDP da predisporre.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 8:40 am

Citazione :
Il combinato disposto di tutto ciò si traduce nell'aumento esponenziale di "casi particolari" da trattare formalmente e conseguenti PDP da predisporre.


E cosa c'è di strano in questo?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 9:03 am

Lo vuoi sapere Ire? C'è che per tre anni fai una programmazione speciale per questi ragazzi, che ovviamente non potranno raggiungere le stesse competenze degli altri, e poi però, alla fine del percorso, questi ragazzi vengono ributtati nella mischia e all'esame devono saper fare le stesse cose degli altri allo stesso modo degli altri! Certo possono avere gli strumenti compensativi, ma servono solo ai veri dislessici, e gli altri?
Allora che differenza c'è tra un PDP e l'aiuto informale che abbiamo sempre dato?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 9:03 am

Servono a togliere tempo alla didattica e a trasformarla in burocrazia, come tutto in Italia!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 9:08 am

ufo polemico ha scritto:
La legge 170 regola i disturbi specifici dell'apprendimento, che sono dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia. La direttiva del 2012, oltre a introdurre il concetto di alunno BES, amplia la casistica DSA, a patto che le problematiche specifiche (dalla disprassia all'afasia al lieve autismo) siano accompagnate da "competenze intellettive nella norma"; inoltre introduce le categorie degli alunni adhd e quelli con comportamento cognitivo limite, o border-line.
La circolare del novembre 2013  tenta di rimettere un minimo d'ordine e distingue tra difficoltà, gravi difficoltà e disturbi dell'apprendimento; le difficoltà di apprendimento hanno un carattere temporaneo, le "gravi difficoltà" un carattere semi-stabile e infine i "disturbi dell'apprendimento" hanno "carattere permanente su base neurobiologica".
Il combinato disposto di tutto ciò si traduce nell'aumento esponenziale di "casi particolari" da trattare formalmente e conseguenti PDP da predisporre.
La cosa che mi dà più fastidio è che al ministero si pretende che gli insegnanti portino tutti questi alunni a raggiungere gli stessi risultati della classe quando è ovvio che non sia possibile.
Fan bello a Roma a dire che bisogna percorrere vie diverse per raggiungere lo stesso punto, ma non tutte le vie che questi ragazzi possono percorrere arrivano a quel punto. Finché non ammetteremo questo, non ci sarà scampo, né per noi né per i nostri alunni.
Vorrei che, almeno alla scuola dell'obbligo, che non ha valore normativo ma formativo, ci fosse la possibilità di somministrare prove d'esame diverse per poi certificare la reale competenza raggiunta.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 12:49 pm

Citazione :
Lo vuoi sapere Ire? C'è che per tre anni fai una programmazione speciale per questi ragazzi, che ovviamente non potranno raggiungere le stesse competenze degli altri, e poi però, alla fine del percorso, questi ragazzi vengono ributtati nella mischia e all'esame devono saper fare le stesse cose degli altri allo stesso modo degli altri! Certo possono avere gli strumenti compensativi, ma servono solo ai veri dislessici, e gli altri?
Allora che differenza c'è tra un PDP e l'aiuto informale che abbiamo sempre dato?

Valerie, lo sai che con te non ho dubbi e che rispondo serena.

Metti insieme tanti problemi che è difficile trovare il filo.

Partiamo dalla fine:

La differenza tra l'aiuto sempre dato e il PDP è che questo documento è un impegno da parte di ciascun docente, per quanto dichiara, a conoscere i problemi del ragazzo, ad averli presenti e a trovare strategie per aiutarlo.

La cosa, non può essere lasciata alla sola discrezionalità.

Se un ragazzo ha bisogno di aiuto, in maggior o minore misura ha bisogno dell'aiuto di tutti, non solo di chi è disposto a darglielo.

Veri BES: tenendo presente la necessità del pdp per i motivi che ho detto, per chi sia in difficoltà perchè la sua testa, il suo tempo o le sue energie sono impiegate a sopravvivere in una situazione di:
lutto
disagio economico
disagio socioculturale
trauma psichico
violenza
ecc ecc

trovare un sollievo dalla sofferenza e vedere di avere la possibilità di ottenere qualcosa di buono anche con le poche energie rimaste, piano piano, un piccolo successo alla volta, può davvero fare la differenza tra l'abisso della perdizione e la risalita verso la normalità. (concedimi l'immagine un po' pomposa)

Per il limbo di quelli che non sono nè carne nè pesce, amica mia, viene da gridare, viene da piangere, viene da arrabbiarsi, viene, viene qualsiasi cosa.
Ma cosa si può fare se non tentarci anche con loro consapevoli di aver utilizzato tutte le armi spuntate che lo Stato mette a disposizione? Tutte, non una di meno.

Non è giusto, ma è così e non si riuscirà mai a fare meglio, inutile raccontarcela. Si deve provare, si deve chiedere, si deve informare, si deve non arrendersi mai, ma c'è un limite alla giustizia. Purtroppo.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 2:19 pm

Ire ha scritto:
trovare un sollievo dalla sofferenza e vedere di avere la possibilità di ottenere qualcosa di buono anche con le poche energie rimaste, piano piano, un piccolo successo alla volta, può davvero fare la differenza tra l'abisso della perdizione e la risalita verso la normalità. (concedimi l'immagine un po' pomposa)

Per il limbo di quelli che non sono nè carne nè pesce, amica mia, viene da gridare, viene da piangere, viene da arrabbiarsi, viene, viene qualsiasi cosa.
Ma cosa si può fare se non tentarci anche con loro consapevoli di aver utilizzato tutte le armi spuntate che lo Stato mette a disposizione?  Tutte, non una di meno.  

Mi permetto umilmente di ricordare che le strategie potenzialmente EFFICACI di intervento PROFESSIONALE non si elaborano a colpi di stucchevolezza emotiva e di straziante ardore sentimentale, ma, esattamente al contrario, dovrebbero essere ben congegnate in base a considerazioni razionali un pochino più distaccate.

Ma evidentemente tale evidenza non piace perché non è abbastanza romantica...

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 2:57 pm

Come ho scritto in precedenza ho un alunno che è stato dichiarato Dsa con diagnosi di dislessia e disgrafia dalla quarta elementare. Ora che è in terza media ha dimostrato di saper leggere fluentemente e saper spiegare quello che legge? Miracolo? Boh!
Oggi gli ho dato (come esperimento) come compito per casa quello di trascrivere un testo con lettere in corsivo prendendo a modello quelle che gli ho trascritto in un foglio a quadretti.
Di già in classe ha iniziato bene il suo lavoro di copiatura.

In precedenza ho fatto con altri alunni senza certificazione di Dsa, ma con cattiva scrittura, l'esperimento di fargli modificare le lettere sottoponendo come modello un alfabeto in corsivo semplice e ciò oltre a incontrare l'entusiasmo degli stessi studenti ha portato a visibili ed improvvisi miglioramenti nella grafia.

Ora mi chiedo: ma realmente tutti i casi diagnosticati come disgrafia e dislessia sono veri? E non è che applicando strumenti compensativi e dispensativi per questi casi di errata diagnosi peggioriamo la situazione di chi non è nè disgrafico, nè dislessico, nè discalculico?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:07 pm

Un Bisogno educativo speciale ha bisogno di una professionalità educante speciale.

Una professionalità educante speciale sa che ci sono momenti o situazioni o momenti e situazioni che soffocano tutto. Una professionalità educante speciale, un professionista sa che la gratificazione e il successo sono forse l'unico modo per motivare al miglioramento.

Qualche volta è una strategia vincente, qualche volta non ci si riesce.

Il bisogno educativo speciale ha bisogno di una iniezione di fiducia senza la quale qualsiasi altro intervento cade inevitabilmente nel vuoto perchè non trova terreno.

Ci sono le eccezioni, naturalmente, ma se pensiamo anche solo a noi stessi, quando abbiamo un peso grosso sulle spalle lasciamo tutto quello che possiamo per avere la forza di dedicarci a quello.
Per un ragazzo con un peso sulle spalle, la scuola è cosa che si può lasciare visto che costa tanta tanta tanta fatica per la quale non si hanno energie, visto che si sopravivve ugualmente.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:09 pm

Ah beh, questo è sicuro!
Abbiam dei casi che rientrano proprio in un quadro simile.
Quando fai fatica a sopravvivere, lo studio e i compiti sono solo un aspetto irrilevante della vita.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:11 pm

È proprio per questo che gli strumenti compensativi per certi alunni non servono a nulla. Ci vuole ben altro. Un doposcuola per esempio in certi casi sarebbe molto più utile.
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:12 pm

Ire ha scritto:
Un Bisogno educativo speciale ha bisogno di una professionalità educante speciale.

Una professionalità educante speciale sa che ci sono momenti o situazioni o momenti e situazioni che soffocano tutto. Una professionalità educante speciale, un professionista sa che la gratificazione e il successo sono forse l'unico modo per motivare al miglioramento.

Ossia un insegnante di sostegno. :-)

Oppure fanno a me insegnante curriculare un corso di aggiornamento gratis di 400 ore in cui mi mettono nelle condizioni di avere una professionalità educante speciale degna di tale nome.
In alternativa che nominino un insegante di sostegno specializzato che collabori in classe con quelli curriculari.
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:15 pm

Valerie ha scritto:
È proprio per questo che gli strumenti compensativi per certi alunni non servono a nulla. Ci vuole ben altro. Un doposcuola per esempio in certi casi sarebbe molto più utile.

E' quello che sostengo anche io, Valerie.
Ma sai qual è il commento di Ds e colleghi? Che è passato di moda, inutile e dispendioso.
Però i soldi per fare inutilità (tipo con i Pon) si trovano!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:15 pm

Citazione :
Ora mi chiedo: ma realmente tutti i casi diagnosticati come disgrafia e dislessia sono veri? E non è che applicando strumenti compensativi e dispensativi per questi casi di errata diagnosi peggioriamo la situazione di chi non è nè disgrafico, nè dislessico, nè discalculico?


Hai ragione ad avere questo dubbio.
Purtroppo non hai strumenti per stabilire chi sia davvero e chi no.

Metti che un ragazzo non lo sia, metti che sia solo pigro, e che per qualche ragione abbia una diagnosi che gli da diritto a compense e dispense, gli strumenti che gli fornisci lo fanno imparare a leggere e a far di conto senza faticare troppo, ma lo fanno imparare. Stai certa che un domani se decidesse di continuare gli studi a livello universitario le competenze acquiste non scompariranno, anzi, non essendo dsa e avendo interesse davvero a studiare supererà la pigrizia e potenzierà in pochissimo tempo le sue capacità.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:18 pm

Ire, facciamo un paragone.
A un miope diamo gli occhiali. A un dsa diamo strumenti compensativi. Bene. Ci sta.
Poi arriva uno zoppo. E cosa gli possiamo dare? Ci vorrebbe un bastone? Magari un acensore. Eh, no, gli occhiali anche a lui, perché è ciò che prevede la normativa. Arriva un cognitivo border line, un caso sociale, e noi diamo gli strumenti compensativi dei dsa. È quello che prevede la normativa. Non si può fare altro. Ci sta?
Al di là del PDP, quindi al di là delle scartoffie.
No, non ci sta secondo me.
Gli occhiali invece che dare sollievo allo zoppo, lo fanno sentire un deficiente.
Dici bene tu: 'ma lo fanno imparare'. Ebbene, se non fosse così, come spesso succede?
Tornare in alto Andare in basso
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:20 pm

Ire ha scritto:

Metti che un ragazzo non lo sia, metti che sia solo pigro, e che per qualche ragione abbia una diagnosi che gli da diritto a compense e dispense, gli strumenti che gli fornisci lo fanno imparare a leggere e a far di conto senza faticare troppo, ma lo fanno imparare. Stai certa che un domani se decidesse di continuare gli studi a livello universitario le competenze acquiste non scompariranno,  anzi, non essendo dsa e avendo interesse davvero a studiare supererà la pigrizia e potenzierà in pochissimo tempo le sue capacità.


Sinceramente sono ancora alla ricerca di un dislessico e disgrafico per applicare quanto tu, Ire, hai detto.
Con i pigri è un'altra cosa.


Ultima modifica di isula. il Mar Nov 25, 2014 3:22 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:21 pm

isula. ha scritto:
Ire ha scritto:
Un Bisogno educativo speciale ha bisogno di una professionalità educante speciale.

Una professionalità educante speciale sa che ci sono momenti o situazioni o momenti e situazioni che soffocano tutto. Una professionalità educante speciale, un professionista sa che la gratificazione e il successo sono forse l'unico modo per motivare al miglioramento.
Ossia un insegnante di sostegno. :-)
ESATTO! Spesso basterebbe un insegnante di sostegno!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:21 pm

isula. ha scritto:
Valerie ha scritto:
È proprio per questo che gli strumenti compensativi per certi alunni non servono a nulla. Ci vuole ben altro. Un doposcuola per esempio in certi casi sarebbe molto più utile.

E' quello che sostengo anche io, Valerie.
Ma sai qual è il commento di Ds e colleghi? Che è passato di moda, inutile e dispendioso.
Però i soldi per fare inutilità (tipo con i Pon) si trovano!
Standing ovation!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:23 pm

Ma sai Isula, se proponi di eliminare latino, madrelingua, cineforum, etc. Ti dicono che vuoi abbandonare le eccellenze!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:23 pm

Citazione :
Ossia un insegnante di sostegno. :-)


Due considerazioni:

sfondi una porta aperta, sempre di pià vorrei insegnanti per piccoli gruppi, sempre di più vorrei insegnanti di sostegno per ogni classe, a sostegno della classe.

Ma dicono che non ci sono soldi

ogni docente dovrebbe essere formato, oltre che sulla propria materia su tutta quella serie di problematiche tecniche e psicologiche che possono bloccare un alunno nel suo percorso scolastico.

La preparazione dei docenti dovrebbe andare un po' oltre a quella attuale
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:25 pm

E magari Ire anche la considerazione sociale che si ha per i docenti e già che ci siamo il loro stipendio.
;-)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:25 pm

Ah, e naturalmente classi da 15 alunni max.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:30 pm

Ok valerie, e cosa vogliamo fare allora?
Lo so vorremmo, se postessimo, fare tante cose, ma non possiamo.

Lo so, gli occhiali allo zoppo servono a poco o a nulla, ma almeno gli fanno capire che c'è qualcuno che l'ha preso in considerazione. (mi torna di più farti l'esempio di un caso sociale che non riesce a pensare al compito e che trova un docente che gli dice, va bene, guarda, fammene un pezzettino ora e un pezzettino dopodomani, ti va?)

Poi, come tu sai benissimo, e non lo dico con ironia, gli strumenti della 170 non sono solo quelli indicati nei prestampati di pdp. Gli strumenti da 170 sono tutti quelli che vi possano venire in mente per tentare di sbloccare la situazione quindi non è poi così necessario dare allo zoppo gli occhiali, gli si può anche fornire un rialzo per il tacco. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8318
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non   Mar Nov 25, 2014 3:31 pm

Citazione :
E magari Ire anche la considerazione sociale che si ha per i docenti e già che ci siamo il loro stipendio.
;-)


Valerie for president!

anche per quanto riguarda le classi ;-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Alunni certificati per disturbi specifici dell'apprendimento e non
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 9Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» la web community dei professionisti dell'estetica
» La legge dell'attrazione...
» monnalisa e il magico mondo dell'andrologia....
» I passi dell'amore
» LA TEORIA DELL'EVOLUZIONE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: