Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 indisponibilità per uscite

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
tripod



Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 06.09.14

MessaggioOggetto: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 4:23 pm

Salve,

vorrei sapere da qualche collega
esperto in leggi come
"difendersi" assertivamente
attraverso norme scolastiche precise
(e non "abbassando" sempre la
testa o ricorrendo al solito
adagio degli impegni familiari
come quasi sempre accade) all'interno
di un Consiglio di Classe
ove venisse richiesta
contro la volontà del docente
(magari al suo primo anno in quella
scuola) la partecipazione
come docente accompagnatore
o sostituto in gite soclastiche
o uscite didattiche.
Grazie
Alessio
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7540
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 4:34 pm

basta rispondere: no grazie.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 6:02 pm

Non c'è nulla che ti obblighi ad accettare di accompagnare una classe in gita. Semplicemente rispondi "no" quando ti viene chiesto se sei disponibile.

Se ti fanno pressione chiedi che siano loro a mostrarti la legge che ti impone di accompagnare la classe in gita. Se insistono, magari sostenendo che una delibera del CdC sull'opportunità didattica di una data uscita costituisca un obbligo implicito per te, quale membro del CdC, ad accompagnare la classe nella gita deliberata, rispondi pure che è una stupidaggine. Se ancora insistono chiedi un ordine scritto da parte del DS. Se il DS è tanto pirla da farlo, eseguilo puntualmente conservandone copia, poi corri dal tuo sindacato.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 6:12 pm

Mi associo al commento di tellina e aggiungo che è PROPRIO l'abitudine diffusa di "invocare gli impegni familiari" o di cercare altre scuse più o meno gravi da enunciare in pubblico... che spesso porta a interpretazioni inadeguate e a dinamiche di pressioni indebite e ricatti morali.

Se ci si limitasse a dire che non si è disponibili, e basta, senza mettere in piazza motivazioni personali o richieste di giustificazione... di trippa per gatti sulle pressioni psicologiche ce ne sarebbe molta di meno.

Se, invece, la persona che non vuole rendersi disponibile sente il bisogno di giustificarsi, che messaggio passa? Passa il messaggio che il dire di no sia qualcosa di cui ci deve sentire un po' in colpa, e che quindi debba essere almeno motivato con ragioni serissime.

E mi pare chiaro che le pressioni psicologiche funzionino molto meglio su chi ha già fatto capire di sentirsi in colpa e in imbarazzo per la propria posizione... piuttosto che su chi esprime la sua posizione con serenità e a testa alta, sicuro di essere nel pieno diritto, e di non avere nulla da rimproverarsi : )
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 6:25 pm

Ah, aggiungo anche un'altra cosa: che spesso una certa fetta di corresponsabilità da parte dei consigli di classe sta nel vezzo di inserire per iscritto nel documento di programmazione di inizio anno la pianificazione di un viaggio di istruzione, magari anche parecchio impegnativo, SENZA prima aver accertato che ci fosse qualche docente che si dichiara disponibile fin da subito... salvo poi cascare dal pero dopo sei mesi, quando il viaggio c'è da farlo davvero, e si scopre all'ultimo momento che non c'è nessun insegnante che se la sente di andarci.

In casi del genere, scusate, ma dal punto di vista etico non lo trovo proprio così sbagliato, che qualcuno possa essere "costretto", o comunque fatto oggetto di pressioni. E' troppo comodo approvare e programmare la gita finché si tratta di approvarla a chiacchiere (per rendersi ganzi di fronte agli alunni), e però senza minimamente preoccuparsi della sua fattibilità pratica, e pensando che non tocchi a noi!

Se all'interno del consiglio di classe si sa già in partenza che nessuno se la sente di dare la disponibilità con certezza, e che quindi non ci sarà alcuna garanzia di trovare accompagnatori... la gita NON si programma e basta, non è mica obbligatoria! In parecchie delle mie classi ci siamo ritrovati esattamente così, e nessuno ha potuto contestare nulla.

L
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 6:28 pm

Nella delibera dei  viaggi di istruzione, il Cdc DEVE stabilire anche i docenti accompagnatori con eventuali sostituti, altrimenti si delibera sul nulla e tutto deve essere chiaramente verbalizzato
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1785
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 6:57 pm

Tellina e Paniscus hanno detto tutto nel migliore dei modi!!!
Quando ero inesperto anche io mi ponevo il problema di quale scusa inventare per giustificare la non disponibilità ad accompagnare.
Oggi so che non devo inventare nessuna scusa per giustificare la non disponibilità, anzi non devo nemmeno giustificarla. Il "no grazie" basta e avanza, quando uno conosce i propri diritti e doveri le pressioni psicologiche non hanno più nessun effetto se non quello di far sorridere
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 7:53 pm

Quando anche un solo alunno da accompagnare non mi convince, nel senso che non ho fiducia nel suo comportamento corretto e responsabile, mi dichiaro indisponibile e spiego ai colleghi il motivo, ricordando a tutti quali responsabilità abbiamo. Ho però la fortuna di avere colleghi assennati.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7540
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 8:47 pm

io veramente, se proprio insistono e se mi beccano nel giorno in cui sono in vena di motivar le mie scelte personali...
se proprio insistono specifico anche:
le ore in più non vengono pagate, lo stress da responsabilità ai massimi livelli....non viene retribuito.
faccio beneficenza altrove.
quindi...no grazie.


poi intendiamoci...se ho classi particolarmente piacevoli e di cui mi fido quasi ciecamente...le porto sempre molto volentieri nell'uscita da me organizzata al tal museo...ma solo in orario scolastico.
oltre...nuovamente...no grazie.
;-)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15814
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Ven Nov 21, 2014 9:38 pm

tellina ha scritto:
io veramente, se proprio insistono e se mi beccano nel giorno in cui sono in vena di motivar le mie scelte personali...
se proprio insistono specifico anche:
le ore in più non vengono pagate, lo stress da responsabilità ai massimi livelli....non viene retribuito.
faccio beneficenza altrove.
quindi...no grazie.


poi intendiamoci...se ho classi particolarmente piacevoli e di cui mi fido quasi ciecamente...le porto sempre molto volentieri nell'uscita da me organizzata al tal museo...ma solo in orario scolastico.
oltre...nuovamente...no grazie.
;-)
C'è di  peggio:

http://chiediloalalla.orizzontescuola.it/2014/11/13/la-scuola-vuol-far-recupero-il-servizio-non-prestato-perche-il-docente-ha-accompagnato-gli-allievi-allestero-legittimo/
Tornare in alto Andare in basso
iaiataf



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.14

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Dom Apr 17, 2016 2:58 pm

Posso quindi rifiutare di accompagnare le classi anche in una uscita didattica che si svolgera' di mattina? In quel caso rimarrei a scuola a disposizione per supplenze, immagino, oppure con gli allievi che non partecipano.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1785
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Dom Apr 17, 2016 4:53 pm

iaiataf ha scritto:
Posso quindi rifiutare di accompagnare le classi anche in una uscita didattica che si svolgera' di mattina? In quel caso rimarrei a scuola a disposizione per supplenze, immagino, oppure con gli allievi che non partecipano.
Esattamente, e io ti consiglio di fare sempre così!
Negli ultimi anni sta crescende il partito dei "non accompagnatori"... io personalmente sono appena passato nella frangia più estrema, quella di coloro che non accompagno mai più, fino alla pensione.
Tornare in alto Andare in basso
iaiataf



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.14

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Dom Apr 17, 2016 5:13 pm

Figurati che io insegno in una scuola talmente a rischio che non so se siano peggio le supplenze o l'uscita didattica. Ti ringrazio tanto per la tua risposta, credo che anche io mi orientero' per il rifiuto costante di tali attivita'.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3572
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: indisponibilità per uscite   Dom Apr 17, 2016 5:14 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ah, aggiungo anche un'altra cosa: che spesso una certa fetta di corresponsabilità da parte dei consigli di classe sta nel vezzo di inserire per iscritto nel documento di programmazione di inizio anno la pianificazione di un viaggio di istruzione, magari anche parecchio impegnativo, SENZA prima aver accertato che ci fosse qualche docente che si dichiara disponibile fin da subito... salvo poi cascare dal pero dopo sei mesi, quando il viaggio c'è da farlo davvero, e si scopre all'ultimo momento che non c'è nessun insegnante che se la sente di andarci.

In casi del genere, scusate, ma dal punto di vista etico non lo trovo proprio così sbagliato, che qualcuno possa essere "costretto", o comunque fatto oggetto di pressioni. E' troppo comodo approvare e programmare la gita finché si tratta di approvarla a chiacchiere (per rendersi ganzi di fronte agli alunni), e però senza minimamente preoccuparsi della sua fattibilità pratica, e pensando che non tocchi a noi!

Se all'interno del consiglio di classe si sa già in partenza che nessuno se la sente di dare la disponibilità con certezza, e che quindi non ci sarà alcuna garanzia di trovare accompagnatori... la gita NON si programma e basta, non è mica obbligatoria! In parecchie delle mie classi ci siamo ritrovati esattamente così, e nessuno ha potuto contestare nulla.

L
TERRIBILE! Continui a dare risposte di una lucidità disarmante. Ma gli altri docenti sono fessi o ci fanno? Ci fanno...e si che ci fanno!!!
Poi nessuno si deve lamentare se dico che la scuola non funziona anche (e soprattutto) per colpa degli insegnanti.
Quando si organizza una uscita si deve decidere, CONTEMPORANEAMENTE, chi saranno gli accompagnatori.
Queste non succede per tutte le motivazioni che tu hai dato.
Tornare in alto Andare in basso
 
indisponibilità per uscite
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Le peggiori uscite dei credenti
» REGOLE PER LE USCITE UFFICIALI
» uscite didattiche
» Le peggiori uscite dei credenti

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: