Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ultimi passi della Legge di Stabilità

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Ven Dic 05, 2014 9:47 pm

Fra 15 giorni i fondi per le 150.000 assunzioni saranno lì, pronti:



http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-12-05/legge-stabilita-isee-beneficiari-bonus-bebe-calano-330mila-154620.shtml?uuid=AB98wgMC


L'obiettivo è quello di far approdare il testo in Aula il 17 o al più tardi il 18 dicembre (con uno o due giorni di ritardo rispetto al termine fissato dalla tabella di marcia originaria Palazzo Madama), per dare il via libera (con la fiducia quasi scontata) entro sabato 20 e consentire alla Camera di approvare definitivamente il testo prima di Natale.
Il Sole 24 Ore
Tornare in alto Andare in basso
dlepora



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Ven Dic 05, 2014 10:06 pm

Caspita Gugu ci credi veramente, vorrei sperare come te....io che ormai sono rassegnato!
Tornare in alto Andare in basso
Online
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Ven Dic 05, 2014 10:11 pm

requiem x la scuola! è stato bello...

ma forse non è detta l' ulitma parola.... la scuola può ancora essere salvata!

approvare la legge di stabiltà non vuol dire approvare la terribile " buona scuola"...


Ultima modifica di mirco81 il Ven Dic 05, 2014 10:54 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Ven Dic 05, 2014 10:13 pm

L'approvazione della LdS è un atto obbligatorio da parte di uno stato. Non vedo cosa ci sia da sperare, sempre che non si vogliano tessere discorsi ormai vecchi, assolutamente inutili.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Ven Dic 05, 2014 10:55 pm

gugu ha scritto:
L'approvazione della LdS è un atto obbligatorio da parte di uno stato. Non vedo cosa ci sia da sperare, sempre che non si vogliano tessere discorsi ormai vecchi, assolutamente inutili.

Inutili come l'apertura di questo thread.
In my huble opinion.
Tornare in alto Andare in basso
FRANCI88



Messaggi : 1549
Data d'iscrizione : 14.03.11

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 9:41 am

É utilissimo invece per tutti noi in gae! Tienici aggiornati gugu ;
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 10:43 am

gian ha scritto:
gugu ha scritto:
L'approvazione della LdS è un atto obbligatorio da parte di uno stato. Non vedo cosa ci sia da sperare, sempre che non si vogliano tessere discorsi ormai vecchi, assolutamente inutili.

Inutili come l'apertura di questo thread.
In my huble opinion.



Potresti avere ragione; d'altra parte sta al sentimento di ognuno se giudicare più inutile un post sull'iter di una legge o quello della messa a conoscenza a tutto il forum di un collegio docenti straordinario riunito per esprimersi contro la riforma (tra l'altro avendo omesso, presumo, nella lettura tutta la prima parte visto che si pensa che l'assunzione sarà per qualche migliaio di docenti attraverso "il giudice nazionale", sic!).
Ma d'altra parte le statistiche dell'ISTAT di ieri danno un'ottima visione d'insieme delle priorità personali. Dai Gian passa un buon ponte, dopotutto gli anni che ti separano dalla pensione difficilmente saranno anni di riforme epocali.
Tornare in alto Andare in basso
angun



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 11.07.13

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 2:28 pm

Grazie Gugu per i tuoi aggiornamenti, tienici informati.Intanto incrociamo le dita la strada è lunga!
Tornare in alto Andare in basso
seurel



Messaggi : 842
Data d'iscrizione : 25.01.14

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 5:38 pm

http://www.orizzontescuola.it/news/immissioni-ruolo-2015-e-rilievi-senato-fonti-parlamentari-andr-tutto-bene
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 5:43 pm

gugu ha scritto:
gian ha scritto:
gugu ha scritto:
L'approvazione della LdS è un atto obbligatorio da parte di uno stato. Non vedo cosa ci sia da sperare, sempre che non si vogliano tessere discorsi ormai vecchi, assolutamente inutili.

Inutili come l'apertura di questo thread.
In my huble opinion.


Mi costringi a stendere un altro papirone.

Citazione :
Potresti avere ragione;
Sticazzi, Bazzico sui forum da 14 anni, ho messo da parte da parecchi anni le velleità della ragione. La ragione l'ha il tempo, tutto il resto è solo cazzeggiamento dialettico. "Non hai ragione" o "potresti avere ragione" o "hai ragione" in un forum, per quel che mi riguarda, hanno la stessa rilevanza da parecchi, troppi anni.

Citazione :
d'altra parte sta al sentimento di ognuno se giudicare più inutile un post sull'iter di una legge o quello della messa a conoscenza a tutto il forum di un collegio docenti straordinario riunito per esprimersi contro la riforma.
Sei tu che hai espresso in principio un gratuito giudizio di utilità (ti cito: sempre che non si vogliano tessere discorsi ormai vecchi, assolutamente inutili). Un forum è il luogo geometrico del confronto di opinioni e il tuo "sempre che...", di dubbio gusto, esplicita la bassa considerazione che hai dell'opinione altrui quando non collima con la tua.

Ancora più gratuito è il tentativo maldestro di prestabilire una scala di merito sulla rilevanza del tema di una discussione. Al punto di produrre un rumore assordante con il raschiar d'unghie sui vetri. Abbi la cortesia e la pazienza di rispondere onestamente ai seguenti quesiti:
1) È questo un forum tematico dedicato al mondo della scuola? [si] [no]
2) L'informazione e la richiesta di pareri di natura tecnica su una procedura di richiesta di convocazione di un collegio dei docenti è un argomento attinente a questo forum? [si] [no]
3) L'apertura di una discussione nella sezione "Rifome" dedicata all'iniziativa di un gruppo di docenti in seno alla propria scuola per esprimere un parere tecnico su una riforma annunciata è attinente alle finalità di questo forum e della sezione specifica? [si] [no]
4) La legge di stabilità è una riforma? [si] [no]
5) L'ambito di applicazione della legge di stabilità è così specifico per il mondo della scuola al punto tale da ritenerlo più utile di un qualsiasi argomento strettamente attinente al mondo della scuola, fosse anche una richiesta che abbraccia la sfera personale o, più semplicemente, un parere su un tema che riguarda la scuola (dal cedolino di un insegnante al parere di un gruppo di insegnanti su una riforma della scuola)? [si] [no]
7) Le informazioni relative all'iter della Legge di Stabilità sono così occulte da non poterne trovare traccia su un qualsiasi organo di informazione e tali, pertanto, da ritenerme indispensabile l'inserimento in un forum fondamentalmente dedicato alla discussione dell'oggetto delle informazioni? [si] [no]
Le informazioni relative all'iniziativa di un gruppo di insegnanti in seno alla propria istituzione scolastica hanno una tale rilevanza sul Web e/o sugli organi di informazione al punto da giudicarne inutile l'inserimento in un forum sulla Scuola? [si] [no]
9) Ti risulta che lo Stato italiano sia mai ricorso, negli ultimi decenni, all'esercizio provvisorio del bilancio a causa della mancata approvazione della Legge Finanziaria / Legge di Stabilità? [si] [no]
10) Ti risulta che ogni riforma approvata dal legislatore sia migliorativa, al netto dell'autoreferenzialità della proposta di riforma? [si] [no]

Rispondi con la dovuta onestà intellettuale ai quesiti che ho posto e avrai la motivazione della mia risposta quando ho scritto "Inutili come l'apertura di questo thread". Precisando peraltro che si tratta della mia modesta opinione (e non di una verità assoluta).

Citazione :
(tra l'altro avendo omesso, presumo, nella lettura tutta la prima parte visto che si pensa che l'assunzione sarà per qualche migliaio di docenti attraverso "il giudice nazionale", sic!)
Non so su quale base fondi questa affermazione. Cosa avrei omesso dalla lettura? la frase "Fra 15 giorni i fondi per le 150.000 assunzioni saranno lì, pronti". Perché pensi che l'abbia mai messo in dubbio? Per il fatto che sono fermamente contrario al principio di fondo (che tu ti ostini a negare fino all'inverosimile) su cui si basa questa riforma?
Credo che sia tu ad aver omesso di leggere le argomentazioni che ho sempre esposto. Al punto da farti radicare l'idea sommaria che io non faccia altro che difendere i confini del mio orticello. Traduco: non hai capito un piffero della mia posizione. Probabilmente mi consideri un sockpuppet di quanti altri si esprimono contro questa "riforma".

Citazione :
Ma d'altra parte le statistiche dell'ISTAT di ieri danno un'ottima visione d'insieme delle priorità personali.
Forse ti riferivi al rapporto CENSIS 2014? Non è la stessa cosa, eh... In ogni caso, visto che sono un po' ottuso, vorrei che mi spiegassi la stretta correlazione (positiva/negativa) che esiste tra il rapporto CENSIS con il tuo post iniziale o con le posizioni di chi è critico nei confronti di questa fantomatica "riforma", sinceramente non la colgo. Potremmo parlarne per giorni e giorni e restare fermi nelle nostre rispettive posizioni.

O forse vuoi semplicemente asserire che il rapporto CENSIS giustifica l'esigenza di una riforma della scuola? Bene... quale riforma? Ti riferisci a quel mostricciatolo di cui Renzi ha sostanzialmente delineato una sagoma indefinita di cui tutti, favorevoli e contrari, hanno già preso le misure e cucito i vestiti? Mah...

Citazione :
Dai Gian passa un buon ponte, dopotutto gli anni che ti separano dalla pensione difficilmente saranno anni di riforme epocali.
Quale sarebbe il buon ponte?

Che mi separino pochi anni dalla pensione è una tua percezione fallace, se non mi sbattono fuori per licenziamento credo che dentro la scuola ci farò almeno altri 12-15 anni e in ogni caso non mi considero con un piede nella pensione. Siete voi "giovinastri" ad essere convinti che io sia inadatto ad entrare in un'aula perché troppo vecchio. Di sicuro non è la percezione che hanno i miei colleghi, quelli che mi conoscono e con cui lavoro a stretto contatto di gomito. Malgrado mi atteggi a "vecchietto".
Che questi anni difficilmente saranno anni di riforme epocali lo dici tu e lo dici con una ingenuità così disarmante che sinceramente comincio a pensare che tu abbia la testa tra le nuvole o la mente ottenebrata dalla proiezione dei paradisi incantati. Presumo che tu sia dentro la scuola da una decina d'anni e forse hai la sola percezione della "riforma" Gelmini come riforma epocale. Evidentemente ti sfugge la consapevolezza che è dalla metà degli anni novanta che la scuola attraversa cicli tri-quadriennali di riforme epocali che hanno l'impatto equivalente a quello di un terremoto. Evidentemente ti sfugge la percezione che l'attuale squadra di governo non è altro che un'accozzaglia di fanfaroni che si allinea alle precedenti gestioni nel dare l'ennesima picconata al sistema dell'istruzione mascherata dalla solita autoreferenzialità mediatica. Evidentemente ti sfugge la consapevolezza che fra 3-4 anni sarà necessaria un'altra riforma epocale per far fronte ai problemi lasciati irrisolti da "la buona scuola". Ma hai la mente ottenebrata dalla tua ristretta visione di brevissimo periodo, scusami la franchezza.

Io ci ho già fatto il callo, ormai sono refrattario e rassegnato, tu devi ancora fartelo. Spero che ti ricorderai delle mie parole fra 5-10 anni e le analizzerai con un altro spirito critico :-)




Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 6:04 pm

Mi sbaglierò, mi pare che al post di una docente che diceva di avere 52 anni tu hai risposto di averne "qualcuno di più"; dunque a meno che tu non abbia moltissimi anni di non lavoro dovresti andare al massimo a 67 anni (visto che, per fortuna, è stata tolta ogni possibilità di mantenimento dopo aver raggiunto i requisiti). Ma probabilmente per te "qualcuno in più" significherà 1 o 2 anni, per cui potresti rimanere fino a 67. Contento te, meno forse il ricambio generazionale. Ma sarà affare dei nuovi aspiranti ai concorsi. ;-)

Per quanto il restare fermi nelle posizioni (d'altra parte nessuno ha inventato il momento in cui nascere, e nemmeno quello di entrare dunque in ruolo negli anni 80 o 90 con posti e graduatorie infinite) concordo con te. Siamo talmente lontani (sia cronologicamente che per esperienze) che non mi pare si possa trovare un terreno di condivisione. Purtroppo sono troppo giovane io, aspetterò di diventare vecchio per fortuna, pare, di ruolo per molti anni.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 8:13 pm

gugu ha scritto:
Mi sbaglierò, mi pare che al post di una docente che diceva di avere 52 anni tu hai risposto di averne "qualcuno di più"; dunque a meno che tu non abbia moltissimi anni di non lavoro dovresti andare al massimo a 67 anni (visto che, per fortuna, è stata tolta ogni possibilità di mantenimento dopo aver raggiunto i requisiti). Ma probabilmente per te "qualcuno in più" significherà 1 o 2 anni, per cui potresti rimanere fino a 67.
55 anni, l'ho scritto già altre volte. Questo non implica che sia sicuro di andare in pensione a 67 anni, per due motivi:
1) entro i prossimi 12 anni l'età pensionabile potrebbe essere innalzata, alla luce della dinamica delle aspettative di vita
2) entro i prossimi 12 anni non è esclusa una riforma epocale della PA che rimuoverà il "dogma" della non licenziabilità dei dipendenti pubblici, smantellando l'ultimo dei "privilegi".
Solo gli illusi e i sognatori vivono di certezze, io ho imparato da tempo a non credere in alcuna certezza.

Citazione :
Contento te, meno forse il ricambio generazionale.
Ricambio generazionale? Il fatto che faccia certi discorsi non implica che mi senta vecchio e stanco. Ho molte più energie e stimoli di quanto tu possa immaginare e sono molto meno obsoleto di quanto tanti imbecilli sbandierano a destra e manca.
Le nuove leve, quelle che dovrebbero iniettare tecnologie nella didattica sostituendo noi vecchietti, seguono i corsi per prendersi l'ECDL o la certificazione LIM, più per acquisire punteggio che per reale convinzione. Io non ho l'ECDL e non ho la certificazione LIM. Ma vorrei vedere queste "nuove leve" sporcarsi le mani di gesso e catturare l'attenzione degli studenti in assenza della LIM o del proiettore. Un mese fa gli studenti protestavano perché c'erano le LIM appese al muro dallo scorso anno senza che si potessero utilizzare perché l'installazione era incompleta e le postazioni non erano configurate. Gli ho detto "abbiate un po' di pazienza, datemi un mese di tempo e risolvo io la situazione". Mi sono rimboccato le maniche senza aspettare gli angeli, ho ordinato il materiale che serviva, mi sono armato di trapano e attrezzi vari, fatte tutte le installazioni e configurazioni nei PC, messo in rete le postazioni. C'è ancora qualche problemino da sistemare ma da una settimana stiamo usando le LIM in tutte le classi. Con tanti saluti al cinquantacinquenne incompetente stanco e demotivato. E tu mi parli di ricambio generazionale? Ma per favore...

Citazione :
Ma sarà affare dei nuovi aspiranti ai concorsi. ;-)
Non è un problema mio, ma in altre sedi in questo forum ho già espresso la mia perplessità sulle false aspettative che Renzi e Giannini stanno alimentando nei "non precari" che si stanno abilitando in questi ultimi anni con la promessa dei futuri concorsi. Parlo di tutti quelli che attualmente bivaccano in seconda e terza fascia e che saranno probabilmente tagliati drasticamente fuori, in gran parte, da quello che si rivelerà un uso distorto dell'organico funzionale. E che dovranno contendersi con i denti l'osso spolpato dei pochi posti disponibili nei prossimi concorsi.
Con questo non intendo dire che abbiano più diritto di chi da 10-15 anni bivacca da precario nelle GAE con qualche supplenza annuale (quando va bene).
Ma che si sposi in pieno la "buona scuola" e si accusi chi la osteggia (esattamente come fai tu) accusando gratuitamente di coltivare i propri orticelli ce ne passa. Del resto, la faccina che hai messo alla frase che ho citato qui sopra è embleatica del tuo senso di solidarietà: io sono in GAE, chissenefrega dei seconda e terza fascia, che mangino brioche. E guai a contestare Renzi, questa riforma s'ha da fare, costi quel che costi.

Citazione :
Per quanto il restare fermi nelle posizioni (d'altra parte nessuno ha inventato il momento in cui nascere, e nemmeno quello di entrare dunque in ruolo negli anni 80 o 90 con posti e graduatorie infinite) concordo con te. Siamo talmente lontani (sia cronologicamente che per esperienze) che non mi pare si possa trovare un terreno di condivisione.
Strano, io sono uno dei pochi di ruolo nella mia scuola, gli altri sono colleghi in GAE, in seconda fascia, in terza fascia. Viaggio in auto 4 giorni la settimana con tre colleghi che sono in GAE, ci conosciamo da alcuni anni, conosco i loro svantaggi associati al precariato e loro conoscono i miei privilegi da insegnante di ruolo. All'occorrenza parliamo anche della "buona scuola", come me non hanno alcuna certezza, solo speranze che condivido pienamente e perplessità che esprimo e che condividono pienamente. Due di loro sono miei coetanei o quasi, la terza è più giovane. Ma a parte il contratto che ci divide, per il resto siamo in piena sintonia.

Citazione :
Purtroppo sono troppo giovane io, aspetterò di diventare vecchio per fortuna, pare, di ruolo per molti anni.
Non vorrei troncare il tuo ottimismo, ma sappi che superato un problema ne incontrerai di nuovi. Te lo dice uno che in 22 anni di ruolo di cui 21 svolti sempre nella stessa scuola non si è mai sentito al sicuro e che da tre anni staziona in DOP. Augurati di non uscire da un limbo per entrarne in un altro che potrebbe mettere a repentaglio le tue sicurezze ;-)
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 8:27 pm

gian ha scritto:

Non vorrei troncare il tuo ottimismo, ma sappi che superato un problema ne incontrerai di nuovi. Te lo dice uno che in 22 anni di ruolo di cui 21 svolti sempre nella stessa scuola non si è mai sentito al sicuro e che da tre anni staziona in DOP. Augurati di non uscire da un limbo per entrarne in un altro che potrebbe mettere a repentaglio le tue sicurezze  ;-)

Ho avuto la fortuna, in dieci anni, di vedere oggettivamente poche scuole (qualche ritorno) ma non vivo di nessuna sicurezza, se non quella che un TI è meglio di un TD. D'altra parte poter restare 21 anni nella stessa scuola permette di certo di avere una posizione diversa rispetto che arriva quell'anno e poi non sa se rimane. Se fossi stato sempre a TD dubito che qualche DS ti avrebbe dati incarichi fino alla gestione della sede distaccata...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 8:39 pm

gugu ha scritto:
Ho avuto la fortuna, in dieci anni, di vedere oggettivamente poche scuole (qualche ritorno) ma non vivo di nessuna sicurezza, se non quella che un TI è meglio di un TD. D'altra parte poter restare 21 anni nella stessa scuola permette di certo di avere una posizione diversa rispetto che arriva quell'anno e poi non sa se rimane. Se fossi stato sempre a TD dubito che qualche DS ti avrebbe dati incarichi fino alla gestione della sede distaccata...
Ti sbagli. In passato ho visto incarichi di responsabilità, come la direzione di un plesso o la direzione di un'azienda, assegnati anche a docenti a tempo determinato o docenti di ruolo in utilizzazione. Magari riconfermati in caso di conferma della nomina, altrimenti sostituiti di anno in anno. Io stesso, attualmente, sono in utilizzazione.

Se un DS ragionevole può fare affidamento in una persona piuttosto che in un'altra non guarda se è a TD o a TI. L'unico incarico che non viene assegnato è quello di collaboratore vicario. Non so neppure se si possa farlo.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 8:42 pm

gian ha scritto:
gugu ha scritto:
Ho avuto la fortuna, in dieci anni, di vedere oggettivamente poche scuole (qualche ritorno) ma non vivo di nessuna sicurezza, se non quella che un TI è meglio di un TD. D'altra parte poter restare 21 anni nella stessa scuola permette di certo di avere una posizione diversa rispetto che arriva quell'anno e poi non sa se rimane. Se fossi stato sempre a TD dubito che qualche DS ti avrebbe dati incarichi fino alla gestione della sede distaccata...
Ti sbagli. In passato ho visto incarichi di responsabilità, come la direzione di un plesso o la direzione di un'azienda, assegnati anche a docenti a tempo determinato o docenti di ruolo in utilizzazione. Magari riconfermati in caso di conferma della nomina, altrimenti sostituiti di anno in anno. Io stesso, attualmente, sono in utilizzazione.

Se un DS ragionevole può fare affidamento in una persona piuttosto che in un'altra non guarda se è a TD o a TI. L'unico incarico che non viene assegnato è quello di collaboratore vicario. Non so neppure se si possa farlo.


Io finora ho visto, al massimo, alcune funzioni strumentali affidati a chi era a TD. Mai incarichi "più corposi"; assolutamente mai, come sottolinei, quello di vicepreside oppure di collaboratore alla dirigenza. Il nuovo organico potrebbe risolvere anche queste criticità.


PS. Vorrei mi spiegassi come un DS, pur ragionevole, possa avere un'idea corretta di un docente che si presenta il 1 settembre. Se non ha doti divinatorie...o non conosce il personaggio...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Sab Dic 06, 2014 9:35 pm

gugu ha scritto:
Io finora ho visto, al massimo, alcune funzioni strumentali affidati a chi era a TD.
Non sono sicuro sull'attuale normativa, dovrei andare a spulciarmela, ma in origine, le cosiddette "Furnzioni Obiettivo" istituite in seno alla nuova normativa sull'autonomia scolastica, potevano essere conferite solo a docenti inseriti nella pianta organica stabile dell'istituto. E se non vado errando era previsto anche un vincolo sulla mobilità a domanda di un docente incaricato di funzione obiettivo.

Citazione :
Mai incarichi "più corposi"; assolutamente mai, come sottolinei, quello di vicepreside oppure di collaboratore alla dirigenza. Il nuovo organico potrebbe risolvere anche queste criticità.
Credo che ci siano degli impedimenti tecnici all'incarico di collaboratore vicario e, nel caso di istituti provvisti di aziende, al collaboratore alla dirigenza. Per queste figure era previsto l'esonero o il semiesonero e il loro posto rientrava nell'organico di fatto. Ai fini della pianificazione dell'organico di fatto credo che non fosse possibile assegnare l'incarico ad un docente a tempo determinato.
Diverso è il discorso per quanto riguarda l'incarico di collaboratore vicario prima della riforma Berlinguer. Allora la carica di vicepreside era elettiva, si procedeva all'elezione in occasione della prima riunione del collegio dei docenti. In teoria era dunque possibile, anche se poco probabile, che un docente a tempo determinato potesse essere eletto come vicepreside. Ma non mi è mai capitato di vedere un caso del genere, anche perché negli anni novanta difficilmente i provveditorati nominavano già dal 1 settembre.

Citazione :
PS. Vorrei mi spiegassi come un DS, pur ragionevole, possa avere un'idea corretta di un docente che si presenta il 1 settembre. Se non ha doti divinatorie...o non conosce il personaggio...
Ho visto cose che voi umani... Se un DS conosce la realtà di un plesso, i rapporti conflittuali tra gruppi di insegnanti di ruolo o tra gli insegnati di un plesso e lo stesso DS, l'inaffidabilità di certi insegnanti di ruolo, ecc. può ritenere opportuno affidare l'incarico ad un docente a tempo determinato. Tali incarichi non vengono dati al 1 settembre, si possono assegnare anche in corso d'anno e un DS non scemo può anche farsi un'idea di una persona anche nel giro di uno o due mesi. Conosco una DS che un anno, al suo primo incarico in un istituto che coordinava sei sedi, è riuscita in un paio di mesi a litigare con il collaboratore coordinatore delle aziende e con quattro direttori rimuovendoli dal loro incarico e sostituendoli con il primo che si rendeva disponibile. Ovviamente generando il caos. Del resto, due anni dopo l'istituto è stato soppresso e smembrato, erano anni che amministratori degli enti locali e USR aspettavano l'occasione per farlo.
Ma a parte queste chicche, conosco anche casi in cui l'incarico di direttore o di coordinatore d'azienda è stato assegnato a docenti a tempo determinato che hanno svolto il loro onesto lavoro. Certo non si trattava di docenti di prima nomina e in una provincia si finisce per conoscere molti insegnanti, sia precari sia di ruolo, di persona o di fama, anche se non hanno mai operato nella tua scuola.
Tornare in alto Andare in basso
marblearch



Messaggi : 251
Data d'iscrizione : 16.05.13

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 1:00 pm

Scusa Gugu, scusate tutti, ma in questo articolo del Sole 24 ore non mi pare si menzionino le 148000 o circa assunzioni della scuola. E' vero che sono contemplati tali fondi nella LdS stessa ma, se ad oggi, il Senato ha già espresso perplessità poichè ritiene che La Buona Scuola deba essere seguita da una relazione tecnica che motivi le voci di spesa, come già alcuni di voi sottolineavano a mio avviso ci sono poche date da considerare certe ora: mi pare invece che siamo ricaduti indietro e che stiano cercando di menare un pò il can per l'aia per dire poi alla fine che non ci saranno abbastanza fondi o che essi andranno distribuiti su altri interventi. Non voglio essere la guastafeste, non mi fraintendete, ma ritengo sia ancora prematuro stappare lo champagne....non vi pare?
Tornare in alto Andare in basso
marblearch



Messaggi : 251
Data d'iscrizione : 16.05.13

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 1:09 pm

..ed aggiungo: mi pare finora ci siano state solo tante chiacchiere, ma fatti pochi. Quella di Renzi mi pare l'ennesima manovra politica di consenso in clima elettorale e anzi ancora di più l'ennesima pillola amara indorata, visto lìaumento delle tasse e quant'altro. Solo queste le certezze per ora. Tasse. tasse. Tasse. Queste non le abbassano mai. Il bonus 80 euro cosa serve se poi mi aumenti le tasse dall'altra parte? Questi si chiamano sporchi giochi politici per fare abboccare gli imbecilli come tanti speranzosi tra noi. Certo, sono anche io da 10 anni precaria delle gae e della gm ma NON mi illudo. Mi sembra, come già ribadivo altrove, che stiano girando le spalle dopo che la sentenza ha solo in parte condannato l'Italia e dopo che, cvd, alla fine i nostri giudici faranno ottenere solo qualche migliaio di euro di risarcimento ma NON il ruolo.In più, sondano i pareri e trovano, ancora una volta, il mondo della scuola diviso tra TFA, PAS, Gae, GM e docenti già di ruolo che non vogliono mollare i loro già noti privilegi di anni orsono. Dunque? Dovrebbero andare avanti combattendo una battaglia che alla fine gli costerà molto cara?Oppure è meglio fare credere che "qualcun altro"(= i ragionieri di Stato) hanno rovinato tutto il piano ipotizzato e ora non si fa più nulla? Io mi chiederei: ora chi glielo fa fare di assumerci tutti??
Tornare in alto Andare in basso
giancarloplaya



Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 11.08.13

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 1:15 pm

marblearch ha scritto:
Scusa Gugu, scusate tutti, ma in questo articolo del Sole 24 ore non mi pare si menzionino le 148000 o circa assunzioni della scuola. E' vero che sono contemplati tali fondi nella LdS stessa ma, se ad oggi, il Senato ha già espresso perplessità poichè ritiene che La Buona Scuola deba essere seguita da una relazione tecnica che motivi le voci di spesa, come già alcuni di voi sottolineavano a mio avviso ci sono poche date da considerare certe ora: mi pare invece che siamo ricaduti indietro e che stiano cercando di menare un pò il can per l'aia per dire poi alla fine che non ci saranno abbastanza fondi o che essi andranno distribuiti su altri interventi. Non voglio essere la guastafeste, non mi fraintendete, ma ritengo sia ancora prematuro stappare lo champagne....non vi pare?
è tutto un problema di volontà politica, e questa pare ci sia; fino a ieri il sottosegretario Toccafondi ha ribadito l'assunzione dei 148 mila; le perplessità in commissione al Senato nascono dal fatto che, se il miliardo bastava per le assunzioni, non basta per assunzioni formazione e interventi vari.
siccome la catena assunzioni-concorso non può essere spezzata è più facile che vincolino i fondi alle sole assunzioni piuttosto che destinarli ad altro.
A meno che non salti la riforma per intero, cosa che farebbe cambiare tutto, ma politicamente lo vedo difficile.
Quindi 148mila assunti non si sa come e non si sa dove, concorso bandito in primavera e medaglia sul petto di Renzi che potrà dire di aver fatto una riforma della scuola epocale assumendo in 4 anni più di 200mila persone.
Sul resto della riforma è giusto che ognuno la pensi come vuole, ma io, vincitore di due concorsi, sono iscritto in III fascia e non avrò mai una supplenza (nemmeno 15 giorni) a dispetto di chi in II fascia è stato sonoramente bocciato al concorso ed insegna con incarico annuale (cosa di una ingiustizia terrificante).
Quindi pro domo mea ben venga questa riforma
Tornare in alto Andare in basso
Meravigliato



Messaggi : 392
Data d'iscrizione : 27.11.14

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 3:04 pm

Anche qui, pressapochismo galoppante: non hanno messo in conto, i nostri cari geni del governo, che, se assumi un precario, devi adeguargli gli scatti.

Chinque di noi lo sa eppure loro no.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 3:08 pm

Meravigliato ha scritto:
Anche qui, pressapochismo galoppante: non hanno messo in conto, i nostri cari geni del governo, che, se assumi un precario, devi adeguargli gli scatti.

Chinque di noi lo sa eppure loro no.



Eppure sarebbe così semplice calcolare già ora che i docenti da assumere sono meno di 1480.000, per cui eventuali scatti (ricordiamo che fino a 9 anni non c'è nulla, e che gli anni dopo il 4 valgono 2/3, non so se tu lo sai; quindi servono almeno 13 anni di precariato perché si possa avere il primo scatto) verrebbero pagati con quel fondo.
Il problema a mio avviso è che si ipotizzino TROPPI posti per chi è in GE, mentre il Miur dovrebbe andare al ribasso non concedendo un posto in più rispetto all'ultimo precario che deve entrare. A partire dal 2016 poi farà i conti, se le spese saranno troppe basterà non assumere più, come già successo con i tagli della Gelmini.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 3:16 pm

http://chiediloalalla.orizzontescuola.it/2014/10/26/emissione-di-un-nuovo-decreto-da-trasmettere-in-ragioneria-territoriale-per-il-relativo-visto-e-successivo-recupero-della-suddetta-anzianita/

dopo si recupera il /3 al 18o anno, giusto per dare un'informazione corretta
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 4:15 pm

gian ha scritto:
gugu ha scritto:
gian ha scritto:
gugu ha scritto:
L'approvazione della LdS è un atto obbligatorio da parte di uno stato. Non vedo cosa ci sia da sperare, sempre che non si vogliano tessere discorsi ormai vecchi, assolutamente inutili.

Inutili come l'apertura di questo thread.
In my huble opinion.


Mi costringi a stendere un altro papirone.

Citazione :
Potresti avere ragione;
Sticazzi, Bazzico sui forum da 14 anni, ho messo da parte da parecchi anni le velleità della ragione. La ragione l'ha il tempo, tutto il resto è solo cazzeggiamento dialettico. "Non hai ragione" o "potresti avere ragione" o "hai ragione" in un forum, per quel che mi riguarda, hanno la stessa rilevanza da parecchi, troppi anni.

Citazione :
d'altra parte sta al sentimento di ognuno se giudicare più inutile un post sull'iter di una legge o quello della messa a conoscenza a tutto il forum di un collegio docenti straordinario riunito per esprimersi contro la riforma.
Sei tu che hai espresso in principio un gratuito giudizio di utilità (ti cito: sempre che non si vogliano tessere discorsi ormai vecchi, assolutamente inutili). Un forum è il luogo geometrico del confronto di opinioni e il tuo "sempre che...", di dubbio gusto, esplicita la bassa considerazione che hai dell'opinione altrui quando non collima con la tua.

Ancora più gratuito è il tentativo maldestro di prestabilire una scala di merito sulla rilevanza del tema di una discussione. Al punto di produrre un rumore assordante con il raschiar d'unghie sui vetri. Abbi la cortesia e la pazienza di rispondere onestamente ai seguenti quesiti:
1) È questo un forum tematico dedicato al mondo della scuola? [si] [no]
2) L'informazione e la richiesta di pareri di natura tecnica su una procedura di richiesta di convocazione di un collegio dei docenti è un argomento attinente a questo forum? [si] [no]
3) L'apertura di una discussione nella sezione "Rifome" dedicata all'iniziativa di un gruppo di docenti in seno alla propria scuola per esprimere un parere tecnico su una riforma annunciata è attinente alle finalità di questo forum e della sezione specifica?  [si] [no]
4) La legge di stabilità è una riforma? [si] [no]
5) L'ambito di applicazione della legge di stabilità è così specifico per il mondo della scuola al punto tale da ritenerlo più utile di un qualsiasi argomento strettamente attinente al mondo della scuola, fosse anche una richiesta che abbraccia la sfera personale o, più semplicemente, un parere su un tema che riguarda la scuola (dal cedolino di un insegnante al parere di un gruppo di insegnanti su una riforma della scuola)? [si] [no]
7) Le informazioni relative all'iter della Legge di Stabilità sono così occulte da non poterne trovare traccia su un qualsiasi organo di informazione e tali, pertanto, da ritenerme indispensabile l'inserimento in un forum fondamentalmente dedicato alla discussione dell'oggetto delle informazioni? [si] [no]
Le informazioni relative all'iniziativa di un gruppo di insegnanti in seno alla propria istituzione scolastica hanno una tale rilevanza sul Web e/o sugli organi di informazione al punto da giudicarne inutile l'inserimento in un forum sulla Scuola? [si] [no]
9) Ti risulta che lo Stato italiano sia mai ricorso, negli ultimi decenni, all'esercizio provvisorio del bilancio a causa della mancata approvazione della Legge Finanziaria / Legge di Stabilità? [si] [no]
10) Ti risulta che ogni riforma approvata dal legislatore sia migliorativa, al netto dell'autoreferenzialità della proposta di riforma? [si] [no]

Rispondi con la dovuta onestà intellettuale ai quesiti che ho posto e avrai la motivazione della mia risposta quando ho scritto "Inutili come l'apertura di questo thread". Precisando peraltro che si tratta della mia modesta opinione (e non di una verità assoluta).

Citazione :
(tra l'altro avendo omesso, presumo, nella lettura tutta la prima parte visto che si pensa che l'assunzione sarà per qualche migliaio di docenti attraverso "il giudice nazionale", sic!)
Non so su quale base fondi questa affermazione.  Cosa avrei omesso dalla lettura? la frase "Fra 15 giorni i fondi per le 150.000 assunzioni saranno lì, pronti". Perché pensi che l'abbia mai messo in dubbio? Per il fatto che sono fermamente contrario al principio di fondo (che tu ti ostini a negare fino all'inverosimile) su cui si basa questa riforma?
Credo che sia tu ad aver omesso di leggere le argomentazioni che ho sempre esposto. Al punto da farti radicare l'idea sommaria che io non faccia altro che difendere i confini del mio orticello. Traduco: non hai capito un piffero della mia posizione. Probabilmente mi consideri un sockpuppet di quanti altri si esprimono contro questa "riforma".

Citazione :
Ma d'altra parte le statistiche dell'ISTAT di ieri danno un'ottima visione d'insieme delle priorità personali.
Forse ti riferivi al rapporto CENSIS 2014? Non è la stessa cosa, eh... In ogni caso, visto che sono un po' ottuso, vorrei che mi spiegassi la stretta correlazione (positiva/negativa) che esiste tra il rapporto CENSIS con il tuo post iniziale o con le posizioni di chi è critico nei confronti di questa fantomatica "riforma", sinceramente non la colgo. Potremmo parlarne per giorni e giorni e restare fermi nelle nostre rispettive posizioni.

O forse vuoi semplicemente asserire che il rapporto CENSIS giustifica l'esigenza di una riforma della scuola? Bene... quale riforma? Ti riferisci a quel mostricciatolo di cui Renzi ha sostanzialmente delineato una sagoma indefinita di cui tutti, favorevoli e contrari, hanno già preso le misure e cucito i vestiti? Mah...

Citazione :
Dai Gian passa un buon ponte, dopotutto gli anni che ti separano dalla pensione difficilmente saranno anni di riforme epocali.
Quale sarebbe il buon ponte?

Che mi separino pochi anni dalla pensione è una tua percezione fallace, se non mi sbattono fuori per licenziamento credo che dentro la scuola ci farò almeno altri 12-15 anni e in ogni caso non mi considero con un piede nella pensione. Siete voi "giovinastri" ad essere convinti che io sia inadatto ad entrare in un'aula perché troppo vecchio. Di sicuro non è la percezione che hanno i miei colleghi, quelli che mi conoscono e con cui lavoro a stretto contatto di gomito. Malgrado mi atteggi a "vecchietto".
Che questi anni difficilmente saranno anni di riforme epocali lo dici tu e lo dici con una ingenuità così disarmante che sinceramente comincio a pensare che tu abbia la testa tra le nuvole o la mente ottenebrata dalla proiezione dei paradisi incantati. Presumo che tu sia dentro la scuola da una decina d'anni e forse hai la sola percezione della "riforma" Gelmini come riforma epocale. Evidentemente ti sfugge la consapevolezza che è dalla metà degli anni novanta che la scuola attraversa cicli tri-quadriennali di riforme epocali che hanno l'impatto equivalente a quello di un terremoto. Evidentemente ti sfugge la percezione che l'attuale squadra di governo non è altro che un'accozzaglia di fanfaroni che si allinea alle precedenti gestioni nel dare l'ennesima picconata al sistema dell'istruzione mascherata dalla solita autoreferenzialità mediatica. Evidentemente ti sfugge la consapevolezza che fra 3-4 anni sarà necessaria un'altra riforma epocale per far fronte ai problemi lasciati irrisolti da "la buona scuola". Ma hai la mente ottenebrata dalla tua ristretta visione di brevissimo periodo, scusami la franchezza.

Io ci ho già fatto il callo, ormai sono refrattario e rassegnato, tu devi ancora fartelo. Spero che ti ricorderai delle mie parole fra 5-10 anni e le analizzerai con un altro spirito critico :-)
Bravissimo Gian, quoto tutto....il mezzo neurone che ti ho restituito sta funzionando bene, ma, adesso io come faccio per il mio QI??? :-)
PS) Tra "vecchietti" ci si capisce!!

@ Gugu
Mi puoi togliere una curiosità, quanti anni hai?
Tornare in alto Andare in basso
marblearch



Messaggi : 251
Data d'iscrizione : 16.05.13

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 5:00 pm

..mah, secondo me alla fine della corsa ha ragione chi sostiene che assumeranno solo sui posti vacanti, mediamente entro la prima decina degli iscritti in gae (poi dipende dalla provincia). Questo è quello che eviterebbe al MIUR altre multe salate in base alla attuale sentenza, raschiare il fondo delle graduatorie ad esaurimento e delle GM la vedo personalmente poco probabile. Io mi riterrei contenta se il prossimo agosto si vedessero almeno i primi 10 di ogni gae in ruolo ( e una trentina/quarantina delle GM altrettanto). E' inevitabile, un passo alla volta o meglio il graduale svuotamento è, all'orizzonte, la cosa più sensata, purchè tutti i posti vacanti vengano di anno in anno mandati in ruolo e non si renda lo sfruttamento al 30/6 perpetuo.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ultimi passi della Legge di Stabilità    Dom Dic 07, 2014 5:03 pm

marblearch ha scritto:
..mah, secondo me alla fine della corsa ha ragione chi sostiene che assumeranno solo sui posti vacanti, mediamente entro la prima decina degli iscritti in gae (poi dipende dalla provincia). Questo è quello che eviterebbe al MIUR altre multe salate in base alla attuale sentenza, raschiare il fondo delle graduatorie ad esaurimento e delle GM la vedo personalmente poco probabile. Io mi riterrei contenta se il prossimo agosto si vedessero almeno i primi 10 di ogni gae in ruolo ( e una trentina/quarantina delle GM altrettanto). E' inevitabile, un passo alla volta o meglio il graduale svuotamento è, all'orizzonte, la cosa più sensata, purchè tutti i posti vacanti vengano di anno in anno mandati in ruolo e non si renda lo sfruttamento al 30/6 perpetuo.


Forse perchè ci sei tu. Ovviamente senza fare minimamente attenzione alle GE e alla cdc; dire dieci è come dire che i banani producono ananas. La logica è quella.


Comunque devo dire che mi piace molto questo approccio di chi è in GE. Il problema è che se queste auto-gufate (probabilmente sostenute da paura o da semplici velleità personali da sfoggiare in modo animo su un forum, d'altra parte nessuno di poi potrebbe essere docente ma idraulico, studente, politico o astronauta) si dovessero avverare e chi le sparge si trovasse per sempre fuori...ahi...ahi...


PS. Mi aggiorno. Ho capito ora facendo lo storico dei tuo post che tu saresti esclusivamente interessata ai 30-40 da GM. Ecco il disinteresse verso il resto.
Tornare in alto Andare in basso
 
Ultimi passi della Legge di Stabilità
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Testo aggiornato della Legge 184/1983 "Diritto del minore ad una famiglia"
» Il "compimento" della Legge Mosaica
» Referendum per l'abrogazione della legge Merlin
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: