Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Lun Dic 08, 2014 10:31 am

Promemoria primo messaggio :

alla luce delle ultime sentenze :

- quella europea che non vieta il protrarsi dell' utilizzo di contratti a tempo determinato se non per gli incarichi fino ad agosto.

- quella del giudice italiano che  (in caso di supermanto dei 3 anni di contratti a tempo determinato x posti fino al 31 agosto ) condanna l' amministrazione al risarcimento monetario e non all' assunzione.

http://www.orizzontescuola.it/news/precari-scuola-giudice-s-risarcimento-no-ad-assunzione


sarebbe opportuno ripensare all' opportunità di varare una riforma con così tanti buchi neri e così sgradita al mondo della scuola....

sarebbe opportuno ripensare con calma l' intero piano della "buona scuola" che di sicuro rappresenterebbe un boomerang distruttivo per il governo oltre che per la scuola italiana.

sarebbe opportuno prendere in considerazioni un piano di assunzioni più mirato ed equilibrato su più anni e senza impoverire ulteriormente i docenti e stravolgere in maniera peggiorativa le loro condizioni lavorative e la scuola stessa.

sarebbe opportuno ripensare all'opportunità di istituire una organico funzionale per le assunzioni:


aveva senso istituire un organico funzionale quando si temeva che la Corte Europea potesse negare la possibilità di utilizzare le supplenze ma così non è stato.

a questo punto molto meglio continuare a ricorrere all'utilizzo delle supplenze che permetterebbero a tutti i numerosissimi precari che non godrebbero delle assunzioni di poter continuare a lavorare;

l' organico funzionale invece non farebbe altro che istituzionalizzare il precariato trasformando docenti di ruolo in docenti supplenti a tempo indeterminato.

a questo punto è possibile e auspicabile risparmiare ai docenti di ruolo l'ulteriore punizione dell' organico funzionale: costringerli a fare i tappabuchi in giro per reti  di scuole in base alla volontà dei presidi !



con calma e ponderazione , visto che la mannaia che ci si aspettava dovesse calare dall' europa non si è poi rilevata così tagliente, si potrebbe pensare a degli interventi realmente migliorativi della scuola italiana:

1 - aumentare il numero delle cattedre di diritto su cui impiegare i nuovi assunti senza ricorrere all'organico funzionale.
(cattedre eliminate dalla riforma Gelmini a suo tempo condannata dal PD)

2 - diminuire il numero degli alunni per classe.

3 - recuperare fondi per premiare il merito senza togliere però gli scatti di anzianità.


queste e altre sono le reali migliorie che  di cui la scuola necessita per diventare davvero "buona" nella sostanza e non nella propaganda.


Ultima modifica di mirco81 il Mar Dic 09, 2014 3:40 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:19 am

mirco81 ha scritto:
Proprio per amore del prossimo sarebbe opportuno risparmiargli l'ulteriore supplizio dell'organico funzionale e permettergli di essere assunto su organico di diritto aumentando le cattedre di diritto...a volte bignerebbe leggere meglio i post prima di dire cavolate.

Le cattedre di diritto non si tirano fuori dal forno. Se vuoi proponi una nuova riforma della scuola dove l'organico sia formato da 150.000 nuove cattedre di diritto entro il 1 Settembre 2015. Ogni altra fantaproposta sarebbe, come puoi ben capire, inaccettabile.
Tornare in alto Andare in basso
giancarloplaya



Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 11.08.13

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 10:31 am

mah io non capisco. si contesta l'organico funzionale, quando, ad oggi, coloro che non fossero assunti in questo modo dovrebbero continuare a fare le file davanti ai provveditorati non sapendo dove finiscono (a 1 o 100 km da casa ogni anno è una lotteria) o peggio ancora aspettare la chiamata dei presidi vari con cattedre spezzate o peggio ancora su poche ore.
L'organico funzionale permette  già in partenza di evitare le forche caudine delle convocazioni, in più si ha già la certezza della scuola di riferimento, che comunque rimane la propria scuola, sicuramente ci saranno da fare supplenze e magari muoversi per qualche km (come se già oggi non si faccia avendo magari cattedre spezzate su due istituti) in più ci si può dedicare ad attività molto interessanti come la progettazione, l'alternanza scuola-lavoro, la programmazione. Chiedevo ieri a mia madre, professoressa in pensione, cosa avrebbe fatto  negli ultimi di carriera se le avessero proposto di lasciare la cattedra per dedicarsi ad attività di tutoraggio dei colleghi giovani e programmazione: la risposta è che non solo avrebbe accettato, ma avrebbe anche ringraziato per l'opportunità. Ed anche io, se dovessi trovarmi di fronte alla scelta su andare in cattedra oppure su OF avrei molte perplessità.
Secondo me molti strumentalizzano l'OF solo perchè a loro non porta benefici, così come strumentalizzano il piano di inserimento (in quanto non inclusi) perchè, dicono, il prossimo concorso non ci sarà mai (e quindi cercano un passpartout politico per entrare in ruolo dalla porta di servizio), ma magari mi sbaglio


Ultima modifica di giancarloplaya il Mar Dic 09, 2014 11:49 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 11:46 am

gugu ha scritto:
mirco81 ha scritto:
Proprio per amore del prossimo sarebbe opportuno risparmiargli l'ulteriore supplizio dell'organico funzionale e permettergli di essere assunto su organico di diritto aumentando le cattedre di diritto...a volte bignerebbe leggere meglio i post prima di dire cavolate.

Le cattedre di diritto non si tirano fuori dal forno. Se vuoi proponi una nuova riforma della scuola dove l'organico sia formato da 150.000 nuove cattedre di diritto entro il 1 Settembre 2015. Ogni altra fantaproposta sarebbe, come puoi ben capire, inaccettabile.

l' organico funzionale  non riguarda tutte le nuove 150.000 assunzioni ma soltanto 90 mila  : esattamente le cattedre tagliate pochi anni fa dalla Gelmini tra l' indignazioni dei docenti e del PD...

ora il PD mostri coerenza riparando ai danni fatti dalla legge Gelmini; visto che si dovranno fare le assunzioni meglio farle su organico di diritto ripristinando le cattedre tagliate dalla Gelmini...

si dovrebbe semplicemente ritornare alla situazione di qualche anno fa : la situazione pre Gelmini.

sarebbe un bene sia per gli attuali docenti di ruolo che per i futuri; anche gli insegnanti che resteranno fuori dalle assunzioni potrebbero continuare a lavorare sulle supplenze come fanno oggi visto che la  sentenza della Corte europea non l' ha vietato ( ricordo infatti che il divieto vale solo per la reiterazione dei contratti fino al 31 agosto).

questo sarebbe un bene per tutti con buona pace dell' amore per il prossimo, per la scuola e per l 'intera società... e anche nell'interesse dello stesso PD che  non dovrà essere travolto dal malcontento che sicuramente questa riforma provocherebbe.

la fretta non è una buona consigliera:

accantonando l' idea dell' organico funzionale si potrebbero scindere le problematiche che riguardano le assunzioni da quelle che riguardano il resto della riforma.

si potrebbero avviare le assunzioni su organico di diritto , sfruttando anche i grossi numeri che riguardano i pensionamenti dei prossimi anni e poi con calma e ponderazione pensare a costruire una riforma realmente migliorativa dell' attuale sistema

- assunzioni su organico di diritto ampliato.

- diminuzione del numero degli allievi per classe.

- riconoscimento del merito senza abolire gli scatti di anzianità.

questo e altro si dovrebbe fare se si vuole davvero rilanciare il sistema scuola senza imbarcarsi in una catastrofica riforma ideata sopratutto a scopi propagandistici e non per venire in contro alle reali necessità della scuola e di chi ci lavora.


Ultima modifica di mirco81 il Mar Dic 09, 2014 3:36 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 11:58 am

giancarloplaya ha scritto:
mah io non capisco. si contesta l'organico funzionale, quando, ad oggi, coloro che non fossero assunti in questo modo dovrebbero continuare a fare le file davanti ai provveditorati non sapendo dove finiscono (a 1 o 100 km da casa ogni anno è una lotteria) o peggio ancora aspettare la chiamata dei presidi vari con cattedre spezzate o peggio ancora su poche ore.
L'organico funzionale permette  già in partenza di evitare le forche caudine delle convocazioni, in più si ha già la certezza della scuola di riferimento, che comunque rimane la propria scuola, sicuramente ci saranno da fare supplenze e magari muoversi per qualche km (come se già oggi non si faccia avendo magari cattedre spezzate su due istituti) in più ci si può dedicare ad attività molto interessanti come la progettazione, l'alternanza scuola-lavoro, la programmazione. Chiedevo ieri a mia madre, professoressa in pensione, cosa avrebbe fatto  negli ultimi di carriera se le avessero proposto di lasciare la cattedra per dedicarsi ad attività di tutoraggio dei colleghi giovani e programmazione: la risposta è che non solo avrebbe accettato, ma avrebbe anche ringraziato per l'opportunità. Ed anche io, se dovessi trovarmi di fronte alla scelta su andare in cattedra oppure su OF avrei molte perplessità.
Secondo me molti strumentalizzano l'OF solo perchè a loro non porta benefici, così come strumentalizzano il piano di inserimento (in quanto non inclusi) perchè, dicono, il prossimo concorso non ci sarà mai (e quindi cercano un passpartout politico per entrare in ruolo dalla porta di servizio), ma magari mi sbaglio

i disagi del precariato fin ' ora si affrontavano meglio sapendo che un giorno il ruolo avrebbe garantito una situazione lavorativa dignitosa e la possibilità di svolgere il proprio desiderato lavoro con gli studenti in maniera efficace e continuativa; fin' ora era possibile sperare di diventare dei veri "docenti". Con l' organico funzionale questa prorspettiva cambia e si profila la iattura di diventare "tappabuchi" a vita di ruolo e saltimbanchi professionisti costretti a coprire quotidianamente anche grosse distanze tra scuole lontane e sempre diverse.

per il resto, la possibilità per i docenti di lavorare su progetti e attività diverse dal lavoro in classe, può essere data ai docenti anche senza scomodare l' istituzione di un organico funzionale completamente differente da quello su organico diritto.
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1891
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 2:56 pm

io dopo 5 anni di insegnamento sono senza contratto dal 30 giugno,,,ed ho una famiglia da mantenere.

E qui leggo che qualcuno vuole restare sulla sua roccaforte e non fare supplenze di qua e là (che poi non credo sia così). Ma ritenetevi fortunati, suvvia
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 3:32 pm

non ritengo che questo sia il luogo dove parlare delle nostre situazioni personali che andrebbero analizzate caso per caso piuttosto qui si sta facendo un discorso ad ampio spettro che potrebbe convenire un po a tutti PD compreso.

ma se vogliamo parlare insieme della scuola e delle situazioni personali allora rileggiamoci questa lettera di una docente che esprime chiaramente il malcontento e la disfatta dell' intera categoria, lo stesso malcontento con cui il PD dovrà fare i conti se andasse in porto la riforma :

http://www.orizzontescuolaforum.net/t98009-lettera-di-un-insegnante-a-renzi


....
Tornare in alto Andare in basso
miranda



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 6:34 pm

Di organico funzionale se ne parla (spesso solo per amore di discussione) dagli anni '90. Quando ero docente FS frequentai un lungo ma interessante corso proprio su questo problema e sembrava imminente. Per le scuole, intese come alunni, a mio parere sarebbe una manna. Si eviterebbe la continua chiamata di supplenti che si alternano negli anni, che non conoscono né la mission né la vision della scuola e spesso non leggono neppure il curricolo d'istituto. Con questo non voglio dire che non siano preparati, ce ne sono di eccellenti, mediocri, scadenti come pure i docenti a TI, ma se stai in un posto 10-20gg, se non meno, come fai a integrarti? Io sono stata fortunata, ho sempre avuto supplenze annuali prima del ruolo, ma vedo alcuni ragazzi che diventeranno docenti eccellenti che sono confusi, spostati da un posto all'altro. Ho diverse cattedre vuote in tutti gli ordini della mia scuola (Comprensivo con Infanzia) e tutti gli anni cambia il supplente annuale. E' triste per tutti. Per quanto riguarda i docenti di ruolo costretti alle supplenze, non mi sento per niente compassionevole. Oltre al fatto che le fanno già perchè per pochi giorni alla ventesima telefonata rinunciamo a chiamare, ce ne sono alcuni che hanno ancora molto da imparare. In ogni caso l'assegnazione delle cattedre, salvaguardata la continuità sulla classe, è completamente responsabilità e diritto del dirigente (vedi sentenze), quindi dubito che i colleghi DS preferiscano mandare in supplenza perenne un docente di ruolo preparato al posto di uno che non hai ancora valutato. Last but not least, sarebbe possibile attivare molte più attività di recupero e potenziamento di quante quella miseria di FIS attuale ci permette.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 7:12 pm

secondo la buona scuola i docenti dell' organico funzionale lavorerebbero non su una scuola ma su una rete di scuole anche molto distanti tra loro; dubito che questi docenti abbiano la possibilità di conoscere la classe e il contesto dove lavorano dato che saranno spostati in continuazione da una scuola all'altra in una condizione di supplenza perenne; sappiamo tutti quanto sia difficile e quanto tempo richieda conoscere  gli alunni e l' ambiente di lavoro.

il fatto che un preside debba decidere quali docenti di ruolo debba destinare all'organico funzionale non è una garanzia che la scelta sia quella giusta (secondo me non è giusto per nessuno) ; anche l' utente miranda, che credo si ritenga una docente preparata e al riparo da questa eventualità, potrebbe un giorno ritrovarsi nell'organico funzionale semplicemente perchè non piace al nuovo preside a prescindere dal suo effettivo valore.

e infine ma non per ultimo le attività di recupero e potenziamento potrebbero essere incentivate con altri mezzi ; affidate agli stessi docenti di ruolo magari con incentivi economici oppure destinando una parte del loro monte ore a questo tipo di attività; anche per questo motivo sarebbe più opportuno aumentare l' organico di diritto senza far ricorso all'organico funzionale.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 7:19 pm

mirco81 ha scritto:
secondo la buona scuola i docenti dell' organico funzionale lavorerebbero non su una scuola ma su una rete di scuole anche molto distanti tra loro; dubito che questi docenti abbiano la possibilità di conoscere la classe e il contesto dove lavorano dato che saranno spostati in continuazione da una scuola all'altra in una condizione di supplenza perenne; sappiamo tutti quanto sia difficile e quanto tempo richieda conoscere gli alunni e l' ambiente di lavoro.

il fatto che un preside debba decidere quali docenti di ruolo debba destinare all'organico funzionale non è una garanzia che la scelta sia quella giusta (secondo me non è giusto per nessuno) ; anche l' utente miranda, che credo si ritenga una docente preparata e al riparo da questa eventualità, potrebbe un giorno ritrovarsi nell'organico funzionale semplicemente perchè non piace al nuovo preside a prescindere dal suo effettivo valore.

L'utente Miranda, se non lo sapessi, è una DS.
Che le scuole dell'organico funzionale siano "distanti" lo dici tu. E oggi sono distante anche le scuole dove i supplenti devono completare l'orario, aspettando telefonate e perdendo migliaia di euro.
Se hai qualche altra ottima proposta proponi pure, mi pare che finora di positivo rispetto alle scelte del Miur non ci sia proprio nulla.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 7:23 pm

allora speriamo tutti di piacere all'utente DS miranda per non essere oggetto della sua mancanza di compassione ;-)

gugu ti ho già detto più volte che posso fare a meno della tua approvazione.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 7:35 pm

miranda ha scritto:
Di organico funzionale se ne parla (spesso solo per amore di discussione) dagli anni '90. Quando ero docente FS frequentai un lungo ma interessante corso proprio su questo problema e sembrava imminente. Per le scuole, intese come alunni, a mio parere sarebbe una manna. Si eviterebbe la continua chiamata di supplenti che si alternano negli anni, che non conoscono né la mission né la vision della scuola e spesso non leggono neppure il curricolo d'istituto. Con questo non voglio dire che non siano preparati, ce ne sono di eccellenti, mediocri, scadenti come pure i docenti a TI, ma se stai in un posto 10-20gg, se non meno, come fai a integrarti? Io sono stata fortunata, ho sempre avuto supplenze annuali prima del ruolo, ma vedo alcuni ragazzi che diventeranno docenti eccellenti che sono confusi, spostati da un posto all'altro. Ho diverse cattedre vuote in tutti gli ordini della mia scuola (Comprensivo con Infanzia) e tutti gli anni cambia il supplente annuale. E' triste per tutti. Per quanto riguarda i docenti di ruolo costretti alle supplenze, non mi sento per niente compassionevole. Oltre al fatto che le fanno già perchè per pochi giorni alla ventesima telefonata rinunciamo a chiamare, ce ne sono alcuni che hanno ancora molto da imparare. In ogni caso l'assegnazione delle cattedre, salvaguardata la continuità sulla classe, è completamente responsabilità e diritto del dirigente (vedi sentenze), quindi dubito che i colleghi DS preferiscano mandare in supplenza perenne un docente di ruolo preparato al posto di uno che non hai ancora valutato. Last but not least, sarebbe possibile attivare molte più attività di recupero e potenziamento di quante quella miseria di FIS attuale ci permette.

Non è l'organico funzionale di per sé in discussione, è l'idea di assumere persone che sono state abilitate in soprannumero, indipendentemente da un'idea di massima su quello che andrebbero a fare.
Se si assumono dalle attuali GaE in modo acritico tutte le persone inseritevi a vario titolo, si rischia di far entrare in un colpo solo nella scuola un elevato numero di persone per cui non esiste una posizione lavorativa ad attenderle.
Diverso sarebbe il discorso se si offrisse alle scuole un certo numero di persone in più per coprire progetti già presenti nella scuola o comunque già deliberati o se si facesse seriamente riferimento a uno "storico" delle assenze del personale calibrato sulle singole scuole. Ma non è ciò che ci è stato prospettato. L'unico scopo dello svuotamento delle graduatorie è quello di esaurirle per poter dire che si è chiuso un capitolo del reclutamento...
In nessuna azienda si vanno ad assumere persone con qualifiche di cui non c'è bisogno. Viste le pretese di aziendalizzazione del mondo scolastico di questo governo, anche in relazione a questo tipo di istanza l'assunzione acritica di massa non ha senso.
Per fare un esempio, se servono abilitati in matematica, a cosa dovrebbe servire un'entrata di massa di abilitati in filosofia? Neanche a distanza di anni potrebbero essere ricollocati in posizioni idonee alla funzione che in origine avrebbero dovuto ricoprire. E non sarà l'allargamento dell'organico funzionale a una piccola rete di scuole a risolvere la questione del loro ricollocamento, a meno da non allargare la rete a un così vasto numero di scuole da rendere ingestibile comunque una loro ragionevole ricollocazione.
Ciò che infatti molti non considerano è che lavorare per 18 ore settimanali distribuite su 5 o 6 scuole collocate lontane tra di loro, e per svolgere mansioni da inventarsi di volta in volta e magari non con orario fisso, può non rappresentare una forma di collocamento adeguata alle aspettative delle persone. Il rischio di burn out salirebbe vertiginosamente.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 7:40 pm

mirco81 ha scritto:
allora speriamo tutti di piacere all'utente DS miranda per non essere oggetto della sua mancanza di compassione ;-)

gugu ti ho già detto più volte che posso fare a meno della tua approvazione.

Anche io posso fare a meno delle tue fantariforme. Ma questo cosa cambia?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 7:41 pm

dami ha scritto:

Ciò che infatti molti non considerano è che lavorare per 18 ore settimanali distribuite su 5 o 6 scuole collocate lontane tra di loro, e per svolgere mansioni da inventarsi di volta in volta e magari non con orario fisso, può non rappresentare una forma di collocamento adeguata alle aspettative delle persone. Il rischio di burn out salirebbe vertiginosamente.


Ma a te quale problema creerebbe? Problemi di mobilità sos-materia o di cattedra?
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 7:59 pm

gugu intervenire per rompere le scatole con attacchi ed allusioni ad personam non giova alla discussione ma alla sua degenerazione forse voluta ; ma i moderatori te lo lasciano fare? se vuoi apri un thread in cui fai le tue illazioni sui singoli utenti altrimenti lo farò io.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:04 pm

mirco81 ha scritto:
gugu intervenire per rompere le scatole con attacchi ed allusioni ad personam non giova alla discussione ma alla sua degenerazione forse voluta ; ma i moderatori te lo lasciano fare? se vuoi apri un thread in cui fai le tue illazioni sui singoli utenti altrimenti lo farò io.

Se tu dici a me che non interessa quello che penso, io rispondo di conseguenza. Si chiama dialogo. Se tu non mi citi, io non rispondo.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:05 pm

gugu ha scritto:
dami ha scritto:

Ciò che infatti molti non considerano è che lavorare per 18 ore settimanali distribuite su 5 o 6 scuole collocate lontane tra di loro, e per svolgere mansioni da inventarsi di volta in volta e magari non con orario fisso, può non rappresentare una forma di collocamento adeguata alle aspettative delle persone. Il rischio di burn out salirebbe vertiginosamente.


Ma a te quale problema creerebbe? Problemi di mobilità sos-materia o di cattedra?

Gugu, fattene una ragione: non parlo per miei interessi personali. Il mio discorso è legato solo alle mie idee sulla questione.
Non si possono avere idee slegate dai propri interessi personali, secondo te? Non ti sembra di esagerare nel pensare che l'unico modo di ragionare è per un tornaconto personale?
In realtà, dal momento che io sono un'insegnante di sostegno che vorrebbe che esistesse la possibilità di cattedra mista, paradossalmente, per i miei interessi personali, dovrei essere favorevole all'organico funzionale, proprio perché faciliterebbe la cattedra mista. E invece, a queste condizioni, ovvero il caos più totale, preferirei che non lo avviassero...
Dovresti invece spiegarmi tu, oltre al posto fisso, cosa ci guadagneresti se, per essere immesso in ruolo già da settembre, dovessi cambiare la regione dove abitare, non avere più un orario di cattedra, lavorare nello stesso anno in più scuole e non avere più scatti di anzianità (solo per citare le cose che più probabilmente potrebbero accadere)?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:08 pm

dami ha scritto:

oltre al posto fisso,

Spero vivamente tu stia scherzando. Altrimenti chiederei di avere più rispetto per chi un lavoro non ce l'ha.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:10 pm

dami ha scritto:

Dovresti invece spiegarmi tu, oltre al posto fisso, cosa ci guadagneresti se, per essere immesso in ruolo già da settembre, dovessi cambiare la regione dove abitare, non avere più un orario di cattedra, lavorare nello stesso anno in più scuole e non avere più scatti di anzianità (solo per citare le cose che più probabilmente potrebbero accadere)?

gugu sa già che non cambierà nè regione nè provincia, ha già detto di non essere interessato all'intero orario di cattedra, che altri problemi li affronterà in seguito come i suoi colleghi di ruolo.

mi permetto di rispondere io perchè la polemica ad personam è veramente sterile

Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:11 pm

Ecco.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:12 pm

E' chiarissimo che per ora ciò che importa a Gugu è la sua immissione in ruolo, se poi con l'organico funzionale, la banca delle ore o qualche altra porcheria chi è rimasto precario non riuscirà più ad avere una supplenza, non gli importerà più, tanto sara di ruolo e passerà in automatico dall'altra parte della barricata polemizzando con i precari e sostenendo che non hanno il diritto di protestare e chiedere niente. Solo allora si preoccuperà di rivendicare un aumento di stipendio e gli scatti di anzianità opponendosi con tutte le forze ad un risparmio su questo per attuare nuiove assunzione...tanto lui sarà già d ruolo.
Le discussioni portate avanti esclusivamente per sponsorizzare gli interessi personali non vanno nella direzione di un'analisi obiettiva sui risultati nefasti che la Buona scuola avrà sulla nostra professione, sui diritti degli studenti e sulla scuola pubblica in generale
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:16 pm

giovanna onnis ha scritto:
E' chiarissimo che per ora ciò che importa a Gugu è la sua immissione in ruolo, se poi con l'organico funzionale, la banca delle ore o qualche altra porcheria chi è rimasto precario non riuscirà più ad avere una supplenza, non gli importerà più, tanto sara di ruolo e passerà in automatico dall'altra parte della barricata polemizzando con i precari e sostenendo che non hanno il diritto di protestare e chiedere niente. Solo allora si preoccuperà di rivendicare un aumento di stipendio e gli scatti di anzianità opponendosi con tutte le forze ad un risparmio su questo per attuare nuiove assunzione...tanto lui sarà già d ruolo.
Le discussioni portate avanti esclusivamente per sponsorizzare gli interessi personali non vanno nella direzione di un'analisi obiettiva sui risultati nefasti che la Buona scuola avrà sulla nostra professione, sui diritti degli studenti e sulla scuola pubblica in generale

Guarda che però ti sbagli alla grande; sono perfettamente d'accordo con tutti i punti, anche quelli degli aumenti non automatici che pare in revisione. Tra tutte le riforme peggiorative che ho visto questa è l'unica che abbia spunti realmente positivi.
Tornare in alto Andare in basso
cricco84



Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 26.12.12

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 8:49 pm

giovanna onnis ha scritto:
E' chiarissimo che per ora ciò che importa a Gugu è la sua immissione in ruolo, se poi con l'organico funzionale, la banca delle ore o qualche altra porcheria chi è rimasto precario non riuscirà più ad avere una supplenza, non gli importerà più, tanto sara di ruolo e passerà in automatico dall'altra parte della barricata polemizzando con i precari e sostenendo che non hanno il diritto di protestare e chiedere niente. Solo allora si preoccuperà di rivendicare un aumento di stipendio e gli scatti di anzianità opponendosi con tutte le forze ad un risparmio su questo per attuare nuiove assunzione...tanto lui sarà già d ruolo.
Le discussioni portate avanti esclusivamente per sponsorizzare gli interessi personali non vanno nella direzione di un'analisi obiettiva sui risultati nefasti che la Buona scuola avrà sulla nostra professione, sui diritti degli studenti e sulla scuola pubblica in generale

standing ovation
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 10:33 pm

miranda ha scritto:
Di organico funzionale se ne parla (spesso solo per amore di discussione) dagli anni '90. Quando ero docente FS frequentai un lungo ma interessante corso proprio su questo problema e sembrava imminente. Per le scuole, intese come alunni, a mio parere sarebbe una manna. Si eviterebbe la continua chiamata di supplenti che si alternano negli anni, che non conoscono né la mission né la vision della scuola e spesso non leggono neppure il curricolo d'istituto. Con questo non voglio dire che non siano preparati, ce ne sono di eccellenti, mediocri, scadenti come pure i docenti a TI, ma se stai in un posto 10-20gg, se non meno, come fai a integrarti?
Il tuo teorema, Miranda, è pertinente solo se fondato su alcuni postulati:
1) l'organico funzionale è impostato a livello di istituto o, meglio ancora, di plesso
2) l'organico funzionale è determinato su una base pluriennale (3-5 anni)
3) l'organico funzionale finalizzato (anche) alla copertura delle supplenze temporanee tiene effettivamente conto della competenza disciplinare (almeno per classi di concorso affini)
La realtà strutturale dell'attuale sistema scolastico non è ancora pronta per adattarsi automaticamente al concetto di "rete di scuole" come lo intende il legislatore. Allo stato attuale le scuole sono entità isolate separate tra loro da oceani. A peggiorare questa realtà ci si è messa anche la degenerazione prodotta dalla riforma Berlinguer che, in un contesto di progetti di razionalizzazione della rete scolastica più o meno sconsiderati e di riduzione della popolazione scolastica, ha prodotto un sistema di competizione selvaggia.
Aggiungiamo anche la peculiarità geografica di gran parte del territorio italiano, caratterizzato da una forte eterogeneità sia nella densità di popolazione sia nella struttura socioeconomica. Il concetto di rete di scuole si può applicare in modo sostenibile nelle realtà metropolitane e in alcune realtà geografiche anche a livello provinciale, ma in molte regioni è difficilmente applicabile a causa dei vincoli geografici e dell'insufficienza delle infrastrutture.
Un esempio banale: io sto in un piccolo plesso a 70 km circa dalla sede principale. Apparentemente non si tratta di una distanza insormontabile, tuttavia il plesso è ubicato in una subregione storicamente e geograficamente isolata, mal servita dal punto di vista delle infrastrutture, per quanto concerne sia la viabilità sia il collegamento con i mezzi pubblici (un'ora e mezza di percorso per raggiungere il capoluogo, almeno due ore per raggiungere la sede centrale). Gli alunni della seconda hanno visto la DS in una sola occasione, all'inizio dello scorso anno scolastico. Alcuni alunni della quinta hanno conosciuto - dopo ben quattro anni - alcuni loro colleghi della sede centrale solo il mese scorso, in occasione della partecipazione in un unico gruppo alla marcia di Assisi. Gli insegnanti del mio plesso hanno la possibilità di incontrare i loro colleghi della centrale solo in occasione dei collegi e delle riunioni di dipartimento. Tranne poche eccezioni o qualche specificità ci si conosce di vista. Figuriamoci pensare che i docenti di un plesso siano conosciuti dagli studenti o viceversa. La scuola più vicina al nostro plesso si trova a 25 km. Pur essendo ubicati nella stessa subregione, i due comuni sono reciprocamente isolati per l'assenza totale di mezzi pubblici di collegamento. La seconda scuola si trova a circa 30 km. I pochi mezzi pubblici che collegano i due centri impiegano quasi un'ora a causa della viabilità stradale.
Come si possa ipotizzare una rete di scuole funzionale con realtà strutturali e geografiche di questo genere è un mistero assoluto, ma tant'è, quando i progetti si impostano a tavolino considerando i parametri per dati aggregati puramente numerici, senza prendere in esame l'eterogeneità delle specificità, non ci vuole molto a fare due più due.

Citazione :
Io sono stata fortunata, ho sempre avuto supplenze annuali prima del ruolo, ma vedo alcuni ragazzi che diventeranno docenti eccellenti che sono confusi, spostati da un posto all'altro. Ho diverse cattedre vuote in tutti gli ordini della mia scuola (Comprensivo con Infanzia) e tutti gli anni cambia il supplente annuale. E' triste per tutti.
Su questo pienamente d'accordo. Ho sempre sostenuto - e continuo a sostenerlo - che la stabilità dell'organico è cosa buona e giusta sia per i docenti, sia per gli studenti, sia per la qualità del servizio scolastico. E lo dico dall'alto di una trascorsa esperienza ventennale nella stessa scuola e di una più recente esperienza, quadriennale considerando l'anno in corso, in un plesso che vede cambiare ogni anno la maggior parte degli insegnanti.

Citazione :
Per quanto riguarda i docenti di ruolo costretti alle supplenze, non mi sento per niente compassionevole. Oltre al fatto che le fanno già perchè per pochi giorni alla ventesima telefonata rinunciamo a chiamare, ce ne sono alcuni che hanno ancora molto da imparare.
Ecco, la forma di questa affermazione non fa che rafforzare la mia pessima percezione della categoria dei dirigenti scolastici che, a prescindere dalle qualità intrinseche delle indidualità, si identificano in piccoli "dittatori" incapaci di instaurare rapporti umani di reciproca collaborazione.
Come potete pensare di ottenere la piena collaborazione dei vostri subordinati se mancate in linea di principio del dovuto rispetto? ("non mi sento per niente compassionevole", "ce ne sono alcuni che hanno ancora molto da imparare"). Come referente di plesso in una realtà disastrata e con una DS un po' troppo avvitata nel rispetto della formalità (per quanto gentilissima) mi ritrovo spesso a mediare nelle situazioni. Sicuramente riesco ad ottenere dai colleghi più di quanto riesca ad ottenerlo la DS. In primo luogo perché ripongo rispetto in tutti senza giudicare nessuno, dal supplente al suo primo incarico al collega di ruolo, nonostante sia il più anziano. In secondo luogo perché cerco sempre di venire incontro ad eventuali occasionali esigenze personali cercando la soluzione più sostenibile per tutti, magari ricorrendo anche a qualche deroga alla forma. Proprio per questo riesco ad avere la piena disponibilità dai colleghi che sono in servizio in un determinato giorno. Senza chiedere salti mortali, come sobbarcarsi l'onere di spendere 15 euro di carburante e macinarsi 160 km di strada, a chi magari prende 400 euro di stipendio al mese.
Rispetto, questo sconosciuto... ;-)

Citazione :
In ogni caso l'assegnazione delle cattedre, salvaguardata la continuità sulla classe, è completamente responsabilità e diritto del dirigente (vedi sentenze), quindi dubito che i colleghi DS preferiscano mandare in supplenza perenne un docente di ruolo preparato al posto di uno che non hai ancora valutato.
Pienamente d'accordo, ma non sempre la razionalità invade la mente dei tuoi colleghi. Certo non sarebbe male allestire un sistema di criteri oggettivi che possano in qualche modo controbilanciare l'arbitrarietà che spesso si intravvede nella policy adottata da "molti" (non so quanti) dirigenti scolastici.

Citazione :
Last but not least, sarebbe possibile attivare molte più attività di recupero e potenziamento di quante quella miseria di FIS attuale ci permette.
Mah, in linea teorica il ragionamento non fa una grinza, ma si deve sempre tener conto dei vincoli generati dalle specificità e dalle pianificazioni che non tengono conto, a 360°, di tutti i parametri. Oggi si sta pianificando un sistema basato esclusivamente sulla "valorizzazione" numerica di una singola parte delle risorse umane in gioco. Nel mio plesso, ad esempio, c'è una sola collaboratrice scolastica. A parte il fatto che è praticamente scontato che viva in simbiosi con la scuola (in quattro anni non ha mai preso un giorno di malattia, nonostante l'abbia vista a volte venire al lavoro in pessime condizioni di salute). Senza tirare in ballo, comunque, peculiarità al limite del grottesco, mi chiedo come si possano attuare nelle scuole progetti di recupero o potenziamento dell'attività didattica e di implementazione della vita scolastica nell'ambito di un piano che riduce progressivamente, in termini sia quantitativi sia qualitativi, la dotazione dell'organico ATA. Magari tagliando ulteriormente quella quota di FIS destinabile al personale ATA (ammesso che il FIS sarà ancora mantenuto, sia pur nella sua miseria).
Una "buona scuola" che investe esclusivamente nel potenziamento - in termini esclusivamente di numero di capi - dell'organico del corpo docente, che ne deprime ulteriormente la motivazione, che non valorizza assolutamente le altre risorse umane (ATA) ma, anzi, nei collegati finanziari la deprime ulteriormente, non mi sembra una buona scuola.
Staremo a vedere, ma la mia modesta previsione è che la legge di Murphy si farà sentire in tutta la sua pienezza con corredo di chiose e corollari al seguito.
Tornare in alto Andare in basso
mirco81



Messaggi : 1215
Data d'iscrizione : 29.09.14

MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 10:35 pm

cricco84 ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
E' chiarissimo che per ora ciò che importa a Gugu è la sua immissione in ruolo, se poi con l'organico funzionale, la banca delle ore o qualche altra porcheria chi è rimasto precario non riuscirà più ad avere una supplenza, non gli importerà più, tanto sara di ruolo e passerà in automatico dall'altra parte della barricata polemizzando con i precari e sostenendo che non hanno il diritto di protestare e chiedere niente. Solo allora si preoccuperà di rivendicare un aumento di stipendio e gli scatti di anzianità opponendosi con tutte le forze ad un risparmio su questo per attuare nuiove assunzione...tanto lui sarà già d ruolo.
Le discussioni portate avanti esclusivamente per sponsorizzare gli interessi personali non vanno nella direzione di un'analisi obiettiva sui risultati nefasti che la Buona scuola avrà sulla nostra professione, sui diritti degli studenti e sulla scuola pubblica in generale

standing ovation

standing ovation al quadrato ... complimenti sinceri e rispetto a giovanna onnis!

ora però sarebbe interessante sentire opinioni sulla opportunità o meno di istituire l' organico funzionale...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze   Mar Dic 09, 2014 11:09 pm

mirco81 ha scritto:
ora però sarebbe interessante sentire opinioni sulla opportunità o meno di istituire l' organico funzionale...
A mio parere l'organico funzionale è virtualmente utile. Deve tuttavia avere una regolamentazione razionale per evitare che sia usato esclusivamente per tappare falle organizzative.
È funzionale disporre di docenti di lingue o di informatica da impiegare in progetti di autoformazione, è funzionale disporre di docenti esperti che si dedichino alla gestione della rete informatica e all'assistenza nella multimedialità, è funzionale disporre di docenti di matematica o di italiano che si dedichino a progetti di potenziamento, magari con sportelli didattici che prevedano lo scorporo di gruppi classi secondo schemi pianificati, è funzionale disporre di docenti che si occupino della biblioteca, di servizi didattici on line, ecc. E' funzionale disporre di docenti di fisica che sostituiscano all'occorrenza docenti di matematica o docenti di filosofia che sostituiscano all'occorrenza docenti di italiano.
Non è funzionale che il docente di informatica sia impiegato a riparare il pc del preside perché si è beccato l'ennesimo virus o che sia impiegato a collegare il proiettore al portatile del collega di religione o che l'insegnante di filosofia sia impiegato a sostituire quello di chimica per tre giorni perché è l'unico a disposizione o che quello di diritto sia impiegato a dare una mano in segreteria perché stanno con l'acqua alla gola.
Tornare in alto Andare in basso
 
Organico funzionale non più necessario alla luce delle ultime sentenze
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Alla ricerca delle coccole perdute
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» lettura delle beta
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» IL MIO REGALO DI NATALE X TUTTE VOI...MIE CARE AMICHE!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: