Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Dove si "perdono" i bambini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 6:34 pm

In molti sostengono che le scuole medie siano il buco nero della scuola italiana, che all'uscita dalle elementari siano tutti splendidi e che poi alle medie si trasformino nei lupi mannari che trovimo in prima superiore; forse non è così

http://www.ansa.it/liguria/notizie/2014/12/08/bimbo-ci-prova-con-poliziotta-113_26af0ae2-1caa-4114-acb3-ee1d8b5556e8.html
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 6:44 pm

Hai notato Avido? Il bambino è stato affidato al padre nonostante anche lui se ne stesse al bar con la moglie e una zia del bambino disinteressandosi completamente del figlio.

Non capisco se definisci questo bambino un "lupo mannaro"?!? Io credo che sia una vittima inconsapevole che chiede aiuto anche se con modalità "originali"
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 6:50 pm

Estiqaatsi... non capito rilevanza - in informazione - di fatto che al bar ci fosse pure zia di bambino marpione
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 6:52 pm

giovanna onnis ha scritto:
Hai notato Avido? Il bambino è stato affidato al padre nonostante anche lui se ne stesse al bar con la moglie e una zia del bambino disinteressandosi completamente del figlio.

Non capisco se definisci questo bambino un "lupo mannaro"?!? Io credo che sia una vittima inconsapevole che chiede aiuto anche se con modalità "originali"

I lupi mannari sono quelli che ci troviamo alle superiori; lui promette bene.

No, non credo che fosse una richiesta di aiuto, era un gioco.

Fa strano che a 9 anni si giochi al seduttore e che si consideri la polizia come potenziali compagni di giochi, ma probabilmente si sentiva furbo.

Al TFA ci hanno detto che la preadolescenza sta anticipando sempre più, forse è vero, ed è certamente vero che compagni di classe di mio figlio, in quinta (elementare) sui cellulari avessero materiale semi-porno.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 6:52 pm

Mi viene un dubbio atroce. Se avessero portato al bar anche il pargolo e questo avesse fatto tutto da cellulare sarebbe stato regolare?
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 6:55 pm

Per ogni bambino che si è "  perduto " c'è dietro un genitore o una famiglia che si era già perduta. Forse,  a volte, ancor prima che il bimbo nascesse. E il figlio stesso mette spesso ancora più a nudo certe fragilità individuali e della coppia. Tornando al discorso sugli ordini di scuola , non sono d accordo sul fatto che all uscita delle elementari i bambini siano splendidi, e diversi colleghi possono testimoniarlo. Forse c'è solamente un approccio relazionale diverso rispetto alle medie, con tutti i distinguo del caso.Due elementi secondo me caratterizzano in particolare i bambini di oggi : la perdita di autorità da parte della figura del padre, e la  precocita di certi comportamenti adolescenziali specie nelle femmine.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 6:58 pm

avidodinformazioni ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Hai notato Avido? Il bambino è stato affidato al padre nonostante anche lui se ne stesse al bar con la moglie e una zia del bambino disinteressandosi completamente del figlio.

Non capisco se definisci questo bambino un "lupo mannaro"?!? Io credo che sia una vittima inconsapevole che chiede aiuto anche se con modalità "originali"

I lupi mannari sono quelli che ci troviamo alle superiori; lui promette bene.

No, non credo che fosse una richiesta di aiuto, era un gioco.

Fa strano che a 9 anni si giochi al seduttore e che si consideri la polizia come potenziali compagni di giochi, ma probabilmente si sentiva furbo.
Non credo. Se da furbo avesse voluto solo giocare non avrebbe chiamato il 113, avrebbe fatto lo scherzo telefonico ad altri. Chiamando il 113 era consapevole di chi stava chiamando
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 7:01 pm

Non lo sapremo mai.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 7:04 pm

Su questo hai ragione Avido
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 7:13 pm

stefy1879 ha scritto:
Per ogni bambino che si è "  perduto " c'è dietro un genitore o una famiglia che si era già perduta. Forse,  a volte, ancor prima che il bimbo nascesse. E il figlio stesso mette spesso ancora più a nudo certe fragilità individuali e della coppia. Tornando al discorso sugli ordini di scuola , non sono d accordo sul fatto che all uscita delle elementari i bambini siano splendidi, e diversi colleghi possono testimoniarlo. Forse c'è solamente un approccio relazionale diverso rispetto alle medie, con tutti i distinguo del caso.Due elementi secondo me caratterizzano in particolare i bambini di oggi : la perdita di autorità da parte della figura del padre, e la  precocita di certi comportamenti adolescenziali specie nelle femmine.
Come insegnante alle superiori conosco pochissimo la realtà della scuola media e tanto meno quella della primaria. I ragazzini mi arrivano preconfezionati e non ho cognizione di causa associata al percorso scolastico. Concordo comunque sul fatto che spesso (anche se non sempre) le problematicità hanno una radice consistente nella situazione famigliare.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 7:54 pm

non è che si perdono. E' che a quell'età smettono di essere bambini. L'adolescenza trasforma l'essere umano in modo irreversibile.
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Lun Dic 08, 2014 8:06 pm

all'inizio delle medie sono mediamente meno preparati e meno scolarizzati di 20-30-40 anni fa; il resto non so.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47782
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Mar Dic 09, 2014 12:06 am

giovanna onnis ha scritto:
Hai notato Avido? Il bambino è stato affidato al padre nonostante anche lui se ne stesse al bar con la moglie e una zia del bambino disinteressandosi completamente del figlio.
Non credo che sia una questione di maschilismo, ma la madre è stata arrestata. L'alternativa sarebbe stata probabilmente una comunità, ma penso che siamo tutti d'accordo che prima di dividere una famiglia bisogna fare indagini accurate e valutare i pro e i contro. In fondo non sappiamo per quanto tempo il bambino sia rimasto solo: togliere la patria potestà ad un genitore per questo mi sembra eccessivo, anche se certo non vincerebbe un premio come miglior genitore.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Mar Dic 09, 2014 9:40 am

dove si perdono i bambini?

I bambini si perdono lungo la strada, quando sono lasciati soli prima di avere i riferimenti per orientarsi.
I bambini si perdono lungo la strada quando i i riferimenti che hanno sono quelli che non possono essere capiti dalla loro poca ed alterata esperienza di vita.

Un bambino di nove anni che fa avances ad una persona adulta, per qualsiasi motivo lo faccia, ha solo riferimenti di quel tipo, ha vissuto dove le avances sono l'unico modo di rapportarsi agli altri. Solo quello conosce.

Non va tolta la responsabilità genitoriale perchè era a casa da solo mentre i genitori erano al bar. Va tolta la responsabilità genitoriale, o va accompagnata, perchè questo bambino non ha vissuto le tappe di crescita che l'avrebbero portato a decidere, una volta cresciuto, se approcciare gli altri con avances sessuali o se rivolgersi a loro dicendo buongiorno.

Per come la leggo io questo bambino non stava trovando un modo fantasioso di dire aiutatemi sono a casa da solo. Questo bambino si annoiava e ha fatto quello che sapeva fare.

E questo sì è un segnale di necessità di aiuto. Questo bimbo è sperduto da un pezzo, per questo quei genitori non sono degni.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47782
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Dove si "perdono" i bambini   Mar Dic 09, 2014 3:54 pm

Concordo sul fatto che sia necessario un intervento dei servizi sociali per le ragioni che hai detto.
Tornare in alto Andare in basso
 
Dove si "perdono" i bambini
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» mammine dove tenete i vostri bimbi?
» Enti autorizzati: Ai. Bi Associazione amici dei bambini
» Conoscere i bambini e le situazioni di disagio
» Dove acquistare una buona fresa e lampada uv (no nded)!!
» Dove acquistare un tavolo da lavoro?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: