Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Proposta di TreElle

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Proposta di TreElle   Mer Dic 10, 2014 10:28 am

Bene gente, anche TreElle ha sparato la sua ricetta miracolistica per salvare la scuola (vedi qui) . TreElle non è un'associazione benefica ne benemerita però, premesso che senza i "piccioli" non si salva un bel nulla, IMHO, c'è qualcosa di interessante:

a) Una suddivisione più razionale dei 150.000: oggettivamente assurdo infornare gente che, pur essendo parcheggiata in GAE da tempo immemore, magari non fa una supplenza da sei o sette anni. Evidentemente, nella maggioranza dei casi (non tutti ovviamente), si parla di gente che, scoraggiata da una prospettiva di lungo precariato, si è ormai sistemata in altri contesti. A questo punto mi sembrerebbe più giusto premiare il precario che sta in GI e che, negli ultimi anni, è rimasto in trincea nonostante tutto.

b) Orario flessibile fino a 30 ore: per come la vedo io ci potrebbe anche stare. Ovviamente le ore oltre le 18 dovrebbero essere adeguatamente remunerate. Inoltre si parla di distinguere tra le ore impiegate per le lezioni frontali e quelle per le attività funzionali da svolgere, eventualmente, a scuola. Anche in questo caso mi pare che ci si possa stare. Anzi, preferirei svolgere alcune attività funzionali a scuola piuttosto che svolgerle a casa con i miei strumenti.

c) Superamento del contratto e revisione dello stato giuridico: questa, IMHO, è una ...ata pazzesca. Non capisco che necessità ci sia di rivedere lo stato giuridico dell'insegnante. Come se l'insegnante fosse una bestia particolare nel contesto del pubblico impiego. Allora perchè non rivedere lo stato giuridico dei medici? o degli autisti d'autobus? o degli impiegati dell'agenzia delle entrate? bho... Per quanto riguarda il contratto il problema è che bisognerebbe rinnovarlo quando scade. Ed in sede di rinnovo aggiornarlo alle nuove esigenze emerse. Certo, se lo tengono bloccato per legge per un decennio è ovvio che poi non dovrebbero lamentarsi se, alla fine, il contratto risulta "vecchio". Pensare poi di regolamentare tutto con una legge ordinaria mi pare davvero follia. Vorrebbe dire buttare uno strumento flessibile e sempre aggiornabile in maniera organica (il contratto) per uno rigido e continuamente a rischio di essere ritoccatto secondo i capricci della maggioranza di turno.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1785
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Proposta di TreElle   Mer Dic 10, 2014 12:29 pm

Vabbè in sostanza i lavoratori devono: lavorare di più, essere pagati di meno, perdere i propri diritti e lavorare a cottimo. Niente di nuovo, è la direzione in cui, da sempre, tirano i padroni nel privato.
Tornare in alto Andare in basso
vivi78



Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioOggetto: Re: Proposta di TreElle   Mer Dic 10, 2014 6:11 pm

Anch'io preferirei svolgere le ore non di insegnamento a scuola, se ci fosse un posto dove stare, un computer, una stampante ... eviterei di usare il mio computer, la mia cartuccia e tutto il resto. Dal punto di vista pratico l'orario attuale è comodo perchè mi permette di gestire meglio di altri gli impegni familiari però sono stanca di dover spiegare che io lavoro anche la sera, il fine-settimana, d'estate e stanca di spiegare che non posso prendermi le ferie quando mia figlia è malata e se mi ammalo io mi decurtano lo stipendio sin dal primo giorno. Tanto gli altri mi guardano dubbiosa e non ci credono.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6161
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Proposta di TreElle   Mer Dic 10, 2014 9:34 pm

Guarda, se il problema vero fosse quello di "essere stanchi di doverlo spiegare", basterebbe semplicemente smettere di spiegarlo e lasciarli sproloquiare in libertà.

Il problema vero consiste nell'essere oggettivamente tenuti a usare per lavoro risorse private, comprate a proprie spese, e sottratte alla legittima disponibilità privata.

Ad esempio, per quale motivo dovrebbe essere considerato NORMALE tenere occupata una mezza stanza di casa propria con scaffali e mensole piene di libri, faldoni e raccoglitori che servono solo per lavoro, invece di avere la possibilità di custodirli in appositi spazi sul luogo di lavoro, e utilizzare quegli spazi di casa in altro modo?

L.
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Proposta di TreElle   Gio Dic 11, 2014 6:36 am

Anche per me è molto rilevante il problema dello spazio occupato dal materiale didattico a casa, peraltro di piccole dimensioni.
Preferirei tanto avere una postazione e un vero armadio a scuola e lavorare lì.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1785
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Proposta di TreElle   Gio Dic 11, 2014 3:20 pm

Il futuro è nella eliminazione fisica delle librerie, con tutto il cartaceo.
L'idea, anche del ministero, è che tutti i nostri strumenti di lavoro devono essere accessibili da un computer, possibilmente in remoto.
Se dovesse andare così, basterebbe pretendere -appunto- il computer, la connessione internet e un luogo (a scuola) dove custodirlo. Invece neanche quello
da me il computer ce l'hanno dato in comodato d'uso (buona la prima), la connessione cade di continuo e non c'è su tutto l'istituto (in quei casi molti di noi si arrangiano con mezzi propri), e ci pregano di portare ogni giorno i computer a casa perchè a scuola si sono verificati dei furti e non possono custodirli!
Tornare in alto Andare in basso
 
Proposta di TreElle
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» proposta per comulativi
» Proposta indecente per sabato
» Novità sulla Proposta di Legge settore estetica
» Conflitto di Interesse, proposta Mucchetti, levata di scudi
» proposta sezione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: