Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Sab Dic 13, 2014 11:11 am

Promemoria primo messaggio :

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/12/12/liceo-romano-come-una-high-school-americana_a53730e8-d8e1-4e4b-b98f-f0bf7c80afff.html

Se non sono i professori ad andare nella classe degli allievi ma gli allievi ad andare nella classe del professore gli inferni si trasformano in paradisi.

Facciamolo, così ci togliamo anche la preoccupazione della sorveglianza nel cambio dell'ora; noi saremo responsabili dei ragazzi solo nel momento in cui entrano nella NOSTRA classe e non anche mentre ci trasferiamo tra le LORO classi.

Non capisco l'ultima frase:
"dopo alcuni costi iniziali per cambiare gli impianti scolastici e il tempo per inculcare il sistema a tutto l'organico della scuola, gli sforzi hanno dato i loro frutti."
Inculcare ? Io penso che sia tutto inutile, ma se un preside ha voglia di farlo qual'è il problema ? Perchè dovrei resistere al cambiamento ?
Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
Paolo Santaniello



Messaggi : 1784
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Lun Dic 15, 2014 6:26 pm

Queste ultime affermazioni sono sacrosante, e infatti io sono favorevole alla classe itinerante.
Le difficoltà economiche sono però ben altre che il solo "stringere 30 alunni in una classe per 18": se si vuole che ogni docente abbia la sua aula personale, che diventa poi studio e quindi avrà tutte le attrezzature adatte alla disciplina, è proprio il NUMERO di aule ad essere insufficiente...
altrimenti l'unico modo per farlo con le aule già presenti è quello di far ruotare SIA le classi SIA i docenti. Cioè si dovrebbero muovere comunque tutti, un'arte dei pazzi insomma...
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Lun Dic 15, 2014 6:34 pm

Ire, non voglio dire che sia inutile, sono di estrazione scientifica e sono ben disposto all'esperimento (comprensivo di misurazioni però).
Quello che mi turba è che lo passino come l'uovo di Colombo; non ci si preoccupa di quanto si studia ma di quanto ci si muove; non ci si preoccupa della presenza di una LIM o della dotazione dei laboratori ma del colore delle pareti.

Io ho sparato la cazzata del colore marrone per la mia "materia preferita" ma chi di voi sa quale colore è più adatto a matematica, quale a storia e perchè sono diversi ?
Se studio il medioevo devo ridipingere con una tonalità diversa rispetto a quando studio il rinascimento ?

Io mi sento un po' preso in giro.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6159
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Lun Dic 15, 2014 6:35 pm

Mah, guarda, io non sono contraria "perché lo ritengo negativo", ma sono contraria solo perchè lo ritengo beatamente INUTILE, e perchè tutti questi vantaggi in positivo non ce li vedo, tutto lì.

Ossia, penso sinceramente che l'impatto sull'apprendimento sia prossimo allo zero, se non esattamente zero...

E penso anche che, se pure è vero, come dicono, che la cosa fa registrare reazioni di gradimento da parte degli studenti, queste siano dovute solo alla comprensibile e fisiologica curiosità per la novità in sé... ma che dopo pochi giorni o pochi mesi nessuno si ricorderà più della differenza tra prima e dopo, e l'atteggiamento generale delle classi verso l'apprendimento ritornerà esattamente identico a prima.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
drifis_



Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Lun Dic 15, 2014 7:03 pm

comunque giusto per freddare le aspettative dei colleghi: quando andavo io a scuola le aule NON erano dei docenti, ossia non è che ogni docente avesse la propria (e nel giorno libero rimarrebbero chiuse?) eravamo solo noi a spostarci ma capitava che a farlo fossero anche i docenti (ma ripeto all'epoca era una scelta dettata da motivi logistici non di tecnica didattica).
Comunque, è vero non andavamo con il libro di un'altra materia aperto ma c'era ci si dimenticava il giubbotto, chi si fermava in bagno, chi "veniva fermato dal prof xy", e il registro di classe dimenticato da andare a recuperare.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Lun Dic 22, 2014 8:37 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Io ho sparato la cazzata del colore marrone per la mia "materia preferita" ma chi di voi sa quale colore è più adatto a matematica, quale a storia e perchè sono diversi ?
Se studio il medioevo devo ridipingere con una tonalità diversa rispetto a quando studio il rinascimento ?

Io mi sento un po' preso in giro.
http://www.corriere.it/scuola/secondaria/14_ottobre_08/con-dada-scuola-diventa-un-aula-universita-c9045982-4ef4-11e4-b3e6-b91ef8141370.shtml

"Il colore blu per la Letteratura, il verde che indica Matematica e Scienze, rosso per l’Inglese e così via: "

Tra i colori rimane libero il marrone; tra le discipline rimane libera il latino.

Sarà un caso !
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Lun Dic 22, 2014 8:59 pm

http://www.corriere.it/scuola/secondaria/14_ottobre_08/con-dada-scuola-diventa-un-aula-universita-c9045982-4ef4-11e4-b3e6-b91ef8141370.shtml

"Ogni colore, segnato su bandierine, muri, pavimenti, definisce l’area di conoscenza e crea un percorso didattico preciso."

Questi si fanno di roba pesante ! IL COLORE SEGNA UN PERCORSO DIDATTICO PRECISO !

"L’ambiente-aula non è più asettica e spoglia, ma vibrante e unica"

E' con viva e vibrante soddisfazione che oggi vi parlerò delle equazioni differenziali a variabili separabili.

"Suona la campanella e, in soli quattro minuti, la marea vivace dei 1400 alunni del Labriola si sono già spostati da un aula all’altra. "
"ragazzi che potranno interagire con il docente attraverso media e linguaggi della loro generazione"

Kirk ad Enterprise, Scotty teletrasportaci dall'aula blu all'aula marrone, non serve che porti anche lo zaino, tanto c'è tutto quel che serve già lì; abbiamo i tablet dove guarderemo l'ultimo video di "bello figo gugu" che con i linguaggi di oggi ci spiega la perifrastica: https://www.youtube.com/watch?v=k7tQKBrA3Ao

Quando ho letto questo:
"invece di stare ore ed ore chiusi in una sola aula con i neuroni assopiti, gli studenti si muovono e riattivano il cervello tra una lezione e un’altra."
pensavo si fosse raggiunta l'apoteosi; della serie in aula mentre il prof spiega gli alunni ovviamente dormono, salvo risvegliarsi e riattivare il cervello quando gli viene richiesta una delle poche prestazioni alla loro portata: cercare il colore giusto.

Poi però ho letto questo:
"è a costo zero per l’amministrazione, ma ha spinto i docenti a sentirsi parte di qualcosa di nuovo e importante e a voler personalizzare le aule che vedono finalmente come «loro» spazi. Hanno messo al mano ai propri portafogli e, prima dell’inizio dell’anno scolastico, hanno comprato di tasca loro pennelli e vernici per ridare vita alla scuola. Glicine, giallo, verde, ogni aula è stata dipinta dagli insegnanti "

Quand'è che gli laveremo le mutande ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Lun Dic 22, 2014 9:06 pm

Che stupido ! Ma è ovvio ! Durante la lezione di latino !

Mutatis mutandis !
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Lun Dic 22, 2014 9:07 pm

Citazione :
"è a costo zero per l’amministrazione, ma ha spinto i docenti a sentirsi parte di qualcosa di nuovo e importante e a voler personalizzare le aule che vedono finalmente come «loro» spazi. Hanno messo al mano ai propri portafogli e, prima dell’inizio dell’anno scolastico, hanno comprato di tasca loro pennelli e vernici per ridare vita alla scuola. Glicine, giallo, verde, ogni aula è stata dipinta dagli insegnanti "

Naaaaaaaaaaa se io fossi stata uno di quei docenti, lo dico davvero davvero, avrei risposto che per quello che mi riguardava saremmo vissuti nelle nostre aule grigiosporchette vita natural durante e anche belli felici!

Certe cose non si possono sentire, avido! Ma la smetti di postarle?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Paolo Santaniello



Messaggi : 1784
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Mar Dic 23, 2014 8:46 am

Questa che "è a costo zero per l'amministrazione perchè ha spinto i docenti a mettere mano al portafogli..." me l'ero persa!
E se uno o più docenti avessero, putacaso, ignorato questa "spinta"?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Mar Dic 23, 2014 12:57 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Questa che "è a costo zero per l'amministrazione perchè ha spinto i docenti a mettere mano al portafogli..." me l'ero persa!
E se uno o più docenti avessero, putacaso, ignorato questa "spinta"?
Alla luce di queste nuove informazioni, l'ultima frase del primo articolo assume un nuovo sapore ....... marrone.

"La preside Cangemi è soddisfatta del metodo; dopo alcuni costi iniziali per cambiare gli impianti scolastici e il tempo per inculcare il sistema a tutto l'organico della scuola, gli sforzi hanno dato i loro frutti."
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6159
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Mar Dic 23, 2014 2:07 pm

avidodinformazioni ha scritto:
"Suona la campanella e, in soli quattro minuti, la marea vivace dei 1400 alunni del Labriola si sono già spostati da un aula all’altra. "

Immagino quindi che in quella scuola non ci sia nemmeno un disabile con difficoltà motorie, ma nemmeno qualche sparutissimo caso di "disabile provvisorio" ogni tanto (cioè, quelli incidentati, ingessati o fasciati che hanno bisogno delle stampelle per qualche settimana), e che le aule siano tutte della stessa capienza e tutte omologate per il numero massimo di occupanti possibile secondo la norma...
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si   Mar Dic 23, 2014 6:17 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
"Suona la campanella e, in soli quattro minuti, la marea vivace dei 1400 alunni del Labriola si sono già spostati da un aula all’altra. "

Immagino quindi che in quella scuola non ci sia nemmeno un disabile con difficoltà motorie, ma nemmeno qualche sparutissimo caso di "disabile provvisorio" ogni tanto (cioè, quelli incidentati, ingessati o fasciati che hanno bisogno delle stampelle per qualche settimana), e che le aule siano tutte della stessa capienza e tutte omologate per il numero massimo di occupanti possibile secondo la norma...
O in alternativa può darsi che ci sia un preside bugiardo

Io non ho mai visto uno svuotamento della scuola a fine lezioni che avvenisse in 4 minuti; forse quei ragazzi sono più motivati allo studio di quanto non lo fossero i miei all'andarsene a casa ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Mutando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia, ma l'apprendimento si
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» gruppi sanguigni e fattori rh
» ordine da nded dubbi
» Quali sono i fattori che diminuiscono la fertilità maschile?
» quale prodotto per lavare il culetto al cambio pannolino?
» come faccio ad annullare un ordine da nded

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: