Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Docenti e telefonino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Valerio



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 30.09.14

MessaggioOggetto: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 9:43 pm

Premetto che per me il telefono è uno strumento di lavoro: in periodo di convocazioni mi possono chiamare da una scuola per proporre o confermare un'accettazione di una cattedra e se sto lavorando anche per un contratto migliorativo; quindi lo uso lo stretto necessario durante quel momento essenziale.
Nel resto dell'anno il mio smartphone è un'agenda personale e ci tengo traccia dei colloqui, delle varie variazioni di orario, delle sostituzioini, inoltre mi informa quando sta per terminare l'ora (non ho l'orologio da polso e in alcune classi manca quello appeso o non funziona). Vi chiedo se questo è un uso proprio dello strumento e se ci sono leggi che lo vietino anche in tal senso.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15796
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 9:51 pm

La lezione deve fluire conformemente a quanto hai programmato, sarebbe un problema doverla interrompere per il suono della campanella; gli alunni con permesso di uscita anticipata devono essere lasciati andare all'ora giusta, non prima e non dopo; gli ingressi in ritardo devono essere annotati con indicazione dell'orario.

E' evidente che un orologio è indispensabile per il docente; se l'amministrazione non te lo fornisce tu sei fin troppo zelante a procurartene uno, anche se ha forma rettangolare, ultrasottile e con possibilità di collegarsi ad internet.

L'importante è che il tuo orologio non suoni a sproposito (silenzialo) e che non interrompi la lezione per messaggiare o telefonare.

Sarebbe scorretto anche rispondere alle chiamate delle scuole ad inizio anno, ma quella trasgressione io l'ho sempre fatta senza alcuna remora morale; la mia pancia piena viene prima di ogni altra cosa.
Tornare in alto Andare in basso
Valerio



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 30.09.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 10:36 pm

Grazie avido, la penso come te sulla "pancia piena", infatti non mi lascerei mai sfuggire un'opportunità di lavoro per aderire pedissequamente ad una norma che viene contraddetta dalla prassi delle Scuole stesse: ti chiedono loro di fornire come recapito anche un cellulare al quale dovresti essere reperibile sempre altrimenti si rischia che passino al successivo in graduatoria durante le convocazioni.

Ho trovato una circolare datata 1998, http://archivio.pubblica.istruzione.it/normativa/1998/cm362_98.shtml, e mi domando se valga e in che misura rispetto alle tecnologie odierne in cui un telefonino non è più soltanto telefono, infatti per me fa ben altro e principalmente svolge il ruolo di agenda e di orologio.
Tornare in alto Andare in basso
enricastella



Messaggi : 1880
Data d'iscrizione : 13.01.11

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 11:31 pm

io a volte uso il cell per fare calcoli di voti, basta. e mi sento a disagio, quindi lo giustifico. So di colleghi che telefonano bellamente. Ognuno fa come crede...io sono di quelli che impediscono di mangiare o bere altro che acqua, ma mai mi sognerei di entrare in classe col caffe fumante o di sorseggiare qualcosa, prima impedivo pure di bere acqua, volevo chiedessero di andare in bagno, e poi bevessero. E anche io non bevevo acqua. Poi da quando ho i noduli alle corse vocali e il dott. mi ha detto di bere spessissimo, son diventata piu lasca sull acqua.
Quindi...giusto adattarti alle tue esigenze, direi. Poi difficile magari riprendere uno stud che dive di aver solo guardato l,ora;)
Tornare in alto Andare in basso
Marina santoro



Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.13

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 11:46 pm

Mi interessava leggere la circolare ma a quanto pare non si riesce ad entrare nel link......c'è qualcosa di più recente?
Tornare in alto Andare in basso
Valerio



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 30.09.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 11:47 pm

Cara Enrica, sono onestamente contrario all'idea di egalitarismo che sottendi nella tua risposta. Uno studente minorenne ha responsabilità ben diverse dal docente (in pratica nessuna) e se usasse il cellulare impropriamente in classe senza alcun monito sarebbe il docente a pagarne le conseguenze.
Mi spiace ma non siamo sullo stesso piano dei nostri alunni, né per ciò che faremmo con i nostri telefonini né per la possibilità di assunzione di responsabilità.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15796
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 11:48 pm

Valerio ha scritto:
Grazie avido, la penso come te sulla "pancia piena", infatti non mi lascerei mai sfuggire un'opportunità di lavoro per aderire pedissequamente ad una norma che viene contraddetta dalla prassi delle Scuole stesse: ti chiedono loro di fornire come recapito anche un cellulare al quale dovresti essere reperibile sempre altrimenti si rischia che passino al successivo in graduatoria durante le convocazioni.

Ho trovato una circolare datata 1998, http://archivio.pubblica.istruzione.it/normativa/1998/cm362_98.shtml, e mi domando se valga e in che misura rispetto alle tecnologie odierne in cui un telefonino non è più soltanto telefono, infatti per me fa ben altro e principalmente svolge il ruolo di agenda e di orologio.
"si traducono in una mancanza di rispetto nei confronti degli alunni e recano un obiettivo elemento di disturbo"

Ovviamente si riferisce alle telefonate ed agli sms; da questo punto di vista è ancora valida; l'uso come orologio non ha nulla a che vedere con lo strumento; lo strumento non è tabù.
Il telefonino si può usare anche per navigare su internet se è funzionale alla lezione; lo possono fare anche gli studenti se autorizzati dal docente.
Tornare in alto Andare in basso
Valerio



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 30.09.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 11:51 pm

@Marina Santoro
La circolare è la 362 del 98 del Miur. Cercala con Google.
Tornare in alto Andare in basso
Valerio



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 30.09.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 6:28 am

@Avido
Il problema è che l'interpretazione che diamo e che mi giustifica, si basa quantomeno sulla conoscenza che nel '98 un telefonino poteva solo telefonare e inviare/ricevere SMS. Adesso c'è da spiegarlo ad un D.S che chiede di "essere un buon esempio" per i ragazzi che usano lo smartphone per cyber bullismo, foto e filmati discutibili e ovviamente internet e che appena hanno voglia di usarlo, chiedono di "andare in bagno". C'è da spiegarlo anche ai ragazzi che naturalmente non vedono l'ora di poter limitare ulteriormente la vita di un adulto per il gusto di farlo mettendo sé stessi sul nostro piano.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1777
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 9:32 am

Niente cellulare in classe (oppure lo si tiene spento per l'intera durata delle lezioni).
Se n'è fatto a meno per secoli nella scuola, si può continuare a farne a meno.
E se ne faccio a meno io, posso con maggior forza chiedere anche agli alunni di farne a meno (cosa che a loro riesce assai più difficile che ad un adulto)
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15796
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 12:50 pm

Valerio ha scritto:
@Avido
Il problema è che l'interpretazione che diamo e che mi giustifica, si basa quantomeno sulla conoscenza che nel '98 un telefonino poteva solo telefonare e inviare/ricevere SMS. Adesso c'è da spiegarlo ad un D.S che chiede di "essere un buon esempio" per i ragazzi che usano lo smartphone per cyber bullismo, foto e filmati discutibili e ovviamente internet e che appena hanno voglia di usarlo, chiedono di "andare in bagno".  C'è da spiegarlo anche ai ragazzi che naturalmente non vedono l'ora di poter limitare ulteriormente la vita di un adulto per il gusto di farlo mettendo sé stessi sul nostro piano.  
Al DS rispondi che ti serve un orologio, di darti il suo; ai ragazzi rispondi che tu sei tu e loro non sono un cazzo (magari con parole più gentili ma ugualmente determinate).
Tu hai dei compiti che loro non hanno, hai delle esigenze che loro non hanno, necessiti di strumenti che a loro non servono.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15796
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 12:55 pm

Oggi il mio cellulare ha vibrato a lungo mentre ero in classe; non ho risposto; a fine lezione ho guardato il numero, non lo conosco e non lo richiamo (come i cani, se è di buona razza ritorna).
L'orario l'ho guardato una decina di volte e mi sento la coscienza leggera e candida.

Ieri non ricordavo il valore della costante G di gravitazione universale, ho chiesto ai miei alunni di cercarla su internet e l'hanno fatto; anche in questo caso mi sento pulitissimo.

Anche i giudici interpretano le leggi, perchè non dovremmo farlo noi ?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 1:20 pm

Scusate, ma la pretesa di violare una normativa a proprio piacimento perché si è autodichiarato che "a me il cellulare serve come strumento di lavoro" e quindi io posso fare eccezione e fregarmene di tutto il resto, mi pare veramente aberrante.

Io il telefono lo tengo SPENTO, oppure lo tengo silenziato in borsa ma comunque NON LO GUARDO per l'intera durata delle lezioni.

Le pochissime volte in cui ho veramente avuto l'esigenza forte di tenere il telefono acceso e di tenerlo bene a vista sulla cattedra, perché aspettavo una comunicazione personale veramente importante (ad esempio, perché avevo qualche persona cara in ospedale, o roba del genere), l'ho fatto senza problemi, ma l'ho fatto spiegando chiaramente il motivo agli studenti, e mettendo BENE in evidenza che si trattava di una rara eccezione, di cui mi scusavo, e non certo della norma di tutti i giorni. E anche in quei casi, non mi sono mai sognata di utilizzarlo per altre funzioni, "visto che ormai era acceso".

Ma sostenere che "mi serva come strumento di lavoro" è una balla.

Ho bisogno di guardare l'ora? Uso l'orologio.

Ho bisogno di fare un calcolo per un esercizio? Uso la calcolatrice (che per un docente di materie scientifiche è DAVVERO uno strumento di lavoro e lo è sempre stato da decenni, altro che storie).

Non vedo dove stia il problema.

Dire che "ho assoluto bisogno di fare le moltiplicazioni sul cellulare perché non ho la calcolatrice", o che "ho assoluto bisogno di guardare l'ora dal cellulare perché non ho l'orologio" mi pare una scusa assolutamente risibile... semplicemente quella di non portarsi dietro la calcolatrice, ma il cellulare sì, oppure di non portarsi dietro l'orologio, ma il cellulare sì, è una scelta, e non certo una necessità di forza maggiore.

L'uso del cellulare personale per colegarsi al registro elettronico lo trovo ANCORA più immorale, se possibile. L'uso del registro elettronico non è una scelta personale, ma è un'imposizione da parte della scuola: se la scuola NON mi fornisce i supporti opportuni per utilizzarlo, io corq*zzo che compenso le mancanze della scuola utilizzando risorse comprate di tasca mia e sotto responsabilità diretta mia.

L'UNICO caso concreto in cui il cellulare possa essere davvero necessario per lavoro è quello, già descritto qui sopra, dell'insegnante precario che potrebbe ricevere una telefonata di nuova convocazione da un momento all'altro. Bene, allora che lo si usi solo ed esclusivamente per quello, specificando bene la situazione anche davanti agli studenti, e senza approfittarne per farci tutt'altro. Esattamente come faccio io quando ho una motivazione personale grave.

Ma non vuol dire che, visto che ormai è acceso, allora lo posso usare liberamente per farci tutt'altro... dal rispondere ad altre chiamate che non c'entrano niente col lavoro, al controllare continuamente i messaggi personali, a farci i giochini o i filmati o aggiornarsi sulle notizie.

In tal caso, francamente, non vedo come accidenti si possa sostenere il divieto dell'uso del cellulare per gli studenti ma-per-noi-no-perché-ci-serve-per-lavoro, pretendendo pure di essere presi sul serio.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15796
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 1:40 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

Ho bisogno di guardare l'ora? Uso l'orologio.

Ho bisogno di fare un calcolo per un esercizio? Uso la calcolatrice (che per un docente di materie scientifiche è DAVVERO uno strumento di lavoro e lo è sempre stato da decenni, altro che storie).
L'orologio è uno strumento di lavoro che deve darmi la scuola nella forma che dice lei; se non me lo da e se ne ho voglia me lo compro nella forma che dico io.
Il mio orologio è rettangolare, ha uno schermo da 4.7 pollici e fa un sacco di altre cose perchè a me piace così.

Idem per la calcolatrice, anche se quella ce l'ho in formato "tradizionale".
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7497
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 3:12 pm

la mia agenda con segnate lezioni, note, compiti per la lezione successiva...
la mia raccolta di immagini che cerco ed utilizzo a seconda della necessità arricchendo la spiegazione ed integrando il testo di arte (che non sempre tutti hanno...)
la mia tabella con scansione oraria delle varie lezioni nelle nove classi che seguo...
il mio cellulare, che rimane acceso solo con vibrazione perché io sono una persona adulta con, in questo periodo dico purtroppo, necessitá d'essere immediatamente contattata e responsabilitá verso persone che dipendono da me, in tutto...
tutto questo ha forma rettangolare da 7".
e se ne è già parlato parecchio in altri momenti...
a me non basta poter essere rintracciata nelle emergenze (che ormai son la mia quotidianità), per arrivare a chiamare me ci sono almeno quattro passaggi con, se va bene, un intervallo di tempo che va dai dieci ai quindici minuti (quamdo va bene... il passaggio di informazioni dal centralino della sede centrale, alla segreteria della sms di competenza, al bidello al piano dove sono in servizio, se presente...se assente si blocca tutto in attesa di un sostituto da lasciare in portineria per poi partire in caccia del docente che ha ricevuto chiamata in emergenza...un incubo).
troppo tempo perso, decisamente.
un alunno, minorenne, non ha necessità d'essere rintracciato con urgenza.
un genitore telefona e poi, con i tempi migliori possibili, il ragazzino verrà rintracciato nella sua aula.
un docente, adulto, nell'emergenza...deve correre (e tanto velocemente purtroppo).
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 5:16 pm

Tellina, scusa, ma non sono d'accordo.

E' vero che tu sei una persona adulta che ha necessità urgenti personali nella vita privata, ma è anche vero che sei anche una lavoratrice dipendente che ha sottoscritto l'accettazione di certe norme nel momento di prendere servizio.

Altrimenti consentiamo di usare liberamente il cellulare, per qualsiasi uso che ritenga soggettivamente opportuno e che si autocertifichi da solo, a QUALSIASI lavoratore in orario di servizio, anche al chirurgo impegnato in un'operazione delicata, al controllore di volo che deve stare fisso sul radar, o al guidatore di un'ambulanza che è GIA' in emergenza di suo.

Le emergenze VERE esistevano anche 30 anni fa quando i cellulari non c'erano, e in tali casi si riusciva sistematicamente ad essere contattati lo stesso, con pochissima differenza rispetto a ora.

L'unica differenza è che in passato si filtrava molto di più, e si riteneva ragionevole intervenire in modalità "eccezionale" solo per le eccezioni vere...

...adesso, invece, ci sentiamo in diritto di considerare "emergenze assolute", con necessità assoluta di ricorrere all'eccezione, qualsiasi cosa che soggettivamente "ci sembri importante".

E allora perché non dovrebbe valere esattamente la stessa cosa anche per gli studenti?

Oggi è considerata un'emergenza assoluta, con necessità assoluta di tenere il cellulare acceso, anche il fatto che un genitore debba comunicare al figlio "faccio tardi al lavoro e non ce la faccio a rientrare per pranzo, scaldati da solo la frittata che è già pronta nel microonde, e controlla se il gatto ha bisogno di altri croccantini".

E chi sei tu per dire che quella non è una vera emergenza, mentre la tua sì?

Se poi tu dici che "a te non basta essere contattabile nelle emergenze", ma pretendi di essere contattabile sempre da chiunque, anche per questioni che non sono affatto emergenze... beh, fattene una ragione: non è un'esigenza compatibile col tuo lavoro, spetta a TE trovare un compromesso, e non pretendere di adeguare le regole alle tue preferenze personali.

Quanto al fatto che tu abbia scelto di tenerti la tabella dell'orario nello smartphone, appunto, è una libera scelta TUA e non certo una necessità dettata dall'esterno. Io me la tengo in un foglio stampato, e non vado certo a dire in giro che "ho bisogno assoluto dello smartphone acceso altrimenti non posso consultare l'orario che mi serve per lavoro".

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 5:32 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Tellina, scusa, ma non sono d'accordo.

E' vero che tu sei una persona adulta che ha necessità urgenti personali nella vita privata, ma è anche vero che sei anche una lavoratrice dipendente che ha sottoscritto l'accettazione di certe norme nel momento di prendere servizio.

Altrimenti consentiamo di usare liberamente il cellulare, per qualsiasi uso che ritenga soggettivamente opportuno e che si autocertifichi da solo, a QUALSIASI lavoratore in orario di servizio, anche al chirurgo impegnato in un'operazione delicata, al controllore di volo che deve stare fisso sul radar, o al guidatore di un'ambulanza che è GIA' in emergenza di suo.

Le emergenze VERE esistevano anche 30 anni fa quando i cellulari non c'erano, e in tali casi si riusciva sistematicamente ad essere contattati lo stesso, con pochissima differenza rispetto a ora.

L'unica differenza è che in passato si filtrava molto di più, e si riteneva ragionevole intervenire in modalità "eccezionale" solo per le eccezioni vere...

...adesso, invece, ci sentiamo in diritto di considerare "emergenze assolute", con necessità assoluta di ricorrere all'eccezione, qualsiasi cosa che soggettivamente "ci sembri importante".

E allora perché non dovrebbe valere esattamente la stessa cosa anche per gli studenti?

Oggi è considerata un'emergenza assoluta, con necessità assoluta di tenere il cellulare acceso, anche il fatto che un genitore debba comunicare al figlio "faccio tardi al lavoro e non ce la faccio a rientrare per pranzo, scaldati da solo la frittata che è già pronta nel microonde, e controlla se il gatto ha bisogno di altri croccantini".

E chi sei tu per dire che quella non è una vera emergenza, mentre la tua sì?

Se poi tu dici che "a te non basta essere contattabile nelle emergenze", ma pretendi di essere contattabile sempre da chiunque, anche per questioni che non sono affatto emergenze... beh, fattene una ragione: non è un'esigenza compatibile col tuo lavoro, spetta a TE trovare un compromesso, e non pretendere di adeguare le regole alle tue preferenze personali.

Quanto al fatto che tu abbia scelto di tenerti la tabella dell'orario nello smartphone, appunto, è una libera scelta TUA e non certo una necessità dettata dall'esterno. Io me la tengo in un foglio stampato, e non vado certo a dire in giro che "ho bisogno assoluto dello smartphone acceso altrimenti non posso consultare l'orario che mi serve per lavoro".

L.
Condivido tutto, parola per parola!!
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1777
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 6:24 pm

Effettivamente... non si capisce come ci sia così tanta gente (i nostri figli e alunni in primis) per cui il cellulare acceso è questione di vita o di morte, cioè non possono vivere senza... quando non dico il secolo scorso o 30 anni fa, ma solo 6-7 anni fa TUTTI sul pianeta vivevano benissimo senza questo bisogno, pur avendo sicuramente lo stesso tipo di esigenze di oggi!
Non c'è che una risposta possibile: è un bisogno indotto, cioè finto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7497
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 6:25 pm

lo so paniscus che non sei d'accordo...
infatti, a suo tempo, già se ne parlò parecchio...
è vero che una volta non c'erano i cellulari...
ho iniziato a lavorare quando non erano nemmeno così diffusi...
vero è che una volta non c'erano nemmeno tutti questi istituti comprensivi con un'unica sede centrale per quattro, cinque sedi differenti tra medie ed elementari (almeno qui da me...e quando va bene....l'ultima sede aveva sette scuole con un'unica segreteria!).
una volta c'era il numero fisso, della scuola, punto.
una volta c'era almeno un bidello per piano, spesso eran due.
una volta telefonavi e una persona poteva fisicamente correre in classe ad avvisare.
ora, vuoi per risparmiare, vuoi perché appunto anche i sistemi di comunicazione son cambiati...
ora, parlo per sfixata esperienza personale, ora è tutto diverso.
io ho sottoscritto un contratto che prevede la presenza e l'assistenza fissa costante in classe.
proprio per quello ho allenato la mia vescica a ritmi che nulla hanno di umano...
ma le emergenze altrui non sono "allenabili"...
il mio cellulare è acceso per i miei genitori al momento, purtroppo, entrambi con enormi problemi di salute (sono figlia unica, c'è poco da delegare...).
il cellulare della mia collega è acceso perché ha quattro figli piccoli in quattro scuole differenti...
ognuno ha i suoi problemi e le sue eventuali emergenze.
le emergenze degli adulti nulla hanno a che vedere con quelle dei minori a noi affidati...ecco perché non ho nessun problema ad usare due pesi e due misure.
è anche vero che fino a pochi anni fa potevo permettermi di tener spento il cellulare...bei tempi, sigh.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 6:37 pm

Guarda, non stai scoprendo nulla di eccezionalmente innovativo: gli insegnanti con figli piccoli o con genitori anziani sono SEMPRE esistiti, e le eventuali emergenze derivanti da tali situazioni erano sempre le stesse.

E ribadisco lo stesso concetto di cui sopra: anche in passato, i casi erano due distinti.

- quando erano emergenze VERE, si riusciva agevolmente ad essere contattati lo stesso;

- mentre, nella stragrande maggioranza degli altri casi, semplicemente, non si pensava davvero che fosse indispensabile il contatto immediatissimo, e si accettava tranquillamente che la comunicazione potesse essere differita almeno fino al cambio dell'ora... e quindi voleva dire che NON ERANO EMERGENZE. Esattamente come non lo sono oggi.

Tutto lì.
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7497
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 7:09 pm

si riusciva, al passato, hai detto bene...
sono i circoli didattici al risparmio il vero problema.
infatti, ridabisco, fino a qualche anno fa...la pensavo esattamente come te.
cellulare spento senza se e senza ma.
poi le esigenze cambiano...e capisci che venti minuti posson fare la differenza...
e quando lo capisci...ti senti anche in colpa per le passate discussioni dove sostenevi, granitica, di poter fare davvero a meno del cellulare acceso...(ma ribadisco: altri tempi, ora con tre bidelli in servizio in scuole di quattro piani più uno interrato e uno di loro giustamente fisso in portineria all'entrata...il tutto ti porta a fare ragionamenti differenti...).
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 7:39 pm

Quando c'è un'emergenza, si chiama il 113 o il 118. Un parente può poco. Scusate la sintesi.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 7:44 pm

tellina ha scritto:

infatti, ridabisco, fino a qualche anno fa...la pensavo esattamente come te.
cellulare spento senza se e senza ma.
poi le esigenze cambiano...e capisci che venti minuti posson  fare la differenza...

Boh, invece continuo a non capire.

Tu continui a focalizzarti sul fatto che siano cambiate le esigenze TUE e non quelle della scuola, della società, e del sistema in generale.

Quindi continui a sostenere che "anche tu la pensavi così" finché non ti era capitato di sentirne il bisogno, ma che hai cambiato idea appena ne hai sentito il bisogno tu.

Cioè, finché tu quelle esigenze NON le avevi, e ad averle erano gli altri, pensavi che non fossero poi così importanti e che gli altri potessero tranquillamente adeguarsi... poi non appena è toccato anche a te hai cambiato idea.

A me pare veramente triste, tutto lì.

E ripeto, a mio avviso non è affatto vero che siano cambiate così tanto le esigenze della società e del sistema in generale, da questo specifico punto di vista. Se c'è un'emergenza seria, il modo per essere contattati c'è lo stesso, ed è garantito che il modo per beccarti lo trovino lo stesso... altrimenti vuol dire che non è affatto un'emergenza, ma è una normale esigenza privata, che avrà pure la sua importanza, ma che può benissimo essere differita fino al cambio dell'ora, esattamente come veniva differita fino a pochi anni fa senza che nessuno si sconvolgesse per questo.

L.


Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7497
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 7:50 pm

purtroppo non è così automatico...
non per una persona anziana che tende a sottovalutare qualsiasi suo sintomo, in questo momento dove l'emergenza è costante per il marito...
le era "solo" venuto un ictus...a fatica mi ha detto, farfugliando, prontosoccorso...per papà? ho chiesto...no, per me.
e vai di corsa a casa chiamando, io, il prontosoccorso dal taxi...
no davvero...io sto rivalutando tutte le mie certezze.
non ne ho più e mi vergogno di quelle che avevo, sbandierate, spesso con quello stesso eccesso di sicurezza che leggo ora  in molti di voi (sia chiaro, non è un'accusa...so che non lo dite/scrivete con cattiveria, ne son certa, proprio perché io, per prima, non sostenevo la mia teoria con malignità).
ma ultimamente "ho visto cose che voi umani...." e avrei preferito tanto non vederle...

paniscus...come spesso mi è capitato discutendo con te...non riesco a farti leggere tutto ciò che scrivo.
le mie esigenze sono cambiate, vero...ma è cambiato anche il sistema scolastico.
una quindicina di anni fa potevo metter fuori la testa dall'aula per chiamare un bidello dicendo "vadoavomitare"
ora, in teoria, dovrei mandare un ragazzino in caccia in tutto il plesso di un bidello da mettere a guardia della classe mentre vadoavomitare...
stesso discorso per un eventuale passaggio di informazioni telefoniche con l'esterno...
Tornare in alto Andare in basso
Valerio



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 30.09.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 8:05 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusate, ma la pretesa di violare una normativa a proprio piacimento perché si è autodichiarato che "a me il cellulare serve come strumento di lavoro" e quindi io posso fare eccezione e fregarmene di tutto il resto, mi pare veramente aberrante.

Io il telefono lo tengo SPENTO, oppure lo tengo silenziato in borsa ma comunque NON LO GUARDO per l'intera durata delle lezioni.

Le pochissime volte in cui ho veramente avuto l'esigenza forte di tenere il telefono acceso e di tenerlo bene a vista sulla cattedra, perché aspettavo una comunicazione personale veramente importante (ad esempio, perché avevo qualche persona cara in ospedale, o roba del genere), l'ho fatto senza problemi, ma l'ho fatto spiegando chiaramente il motivo agli studenti, e mettendo BENE in evidenza che si trattava di una rara eccezione, di cui mi scusavo, e non certo della norma di tutti i giorni. E anche in quei casi, non mi sono mai sognata di utilizzarlo per altre funzioni, "visto che ormai era acceso".

Ma sostenere che "mi serva come strumento di lavoro" è una balla.
Non è una balla, se sei in terza fascia d'istituto sai cosa significa dover rispondere al telefono per accettare un incarico. Inoltre o rispetti la regola o non la rispetti, sostenere che hai un'esigenza forte è puramente soggettivo e spiegarlo ai ragazzi serve solo a rimettere a loro la deroga di una regola.

paniscus_2.0 ha scritto:
Ho bisogno di guardare l'ora? Uso l'orologio.
Il mio ultimo orologio si è rotto circa 9 anni fa, non insegnavo e non dovevo rendere conto di sbirciare il cellulare per sapere l'ora, quindi non ne ho ricomprato uno. Bei tempi.

paniscus_2.0 ha scritto:
Ho bisogno di fare un calcolo per un esercizio? Uso la calcolatrice (che per un docente di materie scientifiche è DAVVERO uno strumento di lavoro e lo è sempre stato da decenni, altro che storie).
E anche lì ti potresti trovare nella condizione di dover giustificarne l'uso, se non la consenti nelle verifiche. (ovviamente non è una questione di leggi quindi te la vedi tu con la tua classe).


paniscus_2.0 ha scritto:

L'uso del cellulare personale per colegarsi al registro elettronico lo trovo ANCORA più immorale, se possibile. L'uso del registro elettronico non è una scelta personale, ma è un'imposizione da parte della scuola: se la scuola NON mi fornisce i supporti opportuni per utilizzarlo, io corq*zzo che compenso le mancanze della scuola utilizzando risorse comprate di tasca mia e sotto responsabilità diretta mia.
Giustissimo, ma si rischia allora di considerare esecrabile usare il proprio PC per preparare la verifica e stamparla a casa, ma qui ci sarebbe da aprire un altro topic.


paniscus_2.0 ha scritto:

L'UNICO caso concreto in cui il cellulare possa essere davvero necessario per lavoro è quello, già descritto qui sopra, dell'insegnante precario che potrebbe ricevere una telefonata di nuova convocazione da un momento all'altro. Bene, allora che lo si usi solo ed esclusivamente per quello, specificando bene la situazione anche davanti agli studenti, e senza approfittarne per farci tutt'altro. Esattamente come faccio io quando ho una motivazione personale grave.  

Ma non vuol dire che, visto che ormai è acceso, allora lo posso usare liberamente per farci tutt'altro... dal rispondere ad altre chiamate che non c'entrano niente col lavoro, al controllare continuamente i messaggi personali, a farci i giochini o i filmati o aggiornarsi sulle notizie.  

In tal caso, francamente, non vedo come accidenti si possa sostenere il divieto dell'uso del cellulare per gli studenti ma-per-noi-no-perché-ci-serve-per-lavoro, pretendendo pure di essere presi sul serio.

L.
Hai ragione, ma senza una legge o almeno una sua interpretazione che consenta al docente di agire secondo la propria professionalità, si diventa ostaggi del "saputello" di turno che il cellulare se lo tiene in tasca sapendo benissimo che non lo puoi perquisire e a quel punto non esistono condizioni nelle quali c'è una qualche situazione delicata, una necessità vera per cui lo puoi usare tranquillamente, perché sarai comunque nel torto.
Io il cellulare lo metterò via, ma non sarà per quello che gli alunni smetteranno di usarlo. Garantito.

P.S.: nel frattempo incominciano ad affacciarsi i tablet che possono fare anche le telefonate. Ne vedremo delle belle.
Tornare in alto Andare in basso
 
Docenti e telefonino
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ferie e collegio docenti
» Formazione obbligatoria docenti????
» consigli sul cellulare
» chi manda la visita fiscale?
» Esami di terza media e obbligo di assistenza alle prove scritte (alunno h non ammesso)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: