Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Docenti e telefonino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Valerio



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 30.09.14

MessaggioOggetto: Docenti e telefonino   Mar Dic 16, 2014 9:43 pm

Promemoria primo messaggio :

Premetto che per me il telefono è uno strumento di lavoro: in periodo di convocazioni mi possono chiamare da una scuola per proporre o confermare un'accettazione di una cattedra e se sto lavorando anche per un contratto migliorativo; quindi lo uso lo stretto necessario durante quel momento essenziale.
Nel resto dell'anno il mio smartphone è un'agenda personale e ci tengo traccia dei colloqui, delle varie variazioni di orario, delle sostituzioini, inoltre mi informa quando sta per terminare l'ora (non ho l'orologio da polso e in alcune classi manca quello appeso o non funziona). Vi chiedo se questo è un uso proprio dello strumento e se ci sono leggi che lo vietino anche in tal senso.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Paolo Santaniello



Messaggi : 1774
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 8:17 pm

Per le emergenze c'è il fisso della scuola.
Come 10 , 20 e 50 anni fa!
Com'è che prima bastava quello e adesso non basta più? Il discorso che le emergenze di oggi sono diverse non regge!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 8:19 pm

eccone un altro che non mi legge nemmeno...
ssssboinkkkklk
:-D
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 8:26 pm

a questo punto inizio a pensare di avere una notevole sfixa personale.
sia a livello famigliare...sia a livello di sedi scolastiche.
forse, se state parlando di scuole piccole, il vostro discorso regge...
driiin, pronto sms taldetali...
sì, le chiamo subito la prof tiziacaia.
fatto.

in scuole con più sedi...e con sezioni fino alla...che so...l o m...
ecco che succede:
driiin, pronto ic...
sì che prof  vuole?
va bene un attimo, rimanga in attesa...
intanto altrove driiindriiiindriiin
pronto? no la prof tiziacaia è nell'altro plesso
ri-driiinnn
vai tu a rispondere? non posso, sono in portineria, vacci tu...no, non posso, sto tenendo un ragazzino che sta male/ci son le scale da fare e ho l'anca sbilenca/un momento, finisco di gettare segatura a terra e ci vado
pronto? chiiii vuole? ah un attimo, guardo in quale classe sta ora...
ah ok dall'altra parte della scuola, un attimo, rimanga in attesa
ci vai tuuuu a chiamare la prof tizia?
no, sono in portineria, vacci tu...
ecc ecc...
e si ricomincia...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Mer Dic 17, 2014 8:48 pm

avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:

Ho bisogno di guardare l'ora? Uso l'orologio.
L'orologio è uno strumento di lavoro che deve darmi la scuola nella forma che dice lei; se non me lo da e se ne ho voglia me lo compro nella forma che dico io.
Il mio orologio è rettangolare, ha uno schermo da 4.7 pollici e fa un sacco di altre cose perchè a me piace così.

E dai, questa è una pura e semplice arrampicata sugli specchi per provocazione.

Se tu scegli di avere un orologio che fa anche da televisore, non per questo significa che sei autorizzato a utilizzarlo durante la lezione per guardare il telegiornale, o le prove del Gran Premio di formula 1, o la puntata di una telenovela, solo perché tu dichiari che "quello è il tuo orologio" e che "l'orologio ti serve come strumento di lavoro".
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 1:26 am

Valerio ha scritto:

paniscus_2.0 ha scritto:
Ho bisogno di fare un calcolo per un esercizio? Uso la calcolatrice (che per un docente di materie scientifiche è DAVVERO uno strumento di lavoro e lo è sempre stato da decenni, altro che storie).
E anche lì ti potresti trovare nella condizione di dover giustificarne l'uso, se non la consenti nelle verifiche. (ovviamente non è una questione di leggi quindi te la vedi tu con la tua classe).

Alle superiori NON ESISTE che non si consenta la calcolatrice nelle verifiche, è una dotazione normalissima che tutti si portano dietro ogni giorno, e che usano tutti i giorni per parecchie materie diverse. Anzi, è normalissimo cazziarli perché NON l'hanno portata, non il contrario.

E se invece insegnassi a ragazzini più piccoli, ai quali non viene consentita... beh, allora vorrebbe dire che prevederei e pretenderei una tipologia di esercizi in cui la calcolatrice non serve, e quindi non serve nemmeno a me, e di conseguenza non avrei nessun motivo per usarla nemmeno io, davanti a loro.

E quindi, in quel caso, non sarebbe neanche vero che "è indispensabile come strumento di lavoro", almeno NON in classe davanti agli alunni. Magari fuori dall'aula per fare le controprove degli esercizi o per controllare le correzioni, o fare le medie dei voti, ma non durante la lezione stessa.

Per cui, in casi del genere, quelli che pretendono di tenere il cellulare acceso "perché ne hanno bisogno come calcolatrice", però tengono lezioni in cui la calcolatrice non è prevista e non serve, raccontano doppiamente balle. E ne raccontano ancora di più gravi se, con la scusa della calcolatrice, visto che ormai il cellulare è acceso, già che ci sono, ne approfittano per dare un'occhiata alla bacheca di facebook o agli sms privati.

L.
Tornare in alto Andare in basso
idro



Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 10:41 am

Io tengo il telefono acceso.
In modalità silenzioso. Qualche volta mi è capitato di aver dimenticato la suoneria accesa, è suonato, e ho bloccato la chiamata. Ai ragazzi ho detto "scusate". A volte capita anche a loro. Se suona, loro dicono "Mi scusi, ora lo spengo".
A volte invece rispondo, uscendo dalla classe, e trattenendomi per una decina di secondi se vedo che a chiamarmi è un numero conosciuto e se capisco che si tratta di una cosa importante. In quei casi rispondo "cortesemente, la richiamo io questo pomeriggio". Potrebbe essere importante anche se non ha a che fare con la scuola, ma per me potrebbe esserlo, e quando sono in classe sono un lavoratore ma anche una persona. Nella fattispecie una persona in grado di comprendere da solo se una chiamata necessita di una risposta o no. Mi capita raramente, diciamo che in un anno potrò rispondere ad una decina di chiamate, comprese quelle del preside o del vicepreside. I ragazzi, i miei alunni, sanno perfettamente che un adulto può avere responsabilità importanti. Anzi, loro sono fieri di sapere che ho responsabilità che vanno ben oltre la scuola, perchè grazie a queste responsabilità mi stimano e mi apprezzano di più. E a loro non interessa se ogni tanto rispondi al telefono e interrompi la lezione per dieci secondi. A loro interessa se ti sai relazionare con loro, se ti impegni in quello che fai, se li tratti da esseri umani e non da numeri, se sei competente e trasmetti loro qualcosa. E anche ai genitori dei ragazzi interessa questo.
E puoi rispondere anche a venti chiamate, ma se sei un buon docente poi trovi il modo di compensare, e allora magari non ti fai problemi a rispondere alla mail di chiarimento che ti mandano i ragazzi, anche di notte, anche se ci si potrebbe riparare dietro un "non è obbligatorio rispondere alle mail degli studenti", oppure fai i salti mortali per riuscire ad organizzare quella gita a cui nessun collega stava pensando, o molto più semplicemente stai contribuendo in modo importante alla loro crescita, in mille modi, e loro lo sanno e te ne danno atto. Insegno da abbastanza tempo per rendermi conto di quanto resti rispetto ciò che facciamo, e ho avuto abbastanza prove per sapere che non è il telefono acceso che dimostra la professionalità di un docente, ma ben altro.
Stiamo facendo una discussione a mio avviso ridicola, svilente, inadeguata a quello che dovrebbe essere il ruolo di un educatore. Mi fa pensare a quando anni fa nelle fabbriche si discuteva se gli operai potessero o meno tener una radiolina con le cuffie accese. Noi siamo, o meglio dovremo essere, degli intellettuali, lavoriamo con l'intelletto. Secondo il nostro folle contratto noi non potremo nemmeno andare in bagno senza aver trovato un bidello pronto a piantonare la classe, e stiamo qui a interpretare una direttiva che ,come tutte le direttive e le leggi, va interpretata. Mi sembra di sentir parlare molti robot tra alcuni di noi, che con piglio tedesco e la penna rossa in mano stanno lì a fare la caccia all'errore altrui, al sanzionare, portatori sani di questa tendenza all'accettare tutto ciò che viene dall'alto, anche se stupido e insensato e con una volontà assoluta nel dimostrare quanto bravi si è. Ora mi congedo, sta per suonare la campanella e i miei ragazzi consegneranno la versione tra poco. Ops........non c'è ancora una direttiva che dica che non possiamo usare il pc di classe mentre gli studenti fanno un compito? Quindi posso stare tranquillo? Sayonara
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 12:07 pm

paniscus_2.0 ha scritto:


E se invece insegnassi a ragazzini più piccoli, ai quali non viene consentita... beh, allora vorrebbe dire che prevederei e pretenderei una tipologia di esercizi in cui la calcolatrice non serve, e quindi non serve nemmeno a me, e di conseguenza non avrei nessun motivo per usarla nemmeno io, davanti a loro.

E quindi, in quel caso, non sarebbe neanche vero che "è indispensabile come strumento di lavoro", almeno NON in classe davanti agli alunni. Magari fuori dall'aula per fare le controprove degli esercizi o per controllare le correzioni, o fare le medie dei voti, ma non durante la lezione stessa.


Io insegno francese alle medie, e la calcolatrice mi serve per fare le percentuali prima di attribuire un voto.... visto che da noi i voti devono essere in percentuale e che io non sono un asso della matematica....  ho due scuole e una calcolatrice, per cui se mi dimentico di trasportarla da una scuola all'altra vada per il cellulare, dopo aver chiesto agli alunni se x caso ne hanno una[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 2:04 pm

Una volta in una mia classe c'era un insegnante di sostegno che guardava continuamente il cellulare, msg e whatsapp. I ragazzi se ne sono lamentati. Io le avevo, gentilmente, da collega, già fatto notare che non era il caso... Non è cambiato nulla. C'è voluto un imbarazzante cdc, in cui i rappresentanti dei genitori hanno sollevato il problema, perché la storia finisse....

Personalmente lo tengo spento in borsa e non lo accendo finché non ESCO dalle classi dopo aver finito il mio orario. E sono inflessibile con i ragazzi. Il regolamento dice che i telefoni devono essere spenti. Se squilla un telefono applico la sanzione prevista: ritiro e avverto il genitore, che deve passare a scuola per la restituzione. Dopo un ritiro o due per classe, sono tutti molto attenti a spegnerlo!
Credo che avere spazi di vita in cui il telefono non è una priorità faccia bene a tutti, adulti compresi.
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 2:17 pm

come in tutte le cose credo che il giusto stia nel mezzo e che ci voglia un po' di buon senso....
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 2:39 pm

forza ha scritto:
Io insegno francese alle medie, e la calcolatrice mi serve per fare le percentuali prima di attribuire un voto.... visto che da noi i voti devono essere in percentuale e che io non sono un asso della matematica....
[/quote]

Ma devi per forza farle in aula davanti a loro?
Non puoi appuntarti i risultati parziali a mano, e poi fare le medie DOPO?
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 4:01 pm

a volte mi capita di correggere mentre loro fanno una verifica, degli esercizi... oppure correggo subito quella dell'alunno assente così gliela ridò insieme alla classe...

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 4:25 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:

Ho bisogno di guardare l'ora? Uso l'orologio.
L'orologio è uno strumento di lavoro che deve darmi la scuola nella forma che dice lei; se non me lo da e se ne ho voglia me lo compro nella forma che dico io.
Il mio orologio è rettangolare, ha uno schermo da 4.7 pollici e fa un sacco di altre cose perchè a me piace così.

E dai, questa è una pura e semplice arrampicata sugli specchi per provocazione.

Se tu scegli di avere un orologio che fa anche da televisore, non per questo significa che sei autorizzato a utilizzarlo durante la lezione per guardare il telegiornale, o le prove del Gran Premio di formula 1, o la puntata di una telenovela, solo perché tu dichiari che "quello è il tuo orologio" e che "l'orologio ti serve come strumento di lavoro".
Infatti io lo prendo in mano solo per guardare l'ora, non per telefonare non per messaggiare, non per guardare la TV.

Mi rifiuto di rinunciare ad usarlo come orologio solo perchè volendo potrei usarlo anche per telefonare; volendo, ma non voglio !

Io uso il coltello per tagliare il pane anche se esiste una legge che dice di non usare il coltello per accoltellare le persone.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 4:31 pm

idro ha scritto:
Io tengo il telefono acceso.
In modalità silenzioso. Qualche volta mi è capitato di aver dimenticato la suoneria accesa, è suonato, e ho bloccato la chiamata. Ai ragazzi ho detto "scusate". A volte capita anche a loro. Se suona, loro dicono "Mi scusi, ora lo spengo".
E non è mai cascato il mondo ?
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 6:29 pm

avidodinformazioni ha scritto:
.........
Io uso il coltello per tagliare il pane anche se esiste una legge che dice di non usare il coltello per accoltellare le persone.


questa è fortissima e rende l'idea
sai che vi dico? chi è mai quella dea
che nell'Olimpo sparava sentenze
e quasi sempre diceva scemenze?

Se tieni acceso il tuo cellulare
(però non ci stai lì a chiacchierare)
chi se ne frega se un attimo suona
ma poi lo spegni..con aria sorniona?

il cellulare è ormai acquisito
nella mia mano è il mio sesto dito
inutile dire questo o quell'altro...
parole vane...il "modo" sia scaltro!

e anche l'alunno che ci sta di fronte
e che guarda te come ad un ponte
tra sè e il mondo della conoscenza
vedrà persino la tua sapienza
pure nall'uso di tali strumenti...
...è sempre possibile aprire la menti!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 6:40 pm

"E' importante avere la mente aperta, ma non tanto aperta che il cervello evapori"
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 6:49 pm

catiusciagr ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
.........
Io uso il coltello per tagliare il pane anche se esiste una legge che dice di non usare il coltello per accoltellare le persone.


questa è fortissima e rende l'idea
sai che vi dico? chi è mai quella dea
che nell'Olimpo sparava sentenze
e quasi sempre diceva scemenze?

Se tieni acceso il tuo cellulare
(però non ci stai lì a chiacchierare)
chi se ne frega se un attimo suona
ma poi lo spegni..con aria sorniona?

il cellulare è ormai acquisito
nella mia mano è il mio sesto dito
inutile dire questo o quell'altro...
parole vane...il "modo" sia scaltro!

e anche l'alunno che ci sta di fronte
e che guarda te come ad un ponte
tra sè e il mondo della conoscenza
vedrà persino la tua sapienza
pure nall'uso di tali strumenti...
...è sempre possibile aprire la menti!
ed ogni docente col suo cellulare
qualsiasi alunno potrà contattare,
a lezione iniziata il giovan fellone
nascosto ed assorto nella sua distrazione
riceve un messaggio dall'estroso docente
come richiamo all'ordine e nota imminente
Tornare in alto Andare in basso
Valerio



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 30.09.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 9:42 pm

Siete delle sagome ;-)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 10:14 pm

Valerio ha scritto:
Siete delle sagome ;-)
Si, infatti ci sparano addosso da tutti i lati
Tornare in alto Andare in basso
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 10:30 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Valerio ha scritto:
Siete delle sagome ;-)
Si, infatti ci sparano addosso da tutti i lati

Valerio:"Siete delle sagome "
Perchè?
cos'hai contro gli endecasillabi?

Avido:"Si, infatti ci sparano addosso da tutti i lati"
Non volevo sparare su nessuno...
Anzi, la battuta sul coltello era efficacissma.
Ed è scritto nel primo verso.
Tornare in alto Andare in basso
drifis_



Messaggi : 599
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 11:15 pm

E' delirante però pensare che tutto ciò che sia "vietato" agli studenti lo sia automaticamente agli "insegnanti" perché loro sono persone in formazione io sono un adulto con funzione di educatore. Io non sono a scuola per imparare mentre loro sì, un allenatore prepara e segue gli esercizi di chi si allena non li fa mica in prima persona. (in questo caso mi riferisco più all'esempio "calcolatrice" che non "cellulare")

Tra l'avere il cellulare acceso (o il tablet) e farci i cavoli propri ne corre. Io per il registro elettronico uso il mio tablet, dimezzo i tempi (non devo aprire e chiudere il loculo del pc di classe inserire password etc.) ho anche i testi in formato digitale a portata di mano e non mi è mai passato per l'anticamera del cervello di usare programmi di messaggistica, o anche solo la posta elettronica

mac67 ha scritto:
Quando c'è un'emergenza, si chiama il 113 o il 118. Un parente può poco. Scusate la sintesi.
a mia conoscenza negli asili nido e nelle materne piuttosto che chiamare il 113 e il 118 lasciano i bambini agonizzanti in attesa dei genitori
A mia cognata hanno telefonato perchè il bambino (tre anni) era caduto sul polso e si era fatto male l'hanno avvertita di venire subito per accompagnarlo al pronto soccorso, bene lei si è dovuta far prestare la macchina da una vicina è arrivata a scuola dopo una mezz'ora si è presa il bimbo e l'ha portato al pronto soccorso: frattura scomposta
Con mio figlio di 18 mesi mi chiamano per avvertirmi che ha la febbre altissima (sopra il 40!) io sono in treno diretta a scuola comunico che non ho mezzi miei e che tarderò molto (devo arrivare a destinazione, avvertire scuola e trovare un mezzo per tornare indietro) ci impiego quasi 2 ore mio figlio è stato lasciato con i suoi 40° di febbre senza antipiretico in asilo (che non possono somministrare) fino al mio arrivo
Storia di meno di un mese fa: un bimbo in una materna lancia un cavallino addosso a un bimbo più piccolo, lo colpisce nell'occhio avvertono i genitori e aspettano il loro arrivo, il bimbo ha perso l'uso dell'occhio... (oculista conferma che se fosse stato portato prima si sarebbe potuto recuperare)

Quindi scusate, ma io il cellulare lo tengo acceso senza suoneria, lo guardo solo per controllare l'orario e nel cambio dell'ora, e se per caso dovessi vedere una chiamata del nido di mio figlio l'ultimissimo dei miei pensieri sarebbe mandare un ragazzo a cercare un bidello (occupato chissà dove) perché guardi la classe mentre vado in segreteria a chiedere di fare una telefonata!

Detto questo non giustifico certo chi lo tiene acceso a suoneria o comunque lo consulta spesso o peggio risponde a messaggi e chiamate! Ma esiste un uso discreto, non lesivo della didattica che non capisco perché condannare per principio è vero le esigenze c'erano e si sopravviveva ma quando mio padre è stato operato di cuore sono andata a scuola ho fatto regolarmente lezione mentre lui era sotto i ferri ma con il cellulare ben acceso (con suoneria per la prima e ultima volta fin ora nella mia vita) nella borsa, ai "vecchi tempi" avrei chiesto un giorno e sarei rimasta dietro la porta della sala operatoria accanto a mia madre. Così come adesso lascio il bimbo a casa con la febbre alla baby sitter e vado a scuola tranquilla perché so che tra segreteria e cellulare sono raggiungibile forse se dovessi affidarmi solo al telefono di scuola preferirei rimanere a casa personalmente.

p.s. per ironia della sorte l'unica volta che l'asilo mi ha chiamata durante l'orario scolastico, stavo facendo lezione quindi non ho visto la chiamata e mi è arrivato il bidello in classe ad avvertirmi che la segreteria doveva parlarmi e quando gli ho detto che sarei andata a fine lezione mi ha ribattuto che dovevo andare immediatamente: poverino il segretario non solo aveva preso nota ma aveva chiesto informazioni per poter essere il più circostanziato possibile
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Gio Dic 18, 2014 11:47 pm

catiusciagr ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Valerio ha scritto:
Siete delle sagome ;-)
Si, infatti ci sparano addosso da tutti i lati

Valerio:"Siete delle sagome "
Perchè?
cos'hai contro gli endecasillabi?

Avido:"Si, infatti ci sparano addosso da tutti i lati"
Non volevo sparare su nessuno...
Anzi, la battuta sul coltello era efficacissma.
Ed è scritto nel primo verso.
Si ma infatti non ce l'avevo con nessuno, era una battuta che faceva riferimento alla situazione generale dei docenti (precariato, scatti, 24 ore, responsabilità che ci attribuiscono ecc)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6138
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Ven Dic 19, 2014 12:01 am

Ma che palle, che palle, che grandissime palle, strapalle, megapalle dell'esperimento di Cavendish.

Abbiamo capito quale è il principio espresso da tanti colleghi qui sopra: esiste una norma che dice che i cellulari in classe vanno tenuti spenti, ma tutti sguazzano allegramente nella convinzione che la norma non valga un ciufolo, perché ognuno deve sentirsi autorizzato a decidere da solo se rispettarla o no.

Al massimo si arriva a concepire che la norma vada rispettata "salvo casi di eccezione".

Ma siccome chiunque pretende di essere qualificato ad autocertificarsi da solo che cos'è "eccezione" e cosa no, allora tutti sguazzano ancora più felici nella convinzione che la norma sia finta e che sia come se non ci fosse.

Per cui, CHIUNQUE deve avere il diritto non solo di tenersi il cellulare acceso durante le ore di lezione, ma anche di usarlo come cavolo gli pare durante le ore di lezione stesse, perché solo l'interessato ha il diritto di decidere quali sono "eccezioni" e quali no. Ovviamente le motivazioni personali proprie sono sempre eccezioni valide e ragionevoli, mentre quelle degli altri si possono discutere diversamente. Basta pronunciare l'espressione lessicale magica secondo cui "è solo questione di buon senso". Però tutti sono convinti di avere buon senso, anche quelli che in realtà non ce l'hanno proprio, e quindi la definizione stessa vale un ciufolo al quadrato.

Ma ci si arriva, con un minimo di raziocinio "modello base", a capire che se l'eccezione si manifesta tutti i giorni diverse volte al giorno, allora vuol dire che NON E' VERO che è un'eccezione??????

Lo si vuole capire che se uno ha bisogno assoluto di tenere il cellulare acceso e di consultarlo ogni cinque minuti (una volta per guardare che ore sono, una volta per vedere quanto fa 7 per 12, un'altra per calcolare quanto fa il 75% di 30, una volta per verificare in quale classe deve andare all'ora successiva, una volta per accertarsi se la figlia in un'altra scuola gli sta comunicando in tempo reale quanto ha preso al compito, una volta per controllare come sono le previsioni del tempo per la domenica, e un'altra ancora per rispondere ai saluti della zia), vuol dire che è un problema squisitamente SUO, e non della norma che è sbagliata?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Ven Dic 19, 2014 11:39 am

se dovessi dire a scuola: scegliete pure, o sto a casa tutti i giorni di 104 che mi spettano o vengo a scuola con il cellulare acceso.
secondo voi la scuola, gli alunni, i genitori...cosa sceglierebbero?

mah...non so...io davvero non son facile al sentimento dell'invidia...ma in certi casi invidio davvero le granitiche certezze che vedo in molti colleghi.
io quelle certezze le avevo da adolescente, oh e come si viveva meglio!
nero o bianco, punto.
crescendo/invecchiando, magari non sempre per mia libera volontà sto scoprendo un infinito mondo di sfumature di grigio...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Ven Dic 19, 2014 12:16 pm

Primo: con la maggior parte delle circolari mi ci pulisco il culo; spesso sono contro la legge e quando non lo sono, sono conformi al mio buon senso e le attuo prima che le scrivano.
Ricordiamo che le circolari non sono leggi nè decreti ministeriali ma direttive, ordini scritti.

Quella a cui ci stiamo riferendo è questa ?
"Circolare Ministeriale 25 agosto 1998, n. 362

GAB/III
Prot.n. 30885/BL

Oggetto: Uso del telefono cellulare nelle scuole

E’ stato segnalato a questa amministrazione che l’abitudine all’uso della telefonia cellulare si sta diffondendo anche nel mondo della scuola.

La questione è stata peraltro oggetto di una interrogazione parlamentare nella quale viene denunciato l’utilizzo del cosiddetto "telefonino" da parte dei docenti anche durante le ore di lezione.

E’ chiaro che tali comportamenti - laddove si verifichino - non possono essere consentiti in quanto si traducono in una mancanza di rispetto nei confronti degli alunni e recano un obiettivo elemento di disturbo al corretto svolgimento delle ore di lezione che, per legge, devono essere dedicate interamente all’attività di insegnamento e non possono essere utilizzate - sia pure parzialmente - per attività personali dei docenti.

Premesso quanto sopra si invitano le SS.LL. a portare a conoscenza dei Capi delle istituzioni scolastiche il contenuto della presente circolare affinché ne informino il dipendente personale scolastico.  

IL MINISTRO"

Dove sta scritto che il telefonino deve essere spento ?

Io leggo che non deve sottrarre tempo al lavoro e non deve essere di disturbo alla lezione.

Questo significa (e non ho scritto "per me") che non è vietato (quindi è consentito) usarlo come orologio, come strumento didattico (calcolatrice, browser internet, chiamata di emergenza al 118, 113 ed infiniti altri casi).
Non è consentito usarlo per cazzeggio (messaggini all'amante, telefonate agli amici, navigazione su orizzontescuola) e non sarebbe consentito per le emergenze personali.
Sono una persona posso sbagliare ed il mio errore è fregarmene di quest'ultimissima cosa. L'importante è non farsi beccare, come i nostri alunni, le loro famiglie ed i nostri governanti ci insegnano quotidianamente.

Non mi pagano come alfiere della legalità e non intendo farlo.


Ultima modifica di avidodinformazioni il Ven Dic 19, 2014 12:55 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15789
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Docenti e telefonino   Ven Dic 19, 2014 12:17 pm

tellina ha scritto:
se dovessi dire a scuola: scegliete pure, o sto a casa tutti i giorni di 104 che mi spettano o vengo a scuola con il cellulare acceso.
secondo voi la scuola, gli alunni, i genitori...cosa sceglierebbero?

mah...non so...io davvero non son facile al sentimento dell'invidia...ma in certi casi invidio davvero le granitiche certezze che vedo in molti colleghi.
io quelle certezze le avevo da adolescente, oh e come si viveva meglio!
nero o bianco, punto.
crescendo/invecchiando, magari non sempre per mia libera volontà sto scoprendo un infinito mondo di sfumature di grigio...
qualcosa mi dice che non sei tu "la sottomessa"
Tornare in alto Andare in basso
 
Docenti e telefonino
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ferie e collegio docenti
» Formazione obbligatoria docenti????
» consigli sul cellulare
» chi manda la visita fiscale?
» Esami di terza media e obbligo di assistenza alle prove scritte (alunno h non ammesso)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: