Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 chi presente ai colloqui?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
apm



Messaggi : 230
Data d'iscrizione : 27.02.12

MessaggioOggetto: chi presente ai colloqui?   Mar Dic 16, 2014 10:02 pm

Chiedo: ai colloqui chi può presentarsi?
mi son sempre capitati madre, padre, fratelli, conviventi, compagni dei genitori... Ma possono essere presenti i fidanzati degli alunni minorenni anche se in presenza dei "suoceri"?

Possono assistere al colloquio? grazie
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Mar Dic 16, 2014 10:15 pm

l'importante è che ci sia uno dei genitori o in via del tutto eccezionale un fratello o una sorella adulti. Per il resto possono portarsi dietro pure il cane il gatto e il canarino
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Mar Dic 16, 2014 11:52 pm

I genitori, titolari del diritto alla privacy, implicitamente acconsentono alla presenza del fidanzato/a; contenti loro .....
Tornare in alto Andare in basso
Online
yunola



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 4:46 pm

Ciao a tutti! Recupero questo vecchio argomento per chiedere una delucidazione: se dovesse presentarsi ai colloqui il compagno della madre di un ragazzino io posso (=devo) rifiutarmi di fare il colloquio, giusto? Cambia qualcosa se è il nuovo marito? E se la madre si presenta con il compagno/marito siamo certi che il colloquio possa essere svolto alla presenza di quest'ultimo? Lo chiedo perché anni fa una collega raccontò che una sua amica e collega era stata denunciata dalla madre del ragazzino perché lei aveva fatto il colloquio con il padre alla presenza della nuova moglie di lui. Non vorrei aver distorto il ricordo di questo racconto con il tempo, ma la collega passò un guaio e siccome è probabile che io mi possa trovare a breve in una situazione simile volevo essere ferrata sulle regole a riguardo dello svolgimento dei colloqui. Grazie in anticipo a chi risponderà.
Tornare in alto Andare in basso
miranda



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 6:29 pm

Nel caso di genitori separati di minori la scuola deve seguire alcune procedure per non avere problemi:
- acquisire la sentenza di separazione o divorzio e verificare che tipo di affidamento c'è - congiunto, solo affido ad un genitore. In caso di affido congiunto, indipendentemente da chi convive con il minore tutte le comunicazioni vanno inviate ad entrambi i genitori.
- fare scrivere ai genitori affidatari chi può ritirare il minore o essere informato nei colloqui. In ogni caso possono far parte dei genitori eleggibili solo quelli "veri" e non i nuovi compagni.
Sembrano banalità, ma può succedere di tutto. Una volta la nuova compagna della madre voleva essere informata sul profitto di un ragazzo addirittura per telefono. Non vi dico le lettere di diffida del padre!
Ultimamente nella mia scuola ci sono molti padri extracomunitari che, dopo aver picchiato brutalmente la moglie ed essere stati denunciati al tribunale con divieto di prelevare i figli da scuola, entrano di nascosto tra gli altri genitori e dobbiamo chiamare la polizia per allontanarli.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 6:32 pm

Il titolare del diritto alla privacy è il genitore ed il genitore ne dispone come vuole.
Se il genitore non si fa problemi a far presenziare il compagno non c'è motivo che te ne faccia tu, del resto in separata sede avrebbe tutti i diritti di spifferargli quello che tu gli hai impedito di sentire di prima mano, con tutti gli inconvenienti (informazioni distorte) del caso.

Il marito della madre credo sia genitore adottivo in automatico, credo abbia doveri educativi e credo abbia quindi diritto a ricevere le comunicazioni necessarie.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 6:37 pm

miranda ha scritto:
- fare scrivere ai genitori affidatari chi può ritirare il minore o essere informato nei colloqui.

Ovviamente parli di sostituzione del titolare del diritto, non di semplice accompagnamento

In ogni caso possono far parte dei genitori eleggibili solo quelli "veri" e non i nuovi compagni.

Elezione dei rappresentanti intendi ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Romado72



Messaggi : 3520
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 6:38 pm

Ma non penso proprio avido. Il genitore puó anche contrarre un nuovo matrimonio, ma i "genitori" del figlio sono quelli che aveva già.
Non è che compri il pacchetto competo: moglie e figli. Che, siamo matti?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8329
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 6:58 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Il titolare del diritto alla privacy è il genitore ed il genitore ne dispone come vuole.
Se il genitore non si fa problemi a far presenziare il compagno non c'è motivo che te ne faccia tu, del resto in separata sede avrebbe tutti i diritti di spifferargli quello che tu gli hai impedito di sentire di prima mano, con tutti gli inconvenienti (informazioni distorte) del caso.

Il marito della madre credo sia genitore adottivo in automatico, credo abbia doveri educativi e credo abbia quindi diritto a ricevere le comunicazioni necessarie.

Una signora con figli divorzia e si risposa e i suoi figli diventano automaticamente adottati dal nuovo marito e non più figli del padre naturale?

Scherzi, vero, avido?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 7:02 pm

Ire ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Il titolare del diritto alla privacy è il genitore ed il genitore ne dispone come vuole.
Se il genitore non si fa problemi a far presenziare il compagno non c'è motivo che te ne faccia tu, del resto in separata sede avrebbe tutti i diritti di spifferargli quello che tu gli hai impedito di sentire di prima mano, con tutti gli inconvenienti (informazioni distorte) del caso.

Il marito della madre credo sia genitore adottivo in automatico, credo abbia doveri educativi e credo abbia quindi diritto a ricevere le comunicazioni necessarie.

Una signora con figli divorzia e si risposa e i suoi figli diventano automaticamente adottati dal nuovo marito e non più figli del padre naturale?

Scherzi, vero, avido?Non più figli del padre naturale certo che no, ma il nuovo marito credo che degli obblighi li acquisisca; parlo di matrimonio, non convivenza.

Tornare in alto Andare in basso
Online
Romado72



Messaggi : 3520
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 7:03 pm

Assolutamente no.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8329
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 7:09 pm

ma no, avido. Nella maniera più assoluta no.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
russele



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 7:15 pm

Ma certo che no! Comunque è sempre bene avere un nulla osta a ricevere i compagni o i nonni. Talvolta le beghe dei separati sono davvero rognose.
Poi, quando mi capita che si presentino in due, o allontano uno o chiamo un collega a testimonianza. È capitata una faccenda di presunte accuse e da allora ci regoliamo tutti cosí.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4698
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 7:44 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Il titolare del diritto alla privacy è il genitore ed il genitore ne dispone come vuole.
Se il genitore non si fa problemi a far presenziare il compagno non c'è motivo che te ne faccia tu, del resto in separata sede avrebbe tutti i diritti di spifferargli quello che tu gli hai impedito di sentire di prima mano, con tutti gli inconvenienti (informazioni distorte) del caso.

Il marito della madre credo sia genitore adottivo in automatico, credo abbia doveri educativi e credo abbia quindi diritto a ricevere le comunicazioni necessarie.

Confondi tra divorziata e vedova. E comunque, anche se sposi una vedova, l'adozione dei suoi figli non è automatica, ma possibile. mentre non credo proprio sia possibile nel caso di signora divorziata (il padre legale è in vita).
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15825
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 7:45 pm

OK, ho controllato, avevo detto una cazzata; quindi il marito della madre, non padre naturale, può fottersene altamente del figlio ? Non ha alcun dovere (legalmente, non intendo moralmente o a livello di opportunità) verso il figlio ? Nessun sostegno nè economico nè morale ? Può ignorarlo e non parlargli ? Se la mamma muore può salutarlo e fregarsene di lui ?

E' una cosa che fatico a considerare compatibile con l'istituzione del matrimonio, ma pare così.
Tornare in alto Andare in basso
Online
@melia



Messaggi : 999
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 8:11 pm

Se al padre naturale tolgono la patria potestà credo ci sia la possibilità di un'adozione, ma fino a che i ragazzi hanno un padre naturale non sono adottabili dal marito della madre.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 8:45 pm

avidodinformazioni ha scritto:
OK, ho controllato, avevo detto una cazzata; quindi il marito della madre, non padre naturale, può fottersene altamente del figlio ? Non ha alcun dovere (legalmente, non intendo moralmente o a livello di opportunità) verso il figlio ? Nessun sostegno nè economico nè morale ? Può ignorarlo e non parlargli ? Se la mamma muore può salutarlo e fregarsene di lui ?


Di solito il problema è esattamente il contrario, ossia casi in cui il bambino è figlio di uno solo dei due, ma anche se l'altro l'ha allevato a tutti gli effetti come se fosse figlio suo anche senza fare un'adozione formale... e se il genitore biologico muore, l'altro non ha alcuna possibilità di avanzare qualche diritto di continuare a mantenere una relazione col figlio acquisito anche se VUOLE farlo. Se tutte le persone coinvolte solo persone civili, si mettono d'accordo, ma se ad esempio i nonni o gli zii biologici decidono che non vogliono farglielo più vedere, la legge dà ragione a loro.

Per quale motivo credevi che ci fosse tanta gente che si scalda tanto per rivendicare la "stepchild adoption"? Non penserai mica che sia un inutile dettaglio folkloristico che interessa solo ai gay e a una piccola minoranza di fricchettoni alternativi, no?

Citazione :
E' una cosa che fatico a considerare compatibile con l'istituzione del matrimonio, ma pare così.

Il matrimonio regolamenta i diritti e i doveri dei due coniugi tra loro, mica quelli verso i figli o i figliastri...

Se il figlio è legalmente tuo (che sia biologico, adottato, riconosciuto imemdiatamente alla nascita o riconosciuto dopo, ma legalmente figlio tuo) allora i diritti e i doveri verso il figlio sono esattamente gli stessi, indipendentemente che tu sia sposato con sua madre o no, che tu sia sposato con un'altra donna che non è sua madre o no, che tu sia separato, divorziato, vedovo, riconvivente per la quarta volta, che tu abbia altri figli o no, o che la madre sia sposata con qualcun altro o no. Se il figlio non è legalmente tuo, non è figlio tuo, il matrimonio non c'entra niente.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 9:12 pm

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Il titolare del diritto alla privacy è il genitore ed il genitore ne dispone come vuole.
Se il genitore non si fa problemi a far presenziare il compagno non c'è motivo che te ne faccia tu, del resto in separata sede avrebbe tutti i diritti di spifferargli quello che tu gli hai impedito di sentire di prima mano, con tutti gli inconvenienti (informazioni distorte) del caso.

Il marito della madre credo sia genitore adottivo in automatico, credo abbia doveri educativi e credo abbia quindi diritto a ricevere le comunicazioni necessarie.

Confondi tra divorziata e vedova. E comunque, anche se sposi una vedova, l'adozione dei suoi figli non è automatica, ma possibile. mentre non credo proprio sia possibile nel caso di signora divorziata (il padre legale è in vita).

L'adozione formale dei figlio biologico del coniuge si può fare se questo figlio ha legalmente un genitore solo. Se l'altro genitore è separato ma esiste, è vivente ed è legalmente riconosciuto, non esiste che si possa fare un'adozione da parte di un altro, nemmeno se il genitore effettivo è del tutto inesistente nella pratica, o se è un cialtrone conclamato che se n'è sempre fregato del figlio.

L'adozione si può fare appunto, nel caso di cui sopra, perché l'altro genitore è morto... oppure molto più spesso succede nel caso della ex ragazza madre che si sposa con il secondo compagno dopo aver già allevato da sola un figlio che non era mai stato riconosciuto dal vero padre biologico, e che per la legge il padre non ce l'ha proprio.

E oltretutto non è automatica su richiesta, ma è una procedura di una farraginosità e lungaggine paurosa.

Conosco un paio di casi di famiglie che l'hanno fatto, e garantiscono che è stata un'esperienza massacrante dal punto di vista burocratico e legale... tanto che parecchia gente, avvocati compresi, avevano fatto loro capire tra le righe che forse non valesse la pena di accollarsela, e fosse più semplice utilizzare la scorciatoia irregolare, ovvero una dichiarazione fasulla di riconoscimento di paternità naturale a scoppio ritardato (che appunto sarebbe illegale).

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
yunola



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 10:04 pm

Scusate se riconduco la discussione al mio quesito, molto meno interessante del dibattito al quale ha portato: dunque io non sono tenuta, o meglio sono tenuta a non fare colloqui con i nuovi mariti/nuove mogli dei genitori dei ragazzi, giusto? Perché posso comunicare solo con padre, madre o chi ne fa le veci, è corretto? C'è un riferimento, anche super generale, da tenere presente in caso di contestazioni? Scusate, non entro nei dettagli ma da questa famiglia mi aspetto di tutto. Grazie ancora.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3520
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 10:12 pm

Il riferimento è che un figlio ha una madre che si chiama X e un padre che si chiama Y, siano essi conviventi, coniugati, separati o divorziati. Se nessun giudice si è pronunciato per togliere la patria potestà all'uno o all'altro tu devi conferire con l'uno e/o con l'altro. Compagni e nuovi coniugi hanno, con il figlio, lo stesso rapporto e gli stessi diritti doveri del fruttivendolo dietro casa, cioè nessuno. Tu non sei autorizzata a parlare con nessun altro che con loro. E se l'uno o l'altro ti dovesse mandare a colloquio il nuovo compagno/coniuge, non sei tenuta a comunicare loro alcunchè, anche dietro loro espressa richiesta.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 10:51 pm

No, scusa, questo non mi torna: vuoi dire che il genitore non ha diritto di conferire una delega a qualcuno, se vuole, e se se ne prende la responsabilità personalmente?

A me è capitato di ricevere a colloquio nonni, zie, e perfino insegnanti di ripetizioni private che seguivano il ragazzo, inviati in sostituzione del genitore: li ho sempre accettati, purché ci fosse una delega scritta, con copia del documento e firma. In tal caso, che problema c'è?

E a maggior ragione, se il genitore arriva di persona facendosi accompagnare da qualcun altro per scelta propria, non ha diritto di decidere personalmente se condividere il colloquio con qualcun altro o no? Una volta mi è capitata una madre che aveva portato al colloquio la propria stessa madre, perchè questa era un'insegnante di matematica in pensione, ed era lei che aiutava occasionalmente il nipote nello studio della materia: cosa avrei dovuto fare, sbattere fuori la nonna dicendo che ero autorizzata a parlare solo con la madre, nonostante quest'ultima fosse perfettamente consenziente al fatto che ci fosse anche la nonna, e ci teneva molto che presenziasse anche lei?

Altra variante ricorrente e legalmente quasi irrisolvibile: alle superiori, quando arrivano a colloquio i genitori di alunni già maggiorenni, bisogna sbatterli fuori tutti a prescindere, a meno di non avere la delega scritta del figlio stesso? Chi di noi si è mai sognato di farlo realmente?

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Romado72



Messaggi : 3520
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 11:11 pm

Quello che posso dirti è che a me è capitato, per motivi lavorativi, di non poter andare al ricevimento genitori di mio figlio. Volevo fare una delega scritta, alla mia tata, ma le maestre mi hanno fatto sapere, gentilmente, che loro avrebbero riferito solo a me o al padre del bambino.
Tra l'altro, in teoria, un conto è andare al colloquio con una persona, e un conto è delegare una persona, anche se, in entrambi i casi,noi docenti potremmo essere messi nei casini, nelle famiglie di ex innamorati.
Ad esempio, se il papà divorziato/separato si dovesse recare a colloquio con sua madre (la nonna), in assenza di una "liberatoria" da parte della madre, e questa, in virtù dei pessimi rapporti con lui e i suoi consanguinei (e famiglie così ce ne sono a iosa!), lo venisse a sapere, potrebbe avere da ridire, e la rogna, ovviamente, sarebbe del docente.
È ovvio che sono casi estremi, ma possono verificarsi.
Se poi, in una famiglia normale, con mamma e papà d'amore e d'accordo, si recano a colloquio anche zii, nonni, bisnonni e trisavoli non succederà nulla sicuramente.
Io mi riferivo al caso della collega yunola, in cui si parla di compagni e compagne dei genitori, a meno che l'ex compagno/a non deleghi il nuovo compagno/a ad andare al colloquio: mosche bianche direi.
Quando ho detto: dietro loro espressa richiesta, intendevo dire "dietro espressa richiesta del padre/madre di delegare il suo compagno/a o che sia, ma che non è padre/madre del bimbo"
Tornare in alto Andare in basso
yunola



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Gio Mar 31, 2016 11:58 pm

Ok, grazie infinite per i chiarimenti.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8329
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Ven Apr 01, 2016 7:59 am

secondo me le faccende tra famigliari sono faccende tra famigliari e la scuola non c'entra nulla.
Si denunceranno e si scanneranno tra loro.

Nel senso: il genitore che mantiene la responsabilità genitoriale sul figlio anche in caso di separazione o divorzio ha pieno diritto di disporne. Se decide che qualcuno possa essere presente al colloquio nel quale egli stesso è presente la scuola non può opporgli rifiuto (come giustamente faceva notare avido, chi può comunque impedirgli di parlare del proprio figlio con chi desidera?)

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
yunola



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Re: chi presente ai colloqui?   Ven Apr 01, 2016 9:05 am

Nel mio caso però la mamma credo intenda mandarmi il nuovo marito e farmici parlare senza la sua presenza. In ogni caso, anche se lei fosse presente, il problema secondo me è principalmente del docente, perché il genitore non penso abbia l'obbligo di tenere segreto ciò che intende condividere con nuovo/a compagno/a della vita del figlio, ma se noi siamo tenuti a fare colloqui solo con i genitori allora sì che ci troveremmo nell'occhio del ciclone (noi, non l'ex, ironia della sorte!). Ecco a me interessava proprio capire se abbiamo questo dovere e, date le risposte, mi sento in diritto di rispedire indietro chiunque altro si presenti.
Tornare in alto Andare in basso
 
chi presente ai colloqui?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» eccomi presente
» colloqui individuali con i genitori
» Posso avere un figlio con questo referto?
» Creare un Contatore Click
» Leggi curiose

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: