Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Jobs act: cosa cambia?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
AutoreMessaggio
Sarvo



Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioOggetto: Jobs act: cosa cambia?    Sab Dic 27, 2014 11:36 am

Promemoria primo messaggio :

Qualcuno può spiegarmi cosa cambia per i già in ruolo?
E per i prossimi assunti?
Grazie
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: Jobs act: cosa cambia?    Ven Gen 09, 2015 3:50 pm

marcob ha scritto:
Non rileva un bel niente. Se secondo lei basta avere servizio per essere considerato meritevole, vive proprio sulla Luna. Saluti.

E se del merito ce ne fregassimo un po'? E' così importante questo merito? Non è meglio puntare sulla qualità della scuola invece farci azzuffare per quattro spiccioli in più?
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Jobs act: cosa cambia?    Ven Gen 09, 2015 4:40 pm

chicca70 ha scritto:
Non basta avere servizio per essere considerato meritevole

Certo. Prova ne sia che c'è molta gente che, senza avere né abilitazione né aver mai fatto un concorso in vita sua, ha accumulato anni di "servizio". Come ha detto Marco, hanno avuto solo la fortuna di inserirsi nella graduatoria giusta e in cdc in cui c'era disponibilità di supplenze per carenza di titolari ed abilitati (un esempio: Spagnolo). Poi, poveri cocchi, hanno avuto in regalo anche il Pas. Altro che merito, è puro c**o.
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Jobs act: cosa cambia?    Ven Gen 09, 2015 4:57 pm

Forum educazione fisica ha scritto:
E se del merito ce ne fregassimo un po'? E' così importante questo merito? Non è meglio puntare sulla qualità della scuola invece farci azzuffare per quattro spiccioli in più?

Scusa, e come la determineremmo questa qualità della scuola (che, tengo a precisare, abbiamo tutti a cuore... spero), se non con la qualità del corpo docente selezionato in base al merito?
Con le sanatorie?
Con il servizio maturato per fortuna o inciuci con le paritarie?
Con le riconversioni alla carlona?

Senza polemica... come??
Tornare in alto Andare in basso
giulianova



Messaggi : 1341
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: Jobs act: cosa cambia?    Ven Gen 09, 2015 6:35 pm

Conosco un laureato in agraria che si vergogna ancora adesso di aver dovuto insegnare matematica in un periodo di "riconversioni" obbligatorie.
Conosco invece varie insegnati di matematica che non si vergognano di fare lavagnate di formule dando le spalle alla classe senza verificare che gli alunni abbiano capito una beneamata cippa.
E poi li riempono anche di compiti a casa.
Il servizio non implica qualità.
Aver passato un concorso (per bravura o per c**o) neanche.
I 40 anni di insegnamento neppure
La qualità l'hai realizzata quando una pluriripetente ti dice: "grazie, prof, ero arrivata in quarta a stento e poi con lei ho capito a cosa serve la matematica".
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Jobs act: cosa cambia?    Ven Gen 09, 2015 6:49 pm

giulianova ha scritto:
Conosco un laureato in agraria che si vergogna ancora adesso di aver dovuto insegnare matematica in un periodo di "riconversioni" obbligatorie.
Conosco invece varie insegnati di matematica che non si vergognano di fare lavagnate di formule dando le spalle alla classe senza verificare che gli alunni abbiano capito una beneamata cippa.
E poi li riempono anche di compiti a casa.
Il servizio non implica qualità.
Aver passato un concorso (per bravura o per c**o) neanche.
I 40 anni di insegnamento neppure
La qualità l'hai realizzata quando una pluriripetente ti dice: "grazie, prof, ero arrivata in quarta a stento e poi con lei ho capito a cosa serve la matematica".

Ti straquoto e ti applaudo, perché io conosco gente che:
-Insegna spagnolo e lo parla come Panariello ("Buonaseras, come states?") ma fa supplenze da anni;
-Sarà riconvertita sul sostegno quando finora ha insegnato ad affettare il prosciutto e ad apparecchiare i tavoli;
-Prenderà il ruolo a scuola dopo anni di altro impiego perché "vuoi mettere, tre mesi di ferie in estate? E mezza giornata libera?" (giuro).
Ecco a chi fa comodo la riforma RenzieGiannini.
Tornare in alto Andare in basso
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: Jobs act: cosa cambia?    Ven Gen 09, 2015 6:50 pm

Onofrio Del Grillo ha scritto:
Forum educazione fisica ha scritto:
E se del merito ce ne fregassimo un po'? E' così importante questo merito? Non è meglio puntare sulla qualità della scuola invece farci azzuffare per quattro spiccioli in più?

Scusa, e come la determineremmo questa qualità della scuola (che, tengo a precisare, abbiamo tutti a cuore... spero), se non con la qualità del corpo docente selezionato in base al merito?
Con le sanatorie?
Con il servizio maturato per fortuna o inciuci con le paritarie?
Con le riconversioni alla carlona?

Senza polemica... come??
Non la determiniamo, l' aumentiamo e basta attraverso un comunismo scolastico, potere alla classe docente, diminuzione del monte ore settimanale, tetto di 15 alunni per classe, supporto psicologico per i docenti, riconversione della figura del ds, rottura dei legami perversi tra istruzione e profitto economico, abolizione radicale dell'autonomia scolastica e nessuna valutazione dell' operato dell' insegnante perlomeno non fino a quando il malato sarà guarito.
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
jeppo16



Messaggi : 418
Data d'iscrizione : 18.10.14

MessaggioOggetto: Re: Jobs act: cosa cambia?    Ven Gen 09, 2015 7:06 pm

sull'abolizione dell'autonomia sono completamengte d'accordo ( per me è stata l'origine del male). su altre riforme tipo i 15 alunni credo che davvero non ce la faremo per una questione economica
Tornare in alto Andare in basso
Onofrio Del Grillo



Messaggi : 689
Data d'iscrizione : 25.04.14

MessaggioOggetto: Re: Jobs act: cosa cambia?    Ven Gen 09, 2015 7:20 pm

Io sarei più per un ritorno alla situazione pre-Gelmini. Non che fosse un bengodi allora, ma almeno che si ristabiliscano le ore tolte a varie materie e laboratori (che hanno creato la pazzesca situazione degli esuberi, con gente che non si sa più dove mettere). Il baratro è stato aperto dalla Gelmini, e questi lo stanno allargando con un'immissione di massa che paralizzerà il reclutamento docenti nella scuola italiana per un ventennio e più.
Tornare in alto Andare in basso
 
Jobs act: cosa cambia?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
 Argomenti simili
-
» si inizia dal proprio ciclo o no?cosa cambia?
» cosa posso regalare ho bisogno di consigli
» cosa fare e non fare durante il pt?
» La vita non ti chiede mai di cosa hai voglia o no!
» il finale non cambia mai

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: