Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15831
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Mer Gen 07, 2015 2:56 pm

http://www.orizzontescuola.it/guide/evacuazione-degli-alunni-disabilit-motorie

"Nel caso si abbia la presenza di un disabile motorio, occorre in primis verificare il grado di collaborazione che questo può fornire ed agire secondo le due seguenti tipologie di azioni:

sollevamento della persona da soccorrere
spostamenti di parti del corpo della persona"

In un articolo dove sostanzialmente si ripete più volte una banalità colossale ovvero che i disabili vanno aiutati ad uscire dalla scuola, si trova posto per la chicca evidenziata.

Mi si permetta anche di sottolineare la qualità dell'incipit: "I criteri per l’evacuazione di alunni o personale diversamente abile variano in base alla tipologia di disabilità."
Ma stiamo parlando di disabili o di diversamente abili ? Qualora fossero la stessa cosa, che necessità c'era di inventarsi un termine nuovo quando ce n'era uno vecchio che rendeva perfettamente l'idea ?
Ma i disabili ci fanno così schifo da non riuscire a parlarne con serenità ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Mer Gen 07, 2015 4:30 pm

Si chiama "politicamente corretto" o, se vuoi, "politically correct". E' il modo moderno per indicare l'ipocrisia.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Mer Gen 07, 2015 4:40 pm

Ma chi è questa signora?

Vorrei chiederle spiegazioni su quali parti del corpo è necessario provvedere a spostare e quali invece lasciare in balia degli eventi.
Non è stata esaustiva nella sua relazione tecnica e questo per una professionista non va bene.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6171
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Mer Gen 07, 2015 5:55 pm

"Evacuazione a tranci"????

In enigmistica sarebbe equivalente a un'eliminazione di rifiuti fisiologici solidi che si presentano compattati in un pezzo alla volta... ovvero un meraviglioso sinonimo di S*R*NZA*A.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Mer Gen 07, 2015 5:57 pm

Si spera che non ci sia stata un'esplosione di mezzo a rendere possibile la procedura indicata.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Mer Gen 07, 2015 6:29 pm

Vero, non ci avevo pensato: a seguito di una esplosione è appropriato dare indicazioni ed evidenziare l'opportunità di spostare le parti del corpo dei soggetti coinvolti.

Giusto!!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 1:25 am

Per fortuna abbiamo solo quattro arti, se fossimo polpi sarebbe un bel problema far evacuare un tentacolo alla volta. Le parti di corpo che restano rischiano di finire arrosto prima che siamo riusciti a spostare l'intero campionario. Eventualmente si possono spostare 2-3 parti di corpo per volta? giusto per snellire l'evacuazione
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 8:34 am

vedi poi da dove nascono i fraintendimenti? Tu hai pensato agli arti quando hai letto parti del corpo, io ho pensato ai tranci e avevo idealmente diviso in tre: torso, gambe e testa, ma se invece la signora intendeva ogni singola parte? mamma mia quanti addetti alla sicurezza dovrebbero essere impiegati per una sola persona da evacuare!!! No, direi proprio che il suggerimento di spostare le persone a parti del corpo non è strategicamente corretto per una evacuazione veloce.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5365
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 2:05 pm

o magari intendeva suggerire di salvare la carrozzina (il busto, la protesi, l'occhiale) e lasciare lì il "cavaliere"...
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 2:50 pm

Un tempo si diceva cieco, poi si passò a non vedente, oppure videoleso; secondo la logica del politically correct, si potrebbe parlare di un "diversamente vedente" tanto per indicare il daltonico che il cieco totale.
Con la stessa progression, handicappato è diventato disabile, poi diversamente abile; applicando la logica del "diversamente" (che vorrebbe dire che non è di meno, ma solo differente) abbiamo non più anziani ma diversamente giovani, alunni diversamente promossi, e politici diversamente onesti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15831
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 5:52 pm

Ire ha scritto:
vedi poi da dove nascono i fraintendimenti?  Tu hai pensato agli arti quando hai letto parti del corpo, io ho pensato ai tranci e avevo idealmente diviso in tre: torso, gambe e testa,  ma se invece la signora intendeva ogni singola parte?  mamma mia quanti addetti alla sicurezza dovrebbero essere impiegati per una sola persona da evacuare!!!  No, direi proprio che il suggerimento di spostare le persone a parti del corpo non è strategicamente corretto per una evacuazione veloce.
E se ce lo mangiamo e poi lo evacuiamo il giorno dopo con calma ?

Umorismo noir
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 6:21 pm

guarda, probabilmente l'esperta in sicurezza non ha avuto l'idea, altrimenti l'avrebbe suggerito!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 6:26 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Un tempo si diceva cieco, poi si passò a non vedente, oppure videoleso; secondo la logica del politically correct, si potrebbe parlare di un "diversamente vedente" tanto per indicare il daltonico che il cieco totale.
Con la stessa progression, handicappato è diventato disabile, poi diversamente abile; applicando la logica del "diversamente" (che vorrebbe dire che non è di meno, ma solo differente) abbiamo non più anziani ma diversamente giovani, alunni diversamente promossi, e politici diversamente onesti.
Seguendo l'evoluzione terminologica, posso definirmi "diversamente imperfetto" o "diversamente stupido"?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8332
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 6:29 pm

Citazione :
Un tempo si diceva cieco, poi si passò a non vedente, oppure videoleso; secondo la logica del politically correct, si potrebbe parlare di un "diversamente vedente" tanto per indicare il daltonico che il cieco totale.
Con la stessa progression, handicappato è diventato disabile, poi diversamente abile; applicando la logica del "diversamente" (che vorrebbe dire che non è di meno, ma solo differente) abbiamo non più anziani ma diversamente giovani, alunni diversamente promossi, e politici diversamente onesti.

a questo proposito mi piace sempre tanto una vignetta che circola in rete dove si vede un illustre personaggio davanti ad una persona in carrozzina. L'illustre personaggio si interroga se parlare di un handicappato di un diversamente abile di un disabile..... la persona in carrozzina risponde: "veramente mi chiamo Carlo"

E' assolutamente necessario trovare una definizione ma mi fa tanto pena la ricerca del politically correct. L'unica cosa politically correct è il rispetto che si deve e quello non è dato da una o da un'altra definizione.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lilly1



Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 20.12.14

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 6:39 pm

avevo un vicino di casa che di professione era spazzino a cui fu poi cambiato il nome in operatore ecologico, ma diceva che il lavoro e lo stipendio erano sempre gli stessi, era sempre spazzino... appunto non è che cambiando il nome diventa chissà cosa.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 6:45 pm

Faccio notare che la più importante associazione continua a chiamarsi "Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti" ( http://www.uiciechi.it ). Presumo che guardino più alla sostanza che alla forma e, probabilmente, proprio per questo non si siano precipitati a riformulare la denominazione ufficiale dell'ONG sulla scia di questa sistematica (e, aggiungo, patetica) rivoluzione della terminologia.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 6:50 pm

lilly1 ha scritto:
avevo un vicino di casa che di professione era spazzino a cui fu poi cambiato il nome in operatore ecologico, ma  diceva che il lavoro e lo stipendio erano sempre gli stessi, era sempre spazzino... appunto non è che cambiando il nome diventa chissà cosa.
In effetti, di recente, sta diventando di moda l'uso della terribile denominazione "Operatori della conoscenza".
Che qualcuno abbia preso atto del fatto che anche noi facciamo parte dell'ampia categoria degli handicappati?

Se è così rivendico il diritto di essere chiamato "Diversamente remunerato". È più dignitoso.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15831
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 8:48 pm

gian ha scritto:
"Operatori della conoscenza"
Prima di cambiare lavoro un mio ex collega mi disse (scherzando): "allora vai a fare l'imparatore ?".
Molto meglio di operatore della conoscenza o di facilitatore dell'apprendimento.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio   Gio Gen 08, 2015 9:27 pm

Bellina "imparatore"! Credo che l'adotterò come denominazione predefinità quando scriverò o parlerò in modalità trollesca.

Sei un pozzo di conoscenza, pardòn, di imparazioni :-D
Tornare in alto Andare in basso
 
Evacuazione a tranci: dalle banalità al colpo di genio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» "Colpo" di genio
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» Help! consiglio dalle esperte!
» 2° uiu bha......
» Discutere con un ateo

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: