Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 10 alle elementari

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: 10 alle elementari   Mar Gen 13, 2015 6:13 am

Sento dire "Ma alle elementari il 10 non può premiare l'eccellenza, ma deve semplicemente essere il riconoscimento del lavoro ben fatto" (peccato che alle medie quei 10 si trasformino in 8,7,6 e addirittura 4 o 5, provocando malumore nei genitori e pianto nei figli). Ma è proprio vero che i voti alle elementari debbano essere così generosi? Che cosa dice la normativa?
Tornare in alto Andare in basso
zuneta



Messaggi : 256
Data d'iscrizione : 10.10.10

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mar Gen 13, 2015 9:30 am

Per quanto mi riguarda do il se tutto il percorso dell'alunno è stato costellato nel corso di tutto l'anno scolastico, da impegno e partecipazione costanti e se nelle prove oggettive ovviamente ha fatto tutto giusto. Non do 10 se viene a mancare uno di questi elementi, se un bambino ha delle prove oggettive da 10 , ma il suo impegno non è tale, avrà un voto minore.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mar Gen 13, 2015 2:53 pm

A volte il 10 decimale delle elementari diventa un 10 binario alle superiori.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mar Gen 13, 2015 10:01 pm

È normale che cambiando gli obiettivi, cambino i voti. Bisognerebbe far capire questo ai genitori. Ma vedo che anche molti colleghi non lo capiscono...
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 6:23 am

Sarebbe il caso però di segnalare le differenze. Che male ci sarebbe a tornare ai vecchi "buono distinto ottimo eccellente" nelle elementari, ad esempio? Gran parte della confusione e dei malumori nasce dall'adozione della stessa scala con criteri di giudizio differenti.
Occorrerebbe poi anche un raccordo reale degli obiettivi tra elementare e media. Nelle indicazioni nazionali sembra esistere, chiarissimo: alle elementari si arriva fino a un certo punto, che sulla carta sembra essere anche di buon livello, e alle medie si prosegue da quel punto. Nella realtà non è così e si verifica che alcuni alunni provenienti dalla tale quinta e seguiti da un certo pool di maestre abbiano sviluppato capacità logiche, interesse allo studio, competenze, conoscenze e così via; altri alunni seguiti da maestre diverse si trovino molto più indietro.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 10:06 am

Lo stesso vale nel passaggio tra le medie e le superiori. Alcuni alunni hanno effettivamente acquisito i prerequisiti di base, altri, pur essendo usciti dalle medie con voti elevati, ne sono lontanissimi. Non perché siano stupidi ma semplicemente perché hanno fatto altro, hanno svolto attività che, alle superiori, non servono un beato cavolo di nulla. Perché devo essere io a far lezione a mio figlio per insegnargli l'analisi logica e quella del periodo? Perché devo spiegargli io come si scrive un testo espositivo? La sua insegnante non è una fannullona ma fa altro, roba che non serve a nulla nella prospettiva della scuola superiore.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 11:19 am

Citazione :
Perché devo spiegargli io come si scrive un testo espositivo? La sua insegnante non è una fannullona ma fa altro, roba che non serve a nulla nella prospettiva della scuola superiore.

Non ho capito se questa è una domanda che ti fai tu nell'esperienza con tuo figlio o se stai criticando un genitore che si fa questa domanda e non insegna al figlio perchè si chiede per quale motivo lo debba fare lui e non l'insegnante
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 11:52 am

Come genitore mi riferisco all'esperienza con mio figlio il quale, poveretto, deve fare compiti doppi: quelli dati dalla sua insegnante e quelli che gli do io in previsione di quanto gli verrà richiesto il prossimo anno. Come insegnante mi riferisco a quegli alunni che arrivano totalmente impreparati e non hanno genitori che possono o vogliono sostituirsi all'insegnante, non perché siano ignoranti ma perché lontani dal mondo scolastico. Non trovo giusto lo scollamento totale tra i differenti gradi scolastici. Fino alla terza media tutto è gioco, tutto è creatività, per poi scoprire di non sapere ciò che avresti dovuto imparare in modo piu serio.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 12:25 pm

Posso condividere il tuo discorso anche se lo metterei giù diversamente:

Il programma scolastico deve essere progressivo e propedeutico-
La didattica dei primi anni può essere impostata sul gioco e sulla creatività nulla togliendo alla finalità di preparazione allo studio più impegnativo ed ampio delle scuole superiori.

In sostanza credo che io e te si dica la stessa cosa, come l'hai detta tu (o forse a me sembra) risulta che sia il ragazzo che non sa ciò che dovrebbe sapere perchè fino ad ora ha giocato creativamente e non si è dedicato allo studio di quanto necessario al proseguimento.

Il ragazzo studia quello che gli viene chiesto di studiare nella modalità che gli viene richiesta.

I genitori che non possono o non vogliono non c'entrano nulla in caso di errore nella programmazione delle materie di studio.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 1:14 pm

Io direi così: la didattica dei primissimi anni (fino alla seconda della scuola primaria, massimo terza) può essere impostata sul gioco, dopo bisogna fare sul serio. Non è certo colpa dei ragazzi ma, alla fine della fiera, sono loro che prendono spesso grandi batoste all'inizio delle superiori, quindi la questione li riguarda in modo molto stretto. Invece molti insegnanti se ne tirano fuori: l'importante è che i loro alunni trovino piacevole l'apprendimento, non importa se inutile, se lo spreco di tempo e di risorse mentali è enorme. Passare ore a fare cartelloni in francese... quando saranno a Parigi e dovranno ordinare al ristorante, tireranno fuori il cartellone con i disegni ed il lessico che non hanno mai imparato? Oppure canteranno le canzoncine?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 1:41 pm

ma se trovano piacevole l'apprendimento significa che apprendono.
Che male c'è ad apprendere in modo piacevole?

forse tu vuoi dire che per non avere la possibilità/capacità/volontà di rendere piacevole l'apprendimento di argomenti difficili preferiscono insegnare argomenti il cui apprendimento sia di per sè piacevole?

Non c'entra nulla la modalità piacevole o meno di apprendere.

L'importante è ciò che si apprende.

Se invece di insegnare l'analisi logica si fa vedere un film sugli zombie non va bene.
Se si fa vedere un film sugli zombie e si inducono i ragazzi ad analizzare il copione che male c'è? si divertono e imparano.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 2:15 pm

chicca70 ha scritto:
Perché devo essere io a far lezione a mio figlio per insegnargli l'analisi logica e quella del periodo?  Perché devo spiegargli io come si scrive un testo espositivo? La sua insegnante non è una fannullona ma fa altro, roba che non serve a nulla nella prospettiva della scuola superiore.
La libertà d'insegnamento è un'arma a doppio taglio ....... si sa.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 2:37 pm

chicca70 ha scritto:
Come genitore mi riferisco all'esperienza con mio figlio il quale,  poveretto,  deve fare compiti doppi: quelli dati dalla sua insegnante e quelli che gli do io in previsione di quanto gli verrà richiesto il prossimo anno.

MAI e poi MAI mi sognerei di fare una cosa del genere con un figlio mio, a meno che non fosse lui stesso a chiedermelo, o che ci fossero delle evidenze oggettive di DIFFICOLTA' sue già presenti adesso, e non solo difficoltà che "mi immagino" io in prospettiva dell'anno prossimo.

Se il ragazzino ha capacità normali, non ha disturbi di apprendimento, e ha un'accettabile voglia di impegnarsi, si adeguerà da solo alla differenza di richieste dell'anno prossimo, senza bisogno che gliele anticipamo noi genitori perché altrimenti abbiamo paura che non se ne renda conto da solo. Magari gli prenderà uno schioppone la prima volta che prenderà "solo 6" in una materia in cui era abituato a prendere 9 e in cui era straconvinto di aver fatto il compito benissimo "come al solito", ma nel giro di un mese o due si assesta, non c'è pericolo... e anche lo sbattere il grugno di persona sulle differenze di modalità e di criteri tra un ambiente e l'altro, fa parte della crescita.

Certo che se l'obiettivo è quello di fargli prendere subito le sfilze di 9 e di 10 fin dall'inizio, e di evitare che si traumatizzi vedendo per la prima volta un voto basso, lo si può pure fare... ma se l'obiettivo è quello che IMPARI tranquillamente quello che gli sarà richiesto di imparare via via, non penso affatto che ci sia bisogno di interventi supplementari dei genitori o di compiti in più a scopo preventivo!

L.
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 3:34 pm

ufo polemico ha scritto:
Sento dire "Ma alle elementari il 10 non può premiare l'eccellenza, ma deve semplicemente essere il riconoscimento del lavoro ben fatto" (peccato che alle medie quei 10 si trasformino in 8,7,6 e addirittura 4 o 5, provocando malumore nei genitori e pianto nei figli). Ma è proprio vero che i voti alle elementari debbano essere così generosi? Che cosa dice la normativa?

Che cos'è o cosa intendi per lavoro ben fatto? Il voto si riferisce agli obiettivi raggiunti dall alunno in relazione alla programmazione. Ti faccio un esempio pratico: quando lavoravo alla primaria,  ho assegnato 10 ad un  alunno in educazione artistica. Il bambino era ovviamente di natura molto dotato in disegno e a ciò univa impegno e dedizione.  L eccellenza.  Ero sicura che non era un voto eccessivo e regalato e infatti alle medie l ha confermato. Quello che secondo me può trarre in inganno i bambini e soprattutto i genitori è la possibile differenza tra i voti in pagella e quelli su prove non ufficiali ad esempio sui classici quaderni. Infatti un ds, a ragione,  invitava a non dare voti , ad esempio sui compiti a casa, poiché magari ben fatti ( dai genitori ovvio) , ma questi si ritrovavano magari diversi 9 e 10 nei compiti e 7 o 8 in pagella. Giustamente i docenti tenevano conto delle prove oggettive e non dei compiti a casa, ma i genitori non lo capivano e si lamentavano perché con un quaderno di 9 dovesse avere poi 7 in pagella il pargolo...Appunto questo ds consigliava di esere coerenti nelle valutazioni oppure  in alcuni contesti informali come i compiti , mettere una semplice v, o i vecchi bravo ecc ecc. Sembra scontato ma non lo è...
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 3:59 pm

Come genitore sono seriamente preoccupato di quello che NON si fa alla scuola elementare: maestri e maestre moderno-ludico-pedagociche che trattano con una dose di superficialità cose come le tabelline, la grafia corsiva, le regole base della grammatica, la capacità di memorizzazione o la capacità di studio astratto, preferendo attività più coinvolgenti, condannano gli alunni a doversi arrangiare da soli in seguito, con l'enorme svantaggio che dovranno recuperare le competenze vecchie, che costituiscono pre-requisiti, e contemporaneamente impegnarsi ad apprendere quelle nuove: questo significa non tanto dare delle frustrazioni ai futuri studenti, ma costringerli a stare sempre un passo dietro gli altri, con il fiatone, e forse addirittura fargli odiare lo studio. Se non succede alle medie può succedere alle superiori.

L'inglese si può insegnare con un film disney e si può privilegiare la socializzazione e l'autostima attraverso le attività di gruppo; la scuola o la vita però prima o poi chiedono il conto e ti mettono di fronte a uno studio dell'inglese per il quale il film disney non va più bene e l'autostima pompata a forza di gratificazioni eccessive viene messa alla dura prova dai primi voti "veri", come succede alle medie.

"Lavoro ben fatto" è l'espressione di una maestra convinta che il 10 non debba essere riservato ai risultati eccellenti, ma che debba essere garantito a tutti i risultati "buoni", cioè svolti completamente e correttamente. Del resto il 99,9% dei genitori è contento di vedere dei voti alti del proprio pargolo, talmente contento da iscrivere il fratellino alla stessa scuola o consigliarla agli amici.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 4:45 pm

Esatto, ufo. Io sono talmente preoccupata da ciò che non si fa alle medie che ritengo doveroso, per quel che posso, supplire con il mio insegnamento, per evitare che mio figlio debba arrancare sempre con l'acqua alla gola. Non chiedo ai suoi docenti di farlo divertire, né che rafforzino la sua autostima. Chiedo solo che gli insegnino. Il divertimento non è necessario a scuola, per quello ci sono altri momenti.
Paniscus, non mi preoccupa ciò che gli sarà chiesto di imparare ma ciò che sarà dato per scontato, per già acquisito.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 4:47 pm

ufo polemico ha scritto:
Come genitore sono seriamente preoccupato di quello che NON si fa alla scuola elementare: maestri e maestre moderno-ludico-pedagociche che trattano con una dose di superficialità cose come le tabelline, la grafia corsiva, le regole base della grammatica, la capacità di memorizzazione o la capacità di studio astratto, preferendo attività più coinvolgenti, condannano gli alunni a doversi arrangiare da soli in seguito, con l'enorme svantaggio che dovranno recuperare le competenze vecchie, che costituiscono pre-requisiti, e contemporaneamente impegnarsi ad apprendere quelle nuove: questo significa non tanto dare delle frustrazioni ai futuri studenti, ma costringerli a stare sempre un passo dietro gli altri,

Ma se il presupposto di base è che "adesso gli insegnanti delle elementari facciano tutti così", perché mai 'sti ragazzini dovrebbero stare "indietro agli altri"? Staranno più o meno tutti uguali, e poi, come dicevo prima, si adegueranno alle nuove richieste dopo una prima fase intermedia di delusioni e di stupori vari... voglio dire, non dico che sia UN BENE abbassare il livello alle elementari, anch'io sarei contraria, ma non penso che comporti necessariamente dei danni così irrecuperabili a lunghissimo termine!


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mer Gen 14, 2015 4:59 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 4:50 pm

Beh, io tenderei ad evitare di ritrovarmi un figlio capra. In ogni caso non tutti gli insegnanti fanno così. Se si è fortunati si trova ancora qualcuno all'antica.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 5:01 pm

chicca70 ha scritto:
Paniscus,  non mi preoccupa ciò che gli sarà chiesto di imparare ma ciò che sarà dato per scontato,  per già acquisito.

Ma fammi il piacere... che cos'è che si dà per scontato, in una classe iniziale di un nuovo corso di studi? Quasi niente!

O meglio, niente che non possa essere facilmente recuperato nel primo mese di scuola!


L.
Tornare in alto Andare in basso
stefy1879



Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 31.05.11

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 5:37 pm

ufo polemico ha scritto:
Come genitore sono seriamente preoccupato di quello che NON si fa alla scuola elementare: maestri e maestre moderno-ludico-pedagociche che trattano con una dose di superficialità cose come le tabelline, la grafia corsiva, le regole base della grammatica, la capacità di memorizzazione o la capacità di studio astratto, preferendo attività più coinvolgenti, 

Ma Ufo questo è quello che viene indottrinato ai nuovi docenti provenienti dalle facoltà di scienza dell educazione. Ove viene privilegiato il metodo, la socializzazione a discapito degli "obsoleti"contenuti.  Creatitivty school!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 5:47 pm

Citazione :
L'inglese si può insegnare con un film disney e si può privilegiare la socializzazione e l'autostima attraverso le attività di gruppo; la scuola o la vita però prima o poi chiedono il conto e ti mettono di fronte a uno studio dell'inglese per il quale il film disney non va più bene e l'autostima pompata a forza di gratificazioni eccessive viene messa alla dura prova dai primi voti "veri", come succede alle medie.

Quando un bambino piccolo impara qualcosa, anche se a noi sembra un gioco, per lui è un impegno cognitivo importante. Quando la vita chiederà il conto e l'età e le necessità di conoscenza raggiunte non saranno più soddisfatte dalla canzoncina di mary poppins anche il ragazzo sarà cresciuto, le sue capacità cognitive aumentate, la sua resistenza alla fatica anche.

Perchè dobbiamo smettere di giocare a otto anni in previsione del fatto che poi dovremo smettere a diciotto?

E' come dire: smetto di farmi ogni tanto una spaghettata a mezzanotte con gli amici perchè a 70 anni non digerirò più e la sera dovrò bermi il brodino - meglio mi abitui ora.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 6:03 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
Paniscus,  non mi preoccupa ciò che gli sarà chiesto di imparare ma ciò che sarà dato per scontato,  per già acquisito.

Ma fammi il piacere... che cos'è che si dà per scontato, in una classe iniziale di un nuovo corso di studi? Quasi niente!

O meglio, niente che non possa essere facilmente recuperato nel primo mese di scuola!


L.
Esattamente come dici tu Paniscus!! Forse Chicca non ha mai sentito parlare di test d'ingresso, pre-requisiti e moduli d'azzeramento che portano al recupero iniziale di ciò che è indispensabile per avviare le programmazioni disciplinari.
Non credo che in 1° superiore ci siano colleghi che diano per scontato il possesso dei pre-requisiti
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 6:22 pm

Certo che ho sentito parlare di test d'ingresso e prerequisiti ma so benissimo che i moduli di azzeramento non portano quasi nessuno a raggiungere tali prerequisiti, sono cose che si fanno per dire di averle fatte e di avere, in teoria, dato la possibilità di partire alla pari. Se vogliamo essere sinceri, sappiamo tutti che non è così. I prerequisiti di base si costruiscono nel tempo, non certo con i moduli di azzeramento.
Tornare in alto Andare in basso
la via della seta



Messaggi : 321
Data d'iscrizione : 14.04.14

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 6:23 pm

Sono insegnante di scuola primaria di vecchia data e sono entrata in ruolo in un epoca in cui si iniziava a mettere basi solide su ogni aspetto dell'insegnamento, dalla didattica alla metodologia, alla valutazione avvalendosi di studi autorevoli e di esperti delle discipline. C'era poi la continuità che cercava di operare gli opportuni raccordi disciplinari e valutativi tra i vari gradi di scuola. C'era soprattutto il soggetto in apprendimento verso la cui educazione tutto convergeva. Si era attenti ad ogni aspetto della vita alla quale si aveva la pretesa di volere formare le future generazioni: c'era l'educazione affettivo-relazionale, alla convivenza civile ...  Poi è arrivata la  Moratti prima e in continuità la Gelmini dopo e  la scuola ha imboccato un percorso teso allo smantellamento delle conquiste ottenute negli anni precedenti tra cui l'abolizione dei voti numerici, da loro invece ripristinati, la pluralità di insegnanti,con il ritorno all'insegnante unico o quasi, l'aumento del tempo scuola,decisamente e progressivamente ridotto come ben tutti sanno. Vi dico la verità, non so più se la cosiddetta continuità così come l'avevo conosciuta io negli anni antecedenti all'avvento delle due signore, esista più. Continuità un tempo era stabilire contatti proficui fatti di scambi di informazioni, di confronti sulle attività e sui contenuti degli insegnamenti, sui risultati raggiunti in modo da intraprendere un percorso appunto di continuità programmatica con le insegnanti delle classi in entrata e con quelle delle classi in uscita. Non mi è più capitato con le mie classi che   uscivano, nè con quelle che entravano, di stabilire simili rapporti con le mie colleghe della scuola dell'infanzia e della scuola media, nonostante adesso le scuole siano tutte istituti comprensivi. Anche il problema dei voti alti si ridimensionerebbe se noi insegnanti di scuola primaria che abbiamo fatto studi di pedagogia,  psicologia e docimologia potessimo confrontarci con i cattedratici colleghi della scuola media, potremmo meglio sensibilizzarli sulle motivazioni psicologiche e motivazionali dei nostri voti e su un principio fondamentale del nostro modo di fare scuola, innegabilmente valido se nelle graduatorie di valutazione di qualità delle scuole primarie europee ci collochiamo dignitosamente:l'insegnamento è efficace se l'insegnante parte da ciò che l'alunno sa, non da quello che non sa. E se gli insegnanti di scuola secondaria di primo e secondo grado hanno traguardi da raggiungere distanti dalle competenze con cui gli alunni si presentano, la cosa da fare è una sola: ridimensionare le pretese e riformulare gli obiettivi dando a tutti tempi ragionevoli e permettere a ognuno di essere messo nelle migliori condizioni per essere formato, non scartato e bollato da voti umilianti.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: 10 alle elementari   Mer Gen 14, 2015 6:30 pm

Ridimensionando le pretese, ci stiamo ritrovando con studenti che, all'uscita del liceo, non riescono ad affrontare l'università. OOccorre ridimensionare ke pretese anche lì? Vorresti essere operata da un chirurgo che si è laureato perché i docenti della facoltà di medicina hanno ridimensionato le pretese? Oggi l'abbandono dell'università ha un solo nome: "povero cocco, se non ce la fai non importa, più di così da te non posso pretendere".
Tornare in alto Andare in basso
 
10 alle elementari
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 5Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» LASCIARSI ANDARE ALLE EMOZIONI
» ho fatto ovitrelle alle 21 e...
» Saluti alle zie da Gimmy Timmy e Tommy
» alle donne piace il “bel tenebroso”
» fitte alle ovaie dopo 7 gg dal transfer

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: