Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 docenti "immobilizzati" dalla riforma

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
habibi



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 16.05.11

MessaggioOggetto: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 20, 2015 6:29 pm

Promemoria primo messaggio :

In queste ore in cui si stanno scrivendo i decreti attuativi del piano della buona scuola c'è un nutrito gruppo di docenti che spera che non vengano dimenticate le loro istanze. Sono i docenti "immobilizzati", cioè coloro che hanno avuto il ruolo da meno di tre anni e si trovano a tutt'oggi a non poter chiedere la mobilità interprovinciale, o i futuri neoimmessi che hanno aggiornato le GAE in una provincia lontana da quella di residenza pochi giorni prima che cambiassero le regole del gioco, o ancora, tutti quelli che si trovano da anni a lavorare lontano da casa e ad oggi non hanno potuto riavvicinarsi per mancanza di posti in organico.
Anche OS recentemente ha dato voce alle ragioni di questi docenti:

http://www.orizzontescuola.it/news/ci-vuole-piano-straordinario-trasferimenti-insegnanti-lettera

La saturazione dei ruoli a seguito della prossima immissione dei 150.000 colpirà duramente questa categoria se non si dovesse attuare un piano straordinario di trasferimenti prima di settembre 2015. E' necessario mobilitarsi come già in molti hanno cominciato a fare!
Quanti siamo in questo forum a trovarci in questa situazione?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
FRANCI88



Messaggi : 1549
Data d'iscrizione : 14.03.11

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 5:16 pm

Secondo me non è troppo tardi se c'é la buona volontà.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 5:28 pm

logaritmomatematico ha scritto:
Questo articolo mette in dubbio il piano:

http://www.tuttoscuola.com/cgi-local/disp.cgi?ID=35110

all'inizio del prossimo anno scolastico ci sarà caos? certo, è normale. credere che con schiocco di dita il Governo possa sistemare una situazione in panne da vent'anni vuol dire essere ingenui.

nè, per i tempi, si potrà fare diversamente.

questo però non vuol dire che il piano non potrà funzionare.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 5:31 pm

lallaorizzonte ha scritto:
logaritmomatematico ha scritto:
Questo articolo mette in dubbio il piano:

http://www.tuttoscuola.com/cgi-local/disp.cgi?ID=35110

all'inizio del prossimo anno scolastico ci sarà caos? certo, è normale. credere che con schiocco di dita il Governo possa sistemare una situazione in panne da vent'anni vuol dire essere ingenui.

nè, per i tempi, si potrà fare diversamente.

questo però non vuol dire che il piano non potrà funzionare.


L'articolo sembra più mettere in dubbio la "tenuta" del DL di febbraio con la conversione di aprile. Come se dicesse...chissà quanti attacchi alla diligenza ci saranno (e si sa che sarà così, basti pensare ai TFAPAS).
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 5:58 pm

Vedo che il sondaggio per la prima volta è positivo, tra ottimisti e ottimisti con qualche intoppo si arriva all'84%.
Tornare in alto Andare in basso
luisa68



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 26.07.11

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 6:13 pm

Ti prego Franci dopo questo mio intervento di non citarmi più perchè stai facendo un processo alle mie intenzioni senza conoscermi, mentre io invece non la sto mettendo sul personale. E' vero che io ho detto di non essere interessata al riaggiornamento, ma solo se si applicassero le vecchie regole e cioè le assunzioni avvenissero solo su base provinciale e senza alterare le attuali GAE provinciali. Ho tenuto peraltro a precisare in un dialogo con Gugu che avrei preferito anche che rimanessero in vigore le GAE attuali anche dopo le assunzioni per accontentare i docenti del sud che non vogliono emigrare (come tanti di loro hanno manifestato veggasi www.change.org/p/al-presidente-del-consiglio-dei-ministri-salvaguardare-i-diritti-dei-docenti-precari-inseriti-nelle-graduatorie-ad-esaurimento-provinciali) che vorrebbero rimanere nella provincia ad aspettare il proprio turno perchè non mi sembra giusto costringerli al trasferimento. Ho infine specificato di propendere per il riaggiornamento solo come scelta del male minore, preferendolo alla Grad, Naz. nel caso decidessero in tal senso come si evince ormai da più fonti. Se non mi hai ancora capita non ci posso fare niente. Capisco i tuoi sfoghi e ti saluto.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 6:17 pm

Con i tempi strettissimi che ci sono di certo non aggiorneranno le GE, neppure per la provincia. Non solo vorrebbe dire toccare graduatorie valide fino al 2017 ma anche intasare di lavoro gli UST che già saranno sommersi di lavoro per le immissioni.
Tornare in alto Andare in basso
FRANCI88



Messaggi : 1549
Data d'iscrizione : 14.03.11

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 6:20 pm

È quello che penso anch'io gugu.
Tornare in alto Andare in basso
habibi



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 16.05.11

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 8:42 pm

Non trovo corretti termini come furbetti" o "accaparrarsi il ruolo" che ho visto utilizzare in questa discussione.
Innanzi tutto, perchè si sta parlando di colleghi. Se non c'è rispetto tra di noi come categoria, dall'interno, non vedo come potremmo mai pretendere che dall'esterno ce ne diano.
E poi perchè a mio avviso non si tratta affatto di "furbi" ma di persone che hanno fatto una sofferta scelta di vita. Ho conosciuto ad esempio madri separate con bambini in tenera età che pur di avere una posizione lavorativa stabile e riuscire a mantenere i figli se ne allontanano, perdendosi tante cose della loro crescita, costrette a sentirli al telefono anzi che a viverseli ogni giorno....e questo è solo un esempio tra i tanti altri che potrei fare. Non è giusto parlare in questi termini delle vite altrui.
Aggiungo pure che così ragionando si accomunano tante situazioni differenti: ad esempio nel mio caso mi sono trasferita perchè ho vinto un concorso, per poi venire a scoprire che se fossi stata meno brava il ruolo me l'avrebbero dato sotto casa... che peraltro è in una provincia dove in genere in molti vengono a prenderselo, il ruolo. Se gli altri sono "furbi", quanto meno io sarei fessa.
Le cose vanno fatte secondo equità: non saremo noi a scegliere come, anche perchè mi pare che sul "modo" stiamo tutti brancolando nel buio... Ma possiamo almeno chiedere che venga rispettato il principio dell'affidamento.
Quando abbiamo firmato il contratto, come nel mio caso, o fatto un aggiornamento GAE, nel caso di tanti altri...le cose stavano in un modo. All'improvviso le regole sono cambiate (o quanto meno stanno per).
E' tanto strano che si domandi che nel varare una riforma di questa portata si tenga conto anche di chi si è affidato alle regole previgenti e sulla base di queste (e non di altre, all'epoca nemmeno ipotizzabili) ha fatto le sue personali scelte di vita?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 9:16 pm

habibi ha scritto:
E' tanto strano che si domandi che nel varare una riforma di questa portata si tenga conto anche di chi si è affidato alle regole previgenti e sulla base di queste (e non di altre, all'epoca nemmeno ipotizzabili) ha fatto le sue personali scelte di vita?

No, non è strano. Tuttavia ai fini giuridici non è un diritto acquisito e probabilmente l'istanza non sarà presa in considerazione o lo sarà presa solo marginalmente per vari motivi.
Sul piano formale e giuridico, le scelte individuali prescindono dai drammi e dai disagi che ci sono dietro e dalle aspettative: si sceglie di accettare il posto di lavoro a distanza e, se c'è la possibilità di un avvicinamento, si ottiene il trasferimento, altrimenti no.
Da un punto di vista tecnico e burocratico, riorganizzare la mobilità per venire incontro - in parte o in toto - alle aspettative di rientro complica le cose e credo che al MIUR si siano già complicati i piani per realizzare le 150 mila assunzioni. Non credo che vogliano o possano complicarseli ulteriormente.
Perché un conto è gestire d'ufficio in modo quasi insindacabile la mobilità in ingresso di un 20% dei neoimmessi che non troveranno collocazione nella provincia di iscrizione, un altro è farlo per un 60% di neoimmessi che non troveranno collocazione in provincia perché i posti sono stati in gran parte saturati dai "rientri". Non dimentichiamo che questa faccenda della mobilità in ingresso produrrà parecchi contenziosi che si tradurranno in ricorsi per via legale o amministrativa. Dubito che al governo o al ministero vogliano aumentare queste possibilità.
Aggiungiamo peraltro il fatto che una parte consistente delle immissioni sarà fatta nei cosiddetti organici funzionali. Dati i tempi necessari per definire questi organici è materialmente impossibile predisporre la mobilità di diritto sugli organici funzionali, almeno per quest'anno.
Gli organici di diritto sono definiti sulla base dei dati scaturiti dalle iscrizioni entro i mesi di maggio-giugno (nel 2014 si è slittati addirittura a luglio se non ricordo male). Contemporaneamente si gestisce la mobilità di diritto in modo che a fine luglio, massimo inizi di agosto, si possa procedere con la ridefinizione degli organici di fatto. Il tutto si deve completare, in teoria, nell'arco del mese di agosto, anche diversi uffici scolastici sforano nei tempi impegnando anche buona parte di settembre per le rettifiche.
Attendere i mesi di giugno-luglio, quando si saranno istituite le reti di scuole e definiti gli organici funzionali, per aprirli alla mobilità di diritto complica dannatamente la procedura e si rischia di arrivare a ottobre-novembre in alto mare con gli organici di ruolo ancora da completare. Non credo che vogliano darsi la zappa sui piedi e aggiungere ulteriori ostacoli a questo scellerato (*) piano. Del resto, per il governo e il ministero, chi ha scelto di andare a lavorare in un'altra provincia ha fatto già una scelta e non può reclamare alcun diritto se questo comporterà lo slittamento dei tempi e l'inceppamento della macchina burocratica.

(*) Sia chiaro, scellerato non nel merito ma nel metodo, ancora tutto da allestire sul piano legislativo e da definire poi sul piano tecnico. E siamo già alla fine di gennaio. Fra una ventina di giorni si chiudono le iscrizioni e inizierà la fase di definizione gli organici di diritto. Fra poco più di un mese si avvieranno le istanze per la mobilità di diritto. Ed è ancora tutto da definire!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 9:21 pm

E se la soluzione per questo primo anno di ruolo fosse: ruolo giuridico per tutti, ruolo economico per tutto quello che si riuscirà a tirar fuori in ogni provincia (utilizzando, ancora, le 1 GI per chi non avrà incarico). Gli altri rimangono in attesa (assorbiti dai prossimi pensionamenti).
Di fatto i ruoli sarebbero 150.000, in pratica si potrebbe attutire l'impatto dei trasferimento obbligati.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 9:28 pm

gugu ha scritto:
E se la soluzione per questo primo anno di ruolo fosse: ruolo giuridico per tutti, ruolo economico per tutto quello che si riuscirà a tirar fuori in ogni provincia (utilizzando, ancora, le 1 GI per chi non avrà incarico). Gli altri rimangono in attesa (assorbiti dai prossimi pensionamenti).
Di fatto i ruoli sarebbero 150.000, in pratica si potrebbe attutire l'impatto dei trasferimento obbligati.
Stai già ragionando per ipotesi, eh ;-)
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 9:33 pm

gian ha scritto:
gugu ha scritto:
E se la soluzione per questo primo anno di ruolo fosse: ruolo giuridico per tutti, ruolo economico per tutto quello che si riuscirà a tirar fuori in ogni provincia (utilizzando, ancora, le 1 GI per chi non avrà incarico). Gli altri rimangono in attesa (assorbiti dai prossimi pensionamenti).
Di fatto i ruoli sarebbero 150.000, in pratica si potrebbe attutire l'impatto dei trasferimento obbligati.
Stai già ragionando per ipotesi, eh ;-)


No, era già un'ipotesi di parecchi mesi fa, quando qualcuno aveva messo il dubbio sulla possibilità che molti UST non saranno in grado di terminare le immissioni entro il 31-08.
Stando a quanto dichiarato nella LdS i fondi sono disponibili per tutti, quindi nessuno dovrebbe restare senza incarico. Nel caso si dovrebbe provvedere comunque ad incarichi al 31-08-2016 per tutti quelli che non dovessero entrare in ruolo per colpa delle lungaggini di alcuni UST.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mar Gen 27, 2015 10:32 pm

Anche secondo me si arrivera' a questa soluzione, anche per altri motivi: il Miur, volente o nolente (piu' nolente che volente) dovra'assumere qualcuno con piu' di 3 anni di servizio, appartenente magari a cdc con GE e GM esaurite, che quindi ha una cattedra da occupare (a differenza di decine di migliaia di assumendi). Inoltre, non so se con il ruolo giuridico si possa mantenere il posto di lavoro che sicuramente decine di migliaia di questi assumendi hanno da anni, o almeno qualche problema di "coesistenza" di due lavori a loro si porra'. Il mio vicino di casa, impiegato alla Camera di Commercio al mattino e commercialista al pomeriggio ma in GE, dovrebbe riuscire a far coesistere contemporaneamente addirittura 3 lavori
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 6:26 am

udl ha scritto:
Anche secondo me si arrivera' a questa soluzione, anche per altri motivi: il Miur, volente o nolente (piu' nolente che volente) dovra'assumere qualcuno con piu' di 3 anni di servizio, appartenente magari a cdc con GE e GM esaurite, che quindi ha una cattedra da occupare (a differenza di decine di migliaia di assumendi). Inoltre, non so se con il ruolo giuridico si possa mantenere il posto di lavoro che sicuramente decine di migliaia di questi assumendi hanno da anni, o almeno qualche problema di "coesistenza" di due lavori a loro si porra'. Il mio vicino di casa, impiegato alla Camera di Commercio al mattino e commercialista al pomeriggio ma in GE, dovrebbe riuscire a far coesistere contemporaneamente addirittura 3 lavori

chi ha il ruolo giuridico e non una supplenza può esercitare qualsiasi attività
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 6:46 am

gugu ha scritto:
gian ha scritto:
gugu ha scritto:
E se la soluzione per questo primo anno di ruolo fosse: ruolo giuridico per tutti, ruolo economico per tutto quello che si riuscirà a tirar fuori in ogni provincia (utilizzando, ancora, le 1 GI per chi non avrà incarico). Gli altri rimangono in attesa (assorbiti dai prossimi pensionamenti).
Di fatto i ruoli sarebbero 150.000, in pratica si potrebbe attutire l'impatto dei trasferimento obbligati.
Stai già ragionando per ipotesi, eh ;-)


No, era già un'ipotesi di parecchi mesi fa, quando qualcuno aveva messo il dubbio sulla possibilità che molti UST non saranno in grado di terminare le immissioni entro il 31-08.
Stando a quanto dichiarato nella LdS i fondi sono disponibili per tutti, quindi nessuno dovrebbe restare senza incarico. Nel caso si dovrebbe provvedere comunque ad incarichi al 31-08-2016 per tutti quelli che non dovessero entrare in ruolo per colpa delle lungaggini di alcuni UST.

ottimo proprio quello che ci vuole per chi sta apettando queste assunzioni per avere finalmente uno stipendio: un altro anno senza essere pagati per molti nelle GaE del sud, così il miliardo di euro stanziato per il 2015/16 a cosa servirà? I soldi servono per le immissioni , non per le supplenze da gi, la nomina giuridica guadagni solo se hai contratto da supplente, non è contratto ruolo, ipotesi da scartare... se ci sono i posti deve mettere in ruolo, una nomina di supplenza su senza cattedra non ha ragione di essere e devono fare l'anno di prova in giuridica
nomina su gi dal funzionale non cattedra significa che ogni scuola deve avere un proprio organico su quello, altrimenti se è rete di scuole, chi è deputato a chiamare e dalla graduatoria di quale scuola? tutto questo ancora non si sa e speriamo che si sappia presto

una cosa del genere andava preparata un anno prima come minimo, dapprima aumentando gli organici del csa con delle vere e proprie task force, ci sono csa che non funzionano a ritmi normali, fguriamoci con lo tsunami delle 150.,000

siamo in ritardissimo, ma molto in ritardissimo
Tornare in alto Andare in basso
pepe



Messaggi : 1516
Data d'iscrizione : 15.03.11

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 8:37 am

Rispetto a quanto afferma gugu, l'ipotesi non è poi così strana: ad esempio, con il concorso degli insegnanti di religione del 2004/2005, se inizialmente si prevedeva di immettere i vincitori in un sol colpo l'1/9/2006, alla fine i vincitori ebbero tutti la nomina giuridica all'1 settembre 2006, ma furono divisi in tre scaglioni per il ruolo economico (2006/2007, 2007/2008, 2008/2009) e in quel caso i posti vacanti c'erano. I fondi per tutte le immissioni erano già previsti dalla legge approvata nel luglio 2003, la quale non prevedeva, invece, l'ipotesi degli scaglioni. Quella degli scaglioni fu una soluzione successiva per questioni di bilancio. Aggiungo: chi ha dovuto attendere ha ricoperto incarichi annuali su un posto vacante.
Qui il problema sussisterebbe per chi di solito lavora da 1GI su supplenze brevi: potrebbero continuare ad usare le GI per assegnare le supplenze fino a quando non immettono tutti.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 10:04 am

ma non ci sono i soldi per le supplenze, né è previsto l'organico funzionale per quelle

se la Giannini ha detto che non bisogna modificare nessuna legge per assumere , è ben lontana dall'obiettivo
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 12:34 pm

giulia boffa ha scritto:
ma non ci sono i soldi per le supplenze, né è previsto l'organico funzionale per quelle

se la Giannini ha detto che non bisogna modificare nessuna legge per assumere , è ben lontana dall'obiettivo


Scusami ma non eri tu una delle accaniti sostenitrici della spremitura dei docenti assunti in questo organico funzionale usati per fare oggi una supplenza a Monza, domani a Rho e dopodomani a Pioltello???
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 12:57 pm

di ruolo, non precari

se la nomina è giuridica tu lavori solo a contratto a td
altrimenti sei a casa
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 2:19 pm

pepe ha scritto:
Rispetto a quanto afferma gugu, l'ipotesi non è poi così strana: ad esempio, con il concorso degli insegnanti di religione del 2004/2005, se inizialmente si prevedeva di immettere i vincitori in un sol colpo l'1/9/2006, alla fine i vincitori ebbero tutti la nomina giuridica all'1 settembre 2006, ma furono divisi in tre scaglioni per il ruolo economico (2006/2007, 2007/2008, 2008/2009) e in quel caso i posti vacanti c'erano. I fondi per tutte le immissioni erano già previsti dalla legge approvata nel luglio 2003, la quale non prevedeva, invece, l'ipotesi degli scaglioni. Quella degli scaglioni fu una soluzione successiva per questioni di bilancio. Aggiungo: chi ha dovuto attendere ha ricoperto incarichi annuali su un posto vacante.
Qui il problema sussisterebbe per chi di solito lavora da 1GI su supplenze brevi: potrebbero continuare ad usare le GI per assegnare le supplenze fino a quando non immettono tutti.

così non si elimina il precariato perché nessuno garantisce che a fare le supplenze siano gli stessi insegnanti assunti a tempo indeterminato con nomina giuridica
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 2:21 pm

Secondo me le nomine giuridiche ci saranno ma solo a causa dei tempi tecnici e solo per l'as 2015/2016
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 2:23 pm

gli insegnanti di religione avevano già il loro posto cattedra

hanno solo dato il ruolo guridico in 3 anni

non è lo stesso di chi deve fare supplenze su organico funzionale, che per le supplenza, ripeto , non è previsto

deve servire ad eliminarle le supplenze, non a favorirle con nomine giuridiche

è l'esatto contrario dell'obiettvo delle immissioni

altro che tutti in cattedra il 1 settembre 2015 se ci sarà la nomina guridica senza sede di supplenza a td
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 2:27 pm

giulia boffa ha scritto:
gli insegnanti di religione avevano già il loro posto cattedra

hanno solo dato il ruolo guridico in 3 anni

non è lo stesso di chi deve fare supplenze su organico funzionale, che per le supplenza, ripeto , non è previsto

deve servire ad eliminarle le supplenze, non a favorirle con nomine giuridiche

è l'esatto contrario dell'obiettvo delle immissioni

altro che tutti in cattedra il 1 settembre 2015


Non voglio imbarcarmi in post pirandelliani, per cui mi limito a far notare che, eventualmente, sarà la stessa persona con nomina giuridica ad avere una o più supplenze. Quindi un docente in ruolo pagato per fare supplenze.
Detto questo mi tolgo subito dalla discussione, sapendo che non avrà alcuna fine, soprattutto per il fatto che si continua a fantasticare su un organico che nessuno sa come sarà, se si vogliono togliere velleità personali votate all'invidia.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 2:34 pm

no, la supplenza è prima della nomina giuridica non dopo

prima supplenza e poi ruolo giuridico

altrimenti solo ruolo giuridico e stai a casa, a meno che tu non sia chiamato da gi, ma da quale scuola? se i ruoli devono abolire le supplenze, da quale gi e su quale organico? questo non si sa



Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: docenti "immobilizzati" dalla riforma   Mer Gen 28, 2015 2:38 pm

gugu ha scritto:
giulia boffa ha scritto:
gli insegnanti di religione avevano già il loro posto cattedra

hanno solo dato il ruolo guridico in 3 anni

non è lo stesso di chi deve fare supplenze su organico funzionale, che per le supplenza, ripeto , non è previsto

deve servire ad eliminarle le supplenze, non a favorirle con nomine giuridiche

è l'esatto contrario dell'obiettvo delle immissioni

altro che tutti in cattedra il 1 settembre 2015


Non voglio imbarcarmi in post pirandelliani, per cui mi limito a far notare che, eventualmente, sarà la stessa persona con nomina giuridica ad avere una o più supplenze. Quindi un docente in ruolo pagato per fare supplenze.
Detto questo mi tolgo subito dalla discussione, sapendo che non avrà alcuna fine, soprattutto per il fatto che si continua a fantasticare su un organico che nessuno sa come sarà, se si vogliono togliere velleità personali votate all'invidia.


sinceramente se io avessi una nomina giuridica in tasca non mi scomoderei ad andare in capo al mondo, per esempio, per uno spezzone di 9 ore e 700euro al mese
Tornare in alto Andare in basso
 
docenti "immobilizzati" dalla riforma
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Reintegro ore tagliate dalla riforma Gelmini
» Radiato dalla Magistratura il giudice Luigi Tosti.
» passaggio dalla culla al lettino
» Rita Dalla Chiesa, Mediaset e la mafia
» Corso 200 ore riconosciuto dalla regione Lazio

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: