Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Help: dsa e calcolatrice

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Dragonfly_24



Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 18.03.14

MessaggioOggetto: Help: dsa e calcolatrice   Mar Gen 20, 2015 6:33 pm

Promemoria primo messaggio :

non so più come far passare in una classe l'idea che la calcolatrice ai DSA non sia una facilitazione ma uno strumento per colmare un gap… i ragazzini che ne hanno bisogno non vogliono più usarla perché i compagni li prendono in giro!! voi come fate in queste situazioni?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help: dsa e calcolatrice   Lun Gen 26, 2015 12:19 pm

La ragione del piede di guerra dove starebbe, scusa?

Nessuno di loro è uguale ad un altro e la valutazione non è solo una media dei loro voti.
Tu lo sai benissimo e lo devono sapere anche loro.

Se non passa questo concetto è proprio sbagliata l'accoglienza a scuola.

Il problema è che voi stessi non siete convinti quindi figurati come potete riuscire a passare il messaggio!

Non sto criticando il fatto che non siate convinti, in alcuni casi so che avete ragione, ma non ci si può fare nulla, almeno non in sede di ordinaria gestione scolastica.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
chicca70



Messaggi : 1650
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Help: dsa e calcolatrice   Lun Gen 26, 2015 12:43 pm

Per me la valutazione è una media dei voti, con qualche piccolo correttivo e, anche se loro non sono tutti uguali, devo trattarli tutti allo stesso modo. Questa storia che tutti debbano raggiungere il "successo formativo" altrimenti detto promozione mi sa di ingiustizia e non posso comunicare agli studenti convinzione in qualcosa a cui io stessa non credo. Mi limito ad applicare la norma e cosi dico ai miei studenti: la normativa vuole questo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help: dsa e calcolatrice   Lun Gen 26, 2015 1:01 pm

Sì, come dicevo prima, uno dei problemi è la mancata convinzione del docente che non può di conseguenza trasmettere alcunchè di positivo in questo senso a nessun altro.

La necessità è la valutazione corretta delle singole prove.


Ma mi rendo conto della difficoltà e in molti casi è proprio opportuno dire: ci si attiene a normativa.
della serie: non capisco ma mi adeguo ;-)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6181
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Help: dsa e calcolatrice   Lun Gen 26, 2015 3:44 pm

Ire ha scritto:
La diversità di trattamento esiste sì verso chi porta gli occhiali, chicca, vista in questo modo:

chi porta gli occhiali ha qualcosa in più, appunto gli occhiali, rispetto a chi non li porta.

Non è una diversità di trattamento?

Mi dirai:  ma gli occhiali servono, altrimenti non ci si vede





No, veramente qua c'è un equivoco.

Io ho effettivamente detto che, secondo me, gli occhiali per i miopi sono una cosa completamente diversa dagli strumenti compensativi per DSA, che non possono essere messi sullo stesso piano, e che quindi il paragone non è adeguato ed è fuorviante.

Quello che invece non ho detto affatto è che gli occhiali siano diversi dagli strumenti compensativi "PERCHE' gli occhiali servono davvero mentre gli strumenti compensativi no". Questa proprio non mi è mai passata per la testa e non l'ho MAI sostenuta.

Io ritengo che gli occhiali siano diversi dagli strumenti compensativi NON perché uno dei due sia più necessario dell'altro, ma per un motivo completamente diverso: ossia che gli occhiali non hanno alcuna interferenza con le modalità di didattica e di valutazione, e quindi NON introducono meccanismi di autoreferenzialità e di arbitrarietà nelle scelte didattiche, mentre gli strumenti compensativi (almeno, alcuni di essi, che guarda caso sono i più richiesti e i più consigliati, tipo i formulari, le calcolatrici e i riassunti da consultare), quelli invece la introducono eccome. In altri termini, se uno ha bisogno degli occhiali, se li mette, e la cosa finisce lì, NON riguarda l'insegnante, non riguarda il confronto coi compagni e soprattutto non riguarda gli obiettivi didattici stessi, il livello di difficoltà della verifica o i criteri con cui si mette il voto.

Inoltre, forse sfugge un fatto importante: la calcolatrice o il formulario, oltre ad essere strumenti di compensazione per chi ne ha bisogno, sono oggettivamente anche strumenti di FACILITAZIONE anche per chi non ne avrebbe bisogno, e che quindi potrebbe legittimamente sollevare la reazione incontrollata di dire "lo voglio anch'io" o di pensare che l'altro sia privilegiato... mentre evidentemente per gli occhiali questo problema non esiste. Dal punto di vista di chi deve preparare e valutare la prova, non cambia nulla se uno l'ha fatta con gli occhiali e un altro senza... la prova è la stessa, e i criteri di valutazione sono gli stessi.

E questo è esattamente il motivo per cui, nel caso degli occhiali, NON ESISTE il problema di doverli concordare in consiglio di classe, di dover portare una certificazione a scuola che dichiara che Pippo ha bisogno degli occhiali, o tantomeno quello di  spiegare "perché a Pippo sì e a Piero no".  

Semplicemente, gli occhiali da miope sono utili SOLO a uno che è miope veramente, non è che siano uno strumento di facilitazione generale che renderebbe le cose più comode anche a tutti gli altri.

Se Piero NON E' miope, non ci guadagnerebbe niente a mettersi gli occhiali lo stesso per provare a faticare meno, anzi, semmai sarebbe anche un svantaggio. Mentre, se Piero NON E' dislessico, gli facebbe comodo eccome poter usare il formulario anche lui, perché in tal modo avrebbe la fatica alleggerita e il compito facilitato.

Quindi, semplicemente, insisto a dire che il paragone tra occhiali e strumenti compensativi non regge proprio.

Ma NON VUOL DIRE che gli strumenti compensativi siano ingiusti, e non vuol dire nemmeno che siano "meno utili" o "meno giustificati" degli occhiali: dico solo che non c'entrano niente con gli occhiali, e che il paragone è totalmente inadatto e ingannevole, e che sarebbe opportuno trovarne un altro, tutto lì.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Dragonfly_24



Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 18.03.14

MessaggioOggetto: Re: Help: dsa e calcolatrice   Lun Gen 26, 2015 5:20 pm

ahhhh che bella discussione…. ma non ho capito cosa c'entra con il quesito che ho posto io….

cmq… un piccolo commento me lo concedete: l'esempio degli occhiali io lo vedo in questo modo: io, da miope, se non avessi gli occhiali ci vedrei meno, magari un altro più " grave" nn ci vedrebbe nulla e uno poco miope ci potrebbe vedere lo stesso… poi con gli occhiali ci potremmo trovare tutti allo stesso livello. la calcolatrice, prevista nella legge nelle misure compensative, è un modo per colmare un gap. se non hanno imparato le tabelline e non c'è verso di fargliele restare in testa, mi prima media cosa faccio?gli do 4 per partito preso?gli regalo 6?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help: dsa e calcolatrice   Lun Gen 26, 2015 5:26 pm

Citazione :
ahhhh che bella discussione…. ma non ho capito cosa c'entra con il quesito che ho posto io…
.

Niente, non c'entra assolutamente nulla fin dal lungo intervento di preghiera di paniscus.

Io però l'ho detto a chicca che non era quello il quesito del topic ;-)

Per quanto riguarda gli occhiali vs calcolatrice: la tua interpretazione è corretta.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Help: dsa e calcolatrice   Lun Gen 26, 2015 6:26 pm

Citazione :
. se non hanno imparato le tabelline e non c'è verso di fargliele restare in testa, mi prima media cosa faccio?gli do 4 per partito preso?gli regalo 6?

Il fatto che non abbiano imparato le tabelline e che non ci sia verso di fargliele entrare in testa a causa del loro dsa non deve in alcun caso essere motivo di valutazione.

Non esiste il partito preso e non esiste il regalo del sei.

I ragazzi dsa che non imparano le tabelline usano la calcolatrice e basta.

Quando poi non la vogliano usare perchè ci sono problemi di accettazione da parte della classe bisogna trovare il modo di aiutarli ad accettarsi (e può essere utile la lettura di qualche testo sull'argomento - ti ho dato una indicazione prima) bisogna lavorare sulla classe affinchè impari cos'è giustizia, bisogna essere in prima persona convinti di quello che si fa e che quello che si concede non è un regalo e bisogna anche essere in grado di valutare positivamente un esercizio dove lo svolgimento sia corretto ma ci siano errori di calcolo. In attesa della calcolatrice.

Non si fanno regali, si fanno valutazioni della situazione.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Help: dsa e calcolatrice
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: