Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15840
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche   Sab Gen 24, 2015 1:09 am

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/news/scuola-dove-si-spostano-alunni-anche-corridoi-servono-lapprendimento-video

minuto 3.20:
"La conoscenza si basa anche sulla tecnologia, perchè appunto questa scuola si basa anche sulla tecnologia quindi possiamo apprendere anche volentieri."

Sono solo io che trovo il discorso privo di logica ed estremamente sgrammaticato ?

Forse i corridoi necessitano di tempo per risultare efficaci ?
Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche   Dom Gen 25, 2015 6:52 am

gian ha scritto:

La vita non è strutturata per mappe concettuali o icone, queste sono solo modelli rappresentativi che sono fini a se stessi se non integrati in un processo comunicativo più complesso. Utili per l'apprendimento, forse necessari, ma non sufficienti. Nel momento in cui dobbiamo interpretare una legge, un regolamento, un manuale, un qualsiasi testo scritto o espresso oralmente, c'è poco da fare: o ci affidiamo ai nostri strumenti o dobbiamo dipendere dalle capacità altrui e confidare nella buona fede e nell'onestà altrui. Altrimenti siamo alla continua mercé del commercialista, del dirigente scolastico, dell'avvocato, del politicante, del primo pifferaio magico in cui ci imbattiamo nella nostra strada o a cui siamo costretti a rivolgerci per andare avanti.

applausi
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche   Dom Gen 25, 2015 11:36 am

paniscus_2.0 ha scritto:

...come si spiega che il livello di conoscenza dei contenuti, di competenze nel loro uso, e soprattutto di DURATA a lungo termine della memoria delle cose apprese, sia sistematicamente diminuito in maniera evidentissima negli ultimi decenni, fino al crollo quasi totale che si vede oggi, nonostante in questo arco di tempo ci sia stata una (altrettanto evidente) tendenza opposta nel formato e nello stile dei libri di testo, con l'ulteriore aggiunta degli strumenti multimediali recenti?

Ovvero, i libri di testo delle superiori, e anche quelli delle medie, che avevo io 25 o 30 anni fa, erano infinitamente più spartani, più spogli, più formali, meno illustrati, meno sfiziosi e meno fronzoluti di quelli di oggi, e quelli che avevano i miei genitori 30 anni prima lo erano ancora di più... eppure l'efficacia dell'apprendimento, nel frattempo, è catastroficamente diminuita, nonostante tutti gli sforzi fatti da decenni per renderlo sempre più scenografico, giocoso e divertente.

Mistero paranormale?

L.

1) Perché si è confuso il nozionismo con il memorizzare.

Non si impara più nulla a memoria, si usa la calcolatrice appena si va a scuola. Perché stupirsi quindi se non ricordano nulla nè sanno dire quant'è il quadrato di 24?

2) Perché si è confuso il facilitare l'apprendimento (operazione difficile, mentre "difficilitarlo" è semplicissimo) con il richiedere sempre meno all'alunno di essere protagonista attivo.

I libri di una volta con la loro essenzialità facevano sì che fosse l'alunno a cercare le cose importanti da sottolineare, evidenziare. Ora è già tutto sottolineato e evidenziato, e chi legge nemmeno ci fa caso.

3) Gli alunni di oggi sono mediamente meno desiderosi e motivati a imparare. E aggiungerei anche che il numero di alunni modesti che non hanno inclinazioni nè talenti per studi più astratti, ma nonostante questo si iscrivono nei licei e negli istituti tecnici, cresce vistosamente.

La tecnologia può essere uno strumento didattico efficace. Ricordo un convegno di una nota ditta produttrice di tablet. Uno degli oratori ci illustrò una app per alunni della scuola primaria: bisognava fare alcuni calcoli per lanciare un razzo in orbita: se il risultato era errato, i motori si spegnevano, se giusti il razzo partiva. Grafica accattivante, suoni, animazione: in questo modo si incide sulla motivazione dell'alunno, senza modificare di una virgola quanto deve apprendere.

Il problema principale è che più l'alunno è grande, più è difficile escogitare qualcosa di valido.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15840
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche   Dom Gen 25, 2015 12:25 pm

mac67 ha scritto:
I libri di una volta con la loro essenzialità facevano sì che fosse l'alunno a cercare le cose importanti da sottolineare, evidenziare. Ora è già tutto sottolineato e evidenziato, e chi legge nemmeno ci fa caso.
Ci fa caso eccome ! Va a leggere solo l'evidenziato ed ignora tutto il resto.
Se noi lavoriamo bene nelle nostre verifiche diamo 6 a chi ha raggiunto gli obiettivi minimi che solitamente coincidono con l'evidenziato, quindi leggere solo quello assicura il 6.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche   Dom Gen 25, 2015 12:42 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mac67 ha scritto:
I libri di una volta con la loro essenzialità facevano sì che fosse l'alunno a cercare le cose importanti da sottolineare, evidenziare. Ora è già tutto sottolineato e evidenziato, e chi legge nemmeno ci fa caso.
Ci fa caso eccome ! Va a leggere solo l'evidenziato ed ignora tutto il resto.
Se noi lavoriamo bene nelle nostre verifiche diamo 6 a chi ha raggiunto gli obiettivi minimi che solitamente coincidono con l'evidenziato, quindi leggere solo quello assicura il 6.

Sei fortunato! Qualcuno dei miei nemmeno quello.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche   Dom Gen 25, 2015 3:18 pm

gian ha scritto:
...... Perché, oggi, per apprendere, per continuare ad apprendere e per saper fare, si debba essere costretti a dipendere da un maestro, da un'icona grafica, da un segnale sonoro, da una mano amica che integra le nostre carenze anche dopo aver conseguito una laurea o una specializzazione o un dottorato di ricerca è un mistero.
O forse ci stiamo evolvendo in una nuova specie del genere Homo, che, invece di specializzarsi nell'uso della rete neurale e di modelli percettivi e comunicativi complessi, di livello superiore , si riadatta all'ambiente che cambia rispolverando i modelli percettivi e comunicativi primordiali, al pari degli altri animali che, impropriamente, abbiamo sempre considerato "meno evoluti".
Povera umanità.
Trovo tristemente reale quanto dici Gian e lo condivido in toto!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche   Dom Gen 25, 2015 3:21 pm

gian ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Il materiale da consultare in via preliminare non è un "compito a casa" ? E se uno non lo fa ? E se il ragazzino tutor (minuto 1.20 del video) si rompe le scatole di farli sempre lui i compiti e decide di allinearsi agli altri ed a quel punto il materiale preliminare non lo caga più nessuno ?
La consultazione preliminare dei contenuti è uno strumento efficace, purché sia applicato da tutti. Altrimenti diventa un'ulteriore causa di appiattimento verso il basso: rallenta il percorso didattico, rendendolo ridondante, perché la flipped classroom deve necessariamente ricorrere al piano B e, al tempo stesso, penalizza gli studenti predisposti a questa metodologia, costringendoli ad un inutile lavoro perché la lezione di "potenziamento" si trasforma di fatto in una lezione frontale destinata al 80-90% della classe. Purtroppo la maggior parte dei ragazzi è abituata a studiare il giorno prima della verifica sommativa (quando lo fanno), pochi studiano contemporaneamente, pochissimi, vere e proprie mosche bianche, anticipano la lezione.
Comunque, se vogliamo ancora una volta fare le nozze con i fichi secchi, tutto fa brodo. Annacquato.

Citazione :
Se son rose fioriranno, se son cachi ........
Lo so che non c'entra un cachi, ma anche il [i]Dyospiros kaki[i] fiorisce, trattandosi di un'angiosperma. La differenza è che le rose le tagliamo poco prima che fioriscano, mentre i cachi li tagliamo molto dopo che hanno fiorito.

O, forse, conoscendoti, volevi intendere altro? :-D
Mi sa di si Gian...conoscendo Avido :-))
Tornare in alto Andare in basso
 
Scuola 2.0, capacità comunicative e logiche
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...
» SEM-Scuola Estetica Moderna (To)
» Fa cantare "Faccetta Nera" e "Giovinezza" a SCUOLA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: