Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
sparviero



Messaggi : 642
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 10:26 am

volevo precisare che la legge dice che dopo 3 o 5 anni un docente può presentare domanda di trasferimento. qualcuno pensa che invece il docente abbia diritto al trasferimento mentre la legge dice chiaramente che si ha diritto a chiederlo e solo se ci sono posti disponibili una parte sarà riservata a loro. Mi spiegate il perchè delle proteste? quando avete preso il ruolo al nord nessuno di noi pur avendo punteggi più alti dei vostri , ha messo in dubbio il vostro diritto al ruolo. adesso voi rivendicate un diritto che non sta scritto da nessuna parte. nessuno vi toglie il diritto a chiedere il trasferimento. tutto qua.
Tornare in alto Andare in basso
luisa68



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 26.07.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 11:13 am

Anche se non sono una cd docente immobilizzata mi permetto di contestare almeno in parte quello che dici Sparviero in ordine alla "possibilità di chiedere il trasferimento solo se ci sono i posti disponibili". Costoro hanno appunto paura che con le max assunzioni in programma non siano messi da parte preventivamente una quota di posti per i trasferimenti e che se così non fosse si creerebbe un tappo nei futuri trasferimenti. Molti di loro, che conosco, si spingono ad ipotizzare che con le max assunzioni non si dovrebbe assumere nessuno nelle zone ove ci sono meno posti (in particolare al sud ma anche in alcune province del nord strapiene in alcune Cdc). Ipotesi quest'ultima, a mio avviso, esagerata. Certamente, e questo riguarda un pò tutti, occorrerebbe trovare una soluzione con regole nuove che consentano una mobilita equa, semplice e trasparente, anche perchè qualsiasi docente un domani per vari motivi si potrebbe trovare ad aver bisogno di un trasferimento (per motivi familiari, di salute ecc.).
Tornare in alto Andare in basso
sparviero



Messaggi : 642
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 1:18 pm

La legge non dice che i posti debbano essere accantonati preventivamente ma solo qualora vi siano posti liberi. Io non voglio far polemica ma chiarezza.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 1:24 pm

La situazione più lineare, a normativa corrente:

1) se verrà stabilito un solo organico: trasferimento sul 50% della 3 fase.

2) se ci saranno due organici: trasferimento sul 50% di ogni organico della 3 fase. Se il secondo organico funzionale sarà reso noto più in là nel tempo dovranno essere riaperte le domande. In questo caso le cifre potrebbero essere altissime (poiché nel primo anno non ci sarebbe alcun titolare) e per questo il Miur dovrà intervenire (percentuale ancor più bassa o messa in organico dei nuovi assunti già dalla nomina, precedente dunque alla mobilità).
Tornare in alto Andare in basso
habibi



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 16.05.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 2:02 pm

sparviero ha scritto:
La legge non dice che i posti debbano essere accantonati preventivamente ma solo qualora vi siano posti liberi. Io non voglio far polemica ma chiarezza.

E' in atto una riforma "epocale", la legge dunque potrebbe essere cambiata proprio perchè molte delle regole ante riforma potrebbero non trovare più applicazione pratica successivamente allo stravolgimento degli assetti che i numeri della buona scuola prevedono.
E' chiaro che ognuno di noi quando ha preso il ruolo fuori provincia o fuori regione aveva messo in conto almeno tre anni di permanenza nella provincia di immissione, consapevole che il trasferimento (o almeno l'assegnazione provvisoria) sarebbero stati possibili solo trascorso il termine della (attuale) legge.
Con la saturazione dei ruoli il rischio è che i tempi per un trasferimento o un'assegnazione (esisteranno ancora queste ultime? boh!) si dilatino all'infinito.
Ed il rischio ulteriore è che tale prospettiva vada a discapito unicamente dei docenti attualmente immobilizzati dal blocco triennale. Chiaro infatti che chi quest'anno è nel terzo di ruolo, a breve si affretterà a chiedere trasferimento (anche se magari aveva pensato ad un'assegnazione provvisoria) dati gli scenari che si prospettano in vista delle future immissioni di settembre.
Chi rischia di rimanere "fregato" è unicamente chi sta nel primo o secondo anno di ruolo, che l'anno prossimo a febbraio potrebbe vedere sfumata ogni prospettiva di trasferimento per un numero indefinito di anni, mentre magari rebus sic stantibus ne avrebbe avute eccome. In pratica, una discriminazione a tutti gli effetti.
E' quantomeno una questione di "fair play" quella che vuole che le regole del "gioco" si stabiliscano prima di iniziare a "giocare" e non vanno modificate durante. A meno che non siano più favorevoli per chi "gioca".
Tornare in alto Andare in basso
luisa68



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 26.07.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 3:28 pm

Anche se, al momento, non sono direttamente interessata al discorso trasferimenti la penso come te quando dici :"E' in atto una riforma "epocale", la legge dunque potrebbe essere cambiata proprio perchè molte delle regole ante riforma potrebbero non trovare più applicazione pratica successivamente..." e quando dici:"E' quantomeno una questione di "fair play" quella che vuole che le regole del "gioco" si stabiliscano prima di iniziare a "giocare" e non vanno modificate durante".  A proposito di quest'ultimo aspetto capisco sia gli ins. di ruolo che gli iscritti in GAE che si ritengono anche loro cd. immobilizzati per aver scelto una provincia a carte coperte con regole vecchie che vorrebbero l'agg. straord. GAE.. In particolare condivido pienamente quando dici a proposito delle regole" A meno che non siano più favorevoli per chi gioca" questo concetto si potrebbe accostare anche con il principio giuridico del "favor rei". Però sempre a proposito di regole di gioco dovrebbero essere fatte con una visione di lungo periodo comprendendo tutti i giocatori anche coloro che non sono direttamente interessati, in questo momento, alla mobilità perchè ripeto tutti i docenti un domani potrebbero aver bisogno di chiedere un trasferimento/assegnazione.
Tornare in alto Andare in basso
sparviero



Messaggi : 642
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 4:08 pm

habibi ha scritto:
sparviero ha scritto:
La legge non dice che i posti debbano essere accantonati preventivamente ma solo qualora vi siano posti liberi. Io non voglio far polemica ma chiarezza.

E' in atto una riforma "epocale", la legge dunque potrebbe essere cambiata proprio perchè molte delle regole ante riforma potrebbero non trovare più applicazione pratica successivamente allo stravolgimento degli assetti che i numeri della buona scuola prevedono.
E' chiaro che ognuno di noi quando ha preso il ruolo fuori provincia o fuori regione aveva messo in conto almeno tre anni di permanenza nella provincia di immissione, consapevole che il trasferimento (o almeno l'assegnazione provvisoria) sarebbero stati possibili solo trascorso il termine della (attuale) legge.
Con la saturazione dei ruoli il rischio è che i tempi per un trasferimento o un'assegnazione (esisteranno ancora queste ultime? boh!) si dilatino all'infinito.
Ed il rischio ulteriore è che tale prospettiva vada a discapito unicamente dei docenti attualmente immobilizzati dal blocco triennale. Chiaro infatti che chi quest'anno è nel terzo di ruolo, a breve si affretterà a chiedere trasferimento (anche se magari aveva pensato ad un'assegnazione provvisoria) dati gli scenari che si prospettano in vista delle future immissioni di settembre.
Chi rischia di rimanere "fregato" è unicamente chi sta nel primo o secondo anno di ruolo, che l'anno prossimo a febbraio potrebbe vedere sfumata ogni prospettiva di trasferimento per un numero indefinito di anni, mentre magari rebus sic stantibus ne avrebbe avute eccome. In pratica, una discriminazione a tutti gli effetti.
E' quantomeno una questione di "fair play" quella che vuole che le regole del "gioco" si stabiliscano prima di iniziare a "giocare" e non vanno modificate durante. A meno che non siano più favorevoli per chi "gioca".
ho rilettto attentamente tutto l'opuscolo della riforma . mi sai dire in quale pagina è scritto che se passerà questa riforma i docenti non potranno più chiedere il trasferimento o l'assegnazione provvisoria? sapreste indicarmi quali regole sono cambiate? non è per fare polemica ma tanti di quelli che si sono trasferiti al nord hanno GIUSTAMENTE ottenuto il ruolo che quì al sud non avrebbero mai avuto. La legge dice che dopo tre anni si può chiedere il traferimento o l'assegnazione provvisoria non dice che il trasferimento spetta di diritto. Spiegatemi quali regole sono cambiate.
Tornare in alto Andare in basso
denise.romano52



Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 24.05.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 4:51 pm

Sparviero, perché fai finta di non capire! Le regole non sono ancora cambiate ma sono state eliminate le possibilità di chiedere trasferimento e A.P. per moooooolti anni. Di quali pensionamenti futuri parli... quelli fra 20/25 anni data l'età dei nuovi immessi? Piuttosto lancio una proposta. Dopo le prossime immissioni, tutti i posti liberi siano dati alla mobilità, come previsto per le altre P.A. Se ci sarà l'esigenza vuol dire che i concorsi si faranno dove c'è posto.. ed allora chi vorrà concorrera' o meno. Intanto un numero pari alla metà delle nuove immissioni, come dice correttamente Gugu, andrà alla mobilità. Ci posti non si perdono ..solo si spostano. Un po di gavetta fuori per tutti non fa male.
Tornare in alto Andare in basso
sparviero



Messaggi : 642
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 4:57 pm

dove è scritto che se passa la riforma sono eliminate le possibilità di chiedere il trasferimento? mi dici la pagina?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 4:58 pm

denise.romano52 ha scritto:
Sparviero, perché fai finta di non capire! Le regole non sono ancora cambiate ma sono state eliminate le possibilità di chiedere trasferimento e A.P. per moooooolti anni. Di quali pensionamenti futuri parli... quelli fra 20/25 anni data l'età dei nuovi immessi? Piuttosto lancio una proposta. Dopo le prossime immissioni, tutti i posti liberi siano dati  alla mobilità,  come previsto per le altre P.A. Se  ci sarà l'esigenza vuol dire che i concorsi si faranno dove c'è posto.. ed allora chi vorrà concorrera' o meno. Intanto un numero pari alla metà delle nuove immissioni, come dice correttamente Gugu, andrà alla mobilità. Ci posti non si perdono ..solo si spostano. Un po di gavetta fuori per tutti non fa male.


Non diciamo assurdità.
I pensionamenti continueranno come quest'anno; non è che perchè entra qualche docente giovane gli anziani non andranno più in pensione. Ogni anno si libereranno almeno 20.000 posti da dare a mobilità nelle quote permesse.
Una naturale conseguenza sarà, chiaramente, che il grosso dei posti dei nuovi concorsi andrà comunque al Nord visto che la tendenza al trasferimento non cambierà. Trovo comunque assurdo aggiornare ora, visto che potrebbero crearsi situazioni ingestibili in alcune province. Così come trovo assurdo la richiesta di cambio delle regole di mobilità per chi è già in ruolo. Chi si è spostato per il ruolo lo ha fatto a proprio rischio e pericolo, non vedrei perchè ora dovrebbe essere doppiamente avvantaggiato, prima dall'aver avuto il ruolo al posto di chi era già in quella provincia e dopo dall'avere regole di mobilità variate rispetto al passato.
Tornare in alto Andare in basso
denise.romano52



Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 24.05.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 5:08 pm

Gugu, mi viene il dubbio che non stai in Lombardia ma in Sicilia. Tu saresti uno dei primi a beneficiare della mobilità dei docenti già di ruolo! Comunque riguardo ai pensionamenti ho seri dubbi che nei prossimi anni vadano 20.000 docenti all'anno in pensione. Forse i prossimi due ma poi tutto si bloccherà. Per la scelta "opportunistica" di prendere il ruolo a al Nord é inutile ripetersi, se n'è parlato tanto. Tre anni fuori ok per tutti a rotazione ..come i militari, vedrai come si apprezzerà poi il lavoro vicino casa!! Tu non conosci i motivi per cui tanti colleghi, me compresa, hanno sospeso la loro vita per alcuni anni e quindi ti prego di ..non affondare il dito sulla piaga.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 5:22 pm

denise.romano52 ha scritto:
Gugu, mi viene il dubbio che non stai in Lombardia ma in Sicilia. Tu saresti uno dei primi a beneficiare della mobilità dei docenti già di ruolo! Comunque riguardo ai pensionamenti ho seri dubbi che nei prossimi anni vadano 20.000 docenti all'anno in pensione. Forse i prossimi due ma poi tutto si bloccherà. Per la scelta "opportunistica" di prendere il ruolo a al Nord é inutile ripetersi, se n'è parlato tanto. Tre anni fuori ok per tutti a rotazione ..come i militari, vedrai come si apprezzerà poi il lavoro vicino casa!! Tu non conosci i motivi per cui tanti colleghi, me compresa, hanno sospeso la loro vita per alcuni anni e quindi ti prego di ..non affondare il dito sulla piaga.


Se mi dai dei dati indicativi di questa affermazione se ne può discutere. I dati ufficiali dicono esattamente l'opposto.
Tornare in alto Andare in basso
Birba77



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 13.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 5:43 pm

20000? E come? Negli ultimi anni sono stati intorno ai 15000. Con la riforma delle pensioni (e prevedendone altre di segno uguale) dovrebbero diminuire.
Sparviero: nessuno sta protestando, tantomeno contro le immissioni (il solito vittimismo). Tutti i docenti immobilizzati sono favorevoli alle immissioni. Chiedono solo che, reperiti dal governo tutti questi posti (?) su di essi sia calcolato il contingente per la mobilità, sbloccata anche per i neo immessi. Il timore è che invece la mobilità si faccia prima che vengano attribuiti i nuovi ruoli aumentati del 2015. Perché fare la mobilità dall'imbuto stretto e le immissioni da quello largo. Se l'obiettivo dei precari è il ruolo a tutti i costi, possono anche loro andarlo a prendere un po' lontano da casa... Per qualche anno
Tornare in alto Andare in basso
logaritmomatematico



Messaggi : 123
Data d'iscrizione : 07.01.15

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 6:23 pm

Troppo presto per parlare di ciò. Governo potrebbe cadere fra pochi giorni e niente assunzioni.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47875
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 7:23 pm

Birba77 ha scritto:
20000? E come? Negli ultimi anni sono stati intorno ai 15000. Con la riforma delle pensioni (e prevedendone altre di segno uguale) dovrebbero diminuire.

Per quest'anno i primi dati parlano di 19.000 pensionamenti e mancano ancora quelli d'ufficio, quindi un numero vicino ai 20.000 è assolutamente verosimile. L'età media degli insegnanti è molto alta, più che in qualunque altro paese europeo, come dimostrano varie rilevazioni pubblicate anche su questo sito; è logico aspettarsi che i pensionamenti aumenteranno considerevolmente nei prossimi anni e il "tappo" rappresentato dalla riforma Fornero dovrebbe essere del tutto superato tra un paio d'anni. Le riforme di cui si parla anche oggi in home page (tutto da verificare se diventeranno realtà, naturalmente) tendono a ridurre l'età pensionabile, attraverso meccanismi di flessibilità, non certo ad aumentarla ancora. Quindi tutti i segnali vanno in direzione di un aumento dei pensionamenti, non certo di una loro diminuzione o addirittura di un blocco.
http://www.orizzontescuola.it/news/riforma-pensioni-ipotesi-anticipo-pensioni-anzianit-ed-emendamenti-al-milleproroghe
Tornare in alto Andare in basso
Birba77



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 13.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 7:40 pm

Dall'articolo che hai postato: Età non inferiore a 60 anni e 36 anni di contribuzione oppure 61 di età e 35 di contribuzione (Quota 96), oppure 40 anni di anzianità a prescindere dall’età anagrafica entro il 31 dicembre 2011. Per raggiungere la "quota 96" si possono sommare ulteriori fazioni di età e contribuzione (esempio: 60 anni e 4 mesi di età anagrafica con 35 anni e 8 mesi di contribuzione).

Requisito di anzianità contributiva non inferiore a 40 anni maturato entro il 31 dicembre 201l.

65 anni di età per gli uomini e 61 di età per le donne, con almeno 20 anni di contribuzione (15 per chi è in possesso di anzianità contributiva al 31 dicembre 1992, ai sensi dell'articolo 2, comma 3, lett. c) del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 503) se posseduti entro la data del 31 dicembre 201l.

Nuovi requisiti

Per il personale che non rientra nelle fattispecie sopra descritte, per l'anno 2015 le regole da applicarsi sono le seguenti.

Per la pensione di vecchiaia il requisito anagrafico è di 66 anni e 3 mesi compiuti entro il 31 agosto 2015 (collocamento d'ufficio) o, a domanda, entro il 31 dicembre 2015 in virtù della disposizione prevista dall'articolo 59, comma 9, della legge 27 dicembre 1997, n. 449 sia per gli uomini che per le donne, con almeno 20 anni di anzianità contributiva.

La pensione anticipata, rispetto a quella di vecchiaia, potrà conseguirsi, a domanda, solo al compimento di 41 anni e 6 mesi di anzianità contributiva, per le donne, e 42 anni e 6 mesi per gli uomini da possedersi entro il 31 dicembre 2015, senza operare alcun arrotondamento.
Va ricordato, in proposito, che per i dipendenti con età inferiore a 62 anni la norma prevede una penalizzazione.



Cioè si passa da 60 a 66 anni
Tornare in alto Andare in basso
Birba77



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 13.02.14

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 7:45 pm

http://www.orizzontescuola.it/news/docenti-fuga-verso-pensione-ma-solo-fino-al-2017



Quest'anno i primi dati parlano di 17000. Certo, mancano ancora i dati definitivi...
Tornare in alto Andare in basso
habibi



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 16.05.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Lun Gen 26, 2015 11:09 pm

logaritmomatematico ha scritto:
Troppo presto per parlare di ciò. Governo potrebbe cadere fra pochi giorni e niente assunzioni.

Cadere? veramente per ora si parla solo di rimpasto...
Per quanto riguarda i dubbi di sparviero, non sta scritto da nessuna parte NO che i trasferimenti e le ap non si faranno più. Il punto è con i ruoli saturati di fatto darà impossibile o estremamente difficile concederli. Sulla carta dunque ci saranno, ma di fatto c'è il rischio che molti docenti rimarranno immobilizzati, appunto, dalla riforma nella provincia in cui si trovano attualmente.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Mar Gen 27, 2015 5:29 am

habibi ha scritto:
logaritmomatematico ha scritto:
Troppo presto per parlare di ciò. Governo potrebbe cadere fra pochi giorni e niente assunzioni.

Cadere? veramente per ora si parla solo di rimpasto...
Per quanto riguarda i dubbi di sparviero, non sta scritto da nessuna parte NO che i trasferimenti e le ap non si faranno più. Il punto è con i ruoli saturati di fatto darà impossibile o estremamente difficile concederli. Sulla carta dunque ci saranno, ma di fatto c'è il rischio che molti docenti rimarranno immobilizzati, appunto, dalla riforma nella provincia in cui si trovano attualmente.

sinceramente non capisco questa paura

la mobilità è sempre prima dei ruoli
l'organico di diritto è sempre quello ed è a disposizione interamente della mobilità, prima provinciale e poi quel resta ad interprovinciale; solo a metà è prevista per i ruoli, che però possono essere dati ad organico funzionale, cosa che per la mobilità non è ancora previsto, quindi rispetto allo scorso anno non cambia nulla se non che l'organco di diritto vada tutto a trasferimento e il funzionale tutto a ruolo, e ci scommetto che andrà così in province senza cattedre

Per le ap c'è tutto il funzionale, infatti le ap sono prime dei ruoli anche quelle, per cui proprio non vedo il problema

per i prossimi anni tutti i pensionamenti, che si prevedono parecchi, sono a disposizione della mobilità ed i neo immessi non possono fare nessuna paura, perché hanno punteggi più bassi di quelli di ruolo, ogni anno di preruolo è 3 pp, quello di ruolo 6 e sono bloccati nel triennio

per il sud è sempre stato un problema, cattedre non ci sono adesso, cattedre non ci saranno dopo, quindi cosa cambia scusate? del resto se uno va al nord per il ruolo, non è che poi, solo perché si è di ruolo, le cattedre spuntano dal cappello, infatti per il sud sarà per lo più su funzionale non su diritto che si avranno i ruoli

la difficoltà per scendere sarà uguale ad adesso sul diritto, se poi ci sarà il funzionale nella mobilità sarà solo un bene per chi farà domanda da fuori provincia

chiaro che il diritto a trasferimento dal funzionale spetterà prima ai provinciali, la mobilità è sempre e comunque a protezione dei provinciali, ma questo vuol dire che si libera il funzionale per i trasferimenti da fuori provincia finchè tale organico ci sarà e sarà inserito nella mobilità da fuori provncia o meglio ci saranno i soldi per mantenerlo

uno dei consigli che dò sempre per chi vuole scendere è quello di inserire sempre il codice provincia, per abbracciare tutte le scuole, dopo aver messo in lista le sedi preferite; poi si chiederà ap, intanto si arrriva in provincia e si viene tutelati dai trasferimenti interprovinciali successivi

sinceramente non vedo il problema o comunque non è un nuovo problema, è sempre quello della penuria di cattedre al sud
Tornare in alto Andare in basso
denise.romano52



Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 24.05.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Mar Gen 27, 2015 7:52 am

Per la mobilità interprovinciale del corrente anno penso anch'io che non ci sono grossi problemi, anzi... il contrario. Si aumento le immissioni in ruolo e aumenta il numero relativo a quel 50% spettante ai trasferimenti.
Per gli immessi negli ultimi due anni, impossibilitati a presentare istanza di trasferimento il problema c'è, eccome.
Le A.P. vengono date solo se il posto c'è e manca il titolare: pare che i posti verranno tutti coperti da O.D. e organico funzionale.
I pensionamenti dei prossimi anni (sono contenta che i moderatori confermano che saranno elevati) saranno coperti dall'organico funzionale e non è detto che questo venga rimpinguato con i trasferimenti interprovinciali o se sarà ...ad esaurimento.
Prima delle immissioni di settembre per i trasferimenti si poteva contare anche sulla mobilità professionale che verrà ridotta a ZERO.
Anche i neo immessi su provincia o regione diversa avranno questi problemi, ma loro adesso SANNO quello che noi a maggio 2014 non sapevamo.
Quindi anche se il problema non è nuovo è sicuramente più grave di prima.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Mar Gen 27, 2015 9:02 am

le ap vengono date anche sul fatto, se c'è quindi un titolare

l'organico funzionale comprenderà anche il fatto, quindi è esattamente come prima, le stesse cattedre di fatto di prima + altre situazioni di non cattedra

i vicari saranno sul funzionale, quindi liberano le cattedre di diritto su cui sono ora, ed è solo un esempio

le cattedre dei pensionamenti sono di diritto e ci sarà un turn over sul diritto, non sul funzionale

io continuo a non vedere il problema

una fattispecie di organico di fatto ci deve sempre essere, anche perché le iscrizioni sono virtuali adesso e non reali, quiindi un aggustamento ci deve essere; non si possono negare neanche aspettative e congedi vari, come dottorato o assistenza quindi il fatto ci sarà sempre, solo che ora si chiama funzionale

io continuo a non vedere il problema, se non quello della solita penuria di cattedre di diritto, su cui ci si trasferisce

ripeto se l'organico funzionale resisterà (e parlo di non cattedre) finchè tutti non saranno assotbiti dal diritto , non è che un bene per i trasferimenti tutti, provinciali ed ex
Tornare in alto Andare in basso
denise.romano52



Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 24.05.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Mar Gen 27, 2015 9:54 am

Me lo auguro. Ti ringrazio comunque per questa iniezione di ottimismo, in questo momento ci vuole per tirare su il morale. Ciao, buona giornata.
Tornare in alto Andare in basso
luisa68



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 26.07.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Mar Gen 27, 2015 10:40 am

Sig.ra Giulia io sono una docente che ha sempre apprezzato i suoi interventi. Capisco il suo ottimismo che fa parte anche del suo ruolo di moderatore del forum però, anche se non rientro al momento nel novero dei c.d. docenti immobilizzati, capisco la diffidenza di questi colleghi che non si fidano più  dei nostri politici che in passato non hanno certo dimostrato lungimiranza e trasparenza. Poi quando vedono che i provvedimenti che dovrebbero risolvere questi problemi vengono discussi nelle segrete stanze, senza peraltro alcuna consultazione con le OO.SS., si preoccupano. Basta leggere il recente art. del corriere.it “La giostra dei nuovi assunti, a chi tocca scegliere la sede vicina a casa?” del 25.01.15 per capire ancor di più la loro diffidenza. Questo art. molto ben informato  (la giornalista ha parlato con gli on.li che starebbero redigendo i testi legislativi di febbraio) pone seri dubbi e criticità e parla di ricerca di una soluzione di compromesso e quando si parla di in questi termini c’è sempre timore che ne venga fuori un pastrocchio.  Poi si immagini  cosa pensano i c.d. immobilizzati delle GAE (coloro che hanno fatto scelte di vita lontano dalle proprie famiglie che vorrebbero un nuovo agg. GAE e non solo loro) quando leggono, cito testualmente: “ Se infatti si volesse inserire nel testo di legge la priorità del trasferimento dei «vecchi» assunti e poi delineare le modalità per compilare la graduatoria nazionale dei «nuovi» assunti bisognerebbe avere quantomeno a disposizione…ecc..”. Sentirsi soltanto nominare lo spauracchio di una G.N. non è semplice per nessuno. Ho letto diversi art. che parlavano di nuovo agg. GAE o di Grad. naz. ma è la prima volta che vedo scrivere da un giornalista (che presumo l’abbia potuto carpire da qualche tecnico del MIUR) una frase così specifica “ delineare le modalità per compilare la graduatoria nazionale…. Proprio ieri parlando con alcuni colleghi di ruolo e precari commentando il contenuto dell’articolo veniva fuori una forte preoccupazione anche perchè c’è la paura che per fare in fretta con il DL (immediatamente operativo ed efficace) venga fuori qualcosa di pasticciato e confusionario. Comunque dobbiamo sempre sperare  in  bene e grazie per i suoi consigli .
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Mar Gen 27, 2015 5:52 pm

io non so come andranno le immissioni, ma non credo che ci sarà una qualche innovazione speciale, visti i tempi
posso avanzare delle ipotesi
si immetterà sulla provincia delle gae finchè ci saranno posti (diritto e funzionale)

una volta sature chederanno di spostarsi, ma credo solo allora; anche perché se non completano le operazioni di immissione di quelli in ciascuna gae provinciale, come si fa a capire cosa resta e cosa no?

il funzionale poi può essere ampliato fin dove si vuole, se c'è necessità di immettere tutti e questo mi fa pensare che sarà soprattutto al sud, dove il diritto è più scarso

la provincia 2 credo che sarà scelta solo nella improbabile possibilità che non ci sia più nessuna possibilità nella propria e residuino parecchie cattedre di diritto su altre province

ricordiamo che c' è anche da sistemare i docenti che sono presenti nelle gm e quelli che saranno idonei al concorso prossimo, quindi cattedre di diritto residuali servono e sinceramente non credo che il concorso riserverà funzionale, visto che si chiama "a cattedra"
Tornare in alto Andare in basso
FRANCI88



Messaggi : 1549
Data d'iscrizione : 14.03.11

MessaggioOggetto: Re: Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.   Mar Gen 27, 2015 6:17 pm

Mi sembra di aver compreso che l'organico funzionale sarà attuato con lo scopo principale di effettuare le NUOVE 150000 assunzioni e non i trasferimenti in massa, perché in caso contrario, i ruoli al sud sarebbero assorbiti unicamente dai trasferimenti vanificando il piano epocale in quelle regioni!
Tornare in alto Andare in basso
 
Cari colleghi docenti"immobilizzati" con le 150mila assunzioni non vi viene negato il diritto a chiedere il trasferimento.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ferie e collegio docenti
» sciopero e sorveglianza studenti
» Formazione obbligatoria docenti????
» CARICA BATTERICA UREAPLASMA E ANTIBIOTICO: FA MALE A UNA GRAVIDANZA?
» Requisiti per lavorare presso un centro estetico

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: