Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Lun Gen 26, 2015 4:45 pm

buona sera a tutti
scusate l'intrusione
desideravo chiedere cortesemente cosa significhi per l'insegnante essere libero di insegnare!
vi chiederete il solito strampalato, ma invece non è coda da poco capire quello che si cela dietro questo manifesto della democrazia pedagogica italiana.
per farla spiccia farò un esempio:
io insegno fisica, se in classe tratto un argomento di fisica che non ho messo nella programmazione, è libertà di insegnamento, se leggo un brano di Dante e lo collego con la fisica è ancora libertà di insegnamento, se entro in classe e parlo di storia dell'arte, magari perché sono appassionato, ma senza nessun collegamento con il mio ambito disciplinare non è più libertà di insegnamento?
si ? no? boh!!??
grato a quanti vorranno dire la loro
salve
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Lun Gen 26, 2015 5:27 pm

Se parli di storia dell'arte per 10 minuti una volta ogni tanto, magari perché hai visto una bella mostra e ti va di parlarne con i ragazzi, non penso ci sia niente di male. Se invece pretendi di far lezione di arte, di interrogarli e fare verifiche di arte... sicuramente questo non rientra nella libertà di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4689
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Lun Gen 26, 2015 5:39 pm

Sei libero di decidere come presentare i contenuti delle tue discipline, scegliere le metodologie, gli strumenti di valutazione, di comporre le prove di verifica, e di esprimere opinioni su quanto insegni e su quanto è funzionale alla finalità educativa della scuola. Se trovi agganci con le altre materie (perché il palco reale di un'arena o di un teatro è nel posto in cui sta?) usali. Se vuoi esprimere un parere su una mostra o su un fatto storico, puoi farlo, ma non può essere il centro della tua attività, nè oggetto di verifica.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Lun Gen 26, 2015 5:40 pm

Premesso che siamo anche educatori (purtroppo), risulta molto difficile circoscrivere l'ambito che ci riguarda da quello che compete agli altri.

La libertà d'insegnamento è legata all'articolo della costituzione che la garantisce: il 33°

http://www.brocardi.it/costituzione/parte-i/titolo-ii/art33.html

"L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento (1)

Note
(1) Il principio di base che informa tutta la disciplina costituzionale della scuola, è quello della libertà d'insegnamento, da intendersi come qualunque manifestazione del pensiero, anche isolata, che, riguardando l'arte e la scienza, abbia in sé la forza di indirizzare altri nello sviluppo della cultura e della ricerca scientifica e tecnica. La libertà d'insegnamento si collega alla libertà di manifestare il proprio pensiero con qualunque mezzo di diffusione, alla libertà di professare qualunque tesi o teoria si ritenga degna di accettazione, alla libertà di svolgere il proprio insegnamento secondo il metodo che appaia più opportuno adottare. È riconosciuto al docente la libertà di esercitare le sue funzioni didattiche, senza vincoli di ordine politico, religioso o ideologico. Tale diritto trova solo un limite «interno» nel fatto che l'attività didattica deve esercitarsi in ogni caso nel rispetto della libertà di opinione del discente. "

I padri costituenti hanno scritto la costituzione ispirandosi al fascismo, nel senso che l'hanno scritta in maniera tale che le porcate fasciste non si ripetessero; se il fascismo non avesse ingabbiato gli insegnanti i padri costituenti non li avrebbero lasciati così liberi.
Tornare in alto Andare in basso
mario60



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 08.01.15

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Lun Gen 26, 2015 7:46 pm

astronotus ha scritto:
buona sera a tutti
scusate l'intrusione
desideravo chiedere cortesemente cosa significhi per l'insegnante essere libero di insegnare!
vi chiederete il solito strampalato, ma invece non è coda da poco capire quello che si cela dietro questo manifesto della democrazia pedagogica italiana.
per farla spiccia farò un esempio:
io insegno fisica, se in classe tratto un argomento di fisica che non ho messo nella programmazione, è libertà di insegnamento, se leggo un brano di Dante e lo collego con la fisica è ancora libertà di insegnamento, se entro in classe e parlo di storia dell'arte, magari perché sono appassionato, ma senza nessun collegamento con il mio ambito disciplinare non è più libertà di insegnamento?
si ? no? boh!!??
grato a quanti vorranno dire la loro
salve

sono esempi un poco strampalati.
perchè poni la questione in questo modo?
hai consultato un commentario alla Costituzione, o una enciclopedia giuridica?


Ultima modifica di mario60 il Lun Gen 26, 2015 7:50 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
mario60



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 08.01.15

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Lun Gen 26, 2015 7:48 pm

avidodinformazioni ha scritto:


I padri costituenti hanno scritto la costituzione ispirandosi al fascismo, nel senso che l'hanno scritta in maniera tale che le porcate fasciste non si ripetessero; se il fascismo non avesse ingabbiato gli insegnanti i padri costituenti non li avrebbero lasciati così liberi.

ma a te i colleghi sembrono troppo liberi, e perchè?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Lun Gen 26, 2015 8:28 pm

mario60 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:


I padri costituenti hanno scritto la costituzione ispirandosi al fascismo, nel senso che l'hanno scritta in maniera tale che le porcate fasciste non si ripetessero; se il fascismo non avesse ingabbiato gli insegnanti i padri costituenti non li avrebbero lasciati così liberi.

ma a te i colleghi sembrono troppo liberi, e perchè?
Non ho detto che se ne abusi (in qualche sparuto caso si, ma non è l'eccezione sulla quale dobbiamo concentrarci), semplicemente che potremmo farlo.

La nostra categoria è molto più responsabile di quanto non si creda in giro.
Tornare in alto Andare in basso
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mar Gen 27, 2015 9:38 am

mario60 ha scritto:
astronotus ha scritto:
buona sera a tutti
scusate l'intrusione
desideravo chiedere cortesemente cosa significhi per l'insegnante essere libero di insegnare!
vi chiederete il solito strampalato, ma invece non è coda da poco capire quello che si cela dietro questo manifesto della democrazia pedagogica italiana.
per farla spiccia farò un esempio:
io insegno fisica, se in classe tratto un argomento di fisica che non ho messo nella programmazione, è libertà di insegnamento, se leggo un brano di Dante e lo collego con la fisica è ancora libertà di insegnamento, se entro in classe e parlo di storia dell'arte, magari perché sono appassionato, ma senza nessun collegamento con il mio ambito disciplinare non è più libertà di insegnamento?
si ? no? boh!!??
grato a quanti vorranno dire la loro
salve

sono esempi un poco strampalati.
perchè poni la questione in questo modo?

si lo so che sono strampalato
ma chiedevo proprio questo, per esempio se svolgo un argomento non messo nella programmazione didattica ma inerente l'argomento commetto un abuso?
grazie
hai consultato un commentario alla Costituzione, o una enciclopedia giuridica?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47757
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mar Gen 27, 2015 11:27 am

astronotus ha scritto:
ma chiedevo proprio questo, per esempio se svolgo un argomento non messo nella programmazione didattica ma inerente l'argomento commetto un abuso?
Questo certamente no. Se sai che l'argomento rientra nella programmazione di un collega, sarebbe corretto parlarne prima con lui per sapere come ha impostato il lavoro o come intende farlo. Questo per due ragioni: evitare di rifare due volte le stesse cose o, peggio, presentare le stesse cose in modo anche solo parzialmente diverso, con il rischio che quando il collega interrogherà e correggerà quelli che per lui sono errori (considera che spesso gli studenti fraintendono, quindi magari tu hai detto cose giuste, ma loro le riferiscono sbagliate) si sentirà dire: "ma ce l'ha detto il prof. astronotus". Insomma, se c'è una buona intesa con il collega e riuscite a lavorare insieme, va bene; altrimenti meglio evitare e accordarsi su quello che fa uno e quello che fa l'altro.
Tornare in alto Andare in basso
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mar Gen 27, 2015 11:39 am

Dec ha scritto:
astronotus ha scritto:
ma chiedevo proprio questo, per esempio se svolgo un argomento non messo nella programmazione didattica ma inerente l'argomento commetto un abuso?
Questo certamente no. Se sai che l'argomento rientra nella programmazione di un collega, sarebbe corretto parlarne prima con lui per sapere come ha impostato il lavoro o come intende farlo. Questo per due ragioni: evitare di rifare due volte le stesse cose o, peggio, presentare le stesse cose in modo anche solo parzialmente diverso, con il rischio che quando il collega interrogherà e correggerà quelli che per lui sono errori (considera che spesso gli studenti fraintendono, quindi magari tu hai detto cose giuste, ma loro le riferiscono sbagliate) si sentirà dire: "ma ce l'ha detto il prof. astronotus". Insomma, se c'è una buona intesa con il collega e riuscite a lavorare insieme, va bene; altrimenti meglio evitare e accordarsi su quello che fa uno e quello che fa l'altro.
no non sono stato forse molto chiaro
se io che insegno fisica, faccio in classe un argomento di termodinamica che non ho scritto nella programmazione di inizio anno, possono contestarmi qualcosa?
grazie
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47757
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mar Gen 27, 2015 11:40 am

Assolutamente no.
Tornare in alto Andare in basso
astronotus



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 18.08.12

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mar Gen 27, 2015 12:12 pm

Dec ha scritto:
Assolutamente no.
grazie molte
salve
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mar Gen 27, 2015 2:38 pm

Sono sicuro che nessuno ti direbbe che sei libero di insegnare cose sbagliate, o contrarie a quanto previsto dalla programmazione.
E sono anche sicuro che qualsiasi dibattito su cosa sia "giusto" e cosa sia "sbagliato" prenderebbe come ultima parola il parere del collegio dei docenti.
Quindi, in definitiva, la libertà di insegnamento non si esercita individualmente (con un "io insegno quello che mi pare") ma collettivamente (il collegio dei docenti stabilisce cosa e come insegnare, magari a grandi linee, lasciando i dettagli ai singoli docenti).

Dico bene?
Tornare in alto Andare in basso
mario60



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 08.01.15

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 11:06 am

Paolo Santaniello ha scritto:
Sono sicuro che nessuno ti direbbe che sei libero di insegnare cose sbagliate, o contrarie a quanto previsto dalla programmazione.
E sono anche sicuro che qualsiasi dibattito su cosa sia "giusto" e cosa sia "sbagliato" prenderebbe come ultima parola il parere del collegio dei docenti.
Quindi, in definitiva, la libertà di insegnamento non si esercita individualmente (con un "io insegno quello che mi pare") ma collettivamente (il collegio dei docenti stabilisce cosa e come insegnare, magari a grandi linee, lasciando i dettagli ai singoli docenti).

Dico bene?
no, l'autonomia didattica è personale. (e semmai la programmazione personale deve essere vidimata dal Consiglio di Classe, che è un organo con potestà proprie, e in cui sono rappresentati i genitori degli alunni coinvolti, che per art.30 Cost. sono gli unici detentori delle potestà istruttive ultime).
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 1:03 pm

Quindi si può anche insegnare una cosa falsa o sbagliata?
(esempio estremo: nella giornata della memoria, che era ieri, si può negare la Shoah?)

Negli anni trenta a scuola si insegnava la superiorità della razza ariana.
Oggi nessuno si sognerebbe di farlo.
Ma se vige la libertà INDIVIDUALE di insegnamento, ognuno può insegnare quello che gli pare, anche se è sbagliato (?)
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 3:34 pm

astronotus ha scritto:
Dec ha scritto:
astronotus ha scritto:
ma chiedevo proprio questo, per esempio se svolgo un argomento non messo nella programmazione didattica ma inerente l'argomento commetto un abuso?
Questo certamente no. Se sai che l'argomento rientra nella programmazione di un collega, sarebbe corretto parlarne prima con lui per sapere come ha impostato il lavoro o come intende farlo. Questo per due ragioni: evitare di rifare due volte le stesse cose o, peggio, presentare le stesse cose in modo anche solo parzialmente diverso, con il rischio che quando il collega interrogherà e correggerà quelli che per lui sono errori (considera che spesso gli studenti fraintendono, quindi magari tu hai detto cose giuste, ma loro le riferiscono sbagliate) si sentirà dire: "ma ce l'ha detto il prof. astronotus". Insomma, se c'è una buona intesa con il collega e riuscite a lavorare insieme, va bene; altrimenti meglio evitare e accordarsi su quello che fa uno e quello che fa l'altro.
no non sono stato forse molto chiaro
se io che insegno fisica, faccio in classe un argomento di termodinamica che non ho scritto nella programmazione di inizio anno, possono contestarmi qualcosa?
grazie
Sicuramente No! La programmazione di inizio anno può essere modificata e/o integrata in corso d'opera in relazione alle esigenze emerse in classe e questo verrà esplicitato e fatto verbalizzare in sede di cdc
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 3:43 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Quindi si può anche insegnare una cosa falsa o sbagliata?
(esempio estremo: nella giornata della memoria, che era ieri, si può negare la Shoah?)

Negli anni trenta a scuola si insegnava la superiorità della razza ariana.
Oggi nessuno si sognerebbe di farlo.
Ma se vige la libertà INDIVIDUALE di insegnamento, ognuno può insegnare quello che gli pare, anche se è sbagliato (?)
Forse stai esagerando Paolo. Libertà di insegnamento non significa libertà di dire castronerie agli studenti!!
Tornare in alto Andare in basso
mario60



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 08.01.15

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 5:02 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Quindi si può anche insegnare una cosa falsa o sbagliata?
(esempio estremo: nella giornata della memoria, che era ieri, si può negare la Shoah?)

Negli anni trenta a scuola si insegnava la superiorità della razza ariana.
Oggi nessuno si sognerebbe di farlo.
Ma se vige la libertà INDIVIDUALE di insegnamento, ognuno può insegnare quello che gli pare, anche se è sbagliato (?)

direi di si.
Ed è un caso non teorico: nel principale liceo classico della mia città è appena andato in pensione un ex ordinosvista, ma anche ottimo grecista, esplicito negazionista, nonchè islamofilo antisemita, contestato alcuni fa da un gruppo di genitori politically correct (compresa registrazione nascosta di sue lezioni con commenti in sintonia delle sue convinzioni). Non fu mai dispensato dall'insegnamento. Non so i dettagli, si ci furono altri retroscena, ma in termini di libertà di insegnamento direi che in linea di principio sto con il suo diritto di mantenere l'incarico,  di poter esprimere le sue convinzioni durante le sue attività didattiche, e perfino di organizzarle ispirato da esse. Più complessa è la questione di come controllare che in un caso del genere ci sia rispetto anche per le convinzioni (in formazione) degli studenti (ma nota che questo ultimo problema si pone anche per l'insegnante che insegni la 'verità' sulla Shoa nel rispettare le convinzioni di uno studente negazionsta.)

Il paragone con gli anni '30 non regge, perchè lì fu imposizione di Stato, e non manifestazione di libertà di insegnamento.

Detto questo, come individuare gli ambiti e l'estensione della  libertà di insegnamento è problema non facile (perchè per esempio la facile equivalenza con la libertà di espressione non regge).


Ultima modifica di mario60 il Mer Gen 28, 2015 5:53 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 5:10 pm

Mario ho l'impressione che tu stia facendo confusione tra insegnamento e indottrinamento
Tornare in alto Andare in basso
mario60



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 08.01.15

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 5:26 pm

giovanna onnis ha scritto:
Mario ho l'impressione che tu stia facendo confusione tra insegnamento e indottrinamento

No, anzi. Il caso che ho brevemente descritto come lo avresti risolto?
Tornare in alto Andare in basso
mario60



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 08.01.15

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 5:38 pm

astronotus ha scritto:
se in classe tratto un argomento di fisica che non ho messo nella programmazione, è libertà di insegnamento,

la libertà di insegnamento la eserciti già nel seguire una tua programmazione (che devi rendere nota), e che ovviamente puoi  integrare ove didatticamente sensato nel corso dell'anno. Ovviamente se scrivi una cosa e sistematicamente ne fai un altra, allora non sembra tanto corretto.

Quando dico 'tua', intendo in sintonia con le indicazioni nazionali (non ci sono più programmi nazionali vincolanti, se mai ci sono stati, e comunque  io li  ho sempre ritenuti anti-costituzionali). Tu sei titolare di autonomia didattica (testo unico della Scuola). Tutto questo, però nell'ambito di una attività di insegnamento, nel rispetto cioè della finalità di favorire lo sviluppo delle facoltà intellettuali dell'alunno (che per me è cosa diversa dalla trasmissione di 'verità'). Ma ovviamente, come questo si possa fare, cioè mediante quali più appropriati metodi ricade nell'autonomia didattica di ogni singolo docente, il che - a parte sofismi vari - non significa che puoi fare quello che vuoi. Se infatti fai qualcosa che è dichiaratamente o anche solo chiaramente a tutti non utile o perfino dannoso allo sviluppo di quelle facoltà, allora direi che non sei coperto dalle immunità derivanti dal rispetto della tua libertà di insegnamento/autonomia didattica.


Ultima modifica di mario60 il Mer Gen 28, 2015 6:42 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 5:42 pm

Se le cose "sbagliate" non si possono insegnare, allora il problema si sposta su: CHI decide cosa è giusto e cosa è sbagliato?

Casi storici di "verità" scientifiche o umanistiche di dubbia interpretazione ce ne sono stati e ce ne sono a iosa: dal negazionismo, al creazionismo - evoluzionismo, fino al più recente caso di opuscoli "censurati" su volere dei vescovi perchè troppo espliciti sulla teoria del gender...
Tornare in alto Andare in basso
mario60



Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 08.01.15

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Mer Gen 28, 2015 6:07 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Se le cose "sbagliate" non si possono insegnare, allora il problema si sposta su: CHI decide cosa è giusto e cosa è sbagliato?

Casi storici di "verità" scientifiche o umanistiche di dubbia interpretazione ce ne sono stati e ce ne sono a iosa: dal negazionismo, al creazionismo - evoluzionismo, fino al più recente caso di opuscoli "censurati" su volere dei vescovi perchè troppo espliciti sulla teoria del gender...

appunto, nessuno. Ma ovviamente, si tratta di libertà di insegnamento, cioè relativa alla finalità di insegnare (a dei minori), potremmo forse dire che la finalità definisce comunque l'ambito dell'esercizio della libertà.

Quindi il problema è se il negazionista che ritenga di omettere la Shoa dai contenuti del  suo programma perchè lo considera un mito fasullo di qualcosa  non realmente accaduto, riesca comunque a svolgere attività didattiche utile a sviluppare le facoltà intellettuali fondamentali per lo studio della storia, comprese per esempio quelle che  permetteranno agli studenti di leggere testi di buona saggistica che confutano il negazionismo come una emerita stupidata. Se SI, rimane un buon insegnante con opinioni controverse; se NO, forse no.

Ok, sono paradossale, ma il punto spero sia chiaro.
Tornare in alto Andare in basso
miranda



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Gio Gen 29, 2015 7:11 pm

Sul numero di "Dirigere la scuola" di gennaio c'è un interessante articolo sulla libertà di insegnamento. Citando anche varie leggi (purtroppo è a scuola e quindi non posso riportare esattamente tutto) specifica che la libertà di insegnamento è libertà di metodo, ma per quanto riguarda i contenuti si deve far riferimento anche a:
- i programmi nazionali. Per il primo ciclo le Indicazioni Nazionali per il curricolo 2012 sono molto chiare su contenuti e competenze che il docente deve sviluppare.
- il POF della scuola che, se fatto in maniera corretta, dovrebbe contenere anche i curricoli delle singole discipline concordate nei dipartimenti disciplinari e i criteri di valutazione.
Entro questi parametri, il docente può scegliere i tempi, modi e contenuti da sviluppare.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?   Gio Gen 29, 2015 7:17 pm

La validità "scientifica" di una teoria non è sufficiente a limitare la libertà del docente che volesse insegnare una teoria differente, magari ritenuta scientificamente meno valida.
E' il caso del creazionismo, che in america alcuni insegnanti PRETENDONO di poter insegnare come alternativa ALLA PARI dell'evoluzionismo, sostenendo che le due teorie hanno la stessa validità scientifica, sono "opinioni" che ognuno è libero di sostenere o non sostenere.
Lo stesso discorso potrebbe ripetersi per tantissimi altri argomenti! Un altro esempio, che ho citato ultimamente, è quello dei famosi opuscoli gender sull'omofobia... se io sono libero di insegnare ai miei allievi che le preferenze omosessuali possono essere una caratteristica normalissima di un individuo sano, spesso posso trovarmi in contrasto con la collega di religione, che al contrario magari insegna che l'omosessualità è un comportamento disordinato, innaturale, immorale.
Io potrei citare il DSM per dimostrare che l'omosessualità non è considerata più una malattia o disordine mentale da decenni, la collega di religione potrebbe citare la bibbia (!). E, in piena libertà di insegnamento, possiamo continuare a insegnare due cose opposte.
Tornare in alto Andare in basso
 
Per cortesia chi mi spiega cosa vuol dire libertà di insegnamento?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Dubbio esame urine...ma cosa vuol dire secondo getto?!?
» toglietemi un tabù...spiegatemi cosa vuol dire...
» cosa vuol dire "verrà quando sara pronta"
» G6pdh eterozigote... che vuol dire ? Favismo???
» G6pdh eterozigote... che vuol dire ? Favismo???

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: