Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
isula.



Messaggi : 795
Data d'iscrizione : 05.10.14

MessaggioOggetto: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 7:58 am

Che ne dite dei tablet in classe?
Studio digitale o connessione a facebook e twitter a gogò invece di seguire le lezioni e fare esercitazioni?
Foto e video continui con relativi commenti bulleschi e offese umilianti su alunni e professori ripresi nel web?
Querele per diffamazione e violazione di privacy mai a finire per alunni da professori, altri alunni e genitori?
Di gia nella mia scuola qualcosa è cominciato con l'uso dei cellulari che riprendono (in barba ai Regolamenti d'istituto mai fatti rispettare dai colleghi idioti) di nascosto e che poi vengono pubblicati su facebook e whatsapp con insulti gratuiti su fatti e persone.
Per adesso si può combattere la guerra con sospensioni e denunce e divieto di uso dei cellulari in classe, ma quando i tablet saranno inseriti nella normale didattica quotidiana al posto dei libri, che succederà?
Ci potremo, tramite denunce, garantire un buon gruzzolo in groppa alle famiglie di certi alunni idioti e alle scuola di appartenenza che non ci mette in sicurezza, con una buona querela che abbia risvolti non solo penali, ma anche civili e quindi monetari?
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 9:01 am

Questione spinosa. Personalmente sono contrario ai tablet in classe. Piuttosto vedrei molto bene che ogni studente avesse il proprio laptop. Con un laptop si fanno 1000 cose in più di quelle fattibili con un tablet e ormai i costi non sono drammaticamente diversi. Per la verità ormai ci sono anche diversi prodotti ibridi che, IMHO, andrebbero presi in considerazione. Penso ad esempio al tablet yoga 2 di Lenovo nella versione con Windows o ad altre soluzioni convertibili.

Il problema cmq è l'utilità a fini didattici. Un tablet puro (iPad o simili) nasce ed evolve come strumento per cazzeggiare. Non va bene e non porta quasi nessun valore aggiunto. Potrebbe essere utile, al limite, alle elementari. Alle superiori, IMHO, stiamo parlando di un costoso giocattolo, a meno che non si vada su soluzioni avanzata come, ad esempio, il "Surface pro 3" (che non è un tablet puro ma, praticamente, un tablet con la capacità di rimpiazzare un PC).

In un Liceo di mia conoscenza hanno provato a introdurre i tablet  (iPad per l'appunto) come sostituto dei libri cartacei. Dopo un anno hanno dovuto fare marcia indietro sotto una valanga di proteste da parte di genitori ed allievi. Io lavoro in un'altra scuola. Tuttavia, durante le giornate di orientamento, più di una mamma mi ha chiesto preoccupata "voi usate i libri cartacei vero !?".

C'è poi la questione privacy. Purtroppo credo che questa sia ormai una battaglia persa. Non è una questione di tablet o smartphone ma di educazione (buona educazione) all'utilizzo degli stesso. Così come le famiglie dovrebbero insegnare ai bimbi che non si sputa per terra, non si risponde male e non si picchiano i compagni, dovrebbero inculcar loro bene in testa che non si fanno e diffondono video denigratori in rete. Purtroppo spesso le mamme attuali non sono tanto "tecnologiche" quanto i figli. Ma piano piano, si stanno aggiornando anche loro.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 9:07 am

Citazione :
Il problema cmq è l'utilità a fini didattici. Un tablet puro (iPad o simili) nasce ed evolve come strumento per cazzeggiare.

Per l'amor del cielo, non sono il sig. microsoft però.... sei sicuro di conoscere le app disponibili e il loro possibile uso? Credi, il cazzeggio non è nello strumento, ma eventualmente solo nell'essere umano che lo usa.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 9:27 am

Ire ha scritto:
Citazione :
Il problema cmq è l'utilità a fini didattici. Un tablet puro (iPad o simili) nasce ed evolve come strumento per cazzeggiare.

Per l'amor del cielo, non sono il sig. microsoft però.... sei sicuro di conoscere le app disponibili e il loro possibile uso?  Credi, il cazzeggio non è nello strumento, ma eventualmente solo nell'essere umano che lo usa.

Mha, non so se posso definirmi un conoscitore approfondito... Cmq sono abbastanza sicuro che quello che si fa con un tablet si possa fare anche con un PC mentre temo non sia vero il viceversa. D'altra parte non vedo molti ingegneri disegrare al CAD sul tablet, ne molti impiegati scrivere relazioni sul tablet, ne conosco sviluppatori software che usino come strumento principale il tablet etc etc... Chi si occupa di grafica e video usa generalmente i Macintosh, non gli iPad. Non è una questione di brand (MS, Apple o Linux) ma di obiettiva versatilità di un prodotto rispetto alle innegabili limitazioni di un altro. Oggettivamente le potenzialità del PC (o del Mac se vogliamo) sono molto maggiori di quelle di un tablet (che per altro non è detto che debba essere un iPad... ci sono ottimi tablet Android ad esempio).


Ultima modifica di Lenar il Mer Feb 04, 2015 9:49 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 9:40 am

Posso riportare la mia esperienza personale (e dei colleghi): due anni fa, nel professionale in cui insegnavo, prima di Natale vennero dati i tablet in dotazione agli studenti.
La spinta venne dalla DS, dato che molti CFP "sottraevano" studenti a quella scuola perché, oltre alla promozione quasi certa, il primo giorno di scuola davano a tutti un tablet in comodato gratuito, e questo poteva indirizzare la scelta (evidentemente molto oculata e ponderata) di questi studenti e dei loro genitori.
Ebbene, fino a Natale si riuscì a fare qualcosa, dopo Natale fu un disastro: gli studenti avevano in mano tutta la mattina questo strumento e lo usavano per fare tutto fuorché seguire la lezione.
Mentre un cellulare lo potevamo ritirare, il tablet no perché l'avevamo fornito noi: dal punto di vista didattico, dell'apprendimento, fu una catastrofe.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 1789
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 11:47 am

Tablet (o cellulare, o laptop) di proprietà personale non deve essere autorizzato. Primo perchè è una distrazione, e secondo perchè è diseducativo. Diseducativo perchè la scuola è per tutti, e quindi non è giusto che chi abbia più soldi sia autorizzato, in classe, ad avere più "potere" di chi non si può permettere gli stessi mezzi tecnologici.

Quindi semmai si dovrebbe introdurre il tablet per tutti, a spese della scuola.
Provate a calcolare i costi e ditemi se con la stessa spesa non si potrebbe fare di meglio... sempre che ci fosse la decima parte di quella somma!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 12:05 pm

Lenar ha scritto:
Mha, non so se posso definirmi un conoscitore approfondito... Cmq sono abbastanza sicuro che quello che si fa con un tablet si possa fare anche con un PC mentre temo non sia vero il viceversa. D'altra parte non vedo molti ingegneri disegrare al CAD sul tablet, ne molti impiegati scrivere relazioni sul tablet, ne conosco sviluppatori software che usino come strumento principale il tablet etc etc... Chi si occupa di grafica e video usa generalmente i Macintosh, non gli iPad. Non è una questione di brand (MS, Apple o Linux) ma di obiettiva versatilità di un prodotto rispetto alle innegabili limitazioni di un altro.
Pienamente d'accordo.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 12:54 pm

beh, lenar, mi sembra un po' che tu abbia fatto un discorso del tipo:

voglio comprare un'auto, meglio la Ferrari che la 126.

Senza alcun dubbio la ferrari ti dà prestazioni migliori che però in città non puoi sfruttare così come difficilmente nelle vie del centro storico puoi trovare parcheggio a differenza di una misera 126 che per la città i suoi 50 km/h consentiti li sviluppa appieno e occupa uno spazio minimo d'ingombro.

Così l'ipad: che senso ha pensare di caricarci CAD? che senso ha per un professionista pensare di usare CAD su un ipad portatile dove anche la stabilità è penalizzata?

Il tablet è uno snello strumento di lavoro che per un uso scolastico va benissimo, le applicazioni dell'ipad non sono equiparabili a quelle di un qualsiasi altro dispositivo con android che però sono costantemente implementate.

Per quanto riguarda l'aspetto educativo il discorso è sempre il medesimo: abbiamo cose buone e fatte bene che però non sono ancora alla portata di tutti. Noi che facciamo allora? impediamo che anche chi potrebbe usufruirne lo faccia, ci priviamo della tecnologia a causa dei prezzi.

Non sarebbe più saggia una battaglia per fare in modo che la scuola /il comune/ le banche/ ... possa fornirli in comodato a tutti gli studenti?

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 1:12 pm

Continuo a chiedermi a che serve un tablet ad uno studente quando io sono in classe.

Questi i contro:
1) a distrarsi cazzeggiando sui social network
2) a chiacchierare virtualmente con un amico che probabilmente sta in un'altra aula a cazzeggiare durante un'altra lezione
3) a copiare le soluzioni di una verifica
4) a giocare

Mi sfuggono i pro. Una cosa è certa: nella mia modesta esperienza, gli alunni che non si distraggono con il cellucoso e seguono la lezione e vi partecipano attivamente, con me, vanno bene. Gli altri sono generalmente relegati al margine della lezione e spesso producono poco al momento della verifica.

Oggi beccata una ragazza che durante la verifica sbirciava nel cellulare. Forse l'ha fatto altre volte, comunque le ho ritirato il compito, annullato e messo uno. Grande risorsa i cellucosi, non fanno che peggiorare le cose.

Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 2:20 pm

Ire ha scritto:
beh, lenar, mi sembra un po' che tu abbia fatto un  discorso del tipo:

voglio comprare un'auto, meglio la Ferrari che la 126.

Senza alcun dubbio la ferrari ti dà prestazioni migliori che però in città non puoi sfruttare così come difficilmente nelle vie del centro storico puoi trovare parcheggio a differenza di una misera 126 che per la città i suoi 50 km/h consentiti li sviluppa appieno e occupa uno spazio minimo d'ingombro.

Così l'ipad: che senso ha pensare di caricarci CAD?  che senso ha per un professionista pensare di usare CAD su un ipad portatile dove anche la stabilità è penalizzata?


Se devo fare scienza delle costruzioni ai geometri il CAD mi serve. Se devo insegnare informatica all'ITIS mi servono gli ambienti di sviluppo. Se voglio affiancare allo studio della matematica sul libro anche una serie di esperienze informatiche il PC mi offre molte più opportunità di un tablet. Se devo produrre un documento ordinato ed elegante non riesco a farlo con un tablet.

Un iPad costa quasi 500 euro. Si trovano PC a 350 euro e che vanno benissimo in ambito scolastico. Se il PC è la Ferrari ed il tablet la 500 non vedo perché dovrei prendere la 500... specie se la 500 mi costa più della Ferrari. C'è da dire che la differenza di prezzo si annulla o, addirittura, si inverte se si prendono in esame tablet Android o Windows. Ma non credo si possa mettere sullo stesso piano un iPad con un tablet Android.


Ultima modifica di Lenar il Mer Feb 04, 2015 2:44 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 2:29 pm

udl ha scritto:
Posso riportare la mia esperienza personale (e dei colleghi): due anni fa, nel professionale in cui insegnavo, prima di Natale vennero dati i tablet in dotazione agli studenti.
La spinta venne dalla DS, dato che molti CFP "sottraevano" studenti a quella scuola perché, oltre alla promozione quasi certa, il primo giorno di scuola davano a tutti un tablet in comodato gratuito, e questo poteva indirizzare la scelta (evidentemente molto oculata e ponderata) di questi studenti e dei loro genitori.
Ebbene, fino a Natale si riuscì a fare qualcosa, dopo Natale fu un disastro: gli studenti avevano in mano tutta la mattina questo strumento e lo usavano per fare tutto fuorché seguire la lezione.
Mentre un cellulare lo potevamo ritirare, il tablet no perché l'avevamo fornito noi: dal punto di vista didattico, dell'apprendimento, fu una catastrofe.
Si, OK, ma le iscrizioni ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15834
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 2:34 pm

Il tablet è superiore al notebook solo per portabilità (e non di molto).
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 2:40 pm

L'Associazione Nazionale Oculisti & Ottici Affiliati raccomanda l'uso sistematico di tabelet e cellucosi con caratteri e figurine microscopiche fin dalla tenerà età per mantenere efficiente la vista per tutta la vita.
Tornare in alto Andare in basso
felipezz



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 26.01.15

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 3:03 pm

io ho spesso problemi strutturali per la frequente indisponibilità di laboratori informatici...ecco...i ragazzi hanno scoperto, con grande meraviglia, che qualsiasi smartphone che costi appena più di 100 euro possiede office o analoghe app, e oltre a farsi foto idiote e scrivere minchiate su face, con uno smartphone si può rappresntare su Excel una funzione logaritmica, effettuare decine di operazioni complesse, nonché condividere file, spiegazioni, materiale con studenti assenti...salvarsi il lavoro per riguardarselo a casa senza stampare nulla...l'unico neo, le dimensioni dello schermo....ma in emergenza faccio utilizzare gli smartphone nelle sue vere potenzialità a tutta la classe...basta girare per la classe e controllare che non vadano su whatsupp a mettersi cuoricini, però il discorso funziona bene....
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 3:56 pm

felipezz ha scritto:
io ho spesso problemi strutturali per la frequente indisponibilità di laboratori informatici...ecco...i ragazzi hanno scoperto, con grande meraviglia, che qualsiasi smartphone che costi appena più di 100 euro possiede office o analoghe app, e oltre a farsi foto idiote e scrivere minchiate su face, con uno smartphone si può rappresntare su Excel una funzione logaritmica, effettuare decine di operazioni complesse, nonché condividere file, spiegazioni, materiale con studenti assenti...salvarsi il lavoro per riguardarselo a casa senza stampare nulla...l'unico neo, le dimensioni dello schermo....ma in emergenza faccio utilizzare gli smartphone nelle sue vere potenzialità a tutta la classe...basta girare per la classe e controllare che non vadano su whatsupp a mettersi cuoricini, però il discorso funziona bene....

Lo faccio anche io. Però se avessi un PC sarei più felice. Il vantaggio è che loro lo smartphone già ce l'hanno. Se si ragiona però di quale device la scuola, in un mondo ideale dove ci fossero risorse disponibili e dove tali risorse fossero vincolate all'acquisto di device per la didattica, dovrebbe impegnarsi a mettere nelle mani degli studenti io non ho dubbio: prendo i PC.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6177
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 4:15 pm

Cioè, tu sostieni che si possa STUDIARE direttamente sullo smartphone, senza bisogno non solo di stamparsi il materiale (che può pure essere comprensibile), ma nemmeno di visualizzarlo su uno schermo più grande?
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 4:32 pm

Trovo che il tablet sia utile a alleggerire lo zaino. A me alleggerisce la borsa e ne sono contento.

Non lo demonizzo, con classi normali ci si può lavorare tranquillamente. Sono anche consapevole che la tentazione per molti di usarlo impropriamente è tanta.

A mio parere il tablet ha avuto successo laddove il pc ha fallito. Certo, il pc ha prestazioni infinitamente superiori, ma ci sono app per tablet dedicate a poche operazioni il cui uso è decisamente più facile e rapido che il pc (pensate a quanta roba inutile contiene Office). Per me tablet e pc sono complementari.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4609
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 5:19 pm

L'uso del tablet così come è stato descritto in questo topic è un utilizzo molto profano (per non dire improprio) di questo mezzo.
Per essere utilizzato correttamente, è necessario che ogni classe abbia uno spazio virtuale su cui lavorare gestito da apposita applicazione, con tutti i limiti del caso (firewall per internet e così via). Questo significa che tutti i tablet sono collegati tra loro e con l'insegnante. L'insegnante senza girare per i banchi vede dal proprio dispositivo ciò che stanno visualizzando tutti gli alunni contemporaneamente, distribuisce materiale, somministra test. Inutile dire che questa situazione ideale presuppone sia l'acquisto che la manutenzione dei tablet da parte della scuola sia una competenza dell'insegnante. In questo modo, e solo in questo modo, il tablet viene usato in modo proprio e si evitano tutti i problemi che sono stati fin qui sollevati. Sono disponibile ad usare tablet in classe solo se mi viene proposto questo tipo di utilizzo. Altrimenti che vangano i nostri politici a far lezione.

Per ridurre il peso dei libri basterebbe rifiutarsi di adottare i testi in circolazione, fatti male oltre che pieni di roba inutile. Magari le case editrici capirebbero come creare un buon libro che sia nel contempo leggero.
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 5:50 pm

sinceramente oggi al consiglio 2.0 mi sono messo al banco del mio peggior alunno e dopo 5 minuti di elogi di tablet e didattica fantascientifica mi sono sentito come lui...un pesce fuor d'acqua, annoiato conscio che quel giocattolino sarebbe stato il megacellulare dato dalla scuola alla mia eccelsa classe di geni della console, al solo scopo di aumentare le iscrizioni (peccato che i ragazzi aspettino i tablet da due anni e se va bene lo vedranno a marzo quando per altro avrò concluso buona parte degli argomenti in cui un tablet e la LIM mi avrebbero fatto comodo....) ogni modo che dire...un'altra americanata che ci serve per la nostra "buona scuola", quindi arriviamo a giugno e festa finita!
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 7:00 pm

Tanta fuffa da dare in pasto a una "utenza" ignorante che si cerca di accalappiare con degli specchietti per le allodole... magari finisce che questi benedetti tablet vengono comprati per una classe sola e senza neanche che si predisponga il wi-fi necessario, però si potrà dire "vedete? L'istituto XYZ è all'avanguardia!"
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 7:42 pm

Valerie ha scritto:

Per ridurre il peso dei libri basterebbe rifiutarsi di adottare i testi in circolazione, fatti male oltre che pieni di roba inutile. Magari le case editrici capirebbero come creare un buon libro che sia nel contempo leggero.

Non conosco i tuoi, ma i miei libri sono più che buoni.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6177
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 7:44 pm

ufo polemico ha scritto:
Tanta fuffa da dare in pasto a una "utenza" ignorante che si cerca di accalappiare con degli specchietti per le allodole... magari finisce che questi benedetti tablet vengono comprati per una classe sola e senza neanche che si predisponga il wi-fi necessario, però si potrà dire "vedete? L'istituto XYZ è all'avanguardia!"

Per non parlare dei legittimi sospetti di scarsa trasparenza nei criteri usati per la scelta del materiale e della ditta che lo vende.

L.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 8:20 pm

Valerie ha scritto:
L'uso del tablet così come è stato descritto in questo topic è un utilizzo molto profano (per non dire improprio) di questo mezzo.
Per essere utilizzato correttamente, è necessario che ogni classe abbia uno spazio virtuale su cui lavorare gestito da apposita applicazione, con tutti i limiti del caso (firewall per internet e così via). Questo significa che tutti i tablet sono collegati tra loro e con l'insegnante. L'insegnante senza girare per i banchi vede dal proprio dispositivo ciò che stanno visualizzando tutti gli alunni contemporaneamente, distribuisce materiale, somministra test. Inutile dire che questa situazione ideale presuppone sia l'acquisto che la manutenzione dei tablet da parte della scuola sia una competenza dell'insegnante. In questo modo, e solo in questo modo, il tablet viene usato in modo proprio e si evitano tutti i problemi che sono stati fin qui sollevati. Sono disponibile ad usare tablet in classe solo se mi viene proposto questo tipo di utilizzo. Altrimenti che vangano i nostri politici a far lezione.

Per ridurre il peso dei libri basterebbe rifiutarsi di adottare i testi in circolazione, fatti male oltre che pieni di roba inutile. Magari le case editrici capirebbero come creare un buon libro che sia nel contempo leggero.

Quello che citi è un uso avanzato e veramente didattico dello strumento. Gli insegnanti di lingue hanno sicuramente un'esperienza in proposito maturata con i vecchi laboratori linguistici, con postazioni audio gestite dalla consolle della postazione docente. Negli anni novanta si erano realizzate anche reti didattiche proprietarie che veicolavano la multimedialità in una piattaforma hardware. Piattaforme analoghe, come estensioni si possono adottare anche con reti informatiche ordinarie configurate ad hoc e che richiedono anche macchine che eseguono programmi lato server.
Ma, come hai detto, non basta avere le macchine per farle funzionare in modo intelligente e proficuo, servono anche le persone che siano in grado di allestire le piattaforme, gestirle e mantenerle in efficienza. Roba che se viene commissionata ad esterni costa l'ira del padreterno e che se ci si aspetta che lo faccia il pirla di turno a costo virtualmente nullo è destinata a restare pura utopia. Per non parlare di quelli che, per passione, ci hanno provato ma sono poi andati a scornarsi con l'idiozia dilagante.

Gli ignoranti sono convinti che le competenze informatiche consistano nel sapere usare il dispositivo di ultima generazione, nel sapere usare un applicativo o saper impostare una lezione su un veicolo multimediale o usare un social network per scopi didattici (?). Gli imbecilli non sanno che queste "competenze", che rientrano nel bagaglio ordinario dell'utente digitale finale (che nulla ha a che vedere con l'esperto informatico), sono del tutto inutili se manca il substrato: le piattaforme, hardware e software, e gli gnomi che le mantengono in funzione.

È inutile che si mandino gli insegnanti a seguire corsi di formazione, conseguire certificazioni del piffero, seminari avanzati e balle varie. È inutile che si sperperino soldi pubblici in buffonate come il Master Teacher (al quale mi sono rifiutato di aderire, per fortuna, dopo che i miei due colleghi che lo stanno seguendo mi hanno raccontato come stanno andando le cose). Se non mi fossi rimboccato le maniche a completare l'installazione delle LIM e la configurazione dei sistemi (peraltro con hardware che fa veramente pena, a parte i proiettori) sfruttando le ore a disposizione, qualche ora buca e alcune mattinate libere, col cazzo che quella roba si usava a lezione... Il wifi l'ho disattivato e non ho alcuna intenzione di metterci mano, credo di aver dato abbastanza, tenuto conto che alcuni anni fa avevo giurato di non occuparmi più di informatica nella scuola. Chi ha il tablet o il cellucoso che usi la sua connessione privata, per quel che mi riguarda non mi serve per la mia didattica e non ho alcuna intenzione di spendere ulteriore spazio del mio tempo libero per queste cazzate. Che ci vadano gli imbecilli che si riempiono la bocca di natività digitale e di didattica digitale, senza conoscere un cacchio della realtà, a configurare le strade per far viaggiare in modo intelligente macchinette che altrimenti sono fatte per il cazzeggio puro.

OT. Da una quindicina di giorni stavo premendo per avere nella mia sede a disposizione gli archivi ARGO per gli scrutini e l'aggiornamento del software, dato che conosco i miei polli. Domani pomeriggio abbiamo lo scrutinio e ieri, per l'ennesima volta, ho avvisato la preside che avremmo rischiato di saltare lo scrutinio. Ho quattro recapiti di posta elettronica ordinari e un recapito di posta elettronica certificata. Ebbene, ieri hanno praticamente costretto un collega a passare nella centrale entro le 14.00 per dargli gli archivi in una chiavetta USB (sigh...). Stamattina, a scuola, mi sono dannato con i soliti problemini di Argo, installato ad minchiam, che non ne voleva sapere di avviarsi a causa di problemi con il registro di configurazione e la connessione ODBC. Il tutto mentre in quinta facevano una verifica con qualcuno che scopiazzava allegramente dal cellulare. Alla fine mi sono portato il portatile della scuola a casa per risolvere il problema smanettando sul portatile senza studenti tra i piedi. Chi me l'ha fatto fare? il fatto che domani ci saremmo riuniti per guardarci in faccia, senza neppure un tabulato cartaceo su cui trascrivere i voti, e ci saremmo dovuti aggiornare ad una nuova riunione.
Questa è la triste realtà della Squola 2.0 versione beta vitanaturaldurante. Poi ci sono gli imbecilli che vagheggiano di natività digitale, di insegnanti incompetenti e di formazione formazione formazione. Braccia rubate all'agricUltura e messe in Parlatorio a legiferare e votare la solita fiducia mentre cazzeggiano con il loro tablet ultrafichissimo pagato con i nostri soldi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 8:39 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Per non parlare dei legittimi sospetti di scarsa trasparenza nei criteri usati per la scelta del materiale e della ditta che lo vende.

L.

Ho visto cose che voi umani...
Ne cito solo alcuni:
1) un computer fornito con l'alimentatore bruciato
2) un altro computer con i connettori dell'alimentatore scollegati dalla mobo
3) proiettori delle LIM installati sul soffitto con cavi VGA di 1,5 m
4) LIM che vanno in conflitto hardware: ci sono giorni in cui non c'è verso di far funzionare il touch, il tutto in maniera randomizzata rendendo impossibile l'individuazione della relazione causa-effetto. E questo succede su tutte le macchine con ben tre sistemi operativi diversi

Naturalmente tutto questo l'ho scoperto questo autunno, dal momento che la ditta che ha installato le LIM (in subappalto) si è limitata a venire un giorno alla fine di maggio per portare tutte le macchine, installare sulla parete le LIM e sul soffitto i proiettori, lasciando tutto il resto dentro le scatole. Durante l'estate mi avevano chiamato in presidenza per firmare il verbale di collaudo: "guardate che non è stato collaudato un bel niente, devono ancora completare le installazioni". La DSGA si è limitata a dire "va be' speriamo che vada tutto bene, ormai abbiamo firmato". Mancava solo la mia firma, gli altri avevano firmato tutti (ufficio tecnico e dirigenza). C'est la vie...
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1177
Data d'iscrizione : 15.07.12

MessaggioOggetto: Re: Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola   Mer Feb 04, 2015 11:07 pm

gian ha scritto:


Chi ha il tablet o il cellucoso che usi la sua connessione privata, per quel che mi riguarda non mi serve per la mia didattica e non ho alcuna intenzione di spendere ulteriore spazio del mio tempo libero per queste cazzate. Che ci vadano gli imbecilli che si riempiono la bocca di natività digitale e di didattica digitale, senza conoscere un cacchio della realtà, a configurare le strade per far viaggiare in modo intelligente macchinette che altrimenti sono fatte per il cazzeggio puro.


Standing ovation per te.
92 minuti di applausi come dopo la corazzata Kotiomkin. D'altra parte, bene o male, le discussioni sui "nativi digitali", la "didattica 2.0" e le  "competenze informatiche" che si sentono in giro sono spesso inquadrabili nella stessa categoria della fantozziana pellicola russa.
Tornare in alto Andare in basso
 
Tablet in classe ,sicurezza, possibilità di garantirsi una buona buonuscita in groppa alle famiglie e alla scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Far 'rootare' ad un tablet android
» cintura di sicurezza
» Tastiera fisica usb per tablet Android
» Azoospermia: nessuna possibilità??? :( qualcuna di voi ha esperienza?
» Embrioni classe b

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: