Dubbio amletico per un lavoratore privato Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Dubbio amletico per un lavoratore privato

+4
unaviolarosa
lele74
magnons
tdechiara
8 partecipanti

Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da tdechiara Ven Nov 13, 2015 7:42 am

Buon giorno a tutti,
è la prima volta che posto su questo forum e spero mi scuserete nel caso l'argomento sia off topic o già sia stato trattato.
In sostanza, ho ricevuto la nomina alla docenza, ma al momento ho un contratto a tempo indeterminato presso un'azienda privata, premetto che sia l'azienda dove lavoro, sia la provincia di destinazione dell'incarico sono molto lontane dalla mia provincia di origine.
Il mio dubbio è: cosa mi conviene fare?
Grazie per i consigli che vorrete darmi.

tdechiara

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 17.02.13
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da magnons Ven Nov 13, 2015 8:29 am

Buongiorno,

innanzitutto benvenuta/o al forum.

Anch'io, come te, lavoro a tempo indeterminato da un'altra parte e sto valutando cosa fare (anche se non ho presentato domanda e quindi ho rimandato il problema).

In generale è difficile dirlo, dipende da quali sono le tue aspettative. L'insegnamento è un lavoro stupendo, ma deve piacere. Altrimenti può risultare molto stressante (e lo è anche per coloro a cui piace). Lo stipendio è quello che è e vivere lontano da casa di solito crea problemi economici non di poco conto. Dall'altra parte, in base alla regione in cui vivi, hai alcune possibilità di tornare verso casa, direttamente proporzionali alla latitudine ;).

Tutto questo va confrontato con stipendio e aspettative del lavoro attuale.

Quindi se il problema è la destinazione e con l'azienda attuale non ci sono possibilità, puoi sperare con la scuola di tornare (un giorno..). da questo punto di vista tieni conto che la destinazione che ti è stata data è solo provvisoria: la mobilità straordinaria del prossimo anno potrebbe cambiarla.
Se il problema è la soddisfazione nel lavoro, devi confrontare quelle del lavoro attuale con quelle che ti potrebbe dare l'insegnamento (che sono altissime ma con costi, in termini psicologici e economici, potenzialmente molto alti).

Un saluto

magnons

Messaggi : 478
Data d'iscrizione : 11.08.15
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da lele74 Ven Nov 13, 2015 11:22 pm

tdechiara ha scritto:Buon giorno a tutti,
è la prima volta che posto su questo forum e spero mi scuserete nel caso l'argomento sia off topic o già sia stato trattato.
In sostanza, ho ricevuto la nomina alla docenza, ma al momento ho un contratto a tempo indeterminato presso un'azienda privata, premetto che sia l'azienda dove lavoro, sia la provincia di destinazione dell'incarico sono molto lontane dalla mia provincia di origine.
Il mio dubbio è: cosa mi conviene fare?
Grazie per i consigli che vorrete darmi.

ciao, dipende tanto anche dall'età che hai e se hai mai messo piede in una scuola.
è vero che fare l'insegnante ti lascia piu' tempo libero che in un classico lavoro di otto ore e che, come dice magnons, le soddisfazioni sono altissime se fai questo lavoro con coscienza, passione e impegno ma come risvolto della medaglia c'è un alto tasso di stress sia fisico che mentale per quanto riguarda il lavoro in classe ed una buona dose di diplomazia e autocontrollo per quanto riguarda le relazioni con colleghi, genitori, collaboratori e dirigente scolastico.

ps. tra i lati positivi c'e' la creativita' da sviluppare

lele74

Messaggi : 96
Data d'iscrizione : 04.08.15

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da unaviolarosa Sab Nov 14, 2015 12:23 pm

Ciao,

io ho lo stesso problema.
Ho ricevuto la proposta di assunzione durante la fase C (e vengo da GM concorso 2012), attualmente ho un contratto a tempo indeterminato con un'azienda di consulenza informatica.

Sia la sede provvisoria che il lavoro sono nella mia stessa provincia di residenza.

Sto valutando se è il caso di prendere l'aspettativa dalla scuola.
Ma vorrei sapere quali sono gli step da seguire, sia con la scuola che con la mia azienda?

unaviolarosa

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 24.06.13

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da ishtar Sab Nov 14, 2015 1:59 pm

Stessa situazione anch'io.

ishtar

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.01.13

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da tdechiara Dom Nov 15, 2015 8:46 pm

Ciao,
unaviolarosa e ishtar vedo che tutti e 3 viviamo la stessa situazione, penso che la cosa migliore sia l'aspettativa, in modo da avere un anno per valutare cosa fare (cambiare vita nell'arco di un paio di settimane è dura, tenendo conto che dovrei anche cambiare regione), qual è l'iter da seguire? Come funziona la richiesta di aspettativa?

tdechiara

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 17.02.13
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da ishtar Dom Nov 15, 2015 8:57 pm

Io più che all'aspettativa vorrei ricorrere al differimento della presa di servizio. Da quello che ho letto mi sembrano 2 cose diverse.

ishtar

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.01.13

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da tdechiara Dom Nov 15, 2015 9:40 pm

Quale è la differenza?

tdechiara

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 17.02.13
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da ishtar Dom Nov 15, 2015 9:59 pm

Alla faq 25 del miur non si parla di aspettativa. Se a scuola si chiede di prendere servizio in un momento successivo, non dovrebbe trattarsi di aspettativa ma semplicemente di posticipare l'inizio del nuovo lavoro. Io personalmente eviterò di parlare di aspettativa ma è ovvio che se sarò costretta la utilizzerò.

ishtar

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.01.13

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da tdechiara Dom Nov 15, 2015 10:10 pm

Mi daresti il link dela faq?
Grazie mille

tdechiara

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 17.02.13
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da ishtar Lun Nov 16, 2015 12:06 am

http://www.istruzione.it/assunzioni_buona_scuola/faq.shtml

ishtar

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.01.13

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da creon79 Lun Nov 16, 2015 9:17 am

magnons ha scritto:

Quindi se il problema è la destinazione e con l'azienda attuale non ci sono possibilità, puoi sperare con la scuola di tornare (un giorno..). da questo punto di vista tieni conto che la destinazione che ti è stata data è solo provvisoria: la mobilità straordinaria del prossimo anno potrebbe cambiarla.

Domande da un milione di dollari: la mobilità straordinaria può trasferire anche fuori dalla provincia a cui si è stati assegnati?
Nel caso in cui con l'aspettativa si riesca a posticipare tutto di un anno, l'anno di prova avverrebbe cmq nella sede scelta o anche in questo caso verrebbe tutto rimesso in discussione dalla mobilità straordinaria? Si possono chiedere sia differimento di presa di servizio (all'USR) sia aspettativa (alla scuola)? Che differenza c'è tra queste 2 possibilità?

creon79

Messaggi : 759
Data d'iscrizione : 21.10.12
Età : 41
Località : Umbertide

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da valetar Gio Dic 03, 2015 1:44 pm

Per magnons e gli altri:
anch'io non ho presentato domanda ma mi sto già ponendo il problema per l'anno prossimo.
Sono un dipendente pubblico. Voglio confrontarmi con voi perché non so cosa fare...
Non so quale dei due impieghi scegliere. Sono sprofondata nella paranoia

valetar

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 03.12.15

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da creon79 Gio Dic 03, 2015 2:19 pm

valetar ha scritto:Per magnons e gli altri:
anch'io non ho presentato domanda ma mi sto già ponendo il problema per l'anno prossimo.
Sono un dipendente pubblico. Voglio confrontarmi con voi perché non so cosa fare...
Non so quale dei due impieghi scegliere. Sono sprofondata nella paranoia

Stai tranquilla... pensa che chi come noi ha possibilità di scegliere è già molto fortunato rispetto a chi ha un lavoro... pensa rispetto a chi non lo ha proprio. Io sono nel privato e mi pongo gli stessi interrogativi... sto cercando di valutare i pro e i contro dei 2 lavori, ma soprattutto sto cercando di capire se il lavoro di insegnante mi può appassionare.

creon79

Messaggi : 759
Data d'iscrizione : 21.10.12
Età : 41
Località : Umbertide

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da ishtar Gio Dic 03, 2015 3:17 pm

Io vorrei provare... quindi avrei pensato di chiedere il part time ad entrambi i datori di lavoro. Voi sapete come funziona? Ho letto che per la scuola si può richiedere al momento della scelta della sede (anche se altri dicono che la domanda va presentata entro marzo). Ma se poi dovessi optare per la scuola, potrei tornare full time?

ishtar

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.01.13

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da valetar Lun Dic 21, 2015 4:16 pm

Il part-time lo puoi già chiedere all'atto della presa di servizio. La tua è una buona soluzione, ma si può fare solo se l'impiego che hai è di natura privata.

valetar

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 03.12.15

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da ishtar Mar Dic 22, 2015 10:35 am

Avete aggiornamenti? Io al momento della convocazione ho differito al 1 settembre ma mi ha ricontattato l'usp dicendomi che devo prendere servizio entro il 1 febbraio. Sono quindi costretta a chiedere l'aspettativa a scuola fino a settembre. A voi com'è andata?

ishtar

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.01.13

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da valetar Mar Dic 22, 2015 11:35 am

Guarda che se hai differito non c'è alcun motivo per cui devi prendere servizio entro il 1 febbraio.

valetar

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 03.12.15

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da magnons Mar Dic 22, 2015 12:31 pm

valetar ha scritto:Per magnons e gli altri:
anch'io non ho presentato domanda ma mi sto già ponendo il problema per l'anno prossimo.
Sono un dipendente pubblico. Voglio confrontarmi con voi perché non so cosa fare...
Non so quale dei due impieghi scegliere. Sono sprofondata nella paranoia

Ciao valetar,

per i dipendenti pubblici c'è la possibilità di usufruire di un anno di aspettativa mantenedo il posto di lavoro, provare il posto nella scuola e poi decidere a fine anno. E' legato al fatto che, se non si supera l'anno di prova, si può sempre tornare al vecchio lavoro. Quindi nel tuo caso, come nel mio, possiamo provare e vedere se ci piace e poi decidere.

La norma che dice questo è l’art. 14-bis, comma 9, del CCNL del 6.7.1995, come sostituito dall’art. 20 del CCNL del 14.9.2000, che prevede che “durante il periodo di prova, il dipendente ha diritto alla conservazione del posto, senza retribuzione, presso l’ente di provenienza e, in caso di recesso di una delle parti rientra, a domanda, nella precedente categoria e profilo…"

Non penso valga per i lavori privati, ma non ne sono sicuro.

Ciao!

magnons

Messaggi : 478
Data d'iscrizione : 11.08.15
Località : Firenze

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da trumma Mar Dic 22, 2015 12:59 pm

tdechiara ha scritto:Buon giorno a tutti,
è la prima volta che posto su questo forum e spero mi scuserete nel caso l'argomento sia off topic o già sia stato trattato.
In sostanza, ho ricevuto la nomina alla docenza, ma al momento ho un contratto a tempo indeterminato presso un'azienda privata, premetto che sia l'azienda dove lavoro, sia la provincia di destinazione dell'incarico sono molto lontane dalla mia provincia di origine.
Il mio dubbio è: cosa mi conviene fare?
Grazie per i consigli che vorrete darmi.

Lasciare il privato per il pubblico, è ovvio. Oggi nel privato non c'è nulla di scontato.
trumma
trumma

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 09.10.09

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da ishtar Mar Dic 22, 2015 10:10 pm

Valetar, invece mi hanno rettificato il decreto di accettazione del differimento al primo settembre e ne hanno emesso un altro in cui è specificato che devo prendere servizio entro il 1 febbraio. Io lo ritengo inspiegabile...

ishtar

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.01.13

Torna in alto Andare in basso

Dubbio amletico per un lavoratore privato Empty Re: Dubbio amletico per un lavoratore privato

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.