Differimento e scelta della sede; esiste una norma  ?? - Pagina 2 Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Differimento e scelta della sede; esiste una norma ??

+2
Emiliano M.
71lunapiena
6 partecipanti

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Differimento e scelta della sede; esiste una norma  ?? - Pagina 2 Empty Differimento e scelta della sede; esiste una norma ??

Messaggio Da 71lunapiena Gio Nov 26, 2015 3:53 pm

Promemoria primo messaggio :

Buon giorno convocata per la scelta della sede dopo avere effettuato il differimento al 01.Luglio 2016, mi è stata negata espressamente tale possibilità, nonostante dopo 10 anni di precariato, finalmente,abbia desiderato fare la mia scelta( sebbene provvisoria); non era stato preannunciato tale divieto sul sito Usp di riferimento.Scusate il giro di parole. Mi chiedo se da qualche parte ( come normativa) era indicata tale modalità.

71lunapiena

Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 06.11.11

Torna in alto Andare in basso


Differimento e scelta della sede; esiste una norma  ?? - Pagina 2 Empty Re: Differimento e scelta della sede; esiste una norma ??

Messaggio Da Francesca4 Dom Nov 29, 2015 9:53 pm

udl ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
Francesca4 ha scritto:A Torino si sono presentati praticamente tutti i gli aventi diritto, e tutti hanno scelto la sede in relazione al punteggio conseguito, indipendentemente dal fatto che una gran parte di loro ha differito la presa in servizio a luglio.

Quale parte non è chiara della frase "Ma il ministero ha deciso di latitare, lasciando agli uffici scolastici territoriali la navigazione a vista in piena nebbia"?

Ogni ufficio scolastico si è mosso adottando regole proprie.

Non intendo entrare nel merito delle ragioni di regole così diverse, però non posso fare a meno di notare il fatto che i dirigenti che abbiano adottato la politica della legittimità della scelta legata al punteggio abbiano fatto un po' come Ponzio Pilato.
Ossia non se la sono sentita di assumersi la responsabilità di una scelta maggiormente legata al buon senso, per cui sarebbe stato opportuno che a scegliere le sedi fossero coloro che effettivamente intendevano prendere servizio, perché, sarò anche limitata, ma non riesco a cogliere l'utilità della scelta di una sede da parte di chi abbia voluto differire la presa in servizio, lasciando in questo modo un posto vacante da riempire per pochi giorni in luglio e poi partecipare nuovamente alla mobilità straordinaria.
Intendo chiarire fin da subito che il mio non è un discorso utilitaristico, perché, pur essendo tra gli ultimi in relazione al punteggio, ho avuto la fortuna di poter scegliere di prestare servizio in un piccolo e tranquillissimo comune che dista poco da Torino, città che scopro, ogni giorno che passa, carica di un fascino straordinario,soprattutto nell'attuale periodo pre-natalizio, al punto tale che vi ho stabilito il mio attuale domicilio.

Cara Francesca, sono felice che il fascino straordinario di Torino ti abbia colpito al punto da eleggervi domicilio: nel caso in cui tu non lo sappia, ti informo che puoi anche unire l'utile al dilettevole: come professionista puoi scaricare come spese professionali tutte le spese di viaggio ecc, cosa non possibile se tu non vi avessi eletto domicilio...

Certo, se quei cattivoni dell'usr ti avessero lasciato scegliere come sede Torino avresti potuto scaricare integralmente le spese, invece così è un pò difficile scaricare il costo del trasporto da Torino al piccolo centro x, a meno che nel piccolo centro x non vi sia un tribunale in cui si tengono udienze ogni giorno...

Caro udl, sempre in vena di pensieri gentili per me ;-)
Dato che mi dipingi come un'erinni assetata di danaro, volevo semplicemente rassicurarti col dirti che l'abbonamento mensile del bus che collega Torino col piccolo centro x costa solo € 69,00 al mese, e mi rassegnerò al fatto di non poterlo scaricare come spese di viaggio.
Contento ora?

Francesca4

Messaggi : 3552
Data d'iscrizione : 23.02.15

Torna in alto Andare in basso

Differimento e scelta della sede; esiste una norma  ?? - Pagina 2 Empty Re: Differimento e scelta della sede; esiste una norma ??

Messaggio Da udl Dom Nov 29, 2015 10:15 pm

Cara Francesca, scusami ma non so perché non riesco a non punzecchiarti, ho veramente una sorta di "attrazione fatale" per i tuoi interventi...

Sono ot, ma ho una curiosità, se mi vuoi rispondere: eri già stata, conoscevi già il "profondo nord"?

udl

Messaggi : 2092
Data d'iscrizione : 04.04.12

Torna in alto Andare in basso

Differimento e scelta della sede; esiste una norma  ?? - Pagina 2 Empty Re: Differimento e scelta della sede; esiste una norma ??

Messaggio Da Francesca4 Lun Nov 30, 2015 1:38 pm

udl ha scritto:Cara Francesca, scusami ma non so perché non riesco a non punzecchiarti, ho veramente una sorta di  "attrazione fatale" per i tuoi interventi...

Sono ot, ma ho una curiosità, se mi vuoi rispondere: eri già stata, conoscevi già il "profondo nord"?

Non preoccuparti, probabilmente la tua è la sola modalità di comunicazione che conosci, e capisco che ormai non puoi più cambiarla perché hai una sorta di indole guerriera e me ne farò una ragione, anche se percepisco che non ci sia cattiveria nei tuoi interventi, ma solo una grande amarezza per il fatto che la riforma non sia andata nella direzione che speravi.
Per me è esattamente l'opposto, anche se non riesco a capire in quale parte la riforma abbia deluso le tue aspettative, dato che comunque sei entrato in ruolo.
Ti invito infatti a non esprimere giudizi frettolosi sull'utilità del potenziamento: la sua riuscita sarà profondamente legata in parte alla capacità di strutturarne l'utilizzo in maniera proficua da parte dei DS, in parte allo spirito di adattamento ed abnegazione al servizio da parte dei potenziatori.

OT: Quanto al profondo nord devo dire che pur non conoscendolo, se non di passaggio,ho incontrato, almeno fino ad ora, persone assolutamente educate e ben disposte anche solo a scambiare due chiacchiere, e questo tacendo della direttrice amm.va della scuola media di utilizzazione che addirittura si è resa disponibile ad aiutarmi a trovare una sistemazione, non sapendo che avevo già provveduto in tal senso.
Non credo che, al momento, potrei chiedere altro!

Francesca4

Messaggi : 3552
Data d'iscrizione : 23.02.15

Torna in alto Andare in basso

Differimento e scelta della sede; esiste una norma  ?? - Pagina 2 Empty Re: Differimento e scelta della sede; esiste una norma ??

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.