comportamento e posizionamento degli insegnanti di sostegno durante le tre prove scritte  Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



comportamento e posizionamento degli insegnanti di sostegno durante le tre prove scritte

Andare in basso

comportamento e posizionamento degli insegnanti di sostegno durante le tre prove scritte  Empty comportamento e posizionamento degli insegnanti di sostegno durante le tre prove scritte

Messaggio Da TergiVerso Dom Giu 17, 2018 10:01 am

Buongiorno,
come da oggetto, un po' provocatorio, vi chiedo se esiste una normativa specifica
che regolamenti la figura dell'insegnante di sostegno durante le prove scritte degli esami di stato
delle scuole superiori, poiché già durante l'a.s. nella mia scuola si assiste a continui battibecchi
con i curriculari a riguardo.
In particolare vi chiedo: cosa deve fare l'insegnante di sostegno? Può sedersi vicino lo studente? Deve invece stare seduto
vicino ai commissari? Può comunicare con lo studente solo per 10 secondi, col contatore, sotto stretta sorveglianza?
Può rispondere solo a massimo 3 domande? Sembrerà assurdo il mio discorso, ma son sicuro
che in tanti colleghi si rivedranno in queste situazioni, che nella mia scuola sono all'ordine del giorno

TergiVerso

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 31.07.14

Torna in alto Andare in basso

comportamento e posizionamento degli insegnanti di sostegno durante le tre prove scritte  Empty Re: comportamento e posizionamento degli insegnanti di sostegno durante le tre prove scritte

Messaggio Da @melia Dom Giu 17, 2018 11:59 am

Per gli studenti con obiettivi differenziati e attestato senza valore legale, il docente di sostegno sta vicino al candidato per aiutarlo e tranquillizzarlo, rendendo possibile agli altri studenti di eseguire la prova senza essere disturbati. Eventualmente se lo studente ha problemi gravi la prova può essere svolta anche in una sede separata, cosa che non crea problemi in quanto si tratta di prova differenziata.
Per gli studenti con obiettivi minimi la cosa è un po' più delicata, in quanto, anche se per obiettivi minimi, la commissione assegna un titolo con valore legale nel quale non è riportato il fatto che la programmazione sia stata per obiettivi minimi. In questo caso dipende molto dalle effettive necessità dello studente, dal fatto che lo studente esegua la prova ministeriale o una equipollente, da come si sono svolte le prove scritte durante l'anno, in pratica dai documenti di riferimento forniti dalla scuola.
@melia
@melia

Messaggi : 3692
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 61
Località : Padova

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.