inno di Mameli - Pagina 2 Contatti27
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



inno di Mameli

+10
Alex_ct
diderot.m7
Scuola70
franco71
Paddington
arrubiu
elirpe
PrimulaVera
balanzoneXXI
teachermilano
14 partecipanti

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Successivo

Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty inno di Mameli

Messaggio Da teachermilano Mer Gen 30, 2019 6:27 pm

Promemoria primo messaggio :

legge numero 222 del 23 novembre 2012 ( credo), dice che l'inno va fatto "conoscere" agli alunni. Insegno in una scuola primaria dove, nel percorso di cittadinanza ho inserito lo studio dell'Italia, come repubblica democratica e, in musica, vorrei far ascoltare e cantare la prima parte dell'Inno. Una collega mi ha detto che "sono troppo patriottica". Che ne pensate? grazie.

teachermilano

Messaggi : 330
Data d'iscrizione : 31.08.11

Torna in alto Andare in basso


inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Ospite Ven Feb 01, 2019 2:43 pm

Quale Italia unita se siamo nemici in casa...
La scuola statalista e centralista serviva, è forse ancora serve, a dare un concetto di unità nazionale. Il resto è individualismo.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da arrubiu Ven Feb 01, 2019 3:07 pm

Tutta questa retorica patriottica la trovo commovente.
arrubiu
arrubiu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 25750
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Ospite Ven Feb 01, 2019 3:54 pm

arrubiu ha scritto:Tutta questa retorica patriottica la trovo commovente.
Capisco, la retorica è un'arte di pochi. Eppure gli insegnanti la dovrebbero possedere, tutti.

RETORICA
1. In passato, arte del parlare e dello scrivere in modo persuasivo, efficace ed esteticamente pregevole SIN eloquenza, oratoria: r. di Cicerone; complesso di regole su cui si basa tale arte e che costituivano materia d'insegnamento: maestro, scuola di r.

Chi non la possiede si limita a frasi fatte.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da franco71 Ven Feb 01, 2019 4:00 pm

giobbe ha scritto:Quale Italia unita se siamo nemici in casa...
La scuola statalista e centralista serviva, è forse ancora serve, a dare un concetto di unità nazionale. Il resto è individualismo.
Vai a spiegarlo (anacoluto?) a Salvini ...

arrubiu ha scritto:Tutta questa retorica patriottica la trovo commovente.
Non è che sulla prua di OS sventola la bandiera dei quattro mori?:)

franco71

Messaggi : 7489
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da arrubiu Ven Feb 01, 2019 4:02 pm

In queste cose sono più un seguace di Pietro Gori.

arrubiu
arrubiu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 25750
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Ospite Ven Feb 01, 2019 4:08 pm

arrubiu ha scritto:In queste cose sono più un seguace di Pietro Gori.

Poi qualcuno dice che non so riconoscere chi è un anarchico.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da franco71 Ven Feb 01, 2019 4:10 pm

arrubiu ha scritto:In queste cose sono più un seguace di Pietro Gori.

Praticamente un cosmopolita ( e webpolita).


Ultima modifica di franco71 il Ven Feb 01, 2019 4:11 pm - modificato 1 volta.

franco71

Messaggi : 7489
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da arrubiu Ven Feb 01, 2019 4:10 pm

Ho detto "in queste cose". Non sono anarchico, se proprio ti interessa.
arrubiu
arrubiu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 25750
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Alex_ct Ven Feb 01, 2019 8:08 pm

Ritornando in argomento, mi è capitato più volte di analizzare il testo dell'inno di Mameli, al quinto anno delle superiori però. Non ci vedo niente di male, fa parte della nostra storia risorgimentale che, nel bene o nel male, bisogna conoscere. Naturalmente bisogna ben contestualizzare il testo. Molti si fermano alla prima strofa, non conoscendo né la storia né il tipo di ideologia che vi sta dietro. E' un inno repubblicano di stampo mazziniano, con numerosi riferimenti ad avvenimenti della storia repubblicana della penisola: da Scipione (repubblica romana) a Francesco Ferruccio (repubblica fiorentina). Richiama ovviamente il concetto di fratellanza (tipico dell'ideologia mazziniana) e di sangue per la Patria (siamo in pieno Romanticismo). Per chi non lo sapesse era inviso ai Savoia, dato che parlava repubblica, e non fu mai considerato un inno nazionale in età monarchica. L'inno "ufficiale" era la Marcia reale. I primi a far conoscere l'inno furono i movimenti repubblicani di fine '800. Quindi dopo la guerra, e tuttora aggiungo, è stato scelto come inno nazionale della nuova Italia proprio per i valori che intendeva veicolare: unità e repubblica.

Alex_ct

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 14.09.10

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Alex_ct Ven Feb 01, 2019 9:31 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Alex_ct ha scritto:Ritornando in argomento, mi è capitato più volte di analizzare il testo dell'inno di Mameli, al quinto anno delle superiori però. Non ci vedo niente di male, fa parte della nostra storia risorgimentale che, nel bene o nel male, bisogna conoscere. Naturalmente bisogna ben contestualizzare il testo. Molti si fermano alla prima strofa, non conoscendo né la storia né il tipo di ideologia che vi sta dietro. E' un inno repubblicano di stampo mazziniano, con numerosi riferimenti ad avvenimenti della storia repubblicana della penisola: da Scipione (repubblica romana) a Francesco Ferruccio (repubblica fiorentina). Richiama ovviamente il concetto di fratellanza (tipico dell'ideologia mazziniana) e di sangue per la Patria (siamo in pieno Romanticismo). Per chi non lo sapesse era inviso ai Savoia, dato che parlava repubblica, e non fu mai considerato un inno nazionale in età monarchica. L'inno "ufficiale" era la Marcia reale. I primi a far conoscere l'inno furono i movimenti repubblicani di fine '800. Quindi dopo la guerra, e tuttora aggiungo, è stato scelto come inno nazionale della nuova Italia proprio per i valori che intendeva veicolare: unità e repubblica.

Ma non si chiamava Ferrucci? Forse è  stato il correttore automatico.

"...Dall’Alpi a Sicilia
Dovunque è Legnano,
Ogn’uom di Ferruccio..."

Come puoi leggere si può dire in entrambi i modi. Nell'inno è chiamato "Ferruccio". Forse il tuo correttore dovrebbe, prima di scrivere, fare qualche ricerca in più.

Alex_ct

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 14.09.10

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Ospite Ven Feb 01, 2019 11:15 pm

Alex_ct ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
Alex_ct ha scritto:Ritornando in argomento, mi è capitato più volte di analizzare il testo dell'inno di Mameli, al quinto anno delle superiori però. Non ci vedo niente di male, fa parte della nostra storia risorgimentale che, nel bene o nel male, bisogna conoscere. Naturalmente bisogna ben contestualizzare il testo. Molti si fermano alla prima strofa, non conoscendo né la storia né il tipo di ideologia che vi sta dietro. E' un inno repubblicano di stampo mazziniano, con numerosi riferimenti ad avvenimenti della storia repubblicana della penisola: da Scipione (repubblica romana) a Francesco Ferruccio (repubblica fiorentina). Richiama ovviamente il concetto di fratellanza (tipico dell'ideologia mazziniana) e di sangue per la Patria (siamo in pieno Romanticismo). Per chi non lo sapesse era inviso ai Savoia, dato che parlava repubblica, e non fu mai considerato un inno nazionale in età monarchica. L'inno "ufficiale" era la Marcia reale. I primi a far conoscere l'inno furono i movimenti repubblicani di fine '800. Quindi dopo la guerra, e tuttora aggiungo, è stato scelto come inno nazionale della nuova Italia proprio per i valori che intendeva veicolare: unità e repubblica.

Ma non si chiamava Ferrucci? Forse è  stato il correttore automatico.

"...Dall’Alpi a Sicilia
Dovunque è Legnano,
Ogn’uom di Ferruccio..."

Come puoi leggere si può dire in entrambi i modi. Nell'inno è chiamato "Ferruccio". Forse il tuo correttore dovrebbe, prima di scrivere, fare qualche ricerca in più.
Ha il correttore spocchioso...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da franco71 Ven Feb 01, 2019 11:36 pm

Alex_ct ha scritto:Ritornando in argomento, mi è capitato più volte di analizzare il testo dell'inno di Mameli, al quinto anno delle superiori però. Non ci vedo niente di male, fa parte della nostra storia risorgimentale che, nel bene o nel male, bisogna conoscere. Naturalmente bisogna ben contestualizzare il testo. Molti si fermano alla prima strofa, non conoscendo né la storia né il tipo di ideologia che vi sta dietro. E' un inno repubblicano di stampo mazziniano, con numerosi riferimenti ad avvenimenti della storia repubblicana della penisola: da Scipione (repubblica romana) a Francesco Ferruccio (repubblica fiorentina). Richiama ovviamente il concetto di fratellanza (tipico dell'ideologia mazziniana) e di sangue per la Patria (siamo in pieno Romanticismo). Per chi non lo sapesse era inviso ai Savoia, dato che parlava repubblica, e non fu mai considerato un inno nazionale in età monarchica. L'inno "ufficiale" era la Marcia reale. I primi a far conoscere l'inno furono i movimenti repubblicani di fine '800. Quindi dopo la guerra, e tuttora aggiungo, è stato scelto come inno nazionale della nuova Italia proprio per i valori che intendeva veicolare: unità e repubblica.
Visto che hai approfondito l'argomento, ti chiedo se ci sia qualche elemento di verità nel fatto che l'intero inno in realtà non sia stato scritto dal Mameli? Ho letto che sicuramente ci sono dei debiti poetici verso un'altra persona. Nella letteratura il plagio è sempre dietro l'angolo.

franco71

Messaggi : 7489
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Alex_ct Sab Feb 02, 2019 12:40 pm

franco71 ha scritto:
Alex_ct ha scritto:Ritornando in argomento, mi è capitato più volte di analizzare il testo dell'inno di Mameli, al quinto anno delle superiori però. Non ci vedo niente di male, fa parte della nostra storia risorgimentale che, nel bene o nel male, bisogna conoscere. Naturalmente bisogna ben contestualizzare il testo. Molti si fermano alla prima strofa, non conoscendo né la storia né il tipo di ideologia che vi sta dietro. E' un inno repubblicano di stampo mazziniano, con numerosi riferimenti ad avvenimenti della storia repubblicana della penisola: da Scipione (repubblica romana) a Francesco Ferruccio (repubblica fiorentina). Richiama ovviamente il concetto di fratellanza (tipico dell'ideologia mazziniana) e di sangue per la Patria (siamo in pieno Romanticismo). Per chi non lo sapesse era inviso ai Savoia, dato che parlava repubblica, e non fu mai considerato un inno nazionale in età monarchica. L'inno "ufficiale" era la Marcia reale. I primi a far conoscere l'inno furono i movimenti repubblicani di fine '800. Quindi dopo la guerra, e tuttora aggiungo, è stato scelto come inno nazionale della nuova Italia proprio per i valori che intendeva veicolare: unità e repubblica.
Visto che hai approfondito l'argomento, ti chiedo se ci sia qualche elemento di verità nel fatto che l'intero inno in realtà non sia stato scritto dal Mameli? Ho letto che sicuramente ci sono dei debiti poetici verso un'altra persona. Nella letteratura il plagio è sempre dietro l'angolo.

Qualche voce sostiene che sia stato un insegnante di Mameli a scrivere il testo, un padre scolopio se non sbaglio. Ma non esistono prove certe o studi che attestino ciò. In ogni caso, Mameli o non Mameli, sostenere che sia l'opera di un religioso mi sembra un po' azzardato. Il testo è pieno di riferimenti al pensiero mazziniano e all'ideologia giacobina. Sicuramente vi è stata l'influenza della Marsigliese. Basti pensare al verso "stringiamci a coorte" che riprende il "Formez vos battaillons".

Alex_ct

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 14.09.10

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Alex_ct Sab Feb 02, 2019 3:55 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Alex_ct ha scritto:
franco71 ha scritto:
Alex_ct ha scritto:Ritornando in argomento, mi è capitato più volte di analizzare il testo dell'inno di Mameli, al quinto anno delle superiori però. Non ci vedo niente di male, fa parte della nostra storia risorgimentale che, nel bene o nel male, bisogna conoscere. Naturalmente bisogna ben contestualizzare il testo. Molti si fermano alla prima strofa, non conoscendo né la storia né il tipo di ideologia che vi sta dietro. E' un inno repubblicano di stampo mazziniano, con numerosi riferimenti ad avvenimenti della storia repubblicana della penisola: da Scipione (repubblica romana) a Francesco Ferruccio (repubblica fiorentina). Richiama ovviamente il concetto di fratellanza (tipico dell'ideologia mazziniana) e di sangue per la Patria (siamo in pieno Romanticismo). Per chi non lo sapesse era inviso ai Savoia, dato che parlava repubblica, e non fu mai considerato un inno nazionale in età monarchica. L'inno "ufficiale" era la Marcia reale. I primi a far conoscere l'inno furono i movimenti repubblicani di fine '800. Quindi dopo la guerra, e tuttora aggiungo, è stato scelto come inno nazionale della nuova Italia proprio per i valori che intendeva veicolare: unità e repubblica.
Visto che hai approfondito l'argomento, ti chiedo se ci sia qualche elemento di verità nel fatto che l'intero inno in realtà non sia stato scritto dal Mameli? Ho letto che sicuramente ci sono dei debiti poetici verso un'altra persona. Nella letteratura il plagio è sempre dietro l'angolo.

Qualche voce sostiene che sia stato un insegnante di Mameli a scrivere il testo, un padre scolopio se non sbaglio. Ma non esistono prove certe o studi che attestino ciò. In ogni caso, Mameli o non Mameli, sostenere che sia l'opera di un religioso mi sembra un po' azzardato. Il testo è pieno di riferimenti al pensiero mazziniano e all'ideologia giacobina. Sicuramente vi è stata l'influenza della Marsigliese. Basti pensare al verso "stringiamci a coorte" che riprende il "Formez vos battaillons".

Nel 700  c' era  un prete francese segretamente ateo e progressista , certo Jean Meslier, che e' considerato un teorico del  comunismo e del materialismo premarxista. Una volta alcune  persone( ricordiamo Giordano Bruno e Campanella)  entravano nel clero per sbarcare il lunario , ma non condividevano le credenze di quest' ordine sociale e facevano, per così dire, la serpe in seno.

Famoso patriota e, pare, massone è stato il padre barnabita Ugo Bassi, fucilato nel 1849 dagli austriaci. Erano comunque mosche bianche (o rosse) all'interno del clero. Il problema è che Mameli viene accusato di plagio in siti "cattolici", nostalgici del tempo in cui il papa portava in testa il Triregno.

Alex_ct

Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 14.09.10

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da paniscus_2.1 Sab Feb 02, 2019 4:15 pm

balanzoneXXI ha scritto:
arrubiu ha scritto:Ho detto "in queste cose". Non sono anarchico, se proprio ti interessa.

Il professore emerito lo considera un insulto e sembra non sapere distinguere tra coloro che si ispirano alle teorie politiche anarchiche , coeve al socialismo scientifico , e i ribaldi che mettono a soqquadro le aule scolastiche.Se in un collettivo anarchico qualcuno si comportasse come certi birichini fanno a scuola verrebbe cacciato a pedate dai compagni.

Innanzi tutto la parola "anarchia", letteralmente, non significa affatto "assenza di regole", ma "assenza di un capo", "assenza di uno che comanda sugli altri", il che è ben diverso.

Da dove sia arrivata la convinzione che "anarchia" significhi che non ci sono regole, o che ci sono regole ma ognuno se ne può fregare e fare quello che gli pare, sinceramente non lo capisco.

Quella semmai si chiamerebbe "anomia", oppure, se si vuole proprio essere raffinati, "disnomia"...

paniscus_2.1

Messaggi : 4558
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da paniscus_2.1 Sab Feb 02, 2019 4:34 pm

Paddington ha scritto:Occhio paniscus  , se un pedagogogogo ti legge e scopre la parola "disnomia " la inserisce subito tra le diagnosi meritevoli di bes.
"Pierino è affetto da disnomia,  cioè non riconosce le regole e quindi non imponetegliele a scuola "

A me piace molto di più questa:

https://en.wikipedia.org/wiki/Dysnomia_(moon)

paniscus_2.1

Messaggi : 4558
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Ospite Sab Feb 02, 2019 4:41 pm

paniscus_2.1 ha scritto:

Innanzi tutto la parola "anarchia", letteralmente, non significa affatto "assenza di regole", ma "assenza di un capo", "assenza di uno che comanda sugli altri", il che è ben diverso.

Da dove sia arrivata la convinzione che "anarchia" significhi che non ci sono regole, o che ci sono regole ma ognuno se ne può fregare e fare quello che gli pare, sinceramente non lo capisco.

Il bello è che ne sono convinti anche quelli della Treccani ;-)

"anarchìa s. f. [dal gr. ἀναρχία, comp. di ἀν- priv. e tema di ἄρχω «comandare»]. – 1. Mancanza di governo, come stato di fatto, sia per assenza di un valido potere a causa di rivoluzioni, sia per inefficienza dell’esercizio del potere da parte di coloro che ne sono investiti: instaurare, far cessare, reprimere l’a.; periodo di anarchia. Per estens., disordine, confusione, stato di un luogo dove ciascuno agisce a suo arbitrio e senza ordine o regola: che a. in quell’ufficio!; in quella casa c’è la più completa a.; tutto il trecento parve, e fu veramente, a. (Carducci). 2. In senso storico-politico, dottrina che propugna l’abolizione di ogni governo sull’individuo e, soprattutto, l’abolizione dello stato, da attuare eliminando o riducendo al minimo il potere centrale dell’autorità; sviluppatosi nella 2a metà del sec. 19°, il movimento anarchico (che fu soprattutto guidato da M. Bakunin e da P. Kropotkin) sostiene un estremo decentramento dei poteri amministrativi della società, affinché i lavoratori possano organizzare da sé la proprietà e l’amministrazione dei mezzi di produzione."

http://www.treccani.it/vocabolario/anarchia/

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da arrubiu Sab Feb 02, 2019 4:58 pm

E quindi? Quale sarebbe la tua conclusione?
arrubiu
arrubiu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 25750
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Ospite Sab Feb 02, 2019 5:28 pm

arrubiu ha scritto:E quindi? Quale sarebbe la tua conclusione?
La mia conclusione su che cosa?
Sto replicando a paniscus sul termine anarchia.
È ovvio che tu non lo sei nel senso politico della parola. Quella era una battuta per estremizzazione. Ora non ne facciamo un problema.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da lucetta10 Sab Feb 02, 2019 5:50 pm

Analizzare in classe inni e canzoni è un esercizio interessantissimo, permette di far toccare con mano ai ragazzi temi complessi quali l'autorappresentazione/autocelebrazione di un popolo, la costruzione dell'identità nazionale, la narrazione patriottica. Io cerco sempre di integrare queste testimonianze allo studio della storia. Quest'anno mi sono intrattenuta perfino sulla Canzone del Piave!
Funzionano se ci si libera dalle pastoie ideologiche che hanno soffocato lo studio del Risorgimento fino a anni recenti, dopo la patetica annessione del tema risorgimentale da parte del fascismo. Basta guardare l'ossario del nostro Mameli al Gianicolo, col tronfio "Roma o morte", per capire l'uso strumentale che si sia fatto di quella generazione che era tutt'altro che nazionalista nel senso novecentesco del termine: normale allora che per decenni il Risorgimento abbia generato una certa "antipatia" anche nella critica e nella storiografia; ci sono poi le varie letture "di parte", come quella filo-borbonica che ho letto anche qui.
Il caso di Mameli è veramente sintomatico del clima risorgimentale, il giovane patriota che compone versi traboccanti amore di patria e si immola per la difesa di Roma (il nesso tra eroismo e vocazione letteraria è un altro tema interessantissimo da presentare ai ragazzi, abituati a considerare il letterato come uno sfigato). Nessun dubbio che sia retorica, certo, ma era una retorica ben viva già tra i contemporanei.I versi dell'Inno sono una specie di summa mazziniana, e mostrano l'apertura internazionale di Mazzini, non solo la retorica della difesa della patria avita (il riferimento al sangue polacco per esempio), ci sarebbe quindi anche da discutere sul presunto nazionalismo dell'inno, frutto più delle interpretazioni successive.  
Non so se vi sia mai capitato di leggere le lettere che le madri scrivevano ai giovani del battaglione toscano di Curtatone e Montanara (ragazzini anche quelli): inviti a immolarsi, a tornare a casa solo certi di aver difeso la causa, a riprova che erano temi non solo posticci e propagandistici, ma realmente circolanti.
E le arie di Verdi infondo non contengono gli stessi temi e gli stessi toni?

lucetta10

Messaggi : 9902
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

inno di Mameli - Pagina 2 Empty Re: inno di Mameli

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.