Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Calo delle nascite: un problema del cavolo.

+19
Nera
arancia
JaneEyre
@melia
Kuru-nee
Dec
lucetta10
mordekayn
seasparrow
paniscus_2.1
chicca70
balanzoneXXI
gugu
franco71
Mairu
arrubiu
bread&butter
Cozza
Paddington
23 partecipanti

Pagina 10 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... 9, 10, 11, 12  Successivo

Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio


L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Sab Ago 03, 2019 2:17 am

Può essere ma un pò influenzerà il fatto che un figlio ti viene a costare non meno di 100k euro se ti va bene.


Poi certo ci sono fattori culturali, di costume etc,etc..ma la situazione economica non aiuta.
Persino le immigrate dopo pochi anni che stanno in Italia vedono crollare la loro propensione a fare figli..


Solo quelle che nomino io mi vanno incinte..e porca la miseria ah,ah,ah...

mordekayn

Messaggi : 6550
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da Nera Sab Ago 03, 2019 8:38 am

Io, comunque, mi sono spesso chiesta come mai io ho fatto due figli, mia madre e le sue sorelle ne hanno fatti in media 4, mia nonna più di 10. E la risposta me l'hanno data loro quando mi vedevano girare come una trottola tra scuola, catechismo, pediatra, corsi pomeridiani vari. Nonne e zie mi dicevano "Ai nostri tempi non era così difficile". Ed in effetti è così. A scuola i bambini andavano a piedi. Se andavano. Mio padre ha preso la licenza elementare. Mia madre neanche quella. E i loro genitori non vedevano l'ora che lasciassero la scuola per dare una mano in casa o nei campi. Naturalmente a scuola si andava senza libri. Oggi bisogna accompagnarli e riprenderli di persona o fare delega scritta ad un parente. E bisogna comprare i libri. Vi immaginate comprarne per 10 figli? Servirebbero 5mila euro nel solo mese di settembre! Un tempo si facevano due, tre vaccini.... oggi è un continuo andirivieni dalla Asl... sempre accompagnati da un genitore che deve firmare e dichiarare di tutto di più.. il quale genitore ovviamente perde altrettanti giorni di lavoro. E il catechismo? Per fare comunione e cresima i miei figli hanno dovuto fare 7 anni di catechismo ciascuno! Significa che io per 14 anni li ho scorrazzati avanti e indietro dalla parrocchia. Io presi i miei bravi sacramenti in un anno. In passato... non c'erano corsi di inglese, di chitarra, la piscina, il calcetto, la danza e mettiamoci pure le feste di compleanno, perché in questa epoca così strana i genitori devono farsi carico pure di far socializzare i figli.Ai tempi di mia nonna non c'era neanche il Servizio Sanitario Nazional. Medicine e dottori si pagavano.. perciò semplicemente se ne faceva a meno. Si guariva coi rimedi della nonna. Quando funzionavano. Altrimenti la morte di un bambino era accettata come una cosa voluta dal destino... e capitava di frequente. Oggi portiamo i nostri figli anche dall'altra parte del mondo per curarli.
Potrei andare avanti con mille altri esempi.
La verità è che non si può dire che i nostri nonni siano stati più bravi e meno egoisti di noi... perché era un'epoca completamente diversa che non si può mettere a confronto con la nostra.

Nera

Messaggi : 377
Data d'iscrizione : 23.08.17

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da arrubiu Sab Ago 03, 2019 9:33 am

Ma sei serio? Ma finiscila..
arrubiu
arrubiu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 25746
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da chicca70 Sab Ago 03, 2019 9:34 am

Nera ha scritto:Io, comunque, mi sono spesso chiesta come mai io ho fatto due figli, mia madre e le sue sorelle ne hanno fatti in media 4, mia nonna più di 10. E la risposta me l'hanno data loro quando mi vedevano girare come una trottola tra scuola, catechismo, pediatra, corsi pomeridiani vari. Nonne e zie mi dicevano "Ai nostri tempi non era così difficile". Ed in effetti è così. A scuola i bambini andavano a piedi. Se andavano. Mio padre ha preso la licenza elementare. Mia madre neanche quella. E i loro   genitori non vedevano l'ora che lasciassero la scuola per dare una mano in casa o nei campi. Naturalmente a scuola si andava senza libri.  Oggi bisogna accompagnarli e riprenderli di persona o fare delega scritta ad un parente. E bisogna comprare i libri. Vi immaginate comprarne per 10 figli? Servirebbero 5mila euro nel solo mese di settembre!  Un tempo si facevano due, tre vaccini.... oggi è un continuo andirivieni dalla Asl... sempre accompagnati da un genitore che deve firmare e dichiarare di tutto di più.. il quale genitore ovviamente perde altrettanti giorni di lavoro. E il catechismo? Per fare comunione e cresima i miei figli hanno dovuto fare 7 anni di catechismo ciascuno! Significa che io per 14 anni li ho scorrazzati avanti e indietro dalla parrocchia. Io presi i miei bravi sacramenti in un anno. In passato... non c'erano corsi di inglese, di chitarra, la piscina, il calcetto, la danza e mettiamoci pure le feste di compleanno, perché in questa epoca così strana i genitori devono farsi carico pure di far socializzare i figli.Ai tempi di mia nonna non c'era neanche il Servizio Sanitario Nazional. Medicine e dottori si pagavano.. perciò semplicemente se ne faceva a meno. Si guariva coi rimedi della nonna. Quando funzionavano. Altrimenti la morte di un bambino era accettata come una cosa voluta dal destino... e capitava di frequente. Oggi portiamo i nostri figli anche dall'altra parte del mondo per curarli.
Potrei andare avanti con mille altri esempi.
La verità è che non si può dire che i nostri nonni siano stati più bravi e meno egoisti di noi... perché era un'epoca completamente diversa che non si può mettere a confronto con la nostra.

Beh, il tuo è un caso singolo. Mia nonna ha fatto due figlie e le ha fatte studiare fino all'università. Aveva un negozio e, al rientro, tutti aiutavano in casa, anche mio nonno.Le sue figlie (mia madre e mia zia) hanno avuto in media 1, 5 figli ciascuna, tra gli anni '60 e gli anni '70. Io ho 2 figli. Più o meno abbiamo mantenuto la stessa media. È chiaro che il mio è un caso singolo, non generalizzabile, così come non è generalizzabile il tuo. Francamente non ho mai conosciuto persone con 10 zii. Avere 10 figli era una rarità anche nell'800

chicca70

Messaggi : 3605
Data d'iscrizione : 26.12.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da chicca70 Sab Ago 03, 2019 9:38 am

Paddington ha scritto:Lasciamo perdere gli anni 40 e 50. Mi permetto di insistere: costa di più mantenere un bambino o un cane? Nessuna crociata, solo valutazioni.

Avendo 3 gatte e due figli, posso dire tranquillamente che le mie gatte costano come un quinto di figlio. Dovrei avere 15 gatti per equipararli al costo di un bambino. Oltre 500 euro di asilo mensili. Solo per l'asilo. Poi c'è il resto.

chicca70

Messaggi : 3605
Data d'iscrizione : 26.12.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da Nera Sab Ago 03, 2019 10:08 am

Ti assicuro che il mio non è un caso singolo. Dalle mie parti le persone della mia età hanno tutte 10/15 zii. Naturalmente sto parlando del profondo sud.I miei nonni sono nati tutti nell'800... e i miei genitori e gli zii tra gli anni '30 e '40. Dai racconti degli adulti... ho appreso una realtà lontana anni luce da quella attuale. Impossibile metterle sullo stesso piano.

Nera

Messaggi : 377
Data d'iscrizione : 23.08.17

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da Annaangelaelvira Sab Ago 03, 2019 10:28 am

Nera Beh, a quei tempi forse era anche più facile, ma soprattutto non si poteva scegliere.
Fino almeno a metà anni sessanta la contraccezione era di la’ da venire, chi restava incinta veniva licenziata ecc. ecc.
Noto appena di sfuggita che una quantità industriale di donne, fra quelle nate fino agli anni 30-40, in età da menopausa doveva subire interventi per ridurre il prolasso uterino.
Avete più sentito niente del genere, almeno dagli anni ‘80 in qua?
Ossia da quando il numero di figli per donna è sceso ad un livello ragionevole?

In ogni caso penso proprio sia meglio dare tante opportunità a due figli, piuttosto che pochissime a 10, ma continuo a pensare che non fosse così facile come ti hanno raccontato neppure a quei tempi.
Le donne non avevano mai un attimo di pausa, per vestire e nutrire le rispettive tribù, 365 giorni all’anno h24, rinunciando totalmente a se stesse.

Annaangelaelvira

Messaggi : 1808
Data d'iscrizione : 03.09.15

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da chicca70 Sab Ago 03, 2019 11:44 am

Nera ha scritto:Ti assicuro che il mio non è un caso singolo. Dalle mie parti le persone della mia età hanno tutte 10/15 zii. Naturalmente sto parlando del profondo sud.I miei nonni sono nati tutti nell'800...  e i miei genitori e gli zii tra gli anni '30 e '40. Dai racconti degli adulti... ho appreso una realtà lontana anni luce da quella attuale. Impossibile metterle sullo stesso piano.

Anche i miei genitori sono degli anni '30 ed i miei nonni sono nati ai primi del '900. Cambia il luogo: la mia famiglia è emiliana. Qui negli anni '30 nessuno aveva 10 figli, 3 o 4 sì ma 10 nessuno.

chicca70

Messaggi : 3605
Data d'iscrizione : 26.12.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da franco71 Sab Ago 03, 2019 11:47 am

chicca70 ha scritto:...

Anche i miei genitori sono degli anni '30 ed i miei nonni sono nati ai primi del '900. Cambia il luogo: la mia famiglia è emiliana. Qui negli anni '30 nessuno aveva 10 figli, 3 o 4 sì ma 10 nessuno.
Beh, però sette sì. Dovresti saperlo.


Ultima modifica di franco71 il Sab Ago 03, 2019 12:02 pm - modificato 3 volte.

franco71

Messaggi : 7559
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da franco71 Sab Ago 03, 2019 11:54 am

Un pò di tempo fa, c'era stata la proposta del governo di regalare un podere a chi faceva il terzo figlio. Non so se questa misura sia passata.
Se però si imposta il problema in questo modo ci facciamo ridere dietro.
Sarebbe interessante, da parte di chi ci governa, innanzittutto analizzare quali siano stati gli effetti dei bonus bebè, ed ancor prima, mi pare con la ministro Turco, gli assegni mensili per ogni figlio nato e l'incentivo per il terzo figlio. Hanno avuto qualche effetto positivo o potrebbero averlo su lunga scala?
Poi, secondo me, per non perdere tempo, bisogna ragionare su quello che hanno fatto altri governi europei, dove l'indice di natalità è più alto del nostro, anche in virtù di misure specifiche prese.
Se continuiamo a perdere tempo a complicare la vita degli immigrati, anche con campagne razziste e lanciare proclami sul fatto che gli italiani devono fare più figli, ci aggiungiamo che non devono curarsi dei cani, non facciamo molta strada.


Ultima modifica di franco71 il Sab Ago 03, 2019 11:57 am - modificato 1 volta.

franco71

Messaggi : 7559
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da franco71 Sab Ago 03, 2019 11:59 am

chicca70 ha scritto:...

Anche i miei genitori sono degli anni '30 ed i miei nonni sono nati ai primi del '900. Cambia il luogo: la mia famiglia è emiliana. Qui negli anni '30 nessuno aveva 10 figli, 3 o 4 sì ma 10 nessuno.
Ti riquoto. Indovina indovinello. Un tuo noto corregionale e nostro coevo, che ha nove figli. Oggi è un caso più unico che raro.

franco71

Messaggi : 7559
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da chicca70 Sab Ago 03, 2019 12:12 pm

franco71 ha scritto:
chicca70 ha scritto:...

Anche i miei genitori sono degli anni '30 ed i miei nonni sono nati ai primi del '900. Cambia il luogo: la mia famiglia è emiliana. Qui negli anni '30 nessuno aveva 10 figli, 3 o 4 sì ma 10 nessuno.
Ti riquoto. Indovina indovinello. Un tuo noto corregionale che ha nove figli.

Non ne ho idea. Sarà un raro fanatico religioso, se sono figli della stessa donna. Magari in un paesino di montagna. Se sono figli di donne diverse, potrebbe essere chiunque. Dimmi.

chicca70

Messaggi : 3605
Data d'iscrizione : 26.12.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da Kuru-nee Sab Ago 03, 2019 12:14 pm

Anche nelle mie zone negli anni '30 era comune avere un mucchio di figli. Mio nonno paterno aveva 11 fratelli, mio nonna paterna 6, mia nonna materna lo stesso, solo mio nonno materno ne aveva soltanto 2. Porta una media di più di 7 figli a famiglia. Molti sono morti piccoli o comunque giovani.
Secondo me il numero di figli non dipendeva solo dalla zona, ma dal livello economico e culturale.
La nonna di chicca70 probabilmente non aveva una cattiva situazione economica (infatti è riuscita addirittura a far studiare le figlie all'università).
I miei nonni mangiavano pane e cipolla e non finivano nemmeno le elementari. A 5/6 anni custodivano da soli gli animali della stalla prima di andare a scuola, sono racconti che mi sono sentita fare anche dai miei genitori fin da piccola. Mio padre ha solo la licenza elementare ed è nato negli anni '50. Persino mio zio materno che è di fine anni '60 non ha terminato le scuole medie.
Il boom economico è arrivato un po' in ritardo da noi, nelle campagne, e già la generazione dei miei nonni ha fatto la metà dei figli rispetto ai miei bisnonni.

Mi pare evidente che il benessere economico e lo stile di vita odierno non si conciliano con il fare molti figli. Non tanto perché si farebbe la fame, ma perché non si riuscirebbe a far fronte a tutte le esigenze (non solo economiche, ma anche di tempo) e opportunità che vogliamo dare ai nostri bambini.

Non so come si faccia a paragonare il costo di un cane con il costo di un essere umano, e soprattutto il tempo che si dedica a un animale domestico e quello che si dedica a un bambino. Non voglio sminuire l'affetto e la cura che si dovrebbe avere nei confronti degli animali se si sceglie di tenerli, ma davvero vogliamo fare un paragone?


Ultima modifica di Kuru-nee il Sab Ago 03, 2019 12:21 pm - modificato 1 volta.

Kuru-nee

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 27.07.17

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da franco71 Sab Ago 03, 2019 12:16 pm

chicca70 ha scritto:
franco71 ha scritto:
chicca70 ha scritto:...

Anche i miei genitori sono degli anni '30 ed i miei nonni sono nati ai primi del '900. Cambia il luogo: la mia famiglia è emiliana. Qui negli anni '30 nessuno aveva 10 figli, 3 o 4 sì ma 10 nessuno.
Ti riquoto. Indovina indovinello. Un tuo noto corregionale che ha nove figli.

Non ne ho idea. Sarà un raro fanatico religioso, se sono figli della stessa donna. Magari in un paesino di montagna. Se sono figli di donne diverse, potrebbe essere chiunque. Dimmi.

Nel primo caso si tratta dei famosi fratelli Cervi.
Nel secondo caso si tratta dell'ex ministro del Rio.
Monogami e non proprio fanatici religiosi.

franco71

Messaggi : 7559
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da franco71 Sab Ago 03, 2019 12:29 pm

Kuru-nee ha scritto:...
Non so come si faccia a paragonare il costo di un cane con il costo di un essere umano, e soprattutto il tempo che si dedica a un animale domestico e quello che si dedica a un bambino. Non voglio sminuire l'affetto e la cura che si dovrebbe avere nei confronti degli animali se si sceglie di tenerli, ma davvero vogliamo fare un paragone?
Quando si prende male un senso unico prima o poi si sbatte.
La teoria di Paddington consiste nell'affermare che la gente rinuncia a fare ed allevare figli per curarsi dei cani (ho invertito i verbi per caso).
Nelle famiglie dove ci sono figli possono esserci anche cani e/o altri quadrupedi. Anzi per i bambini, con bisogni speciali o meno. la pet therapy aiuta anche a relazionarsi, è stato così dall'alba dei tempi. Quelli che non hanno figli ma pets non è che lo facciano necessariamente perchè costa meno un cane di un figlio o un cane vlga più di un figlio.
Che ci siano mode spesso esagerate anche nella cura degli animali domestici posso condividerlo come fatto di costume però rientra nel concetto di benessere delle nostre società così come possedere un camper.


Ultima modifica di franco71 il Sab Ago 03, 2019 12:31 pm - modificato 1 volta.

franco71

Messaggi : 7559
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da chicca70 Sab Ago 03, 2019 12:29 pm

franco71 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
franco71 ha scritto:
chicca70 ha scritto:...

Anche i miei genitori sono degli anni '30 ed i miei nonni sono nati ai primi del '900. Cambia il luogo: la mia famiglia è emiliana. Qui negli anni '30 nessuno aveva 10 figli, 3 o 4 sì ma 10 nessuno.
Ti riquoto. Indovina indovinello. Un tuo noto corregionale che ha nove figli.

Non ne ho idea. Sarà un raro fanatico religioso, se sono figli della stessa donna. Magari in un paesino di montagna. Se sono figli di donne diverse, potrebbe essere chiunque. Dimmi.

Nel primo caso si tratta dei famosi fratelli Cervi.
Nel secondo caso si tratta dell'ex ministro del Rio.
Monogami e non proprio fanatici religiosi.

Sui fratelli Cervi non discuto. Su Del Rio, credo che la componente religiosa abbia influito non poco. È nel Pd ma la sua provenienza originaria è la Margherita. In sostanza si tratta di un democristiano. E lui stesso dice di essere cattolico praticante.

chicca70

Messaggi : 3605
Data d'iscrizione : 26.12.14

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da franco71 Sab Ago 03, 2019 12:42 pm

chicca70 ha scritto:...
Sui fratelli Cervi non discuto. Su Del Rio, credo che la componente religiosa abbia influito non poco. È nel Pd ma la sua provenienza originaria è la Margherita. In sostanza si tratta di un democristiano. E lui stesso dice di essere cattolico praticante.
Certamente ha influito, mi permetto di dire positivamente, nel senso che ha valutato economicamente e non solo la possibilità di farsi una tribù. Il principio base non è tanto uno va bene, due però, tre no, ma il senso di responsabilità e condivisione di questa all'interno della coppia e man mano che i coniglietti escono dal cilindro trasmettere anche a loro la cogestione.
Il senso di responsabilità potrebbe portare anche a decidere di avere zero figli, perchè no? Parlo di situazioni anche qui particolari, non certo la norma.
E' comunque una situazione oggettivamente straordinaria e molto personale per la situazione italiana, la soluzione politica non è certo quella di Del Rio, ma quella almeno di una media di 2 figli per coppia. Giusto per mantenere le entrate uguali alle uscite:)


Ultima modifica di franco71 il Sab Ago 03, 2019 12:54 pm - modificato 1 volta.

franco71

Messaggi : 7559
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da franco71 Sab Ago 03, 2019 12:43 pm

balanzoneXXI ha scritto:...

Ma davvero volevano regalare il campicello? ... ...
Dovresti essere d'accordo: podere al popolo.

franco71

Messaggi : 7559
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 10 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 10 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... 9, 10, 11, 12  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.