Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Contatti27
Ultimi argomenti commentati
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Pagina 3 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 10, 11, 12  Seguente

Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio


Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 4:13 pm

I ruoli li devi dare in base ai posti VACANTI e DISPONIBILI.
Se i 5000 posti in meno sono dovuti ad un calo demografico (o più prosaicamente ad una volontà di risparmiare) non puoi tagliare il 20% dei posti da dare in ruolo in Piemonte e non toccare manco di striscio i posti in Sicilia, Calabria, Campania e Puglia.

Oggi ho letto i contingenti e mi sembrava di essere su scherzi a parte..uno scippo ai danni delle regioni del nord che non ha alcuna giustificazione.

Addirittura in Lombardia  tolgono 2000 posti dalle immissioni e in Sicilia 0 , dove molte meno sono le scoperture di organico...
Alla faccia dell'equità...

mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 31, 2019 4:18 pm

Non facciamo demagogia, i posti si danno sulle disponibilità.
Il Veneto ha 5600 posti, la Calabria 1000, Piemonte quasi 5000, Campania quasi 3000, Lombardia più di 11000 (!), Sicilia 2000. Veneto Piemonte e Lombardia insieme fanno 21.702 posti su 53627, per chi ha investito di più lo stato?


Ultima modifica di lucetta10 il Mer Lug 31, 2019 4:20 pm, modificato 1 volta

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 4:22 pm

I dati sono dati.

Non c'è alcuna giustificazione nel fatto che il sud mantenga le stesse immissioni previste quando vi era il contingente di 58000 posti e i 5000 posti vengano praticamente tolti quasi tutti a Lombardia, Veneto e Piemonte le tre regioni in cui tolgono del tutto arbitrariamente dal 16% (Lombardia) fino al 20% dei posti (Piemonte).

I 5000 posti in meno andavano tolti in proporzione in base alle disponibilità a tutte le regioni...evidentemente hanno deciso di non toccare il meridione (che pure in prospettiva perderà più popolazione rispetto al nord) e di massacrare le regioni del nord italia dove per inciso ci sono le maggiori criticità sulle scoperture di organico.

Una vera e propria vergogna.


Ultima modifica di mordekayn il Mer Lug 31, 2019 4:26 pm, modificato 1 volta

mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 31, 2019 4:25 pm

Ma dici veramente? Capisco chiedere di coprire tutti i posti disponibili ma parlare di scippo di chi ha il 20% ai danni di chi ha l’80% è demenziale!
Il Mef ha speso praticamente solo per le immissioni al nord, quale scippo? E il nord si lamenta anche dei soldi delle loro tasse che andrebbero altrove!
Se avessero tagliato in proporzione il nord avrebbe avuto comunque un taglio decisamente più consistente del sud, viste proprio le proporzioni

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 4:29 pm

lucetta10 ha scritto:Ma dici veramente? Capisco chiedere di coprire tutti i posti disponibili ma parlare di scippo di chi ha il 20% ai danni di chi ha l’80% è demenziale!
Il Mef ha speso praticamente solo per le immissioni al nord, quale scippo? Se avessero tagliato in proporzione il nord avrebbe avuto comunque un taglio decisamente più consistente del sud, viste proprio le proporzioni

Come QUALE scippo?

Contingenti INVARIATI al sud e taglio a due cifre in Piemonte, Veneto e Lombardia con migliaia di posti in meno ?

Si assume dove ci sono posti vacanti e disponibili e se il contingente delle assunzioni diminuisce in base ad un calo della popolazione scolastica SI TAGLIA DOVE MAGGIORE è il CALO DEMOGRAFICO, cioè sempre nel sud italia.

Un taglio dello 0% in Sicilia di fronte ad un taglio del 20% in Piemonte è follia pura...e il bello è che non si dice nulla mentre per mesi si è dovuto sentire scemenze sesquipedali sulla regionalizzazione e sulla secessione dei ricchi.

Altro che regionalizzazione...è vergognoso questo trattamento discriminatorio.


Ultima modifica di mordekayn il Mer Lug 31, 2019 4:33 pm, modificato 1 volta

mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da Dec Mer Lug 31, 2019 4:31 pm

mordekayn ha scritto:I dati sono dati.

Non c'è alcuna giustificazione nel fatto che il sud mantenga le stesse immissioni previste quando vi era il contingente di 58000 posti e i 5000 posti vengano praticamente tolti quasi tutti a Lombardia, Veneto e Piemonte le tre regioni in cui tolgono del tutto arbitrariamente dal 16% (Lombardia) fino al 20% dei posti (Piemonte).

I 5000 posti in meno andavano tolti in proporzione in base alle disponibilità a tutte le regioni...evidentemente hanno deciso di non toccare il meridione (che pure in prospettiva perderà più popolazione rispetto al nord) e di massacrare le regioni del nord italia dove per inciso ci sono le maggiori criticità sulle scoperture di organico.

Una vera e propria vergogna.

Ma mi spieghi cosa cambia? Quelle immissioni non ci sarebbero state comunque perché non c'erano persone in graduatoria. A me sembra un giochino senza senso tra un ministero e l'altro. Usare termini come massacrare, vergogna o scippo mi pare del tutto fuori luogo.

Dec
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 83339
Data d'iscrizione : 23.08.10

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 4:35 pm

Se   il taglio dei 5000 posti è SOLO VIRTUALE (cioè tutto sui sostegni che NON hanno persone sufficienti nelle GMRE2018 , nelle gae e tra i vincitori 2016) la cosa ci può anche stare, ma se vanno a toccare le immissioni reali allora è un altro paio di maniche e quei termini sono anche troppo moderati.



mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 31, 2019 4:37 pm

Così con gli organici vuoti ti ritrovi il triplo di quelle belle ap e trasferimenti al sud di cui tanto ti lamenti
I tagli A DUE CIFRE non sono trascendentali, ma dovute al fatto che le assunzioni sono a tre cifre! Uno su cinque degli assunti sarà in Lombardia, il che significa che la spesa pubblica ha proteso enormemente per le regioni del nord (80%!) in barba alle sparate dei leghisti e ai piagnistei degli autonomisti, e si parla anche di discriminazione!

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 4:46 pm

lucetta10 ha scritto:Così con gli organici vuoti ti ritrovi il triplo di quelle belle ap e trasferimenti al sud di cui tanto ti lamenti
I tagli A DUE CIFRE non sono trascendentali, ma dovute al fatto che le assunzioni sono a tre cifre! Uno su cinque degli assunti sarà in Lombardia, il che significa che la spesa pubblica ha proteso enormemente per le regioni del nord (80%!) in barba alle sparate dei leghisti e ai piagnistei degli autonomisti, e si parla anche di discriminazione!

Per quanto mi riguarda se potessi farei trasferire in sovrannumero tutti quelli che lo vogliono, così la finiamo qui ah,ah,ah..



La Lombardia aveva diritto a 13000 posti perchè ci sono tantissimi posti vacanti e disponibili, enormemente di più di altre regioni.  Mica per altro.

Se tagli il contingente di oltre 5000 posti non puoi toccare selettivamente solo alcune regioni e non toccarne altre.  

O il sud non ha calo demografico mentre il nord perde dal 16 al 20% della pianta organica?

Non mi pare.


Se poi parliamo come nell'articolo di OS di tagli dovuti al fatto che non ci sono candidati per le immissioni è un altro paio di maniche...

mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 31, 2019 4:49 pm

Ma qualcuno glielo spiega al profeta della fertilità che in Italia non ci sono abbastanza donne fertili per il suo radioso futuro di maschia gente italica?

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 31, 2019 4:51 pm

Ribadisco: pretendere che si colmino le disponibilità è sacrosanto, parlare di scippo di chi ha il 20% e di vergogna perpetrata ai danni di chi ottiene pressoché tutta la voce di spesa pubblica è un litro conto, sono toni da propaganda che non tengono conto delle cifre

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 4:52 pm

mordekayn ha scritto:
lucetta10 ha scritto:Così con gli organici vuoti ti ritrovi il triplo di quelle belle ap e trasferimenti al sud di cui tanto ti lamenti
I tagli A DUE CIFRE non sono trascendentali, ma dovute al fatto che le assunzioni sono a tre cifre! Uno su cinque degli assunti sarà in Lombardia, il che significa che la spesa pubblica ha proteso enormemente per le regioni del nord (80%!) in barba alle sparate dei leghisti e ai piagnistei degli autonomisti, e si parla anche di discriminazione!

Per quanto mi riguarda se potessi farei trasferire in sovrannumero tutti quelli che lo vogliono, così la finiamo qui ah,ah,ah..



La Lombardia aveva diritto a 13000 posti perchè ci sono tantissimi posti vacanti e disponibili, enormemente di più di altre regioni.  Mica per altro.

Se tagli il contingente di oltre 5000 posti non puoi toccare selettivamente solo alcune regioni e non toccarne altre.  

O il sud non ha calo demografico mentre il nord perde dal 16 al 20% della pianta organica?

Non mi pare.


Se poi parliamo come nell'articolo di OS di tagli dovuti al fatto che non ci sono candidati per le immissioni è un altro paio di maniche...


E' la notizia del giorno eh ^_^

I figli non si fanno perchè non è economicamente conveniente farli, il lavoro è incerto e scarne sono le opportunità lavorative. Infatti importiamo manodopera che se va bene ha l'equivalente della secondaria di primo grado ed esportiamo a botte di 100k italiani all'anno persone con lauree e diplomi.

mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 4:56 pm

lucetta10 ha scritto:Ribadisco: pretendere che si colmino le disponibilità è sacrosanto, parlare di scippo di chi ha il 20% e di vergogna perpetrata ai danni di chi ottiene pressoché tutta la voce di spesa pubblica è un litro conto, sono toni da propaganda che non tengono conto delle cifre


Puoi pensarla come vuoi, ma se vedo un taglio del 20% delle immissioni in una regione (che ha una caterva di posti vuoti) e 0 tagli al sud  non posso non dire quello che dicono i numeri cioè che come al solito per considerazioni che vanno al di là dei numeri oggettivi si fanno figli e figliastri.

E il bello è che poi si racconta la rana e la fava del calo demografico..a me risulta che il calo demografico sia più forte al sud e che sempre il sud ha molti meno posti vacanti e disponibili.

mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 31, 2019 4:57 pm

Non facciamo gli sbruffoni, siamo il paese con il più basso tasso di laureati in Europa e quello con il minor numero di giovani al mondo, dove la prendiamo sta cavalleria? quelli che esportano veramente numeroni di laureati sono i paesi emergenti, non noi tapini

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 5:05 pm

lucetta10 ha scritto:Non facciamo gli sbruffoni, siamo il paese con il più basso tasso di laureati in Europa e quello con il minor numero di giovani al mondo, dove la prendiamo sta cavalleria? quelli che esportano veramente numeroni di laureati sono i paesi emergenti, non noi tapini

Se  in 5 anni vanno via 240'000 italiani, oltre la metà dei quali è laureato e ci arrivano persone che se va bene hanno la licenza media E'  un BEL problema, perchè il bilancio è negativo.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/10/laureati-allestero-stipendio-piu-alto-del-61-perdiamo-capitale-umano-suicidio-perfetto/5244759/

mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da mordekayn Mer Lug 31, 2019 5:08 pm

https://www.corriere.it/scuola/universita/test-ammissione-preparazione-e-orientamento/notizie/medici-fuga-italia-gia-10000-lavorano-all-estero-nodo-numero-chiuso-6bccdec6-62b6-11e9-a7fc-361228882fb7.shtml


E non vi sto a dire quello che mi dice un mio caro amico anestesista..cioè che all'estero gli hanno offerto 5000 usd + alloggio.
Da noi se va bene ne prende intorno ai 2000 netti.
Se andasse all'estero la sua formazione (tra liceo e università) costata oltre 200'000 euro andrebbe tutta a favore del paese ospitante.

O altro mio amico biotecnologo che ora lavora al King's college e in Italia se andava bene gli offrivano il lavoretto precario a 1300 euro al mese..


E intanto noi importiamo muratori, imbianchini, manovali e badanti..

mordekayn

Messaggi : 6277
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 31, 2019 6:02 pm

mordekayn ha scritto:
lucetta10 ha scritto:Non facciamo gli sbruffoni, siamo il paese con il più basso tasso di laureati in Europa e quello con il minor numero di giovani al mondo, dove la prendiamo sta cavalleria? quelli che esportano veramente numeroni di laureati sono i paesi emergenti, non noi tapini

Se  in 5 anni vanno via 240'000 italiani, oltre la metà dei quali è laureato e ci arrivano persone che se va bene hanno la licenza media E'  un BEL problema, perchè il bilancio è negativo.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/10/laureati-allestero-stipendio-piu-alto-del-61-perdiamo-capitale-umano-suicidio-perfetto/5244759/


...ma non eravamo il paese dove nessuno voleva più fare "certe" professioni? Adesso ci scopriamo bisognosi di laureati? E chi le fa queste professioni che non vogliamo più fare o siamo troppo vecchi per fare? Ci si decida almeno e si scelga una lamentela per volta!
La Germania ha molti più immigrati dell'Italia, e anche con laurea perché sa cosa farne, noi perché dovremmo attrarre laureati se non sappiamo cosa fare dei nostri (che sarebbero anche pochissimi) ma ci mancano le badanti e i braccianti perché siamo tutti vecchi e/o non vogliamo più fare i tornitori?
Ci stupiamo anche di attrarre persone con titolo di studio basso?
Per non parlare del fatto che come al solito si parla di cifre risibili esagerandone la portata: 120.000 capocce laureate e la chiamiamo "fuga di cervelli"!

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 31, 2019 6:09 pm

mordekayn ha scritto:
lucetta10 ha scritto:Ribadisco: pretendere che si colmino le disponibilità è sacrosanto, parlare di scippo di chi ha il 20% e di vergogna perpetrata ai danni di chi ottiene pressoché tutta la voce di spesa pubblica è un litro conto, sono toni da propaganda che non tengono conto delle cifre


Puoi pensarla come vuoi, ma se vedo un taglio del 20% delle immissioni in una regione (che ha una caterva di posti vuoti) e 0 tagli al sud  non posso non dire quello che dicono i numeri cioè che come al solito per considerazioni che vanno al di là dei numeri oggettivi si fanno figli e figliastri.

E il bello è che poi si racconta la rana e la fava del calo demografico..a me risulta che il calo demografico sia più forte al sud e che sempre il sud ha molti meno posti vacanti e disponibili.

Perché guardi ai numeri che ti interessano.
Io potrei invece guardare al fatto che il Mef finanzia con le tasse di tutti le regioni del nord per l'80% e ne trarrei una diversa ingiustizia e diversi figli e figliastri. Il sud ha meno posti disponibili e infatti ha avuto il 20% dei posti su scala nazionale. Lasciare vuoti in organico al sud quando il problema, e te ne lamenti tu continuamente, sono gli spostamenti da nord a sud è una richiesta veramente incoerente.
Questo succede quando i dati vengono usati per confermare i propri pregiudizi

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da gugu Mer Lug 31, 2019 6:30 pm

I posti che vengono "tagliati" al Nord sono semplicemente posti che non vorrebbero mai coperti da ruoli perché manca personale abilitato.
Per cui questi posti andrebbero comunque a supplenza al 31-08.

Con questo falso taglio di ruoli nessuno perderà nulla.
gugu
gugu

Messaggi : 37927
Data d'iscrizione : 28.09.09

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da Dec Mer Lug 31, 2019 7:43 pm

Penso che si riferisca alle donne in età fertile: è un concetto della demografia.

Dec
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 83339
Data d'iscrizione : 23.08.10

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Calo delle nascite: un problema del cavolo.  - Pagina 3 Empty Re: Calo delle nascite: un problema del cavolo.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 10, 11, 12  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.